Bazar di notizie che possono interessare...
 






----------------------------------------




Etna : Patrimonio oltraggiato

Eh,no..non ci sto !! Sulle "schifezze sull'Etna" (discariche,incuria,sporcizia ed amenità varie) sembra quasi abbiano scoperto tutto gli "stranieri" Giada ed Enrico...che,inviate e postate le loro sacrosante osservazioni a chi di dovere e sui social,hanno "smosso le acque" della "indignazione" indigena.
Centinaia di consensi  al post che ha denunciato il misfatto ed oggi le repliche verbali dell'Ente Parco dell'Etna e dei sindaci di Belpasso e Randazzo su La Sicilia...
Peccato che proprio Tony Zermo ed il quotidiano di Catania (ed Isola tutta) abbiano  condotto vere e proprie battaglie per evidenziare le "sconcezze" segnalate oggi dai due meritevoli turisti...per anni,mica solo una volta, ci si è rivolti alle competenti istituzioni per porre un freno allo "schifo" dell'abbandono e della incuria del Vulcano e di tutte le infrastrutture collegate. E,dopo la attribuzione del "Patrimonio dell'umanità", sempre La Sicilia ha messo in guardia dalla concreta possibilità di perdere il titolo.
Questo per precisone di informazione...poi,per mio personale autoriconoscimento, rivendico di avere segnalato l'andazzo diverse volte nel decennio scorso (anche con foto allegate) e pure essendo ospitato nella rubrica apposita.
Senza particolare amarezza mi ricordo di non avere trovato alcun pubblico sostegno alle mie segnalazioni, nessun "indignato" mi venne a supporto...ma tant'è, io scrivo quel che reputo vada segnalato,non cerco sicuramente "consenso" politico o di immagine.
Ritengo grave,invece, che siano "passate in carrozza" le tante campagne di sensibilizzazione e denuncia di Zermo e de La Sicilia...se siamo nuovamente allo stesso punto (fermo) vuol dire che neppure la stampa riesce a "smuovere le acque".
Come,purtroppo,dimostrato anche per TUTTE  le altre "manchevolezze" catanesi e siciliane. 

Grazie per l'attenzione
                                                                   17.06.16



-----------------------------------------------



SAC (aeroporto di Catania) : lo scenario libanese

"Lo scenario" Sac ha titolato Tony Zermo il suo lungo articolo per (tentare di) spiegare ai lettori de La Sicilia cosa stia avvenendo nella lotta per la "privatizzazione e quotazione in Borsa" dello aeroporto di Catania.
Nelle e tra le righe (numerose,per i suoi metri di comunicazione) il Nostro giornalista ha fatto capire come risolvere il problema dello scalo di Fontanarossa sia piú complicato e difficile della elezione del Presidente del Libano...che,per quanti non lo sapessero,viene eletto grazie ad una miscellanea di proporzioni etnico-religiose e politiche in confronto alla quale impallidiva pure il Manuale Cencelli di democristiana memoria.
Dalla parole di Crocetta,Bianco,Riggio sembrerebbe che il prossimo "vertice" tra i tre   dovrebbe portare ad "individuare il percorso da seguire" per arrivare alla soluzione ma tenendo presente che si devono aspettare le decisioni della Sac (la società concessionaria dei servizi aeroportuali) e che i Ministeri interessati sono piú di due...
Considerando che,nella pagina precedente,l'ottimo Mario Barresi aveva tratteggiato il percorso necessario per la nuova governanza della stessa Sac (con elezioni e nomine nelle tre Camere di Commercio interessate) etc.,etc..confesso di aver rinunciato al tentativo di capire "cosa" esattamente stia succedendo e "quali" siano i veri interessi dietro questa storiaccia tutta siciliana.
Si,proprio tipicamente "nostrana"...visto che tutti gli altri scali italiani hanno trovato il proprio "equilibrio di proprietà e gestione"...resta fuori soltanto la Sac con l'aeroporto di Catania !!
Come finirà ?? Credo neppure Zermo possa ipotizzarlo,ma non promette affatto bene...
A proposito,ma non vuole essere certo una ipotesi auspicabile,ricordo che in Libano (alla fine) i Presidenti li eleggono...ma poi,spesso,li ammazzano pure.
                                                       
                                                                                    08.06.16

-----------------------------------------


Elezioni amministrative 06.06.16

Astensionismo : il vero vincitore delle elezioni continuino pure politici e soci dei media ad ignorare il rifiuto del ‪#‎regimepartitocratico‬


ti senti rappresentato da questi servi del regime partitocratico ?? ....#nonvotare !!😊


----------------------------------------------------


Guai a chi "ruba" la bandiera UEista

"un luridume degno di Stalin presentare il candidato di Casa Pound,Simone Di Stefano,assieme ai mafiosi come "impresentabile"..perché "arrestato nel 2013 per aver rubato e distrutto la bandiera della UE nel corso di una manifestazione". L'Italia che impartisce lezioni di "democrazia" all'Egitto è questa...vomitevole !!"

Questo il mio commento di gettito su social ed a indirizzi media generalisti (Sytg24 e Rai in testa) che hanno propagato la notizia dello "impresentabile" di Casa Pound,associandolo subdolamente (come peraltro ha fatto per prima la commissione parlamentare presieduta dalla Bindi) alla mafia & socie...
Ora lo invio alle testate in indirizzo...
Pure chi non abbia nulla a che vedere con Casa Pound e la abbia pure in avversione dovrebbe (secondo me) stigmatizzare questo attentato alla libertà elettorale di un movimento politico e della singola persona..Simone Di Stefano !!

Grazie per l'attenzione
Vincenzo Mannello 

P.s. rifaccio presente,per quanti non lo sapessero,di NON essere aderente di Casa Pound e di essere astensionista dichiarato.
Quindi non ho "conflitti di interesse"...
                                                                             01.06.16



-----------------------------------------------



Favor : lo scudo dell'impotenza (voluta)

Nessuno,neppure il piú incallito xenofobo (o presunto tale) dovrebbe essere rimasto insensibile alla vista (fotografica e televisiva) della piccolissima bambina salvata dal naufragio dei giorni scorsi nel "Mar Lorum".
Tutti,mi voglio augurare,riteniamo che i bimbi  vadano tutelati ad ogni costo da guerre,fame e tragedie varie come le pericolosissime "traversate" del Mediterraneo...che tali non dovrebbero essere considerando il fatto che,appena partiti barconi e gommoni,i migranti lanciano Sos programmati per avvisare le vedette della  "raccolta in mare".
Chiaramente,una volta ammassati, gli occupanti diventano a rischio e capovolgono spesso le imbarcazioni per la troppa (giustificatissima) "ansia da recupero", dando vita alle "tragedie del mare".
E così,strizzati tra il dovere di "obbligo di salvataggio" degli equipaggi incaricati e la umana comprensione per quanto avviene, perdiamo la capacità di analizzare il perché non si sia in grado di porre freno al "fenomeno migrazione".
In Italia specialmente, visto che da noi arrivano tutti "via mare"...dalla Libia quasi sempre.
E qui inizia l'ipocrita gioco delle parti tra il nostro governo, l'Unione Europea, l'Onu, la Nato e persino il jihadismo libico...tutto supportato da gran parte dei media.
Altrove, nell' Europa Centrale e dell'Est (ma pure a Calais), hanno innalzato muri di filo spinato ed usato le maniere forti per limitare l'afflusso incontrollato di profughi ed affini...in Italia non è possibile perché è il Mediterraneo il confine : l'acqua dove è obbligo morale ed internazionale salvare chi si trovi in difficoltà.
Già a suo tempo, non appena iniziati i viaggi, avevo indicato la soluzione piú ovvia per fermare esodo e stragi di innocenti : bombardare e distruggere le imbarcazioni ed i depositi dei trafficanti "prima" dell'uso,agli attracchi od in spiaggia.
Io, come tanti altri, fummo ignorati dalle autorità e dai media generalisti e pure segnati come "guerrafondai ignoranti".
La Libia era nel caos e le leggi internazionali vietavano qualunque intervento militare.
Supreme balle,per coloro (tantissimi) che non hanno l'anello al naso e seguono l'informazione libera...il caos lo avevamo creato noi occidentali aggredendo Gheddafi ed ammazzandolo brutalmente servendoci dei tagliagola di oggi.
In totale violazione delle leggi internazionali,peraltro.
Ma,faccio appello alla attenzione dei lettori, già da due mesi la Libia ha un "governo legittimo", imposto dall'Onu, dagli Usa, dalla UE e pure dall' Italia con la forza e senza alcuna "elezione democratica".
Al Sarraj, il presidente, tale è perché sostenuto con le armi da truppe americane, inglesi, francesi e (si dice) pure italiane.
Allora, come la mettiamo ??
Visto che ora siamo "alleati" perché non gli diamo una smossa ??
Abbiamo di tutto davanti le coste della Libia : navi da guerra, marò, elicotteri, droni, cacciabombardieri, persino aerei radar...
Gli altri stati occidentali fanno quel che vogliono, quando vogliono e come decidono loro...per una volta perché l'Italia non usa il suo potenziale militare autonomamente per difendere i propri confini da questa potenziale invasione (ci sono 400.000 migranti ammassati in Libia) ??
Non dobbiamo attaccare nessuna postazione militare libica alleata, o colpire civili innocenti... solo barconi alla fonda e gommoni prima che ci salgano i migranti....
Se ci dormisse qualche trafficante di povera gente, avremmo pure fatto un'opera buona !!
Chi ci governa non può sempre farsi scudo dell'immagine della piccolissima Favor di turno...

Grazie per l'attenzione
                                                            28.05.16


---------------------------------------------------


RadioTirananchio gracchia ma non ascolta


RadioTirananchio impazza in vista delle prossime amministrative a Roma ed altre importanti città...ogni giorno ospiti "illustri" e meno famosi ci deliziano per due ore con approfondite analisi sui mali delle precedenti amministrazioni e sulle taumaturgiche ricette dei candidati (vecchi e nuovi) che rimetteranno tutto a posto.
Zanchini,fior di conduttore esperto in cabotaggio radiofonico,a tutti offre una ribalta per rispetto della "par condicio" partitica....tranne che agli astensionisti !!
Ignorando (come del resto tutti gli altri suoi colleghi di RadioTiranauno e pure televisivi) che almeno metà degli italiani non votiamo piú (a Bolzano ieri il 60% di astensionismo),si permette pure di dare lezioni di civismo democratico citando o dando la parola ad "illustri" personaggi che invitano "a votare in ogni caso".
Magari glissando sul fatto che,per gli astensionisti,quelli nominati siano feccia da cui stare lontano proprio perché esponenti della partitocrazia corrotta e corruttrice.
Resta il fatto,incontrovertibile,di come sia possibile che,in un "servizio pubblico",non si trovi un solo ospite che rappresenti il variegato mondo del #nonvotare....
O meglio,la risposta è elementare :
RadioTiranauno è emittente del regime partitocratico,si pretende forse che dia spazio a quanti non ci credono piú ??

Grazie per l'attenzione
Vincenzo Mannello

P.s. le testate che volessero ospitare questo "sfogo" probabilmente si ritroverebbero messe all'indice tra quelle che fomentano il "populismo qualunquista"...io invece le ringrazio anticipatamente perché,magari non condividendone il contenuto,darebbero una ulteriore prova che il pluralismo ancora esiste in Italia.
Escludendo,ovviamente,la Rai e tutte le emittenti generaliste...

                                                                                  26.05.16

--------------------------------------------------



Kerry vuole morto Assad

Kerry,alle trattative di Parigi sulla Siria, ha minacciato Assad e la sua gente : "il Presidente ed i suoi mai al sicuro senza la pace". 
Quella pace che vogliono imporre gli Usa ed i suoi servi Nato e musulmani alla Erdogan : la frantumazione della Siria ed un governo fantoccio a Damasco.
I precedenti sono effettivamente sinistri,per quel che hanno realizzato dove posti in essere : Afghanistan,Irak,Libia e Siria (tratto solo quelli piú eclatanti) sono il manuale della perfetta "crociata" occidentale : al posto di "Dio lo vuole" è la bandiera della "democrazia occidentale" in città e territori così lontani e diversi dalla nostra civiltà (si fa per dire) che avrebbe dovuto sventolare.
Lascio perdere l'analisi delle (risapute) ragioni economiche che stanno dietro ad ogni crisi politica e militare che "collassi" un qualunque stato nel mondo (Venezuela,ad esempio),ricordiamo cosa sian gli stati sopra citati alla data di oggi.
L'Afghanistan liberato e con un parlamento democratico ?? Usa e Nato hanno dovuto evitare il ritiro promesso da Obama...intere provincie sono sotto il controllo dei Talebani.
A Kabul non è sicura neppure la "zona rossa" delle ambasciate..(se) appena l'ultimo yankee abbandonerà il territorio,i Talebani spazzeranno le forze (??) armate afghane in pochi giorni. Al massimo troveranno opposizione nei nuovi adepti dello Stato Islamico che hanno messo da tempo gli occhi   dove non dovrebbero (il figlio di Bin Laden auspica un passaggio di tutti i jihadisti sotto Al Baghdadi).
Peggio ancora in Irak...malgrado decenni di invasione crociata e miliardi di dollari investiti in addestramento ed armi,il governo di Baghdad arranca nella "riconquista" di Mosul e del territorio nazionale sotto controllo del Califfo. Fatto sta che la presenza della numerosissima comunità sciita al potere non basta a sanare la irreparabile frattura con i sunniti (almeno una gran parte). Se non fosse per le milizie filo iraniane (con gli aerei e soldati Usa) le bandiere nere sventolerebbero a Baghdad tra migliaia di teste tagliate e mausolei e monumenti violati.
Tutto frutto,lo ripeto per l'ennesima volta,della aggressione a Saddam Hussein ed al suo conseguente omicidio. Lo sapevamo tutti,tranne i cervelloni,che la sua fine avrebbe portato allo status quo.
Stessa storia,come da copione,in Libia.."primavera araba" contro Gheddafi e subito bombardamenti Nato sulla testa,fino al suo assassinio.
Frantumazione di fatto,governo fantoccio insediato a Tripoli e ribelli ovunque,per tutti i gusti..persino un Califfato a Sirte !!
Ultima,ma prima per importanza,la Siria...ai filoccidentali la "primavera" del 2011 non portò la vittoria e le teste di Assad,degli alawiti e dei cristiani. L'esercito popolare siriano non si sfaldò e si strinse accanto al Presidente Assad... resistendo alla marea di mercenari e tagliagole stranieri scaraventati in Siria da ogni parte del mondo. Oggi,con il determinante aiuto degli alleati russi,iraniani ed hezbollah, il legittimo (per l'Onu) governo di Damasco tenta di riprendere il controllo di tutta la Siria.
E quì torniamo a Parigi : gli Stati Uniti minacciarono sia Saddam come pure Gheddafi di morte se non si fossero arresi alle  "forze democratiche". E,visto che entrambi non lo fecero,procurarono il loro assassinio...pure in mondovisione.
Al Colonnello libico ammazzarono anche figli e tribù...tanto per essere sicuri.
Ieri Kerry ha reiterato ad Assad la minaccia di morte (tradotta) : se non te ne vai ( in esilio in Iran) uccideremo te,la tua bella e coraggiosa moglie,la tua famiglia e persino la tua "gente"  (alawiti,sciiti,drusi e cristiani che lo sostengono).
Bashar al Assad non cederà,ne sono sicurissimo...resterà con il suo popolo che lo ha eletto e confermato in grande maggioranza. Combatterà fino alla vittoria od alla morte...per la Siria unita e con gran parte dei siriani che combattono assieme a lui.
Kerry si può mettere l'animo in pace...persino se Putin (follemente) mollasse il fedele alleato  gli Usa non vincerebbero proprio niente !!
Esattamente come in Afghanistan,Irak e Libia..
                                                                                       18.05.16


--------------------------------------------------


13.05.16


sullo Stretto traghetteremo in funivia

"Funivia dello Stretto",se non fosse una progettazione seria avrei pensato ad una proposta di Crozza per risolvere (a chiacchiere) l'eterna querelle del collegamento stabile tra Sicilia e Calabria.
Invece ieri,a Milano, l'ingegnere messinese Achille Baratta e lo strutturista Massimo Majowiecki hanno esposto alla stampa il loro progetto di una funivia situata a 70 metri sopra il livello del mare per "unire" Messina a Reggio Calabria.
L'opera andrebbe ad inserirsi nell?ottica di una ?metropolitana leggera? per collegare la stazione marittima peloritana all?aeroporto reggino in 15 minuti (???) ed avrebbe un costo di circa 850 milioni di euro.
Dettagli tecnici e fattibilità sarebbero certificati dalla professionalità stessa degli autori,presentati dalla stampa come due autorità in materia.
Già alcuni quotidiani nazionali hanno dato risalto al progetto che,nelle intenzioni,andrebbe a seppellire quello del Ponte ferroviario e stradale...irrealizzabile (secondo gli oppositori) per pericoli vari (mafia compresa) e costi stratosferici (vale solo per il Sud).
Detto che,sempre secondo ciò che ho letto,in comune le due "meraviglie" avrebbero il solo fatto di divenire "polo di attrazione turistica",mi sorgono i primi dubbi...
In una città (Messina) che,malgrado la presenza del sindaco piú ambientalista e rivoluzionario d'Italia,ha prodotto le tariffe di traghettamento piú care d'Italia,dove la linea tranviaria ha avuto un parto trentennale e neppure so se funzioni a regime, ove il porto che doveva servire al collegamento rapido con il Continente è (quasi) sempre interrato, ove i tir diventano pericolosi killer delle strade urbane, dove manca l'acqua potabile per settimane intere, dove etc.,etc..si realizzerà una "metropolitana leggera" che collegherà la Stazione Marittima (già di fatto dismessa dalle 20 alle 6 dalle Ferrovie di Stato) con l'aeroporto di Reggio Calabria ??
In 15/20 minuti e mediante tensostrutture di ultimissima generazione ??
Queste ultime non so cosa siano,ma so che l'aeroscalo reggino è praticamente obsoleto ed inutilizzato per impossibilità territoriali e strutturali.
A che servirebbe l'avveniristico collegamento se non parte (ed arriva) nessuno ?
I turisti avrebbero una meravigliosa visuale da 70 metri di altezza ?? 
Certo,tanto loro verrebbero una sola volta a provarla...ma i siciliani (e calabresi) che utilizzassero la funivia per cosa dovrebbero salirci ?? Con i bagagli al seguito per riprendere un treno successivamente ? Vecchi,donne e bambini al seguito ??
Auto e tir,evidentemente,continuerebbero a far file agli imbarchi con perdita di ore e saccheggio di euro elargiti ai privati....
Va bene,la avrei dovuta prendere piú alla leggera e non con la rabbia di un convinto sostenitore della necessità del Ponte...
E poi,siamo sinceri,nessuno (specie in Sicilia e Calabria) può credere che si realizzeranno mai...ma quale Funivia dello Stretto !!
                                                                                                     11.05.16


-------------------------------------------


Isis...bandiera nera sul Chiapas ??

Approda in Messico la "caravella Al Baghdadi",esattamente nel Chiapas del mitico  "subcomandante Marcos" di rivoluzionaria memoria...e pianta il vessillo nero dello Stato Islamico in quella terra tanto lontana da Raqqa e Mosul.
Credo di essere tra i pochissimi,in Italia,ad aver raccolto questo segnale che proviene da fonti tutte da verificare ma estremamente importanti per quel che potrebbero significare qualora fossero (come ritengo probabile) attendibili almeno come progetto...e che sintetizzo ai lettori per non confonderli.
Messico ed America Centrale sono storicamente zone "turbolente" dal punto di vista storico, segnate profondamente da fortissime disuguaglianze sociali con riflessi conseguenti di assetti politici precari.
Inutile ricordare le pratiche coloniali della Spagna e degli Usa per riportare alla mente il susseguirsi di rivoluzioni e colpi di stato che hanno condotto allo assetto attuale di tutto il Centro America.
Allora cosa ti pensa il Califfo (almeno,così sembra) ??  "Esportiamo la nostra missione" nel Chiapas,lì dove gli eredi dei Maia non hanno perso la voglia di ribellarsi alle vergognose forme di sfruttamento del governo centrale messicano...ma che non trovano più convincenti e sufficienti le azioni e le proposte dei guevaristi di turno per riscattarsi dallo sfruttamento liberalcapitalista.
Non sono musulmani ?? Convertiamoli...,sembra incredibile ma pare stia accadendo !!
Una volta riusciti nel primo passo, passare ad un indottrinamento jihadista non verrà difficile,viste le condizioni vergognose i cui gli  "infedeli" tengono contadini e non di quella parte del Messico meridionale. 
In verità si parla di qualche centinaio di "convertiti" già belli e pronti...forniti pure di "istruzioni per l'uso".
Prima di tutto espansione verso il confinante Guatemala con attacchi armati alle infrastrutture governative,specie caserme ed aeroporti...il resto verrebbe da se !!
Un "Califfato" mexico-guatemalteco che attirerebbe come mosche decine di migliaia di nuovi guerriglieri da tutte le parti della America Latina (e non solo).
Riscrivo,per non essere tacciato di divulgazione di "cazzate",..aspettiamo conferme o smentite,ma non dalle solite fonti "governative"...piuttosto dai futuri avvenimenti "sul campo".
Per quanto di mia possibilità,cercherò di seguire la attuazione di questa strategia che a me sembra tutt'altro che folle...vi immaginate un "Califfato" non esageratamente lontano da una nazione dove già vivono decine di milioni di musulmani...gli Stati Uniti d'America ??

Grazie per l'attenzione
                                                                        07.05.16


---------------------------------------------------------------
 Onore ai Caduti della RSI !!







niente messe per il Duce !!

Ci risiamo...messe in suffragio di Benito Mussolini e Caduti della RSI con relative polemiche,prima e dopo le cerimonie.
Persino oggi,ex festa del lavoro tramutatasi in esibizione canora di massa, l'Anpi di Catania non trova di meglio da fare che richiedere l'arresto dei "pericolosi nostalgici" dal braccio teso che hanno reso omaggio al Duce in Chiesa...oltraggio che il Vaticano dovrebbe evitare mandando al rogo i sacerdoti che tollerassero tali "sconcezze".
Quelle politiche le tratto subito : lo stato incrimina penalmente chi saluti romanamente la memoria di personaggi deceduti 70 anni fa...e,per sovraccarico,vuole arrestare quanti producano,vendano e comprino i portachiavi con il volto del Duce !!
A parte che non trovo alcuna differenza tra il "bieco regime" che perseguitava gli "anti" e quello "democratico" che dà la caccia "ai" fascisti, ritengo lo sforzo controproducente per le vestali della costituzione e pure inutile...
Stando alle continue (reciproche) accuse di svariati esponenti politici (di grido e non) di Fascismo è piena l'Italia,l'Europa e pure la Terra...
..Renzi è un balilla al potere, BombObama è "nero"anche di faccia,Putin lo è per i fautori della Nato e gli UEisti...,Erdogan quasi per tutti e Netanyahu si avvicina addirittura piú ad Hitler che a Mussolini !! 
Assad è il male assoluto per molti sunniti  mentre il Califfo indossa l'uniforme da SS...regimi "fascisti" vengono segnalati al potere in Sud America,in Centro Africa e persino in Groenlandia !! 
Quindi,ne consegue,perseguitino pure lor signori...se non sono bastate la guerra persa,le esecuzioni in massa dei capi,dei militi e dei civili innocenti a soffocare il Fascismo,una cosa è certa : hanno fallito di butto !! 
Se ne facciano una ragione perché :
Noi Fascisti  "c'eravamo,ci siamo e ci saremo"..
(sollevo la testata ,qualora pubblicasse,da ogni sospetto di complicità in "ricostituzione").
Quanto alla Chiesa (non solo a Catania) che,  per vietare le funzioni, si richiama alla "costituzione" rinunci intanto ai benefici dei Patti Lateranensi,voluti proprio da Quello che un Papa (in camicia bianca) definì "Uomo della Providenza". 
E, visto il richiamo alla "legalità" piuttosto che alla pietà religiosa, di conseguenza in tante nazioni rispetti le leggi e le "costituzioni" in vigore senza rompere le palle con lezioni morali su migranti e muri di qualunque genere. 

Grazie per l'attenzione
                                                          01.05.16
Video Messa incriminata



----------------------------------


dal Cairo un vaffanculo per l'Italia

Rania Yassen, giornalista per la tv saudita Al Arabiya, sostiene dal Cairo che l'omicidio di Giulio Regeni sia "un complotto internazionale" e che "l'Italia andasse al diavolo",visto che di morti simili è pieno il mondo e che noi,per mafia in testa,non possiamo impartire lezioni in materia a nessuno.
In effetti,visto pure quanto da me fatto notare già dal primo momento,il crescendo mediatico e politico della tragica esecuzione del giovane ricercatore e giornalista al Cairo ha assunto aspetti inusitati di cui non si comprende il vero fine.
Tralasciando i dubbi che continuo ad avere sul reale operato di Regeni in Egitto,mi ha molto colpito la posizione del governo italiano,una fermezza (a chiacchiere) mai usata in precedenza per nessuno dei poveri nostri connazionali ammazzati più o meno misteriosamente all'estero e rimasti "senza giustizia" e senza neppure "energiche proteste" verso i governi responsabili.
Per non citare Calipari (agente segreto doc),freddato da un americano a Baghdad per punire il pagamento del riscatto Sgrena,di appena mesi fa è lo stranissimo omicidio in Libia degli operai Piano e Failla,ammazzati da quei tagliagole libici che oggi costituiscono le "forze armate" del governo Sarraj...da noi riconosciuto ed imposto in Libia senza elezione alcuna.
Per questi ultimi niente di niente...neppure uno striscione allo stadio e neanche una audizione alla Camera dei familiari in nome dell'immancabile "antifascismo".
Per Regeni,no...tutti mobilitati : da Amnesty a (udite,udite) BombObama !!
Gli stessi (Renzi ed Obama per tutti) che hanno inneggiato al golpe di Al Sisi ed alla "democrazia" restaurata in Egitto (che ha provocato migliaia di morti,torture ed incarcerazioni) oggi pretendono "verità su Regeni" dal dittatore con cui (però) fanno affari d'oro...
Fermo restando che le "verità" si dovrebbero conoscere per Regeni e per chiunque altro,in patria e fuori, non credo proprio che il caso troverà mai una soluzione "vera"...impossibile che le autorità italiane (e dei paesi "alleati") non lo sappiano.
Ed allora ? Quale è il fine di questo can can mediatico ? La caduta di Al Sisi ? La guerra all'Egitto se non consegnerà i colpevoli ?
Non estrarremo il gas che abbiamo trovato da quelle parti e non pagheremo le tangenti relative ? O cosa...?
Non ho certo la pretesa di saper dare io una o più risposte....
Intuisco però che,tramite la giornalista egiziana,la prima vera indicazione è arrivata : "andate vaffanculo" !!
Vedremo assieme cosa saremo capaci di fare in concreto e quale "verità" porteremo a casa.
                                                                   26.04.16


----------------------------------------------


19.04.16

astensionismo dilagante,oltre il referendum

Affonda il referendum sulle trivelle,votato solo  dal 32% degli elettori...
Al netto degli insulti di quelli che giudicano il "votare un obbligo morale e civile" e delle furbizie di coloro che (sul modello Napolitano) lo ammettono o negano secondo "comodo", mi si permetta di dire la mia sullo "astensionismo" in piena libertà.
Le testate che mi ospitano sanno bene che,sul #nonvotare, sono tra i pochi che ci mettono nome e faccia ma,dati alla mano,non rappresento certo la posizione isolata di un pazzo.
Pertanto,senza che quel che scrivo impegni in alcun modo quanti vogliano pubblicare,sintetizzo brutalmente :
"ancora troppi non hanno capito che moltissimi italiani non crediamo piú in niente e nessuno che rappresenti il regime partitocratico". 
Trivelle o meno (peraltro un referendum che non serviva a nulla e sarebbe stato sicuramente poi disatteso come quello sull'acqua e l'altro sui soldi ai partiti), l'unica scelta è stata #nonvotare !! 
Consapevolmente o meno,ha preso piede tra i cittadini la necessità personale di non avere nessuna forma di partecipazione attiva a qualunque tipo di proposta provenga da uomini e partiti presenti nelle sedi istituzionali.
Accettare un programma (o,peggio,votare per una formazione politica) significa di fatto avallare la partitocrazia imperante che,da sempre,sta al potere presentandosi come un Giano bifronte : una faccia di chi governa e l'altra di chi finge di fare opposizione....ma sempre di Giano è il volto !!
Rassegnazione,ignavia,mancanza di soluzioni ?? 
No,al massimo tracce latenti di "eversività" (a cercare con il lanternino) perché la logica conclusione di questo ragionamento porta ad una sola scelta : quella di lasciarli (gli appartenenti al sistema partitocratico) affogare da soli nella melma in cui hanno ridotto l'Italia....
E dopo,al momento opportuno, evitare accuratamente di tendere loro la mano per salvarli...😊
                                                                         18.04.16


----------------------------------------


Regeni assassinato da "malvagi"

...così parlò al Sisi,grande amico di Mattarella e Renzi che lo celebrarono (prima e durante il ritrovamento del cadavere) come difensore della #democraziaoccidentale in Egitto e baluardo contro il terrorismo nel mondo.
Prego chi pubblica e legge di non dimenticarlo mai...come fanno disinvoltamente da quel giorno i media del regime partitocratico,RadioTiranauno in testa e SkyTg24 in coda...
Un bombardamento di (dis)informazione continuo sulle indagini relative alla tristissima sorte del povero giovane,"ricercatore" ...di "informazioni" per conto di una istituzione privata (al servizio di "servizi") e di un giornale di nota collocazione politica (rossastra). Senza contare la famigerata università di Cambridge,nella storia centro di reclutamento per spie di vario schieramento.
La mia impressione,espressa pure mediaticamente per come possibile, è che il tutto sia divenuto una manovra diversiva di Renzi per spostare l'attenzione da fronti e problemi piú gravi (Libia, scandalo "Operazione #PetroleumNostrum", blocco del Brennero etc.) sulla risposta "ferma e dura" da dare ad al Sisi.
Confermo che,come sottolineo dal primo momento,mi risulta fortemente sospetta questa  fermezza governativa per la morte (esecrabile) di un nostro concittadino all'estero in una nazione a rischio ordine pubblico...mai rilevata in quella di Calipari in Iraq (con americani colpevoli),fino a quelle dei poveri operai assassinati in Libia ieri l'altro da bande che ora appoggiamo( per Sarraj) e passando per i tre uccisi in Venezuela e neppure degnati della minima attenzione dalla Farnesina. 
Da parte egiziana,in verità, solo "traccheggi" investigativi e giudiziari...ma cosa si aspettava l'Italia che si "indigna" senza sapere un cavolo di niente ??
In Egitto c'è stato un colpo di stato militare che ha rovesciato il Presidente Morsi (legittimamente eletto,piacesse o meno agli Usa ed israele)...,lo ha sbattuto dentro ed ha impiccato e condannato migliaia di Fratelli Musulmani ed oppositori vari.
Cosa volete possa rappresentare uno in più tra i 500 e passa scomparsi ad opera del regime di al Sisi ?? Un problemino,tutt'al più..visto che c'è il gas dell'Eni in ballo,oltre gli alberghi di Sharm...basterà poi qualche tangente a sistemare tutto,vedrete.
Avevo suggerito di far scrivere direttamente alla immancabile #procuradiRoma (quella famosa per insabbiamenti storici ed omissioni  varie) di stendere lei la verità su Regeni...,magari facendosi aiutare dai nostri celebrati (dai media di regime) servizi segreti.
Che,tutt'ora,non hanno scoperto neppure chi sparò a Portella della Ginestra...senza parlare delle stragi da Piazza Fontana fino a quelle "di mafia" e che li hanno visto spesso protagonisti in galera !! 
Allora,si scriva a Roma chi ha ucciso il povero giovane,per "errore di valutazione" (non era una spia)..
si consegni il tutto alla magistratura egiziana che lo metterà  nero su bianco,indicando due/tre colpevoli da far sbranare alla pubblica opinione !!
Ah,se nel frattempo questi "esseri malvagi" dovessero "decedere" (volontariamente o meno), non facciamone un problema...
Sempre di "cattivoni" si tratterebbe...

                                                                             14.04.16


-----------------------------------------------------


Grillo : M5S diga (di fango) contro il nazifascismo

Questo il punto chiave della video intervista a La Gabbia del 6 aprile...niente di nuovo,già dal suo esordio nell'arena del regime partitocratico avevo segnalato le sue prime dichiarazioni in tal senso.
Che,fin da allora,evidenziavano grande ipocrisia nell'affermare "il superamento delle categorie destra/sinistra e fascismo/comunismo"...fatto per abbindolare allocchi di destra e "camerati" veri o presunti che cercavano una via nuova allo schifo dei partiti italiani.
Operazione riuscita alle elezioni politiche del 2013 che gli portarono milioni di voti di "destra" e 126 tra deputati e senatori tutti comunistardi ed affini.
Ieri,trattando pure altri argomenti,si è ripetuto : in Europa crescono partiti e movimenti "nazifascisti" perché "non ci siamo noi"...fateci una statua !!
Neanche una parola su comunisti e simili (presenta la Raggi dichiaratamente sinistrosa),neppure contro il liberalcapitalismo  UEista che ha affossato italiani ed europei.
Lui vede un solo nemico : il "nazifascismo" !!
Beh,si rassegnino Grillo ed i suoi parlamentari : Fascismo e Nazionalsocialismo hanno perso la guerra e tutti i propri capi ideologici e militari che sono stati ammazzati,incarcerati e perseguitati da leggi liberticide ma "democratiche"..."guai ai vinti" funziona sempre.
Ma se dopo 70 anni costituiscono un tale pericolo in Europa (ed in altre nazioni) un motivo ci sarà pure,no ??
Piaccia o meno a Grillo ed a tutto il ciarpume dello UEismo atlantista e sinistroso,così è e peggio (per loro) sarà !!
Quanto all'Italia stia pur certo che non è lui ad arginare il Fascismo risorgente (??)...è la meschina litigiosità di piccolissimi personaggi e partitini unita alla assoluta mancanza di un Capo...si,uno con la C che sia in grado di catalizzare il malcontento (davvero trasversale) del popolo italiano portandolo in parlamento e,come necessario,nelle piazze alla maniera di Reggio 1970 !!
Un modello che il sig. Grillo (antifascista dichiarato) ha avuto possibilità di realizzare nella  sera del "ci vediamo tutti in Piazza Monte Citorio" susseguente alla rielezione di Napolitano...ma che lo vide scappare,assieme ai suoi parlamentari e truppe,per paura di essere arrestato.
                                                           07.04.16


-------------------------------------------------------


Libia : al potere la #democraziaoccidentale...senza elezioni

Mi rendo conto che,con questa storia della Libia,forse ho rotto "i cabasisi" agli editori ed ai lettori che leggono le mie personali valutazioni ma meglio dire le cose prima che piangere (falsamente) dopo.
Ricapitolo in poche righe i fatti incontrovertibili,senza perdermi con nomi di improponibile memoria...
2011 : Usa,Francia,Inghilterra e (dopo) Italia decidono che "Gheddafi sta massacrando il suo popolo" e che le "primavere arabe" devono esplodere pure a Tripoli e Bengasi oltreché al Cairo e persino a Damasco...si aggredisce così (con parziale appoggio Onu e colpevole tolleranza russa e cinese) uno stato sovrano che sta soffocando una sanguinosa rivolta fondamentalista. Si permette ai dei tagliagola certificati di avere ragione dell'esercito governativo mediante furiosi bombardamenti ed appoggio di truppe speciali ed agenti segreti a terra. Gheddafi viene intercettato dai droni Usa (di Sigonella..),fatto linciare dai ribelli ed infine giustiziato da un agente francese per farlo tacere..sui dollari versati a Sarkozy (ed a tutti i capi occidentali) e per impadronirsi del petrolio libico.
Da quel momento e fino ad oggi (per favore,fate particolare attenzione) la Libia diviene un caos "organizzato" : gli occidentali fanno svolgere una parodia di elezioni ai "vincitori" che portano alla formazione del tanto celebrato "governo di Tobruk". 
Lo riconosce persino l'Onu (!!) e viene messo sotto tutela militare dall'Egitto (che,nel frattempo,sostituisce il votato governo di Morsi con il golpista al Sisi tanto celebrato da Renzi e Mattarella).
In questi 5 anni a Tripoli e Misurata non ci stanno...e si dichiarano rappresentanti ufficiali della volontà popolare.
Altro governo (non riconosciuto dall'Onu) con altri capi,altro esercito e tanto petrolio...
Sempre negli ultimi due anni,dettaglio di non poco conto, spunta fuori Al Baghdadi e ti crea un Califfato della Sirte...con tanto di territorio sotto controllo ed enclavi in altre città costiere.
Pure la regione del Fezzan,immensa ma desertica ed al sud, è di fatto fuori controllo ma evitiamo di considerarla per il momento.
Quindi ricapitoliamo quel che ci hanno ripetuto Onu,Ue,Nato e media occidentali associati fino a marzo 2016 : il legittimo governo sta a Tobruk,riconosciamo solo quello e i ribelli si devono adeguare alle nostre decisioni.
Eh..,no !! Troppo semplice...
In pochi giorni accade che un notabile al servizio degli occidentali,tale al Sarraj, venga "nominato" dall'Onu rappresentante della Libia intera (senza elezione alcuna) e trasportato da Tunisi a Tripoli (ricordiamo sede del governo "illegittimo") scortato dalla marina inglese.
In poche ore gli "illegittimi" capi tripolini si consegnano a Sarraj e scappano a Misurata per sfuggire alle puntuali "sanzioni personali" UEiste ed alle forze speciali americane e francesi pronte ad ammazzarli.
Oggi la cosiddetta "comunità internazionale" ha dichiarato "illegittimo il già legittimo. governo di Tobruk" ...persino il buon al Sisi ha avallato il tutto !! Chi non ci sta rischia quantomeno la saccoccia se non la pelle...
Radio,televisioni e giornali inneggiano da stamane alla "stabilizzazione" della Libia di Sarraj...è questa la vera "democrazia occidentale" che viene imposta al mondo musulmano !!
E poi ci domandiamo come possa nascere e crescere l' Isis...

                                                                                       06.04.16



-----------------------------------------------

"quant'è bello lo morire acciso"...in Venezuela

Questo devono aver pensato alla Farnesina relativamente alla morte di ben tre cittadini italiani assassinati, in circostanze che definire oscure è poco,in diverse località del Venezuela tra febbraio e marzo.
Ultimo,in ordine di tempo (ed in relazione a quanto di mia conoscenza,grazie a casuale consultazione della testata telematica abruzzese Rete8.it) l'ingegnere 53enne  Celli Ursi : giustiziato (secondo la polizia venezuelana) con un colpo alla testa mentre guidava per rubargli un rolex d'oro.
Prima di lui erano stati trovati morti stecchiti due giovani di 25 e 21 anni,Dino Rubens Tomasilli e Matteo Di Francescantonio ammazzati in circostanze non ben chiarite ma con evidente spietatezza.
E su quest'ultimo caso si evidenzia la differenza di attenzione delle nostre autorità diplomatiche con il caso Regeni...
La madre del povero giovane,la cui salma è stata seppellita in fretta e furia dai venezuelani il giorno dopo il ritrovamento del corpo,si è rivolta (sempre secondo Rete8) al consolato italiano per saperne di piú od,almeno,avere la possibilità di seppellire il figlio in Italia.
Risultato ? Niente,se ne riparlerà tra 5 anni...!!
Allora mi è sorta la logica domanda : perché il governo italiano non ha fatto nulla e la immancabile Procura di Roma non ha (come sembra) "aperto un'inchiesta" secondo il modello egiziano usato per Regeni ?? 
Perché la povera e disperata madre di Matteo  Di Francescantonio non è stata portata a Montecitorio per denunciare il comportamento delle autorità venezuelane ??
Le è stata data sufficiente assistenza legale e supporto da parte della nostra diplomazia ?
Con quali risultati...??
Ed i media del regime partitocratico,tutti insorti per chiedere la verità su Giulio Regeni al punto da ventilare la necessità di rompere con l'Egitto di Al Sisi, perché su Matteo ( e chissà su quanti altri casi simili di italiani sparsi per il mondo) hanno taciuto ??
Forse perché,permettendo alla madre di parlare pubblicamente, si dovrebbe  e potrebbe mettere sotto accusa il governo di Maduro ?? Un Presidente che non può essere accusato di crimini "nazifascisti" in quanto socialistoide (se non proprio marxista) ??
Non mi dilungo ulteriormente per analizzare questi "strani" comportamenti delle istituzioni italiane nei confronti dei nostri cittadini all'estero,andremmo troppo lontano...
Chiedo solo alle testate indipendenti di rilanciare la notizia sottoponendola alla attenzione dei lettori...perché non finisca nel dimenticatoio (sempreché non ci siano stati sviluppi che non posso conoscere).
Morire in modo violento,per mano assassina e pure senza ottenere giustizia,non può e non deve essere orribile al Cairo ed accettabile a Caracas....

Grazie per l'attenzione
                                                                      03.04.16


-----------------------------------------------

un "alert" per Serraj...⚠ 

Problemi per Serraj a Tripoli..,neppure sbarcato ed è già casino tra spari e minacce dei vari governi libici (Isis tace)...
Tutto questo grazie alla irresponsabile aggressione occidentale alla Libia di Gheddafi nel 2011 ed al suo conseguente assassinio. 
Che,tra parentesi,ha visto l'entusiastico consenso dei grandi media italiani per esportare a Tripoli la "democrazia occidentale". 
Forse non sanno ancora i lettori che la UE,per imporre Serraj come presidente mai eletto da nessuno,ha subito iniziato una vera e propria "caccia all'uomo" degli oppositori dei governi di Tripoli e Tobruk. Sanzioni e minacce di arresto in Europa per chi si opponga al diktat dell'Onu e della Nato,pronte alla invasione armata (Italia in testa).
Siamo alla follia,lo Stato Islamico dilagherà da Sirte fino al Fezzan...tempesta in arrivo !!⚠ 

n.b. successivamente ai ricatti dell'UEismo sono fuggiti gli esponenti del governo di Tripoli...vedremo cosa succederà.

                                                                                    01.03.16

--------------------------------------------------------------------------------------


Muos : le parabole hanno messo radici

La sottostante mia riflessione è del 12 gennaio 2013,regolarmente pubblicata su sito ed affidata ai media :
"Del Muos mi sono occupato poco e tanto meno in prima persona. Ci sono battaglie che è bene combattano forze "fresche" e pure "incensurate". Purtroppo ritengo che il loro sforzo non otterrà assolutamente nulla. L'impianto è addirittura vitale per il sistema di rilevazione e guida satellitare per droni ed affini nel prossimo futuro. Figurati se gli Usa possono permettere che venga modificato un progetto risalente a più di un decennio fa. E che ha già portato la vicina (a Niscemi) Sigonella ad essere la base principale anche dei droni nel Mediterraneo e nel sud-est asiatico. Solo una rivoluzione potrebbe impedire la realizzazione del Muos in Sicilia. Ma, sempre a mio modesto parere, per ora di rivoluzioni non se ne parla. In Sicilia come in Italia ed Occidente".
In aggiunta,il giorno dopo,a fronte della "coraggiosa" iniziativa di Crocetta (Presidente della Regione) nel "bloccare" il Muos,aggiunsi :
"Crocetta chiude ai lavori per la istallazione della antenna. Con il plauso di tutti,pure il mio. Ora,se fa sul serio ed è davvero "autonomista" come dichiara,
APPLICHI l'art. 31 dello Statuto della Regione Siciliana.
Si faccia coraggio,assuma il comando delle forze dell'ordine,pure delle Forze
Armate,e blocchi "manu militari" tutte le operazione Usa e del servo governo 
italiano".
Chiedo a quanti trovino interessante il tema di riproporre tutto integralmente...visto che la situazione è in stallo ma "scivola" par pari verso la messa in attività della struttura.
"Non fa male" a persone e cose,oramai gli  "esperti" del Tribunale hanno certificato i (loro) dati...al massimo potrebbe avere un impatto (ambientale ??) sulla "Riserva naturale" in cui è stata collocata.
Ma cosa volete possa essere (per gli ideatori) ??
Da non esperto del settore mi viene difficile credere che,al momento opportuno,i cervelloni militari yankee abbiano sbagliato le coordinate dei 4 siti ove collocare le parabole. A quanto ho letto negli Usa ci sono cittadine abitate a due passi dalle stesse,senza apparenti problemi.
Se i comandi americani hanno avuto "pazienza" nel sopportare proteste (sacrosante) e cause civili e penali è soltanto perché il sistema satellitare non serviva in piena attività in questo decennio.
Oggi la situazione è differente : tra Libia,Egitto,Israele,Siria ed altre amenità il Mediterraneo,con tutto il Medio Oriente, è un vulcano attivo di guai.
Gli Stati Uniti completeranno il Muos e lo renderanno pienamente operativo...non basteranno le proteste delle coraggiose mamme ed i soldi spesi in avvocati vari a fermare l'opera.
Renzi,o chi per lui,accetterà o subirà...ci sono protocolli segreti che hanno fatto dal 1945 dell'Italia una colonia di fatto a stelle e strisce.
Tutte balle,le mie ?? Per il bene della mia terra mi auguro di sbagliare ma lo vedremo prima di altri tre anni....

Grazie per l'attenzione
                                                                               29.03.16


---------------------------------------



Salah è contento...siamo a posto

Salah : "sono contento,non ne potevo più". Ovvero.. il piú ricercato terrorista dello Stato Islamico in Europa,braccato da servizi segreti e polizie di ogni parte del mondo per la strage del Bataclan e collaterali,aspettava con ansia il momento dell'arresto...
Per poter immediatamente dar libera uscita alle confessioni sui crimini commessi e,si presume,sui complici che lo hanno aiutato nell'impresa ed a quella relativa alla rete di complicità, a Bruxelles ed in tutto il continente, goduta fino ieri.
Fin qui la "cronaca" radiotelevisiva e dei giornali occidentali (tutti,direi)...un "bene,bravo..bis" alle autorità belghe che,assieme a quelle francesi,hanno portato a termine la strage.
Si sa com'è..,c'è sempre qualcuno che non è mai completamente (o per niente) convinto e rassicurato dalle versioni ufficiali.
Io,senza alcuna specifica capacità od arte divinatoria,ho maturato in mezzo secolo di vita la seguente convinzione : mai credere ai #servizisegretioccidentali,neppure se dicessero la verità".
Perché ?? Per il semplice fatto che qualche perplessità dovrebbe sorgere spontaneamente in chi segua gli eventi del terrorismo con un minimo di attenzione. Basterebbe infatti riflettere sui comportamenti passati dei #servizisegretioccidentali (italiani compresi) ed infine decidere se darsi da fare per cercare di saperne di piú o accettare le versioni ufficiali dei governi interessati.
Partano dall'Italia i lettori,anziani o meno che siano..i misteri del terrorismo nostrano sono tutti ben solidificati,con relativi depistaggi dei nostri 007 per comodità definiti "deviati".
Da Portella della Ginestra nel 1947 ad Ustica,da Piazza Fontana alla Stazione di Bologna...(via Italicus,Peteano,Piazza della Loggia etc..) fino all'apice del Delitto Moro...non sappiamo ancora la "verità vera" e non la sapremo mai (a mio modestissimo parere).
Però,in compenso,la magistratura (che con polizia e servizi ci sguazza) impone all'Egitto di Al Sisi di confessare le colpe nell'assassinio di Regeni...!! Da non credere...
Ho citato l'Italia per far riflettere i nostri connazionali che volessero e potessero farlo...ma non è che in tutti gli altri paesi d'Occidente vada meglio.
Senza contare le schifezze americane sulle "armi di distruzione di massa" di Saddam Hussein,che hanno portato alla attuale disastro Irak e Siria, pensiamo ai servizi segreti francesi creatori e protagonisti della "rivolta" contro Gheddafi e del suo linciaggio.
Chi e come catturò il Califfo Al Baghdadi e poi lo liberò per creare Isis ed abbattere Assad ? Ci sono foto Cia compromettenti ma quanti le hanno viste ? (persino io le ho messe in rete)...
Non basterebbero giorni a scrivere su questo argomento... vedano gli scettici,che magari accusano quelli come me di "complottismo", cosa fare e come procurarsi analisi "differenti".
Tutto sommato il mio resta solo un invito a porsi un minimo dubbio,non chiedo troppo .

Grazie per l'attenzione
                                                               21.03.16


-------------------------------------------------------


Putin : "missione (in)compiuta in Siria"

Se BombObama è stato colto di sorpresa dall'annunciato ritiro dalla Siria di gran parte delle forze russe,figuriamoci io che non sono e non conto nulla😊...
Avrei pure voluto vedere la faccia di Assad al momento della telefonata di Putin che annunciava la lieta novella...
Lieta sicuramente per alcuni..i cosiddetti "ribelli" filoccidentali (allevati ed armati dagli Usa ed Arabia Saudita),in grande difficoltà sul campo per l'offensiva "alleata" (governativi,Hezbollah,Pasdaran e milizie sciite con corpi speciali russi in appoggio),potranno ora consolidare le proprie restanti posizioni in attesa degli esiti dei "colloqui di pace" di Ginevra.
"Proseguirà la lotta al terrorismo",ha aggiunto Mosca per riaffermare parte dell'impegno militare...ove si intende "contro" Isis e (forse) al Nusra che controllano indisturbate larghe zone (montuose) della Siria.
Assad ha "ringraziato" Putin per "l'impegno profuso" nel raggiungimento di "comuni obiettivi"...sicuramente vero,visto che la fascia costiera,alauita,e Damasco sembrerebbero in sicurezza...
Ma..?? Ed il resto del territorio nazionale come e con chi finirà ??
La mia modestissima opinione è che Putin abbia fermato il valoroso esercito (di leva,popolare) di Assad (ed alleati) per "eccesso di successi"...
Arrivati ad Aleppo,Palmira e non troppo lontani da Raqqa, i governativi avevano bisogno di un appoggio russo maggiore per dare una spallata decisiva ai "ribelli" e un forte colpo allo Stato Islamico.
Troppo,anche per Putin...in fondo lui deve tutelare gli interessi russi,non coincidenti del tutto con quelli siriani.
BombObama,alla fine del mandato,non potrebbe tollerare l'annientamento dei "ribelli",in fondo sono sue creature...
E l'altro figlio (rinnegato),il Califfo,si arrangia già da solo...visto il pericolo a Raqqa,tenta di traslocare in Libia,non si sa mai...
Non trattengo oltre l'attenzione di quanti leggano,c'è il rischio di incartarsi in un groviglio di ipotesi...la piú probabile,a questo punto,è quella che pure Putin pensi ad una soluzione "federale" per la Siria : una parte (con Damasco) alauita,sciita e cristiana ; una sunnita (non si intraveda governata da chi) ; una curda a Kobane.
Non so se Assad potrà mai essere d'accordo,figuriamoci il Califfo o al Qaeda..,
forse i curdi..
La realpolitik è pilotata dalle grandi potenze,io ancora ribadisco quel che penso : 
la Siria dovrebbe restare unita e solo i siriani potrebbero decidere (magari sotto controllo Onu) se avere Assad od un altro presidente...
Grazie per l'attenzione
                                                           15.03.16


-----------------------------

oh quant'è buono l'olio tunisino....

...ovviamente quello che entrerà in Europa "senza pagare dazio" ed in nome del "sostegno" alla Tunisia nella sua lotta contro il   "terrorismo" dell'Isis.
Mah..,mi sfugge il perché si debbano favorire i prodotti di alcuni paesi del Nord Africa, inondando i nostri supermercati di ortofrutta varia (pomodorini ed arance in testa) nonché rifornendoli di olio (piú o meno vergine) e pesce (di allevamento o congelato),per combattere il Califfo ed i suoi seguaci...
Gli si diano piú euro ed armamenti appropriati, oppure inviamo da quelle parti i nostri droni e le truppe speciali che sono ad un passo,in Libia !!
No..,facciamo entrare l'olio ed affini,così hanno deciso ben 500 eurodeputati contro 100...Mogherini e Pd d'accordo !!
Misteri della politica : in Puglia,con la xilella, devastano gli oliveti e distruggono pure le piante sane...in Tv difendono l'agricoltura meridionale ed a Bruxelles votano con la Merkel ed i paesi nordici !!
Peraltro cosa fanno gli interessati del settore agroalimentare ??
Protestano,"vibratamente" ma mai come i francesi che danno fuoco pure ai municipi...
E,diciamola tutta, comprano pure qualche uliveto o serra in Tunisia...
L'argomento è semplice e complesso nello stesso tempo,non bastano pagine per spiegarlo (oltretutto non ne capisco granché).
Però una realtà è indiscutibile : l'UEismo è una iattura per tutti i cittadini europei (caste escluse)...ma per alcuni (Grecia,Italia,Spagna e Portogallo) piú nefasta che per gli altri !!
Tutto le decisioni UEiste che riguardano il settore agroalimentare portano alla distruzione delle nostre pregiate filiere produttive,troppo di qualità per sopravvivere alle schifezze da propinare ai consumatori europei...
E,amici lettori,non abbiamo ancora subito il peggio : arriva il TTIP (Trattato transatlantico sul commercio e gli investimenti) !!
Importeremo tutte le schifezze del mondo in nome del "libero scambio",senza alcuna protezione di fatto da frodi e manipolazioni genetiche....
Non per combattere il Califfo e lo Stato Islamico,ma per agevolare il vero padrone del mondo : il Grande Satana delle multinazionali !!

Grazie per l'attenzione
                                                                    10.03.16



--------------------------------------------------------


fuorilegge lo Stakanov di Renzi ?

Eh,no..da pensionato ex dipendente pubblico (già sindacalista,non della triplice) e come comune cittadino non posso passar sopra alla vicenda del direttore della Reggia di Caserta.
Quello,secondo notizie stampa,accusato da alcuni sindacalisti di "lavorare troppo,specie di notte" ed altre violazioni contrattuali e di sicurezza del Museo casertano.
Come prevedibile,visti i tempi di caccia ai "fannulloni", l'Italia intera è insorta a difesa dell'eroico e stoico dott. Felicori che,novello Stakanov nostrano,perde tempo e sonno per il bene dei visitatori (in aumento) della Reggia.
Renzi,da buon furbastro qual è, ha bollato i lavoratori che segnalavano il caso come profittatori che non hanno capito che "il vento è cambiato,la pacchia è finita"....subito seguito da CgilCislUil nella condanna e pure con la espulsione dei rei di tanto misfatto.
La stampa,congolante,ha straripato all'autogol dei malcapitati sindacalisti,nemici dei veri lavoratori,dei visitatori ,della cultura e dell'Intero popolo italiano...
Bene,bravi tutti...autogol e palla al centro !!
Peccato che la moviola,di chi non difenda interessi governativi e mediatici "di massa", riveli un fallo iniziale grande quanto il palazzo dell'europarlamento di Bruxelles :
"Attuazione delle direttive europee in materia di orario di lavoro...
Decreto legislativo, testo aggiornato 08/04/2003 n° 66, G.U. 14/04/2003" che,letteralmente,così sancisce :
"La nuove norme disciplinano l'orario normale di lavoro, le ferie, il riposo, lavoro straordinario, lavoro notturno, lavoro a turni, lavoro mobile, lavoro offshore.
In particolare si segnalano le seguenti novità:
- la durata media dell' orario normale di lavoro non deve superare le 48 ore, comprese le ore di lavoro straordinario;
- ogni lavoratore ha diritto nel corso delle 24 ore di un periodo minimo di risposo di 11 ore;
- la pausa di lavoro e' prevista qualora l'orario di lavoro giornaliero superi le sei ore;
- il ricorso alle prestazioni di lavoro straordinario deve essere contenuto e comunque non deve superare le 48 ore settimanali di orario normale;
- il lavoratore notturno, ovvero colui che lavora almeno 3 ore nel periodo notturno tra le ore 24 e le 5 di mattina, non deve lavorare più di 8 ore nell'arco delle 24 ore, e deve avere una valutazione da parte delle strutture pubbliche petenti del suo stato di salute;
- per ogni periodo di sette giorni il lavoratore deve beneficiare di un periodo minimo di riposo ininterrotto di 24 ore, di regola la domenica, a cui si sommano le 11 di riposo giornaliero;
- ogni lavoratore deve beneficiare di ferie annuali retribuite di almeno quattro settimane".
È l'Europa che ci ha chiesto queste norme !! 
Non ritengono quanti pubblichino e leggano la mia nota che Renzi per primo sia tenuto al rispetto della vigente legge ?
Con al seguito : governo,istituzioni,apparato burocratico e TUTTO il personale in servizio,DIRIGENTI in testa ??
Se i fatti segnalati dai lavoratori sono corrispondenti al vero,non c'entra nulla la difesa di fannulloni e simili,il direttore della Reggia di Caserta è un alto dirigente che viola ben precise norme di legge sul lavoro e su quello notturno in particolare...il suo !!
Se poi lo stesso voglia fare volontariato od opere di bene per motivi personali,faccia pure...ma non nello stesso luogo di lavoro ove esercita il proprio potere amministrativo.
Potrebbe confondere facilmente il diritto a "dirigere" con quello,improprio,a "comandare"....dimenticando che Stakanov era uno ma le vittime dello stalinismo furono milioni !!

                                                                                             07.03.16

-------------------------------------------------


Piano e Failla "caduti di guerra"

Fausto Piano e Salvatore Failla...i primi due "caduti" italiani nella "guerra di Libia" del 2016. Che siano dei civili sequestrati precedentemente poco importa : sono morti "in combattimento" non appena l'Italia ha manifestato la propria disponibilità interventista con la "concessione" agli Usa di Sigonella per i droni assassini e l'invio degli incursori del Col Moschin a fianco del cosiddetto "legittimo governo di Tobruk".

I due tecnici,infatti,non hanno subito il tragico iter delle esecuzioni-spettacolo ma sono stati colpiti a morte in uno scontro di guerra tra jihadisti e miliziani dell'altro "governo" libico,quello di Tripoli.
Chi abbia premuto il grilletto,tra le due fazioni,ha importanza relativa...quel che conta è il fatto che entrambe le parti in causa non amino affatto l'Italia e gli italiani,cosa che il nostro governo ed i media del regime partitocratico tacciono colpevolmente ai cittadini.
"Tripoli bel suol d'amore" fu il supporto canoro per invadere la Libia nel 1911,ma erano altri tempi...coloniali ! 
Oggi appoggiamo,come scritto,un'altra fazione,Tobruk...quella che tutela gli interessi (economici) di Francia ed Egitto. Nazioni che,conseguentemente, ne ricambiano con truppe sul campo la sopravvivenza politica. 
Noi no,neppure la nostra zona di interesse,sappiamo difendere..infatti a Tripoli sono molto risentiti con Roma per questo motivo : "come,voi avete quasi tutti i pozzi di petrolio e gas nella nostra fascia territoriale ed appoggiate quelle carogne di Tobruk ??".
Questa la sintesi che ha portato alla morte i due innocenti tecnici della Bonatti (colpevole della loro mancata sicurezza).
Sintesi davvero "sinteticissima",scrivo pure per quanti abbiano letto fin qui...perché è tutto ancor piú complicato di quanto esposto sopra : Tripoli e Tobruk,di fatto,rappresentano poco e niente...men che meno le città-stato di Bengasi,Misurata,Sabrata.
Non contano nulla tra le tribù ed i clan familiari che costituiscono il tessuto connettivo libico e che solo Gheddafi riusciva a tenere assieme,tuareg compresi.
E,cosa piú importante di tutte,sono in feroce lotta con Derna ed il Califfato dell'Isis che vuole soffiar loro il potere politico e militare ma,soprattutto,il vitale petrolio.
Insomma,un casino di proporzioni spaventose...pericolosissimo perché a solo un' ora da casa nostra : di aereo..e di missile (ancor meno).
"Siamo pronti a fare la nostra parte",morti ed ostaggi non sono dimenticati...questo il messaggio di Renzi e del governo italiano.
Come avevo a suo tempo previsto (assieme ad altri più qualificati osservatori) il folle azzardo dell'assassinio di Gheddafi per impadronirsi dei pozzi petroliferi da parte franco-inglese,oggi mi sento di anticipare che la "avventura" libica ci costerà tantissimo...da quelle parti e pure in Italia.
È impensabile che i "terroristi" dello Stato Islamico si facciano ammazzare gratis da noi e dai nostri padroni americani...non oso immaginare cosa potrebbe accadere.
Mah,vedremo solo a posteriori quale cazzata Renzi ha già  iniziato a fare... 
                                                             04.03.16


.........................................................


Berlusconi spiato...e nostri 007 ?



avere ragione...quanti anni è che (non solo io,ovviamente) affermo che gli Usa spiano tutto e tutti ?? 
Su Internet e (poi) sui social almeno da quando si scoprì la presenza di Echelon...il mostruoso sistema di informazione messo su dagli americani minimo dagli anni '80 con antenne in Inghilterra.
Niente di che,bastava esaminare usi e costumi di Washington fin dalla fine della prima guerra mondiale (anche approssimativamente e senza essere analisti ben pagati) per capire che quella era la primaria attività dei servizi americani in patria e nel mondo.
Oggi esce fuori l'interesse di BombObama pure alle attività di Silvio Berlusconi,Presidente del Consiglio italiano e fedelissimo servitore degli interessi Usa in Italia e nel mondo.
Non mi frega nulla evidenziare,in questa sede,i riflessi odierni di quella attività di spionaggio...e neppure quelli che portarono alla rovinosa ed indecente caduta del (fu) Cavaliere...oggi,solo oggi,ne parlano tutti gli "esperti".
Porto invece alla cortese attenzione delle testate che mi ospitano e di quanti leggessero queste righe una riflessione che nessun commentatore credo abbia fatto in proposito : la figura di merda (scusate la volgarità) dei nostri apparati di sicurezza !!
Gli yankee spiavano il Capo del Governo ed i suoi collaboratori e nessuno se ne è accorto...
è mai ammissibile qualcosa di questo genere ?? 
A cosa servono servizi segreti civili e militari che non siano capaci di svolgere il proprio compito istituzionale di difesa della Nazione proteggendo da intrusioni telematiche ed ambientali chiunque le rappresenti ??
A parte la prevedibilità di tentativi di questo genere,è mai possibile che la cosiddetta sicurezza non fosse in grado di scovare le intercettazioni ??
Mica di uno,due giorni ma ripetute per anni....ne risponderà qualcuno ?? 
Sono sicuro di no..,i nostri servizi,ed il governo attuale, sono impegnati ad impartire lezioni ad Al Sisi ed agli egiziani sul come indagare per il caso Regeni...!!
Però io,che non riesco (quasi) mai a non dirla tutta,non ci credo molto alla incapacità dei nostri 007...propenderei per una bella complicità con quelli della Nsa e della Cia,già comprovata con il caso del sequestro e rapimento di Abu Omar,l'imam "terrorista" consegnato di fatto agli Usa con la benedizione postuma di Napolitano e Mattarella che hanno graziato gli agenti Cia colpevoli.
Berlusconi causa quei fatti,forse,ci perse la carica...i nostri servizi di sicurezza la faccia !!

In calce faccio sommessamente notare come pure Milano, e chissà quante altre procure, spiavano Berlusconi,i collaboratori e pure le sue mignottone...neppure loro si sono accorte di essere a loro volta intercettate...la famigerata Procura di Roma indagherà pure su questo aspetto ??
                                                                                      25.02.16


---------------------------------------------------



Fuocoammare,Cirinnà e diktat intellettuali



Oggi non mancano certo argomenti da trattare sia sui media sia sui social...generalmente si va dalle pessime notizie provenienti dai vari teatri di guerra (con stragi di civili in attentati e bombardamenti "per errore") a quelle,non meno liete,di omicidi  compiuti da cittadini "normali" italiani od americani che siano.
Tralasciamole entrambe,almeno per oggi...anche se tra Damasco ed Homs la Siria di Assad piange quasi 200 vittime civili del terrorismo jihadista.
Parliamo,scrivendo,di due argomenti piú leggeri che trattano comunque tematiche di spessore sociale : Fuocoammare e l'appello dei 400 "intellettuali" per l'approvazione (integrale) della legge Cirinnà.
Al Festival di Berlino ha vinto,tra gli entusiastici peana della critica,dei media e del governo italici,il film di Rosi "Fuocoammare".
Non ne discuto il valor artistico ( non lo ho visto ) ma credo proprio si sia aperto un nuovo "filone d'oro",conformista e politicamente corretto, per artisti,giornalisti,scrittori etc. in parallelo con quello sulla shoah che ha arricchito tantissimi (specie sinistrorsi e catto-radicalchic).                                               
Peraltro ho sentito che Rosi ha abbinato i due temi come i piú importanti della storia contemporanea (??).
Qualcuno può negare che il problema dei "migranti" non sia davvero tale per l'Italia e l'Europa ?? No,di certo...solo che tutti i media generalisti,Rai e Sky in testa,lo trattano con una visione faziosa e senza contraddittorio reale che risponde ad una precisa strategia : quella di imporre ai telespettatori od ascoltatori la necessità ed ineluttabilità della accettazione dei "migranti"...profughi o clandestini che siano.
Su questo fronte,compatto e saldo,troviamo schierato quello della "società civile" fatto (preminentemente) da attori,scrittori,giornalisti,sociologi,politici,
professoroni etc..,tutti ottimamente piazzati e dai portafogli ben guarniti con una comune caratteristica : quella di essere lontanissimi dalla sensibilità sociale,economica e politica di larga parte del popolo.
Si può infatti negare che il messaggio corrente,che si vuole imporre agli italiani (in verità pure dalla Chiesa) da quanti detengono le chiavi del potere economico,politico e mediatico, non sia quello del "si alla accoglienza", totale ed incondizionata,dei "migranti" di oggi e domani ?
"Senza se e senza ma",senza "contro" perché sono solo i (presunti) "pro" ad essere presentati ai cittadini che vedono,sentono e leggono (solo quello che viene loro propinato).
Ovviamente,essendo questa la linea "politicamente corretta" del pensiero unico,chi si oppone è (quantomeno) "fascista,razzista,xenofobo" o (per dirla come il democraticissimo, defunto Eco) "imbecille"...
Con Fuocoammare fa il paio l' appello dei 400 sottoscrittori per la rapida approvazione della Cirinnà sui diritti civili (comprensivi della accettazione di fatto dello "utero in affitto")...i pensatori radical-chic hanno così lanciato il loro ultimatum ai politici di riferimento : approvate subito tutto oppure ci incazziamo di brutto (è dai tempi del "manifesto contro il commissario Calabresi",firmato pure dal trapassato Eco,che usano questo sistema).
Secondo il mio concetto di rappresentatività popolare,invece,sarebbe stato più opportuno un bel referendum su questo argomento....
Spero che queste mie valutazioni (molto sintetiche),affidate alla ospitalità delle testate indipendenti che le ritengano di qualche interesse,rendano sufficientemente l'idea di quel che voglio porre in evidenza : la distanza che c'è tra gli "intellettuali" di regime (e funzionali ad esso) e moltissimi di noi italiani,forse maggioritari.

                                                                            22.02.16

----------------------------------

Ramstein si trasferisce a Sigonella

o qualcosa di simile...chi ne sa cosa ?
Sui media italiani (e siciliani) non ho trovato traccia,lo hanno detto "di passaggio" a Radiouno ed in (logico) collegamento alla tensione che c'è per la questione siriana.
Che in Libia,Siria ed in tutto il Medio Oriente si viva una guerra crudele e sanguinosa è notorio  tutti..; che gli eventi siano manipolati nel presentarli agli italiani (ed a tutti gli occidentali) nella maniera piú confacente al quadro politico delle alleanze militari è (non solo) mia opinione personale. 
Ho spesso trattato l'argomento Siria,prima ancora quello Libia,le Primavere arabe...,negli anni precedenti Iraq,Afghanistan e,da sempre,Palestina ed Israele...insomma,grazie alla ospitalità delle testate pluraliste,ho potuto esporre analisi e tesi "differenti" da quelle "politicamente corrette" dei maggiori media dell'informazione.
Oggi torno a porre l'attenzione su Sigonella e su quello che potrebbe significare lo "spostamento" di Ramstein dalla Germania al profondo "Centro del Mediterraneo" qualora si ampliasse davvero (personalmente non possiedo dati sufficienti) la base ufficialmente italiana (sede del 41^ Stormo) ed "ospitante" la Naval Air Service (NAS) degli Usa.
Crede qualcuno dei lettori che gli americani chiedano "permesso" ai nostri comandi militari od al governo di Roma per quel che fanno a Sigonella ?
Nelle "puntate precedenti" ho esposto quel che di mia conoscenza sulle attività yankee in questa enclave statunitense a due passi da Catania (e da casa mia)..mai nulla di buono che poi non si sia tradotto in realtà con l'utilizzo per varie campagne di guerra (per me aggressioni) dall'Iraq alla Libia e fino alla Siria oggi.
Sui droni, e la loro presenza a Sigonella, ho acquisito addirittura una citazione "internazionale" basata piú che altro sull'avere evidenziato la loro presenza a quanti (ovviamente non "esperti") neppure conoscevano questa base e quel che partiva da essa.
Ora apprendo (molto stringatamente) che,nell'area e nella base di Sigonella,verrà trasferita Ramstein...ovvero la più grande base Usa della Air Force presente in Europa...una base della Aviazione in aggiunta a quella della Marina ??
Persino io,che per gli americani non nutro alcuna simpatia,sono alquanto scettico...Ramstein è enorme,se dovessero aggiungersi a Sigonella le strutture per ospitare tutti gli squadroni alati a stelle e strisce non basterebbe la intera Piana di Catania (che pure è di notevole estensione).
Ed allora,la notizia è falsa ?
Non credo : se consideriamo che siamo a rischio di un conflitto generalizzato nel cuore e sulle sponde del Mediterraneo,avere gli squadroni di caccia-bombardieri a 20 minuti da Tripoli e massimo qualche ora da Raqqa e Damasco è strategicamente importantissimo.
L'arroganza di BombObama non conosce limiti nel voler imporre alle nazioni governi e diktat di ogni genere in nome della "democrazia"....le basi in Turchia non bastano per accerchiare il Nemico.
Che,per quanti ancora non lo avessero capito,non sono il Califfo od il coraggioso Assad....ma Putin e la Russia.
Lo scontro militare convenzionale è previsto dalle nostre parti,nell'area tra Libia e Siria...gli aerei della Air Force servono il più vicino possibile al teatro di guerra..dove piazzarli se non a Sigonella ?? 

P.s. resta il non piccolo particolare che,a Ramstein,ci sono pure bombardieri con armi nucleari...ospiteremmo pure loro ?

                                                                                     14.02.16


---------------------------------------------------------



per Regeni il ruggito (??) di Roma

Confesso : per Giulio Regeni in un primissimo momento avevo pensato ad un sequestro dei soliti jihadisti  per estorcere denaro dal bancomat Italia tramite "liberazione ostaggi". E,in sovrappiù,ho postato la mia rinnovata perplessità sui nostri compatrioti che si recano in zone "a rischio" per motivi piú o meno futili.
Quando ho letto che trattavasi di un giovane e valido ricercatore universitario,pur restando perplesso sulla sua presenza al Cairo in tempi come questi,mi è sorto qualche timore in più sulla sua sorte...subito (purtroppo) suffragato dalla tragica scoperta del corpo martirizzato e nudo.
Dalla prima,grottesca,ipotesi di incidente stradale si è passati a quella di una esecuzione "politica" del giovane studioso italiano...perché e come,tutto da stabilire.
Oggi,via Manifesto,si è appreso che Giulio non era solo uno "studioso" ma,sembrerebbe proprio,un attivista impegnato nella difesa dei diritti civili in Egitto, specie di quelli sindacali.
Scriveva sotto falso nome perché minacciato ed in quanto divenuto possibile bersaglio ?
Beh..,logico e probabile..,sarà stato associato dalla polizia egiziana ai Fratelli Musulmani,vero o falso fosse stato questo legame.
E così,come spesso capita in questi casi,è stato preso,torturato per rivelare chissà quali legami con i "terroristi",e poi fatto fuori senza problemi...figuriamoci,in Egitto muoiono e scompaiono ogni giorno oppositori di vario tipo (e pure sostenitori del governo).
A questo punto Roma si è inalberata e fatta sentire "con forza",quella con cui noi siamo capaci di imporci al mondo quando "ci incazziamo"...manca solo l'intervento del Papa  e siamo al completo !
Però..,ma come.,noi,così entusiastici amici di Al Sisi e del suo democraticissimo governo militare che ha fermato i cattivoni Fratelli Musulmani e portato la "democrazia occidentale" al Cairo,osiamo dubitare dell'idolo (Al Sisi) di Renzi e Mattarella ? 
Quanto lo hanno celebrato,le due massime autorità istituzionali italiane,assieme a tutti i media del regime (democratico) partitocratico nostrano !!
Ora ci pensiamo noi al povero Giulio (ha sentenziato il governo)...i nostri "esperti" sono già al Cairo per risolvere il caso
e la implacabile Procura di Roma ha aperto il fascicolo per "omicidio"...tremano già tutti, Faraoni vecchi e nuovi con i loro accoliti !!
"Non è mai troppo tardi" per scoprire le verità,su tutto e tutti...solo che,praticamente sempre,sono troppo scomode per essere rivelate...figuriamoci se un Al Sisi possa essere una eccezione !!

                                                                        05.02.16

(aggiornamento) la famiglia del giovane smentice qualunque rapporto del giovane con i servizi segreti...con tutto il comprensibile rispetto,si può mai credere che uno 007 lo riveli ai suoi cari ?Oxford e Cambridge sono da sempre serbatoio di arruolamento di spie. Certo che il povero Regeni era in mani equivoche collaborando con quella agenzia. Peraltro non si può credere alle smentite dei ‪#‎servizisegretioccidentali‬.

                                                                       16.02.16


-----------------------------------------------------



Grillo torna a casa...il palcoscenico



"...voglio riacquistare la mia libertà","non sono il leader del M5S...etc"....così parlò ieri il buon Beppe preannunciando lo spostamento "a fianco" del movimento nel futuro prossimo.
Scelta benedetta immediatamente da Di Battista che gli ha augurato i migliori successi..."teatrali",ovviamente.
Tutto sommato,nessuna sorpresa..era da diverso tempo che il (non) leader dei 5 stelle dava agli osservatori l'impressione di un certo distacco dalla propria creatura politica.
Voluto od indotto,personalmente non saprei dirlo con certezza...aldilà delle false immagini il mondo (fin qui) grillino è frutto,senza dubbio alcuno, di una testarda e perspicace volontà del Comico (maiuscolo,perché bravissimo) genovese di dar vita a qualcosa di nuovo e diverso nel panorama conformista della partitocrazia italiana.
Partitocrazia,ripeto,perché in questo contesto si è collocato il M5S per espresse dichiarazioni dello stesso Grillo in difesa della "costituzione democratica ed antifascista" (e,per inciso,pure in Europa come "diga" alle sovversioni "populiste").
Casaleggio o meno (ed altre ipotesi a parte),è stato Grillo,alle politiche del 2013,ad attrarre milioni di voti "in libera uscita" sia da destra che dalla sinistra mettendo in cascina 159 deputati e 54 senatori.
Tutti illustri sconosciuti,per lo piú ragazzotti convinti di essere "la meglio gioventù" e con un grave (per me e tanti altri) difetto genetico...quello del dna "rosso".
Piú o meno annacquato,ma con questo "peccato originale" che era stato sufficiente a farli eleggere mettendo in rete quel minimo di organizzazione necessaria a prevalere sugli altri.
Ovvero,sempre a mio vedere, Grillo si ritrovò con milioni di voti protestatari,qualunquisti e pure (forse) populisti ed un centinaio di neofiti degni di centri sociali e parrocchie progressiste in parlamento (minuscolo).
Questi morivano dalla voglia di formare un bel "fronte popolare".0 dei tempi moderni...Bersani lo aveva capito e tentò il colpaccio. 
E Grillo, che tutto può essere tranne che marxista o cattocomunista,stroncò subito la manovra demolendo il malcapitato sul palco della televisione e di internet.
I suoi giovani eletti abbozzarono e si diedero alla "opposizione"...oh,sia ben chiaro,...solo parlamentare,mica di piazza...quella non la ha mai voluta neppure lo stesso Grillo.
Dimostrazione ? Quando venne rieletto Napolitano,con una delle più fetide operazioni politiche della repubblica,almeno tre quarti di Italia era disponibile non dico ad insorgere ma almeno a manifestare seriamente contro quello schifo.
Grillo chiamò a raccolta il popolo ed i suoi rappresentanti in Piazza Monte Citorio, minacciando fuoco e fiamme...come davvero un movimento di popolo avrebbe dovuto fare in quel momento.
Invece,molto all'italiana,a fronte di minaccia di arresto (così si disse) sua e dei deputati in flagranza di reato (adunata sediziosa e simili) si ritirò in buon ordine....e perse il tram della Storia,quella maiuscola dei veri Capi.
Da allora è iniziato il suo declino di trascinatore e della capacità di controllo dei suoi parlamentari  (e degli altri eletti minori).
Una buona parte di deputati e senatori se ne sono andati (pure sindaci e consiglieri comunali),quelli che restano fanno finta di tuonare nelle aule parlamentari ma nelle piazze (ove potrebbero far molto in manifestazioni "robuste") a prendere manganellate non ci vanno di sicuro.
Renzi potrà stare tranquillo fino al 2018,se occorrerà davvero i voti grillini non gli mancheranno...la poltrona piace pure a chi fa finta di no.
Beppe ha ben capito che non potrebbe piú recuperare "l'attimo fuggente"...quello che avrebbe potuto trasformare la sua intuizione in una idea rivoluzionaria,sposata almeno da mezza Italia.
Perché e per come non sia andata così lo sa lui (solo ?)....peccato,avrebbe potuto seriamente dare uno scossone al torpore italico.
Ora torna a casa,sul palcoscenico....ma dubito che rideremo con lui come ai tempi belli !

Grazie per l'attenzione
                                                                 24.01.16


------------------------------------------------


al-Qaeda ed Isis si ammazzano..ma ci odiano assieme

Ci risiamo,con una novità : questa volta è al-Qaeda a minacciare l'Italia,causa Libia.
Al Anabi,numero 2 della organizzazione per il Nord Africa, ci promette guai per la nostra "occupazione"  tramite Onu e per le prossime iniziative militari in cantiere. Visto che già ai tempi della suicida (per l'Italia e l'Occidente) "campagna di Libia" avevo avvisato sul pericolo costituito dal voler morto Gheddafi per esportare a Tripoli la "democrazia occidentale",chiedo ancora una volta ospitalità alle testate di informazione per ribadire     "pensieri e parole".
Ricapitoliamo : nel 2011,dopo aver partecipato attivamente (ci sono deposizioni di generali) ai bombardamenti contro le truppe governative gheddafiane,abbiamo (ovviamente in ambito Nato) consegnato la Libia ai "patrioti" di Bengasi ed a tutto quello che essi rappresentavano già allora...il jihadismo dal quale Gheddafi ci aveva messo in guardia preveggendo quello che sarebbe accaduto in caso di sua consegna ai "ribelli". 
Risultato ? Lo conosciamo (quasi) tutti : l'Isis è a Derna,vicinissima a Misurata ed a due passi da Tripoli...i velleitari accordi di "unità nazionale" sotto egida delle Nazioni Unite non fermeranno di certo il Califfo e neppure al-Zawahiri nel tentativo  di estendere il loro potere su questa sponda del Mediterraneo. 
In verità sono convinto che sia Isis ad avere forza militare da quelle parti ma non trovo strano che ci si ritrovi al-Qaeda a minacciare...spesso si ammazzano,però ci odiano assieme. 
Questi la sanno lunga,hanno indicato che l'Italia è la "mente" militare scelta dall'Onu per imporre con le armi un governo amico degli occidentali,il riferimento al "consigliere" gen. Paolo Serra è esplicito.
Come sono prevedibili i piani dei prossimi bombardamenti,italiani e Nato,in appoggio a questo (presunto) governo libico.
Addirittura girano in Internet notizie, piú o meno affidabili,sulla presenza in Libia di reparti scelti italiani per preparare il terreno alle prossime operazioni militari. Quindi,per tornare alle minacce di Al Anabi,sono una sorpresa ?
..davvero si può credere che si possa sempre andare (magari in compagnia) allegramente a bombardare ed invadere paesi stranieri  senza pagare pegno ??
                                                                16.01.16


------------------------------------------------




"noi non crediamo in niente".

...così hanno (secondo cronache) balbettato un gruppo di adolescenti trovatisi minacciati con una pistola da 4 adulti che hanno posto loro la domanda di rito : "credete in Dio o in Allah ?".

L'episodio,accaduto a Vignola (Modena) giorni fa,sembrerebbe avere i contorni di uno stupido scherzo messo in atto da musulmani (tutti regolari) che,servendosi di una scacciacani,hanno provocato allarme in un intero paese e pure tra i servizi antiterrorismo.
Tutto risolto,a quanto sembra,con la presentazione in caserma degli autori dello scherzo e relativa denuncia.
Questo il fatto,forse sconosciuto a molti che abbiano la cortesia di leggere,...ma una cosa ha attratto la mia attenzione : la collettiva dichiarazione dei giovanissimi in (presunto) pericolo.
"Noi non crediamo in niente"...hanno sussurrato (sempre secondo cronache) terrorizzati e temendo una esecuzione sommaria in caso di risposta "sbagliata".
La cronaca (vera) degli innumerevoli atti di ferocia mostrati dal fondamentalismo jihadista nei confronti degli infedeli (e pure degli apostati musulmani) credo fosse a conoscenza dei ragazzi perché sbandierata in tutte le salse dai media e pure su internet.
Quindi la pericolosità della domanda,resa piú palese dalla pistola,era sicuramente tale da provocare paura,se non terrore immediato.
Ma,nuda e cruda,era precisa : "credi in Dio o in Allah" ?
Non inoltriamoci in questioni teologiche (neppure ne sarei capace) e poniamo la domanda come ,forse, la volevano porre i "cattivi" : sei cristiano o musulmano ?
"Tertium non datur"...una terza scelta non era compresa,visti i tempi e gli accadimenti.
Ovvero i 4 musulmani,pur inseriti in una realtà italiana che avrebbero dovuto conoscere,non hanno previsto la possibilità che,nella culla del Cristianesimo,di credenti possano essercene davvero pochi....
Avrebbero dovuto porre la domanda secondo le regole del "politicamente corretto" : credi in Dio,in Budda,nella Trimurti,in Geova,nella New-Age,etc,etc..,sei ateo e qualsiasi altra cosa oppure credi in Allah (senza specificare se sunnita o sciita) ??
I ragazzi italiani,senza pensarci sopra e pure spaventatissimi,hanno risposto all'unisono di "non credere in nulla"....
Non so (e non mi interessa) se l'abbiano fatto perché non avessero (comprensibilmente) la minima intenzione di "subire il martirio" e quindi abbiano abiurato la religione cristiana (magari sono battezzati e cresimati).
Oppure gli stessi,per altrettanto legittima libertà individuale,possano già professarsi atei convinti e,quindi,inconsapevolmente abbiano fatto "professione di fede".
Una cosa so,con la certezza degli spargimenti di sangue riportata da tutte le cronache africane e mediorientali in casi analoghi : se reciti il Corano ti salvi,se credi in Dio ti ammazzo !!
Tutto con le varianti ed eccezioni del caso,che non tratto in questa occasione.
Ma se "non credi in nulla",sei morto all'istante....e pure senza avere Qualcuno da invocare.
                                                                     10.01.16

----------------------------------------------------


 04.01.16


Arabia Saudita prossimo Nobel per la Pace

Non v'è dubbio che Riyad si candidi autorevolmente alla prossima conquista del prestigioso riconoscimento attribuito a Stoccolma a chi,persona fisica o meno,contribuisca alla salvaguardia,al benessere ed al progresso del genere umano.
Re Salman,la sua numerosissima famiglia e la corte con tutto il suo caravanserraglio sono fulgido esempio di quanto un essere umano,un capo di governo,uno stato ed una nazione possano e debbano fare per migliorare la sorte del genere umano.
E l'Arabia Saudita,grazie alla guida illuminata della stirpe reale dei Saud,in questo ha pochi rivali.
Popolo felice quello della omonima penisola ed altrettanto fortunati quelli vicini che,da tanta grazia,ricevono benefici  evidenti.
Riyad non è stata messa a capo della "commissione per i diritti dell'uomo" da quella meravigliosa istituzione,denominata Onu,che garantisce pace,sicurezza e prosperità su tutto il pianeta ?
Le vittime di ieri,con il capo spirituale musulmano sciita Nimr al-Nimr in testa (persa), hanno raggiunto (come dichiarato dal massimo esponente religioso sunnita della Mecca) "la possibilità di non poter piú commettere i loro efferati crimini in futuro"....ovviamente grazie alla generosità di Re Salman,illuminato a sua volta dalla prospettiva di raggiungere la vetta piú alta del riconoscimento pubblico  esistente tra i "grandi" : il Nobel per la Pace.
Lo trovo piú che giusto e sacrosanto,oltreché eticamente ineccepibile,....se l'aveva vinto il suo maestro e mentore Obama,perché Salman  non dovrebbe seguirlo nel fregiarsi di questo titolo ?
In fin dei conti in Arabia Saudita si "giustiziano" condannati meglio che negli States,si bombardano ed invadono nazioni (lo Yemen) come gli Usa fanno da sempre in Iraq,Afghanistan,Siria,Libano,Somalia,Libia etc..,si allevano pure in comune personaggi come Bin Laden ed al-Baghdadi,si creano strutture come al-Qaeda ed Isis per poi esportare in altri stati la "democrazia".
Ed assieme (con Obama e servi vari degli Usa),quando non conviene piú,si formano le "coalizioni" per combattere i "cattivi" del mondo.
Siamo in mani sicure...che vogliamo di più dalla vita ?

p.s. noi italiani siamo grati ai "presidenti" Mattarella e Renzi per l'acume e lungimiranza dimostrati nei confronti di Re Salman in occasione dei recenti incontri...tutti tesi a perorarne (gratis) la causa ed a magnificare la esemplarità della Arabia Saudita (ieri ed) oggi.
                                                                                                 03.01.16





















-------------------------------------






riflessione al "Massimino" (stadio di Catania)

"Happy Christmas" : campeggiava sul tabellone luminoso e sui pannelli laterali bordo pista del Massimino l'augurale messaggio della società ai propri appassionati (e pazienti) tifosi.
Non so quanti altri,ma io ci ho fatto caso : la società ci (mi) ha comunicato il gentile pensiero "in inglese" !! 
Manco si rivolgesse ad un pubblico di Champion League (perdonatemi) oppure fossimo collegati al resto del mondo !!
"Buon Natale" in italiano sarebbe stato troppo provinciale ??
Ahooo siamo in Italia,almeno dicono, ed al massimo gradiamo il vernacolo catanese...
E non dimentichino i signori incaricati che siamo pure in Lega Pro e non ci vedono in mondovisione !!
Tranne che l'augurio fosse rivolto a qualche misterioso acquirente della società etnea non svizzero e manco argentino...

Approfitto di quanto sopra per "allargarmi" sull'uso ed abuso dell'anglicismo...
Già negli anni Novanta la Accademia della Crusca faceva notare che la colpa era tutta delle classi elevate: usando l’inglese, quelli che un tempo si sarebbero chiamati “forestierismi”, i ceti alti avevano voluto imporre una differenza sociale rispetto ai ceti meno abbienti.
Proprio l'opposto di quanto messo in atto dal Fascismo, perché fu il regime di Mussolini nel 1940 a proibire per legge l’uso di anglicismi e parole straniere.
Aveva capito,il Duce, quel che poi Churchill,nel cosiddetto “discorso-manifesto di Harvard”, spiegò rivelando i piani volti all’affermazione di un imperialismo “per via linguistica”, ossia basato sulla capillare diffusione dell’inglese ben piú pratico di quello basato solo sulle armi e sul dollaro.
"I paesi non anglofoni finiranno con l’assorbire in maniera graduale e naturale i valori anglo-americani grazie allo studio della lingua inglese"....oggi la attuazione di questa previsione è davvero a buon punto anche se beneficiari ne son piú  gli Usa piuttosto che la Gran Bretagna.
Avendo (spero) reso l'idea della necessità di salvaguardare la lingua italiana,senza peraltro ricorrere ad esagerate ed irripetibili "barriere" linguistiche,torno al punto di partenza...
Buon Natale a tutti voi  ed alle vostre famiglie 😊 

                                                                                                 21.12.15

------------------------------------------------------

iil "biscotto" francese indigesto per Le Pen

Francia..,non ci voleva molto per pronosticare quello che sarebbe accaduto : il "biscotto" per fermare il Front    National.

Già il 7 dicembre lo avevo anticipato su quelle testate telematiche indipendenti che mi avevano onorato della loro ospitalità pluralista...Hollande e Sarkozy alleati "contro" FN avrebbero scippato al primo partito di Francia la rappresentatività del suffragio reale,quella del voto "per" qualcosa,per un programma ben definito e votato dalla maggioranza degli elettori.
Una truffa elettorale...già messa in atto contro Le Pen padre alle presidenziali del 2002 ma con una differenza di non poco conto : la rappresentatività reale.
All'epoca Jean Marie Le Pen non era capo del primo partito di Francia,ma del secondo...oggi sua figlia Marine invece lo è, il FN ha raccolto 6,6 milioni di voti ed il 27% di votanti.
Risultato ? O (zero) presidenti di regione !!
La chiamata a raccolta del marciume partitocratico di Hollande e Valls,che ha preconizzato addirittura la guerra civile in caso di vittoria delle due Le Pen,ha ottenuto il risultato voluto : fermare Blu Marine.
Ci riuscirà,in previsione delle presidenziali 2017 ?
No,in termini di crescita di consenso popolare ed elettorale non credo proprio.
Marine Le Pen andrà (mi raccomando,è una previsione a lungo tempo) al ballottaggio 2017.
Ma non raggiungerà mai la soglia del 50%+1 per l'elezione diretta,dovrà andare al ballottaggio.
E,ancora una volta,rischierà il famigerato "biscotto" in salsa francese : il voto "contro" piuttosto che "per"...
Signori,questa è la #democraziaoccidentale...ci ritroveremo Carla Bruni all'Eliseo...😊
                                                                              14.12.15

------------------------------------------------------------------------------------


Front National,
la fregatura democratica colpirà Le (due) Pen ?

...visti i primi appelli di Hollande e dei vertici della partitocrazia francese,il rischio le bionde Marine e Marion lo corrono seriamente. Già i media transalpini chiamano a raccolta il popolo contro il pericolo che la democrazia correrebbe in Francia se alcune (se non tutte) delle 13 regioni finissero in mano alle valchirie tricolori...nefasta anticipazione del rischio di trovarsi Marine Le Pen Presidente nel 2017. 
La canea è partita,risparmio ai lettori il campionario usato per farcire le accuse...
Sarkozy,tornato a galla proprio grazie alla presenza del FN (che inquieta i "moderati"), spera nell'afflusso elettorale di socialisti e comunisti per battere al ballottaggio prossimo le temibili zia e nipotina Le Pen.
Ecco quindi un bell'esempio di "democrazia occidentale"...sei di gran lunga il primo partito ma una accozzaglia temporanea (di sconfitti al primo turno) può tranquillamente espropriarti della vittoria.
Ovvero,in soldoni, invece di "votare per" si  "vota contro"...bella roba !!
Si eccepisce : sono le regole del gioco !
Sicuro,fatte ed imposte dai regimi partitocratici per impedire "presenze scomode"sugli scranni istituzionali.
Nessuno potrà mai arrivare,partendo da una reale opposizione al sistema,a raggiungere il 50%+1 dei votanti...si troverà sempre contro una coalizione di gente che magari si odia ma che del sistema fa parte integrante.
In Francia credo ancora una volta la "democrazia occidentale" così intesa possa fermare o frenare Marion e Marine nella corsa alla presa del potere.
In Italia,ammesso che qualche volta si possa andare a votare,potrebbe verificarsi qualcosa di simile con il M5S se,come possibile,arrivasse ad un ballottaggio...l'Italicum,quanto a truffe,non scherza !!

                                                                                       07.12.15


-------------------------------------------------------------------------------


Sirte,troppo vicina a Sigonella

beh..,si esagera ma mica tanto : non è che Sirte sia tanto lontana dall'Etna,alle cui pendici vivo. Nell'antichità si narrava di un certo Strabone che, dalla cima di Capo Lilibeo (Marsala),vedeva tanto bene il porto di Cartagine da poter distinguere le navi militari che uscivano...direzione Sicilia. Un vero e proprio satellite spia umano che avvisava i romani del pericolo imminente in arrivo...la storia,piú o meno si ripete sempre.
Oggi,da Sigonella (via droni e passando per Muos e simili) si può tranquillamente osservare cosa stiano facendo gli islamici del Califfato di Al Baghdadi,meglio noti come Isis...per la tecnologia americana non c'è alcun problema,altroché sorprese !!
Non partì forse da Sigonella il drone che bombardò la colonna militare di Gheddafi, diretta a Sirte,permettendo poi il linciaggio e l'assassinio del Colonnello da parte degli agenti segreti francesi ?
Aprendo il Vaso di Pandora del jihadismo islamico in Libia,Irak e Siria...
Stamane tutti i media generalisti  strepitano nuovamente sul pericolo "Isis a Sirte",dopo averci rassicurato per un anno (come i loro sodali governi Nato) sugli accordi politici oramai vicini in Libia e,soprattutto,sul fatto che gli adepti del Califfo erano stati sbaragliati dalle milizie filoccidentali.
Pazienza..,se lo sapevo io che non era vero (tanto da scriverlo ripetutamente sui social e sulle testate indipendenti che per fortuna ancora esistono),figuriamoci che segreto di Pulcinella potesse essere per quanti ci governano ed informano con ricchezza di mezzi (e retribuzioni).
Sirte e tutto il territorio circostante (fin quasi Misurata) sono saldamente in mano alla Stato Islamico...per armati e consenso popolare ! 
Arrivano pure di rinforzo i mercenari stranieri (con famiglia) che scappano da Raqqa e dalla Siria...la guerra-guerriglia di Al Baghdadi prevede proprio questo : spostarsi dove possibile metter su una parvenza di organizzazione statuale e dove ancora non ci siano risposte militari sufficienti a fermarlo.
Putin gli sta davvero dando addosso in Siria (Francia ed Usa molto meno)...aprire il fronte libico è piú opportuno per salvaguardare le forze e le finanze.
Sono a Sirte,signori governanti ed opinione pubblica italiana....poche centinaia di km. via mare,quasi nulla via aria !
Se,come possibilissimo,l'Isis avesse costituito basi d'appoggio in Sicilia ed in Italia non avrebbe problemi a colpirci con una certa facilità...
I governanti italiani permettono già che tutto questo avvenga senza far nulla...così come lo permettono gli Usa e la Nato.
Colpire Daesh ora costerebbe sicuramente meno che farlo dopo qualche malaugurata strage di civili....
Personalmente piú che esporre queste valutazioni non posso,spero che altri le facciano autonomamente o le riprendano con maggiore visibilità ed autorevolezza...
                                                                           30.11.15




----------------------------------------------------



solo i siriani dovranno decidere su 
Assad Presidente




Assad è il legittimo Presidente della Repubblica Araba di Siria. 
Ha subito una aggressione senza precedenti da parte degli occidentali e dei paesi arabi servi degli Usa che speravano di abbatterlo "alla Gheddafi".
Si è trovato di fronte degli oppositori (armati e foraggiati da Obama,Cameron ed Hollande) per nulla diversi dai loro degni fratelli dell'Isis,sempre figliastri della Cia e della Casa Bianca.
Ha perso parte del territorio (la meno popolosa) ed ha visto esodare milioni di siriani colpiti da una guerra che civile non è...nel senso che gran parte dei combattenti nemici non sono certo siriani doc ma mercenari stranieri.
Malgrado questi siano arrivati a qualche chilometro dal Palazzo Presidenziale di Damasco,non è mai fuggito ed è rimasto sempre con i suoi soldati ed il suo popolo.
L'aiuto militare della Repubblica Islamica dell'Iran e di Hezbollah sul terreno ha contribuito a resistere fino al massiccio,diretto intervento della Russia con i bombardamenti in atto.
Non possiamo certo sapere noi come evolverà la situazione militarmente e politicamente.
Sappiamo però che Assad non può essere sacrificato da nessuno in nome di "altre" contropartite su altri teatri di crisi.
Noi (io e tantissimi altri,italiani e non) abbiamo sostenuto sempre  (come nelle nostre possibilità,ma mettendoci sempre la faccia) sia l'Iran sia la Russia,viste come baluardo contro il folle imperialismo liberalcapitalista occidentale.
Qualora certe voci interessate su una presunta offerta di "uscita di scena" ad Assad trovassero conferma,verrebbe meno qualunque fiducia in chi,di fatto,lo tradisse.
Non vogliamo neppure credere che queste menzogne  possano avere un fondo di verità.
Assad deve restare al potere fin quando lo vorranno i siriani. Si dovrà andare ad elezioni garantite internazionalmente a tutti e per tutti...compreso Bashar al Assad,se decidesse liberamente di partecipare.
Poi sarebbero i siriani a decidere...

                                                                   21.11.15


--------------------------------------------------



    Isis,ci salverà la..corruzione ?



Parigi‬ sotto attacco del terrorismo‬ Isis...purtroppo facilmente prevedibile ed inevitabile.
Gli amici che leggono avranno notato che non recito questo mantra da solo. 
Sono tanti coloro che non hanno il cervello all'ammasso della disinformazione occidentale e che hanno pubblicato gli "avvisi ai naviganti" emessi da quanti (me compreso),senza essere esperti di grido stipendiati dai vari governi,hanno messo da tempo in guardia i cittadini europei dai pericoli incombenti.
Hollande ha chiesto in diretta : "chi sono i terroristi" ? 
C'è da impallidire per la disinformazione che propina al suo popolo : i francesi non sapevano di essere in guerra ?? 
Eppure la Francia ha invaso con truppe e bombardato Iraq,Afghanistan,Libia e Siria. Ha contribuito all'assassinio di Saddam e Gheddafi,vorrebbe morto Assad..ha armato ed addestrato i "ribelli" sunniti, messo in atto altre amenità compiute in Ciad,Centrafrica,Mali...e non sapeva di "essere in guerra" ??
I terroristi dell'Isis sono figli suoi,degli Usa e della Nato (Italia compresa)...fecondati in vitro con i semi dell'odio...allevati,cresciuti e pasciuti con l'invasione irachena,con quella afghana,con la devastazione della Libia e con il caos creato in Siria.
#FranceUnderAttack,dichiara un sopravvissuto:"i terroristi sembravano delle forze speciali"....vero,gli occidentali non ricordano di averne allevati tanti ?
Dalla famosa foto di McCain con il Califfo appena liberato e pronto ad essere usato contro Assad ai "ribelli" siriani che passano armi e bagagli (Cia) quali altre prove occorrono ?
Persino gli italiani addestrano,in Iraq ed altrove,guerriglieri vari...sicuri siano "buoni" ??
Ci hanno riempito di immagini con le bandiere a mezz'asta in segno di lutto ed i monumenti tricolori illuminati... perché non per Beirut,Baghdad o Damasco ?? Vergogna...,da quelle parti muoiono centinaia di civili innocenti ogni giorno,bimbi in testa.
Stessa storia con Facebook‬ e Google : disponibili per i lutti "buoni" (Usa,Israele,Francia) dimenticano il miliardo di cittadini telematici del mondo che,se non altro,vorrebbero pari trattamento per i loro morti,quelli causati (direttamente o meno) dalle ingerenze delle cosiddette democrazie occidentali.
Oggi i figli prediletti di BombObama si sono rivoltati del tutto,probabilmente non si aspettavano il tradimento dei loro "padri naturali".
Visto che Putin li ha messi sotto di brutto,gli Usa hanno iniziato ad ammazzarli (quelli dell'Isis) con i droni e (probabilmente) con operazioni speciali.
Hollande li ha bombardati e loro hanno (logicamente) reagito colpendo Parigi...pensava forse che si facessero uccidere,ringraziandolo pure ?
Ed ora ? Corriamo pericoli in Italia ?
Confesso,non lo so...conoscendo alcuni precedenti mi sorge il sospetto che,sotto sotto,stiamo pagando qualche prezzo per stare tranquilli. 
Lo abbiamo già fatto col "terrorismo" Palestinese,e poi abbiamo pagato riscatti a tutti nel mondo.
Uno o più attentati in Italia sarebbero più che logicamente prevedibili,specie se incrementassimo il nostro impegno militare contro lo Stato Islamico.
Non siamo (come più o meno tutti,del resto) in condizione di evitarli,solo di cercare di prevenirne alcuni...meglio saperlo prima.
Speriamo nella buona stella italica e nella indiscutibile nostra abilità nel corrompere chiunque....
                                                                                   15.11.15


----------------------------------------------------




Nasiriyya...lezione dimenticata


Già due anni fa,grazie alla ospitalità pluralista di diverse testate,approfittai delle commemorazioni ufficiali della "Strage di Nasiriyya" per presentare ai lettori una chiave di lettura "differente" dalla retorica celebrativa istituzionale amplificata dai media principali del regime partitocratico.
Oggi il ricordo della "strage" risulta ancor piú sbiadito malgrado ci sia stata pure una fiction televisiva di buon successo (che peraltro non ho seguito).
Però ho visto,per la strada principale del paese in cui vivo, i primi rappresentanti delle associazioni d'arma,la polizia locale e (questo è pure utile) gli addetti alla pulizia del sito monumentale....si sa,tra poco arriveranno le autorità,qualche scolaresca precettata ed alcuni cronisti interessati alla mini parata proposta ai cittadini.
I quali,come sempre,saranno (saremo) assenti...per una serie di motivi più o meno validi che è inutile analizzare adesso.
Perché,se la penso come due anni fa,ripropongo la questione ?
Per il semplice motivo che l'Italia persiste pervicacemente in quel tipo di scelte che portarono alla morte i 17 militari e 2 civili in quella lontanissima città irachena.
È dell'altro ieri la decisione del governo Renzi di prolungare ulteriormente la "missione militare" in Afghanistan "fin quando sarà necessario"....ovvero per sempre,visto che senza gli americani ed suoi "alleati Nato" il governo di Kabul resisterebbe ai Talebani per due-tre giorni al massimo.
Considerando che perlomeno 2/3 degli afghani ci considerano (giustamente) "truppe di occupazione" ed i Talebani nuotano nel loro mare,il rischio che combattano "i crociati" a suon di bombe e kamikaze resta elevatissimo...
Peraltro,non contenti,Gentiloni e Pinotti si sono resi disponibili ad impegnare le truppe italiane pure in altri teatri di guerra  : Libia,Siria e lo stesso Irak .
Tutte nazioni il cui assetto interno è stato devastato dagli Usa e dagli Occidentali,con le conseguenze che oggi conosciamo (Isis in testa).
Fomentare le varie guerre può giovare all'imperialismo capitalista americano,non certo a noi italiani,umili e poveri servi dello Zio Sam.
Tanto meno alimentarle inviando truppe per combattere quanti difendono la propria terra ed i relativi costumi di vita.
Ricordiamo sempre che gli invasori siamo stati noi occidentali,non sono stati gli islamici ad averci aggredito....
Di Nasiriyya cosa resta ? La perdita della vita dei militari che facevano il proprio dovere di soldati e la manipolazione delle istituzioni sul loro "sacrificio"...
Facciamo in modo che,diversamente da come auspicato da certa gentaglia,non ce siano altre 10,100 o mille....

                                                                                 12.11.15

Precedente del 13.11.13

Nasiriyya...mandati a morire 

Ieri mattina,mentre attraversavo il viale del piccolo paese dell'Etna in cui vivo,ho notato la esigua presenza di cittadini che presenziavano allacommemorazione dei Caduti di Nasiriyya.
C'erano due classi di studenti (precettate),rappresentanti delle Associazioni d'Arma,le solite autorità civili e militari.
Da quanto ho visto,mancava la gente.
I cittadini hanno,abbiamo,"disertato".
La stessa situazione,presumo, si sarà verificata ovunque,in Italia,si sia tenuta questa cerimonia della "giornata dedicata al ricordo dei caduti, militari e civili, nelle missioni internazionali per la pace".
Fatto salvo il rispetto,sentito e dovuto,per le vittime e le loro famiglie,ritengo che quanto affermato nella cerimonia ufficiale tenuta a Roma dal presidente della repubblica e dal ministro della difesa sia una falsificazione della verità storica,e pure una forzatura linguistica.
Perpetuata,dal 2003 ad oggi,mediante la complicità dei media occidentali ed,in Italia,da RadioTiranauno Rai in particolare.
L'Irak,nel giorno della invasione,era uno stato sovrano che non costituiva pericolo alcuno per gli Usa,Israele e l'Occidente.
Le "armi di distruzione di massa" di Saddam Hussein erano pari a zero. Anzi,meno di zero,perché inventate dalla Cia.
Per le solite motivazioni economiche (petrolio,gasdotti ed affini) la crociata liberal-capitalista della "operazione Antica  Babilonia" mise l'intero Irak a ferro e fuoco. Non si fermò neppure con la impiccagione da telefonino di Saddam.
Risultato ? 1.221.000 morti tra la popolazione civile ad oggi (Opinion Research Survey). E non è certo finita.
Gli italiani,come al solito a traino degli americani,risposero entusiasticamente "presente". Le nostre forze armate mostrarono il loro volto partecipando a pieno titolo alle operazioni militari. 
Quindi,i fatti parlano,abbattendo uno stato sovrano e promuovendo una guerra civile dagli esiti disastrosi (per gli iracheni).
I morti di Nasiriyya,militari e civili,erano truppe di occupazione. Piaccia o non piaccia come tali erano visti da gran parte del popolo iracheno. 
E poi,mi sia permesso osservare : "hanno dato la loro vita",affermano tutti i politici alla radio,alla tv e sui giornali. 
Ma quando mai ! Mica erano "kamikaze",come coloro che fecero esplodere la postazione dei Carabinieri.
Erano militari che facevano il proprio dovere e civili che sapevano dove si trovavano.
Non scelsero certo di sacrificare la propria vita ma furono vittime della decisione politica di piazzarli lì,lontano dall'Italia.
Armati,in territorio ostile. 
E,visto che la giornata ricorda tutti i caduti nelle "operazioni di pace",come non pensare che l'avventurismo di chi sta a casa (i politici al governo) ha ripetuto l'operazione in Afghanistan ?
Creando nuove vittime tra i militari e lutti tra i loro familiari.
Ho aspettato che trascorresse la giornata,ripeto,per il rispetto doveroso verso i morti.
Affido questa riflessione,esternata pure all'epoca,al gran mare di internet ed alla informazione libera.
Siamo tantissimi a pensarla così,ancor più quanti non vorremmo mai veder morire soldati italiani per difendere il dollaro.
Di Bush od Obama non fa differenza.



---------------------------------------------------------




RadioMamma...,che fai,mi cacci ?

...il grido disperato,quasi incredulo, si è fatto largo (figurativamente) nel profondo del mio animo allorché mi sono reso conto che "mamma" Radiouno mi aveva "bloccato" su Twitter,Wathsapp e (presumo) pure su sms...una tragica delusione per me !!

Quanti hanno la bontà di seguire le mie "osservazioni e riflessioni" (ce ne sono alcuni,a dispetto dei censori radiotelevisivi) sanno della continua battaglia che intraprendo con la Rai riguardo la informazione che ci propina via etere.
So benissimo che trattasi di una lotta impari, io sono soltanto un singolo cittadino che reclama il proprio diritto ad una informazione pluralista e completa da parte del "servizio pubblico".
Radiouno (mi limito a lei,vista la mia frequenza di ascolto),emittente di grandi capacità professionali e copertura 24h, eccelle in molte trasmissioni ma,troppo spesso e volentieri,trovo dia spazio solo agli esponenti della partitocrazia e del "politicamente corretto".
Politici o tecnici che siano ruotano in onda sempre personaggi ben definiti e legati al potere politico,economico e sociale interno ed estero.
Cosa voglio significare ? Semplice : avete mai,dico mai, potuto ascoltare le opinioni di giornalisti che scrivono sulle testate indipendenti telematiche ? Eppure sono centinaia,forse migliaia,rappresentano globalmente un mare di cittadini che esprimono le proprie osservazioni liberamente su tematiche diverse.
Hanno il polso della pubblica opinione sul territorio molto piú dei costosi inviati speciali della Rai.
Ma hanno,evidentemente,un grande limite : sono davvero pluralisti e,spesso,si fanno portatori pure di richieste e contestazioni "scomode" che mai e poi mai potrebbero rappresentare liberamente dai microfoni della radio di stato....aperti sempre ai giornalisti dei media nazionali e rarissimamente a qualche ospite "minore".
Sistema pure identico usato per tecnici,professoroni ed esperti vari : tutti allineati e coperti nell'alveo partitocratico interno ed estero.
Quasi tre quarti di europei non votiamo avendo totale sfiducia nello UEismo...Radiouno ci impone tutti ospiti presenti a Bruxelles o legati alle istituzioni UEiste, "Manuale d'Europa" esalta Juncker e soci quasi fosse Mao ai tempi belli !
Abbiamo piú o meno mezza Italia che non si reca alle urne per disgusto di tutti i partiti e dei politici vari...cosa fanno "Radio anch'io", "Bianco e nero" e "Zapping" ?? Ignorano pervicacemente queste decine di milioni di italiani non trovando mai,dico mai,un solo ospite che possa dire perché e per come si astenga dal voto...vi sembra normale ?
Non parliamo della politica estera...sono stati capaci di trasferirsi (a spese nostre) ad Istanbul per analizzare i risultati delle elezioni turche...con chi ? Ma con gli sconfitti dalla volontà popolare..,logico !
In onda solo (fin quando ho spento la radio perché disgustato) #curdinnamorati e censori spietati di Erdogan (che,per inciso,non piace neppure a me).
Tutti esperti e paladini, a Radiouno,delle "libertà civili e democratiche"...in Turchia,mentre in Italia propugnano la galera persino per quanti salutino  romanamente e vendano statuette del Duce !! Scrivo il falso? non è così...?
C'è pure una giornalista,la Falcetti con "Sotto inchiesta" che rispetta pluralismo di tesi ed opinioni dando spazio agli ascoltatori..per condurre ha dovuto vincere la causa contro la Rai (spero di non danneggiarla citandola) !
Insomma,ho sempre cercato di interagire con le citate trasmissioni per portare un minimo contributo di "riequilibrio"...via mail,sms,wathsapp e twitter...,duramente ma pure educatamente e,quando capitato,sempre riconoscendo al conduttore di aver dato spazio ad opinioni differenti. 
Ieri,nel dopo Erdogan,mi sono reso conto di essere stato "bloccato" su Twitter e Wathsapp,forse pure su sms.
Colpito al cuore...Radiomamma che fai..,mi cacci ??

                                                                                04.11.15


--------------------------------------------

pubblicato 04.11.15



Sikelia felix...scrivevano gli antichi

"Sikelia Kalòs Kai Agathòs“, "Sicilia Bello e Buono", definivano così i greci l'Isola unificando natura ed etica di questa meravigliosa Terra che si erano conquistati con la loro colonizzazione. 
"Sicilia insula amoena est,cara..." la definirono i romani "Isola amena, cara.." (non di prezzo,ma a poeti ed a tante belle cose). 
"Felix,felice"...per le successive dominazioni cui diede tutto e di più,dagli arabi ai normanni...persino ai Borboni che,tanto bistrattati ma oggi rivalutati,dalla Sicilia presero il meglio e lasciarono il peggio. 
Mancano le citazioni dei Cartaginesi,per cui tifavo,non pervenute grazie alla "pulizia etnica" latina...ma credo fossero positive pure esse. 
Insomma,fino allo "Sbarco dei Mille", sembra che la Sicilia fosse il fiore all'occhiello di popoli,re ed imperatori che  la conquistavano o la ricevevano in dote...
Poi Garibaldi (cui oggi dedichiamo strade,corsi,monumenti e lapidi votive), tra un tradimento degli ammiragli e generali borbonici  e quello dei nobili e borghesi siciliani,consegnò la Sicilia ed il Sud  intero ai nuovi padroni sabaudi (ed alla massoneria anglo-francese). 
Da allora un impoverimento continuo e un degrado economico,politico e sociale che neppure il Fascismo (altra cosa a me cara) riuscì a riassestare con allineamento ai progressi del Continente (che,come risaputo,inizia da Eboli in su). 
Nel 1943,il colpo di grazia : sbarcano gli americani...assieme con loro torna prepotentemente la mafia. 
Una scintilla di rivolta,artatamente alimentata da "chi poteva",accendeva nel dopoguerra il sogno del Separatismo. 
Piú che giustificato vista la stessa storia e genesi della Sicilia,forse unica strada per l'affrancamento dal peso del resto d'Italia. Ma,ahimè,svenduto sempre da "chi poteva" in cambio di affari (loschi) ed impunità di ogni genere. 
Uno Statuto autonomistico,che avrebbe fatto la fortuna di una qualunque Catalogna,si è rivelato una trappola mortale....per i siciliani,non certo per chi vi ha banchettato dal 1946 ad oggi,parenti ed amici degli amici compresi. 
Inutile far la conta dei disastri che abbiamo traversato noi siciliani ieri,oggi...e domani ! Si,domani...perché non si vede da nessuna parte un barlume di riscossa,un alito di vita. 
Messina insegni...in qualunque città del terzo mondo scoppierebbe una rivolta,per questo e tutti gli altri problemi...in Sicilia siamo del quarto se non peggio.
                                                            31.10.15

                                                         
------------------------------------------------------



Palestina : soluzione impossibile ?

                                         20.10.15

"Intifada dei coltelli" in Palestina,titolava un articolo di Aldo Baquis su La Sicilia.
In non molte righe riportava, sinteticamente e pure obiettivamente,quel che da circa 15 giorni accade a Gerusalemme e dintorni nel confronto tra israeliani e Palestinesi in perenne conflitto : pietre e coltelli da parte musulmana,pistole e mitra da quella ebraica,con relativa sproporzione di morti e feriti. Ma,in questa ed in quasi tutte le analisi dei media italiani,manca la premessa essenziale per far comprendere ai lettori (e pure a telespettatori e radioascoltatori) lo effettivo stato di fatto : Israele è uno stato che occupa militarmente Territori che non gli appartengono e pure (almeno per una metà) Gerusalemme. Tralascio,per sintesi di comprensione,il perché,per come e per quando...non entro nel trappolone delle accuse di "antisemitismo" o di sionismo che piovono (in verità,piú le prime) a secondo se si parteggi per gli uni o gli altri...,ma ripeto soltanto questa considerazione : ad oggi,ottobre 2015,l'Onu accusa Tel Aviv di aver invaso ed occupato,pure con insediamenti coloniali civili,città e terre di quello che sarebbe dovuto essere lo Stato di Palestina. Con,carico non indifferente,la occupazione militare di Gerusalemme Est e dei Luoghi Sacri. C'è un solo lettore che possa confutare quanto scrivo ? Per molto meno Saddam Hussein ed i Talebani si ritrovarono mezzo mondo in casa propria lasciandoci pure le penne.
Come mai,per limitarci all'Italia,Mattarella Renzi,Boldrini,Grasso e tutti i politici della partitocrazia (con i media di potere) non invocano l'intervento dell'Onu ?? Non fanno altro che riempirci la testa con la esaltazione delle Nazioni Unite ,come nel caso dei profughi. Per la Palestina,di fatto,stanno zitti..,votano per Israele quando gli Usa mettono il veto dietro pressione della lobby ebraica. Mandano qualche spicciolo alle popolazioni di Gaza e dintorni per lavarsi la coscienza quando si ritrovano città distrutte e migliaia di musulmani ammazzati.Riconoscono (a chiacchiere) il diritto dei Palestinesi ad avere una patria ma si guardano bene dal promuovere una missione militare Onu per risolvere questo dramma. Solo la applicazione rigida dei deliberati  in proposito potrebbe risolvere il problema. Israele si ritiri dai Territori e da Gerusalemme. Riporti dentro i confini stabiliti dalla comunità internazionale i carri armati  e pure i coloni armatissimi disseminati ovunque. Accetti una forza di interposizione con il nuovo stato di Palestina. Solo un folle potrebbe pensare,a quel punto,di attaccare una potenza nucleare (anche questo in sfregio all'Onu)...i Palestinesi non avrebbero più motivazioni e sostegno per rivendicare altro. E,se lo facessero,troverebbero truppe delle Nazioni Unite a fermarli. Non     i soldati israeliani che oggi li massacrano quasi impunemente per estendere nuove colonie e mettere in atto una pulizia etnica anni 2000.....


------------------------------------------------



Gheddafi...

il 20 ottobre 2011, ferito dai droni della Nato, catturato dai tagliagole armati e finanziati dall'Occidente,linciato e vilipeso dagli stessi che imperversano in Libia oggi,veniva finito con un colpo di pistola da un agente segreto francese (così sembra realistico) per non fargli rivelare i soldi versati a Sarkozy ed altri leader "democratici".
Oggi vediamo sotto gli occhi i risultati di questa vergogna occidentale !
In Siria,con Assad,non riusciranno a completare l'opera !!


------------------------------------------------


Quagliariello,spot per l'astensionismo


Sentire Quagliariello dichiarare di non poter accettare di essere lo zerbino di  Renzi mi ha suscitato un momento di orgoglio : se persino lui si sente umiliato ed offeso dal disinvolto manovrare del Putto (cresciuto) fiorentino,vuol dire che io non sono l'illuso che sembro.
Mi spiego,pregando gli amici che pazientemente stanno leggendo di tenere presente la premessa : Quagliariello è un politico navigato e navigatore,ex-ministro e pure docente universitario nonché scrittore,insomma una persona stimata e rispettata  dai grandi media collegati al regime partitocratico. 
Invece io sono un semplice  cittadino, pensionato e con i tanti problemi di ogni tipo che affliggono la maggior parte della gente comune. Non rappresento nessuno ma,nel manifestare le mie opinioni, ci metto faccia e firma. 
Da decenni sono astensionista convinto perché ritengo che,una volta rinunciato al proporzionale puro,non sia più possibile avere una legge elettorale rappresentativa   rispettosa di tutte le componenti dell'elettorato italiano.
Assieme alla (perlomeno) metà di cittadini    sfiduciati delle istituzioni (non solo parlamentari) che non votano piú mi sono pertanto sciroppato gli insulti dei difensori della "necessità di votare'.
"Qualunquista,populista e pure fascista" sono stati gli epiteti piú comuni lanciati addosso ai cittadini che,come permesso dalla legge,non si sono recati alle urne e sempre pure in numero maggiore.
Da Napolitano e Mattarella,via Boldrini e Grasso,gli "interpreti" della costituzione repubblicana (ed antifascista) hanno sempre tuonato contro gli empi astensionisti con toni da tregenda : "se non voti poi non ti lamentare" e "danneggi la governabilità"....per finire ai più terra-terra (di solito urlati da intellettuali e galoppini elettorali) : "non capisci un ca...,hai ampia facoltà di scelta (con gli sbarramenti !!) etc etc."...
Essendo io tra i pochi astensionisti rintracciabili,immaginate quanti di questi epiteti mi sono visto rivolgere direttamente o sui social (ma pure accanto a molti consensi).
Oggi,grazie a Quagliariello,mi viene data l'opportunità di rovesciare le offese sui fautori del voto...perché si verifica pubblicamente parte di ciò che da sempre sostengo : il voto è un finto esercizio della libertà di scelta e la premessa di un inganno futuro !! 
Hanno votato gli elettori Quagliariello nel PdL (e manco questo è vero perché fu nominato da Berlusconi,come per tutti gli altri partiti). Ha fatto il ministro di un Monti mai eletto da nessuno. È transitato in un partito (Ncd) che le urne elettorali (politiche)  forse non le vedrà mai. Ha appoggiato un Renzi,presidente del consiglio di un governo sconosciuto agli elettori e votato da  transfughi di varie formazioni di camera e senato pure eletti illegittimamente col Porcellum.
Ed,infine,Quagliariello se ne va "per non servire da zerbino" a Renzi !!
Già,amici ed avversari che andate a votare  per qualcuno e che fate la morale a quanti non ci andiamo : sapreste dire,oggi,per chi esattamente avete votato e per che cosa ??
Non credo abbiate una grande lucidità di sintesi e neppure di memoria.....(lascio perdere gli insulti).
Quagliariello ha appena votato la riforma costituzionale,assieme ai Verdini e defunti grillini...ora se ne va ed a sorreggere la nuova maggioranza di Renzi  per unioni civili ed altre cazzate è pronto il sostegno del M5S  e Sel ...
Facile per Renzi : chi va o viene,i voti li ho sempre ! Chiamalo fesso....
Fessi sono gli elettori di tutti i partiti che votano una cosa e se ne ritrovano un'altra  !!
Ultimi i seguaci di Grillo che,di fatto,sostituiranno i mercenari  ex forzisti ed ex Ncd nel votare per Renzi invece di farlo mettere in minoranza e far cadere il governo....
                                                                              15.10.15


-------------------------------------------------



avanti un'alttra....all'obitorio


continua il massacro di donne ammazzate con ferocia dai loro "compagni" (in carica o meno che siano) in nome di un "amore" dai contorni perlomeno diabolici. Che,peraltro,coinvolge spesso pure vittime innocenti quali i figli delle vittime e relativi parenti. 
Immancabilmente,ad ogni episodio criminoso,segue il pubblico dibattito con esperti ed autorità che spiegano al popolo "perché e per come". 
Con. in prima fila,gli scienziati della psiche e della sociologia che troppo spesso si trincerano (nella spiegazione degli omicidi) con il "non si poteva prevedere arrivasse al tanto". 
Io non ho titoli di competenza specifica per ribattere queste analisi e tesi. Da uomo della strada,da quel che vedo,sento,leggo e riesco a capire mi sembra evidente una cosa : istituzioni ed esperti ci prendono in giro. 
Non sono in grado di fermare questo fenomeno con i mezzi messi a disposizione dalle vigenti leggi e dalle cure mediche e sociologiche da applicare ai potenziali assassini.
Una per tutte : oggi,all'indomani del brutale omicidio della giovane mamma di Nicolosi (Ct) ho sentito con le mie orecchie un alto magistrato "consigliare" alle donne vittime di stalker di non accettare "in luoghi chiusi e da sole inviti ad un incontro chiarificatore". 
Come se,la cronaca nera abbonda,questa precauzione potesse bastare a fermare un potenziale assassino...,peraltro facendo fuori pure eventuali "pacieri".
Mi sarei piuttosto aspettato dal magistrato la spiegazione per i due anni di attesa tra la denuncia della povera ragazza e la fine che la stessa ha fatto.
Sorvolando su tutte le discussioni mediatiche arrivo alla mia personale conclusione,senza fronzoli e giri di parole : carcere immediato,con pene certe  di lunghissima durata,per colpevoli di atti violenti certificati oppure...diritto alla autodifesa preventiva,da parte della potenziale vittima sacrificale e dei suoi parenti.
O,tanto per chiarire,lo stalker che passa ai fatti fisicamente nei confronti della preda personale viene istantaneamente sbattuto in galera per anni e anni (e poi strettamente vigilato all'uscita) oppure chi sia oggetto di queste pericolosissime attenzioni si difenda da se,in ogni modo possibile...con tutti i mezzi e con l'aiuto di chiunque,familiari per primi.
Istigazione alla violenza la mia ?
Certamente no...ma,visto che questi fatti si moltiplicano,la considerazione di un normale cittadino, genitore o meno che sia credo possa essere : meglio in galera che morta ammazzata "per amore".   

                                                                                       08.10.15

-------------------------------------------
BombObama chiama Putin
                                
intercettazione di stamane...speriamo di non finire in galera !!



-------------------------------------


Ponte di Messina e mulini a vento



la consapevolezza dei mulini a vento...questo mi ha portato alla mente l'ultimo articolo (La Sicilia) di Tony Zermo  sul Ponte di Messina. Don Chisciotte andava all'assalto dei suoi mostri interiori (questa è la versione psicologica che mi hanno propinato da ragazzino) che assumevano la forma dei mulini a vento nella arida regione spagnola della Mancia,non bastava il fido Sancio Panza (la controparte razionale,se non ricordo male) ad  evitare che partisse all'assalto per poi finire disarcionato dalle pale ed uscirne regolarmente contuso. Lungi da me paragonare,per lucidità,Tony Zermo a Don Chisciotte...(mi permetto confessare di essermi sempre ispirato,per tutti i tipi di comunicazione scritta e verbale, proprio a questo giornalista)....però è da sempre che Zermo si batte per il Ponte nel nome del progresso,non solo della Sicilia. Contro i mostri dell'oscurantismo di comodo (valido esclusivamente per questo progetto) sbandierato in difesa della natura e dell'ambiente...proprio quelle cose praticamente azzerate ed inquinate dalla politica dissennata nazionale e locale nei confronti dell'Isola. Inutile girarci attorno :  il Ponte in qualsiasi parte del mondo sarebbe stato costruito (magari dagli stessi italiani) ed avrebbe portato progresso e soldi sia per la sua utilità sia per la meraviglia dell'opera. Da noi,in Sicilia ed Italia,non vedrà mai la luce...mai,tranne che governino gli alieni.
Nelle settimane passate è stato Alfano a rispolverarlo,peccato che lo stesso ministro sia stato al "potere"  con Berlusconi e Renzi...ed il Ponte sia addirittura retrocesso da "fattibile" e progettato ad "inutile" per costi e pericoli di danni economici,naturali e mafiosi. Con relativo scioglimento della società pubblica che se ne incaricava e pagamento esosissimo (da fare ??) di penali ad Impregilo e soci che dovevano realizzarlo.
Oh,io stesso sono andato sempre dietro a Zermo nella "battaglia" per la realizzazione del Ponte sullo Stretto...l'ho rilanciata secondo mie possibilità ,ho condiviso speranze (pochissime) e delusioni (una marea) suscitate da politici,economisti,scienziati ed esperti di tutto. Oggi,grazie a Zermo,ci risiamo (magari solo noi due)...riparte alla carica,lancia in resta...il Ponte di Messina è  giusto costruirlo,mostro è chi lo impedisce !! Finisce che lo seguo ancora...follia consapevole !!

p.s. guarda,guarda...quanto sopra (il Ponte) trova spazio oggi su il Fatto Quotidiano che,indignato per l'affronto,spara una delle solite filippiche contro il progetto. Infatti in parlamento si è "osato" riaprire uno spiraglio per la eventuale costruzione del Ponte sullo Stretto....mamma mia che blasfemia solo parlarne !!

                                                                               29.09.15














--------------------------------




Quagliariello,spot per l'astensionismo


Sentire Quagliariello dichiarare di non poter accettare di essere lo zerbino di  Renzi mi ha suscitato un momento di orgoglio : se persino lui si sente umiliato ed offeso dal disinvolto manovrare del Putto (cresciuto) fiorentino,vuol dire che io non sono l'illuso che sembro.
Mi spiego,pregando gli amici che pazientemente stanno leggendo di tenere presente la premessa : Quagliariello è un politico navigato e navigatore,ex-ministro e pure docente universitario nonché scrittore,insomma una persona stimata e rispettata  dai grandi media collegati al regime partitocratico. 
Invece io sono un semplice  cittadino, pensionato e con i tanti problemi di ogni tipo che affliggono la maggior parte della gente comune. Non rappresento nessuno ma,nel manifestare le mie opinioni, ci metto faccia e firma. 
Da decenni sono astensionista convinto perché ritengo che,una volta rinunciato al proporzionale puro,non sia più possibile avere una legge elettorale rappresentativa   rispettosa di tutte le componenti dell'elettorato italiano.
Assieme alla (perlomeno) metà di cittadini    sfiduciati delle istituzioni (non solo parlamentari) che non votano piú mi sono pertanto sciroppato gli insulti dei difensori della "necessità di votare'.
"Qualunquista,populista e pure fascista" sono stati gli epiteti piú comuni lanciati addosso ai cittadini che,come permesso dalla legge,non si sono recati alle urne e sempre pure in numero maggiore.
Da Napolitano e Mattarella,via Boldrini e Grasso,gli "interpreti" della costituzione repubblicana (ed antifascista) hanno sempre tuonato contro gli empi astensionisti con toni da tregenda : "se non voti poi non ti lamentare" e "danneggi la governabilità"....per finire ai più terra-terra (di solito urlati da intellettuali e galoppini elettorali) : "non capisci un ca...,hai ampia facoltà di scelta (con gli sbarramenti !!) etc etc."...
Essendo io tra i pochi astensionisti rintracciabili,immaginate quanti di questi epiteti mi sono visto rivolgere direttamente o sui social (ma pure accanto a molti consensi).
Oggi,grazie a Quagliariello,mi viene data l'opportunità di rovesciare le offese sui fautori del voto...perché si verifica pubblicamente parte di ciò che da sempre sostengo : il voto è un finto esercizio della libertà di scelta e la premessa di un inganno futuro !! 
Hanno votato gli elettori Quagliariello nel PdL (e manco questo è vero perché fu nominato da Berlusconi,come per tutti gli altri partiti). Ha fatto il ministro di un Monti mai eletto da nessuno. È transitato in un partito (Ncd) che le urne elettorali (politiche)  forse non le vedrà mai. Ha appoggiato un Renzi,presidente del consiglio di un governo sconosciuto agli elettori e votato da  transfughi di varie formazioni di camera e senato pure eletti illegittimamente col Porcellum.
Ed,infine,Quagliariello se ne va "per non servire da zerbino" a Renzi !!
Già,amici ed avversari che andate a votare  per qualcuno e che fate la morale a quanti non ci andiamo : sapreste dire,oggi,per chi esattamente avete votato e per che cosa ??
Non credo abbiate una grande lucidità di sintesi e neppure di memoria.....(lascio perdere gli insulti).
Quagliariello ha appena votato la riforma costituzionale,assieme ai Verdini e defunti grillini...ora se ne va ed a sorreggere la nuova maggioranza di Renzi  per unioni civili ed altre cazzate è pronto il sostegno del M5S  e Sel ...
Facile per Renzi : chi va o viene,i voti li ho sempre ! Chiamalo fesso....
Fessi sono gli elettori di tutti i partiti che votano una cosa e se ne ritrovano un'altra  !!
Ultimi i seguaci di Grillo che,di fatto,sostituiranno i mercenari  ex forzisti ed ex Ncd nel votare per Renzi invece di farlo mettere in minoranza e far cadere il governo....
                                                                              15.10.15


-------------------------------------------------



avanti un'alttra....all'obitorio


continua il massacro di donne ammazzate con ferocia dai loro "compagni" (in carica o meno che siano) in nome di un "amore" dai contorni perlomeno diabolici. Che,peraltro,coinvolge spesso pure vittime innocenti quali i figli delle vittime e relativi parenti. 
Immancabilmente,ad ogni episodio criminoso,segue il pubblico dibattito con esperti ed autorità che spiegano al popolo "perché e per come". 
Con. in prima fila,gli scienziati della psiche e della sociologia che troppo spesso si trincerano (nella spiegazione degli omicidi) con il "non si poteva prevedere arrivasse al tanto". 
Io non ho titoli di competenza specifica per ribattere queste analisi e tesi. Da uomo della strada,da quel che vedo,sento,leggo e riesco a capire mi sembra evidente una cosa : istituzioni ed esperti ci prendono in giro. 
Non sono in grado di fermare questo fenomeno con i mezzi messi a disposizione dalle vigenti leggi e dalle cure mediche e sociologiche da applicare ai potenziali assassini.
Una per tutte : oggi,all'indomani del brutale omicidio della giovane mamma di Nicolosi (Ct) ho sentito con le mie orecchie un alto magistrato "consigliare" alle donne vittime di stalker di non accettare "in luoghi chiusi e da sole inviti ad un incontro chiarificatore". 
Come se,la cronaca nera abbonda,questa precauzione potesse bastare a fermare un potenziale assassino...,peraltro facendo fuori pure eventuali "pacieri".
Mi sarei piuttosto aspettato dal magistrato la spiegazione per i due anni di attesa tra la denuncia della povera ragazza e la fine che la stessa ha fatto.
Sorvolando su tutte le discussioni mediatiche arrivo alla mia personale conclusione,senza fronzoli e giri di parole : carcere immediato,con pene certe  di lunghissima durata,per colpevoli di atti violenti certificati oppure...diritto alla autodifesa preventiva,da parte della potenziale vittima sacrificale e dei suoi parenti.
O,tanto per chiarire,lo stalker che passa ai fatti fisicamente nei confronti della preda personale viene istantaneamente sbattuto in galera per anni e anni (e poi strettamente vigilato all'uscita) oppure chi sia oggetto di queste pericolosissime attenzioni si difenda da se,in ogni modo possibile...con tutti i mezzi e con l'aiuto di chiunque,familiari per primi.
Istigazione alla violenza la mia ?
Certamente no...ma,visto che questi fatti si moltiplicano,la considerazione di un normale cittadino, genitore o meno che sia credo possa essere : meglio in galera che morta ammazzata "per amore".   

                                                                                       08.10.15

-------------------------------------------
BombObama chiama Putin
                                
intercettazione di stamane...speriamo di non finire in galera !!



-------------------------------------


Ponte di Messina e mulini a vento



la consapevolezza dei mulini a vento...questo mi ha portato alla mente l'ultimo articolo (La Sicilia) di Tony Zermo  sul Ponte di Messina. Don Chisciotte andava all'assalto dei suoi mostri interiori (questa è la versione psicologica che mi hanno propinato da ragazzino) che assumevano la forma dei mulini a vento nella arida regione spagnola della Mancia,non bastava il fido Sancio Panza (la controparte razionale,se non ricordo male) ad  evitare che partisse all'assalto per poi finire disarcionato dalle pale ed uscirne regolarmente contuso. Lungi da me paragonare,per lucidità,Tony Zermo a Don Chisciotte...(mi permetto confessare di essermi sempre ispirato,per tutti i tipi di comunicazione scritta e verbale, proprio a questo giornalista)....però è da sempre che Zermo si batte per il Ponte nel nome del progresso,non solo della Sicilia. Contro i mostri dell'oscurantismo di comodo (valido esclusivamente per questo progetto) sbandierato in difesa della natura e dell'ambiente...proprio quelle cose praticamente azzerate ed inquinate dalla politica dissennata nazionale e locale nei confronti dell'Isola. Inutile girarci attorno :  il Ponte in qualsiasi parte del mondo sarebbe stato costruito (magari dagli stessi italiani) ed avrebbe portato progresso e soldi sia per la sua utilità sia per la meraviglia dell'opera. Da noi,in Sicilia ed Italia,non vedrà mai la luce...mai,tranne che governino gli alieni.
Nelle settimane passate è stato Alfano a rispolverarlo,peccato che lo stesso ministro sia stato al "potere"  con Berlusconi e Renzi...ed il Ponte sia addirittura retrocesso da "fattibile" e progettato ad "inutile" per costi e pericoli di danni economici,naturali e mafiosi. Con relativo scioglimento della società pubblica che se ne incaricava e pagamento esosissimo (da fare ??) di penali ad Impregilo e soci che dovevano realizzarlo.
Oh,io stesso sono andato sempre dietro a Zermo nella "battaglia" per la realizzazione del Ponte sullo Stretto...l'ho rilanciata secondo mie possibilità ,ho condiviso speranze (pochissime) e delusioni (una marea) suscitate da politici,economisti,scienziati ed esperti di tutto. Oggi,grazie a Zermo,ci risiamo (magari solo noi due)...riparte alla carica,lancia in resta...il Ponte di Messina è  giusto costruirlo,mostro è chi lo impedisce !! Finisce che lo seguo ancora...follia consapevole !!

p.s. guarda,guarda...quanto sopra (il Ponte) trova spazio oggi su il Fatto Quotidiano che,indignato per l'affronto,spara una delle solite filippiche contro il progetto. Infatti in parlamento si è "osato" riaprire uno spiraglio per la eventuale costruzione del Ponte sullo Stretto....mamma mia che blasfemia solo parlarne !!

                                                                               29.09.15

--------------------------------



RadioTiranauno trasmette sempre la stessa musica
...e non è balcanica




Ci risiamo (anzi,non si è mai smesso) : non appena gli eventi della politica nazionale ed estera richiedono un sostegno mediatico,Radiouno corre in prima linea !!
Con la forza delle trasmissioni 24h,condotte generalmente da buoni "mestieranti",si martella la testa degli ascoltatori con un'informazione quasi esclusivamente di parte e molto,molto lacunosa...pur se subdolamente mascherata come "servizio pubblico" e pure "pluralista". 
Sono io (e tanti altri) esagerato e fazioso ?  Sottopongo ai lettori queste mie considerazioni,poi decidano loro...
Dove entrano istituzioni e partiti (praticamente tutto)...ascoltate le trasmissioni che ospitano politici,opinionisti,economisti ed esperti vari...(sindacalisti compresi) : rappresentano "tutti" una qualche formazione politica sempre presente in parlamento o fanno riferimento a correnti e correntine varie che ambiscono ad entrarci !! 
Peccato che,attualmente,quasi (o più) della metà degli italiani (me compreso) non votino !! Per decine di motivi diversi...ma non votano !! Piú che altro per  assoluta e crescente sfiducia nelle istituzioni e nei partiti...dico il falso ?
Ebbene,qualcuno ha mai sentito a Radiouno un qualunque ospite, intervistato su qualsivoglia tematica,dichiararsi "astensionista" o magari singolo rappresentante di questa decina di milioni di cittadini italiani ?? 
Io,mai...e voi ??
Come è possibile che un "servizio pubblico" ignori volontà,esigenze,aspettative di quanti non credono piú nella partitocrazia imperante (pure in Rai) ??
Possibilissimo,avviene "minuto per minuto" (mi perdonino gli ottimi,innocenti  conduttori di trasmissioni sportive e musicali fuori discussione)...basta seguire l'informazione per un paio di ore,poi balza evidente !
Idem,se addirittura non in maggior misura,per tutto ciò che è "Europa" comunitaria,quella di Bruxelles...che decide tutto su tutti,anche sui cetriolini !!
A fronte di un 60% di europei che non votiamo,più milioni di "euroscettici" che sono ostili alla UE,gli ineffabili conduttori delle varie trasmissioni ci presentano il regime UEista (tale sicuramente è per milioni di persone) come il paradiso in terra,la panacea di tutti i mali e l'unica speranza possibile per il futuro d'Europa.
Ospitando si,perché rappresentati in parlamento,pure "euroscettici" di casa nostra (cui non credo per nulla) ma rovesciando sui "populisti" nostrani ed esteri (che di UEismo non vogliono sentir parlare) tonnellate di offese ed insulti che vanno dallo "xenofobo" al "razzista" e pure "nazista" !!
Tutto,rigorosamente,senza alcun diritto di replica o rappresentanza....!!
Quanto sopra ancor più reso evidente da queste giornate di esodo di decine di migliaia di profughi,veri o presunti che siano.
Dimenticando (perché amici strettissimi ideologicamente) i muri eretti dagli Usa e da israele,Radiouno ha cavalcato,via inviati speciali,la caccia ad Orban ed alla Ungheria per la costruzione del muro (??) con interventi lacrimevoli e feroci nel sottolineare l'atteggiamento brutale e "nazista" del governo ungherese...
Qualcuno ha potuto ascoltare alla radio nazionale una sola intervista diretta all'ambasciatore,ad un ministro,ad un esponente di Jobbik (partito vituperato di estrema destra) o ad un solo difensore di Orban ?? Per i giornalisti Rai non esistono....questa la verità !!
La Siria e tutte le tragedie che la riguardano : chiamano tutti,esclusi i legittimi (anche per l'Onu,non solo per Putin) esponenti del governo siriano...mai uno qualunque di quanti,pur presenti,si spendono per Assad su internet...non a Damasco,qui in Italia e con nome e cognome.
Insomma,spero di aver reso l'idea :
RadioTiranauno trasmette sempre la stessa musica !! ...e non è balcanica
                                                       16.09.15


-----------------------------------------------



Siria : non solo i profughi....

...sono il problema !! 




Con l'immagine sconvolgente del piccolo Aylan tutti abbiamo avuto sbattuto in faccia il dramma dei profughi siriani in fuga dalle loro città e del loro peregrinare per mari e monti,destinazione Germania. 
Le posizioni su questo dramma (unito a quelli di altre nazioni da dove si scappa pure per fame) sono piú o meno risapute da quanti leggono questa mia riflessione...uniscono o dividono l'opinione pubblica sull'onda delle emozioni e delle varie opinioni politiche di ciascuno di noi....e su questo,sorvolo.
Ritengo sia preminente porre l'attenzione su quanto accade in Siria e sui riflessi futuri di ciò che potrebbe accadere...,argomento che (generalmente) i media principali evitano di analizzare e sottoporre al loro (numericamente) grande pubblico.
Per non ingenerare timori piú che sacrosanti,visto il pericolo che realmente esiste di un cataclisma militare,politico e sociale di enormi proporzioni.
Oggi,in Siria,la situazione è questa : circa 1/5 del territorio è effettivamente sotto controllo dell'esercito governativo di Bashar al Assad,ma è la parte più popolosa della nazione..la piú produttiva (almeno lo era) e quella con le migliori infrastrutture industriali e sociali.
La capitale Damasco,patrimonio storico dell'umanità,è fortemente a rischio di cadere nelle mani dell'azione congiunta Isis-AlNusra-ribelli (che ne controllano alcuni sobborghi) qualora le linee di difesa governative cedessero.
Sarebbe una ecatombe di militari e civili,basti guardare cosa accade ad Aleppo (ex seconda città piú importante) dove i due fronti di scannano da anni per averne una minima idea.
Un'altra parte della Siria (ancora minore,ma pure densamente popolata) è controllata dal fronte eterogeneo AlNusra-ribelli,all'epoca armato e finanziato dagli Usa e dai paesi europei con la scusa delle "primavere arabe". Senza il determinante sostegno degli occidentali,dell'Arabia Saudita e degli Emirati sarebbe stato spazzato via già nel 2011 e non ci si ritroverebbe in questa situazione.
Sempre una consistente parte del territorio siriano (ai confini con Turchia ed Iraq) è sotto controllo dei Curdi,spesso alleati degli Assad,la cui fama di combattenti non abbisogna di delucidazioni.
Oggi combattono per la sopravvivenza contro l'Isis (e la Turchia).
Lo Stato Islamico,sorto e dilagato in soli tre anni,controlla gran parte della Siria,risorse energetiche comprese,però con territorio desertico e scarsamente popolato.
A parole,e con qualche bomba sganciata dagli aerei della #coalizionecrociata (con aggiunta di alleati musulmani),lo combatte tutto il mondo...nella realtà si amplia,si pompa (di petrolio e gas) e si prepara all'assalto finale.
So benissimo che,solo a leggere le righe soprastanti,già gira la testa...insomma,si capisce poco o nulla...io stesso faccio fatica a cercare di spiegare sintetizzando.
Uno sforzo ancora,per favore😊
Ci si mette pure la religione a complicare tutto : sunniti  (tutti gli schieramenti anti Assad) contro sciiti,alauiti,cristiani e pure drusi e curdi (di fatto pro Assad).
Chi perde...rischia fisicamente di perdere tutto,compresa la testa...
Li lasciamo al loro destino ? Se la vedano tra di loro ?
Non è più possibile,non dovevamo interferire prima,nel 2011,per "esportare la democrazia" !! Non era bastato l'Iraq,neppure la recente Libia...dopo i guai creati laggiù dovevamo cacciare il "dittatore" Assad (peraltro eletto dal suo popolo)...oggi ci ritroviamo con 5 milioni di profughi siriani che vogliono venire in Europa,con destinazione Germania e Svezia !! 
Finito ? Quando mai,il peggio deve ancora venire...se cade Assad !!
Damasco e tutta la fascia costiera,abitate da alauiti,sciiti,cristiani e drusi diverrebbe un lago di sangue...presto l'Isis prevarrebbe sui mercenari AlNusra-ribelli e ci ritroveremmo con il Califfo Al Baghdadi più potente del mitico Saladino.
Pensate alla Siria all'Iraq,alla Libia,al Sudan,alla  Nigeria e magari al rischio Egitto e vedrete che prospettiva...
Nel contempo,mentre scrivo,cosa accade ?
Israele,bontà sua,bombarda a Zabadani le truppe di Assad per appoggiare gli "amici" di AlNusra...
Francia ed Inghilterra,come contro Gheddafi,vogliono cacciare il "malvagio" Assad.
BombObama...pure,però giura di combattere (???) l'Isis.
L'Iran,capito di essere il prossimo bersaglio dello Stato Islamico (e degli occidentali) ha già truppe iraniane ed alleati (Hezbollah) sul terreno.
Putin,che fesso non è, ha compreso che il Califfo spingerebbe il proprio interesse pure in Cecenia e dentro la Federazione russa...e sta inviando armi e (forse) truppe di terra a Tartus (base navale russa in Siria).
Come finirà ?? Figurati se posso saperlo io ma credo proprio che finirà male !!

Grazie per l'attenzione.

                                                                    12.09.15

-----------------------------------------------------------




Bombardamenti mediatici...e reali



Bombardati dalle immagini,dalle trasmissioni radio e dagli articoli su profughi,migranti e clandestini (definizione politicamente scorretta) : questa la quotidianità dei cittadini italiani ed europei, 24 ore al giorno. Sbarchi in Sicilia con centinaia di morti in mare,colonne interminabili di profughi dalla Turchia alla Germania via Balcani con soste (sgradite) in Ungheria. Folle mai viste nelle isole greche di lussuriosa memoria con contorno pure di bastonate e traghetti-hotel. Eurotunnel a Calais imboccato da audacissimi maratoneti per sbucare in Gran Bretagna.
Insomma,finora nulla è mancato per coinvolgere i cittadini nello spettacolo mediatico della "grande fuga" da almeno un terzo del mondo e con destinazione Europa. 
La foto del piccolo Aylan,vittima innocente di questo dramma,ha polarizzato l'emozionata attenzione di tutto il mondo..,peccato pure questa sia stata frutto di una miserabile "composizione scenografica" per smuovere le coscienze...a senso unico.
Quale ?? L'apertura ai migranti delle frontiere ...quelle che,praticamente,non esistono già piú.
Dentro tutti (in Italia ed Europa)... chiedono,di fatto,le classi dominanti dell'UEismo con l'interessato appoggio delle Chiese,degli intellettuali radicalchic,degli artisti,dei calciatori etc,etc...insomma di coloro che stanno enormemente meglio dei comuni cittadini italiani ed europei. 
Oh,non affermo di certo che tutti coloro che si smuovono a pietà per quanto gli raccontano e vedono in tv siano benestanti ed agiati. Pure io non lo sono e,piú volte,ho denunciato la vergogna dei trattamenti riservati ai migranti ed il malessere per la triste fine di troppi di loro. Chi ospita le mie "opinioni in libertà" sa che è vero....
Però il sottoscritto (e tantissima altra gente)  non si ferma alla emozione,cerca di capire perché e come...si sforza di ascoltare tutte le campane,comprese pure quelle ottusamente intransigenti.
Poi,se ci riesco,sintetizzo una analisi piú o meno fondata ed attendibile...spesso alternativa a quella di moda e di comodo che ci impongono i media tutti.
Sintetizzo per non perdere il filo...:
il potere economico (e quello politico suo servo a Bruxelles e nella maggior parte dei paesi comunitari) cerca mano d'opera a prezzo di saldo con cui sostituire i lavoratori europei in tutte le attività,non solo manuali...chi meglio dei migranti in arrivo ?? Possibilmente pure in nero (di tasse). Con i profughi piú colti (i siriani) e benestanti pronti a sostituire "a prezzi scontati" le classi medie autoctone troppo pretenziose per i profitti del liberalcapitalismo. 
Le Chiese cristiane d'Europa ?? Con
Papa Francesco in testa invitano ad aprire le porte ai migranti,ad accoglierli ed integrarli...peccato siano tutti musulmani e tali rimangano anche per generazioni.
Prima o poi i cristiani praticanti scompariranno ed Allah sarà il nostro Dio (in effetti non saprei dire se sarebbe davvero un male)...amen.
Ricchi,ricconi e riccastri quale problema possono avere dalla multietnicità della società  ?? Loro vivono in mondi separati dalla gran massa della popolazione : la vedono esclusivamente come spettatori dei loro film,lettori dei propri libri,tifosi delle squadre nelle quali giocano...fingono, per convenienza di mostrarsi " uguali".
Non basterebbero ore per esaminare pro e contro delle varie posizioni...scrivo solo che,per me, profughi di guerra vanno considerati vecchi,donne e bambini...giovani e forti restino o tornino in patria a combattere e morire per le proprie idee (visto che arrivati qui le esternano subito).
Ed attenti ai "dettagli",quelli che passano inosservati : il governo inglese ha preannunciato il bombardamento dell'Isis e la fine del "malvagio" Assad.
Ovvero la ripetizione in Siria di quanto hanno fatto (assieme ad Usa,Francia,Italia) in Libia colpendo ed assassinando Gheddafi.
Con i risultati che conosciamo e non tenendo conto che Putin sostiene (spero continui) Assad ed il legittimo governo siriano.
Con la scusa di andare a prendere i profughi vuoi vedere che rischieremo una guerra con la Russia ? 

                                                                          06.09.15

--------------------------------------------



mare sporco,treni e Ct-Sr...tre "cartoline dalla Sicilia"

tre passaggi,su La Sicilia di giorno 25,hanno catturato la mia attenzione relativamente a quanto trattavano gli articoli in cui erano inseriti : "mare sporco a Fondachello","Sicilia dallo slow food allo slow train" e "Ct-Sr via ai lavori nelle gallerie buie". I 70 e passa intossicati dopo un (non certo) salutare bagno in quelle acque avranno appreso con gioia che non è solo il mare di Mascali ad avere problemi ma "tutto il litorale ionico",ovvero per circa 180 km di costa...!!  Mizzica,a posto siamo...!! Inutile che,vedendo in mare  macchie maleodoranti e ribollenti,raccogliamo ombrellone e sediolina (quando,purtroppo,non restiamo incastrati dall'aver pagato il lido) per spostarci da qualche altra parte...il rischio rimane troppo alto vista l'ampiezza del fronte "inquinamento". Però il primo cittadino mascalese tiene a ribadire che "il depuratore consortile" funziona perfettamente e che "l' Asp (Azienda sanitaria provinciale) controlla,da aprile,due volte al mese" il tratto di competenza...stop !! Dico (scrivo) : due volte al mese da aprile ??? Ovvero, 9 o 10 volte ad oggi ??  Luglio ed agosto,con centinaia di miglia di bagnanti in acqua hanno contato su 3-4 controlli di "campioni prelevati" dalla Asp ?? Ecco il dettaglio che mi ha colpito e che pongo alla attenzione dei lettori : può mai essere questo un controllo sufficiente ? Personalmente,recatomi a volte da quelle parti,ho pure avuto timore di bagnarmi visto lo schifo in acqua...sempre,si vede sono stato sfortunato in relazione ai prelievi...Passiamo alle dichiarazioni dell'amministratore di Ferrovie e del ministro Del Rio che hanno celebrato,assieme alla Tav in Italia (leggasi  Nord-Centro),l'importanza del "treno lento", quello che porta i turisti alla visita del barocco siciliano e della Valle dei Templi...oddio,pensavo si riferisse ai normali collegamenti esistenti tra le città siciliane che turisti ne portano pochissimi ma che,in quanto a lentezza,credo siano tra i primi al mondo !! Dettaglio che gli illustri personaggi non hanno spiegato : ammesso si realizzasse (non ci crederò neppure dall'aldilà) una Tav sicula,davanti allo Stretto si rimarrà in contemplazione o si leviterà per virtù sovrannaturale ?? Terza ed ultima osservazione : l'Anas ha aspettato (senza degnarsi di dare spiegazioni) metà anno per iniziare i lavori di riaccensione delle luci nelle gallerie della Ct-Sr !! La "manutenzione straordinaria" citata ha bisogno di tutti quei corollari previsti dal "protocollo di legalità" ??  Per una somma (1.130.000 euro) la quale,rapportata alla disponibilità in miliardi dell'Anas,sarebbe come cambiare una lampadina in famiglia ?? Allora la dicano tutta : il viadotto Himera lo vedranno nuovamente in piedi i nostri nipoti (forse) e la Rosolini-Gela non vedrà mai la luce...

                                    
                                                                        26.08.15
























--------------------------------------


mare sporco,treni e Ct-Sr...tre "cartoline dalla Sicilia"

tre passaggi,su La Sicilia di giorno 25,hanno catturato la mia attenzione relativamente a quanto trattavano gli articoli in cui erano inseriti : "mare sporco a Fondachello","Sicilia dallo slow food allo slow train" e "Ct-Sr via ai lavori nelle gallerie buie". I 70 e passa intossicati dopo un (non certo) salutare bagno in quelle acque avranno appreso con gioia che non è solo il mare di Mascali ad avere problemi ma "tutto il litorale ionico",ovvero per circa 180 km di costa...!!  Mizzica,a posto siamo...!! Inutile che,vedendo in mare  macchie maleodoranti e ribollenti,raccogliamo ombrellone e sediolina (quando,purtroppo,non restiamo incastrati dall'aver pagato il lido) per spostarci da qualche altra parte...il rischio rimane troppo alto vista l'ampiezza del fronte "inquinamento". Però il primo cittadino mascalese tiene a ribadire che "il depuratore consortile" funziona perfettamente e che "l' Asp (Azienda sanitaria provinciale) controlla,da aprile,due volte al mese" il tratto di competenza...stop !! Dico (scrivo) : due volte al mese da aprile ??? Ovvero, 9 o 10 volte ad oggi ??  Luglio ed agosto,con centinaia di miglia di bagnanti in acqua hanno contato su 3-4 controlli di "campioni prelevati" dalla Asp ?? Ecco il dettaglio che mi ha colpito e che pongo alla attenzione dei lettori : può mai essere questo un controllo sufficiente ? Personalmente,recatomi a volte da quelle parti,ho pure avuto timore di bagnarmi visto lo schifo in acqua...sempre,si vede sono stato sfortunato in relazione ai prelievi...Passiamo alle dichiarazioni dell'amministratore di Ferrovie e del ministro Del Rio che hanno celebrato,assieme alla Tav in Italia (leggasi  Nord-Centro),l'importanza del "treno lento", quello che porta i turisti alla visita del barocco siciliano e della Valle dei Templi...oddio,pensavo si riferisse ai normali collegamenti esistenti tra le città siciliane che turisti ne portano pochissimi ma che,in quanto a lentezza,credo siano tra i primi al mondo !! Dettaglio che gli illustri personaggi non hanno spiegato : ammesso si realizzasse (non ci crederò neppure dall'aldilà) una Tav sicula,davanti allo Stretto si rimarrà in contemplazione o si leviterà per virtù sovrannaturale ?? Terza ed ultima osservazione : l'Anas ha aspettato (senza degnarsi di dare spiegazioni) metà anno per iniziare i lavori di riaccensione delle luci nelle gallerie della Ct-Sr !! La "manutenzione straordinaria" citata ha bisogno di tutti quei corollari previsti dal "protocollo di legalità" ??  Per una somma (1.130.000 euro) la quale,rapportata alla disponibilità in miliardi dell'Anas,sarebbe come cambiare una lampadina in famiglia ?? Allora la dicano tutta : il viadotto Himera lo vedranno nuovamente in piedi i nostri nipoti (forse) e la Rosolini-Gela non vedrà mai la luce...

                                    
                                                                        26.08.15


----------------------------------------------------------


pubblicato 14.08.15

"Regione Siciliana",malgrado tutto

"Regione Siciliana"...,non "Sicilia" !!
Questa è la esatta denominazione con cui identificare costituzionalmente l'Isola con specifico riconoscimento della propria Autonomia. 
Lasciamo perdere il disastro provocato dai partiti e dai politici che la hanno amministrata (salvo il governo Milazzo) come fosse una colonia di Roma e che la hanno svenduta agli industriali (petroliferi in primis) del Nord ; sorvoliamo su cosa rappresenti la mafia ed il potere opprimente che esercita... stendiamo un velo pietoso sulla incapacità dei siciliani stessi (me compreso) di liberarci dei primi e dai secondi (i mafiosi)...,ma non facciamoci prendere per il sedere da politici,professoroni e giornalisti continentali !!
Oramai in qualunque occasione,dagli interventi pubblici a quelli mediatici radiotelevisivi (persino sulla carta stampata ed in Internet) si discute di "regione Sicilia",parificandola in tutto e per tutto alle altre entità amministrative create solo molto dopo...dimenticando quella specificità storica derivante dall'avere avuto secoli prima il primo parlamento e che ha portato al riconoscimento nello statuto. Lana caprina ? Non credo,questione di dignità...,accetterebbe Mattarella di sentire e leggere "Repubblica Italia" piuttosto che "Repubblica Italiana" ??  Invece ai nostri (si fa per dire) politici capita spesso...solo a Radiouno ho invitato in diretta a correggere l'errore i conduttori e gli ospiti in studio diverse volte,figurati...una volta era presente persino Crocetta che sorvolò sulla "mancanza"...di precisione e cortesia. Confesso di essere un sostenitore dello Statuto autonomistico,comprensivo di tutte le sue norme e competenze. Nel 1994 l'università di Barcellona lo ritenne,informalmente, addirittura di gran lunga superiore a quello della Catalogna (non ho piú ritrovato il relativo carteggio)...peccato NON sia mai stato applicato nella sua interezza e complessità !! Colpa dei nostri (siciliani) governanti che lo hanno svenduto allo stato centralista ed alla finanza del Nord (che poi è la stessa cosa). Vogliono oggi abolirlo del tutto e portare la Sicilia ad entità amministrativa simile a tutte le altre regioni ? Al peggio non c'è fine...ma,fin quando non accadrà,si rispetti quanto ottenuto pure con il sangue dei Caduti del "Separatismo"...
sullo Statuto c'è scritto : "Regione Siciliana" !!



--------------------------------------------



                    17 agosto 1943
    LE TRUPPE ITALO-GERMANICHE
          SI RITIRANO DALLA SICILIA

ONORE AI CAMERATI TEDESCHI ED A QUEGLI
ITALIANI CHE LA DIFESERO STRENUAMENTE
PURE DAL TRADIMENTO E DALLA VILTA' 
                        DI TROPPI ....L'8 SETTEMBRE ERA VICINO


----------------------------------------------




RenzUsconi,lo zombie nel cimitero Rai


                                                                         07.08.15



RenzUsconi ha nominato i vertici Rai : Monica Maggioni alla presidenza ed Antonio Campo Dall'Orto direttore generale. 
Gli altri..? Non contano niente, di fatto... Alcuni occuperanno poltrone ambitissime, in barba alle norme di legge sui pensionati nella pubblica amministrazione (che stabiliscono solo incarichi onorifici gratuiti di un anno in pubbliche strutture),altri rappresenteranno (ben pagati a spese nostre) i partiti che li hanno indicati nella spartizione degli incarichi e delle posizioni da "riequilibrare" secondo logica partitocratica.
In Rai si è sempre fatto così : dal presidente all'ultimo usciere tutto viene distribuito secondo "equilibri" politici...si chiama "lottizzazione",magari democratica ed antifascista,ma sempre spartizione resta...5 stelle compresi (potevano sdegnosamente rifiutare di partecipare alla farsa).
Del Dall'Orto si dice che sarebbe un grande esperto di comunicazione (Poste,Mediaset,Mtv e Telecom) tanto da diventare (a breve), con la prossima riforma della Rai,un vero padrone della struttura. 
Padrone o prestanome,secondo come si vogliano leggere gli eventi...
Politicamente è risultato schierato con Renzi fin dal 2010 alla Leopolda...a Berlusconi era gradito fin dai tempi di Mediaset...fatto sta che l'ibrido politico,il RenzUsconi orrido parto del Nazareno,è improvvisamente (ma non per me,scritti testimoniano) uscito dalla tomba al momento opportuno ed ha "nominato" il tizio...prossimo dittatore della Rai.
Ove,sempre per rispettare gli "equilibri",troverà la cara amica giornalista   Monica Maggioni...interna alla struttura ma in quota Bilderberg. 
Sono certo che chi legge sappia già (per quanto se ne possa sapere) cosa sia questo centro di potere sovranazionale e globalizzato che,dal 1954 e grazie a Rockefeller,decide (o perlomeno ci tenta) su cosa debba accadere nelle singole nazioni nel prossimo futuro al fine di "migliorare il mondo".
La Rai,che dovrebbe esercitare un "servizio pubblico", si è detta onorata della "chiamata alle armi" della Maggioni da parte del Bilderberg...
Riflettiamo : una giornalista che partecipa ad incontri segreti,cui non viene ammessa la stampa,non riferisce niente di ciò che vede o sente...,peggio delle tre scimmiette  !!
La medesima giornalista che,guarda caso,è stata l'unica ad essere portata al seguito delle truppe Usa durante la seconda invasione dell'Irak (conclusasi con l'assassinio di Saddam Hussein) per celebrarne le eroiche gesta.
La stessa persona che,da direttore di Rainews,si è permessa di decidere lei cosa e quando gli italiani potessero vedere riguardo l'Isis..,ovvero nulla !!
E che,mediante un intervento radiofonico dalla Falcetti,ha direttamente risposto ad un mio (forzatamente) stringato messaggio sull'argomento censura ribadendo il suo potere di veto sulle immagini ed i contenuti trasmessi...gli stessi,ribadì,che non possono essere lasciati al libero arbitrio dei telespettatori.
Con un cane da guardia simile,figuriamoci cosa andrà in onda su tutte le reti Rai..!!
Si sa pure che tutte le operazioni piú sporche si realizzano in pieno agosto,questa non ha fatto eccezione.
Peraltro non credo che alla gran maggioranza degli italiani importi davvero molto...impegnati come sono a raggranellare forze e sostanze per andare da qualche parte a Ferragosto,cosa volete possa interessare della Rai,della Maggioni e di Dall'Orto ?
Non hanno neppure notato il RenzUsconi che ha realizzato il tutto...,
è proprio vero : 
a volte,ritornano !!








------------------------------------------

pubblicata 30.07.15



#GiafarButtafuoco...Emiro di Sicilia ?


Giafar al Siqilli (il Siciliano),al secolo Pietrangelo Buttafuoco ,potrebbe essere eletto Presidente della Regione Siciliana quando si voterà per la successione a Crocetta. 
Così una mossa (a mio avviso) dirompente la candidatura del noto giornalista-scrittore-polemista,intellettuale raffinato,è uscita fuori dalla assemblea di "Noi con Salvini" tenuta nei giorni scorsi a Montalbano Elicona (Me).
Prima o poi in Sicilia si tornerà a votare e,si presume,ci sarà battaglia all'ultimo elettore per trovare il sostituto del "martire" Rosario Crocetta...posto che il Pd non decida di riabilitarlo qualora l'Espresso risultasse "infame e bugiardo".
Come gli amici che mi seguono sanno,io metto faccia e cognome nello astensionismo...,proprio perché ritengo il degrado politico e sociale "sistematico",connaturato alla partitocrazia imperante (e costituzionale).
Me ne frego pertanto di operazioni e manovre politiche su scala locale e nazionale...per me "pari sono".
Però questa indicazione per "Buttafuoco presidente" mi ha solleticato una attenzione particolare...una visione che,forse,ha valenza di enorme impatto sulla politica siciliana,italiana e (non esagero) europea.
Esaminiamo i fatti : Salvini,così si è ribadito pubblicamente, vedrebbe con piacere la candidatura di Buttafuoco a presidente della regione Siciliana..ebbene,sembra proprio che il candidato (se accetta) sia di religione musulmana,convertito all'Islam con il nome di Giafar al Siqilli !!
Svolta epocale della politica leghista : un musulmano a Palazzo dei Normanni !!
Finalmente in "Padania" ci si è reso conto che l'Islam è pure "un'altra cosa" rispetto a come lo rappresentano i tagliagola dell'Isis e media occidentali vari ??
Che un islamico,convertito o meno,possa essere capace di ricoprire un ruolo istituzionale "politico" e,magari,far pure bene ?
Che,specie in Sicilia,peggio di come hanno fatto cattolici ferventi alla Cuffaro e   marxisti alla Crocetta è impossibile realizzare ?
Mi si obietterà che la proposta riguarda la persona Buttafuoco,non la sua appartenenza religiosa..,meglio ancora !!
Così dovrebbe essere,nessuna discriminazione ed "avanti tutta"...!!
In Francia uno scrittore si è arricchito preconizzando un capo di stato francese islamico...,noi siciliani potremmo essere all'avanguardia eleggendo un Presidente della regione Siciliana musulmano...#GiafarButtafuoco,Emiro di Sicilia !!

                                                                                             27.07.15


----------------------------------------------


Scelba,Mancino e strane manovre




Si susseguono in Italia le continue richieste di associazioni e partiti di sinistra   per stroncare in via giudiziaria tutte le manifestazioni di "apologia di fascismo" messe in atto sul territorio nazionale.
Tutte...,non quelle "violente" ma qualunque attività esercitata in tal senso con parole,scritti o gesti che inneggino al Fascismo...
Si va così dal bar della bergamasca,che espone all'interno foto,bandiere e cimeli vari, ai negozi di souvenir sparsi in tutta Italia....da Predappio a Taormina basta la visione di un busto di gesso del Duce o di un fascio in pietra lavica per far gridare al "lupo nero" qualche atterrito "democratico ed antifascista" !! 
Tanti,no....se ce ne sono centinaia di miglia di pezzi in giro vuol dire che altrettanti cittadini o stranieri li comprano.
Sono Fascisti ?? Sicuramente non tutti...saremmo già al potere,in caso contrario !!
Ricordo che,qualche mese fa,un piccolo "balilla" ha rischiato l'espulsione dall'asilo (pubblico)  perché salutava romanamente  !!
Mentre a giovanotti piú grandicelli è bastato salutare "impropriamente" ,detenere bandiere della Rsi,vessilli e stampati con celtiche ed affini...per finire sotto processo  con l'accusa di apologia del bieco regime....
Ricostituzione,no...con questa imputazione si finisce per decenni in galera...ma occorrono "fatti" concreti e (purtroppo) di concretezze in Italia non ce ne sono.
Indicati questi brevi e sintetici riferimenti, mi allargo...perché,partendo dalla presenza dei "fascisti" di Casa Pound o di Forza Nuova alle recenti manifestazioni contro i clandestini (o profughi che siano) tenute da cittadini esasperati,si pretende la "estensione" della legge Mancino a chi non subisca passivamente le decisioni del governo. 
Tradotto...chi si oppone o protesta in piazza "contro" la distribuzione dei migranti decisa da Renzi,Alfano e dai vari Gabrielli rischia di vedersi incriminato per "odio razziale" e (ovviamente) per manifestazione fascista...con prospettiva di lunga condanna.
Questo fronte "resistenziale" si salda con la chiesa,i cosiddetti "buonisti" e quasi tutti i media di informazione...quindi una "potenza di fuoco" politica,economica e giudiziaria veramente notevole...e si vede dalle botte che subito hanno preso inermi  cittadini che protestavano contro l'arroganza governativa.
Finito ? No..,oggi mi dilungo un poco perché ritengo necessario allacciare quanto sopra con questo intervento (scritto il 7 luglio ma non pubblicato) riguardante alcune "strane" celebrazioni.
Se il lettore avrà la bontà di leggerlo fino in fondo,troverà il collegamento con quanto esposto sopra...(almeno così mi auguro). 


"Salvatore Novembre,operaio caduto in difesa della democrazia e dei diritti del lavoro". Così recita la targa che,su perentoria richiesta della Cgil,le istituzioni  catanesi hanno deciso di porre in piazza Stesicoro,a memoria dei tragici fatti del lontano luglio 1960 quando scoppiarono in tutta Italia "spontanee" manifestazioni di protesta per impedire lo svolgimento a Genova del congresso del Msi. Ovvero, un partito legittimamente rappresentato in parlamento (e che appoggiava il governo Tambroni) non avrebbe dovuto tenere la propria assise perché così avevano deciso la Cgil,il Pci,l'Anpi e tutta la sinistra partigiana italiana. Che all'epoca ( tutt'ora ??) fossero in piena funzione le serafiche "volanti rosse",dispensatrici (in tutto il Nord) della "giustizia proletaria" che abbatté come cani migliaia di vittime innocenti nel dopoguerra,era solo un dettaglio da non considerare. Per rammentarlo correttamente ai lettori : il governo Tambroni giudicò che le proteste violente messe in atto andassero contrastate pure con l'uso delle armi da fuoco e così si ebbero 11 morti e centinaia di feriti tra i manifestanti (i feriti  della polizia non contano mai per comunisti ed affini). Palermo,Reggio Emilia,Licata e Catania furono teatro degli "omicidi da parte di poliziotti drogati e con la bava alla bocca". Così (relativamente a Reggio Emilia) ho sentito incredibilmente affermare a Zapping (RadioTiranauno) tempo fa (con il concorso pure di Landini). Tanto da arrivare (con la commossa comprensione del conduttore) alla richiesta di incriminare poliziotti e quanti ancora in vita per il massacro.
Non so,per tornare a Catania,se si spingeranno fino a tanto i paladini della democrazia catanesi (Bianco compreso).
Lo strano rinfocolare queste richieste "resistenziali" (avallate da Renzi,Mattarella fino a Bianco),secondo me,trova spiegazione nel tentativo delle istituzioni di tenersi buone le anime della "sinistra" radicale rispolverando le vecchie glorie del mito partigiano. Invece il tutto non porta ad altro che ad una maggiore confusione ed all'aumento di un clima di odio e di scontro con chi non la pensi come "loro" o,semplicemente,ragioni con la propria testa. Come si può invocare "democrazia" quando si celebra come eroico il voler impedire (pur sapendo che ci sarebbero scappati i morti) ad un partito (allora il Msi) di tenere il proprio congresso ?? E pure rimettere sotto processo poliziotti ,che fecero il proprio dovere 50 anni fa obbedendo agli ordini del governo mi fa sorgere il legittimo dubbio che la sinistra (antagonista e partigiana) si stia preparando a qualche altro bis !! 
Salvini stia attento....

Grazie per l'attenzione.                             21.07.15


------------------------------------------------



l'UEismo (per ora) è salvo....



...,la Grecia affonderà del tutto !!
Raggiunto l'accordo per gli "aiuti" alla Grecia...infuriano chiacchiere,polemiche ed opinioni (compresa questa) varie : cosa  accadrà ora ??
Partiamo da un dato certo : Atene resta nell'euro..,ricordo a chi legge che il sottoscritto  (testimoni i social) non ha mai creduto ad un Tsipras fautore della Grexit. Ovvero mai e poi mai Syriza,nata per sollevare il popolo greco dall'affamamento,sarebbe arrivata al punto di rivoltarsi contro la Unione Europea. 
Perché ?? Perché Tsipras è l'immagine riflessa dell'UEismo,quella che offre al liberalcapitalismo imperante a Bruxelles la copertura "a sinistra"...per tenere buoni i greci (tipo Grillo in Italia e prossimamente gli spagnoli con Podemos).
Infatti,dato che cerco di essere sempre obiettivo lo ribadisco,lo stesso Alexis MAI ha parlato di uscita della Grecia dall'euro,tantomeno dalla UE...solo di "riequilibrare" i sacrifici : in sostanza,come ottenere altri miliardi (pure italiani) di euro !!
Ha tentato per questo la carta del referendum popolare che,come sempre quando si riesce a votare in un paese europeo,ha significato un NO chiaro e netto perlomeno al "dio euro".
Troppo per lo stesso Tsipras,la Merkel e tutta la congrega UEista...giù botte e frustate contro la Grecia !!
Non conosciamo esattamente i termini dell'accordo...ma credo sia sempre lo stesso percorso : salvataggio delle banche  (franco-tedesche),restituzione al Fondo Monetario (in dollari) degli anticipi,pagamento degli interessi sul debito agli speculatori e....spolpamento del popolo greco fino alle ossa !!
Tsipras ha compiuto il proprio dovere di UEista di complemento...finirà come Monti ?? Non lo so...,io ci spero !
I greci gli daranno fiducia ? Troverà un'altra maggioranza ? Si vedrà....
Per limitarci alla Grecia resta il fatto che l'unico partito compatto e coerente si dimostra Alba Dorata...sicuramente anti-UEismo.
Oddio,lo so che suscita sdegno in molti solo a nominarla...,peraltro neppure sanno cosa faccia concretamente per il popolo greco.Quelli sono "nazisti"....questa l'accusa...dimenticando che soltanto Nazismo e Fascismo, ed è Storia, hanno combattuto il liberalcapitalismo oggi rappresentato dallo UEismo,mica i comunisti ed affini !!

                                                                                       13.07.15

-------------------------------------------



              10 luglio 1943
    INVASIONE DELLA SICILIA

ONORE AI CAMERATI TEDESCHI ED A QUEGLI
ITALIANI CHE LA DIFESERO STRENUAMENTE
PURE DAL TRADIMENTO E DALLA VILTA' 
DI TROPPI 


--------------------------------------------------------------



RadioTirananchio tace su Alba Dorata


                                             08.07.15

prima del collegamento con Atene :

"sono curioso di sentire se verrà fatta parlare pure Alba Dorata. Nei giorni passati è stato come se non esistesse...ed è il terzo partito di Grecia,che ha contribuito al No ! Va bene che esiste in Italia uno strano concetto di pluralismo,ma che ad Atene non si trovi neppure un politico od un greco che vota Alba Dorata mi sembra eccessivo".


due porci comunisti di Tsipras chiariscono che sono in trasmissione perchè non c'e Alba Dorata e sparano cazzate a non finire su "Nazismo" etc...a questo punto invio quanto sotto :

@radioanchio "ecco un porco comunista che rispetta la democrazia parlamentare,anzi due porci !! lo trasmetta in diretta,la sfido pubblicamente"
 "dott. Zanchini,quelle specie di rottami vetero-comunisti le hanno detto che se ci fosse stata Alba Dorata se ne sarebbero andati e questo spiega perché lei non ha invitato nessuno di quel partito. Considerato che, se fosse fuorilegge ,non dovrebbe stare in parlamento ad Atene e neppure a Bruxelles,pensa davvero di aver dato una bella dimostrazione di pluralismo democratico ? Secondo me avrebbe dovuto perlomeno riprendere i due porci. Comunque...se questo è "servizio pubblico" !!"

fine della puntata...al prossimo scontro !! 



--------------------------------------------


incredibile a Zapping

Ieri sera a Zapping,con Landini,si è celebrata la memoria dei morti nei moti del 1960 a Reggio Emilia "massacrati" dalla polizia e carabinieri per difendere i "fascisti" del Msi. Con la scusa che ci fossero "agenti con la bava alla bocca per la droga",vogliono che i "responsabili" vengano processati e puniti. Non ho sentito nessuna voce discorde,tranne il mio intervento su Facebook,Twitter e sms non letto. Ascoltate la registrazione e vedrete che ho scritto il vero,poi fate ciò che meglio credete. Grazie per l'attenzione.

"Bella la esaltazione di un atto eversivo contro un governo ed un partito,il Msi,presente nel 1960 nelle istituzioni..da parte di democraticissimi, pacifici comunisti pure armati di fiori a Genova  ed in tutta Italia. Davvero un atto di coraggio esemplare....dare del drogati agli agenti di allora..l'avesse detto un agente di Landini e compagni lo avreste fucilato !!

                                    08.07.15
--------------------------------------------


Europa,parli il referendum

                                     07.07.10



Premessa necessaria è questa : nel 1977 ,assieme ad altri soci,il sottoscritto fondò la Associazione "Centro Europa" con lo scopo di propagandare la tesi della necessità della creazione di una Europa dei Popoli e dei lavoratori da contrapporre a quella , poi vincente , dei burocrati e dei banchieri. Quindi bene o male, e sia pure in scala ridotta,ritengo di non essere in materia uno sprovveduto. Se dalla promozione di una Europa Unita sono passato (via chiusura del Centro Europa a fine anni '90) alla denuncia dello UEismo di Bruxelles uno dei principali motivi che mi hanno spinto in questa direzione è quello della mancata ratifica popolare delle principali istituzioni UEiste. 
Con le relative scelte imposte ai "sudditi" europei.
È sui referendum che pongo l'attenzione : quella "chiamata al voto",nei singoli paesi Europa,per dire un semplice "si o no" alle decisioni prese o,meglio ancora,da prendere a Bruxelles su tematiche riguardanti tutti i 28 membri di questa enorme sovrastruttura economica-politica.
Certo,l'ultima chiamata al voto di ieri,quella che ha fatto trionfare il No al diktat UEista ad Atene,ha riproposto il caso : la distanza tra i cittadini (sudditi,secondo molti di noi) europei e le istituzioni comunitarie è enorme.
Secondo il mio modesto parere, e quello di decine di milioni di astensionisti (alle europee), la sfiducia nel Parlamento,nella Commissione,nella Bce ed in tutto il resto è tale che non vale la pena neppure votarli....,cadranno da soli come pere mature.
A parere di altri milioni di euroscettici,pur lottando dall'interno,sempre alla caduta delle pere si arriverà....
Gli UEisti al potere (a Bruxelles e nei singoli parlamenti nazionali) se ne fregano del non rappresentare la maggioranza dei cittadini europei : hanno blindato leggi e norme vincolanti ed hanno dalla loro parte i poteri finanziari e mediatici della intera Europa.
Che io non stia scrivendo una balla lo dimostra questo : non è prevista alcuna procedura di uscita dall'euro !!
Impossibile,praticamente : "lasciate ogni speranza voi ch'entrate"....
Loro,i lacchè dell'UEismo...professoroni universitari in testa,giornalisti dei principali media (specie italiani),politici di alto bordo (e di scarsissimo valore pratico),seguiti da codazzi vari accusano chi vede nello UEismo un pericolo mortale per i greci,gli italiani e tutti gli altri...di "populismo" !!
Mah...,lasciamo perdere la disputa ed andiamo al sodo : perché non indire un referendum in tutti i 28 paesi sull'appartenenza all'Unione Europea e,di conseguenza,all'euro ??
Stabilito il quorum del 50% +1 degli aventi diritto per renderlo valido si avrebbe assoluta contezza della volontà popolare in Europa.
Se la maggioranza votasse il Si,la Unione Europea (e l'euro) resterebbero in vita in tutti quegli stati in cui gli elettori avessero scelto Bruxelles e la moneta unica.
Nei singoli stati ove il popolo avesse votato a maggioranza per il No,sarebbero automaticamente fuori dalla UE e si organizzerebbero per altre forme di moneta.
Qualora la Unione Europea venisse globalmente delegittimata dal libero voto della maggioranza dei cittadini,gli UEisti dovrebbero chiudere bottega con effetto immediato e,casomai,riorganizzarsi negli stati che si fossero pronunciati per il Si .
Spero che questa proposta,tutt'altro che visionaria,possa trovare un minimo di visibilità...ovunque possibile.
A me sembra realizzabile (magari in tempi  medi) e senza dubbio espressione di "democrazia partecipata".


------------------------------------------------




Gino Strada 
"può dire ciò che vuole"
(almeno per me)


Gino Strada ha postato,giorni fa, su Facebook un messaggio sulla "emergenza migranti" che personalmente ritengo sia un alto richiamo morale alla solidarietà "umana".
Facile reperirne su internet il contenuto integrale,breve e sintetico nella esposizione,ma di assoluta efficacia mediatica per aver evidenziato quanto scritto su un cartello a Ventimiglia da uno dei migranti stessi : “Noi vogliamo solo passare per raggiungere un posto dove ci sia umanità". Che,a detta del fondatore di Emergency,sembra proprio un sentimento perso nella "civilissima Europa", qualcosa che dovremmo e potremmo ritrovare "magari preparandoci  il mangiare per il viaggio, come si è sempre usato da noi, tra le persone per bene". Quanto scrive questo benemerito italiano,cittadino e benefattore del mondo piú bisognoso,dal punto di vista "umano" non fa una grinza...,occorre ammetterlo. Ed io lo faccio,in piena coscienza, mettendo da parte tutte le valutazioni politiche e sociali del caso (che pure,a volte,contrastano con quelle esternate dallo stesso Strada).
Poi,come sia possibile passare ai fatti,è questione molto più difficile da realizzare con il concorso di tutti....speriamo bene. 

Grazie per l'attenzione 
Vincenzo Mannello



Testo integrale post su Facebook di Strada

-Quando leggo in questi giorni alcuni commenti sulla “emergenza migranti” mi vengono i brividi: non mi interessano (se esistono) posizioni di destra o di sinistra, il “bisognerebbe fare…” questo o quello. Ci troviamo, io come tutti i cittadini della “civilissima Europa”, di fronte a una situazione chiara: c’è una massa enorme di persone povere, disperate (oh certo tra loro ci sarà anche qualche delinquente! Ma tra noi non ce ne sono?) che scappa dalla guerra e dalla povertà, dai regimi che riducono i popoli alla fame. E’ così difficile capire che sono queste le spinte principali alla migrazione di parti di popolazioni di Paesi diversi? Possiamo darci spiegazioni, ciascuno la sua, del perché questo succeda. Ma alla fine un solo fatto è certo, una sola verità è inconfutabile: ci troviamo di fronte a centinaia di migliaia di persone disperate che chiedono aiuto.
E bisogna fare una scelta, da esseri umani di fronte ad altri esseri umani. Qual è la risposta più “umana”? Ce lo ha insegnato qualcuno dal nome sconosciuto, forse un migrante, che ha esposto un cartello di protesta alla frontiera (a proposito, non erano state abolite in Europa?) di Ventimiglia “Noi vogliamo solo passare per raggiungere un posto dove ci sia umanità". Al posto loro credo e spero che noi avremmo fatto la stessa richiesta, e avremmo sperato di incontrare tanti disposti ad aiutarci nella ricerca di una vita più ricca di umanità, magari preparandoci “il mangiare per il viaggio”, come si è sempre usato da noi, tra le persone per bene.-
                                                                      30.06.15



----------------------------------------------


la "battaglia dei migranti"


Infuria la "battaglia dei migranti" : da noi (per contiguità marina con la Libia) ed in Europa (anche per continuità territoriale con l'Italia).
Si fa,dice,legge e vede di tutto e di più.
Stamane i "vertici" europei hanno raggiunto un accordo,l'ultimo della serie ed il primo di quelli che saranno necessari a breve.
Si sono stabilite "quote d'accoglienza" per   50.000 nuovi profughi da distribuire tra i paesi aderenti alla UE..."profughi" si legga bene,non altro.
Occorrerà separare nettamente chi fugge da guerre e persecuzioni da quanti scappano dalla fame e cercano speranza in Europa.
Bisognerà quindi "imbarcare" i primi e "respingere" i secondi...mica facile !!
Per quanto riguarda gli arrivi terrestri,quelli (pur numerosi) denunciati dall'Ungheria,bene o male sarebbe possibile filtrare gli arrivi...specie erigendo  un muro,metti una porta ed esamini all'ingresso chi vuole entrare.
Ma in mare ?? Se ti arrivano uno,due, dieci barconi in una volta cosa fai ?? A maggior ragione se (volontariamente) rischiano di affondare ?? Certamente non siamo un popolo che pensa "lasciamoli affogare",tutt'altro.
Allora ?? Si devono salvare tutti...e poi ??
Si portano in Italia (preferibilmente in Sicilia) e,una volta a terra...,saremo punto e d'accapo (n.b. mischio per questo futuro, condizionale e presente) !!
Renzi afferma che,da domani,si identificheranno tutti i migranti raccolti,bimbi compresi,e poi si farà la cernita tra aventi diritto alla qualifica di "rifugiati politici" e clandestini da rispedire indietro !!
C'è qualcuno,tra chi non sia legato alle istituzioni (vedi prefetti e Rai) ed ai partiti di sinistra al governo (ascari compresi), che ci creda davvero ??
Non esistono strutture all'altezza,addirittura oggi i migranti si rifiutano di lasciare le impronte digitali...figuriamoci domani,come farà la polizia ad obbligarli ?? Li menerà ?? Chi sentirà le proteste della Boldrini,della Kyenge e le prediche del Papa ?? Quanti agenti finirebbero indagati per violenza ??
Su quale aereo li potremo mettere (a forza) per rispedirli  indietro ?? Sappiamo benissimo (da Roccacannuccia a Bruxelles) che nessuno stato,africano o mediorientale,li riprenderebbe indietro...,neppure a pagamento in dollari.
Allora,si chiederà chi legge ??
Allora niente...sono un cittadino qualunque,che non conta un c... !! 
Esprimo in lettere il mio malcontento e la mia voglia,quantomeno,di non farmi prendere in giro...nell'ordine :
dall'Europa,da Renzi e dal suo governo,dall'Onu,dalla Caritas,dalla Boldrini e dalle sue simili,dalle radiotelevisioni di stato e non,dagli esponenti del regime partitocratico (tutti quelli presenti in parlamento che,a suo tempo, hanno avallato la aggressione alla Libia e fatto ammazzare Gheddafi,piangendo ora lacrime di coccodrillo) dagli esperti professoroni che pontificano sul perché e per come,da questo e da quello che,per finire con Mattarella e Francesco,tutto interpretano tranne che la volontà popolare !!
Non lo affermo io,per delirio di conoscenza...tutti i sondaggi sono concordi  : l'80% degli italiani sono preoccupati dal fenomeno migrazione e dalla risposta del governo per risolverlo !!
Figuriamoci nel resto d'Europa come la pensano....
                           26.06.15



------------------

Muri,muretti e filo spinato... 

La Commissione Europea ieri ha ammonito : "l'Europa non ha bisogno di nuovi muri".
L'Onu,piú marcatamente, sottolinea : "chiudere le frontiere è una risposta nazional-populista" e già squalifica come "politicamente scorretta" qualunque operazione di questo genere.
Bersaglio comune l'Ungheria di Orban che ha annunciato la costruzione di un muro rafforzato ,per 174 km,lungo  la frontiera con la Serbia.
Alle istituzioni internazionali si sono immediatamente uniti molti governi occidentali,politici,media,moralisti e professoroni vari...manca ancora la posizione del Vaticano (la quale,oggettivamente,non può che essere contraria),tutti concordi come non sia questo il metodo migliore per frenare la piaga dell'immigrazione clandestina.
Notizie che,quanti abbiano la bontà di leggere,sicuramente già conosceranno ma,a mio parere,le stesse richiedono una piccola,elementare integrazione.
A sentirla cosi,od a leggerla,sembrerebbe proprio che Orban sia emulo del famigerato Ulbricht,il cattivone comunista che innalzò il Muro di Berlino (e lungo la Germania Est); con la differenza (non di poco) che l'Ungheria viene additata dalla stampa progressista come stato a forte rischio "Nazismo",con i nazionalsocialisti di Jobbik che pressano Orban per fargli indossare la camicia grigia.
Da qui (sempre secondo i moralisti), a cascata,l'adozione di provvedimenti "razzisti" verso i clandestini   e la costruzione della barriera con filo spinato per frenarne l'accesso dalla Serbia.
Non entro nel dibattito sulla immigrazione,non in questa occasione.
Sottolineo come,ancora una volta,la disinformazione delle istituzioni internazionali,nazionali e dei principali media sia manipolatrice e faziosa.
Perché ?? Elenco qui di sotto quanti sono,nel mondo,i muri (armati o potenziati) attualmente eretti ed "in servizio"....
Sud e Nord Corea : 4 km ;
Iran-Pakistan : 700 km ;
Yemen-Arabia Saudita : 1.800 km ;
Zimbabwe -Botswana  : 482 km ;
Sahara Occ.-Marocco : 2.735 km ;
Belfast-Irlanda : 13 km ;
Cipro : 300 km ;
Usa-Messico : 1.000 km ;
Ceuta/Melilla- Marocco : 20 km ;
Israele- Egitto : 240 km ;
Israele-Palestina/Cisgiordania : 643 km.
Spero,nel mio piccolo,sia sufficiente questa presa d'atto per smascherare la faccia di bronzo di tutti coloro che strepitano contro l'oltraggio alla " civiltà" che Orban e l'Ungheria si apprestano a mettere in atto.
Onu e Comunità Europea in primis..,Usa,Israele,arabi ed africani a seguire.
Per finire con Inghilterra e Francia che,a Calais,stanno innalzando 2 km di recinzioni per impedire l'assalto ai traghetti.
Ipocriti,bugiardi e buffoni....!!
                                                
19.06.15

-------------------------
Obama e la trappola irachena 

Obama annuncia l'invio di altri 500 "addestratori" americani in Irak,portando  così  a 3.500 la presenza militare attiva a Baghdad  per fermare il dilagare dell'Isis.
Ma ogni soldato che va sul terreno aumenta la percentuale di fallimento sua,degli Usa e dei suoi servi Nato. 
Così è stato dal Vietnam fino ad oggi e lo sarà sempre,la Storia parla chiaro.
Quanto all'Isis,figlio ingrato a stelle e strisce,può essere fermato (non eliminato) soltanto dalla resistenza di Assad in Siria e con l'intervento diretto dell'Iran. 
È vero che la strapotenza militare americana permetterebbe di sbaragliare le milizie del Califfo,già si è visto con Saddam Hussein. 
Ma dopo ? Anche se lo ammazzassero,al posto di Al Baghdadi prima o poi ne spunterebbe un'altro.
Che,sfruttando la barriera d'odio creatasi (anche grazie alle guerre dei Bush) tra sunniti e sciiti,continuerebbe nell'opera di "liberazione e riscatto" contro gli "infedeli" occupanti,occidentali e/o musulmani che fossero.
Senza essere un grande esperto di geopolitica e di strategie militari,di quelli che (lautamente pagati) vanno in tv,radio o scrivono sui principali quotidiani per sostenere le tesi "interventiste", ritengo sia abbastanza facile interpretare la situazione pregressa,attuale e,presumibilmente, futura di quel teatro di guerra.
Le campagne militari Usa nei paesi musulmani (vere e proprie "crociate" occidentali per esportare con la forza la democrazia) hanno creato centinaia di migliaia di morti,in gran parte vittime civili innocenti,milioni di profughi ed il collasso di intere nazioni.
Queste erano rette da regimi che fungevano da barriera contro le forme di integralismo religioso,dimostratesi piú pericolose delle  improbabili "collusioni" terroristiche addebitate ai Saddam Hussein,ai Gheddafi,agli Assad colpiti dalla furia occidentale direttamente con le armi.
Cui vanno aggiunti tutti gli altri "dittatori" dei paesi musulmani, destabilizzati e cacciati tramite le varie "primavere arabe",come Egitto e Tunisia.
In questo momento,riflettano i lettori sulla base (già insufficiente) delle informazioni loro propinate dai media maggiori,su quanto leggono,vedono e sentono.
In Irak e Siria lo Stato Islamico (od Isis) avanza e conquista territori,incontrando minore o maggiore resistenza da parte di chi lo contrasta...e senza eccessivo disturbo creato della coalizione crociata di BombObama e soci occidentali (aperta pure agli alleati musulmani).
Migliaia di raid aerei di 46 nazioni non riescono a fermare l'onda jihadista che vuol creare il nuovo Califfato sunnita...come mai ??
Sono le stranezze delle guerre moderne...,specie da quelle parti !!
Contro Isis combattono davvero soltanto i soldati di Assad e (da poco tempo) le milizie sciite di Hezbollah con i Pasdaran iraniani,piú poche truppe irachene ed alcune etnie di grande capacità guerriera come i Kurdi.
Per tutti questi è questione di sopravvivenza,pure fisica,vincesse il Sunnismo, e cadesse nelle mani di Al Baghdadi la Siria, ci sarebbe un bagno di sangue do portata epocale...e l'Iran sarebbe il prossimo bersaglio.
Non dei soli "terroristi" (strano,sono milioni che li seguono) ma dei loro finanziatori e sostenitori di fatto : paesi del Golfo,Giordania,Turchia e senza contare Israele (che,addirittura,li cura).
Tutti,proprio tutti,legati a filo doppio con gli Usa e direttamente (Erdogan ed i turchi) con la Nato.
Così,seguendo questa semplificazione sintetizzata ( se no servirebbero centinaia di pagine) si torna dritti agli Stati Uniti.
Hanno allevato,finanziato ed armato l'Isis particolarmente in funzione anti Assad, per rovesciare il legittimo governo siriano e per indebolire di fatto l'Iran e la Russia.
Ora,sfuggitagli (sembra) di mano la "creatura", BombObama non sa bene cosa fare e "come" farlo...,rimandare truppe di terra in Irak sarebbe militarmente logico ma folle sul piano politico,men che meno intervenire in Siria ed ora pure in Libia.
Meglio temporeggiare,cazzeggiando...magari in attesa di arrivare a fine mandato !!

n.b. : quanto sopra ha un riferimento geopolitico volutamente limitato. Se ampliassimo la riflessione (come obbligo di un analista sarebbe) agli altri "punti di crisi" ,provocati dagli Usa di BombObama e dallo UEismo atlantista suo succube,si potrebbe iniziare ad aver davvero paura.
Gli italiani (io sono poi siciliano) abbiamo la esplosiva Libia "liberata" ad appena due passi marini da Sigonella...e (non se ne parla quasi più) l'Ucraina non molto lontano.
In Ucraina si spara e si muore ogni giorno che passa ,sale la tensione con Putin...e non siamo neppure tra musulmani cui poter dare la colpa !!
Signori,ci troviamo tra "cristiani" doc...

                       10.06.15

-----------------------

Rom ed "incidente" di Roma
Come volevasi dimostrare : scarcerato quello maggiorenne,"non ci sono elementi" per trattenerlo...magari gli dovremo un rimborso per i danni !! No ?
Quanto al "piccolo", che guidava (ma come lo hanno stabilito ? Hanno garantito gli altri ?), vedrete che uscirà prestissimo...in fin dei conti ha fatto una marachella !! No ?
Beh...,dispiacere per la vittima filippina e per i feriti a parte,mi sento di aver "previsto" bene su Facebook e Twitter quel che già oggi trova conferma. Si vede o che sono un genio (incompreso) della giurisprudenza oppure uno dei milioni di italiani che sanno benissimo come (non) funzionano le cose,specie su rom ed affini. 
Fate voi.... 
                                  04.06.15


------------------------------
astensionismo silenziato

Astensionismo vince ancora : arriva al 46,10% ed,in qualche regione e comune.diviene pure maggioranza.
Questo il dato incontrovertibile,il resto sono solo opinioni....piú o meno condivisibili da chi si voglia soffermare sull'ampiezza del fenomeno non-voto per cercare di informarsi meglio o di capirne motivazioni e prospettive.
Le istituzioni,i partiti con i loro leader e tutto il codazzo dei principali media che sostengono la partitocrazia imperante,i sociologi ed esperti vari che stiamo vedendo in tv ed ascoltando in radio...glissano sull'astensione e tirano dritto.
Peraltro,secondo il loro (e dei tanti che,votando,condividono) ragionamento contano soltanto i voti espressi e gli eletti...il resto mancia !!
Da qui,governando loro ed avendo "chi conta" in mano la stampa e le radiotelevisioni nazionali,sembra quasi che tutto sia "normale".
"Ho vinto io,ha perso lui"...e viceversa,"Renzi vince" (forse no),"Salvini trionfa","Grillo risorge","Berlusconi fa il miracolo"...bla,bla,bla....
Io,assertore convinto dell'astensionismo,li vedo,sento e leggo come appartenenti ad un altro pianeta....degli alieni che sono sulla Terra per sfruttarci e levarci il sangue...,dei vampiri-magnaccia che ci prendono in giro con paroloni roboanti e promesse mai mantenute.
Tutti,senza eccezioni,dal primo all'ultimo : chiunque partecipi,vincendo o perdendo, fa parte del "sistema" partitocratico,quello che ci sta affossando ed affamando sempre più.
Sono pazzo ? Non credo proprio !!
Se già praticamente non vota quasi la metà (e spesso più) del corpo elettorale  un motivo ci sarà pure,no ?
Non presumo che ciò avvenga per le stesse mie motivazioni e percezioni,ma avviene...è incontestabile.
È proprio in questa massa sempre crescente di italiani insoddisfatti del sistema partitocratico ed in cerca od attesa di nuove forme di aggregazione che si annida la speranza di un cambiamento.
Come,dove...quando ?
Non lo so,ma la storia insegna che proprio tra le masse "insoddisfatte" si realizzano nuove possibilità di rovesciare poteri costituiti non rappresentativi della volontà popolare.
Per questo affido la mia analisi piú che altro alle libere testate presenti su internet,quelle pluraliste e che non hanno  "padroni".
Le stesse che,ne condividano o meno il contenuto,ritengano giusto dar voce ad uno della (quasi) metà di italiani che non ci cascano più  !!
                                    01.06.15


---------------------------------------

31 maggio...NON  VOTARE !!

Renzi e TUTTI gli altri sono la stessa cosa : difensori della partitocrazia "democratica ed antifascista"....vadano a fare in culo !!😊 
NON VOTARE,lasciali nella loro melma !!


---------------------------------------------------------

Palmira abbandonata...

Palmira in mano allo Stato Islamico : scorrono in tv le immagini (scarse e ripetute perché censurate pure su internet) della città antica "patrimonio dell'umanità" su cui sventola il nero vessillo dell'Isis.
Uno schiaffo sonoro ed in mondovisione sferrato dal Califfo a tutti i suoi nemici,vista la fama della Palmyra conosciuta "urbi et orbi".
Tantissimi avversari ,ufficialmente quasi un globo intero, considerando che la sola "coalizione" raccolta da BombObama è formata da 46 stati (occidentali e non,musulmani compresi) e conta pure sulla "collateralità" di Russia,Cina ed Iran.
Ma,tutti assieme,non hanno smosso un dito (o,piú opportunamente,un grilletto) per difendere Palmira dalla furia (prevedibile) devastatrice dei seguaci iconoclasti del Califfo.
Bene,anzi male...,visto il contorno di decapitazioni ed esecuzioni sommarie associate ad ogni conquista dell'Isis.
Partendo dalla "indignata preoccupazione" di ogni comune telespettatore o lettore di giornale, colgo lo spunto per evidenziare quello che ha colpito me e,credo,solo pochissime altre persone....tutte rigorosamente "politicamente scorrette" : un fotogramma   !!
In un piccolo frammento di immagine, osservato in un video girato dagli stessi miliziani (che ora vestono uniformi militari complete),si può vedere uno di loro,presumibilmente in un acquartieramento militare governativo,strappare con rabbia due manifesti....di Assad e del partito Baath. 
Simboli,l'uno e l'altro,del peggior nemico del fondamentalismo jihadista : il socialismo nazionale di matrice islamica !
Si,proprio il Partito Baath (fondato fine anni '30 del secolo scorso da un alawita sciita,da un cristiano ortodosso e da un sunnita) poneva le basi per la formazione di una Nazione Araba governata "laicamente" con il concorso delle varie componenti religiose presenti nelle diverse realtà e cementato da una visione "socialista" per il riscatto economico,culturale e politico delle masse popolari dei singoli paesi interessati.
Per sintetizzare : una Repubblica Araba Unita cui si sarebbe benissimo potuto applicare l'aggiunta "Sociale".
Modello Nasser,Saddam Hussein ed Assad padre...,con tutti i limiti e le "colpe" che vanno loro ascritte e considerando la diversità delle realtà storiche geopolitiche.
Queste tre personalità cercarono di costruire una nuova realtà,ciascuna nel proprio paese superando i confini di stato e non usando certo la mano leggera nel reprimere l'opposizione,specie quella "integralista".
Però si videro anche i frutti di governi moderni,interconfessionali,socialmente piú avanzati e,per scriverla come la definiamo noi,..."laici" : scuole,università,ospedali,musei,dighe,ferrovie ed aeroporti,tutte quelle infrastrutture,accompagnate da assistenza  sociale, necessarie al progresso di un popolo ed al suo riscatto.
Conosco le obiezioni : guerre,tante guerre..,pure perse !! 
Certo,guerre contro il comune e principale nemico di Egitto,Irak e Siria : Israele..ed i suoi protettori americani.
Sconfitti sul fronte israeliano,con perdita di territori ed ingentissime risorse,i capi Baathisti dovettero affrontare i problemi interni ed il sogno "unitario" svanì.
Gli Usa,con Israele e tutto l'Occidente, smantellarono in seguito questa presenza in Egitto (con dittatori filoccidentali alla Al Sisi di oggi),in Irak (con Al Maliki ed eredi) e,per estensione pur anomala,in Libia assassinando Gheddafi e creando il caos che conosciamo.
Resta la Siria di Bashar al Assad,l'ultimo Baathista da eliminare....
E quì torniamo alle righe di partenza : Palmira è caduta senza che BombObama ed i suoi servi abbiano inviato un solo drone a bombardare i miliziani neri...perché ??
Forse gli occidentali preferiscono un Califfato ,integralista e spietato come non mai, a (presunti) dittatori che,ragionando in proprio,non si prostravano e prostrano (come Assad in Siria) al liberalcapitalismo imperialista di Obama ed alla "sicurezza" di Israele ??
Se è così,e tutto fa pensare lo sia,ritengo si tratti di un altro errore di incalcolabile portata : oggi Isis balla sulle rovine di Palmira,domani dove arriverà la bandiera nera del Califfo  ??
                                                                                24.05.15

---------------------------------------------------------------------


Fascismo ed "anti" : esiste differenza,oggi ?

                                                                          18.05.15


A Catania l'Anpi,associazione nazionale partigiani d'Italia,ha ritenuto opportuno denunciare all Procura della Repubblica i partecipanti alla "Messa in suffragio di Mussolini" (28 aprile scorso) per : "apologia di Fascismo"...ai sensi di...etc,etc....
Sempre a Catania in quei giorni,sul quotidiano La Sicilia, lo storico prof. Rosario Mangiameli celebrava la "resistenza" partigiana.
Le sottostanti mie obiezioni/valutazioni, trasmesse immediatamente al giornale,non hanno trovato finora spazio di pubblicazione.
Visto che,molto sinteticamente e senza pretesa alcuna di sapienza forense,ritengo possano essere utili a spiegare questa (ancora) attuale contrapposizione Fascismo-antifascismo,le ripropongo integralmente.
--------------------
"la Resistenza non è necessariamente di tutti,proprio perché espressione di una grande lacerazione,anche se i suoi esiti politici consentono a tutti di godere di diritti politici e cittadinanza". Così parlò (anzi scrisse) Rosario Mangiameli nella pagina "Cultura" de La Sicilia in un articolo che,alla fine,mirava ad associare la resistenza (volutamente,per me,minuscola) ai migranti di oggi.
Non desidero entrare in polemica con un professore e ricercatore storico e neppure con il contenuto e le valutazioni espresse nel pezzo in questione. I fatti sono e restano fatti,sempre e comunque...poi,ciascuno di noi, può esprimere valutazioni personali sul perché,per come e persino sul "se".
Andando al sodo faccio presente al prof. Mangiameli ed ai lettori come sia assolutamente falso che la repubblica italiana consenta a "tutti" di "godere di diritti politici". Fin da giovanissimo mi sono "scontrato",nello scegliere liberamente e poi portare avanti il mio modello ideologico e politico di riferimento,con lo scoglio rappresentato dalla "XII disposizione finale della Costituzione della Repubblica Italiana" che vieta,sotto qualunque forma,la ricostituzione del disciolto Partito Nazionale Fascista.
Norma "transitoria" all'inizio ma poi  resa "senza scadenza" nel 1988 a soli 43 anni dalla fine della guerra e dalla caduta effettiva del Fascismo. Collegate alla norma la famigerata "legge Scelba" del 1952 e la non meno famosa "legge Mancino" del 1993. Entrambe (in sintesi) puniscono severamente non solo "atti violenti messi in atto da 5  o piú persone" ma pure "chiunque denigri la democrazia,
le istituzioni,la Resistenza....o compia manifestazioni esteriori di carattere fascista". Ovvero reati di opinione e manifestazione del pensiero pure tutelati dalla stessa costituzione. Non mi inoltro oltre in disquisizioni che lasciano il tempo che trovano..,credo di risultare credibile a chi voglia leggere senza pregiudizi :
il Fascismo perseguiva (in seguito a leggi votate da un parlamento eletto liberamente) gli oppositori del regime,lo stesso fa (a parti invertite e dopo 70 anni) "l'antifascismo" mediante la norma "transitoria e finale" per bloccare la possibile rinascita di una vera opposizione,l'unica che possa temere perché "alternativa al sistema democratico". Tutto qui,tenendo ovviamente presente che  formazioni "fasciste" non possano e non debbano essere considerate tutte quelle (di destra) nate dalla abiura ufficiale (oltreché  dal tradimento ideologico, pure precedente) del Fascismo,specie della RSI (tipo Fiuggi 1995 con Fini e soci).
----------------------------------------------------------------------------------------------------


 il Califfo a "Chi l'ha visto"
                                     
                                        12.05.15                                                               
Al Baghdadi (spero) non se la prenda e mi risparmi la testa...(quella che alcuni lettori delle redazioni indipendenti ospitanti vorrebbero fosse loro concessa perché "politicamente scorretta") ma ho inoltrato alla Rai una richiesta : dove è finito il Califfo ? E,con lui, l'Isis ???Sono mesi che lo Stato Islamico è praticamente scomparso dai giornali,dalle televisioni,persino dalla radio e pur anche su Internet  è difficile trovarne tracce aggiornate,salvo per ricercatori piú esperti di quelli di tartufi.
In verità io stesso non ne scrivo e parlo da tempo : esattamente da quando,senza essere un superspecializzato (e pagato) analista in materia,avevo raccolto e rilanciato pubblicamente una segnalazione sulla possibile morte di Al Baghdadi sotto un bombardamento mirato a farlo fuori.
Dopo,sempre tramite notizie trapelate ma non confermate,è saltato fuori che il Califfo ha salvato la pelle ma è rimasto paralizzato per le ferite riportate. 
Pertanto,per inabilità al comando,sarebbe stato sostituito da un nuovo comandante le operazioni, di nome Al Afri !
Sarà vero ? Sarà falso ? Propendo per il sia vero...lo Stato Islamico od Isis vive una fase di stanca....,mediaticamente.
Ci sarà pure un motivo se si è fermato il flusso di immagini (orrende) di esecuzioni di massa di prigionieri,anche se nella realtà dovessero continuare e se fossero censurate dai governi occidentali e dai principali media loro complici.
Perché,per quanto se ne possa sapere,continuano sul terreno gli scontri tra i miliziani neri e chi loro si oppone.Così come il quotidiano regalo di bombardamenti aerei della coalizione crociata guidata da BombObama.
Allora,per non farla lunga e per non ingarbugliare le idee a quanti leggono,a che punto stanno le cose ?
Lo Stato Islamico è sul punto di scomparire ? Costituisce ancora una minaccia per l'Italia e l'Occidente ? Dobbiamo temere colpi di coda del terrorismo a casa nostra oppure il Califfo è finito come Bin Laden ?
Perché non se ne parla piú ?
Personalmente non mi sento affatto tranquillo ed il tutto è ben lontano dall'aver trovato soluzione.
Mi aspetto sempre novità,tutte spiacevoli...giacché trovo incomprensibile come Al Baghdadi ed affiliati possano farsi eliminare senza reazione alcuna,non escludendo tuttavia la possibilità che il Califfo già lo sia stato,assieme al proprio gruppo di comando.
Ma le mie possibilità di analisi quì si fermano...,per saperne di più meglio ricorrere alla brava Sciarelli ed a "Chi l'ha visto"...

---------------------------------------------------------------------------


Sud,turismo ed esposizioni varie

                                                               09.05.15

Primo maggio al Nord : apre l'Expo2015 a Milano,continua l'Ostensione della Sindone a Torino. Aggiungendo le interessanti iniziative culturali,tutte ben pubblicizzate,che si tengono contemporaneamente da Venezia fino a Bologna e Mantova (con estensione pure per le riviere romagnola  e ligure) il Settentrione pullula di turisti,pellegrini e vacanzieri vari..., in gran parte stranieri.
Se consideriamo anche che Firenze e l'Umbria sono sempre attraversate da flussi di visitatori sia per le attrattive artistiche sia per quelle religiose e gastronomiche ed aggiungendo la buona organizzazione turistica delle Marche,presumo che il Centro Italia non se la passi male da questo punto di vista (l'Abruzzo,non so...ritengo abbia problemi). 
Roma,tra "grande bellezza" e Papa Francesco "tira" sempre e comunque...figuriamoci con il prossimo Giubileo !!
Napoli fa caso a parte...troppo bella e "maledetta" per non richiamare ospiti dall'Italia e dall'estero...magari da far sciamare sulla Costiera Amalfitana e dintorni....,inoltre non dimentichiamo che è l'ultima città raggiunta dalla TAV,ovvero dal treno veloce che serve a connettere città e nazioni "civili" su rotaia.
Ed il resto...? Ovvero Sud ed Isole (Sardegna compresa) ??
La risposta se la diano i "sudisti" stessi che   stiano leggendo queste sintetiche righe e si fermino un attimo a riflettere.
Quanti stranieri vedono oggi in giro per le strade delle nostre città ?? Quanti pellegrini nei nostri innumerevoli Santuari ?? Riconoscono accenti lombardi,veneti,romani o magari piemontesi ?? Le spiagge iniziano a popolarsi di teutoniche bellezze o di gentili pulzelle francesi,di esotiche asiatiche o splendide russe ?? 
Certo,qualche turista in transito si vede negli innumerevoli siti archeologici siciliani,sulle luccicanti spiagge pugliesi e calabre,magari sull'Etna oppure davanti ai Bronzi di Riace (spero sia aperto il museo). Qualche nave da crociera avrà scaricato pure oggi in qualche porto meridionale la carovana di visitatori mordi e fuggi....anzi,piú fuggi che mordi.
Ma,facciamoci tutti caso....di che numeri parliamo ??? Decine,centinaia...mai migliaia tutte in una volta !!
Basta andare alla Expo od alla Ostensione per trovarsi in mezzo a centinaia di migliaia di visitatori che,Roma insegna,con questo tipo di iniziative laiche e/o religiose divengono milioni e milioni di visitatori.....
Tutto al Centro-Nord e "soltanto" da quelle parti.....
Ci sarà un motivo,no ???
Torniamo al Regno delle Due Sicilie
...magari lasciando Napoli all'Italia !!


---------------------------
04.05.15
Sud,turismo ed esposizioni varie


Primo maggio al Nord : apre l'Expo2015 a Milano,continua l'Ostensione della Sindone a Torino. Aggiungendo le interessanti iniziative culturali,tutte ben pubblicizzate,che si tengono contemporaneamente da Venezia fino a Bologna e Mantova (con estensione pure per le riviere romagnola  e ligure) il Settentrione pullula di turisti,pellegrini e vacanzieri vari..., in gran parte stranieri.
Se consideriamo anche che Firenze e l'Umbria sono sempre attraversate da flussi di visitatori sia per le attrattive artistiche sia per quelle religiose e gastronomiche ed aggiungendo la buona organizzazione turistica delle Marche,presumo che il Centro Italia non se la passi male da questo punto di vista (l'Abruzzo,non so...ritengo abbia problemi). 
Roma,tra "grande bellezza" e Papa Francesco "tira" sempre e comunque...figuriamoci con il prossimo Giubileo !!
Napoli fa caso a parte...troppo bella e "maledetta" per non richiamare ospiti dall'Italia e dall'estero...magari da far sciamare sulla Costiera Amalfitana e dintorni....,inoltre non dimentichiamo che è l'ultima città raggiunta dalla TAV,ovvero dal treno veloce che serve a connettere città e nazioni "civili" su rotaia.
Ed il resto...? Ovvero Sud ed Isole (Sardegna compresa) ??
La risposta se la diano i "sudisti" stessi che   stiano leggendo queste sintetiche righe e si fermino un attimo a riflettere.
Quanti stranieri vedono oggi in giro per le strade delle nostre città ?? Quanti pellegrini nei nostri innumerevoli Santuari ?? Riconoscono accenti lombardi,veneti,romani o magari piemontesi ?? Le spiagge iniziano a popolarsi di teutoniche bellezze o di gentili pulzelle francesi,di esotiche asiatiche o splendide russe ?? 
Certo,qualche turista in transito si vede negli innumerevoli siti archeologici siciliani,sulle luccicanti spiagge pugliesi e calabre,magari sull'Etna oppure davanti ai Bronzi di Riace (spero sia aperto il museo). Qualche nave da crociera avrà scaricato pure oggi in qualche porto meridionale la carovana di visitatori mordi e fuggi....anzi,piú fuggi che mordi.
Ma,facciamoci tutti caso....di che numeri parliamo ??? Decine,centinaia...mai migliaia tutte in una volta !!
Basta andare alla Expo od alla Ostensione per trovarsi in mezzo a centinaia di migliaia di visitatori che,Roma insegna,con questo tipo di iniziative laiche e/o religiose divengono milioni e milioni di visitatori.....
Tutto al Centro-Nord e "soltanto" da quelle parti.....
Ci sarà un motivo,no ???
Torniamo al Regno delle Due Sicilie
...magari lasciando Napoli all'Italia !!
-----------------------------
26.04.15
"Frecciarossa del Sud"...spuntata 


Con la partecipazione entusiasta del Presidente Mattarella,del ministro Delrio,dell'a.d.  delle Ferrovie Elia,di Franceschini,di Moretti e tanti altri ospiti interessati ha sfrecciato,tra Milano e Roma, il "Frecciarossa 1000". 
Primo,tra i prossimi 50 previsti,Supertreno che collegherà Milano a Roma in due ore e venti minuti, viaggiando a 350 km l'ora !!
Prevista l'estensione della tratta fino a Torino e Napoli...per "unire l'Italia".
Tutto per la modica somma stanziata ed (presumo) erogata di 1,6 miliardi di euro...
Nel giorno della celebrazione della "liberazione" d'Italia,cosa pretendere di piú,oltre al canto di "bella ciao" ??
Unire la capitale sabauda,il centro della finanza e dell'industria con la sede istituzionale rafforza il tessuto della nazione e fa risparmiare circa 40 minuti rispetto al vecchio Frecciarossa...,tempo importante per politici, traffichini vari ed uomini d'affari per cui "il tempo è prezioso".
Se poi vorranno fare una capatina a Napoli,lor signori non dovranno che restare seduti in carrozza....
Delrio (ministro delle infrastrutture) ha solennemente promesso,nell'occasione, che il governo si impegna a "connettere piú velocemente il Sud" !!
Proprio per questo motivo si è scelto di titolare il primo Frecciarossa 1000 a Pietro  Mennea,simbolo del Sud che sfrecciava sulle piste di tutto il mondo...a piedi !!
Pochi,pochissimi credo abbiano colto la sofisticata scelta della titolazione,presuntuosamente mi metto tra questi...e la giustifico pure.
Mattarella (siciliano doc) da professore universitario,politico democristiano della prima e seconda ora,ministro di questo e quello,giudice costituzionale ed ora Presidente della Repubblica si può immaginare che abbia mai viaggiato in treno in Sicilia o verso il Continente ??
Con la fretta che doveva avere si sarà servito dell'aereo,magari sempre di linea...ma di traghettare in due ore per arrivare a Roma in 12 ore oppure fare la Palermo-Catania in 5 ore su rotaia non ritengo proprio se ne parlasse....
Sconoscerà così anche le tratte ferroviarie calabresi,lucane,pugliesi,abruzzesi e campane...fino ad Eboli (che non c'entra con il treno,ma con il progresso si).
Quindi il Presidente degli italiani,salito su una meraviglia tecnologica ultimo modello,avrà gioito per la dimostrazione di come si viaggi bene in Supertreno...
Tutti i volponi delle Ferrovie,della AnsaldoBreda e Bombardier,del governo si sono subito dichiarati pronti a "connettere"il Sud tramite altri Frecciarossa....
Intanto,popolo di Puglia in testa,la prima "connessione" è immediata : Pietro Mennea sfreccerà a 350 all'ora...verso Milano !!
Quì da noi,in Sicilia,Calabria,Basilicata ed Abruzzo ci teniamo le nostre preziose strade ferrate e..corriamo a piedi !!

-----------------------------
morti in mare...del 27.04.15

Ci risiamo...900,700,500....quante sono,sono..sempre troppe,povere vittime della disperazione. 
Che scappino dalle guerre o dalla fame poco cambia,la realtà è questa : ci sono milioni di persone pronte a fuggire dalla loro terra a qualunque costo....ad ulteriore rischio della vita...,occorre capirlo.
Noi assistiamo al dramma dalla "parte opposta",da quella di chi si ritrova in casa questo flusso disperato che rischia di trasformarsi in uno "tsunami" dagli effetti devastanti,con milioni di profughi e clandestini in arrivo da mezzo mondo, Africa e Medio Oriente in testa.
Non desidero perdermi nelle solite analisi storiche,politiche e sociali per trovare i retroscena di ciò che accade. A mio modesto parere si riduce quasi tutto ad un fattore scatenante : l'ingiustizia !!
Economica,sociale e politica...con strettissima connessione tra la prima e le altre due.
Persino nelle nazioni da cui provengono queste "orde" di sfortunati esistono classi privilegiate e ricconi che possono fuggire all'estero con tanto di visto consolare degli stati di destinazione,non lo scrivo certo io...è (purtroppo) risaputo.
Ed allora ? Ho una soluzione ? 
Certo che no !! Come potrei ? 
Io stesso sono combattuto nell'analizzare questa catastrofe con visuali diverse : l'umana e la politica,spesso divergenti.
Con il cuore qualunque persona non sia una bestia dovrebbe provare almeno solidarietà per questi milioni di uomini,donne e bambini in fuga dalle devastazioni di guerre,carestie e crudeltà che infestano buona parte del pianeta. 
E che,non dimentichiamolo mai,avvengono pure nella "civilissima" Europa (Ucraina oggi,Jugoslavia ed Albania ieri).
Confermo : il cuore comanda di aiutare,come possibile,tutto e tutti.
La ragione (politica),sconsiglia : non facciamo (ulteriori) fesserie !!
Fermandoci soltanto ad esaminare quel che avviene nella "parte di mondo" che ci interessa direttamente (Centro-Nord Africa e Medio Oriente) già i dati di oggi sono agghiaccianti : un milione di disperati sono pronti a tutto pur di attraversare il Mediterraneo per approdare in Italia (vista come punto debole d'Europa) !!
Un milione,gentili amici che leggete..,addirittura al netto dei milioni di profughi che già stazionano in Libano,Giordania,Tunisia,Turchia...una massa sterminata,con nulla o pochissimo piú da perdere !!
È l'Italia,sentimenti a parte,in condizione di reggere questo assalto ??
No,mai e poi mai...lo sappiamo tutti,"buonisti" compresi.
Noi siamo in uno stato precomatoso già per fatti nostri,la povertà avanza paurosamente,il disagio economico e sociale cresce sempre piú..,la fame progredisce,inarrestabile, con i licenziamenti e la impossibilità per i nostri figli di trovare lavoro. Famiglie intere,bimbi al seguito,non arrivano a fine mese e sono senza aiuto alcuno da parte dello stato...sapete che è vero,non è speculazione.
Siamo quindi noi stessi (almeno gran parte della popolazione) a tre passi dal baratro di una rivoluzione apparentemente ancora lontana (visti gli italici costumi) ma  possibilissima in tempi mediamente non lunghi.
Pertanto risultiamo (paradossalmente) in genere le stesse persone che ci impietosiamo per quel che vediamo accadere in mare  (magari correndo a raccogliere indumenti e viveri per i superstiti) e poi mal sopportiamo clandestini o profughi che siano perché ci tolgono possibilità di aiuto da parte delle istituzioni o perché li vediamo lavorare (per italiani) a "prezzi stracciati" che ci danneggiano.
In breve,una soluzione non la ho...si potrebbe però effettuare un tentativo sulla costa a noi prospiciente...in Libia.
Bombardare intanto gli scafi ed i gommoni pronti a salpare non appena individuati (ovviamente vuoti).
Predisporre,sotto egida e protezione militare Onu,sulle coste libiche punti di raccolta umanitari che filtrino il diritto dei profughi ad avere asilo politico in Europa ed altrove vogliano andare. Predisponendo mezzi aerei o navali per il successivo trasferimento nelle nazioni che,per quota,dovranno accoglierli.
Poi,volendola fare "piú sporca", si potrebbe usare il "metodo" americano (ed israeliano) di eliminare con droni armati e squadre speciali i "nemici". In questo caso gli scafisti ed i loro finanziatori.
Come risaputo i droni yankee e con stella di David ammazzano impunemente, ovunque vogliano, "terroristi". Fregandosene del diritto internazionale e delle proteste mondiali.
Pertanto si potrebbe pure utilizzare questo metodo contro delinquenti comuni di tal specie...chi li piangerebbe  ??
Tenete presente che la mitica Sigonella sta proprio a due passi da Tripoli e dintorni....chi deve,decida !!

-------------------------------
24.04.15
Lo Porto assassinato da BombObama 


Lo scrivo e lo ripeto da sempre,persino Radiouno aveva ripreso la mia (non solo mia,ovviamente) constatazione : 
gli Usa (ed Israele) colpiscono ed ammazzano chiunque vogliano, ovunque piaccia loro !! 
Assassinando migliaia di civili innocenti...,donne e bambini in testa !!
Ore ci ha lasciato la pelle il povero Lo Porto, che era partito per fare del bene.
Ricordo ai politici falsi ed ipocriti,ai media di regime e,specialmente,a quelli ancora liberi che il Pakistan considera illegali i bombardamenti americani con i droni !!
Effettuati al di fuori del diritto internazionale.
Solo Mattarella non lo sa !!
La magistratura italiana, che apre fascicoli su vecchi di cento anni purché "nazisti",incriminerà 
IL CRIMINALE DI GUERRA BOMBOBAMA  ??
-----------------

combattenti italiani fuori casa   17.04.15 

È lecito combattere all'estero ? Per chi ?
Stasera il Tg1 ha celebrato un combattente italiano a Kobane...per i Kurdi.
Non ho nulla contro quanti,per un'idea,vanno a rischiare la pelle...,tutt'altro.
Però mi chiedo e pongo la domanda ad istituzioni e media per  chiarire,una volta per tutte,se sia possibile e lecito combattere per qualcuno in terra straniera. 
Ci sono italiani su vari fronti : con Isis,con i Kurdi,in Ucraina,persino (ci sono stati) con Israele...altri forse in altri paesi.
Chi può e chi non può ??
L'opinione pubblica non dovrebbe esattamente conoscere la stato giuridico di queste persone  ?? 
Cosa sono esattamente : terroristi,eroi o magari santi ??
----------------------------

"la giustizia fa schifo..,fa tutto schifo" 
                                            13.04.15

Queste,testuali,le parole pronunciate da Claudio Giardiello non appena catturato dai carabinieri dopo la strage al Tribunale di Milano. Individuato pure come "l'origine di tutti i miei mali"...che il soggetto ha pensato di estirpare ammazzando tre persone e ferendone altre due.
Follia ?? Non credo proprio,propenderei per l'esasperazione provocata da chissà quale tipo di "elaborazione" delle proprie vicende personali e giudiziarie.
Se quanti nutrono una sfiducia più o meno totale nella giustizia (minuscola) che viene dispensata nei tribunali italiani passassero a vie di fatto ci sarebbe una ecatombe. E non parlo dei "grandi" processi mediatici ma della "giustizia spicciola",quella dei cosiddetti reati "minori" che interessa milioni di cittadini.
Senza già "inalberarsi" considerando questo un "attacco alla magistratura",invito i lettori a riflettere sulle proprie esperienze personali in materia : da protagonisti diretti o per compiuta conoscenza (parenti ed amici) di cosa significhi avere a che fare con la "giustizia". 
Qualcuno ha ricavato dati sufficienti a tranquillizzarlo sulla certezza che "la legge è uguale per tutti" ?? 
Magari molti diranno di si,chi scrive in fin dei conti ha un quadro abbastanza limitato in termini di proporzioni statistiche...però sufficiente per poter esprimere la propria risposta : 
NO,la legge NON è uguale per tutti !!
Sui "piatti della bilancia" giocano innumerevoli fattori e condizionamenti che fanno pendere lo sbilanciamento dalla parte piú "pesante".
Quella di "chi può" per ricchezza di mezzi,per amicizie,per appoggi di poteri piú o meno occulti...,di quelle medesime cappe che soffocano TUTTA  la nazione e fanno dell'Italia un "paese in via di sottosviluppo" rapido.
La magistratura è parte fondamentale delle istituzioni,vogliamo credere che, in uno stato nel quale la gran maggioranza degli italiani ha piena "sfiducia" nelle stesse, i signori in toga rappresentino una eccezione ??
Quando mai,loro stessi (sempre pronti ad autoassolversi) si calino davvero tra il popolo per darsi una risposta (sempreché  desiderino conoscerla).
Dilungarsi ora è superfluo,come pure sottolineare che non è ammazzando colpevoli o (peggio) innocenti si possa risolvere qualsiasi problema. 
Però leggere male questo tragico episodio è un ulteriore errore commesso dalle istituzioni o dai media nei confronti di un "sentire" popolare molto diffuso.

-----------------
il buon "dopo Pasquetta" del 07.04.15

Le vacanze pasquali sono terminate..sia per quanti ne hanno usufruito in qualche modo sia per coloro che una vacanza la vedono come un miraggio...,chi si è divertito ,o perlomeno svagato, ha fatto benissimo,quanti abbiano scelto diversamente per necessità o volutamente potranno avere (si spera) una prossima occasione.
Cosa ci aspetta oggi ? Niente di buono,stando alla lettura dei giornali ed alle notizie divulgate da radio e televisione. La più ingannevole viene da Renzi : "niente (nuove) tasse" nel Def (documento di economia e finanza).
Manco il tempo di leggerlo in neretto in prima posizione su un quotidiano che lo sguardo cade sulla premessa : "dieci miliardi di tagli". 
Oddio,quando si parla di "tagli" cominciano,anzi continuano i guai : cosa ci sarà da tagliare ancora ?? Stipendi,pensioni,servizi,sicurezza...? La sanità peggiorerà ulteriormente ? Scompariranno del tutto detrazioni fiscali o magari gli assegni familiari ?? 
Un turbine angoscioso di ipotesi si accompagna a questo annuncio,ovviamente soltanto per quanti (come chi scrive) siano cittadini  "normali" e non privilegiati.
Non basterà la garanzia che la scure si abbatterà sulle "spese superflue",come magari ci rassicurerà una Boschi dal bel faccino non del tutto innocente,a tranquillizzarci. 
C'è qualche comune mortale,pure renziano,che possa crederci ? 
Coincidenza vuole che,in contemporanea,tal Pisapia ci fa sapere che l'Expo partirà puntualmente anche se con "opere incomplete"...,alla faccia dei miliardi di euro (minimo 4),del tempo avuto e degli scandali connessi.
Cosa aggiungere ??? 
Al netto di altre informazioni,tutte terrificanti,che si leggono e sentono su Isis,Boko Haram e prospettive di guerra pure per l'Italia,quanto sopra basta ed avanza : il dopo Pasquetta è già iniziato !!

---------------------------

al-Kowa...,piccola Nato cresce  02.04.15

La Lega Araba ci riprova : forze armate in comune per "contrastare le minacce alla sicurezza regionale e combattere i gruppi terroristici". Non,si badi bene,come al primo tentativo del 1964 quando (comprensibilmente) identificò il "pericolo" negli ebrei  che avevano imposto in Palestina (con totale appoggio di Usa,Gb e Francia) lo stato di Israele.
Ma,cambiando i tempi ed avendole buscate sonoramente nel 1967 dalle truppe israeliane,oggi identifica il pericolo negli sciiti Houti dello Yemen e nel Califfato cattivissimo dell'Isis....per ora !!
Possibilmente i pazienti lettori pensano : ma che ce ne frega ?? Errore....,ce ne deve fregare per forza : questi sono "tutti" nostri alleati,in via diretta o meno...è a conoscenza di tutti ? 
Egitto, Arabia Saudita, Giordania, Emirati Arabi Uniti, Kuwait,Bahrein e pure Qatar fanno parte della grande "coalizione" anti Isis guidata da Obama e di cui l'Italia fa parte assieme a tanti stati pure musulmani.
Quindi,a rigor di logica e vista la "benedizione" politica,economica e militare impartita dal già Nobel per la Pace (???) a nome della intera Nato,saremo coinvolti in qualunque iniziativa guerresca che i signori Al Sisi,Abdullah,Salman ( e come caspita si chiamano tutti gli altri partecipanti) hanno già intrapreso o metteranno in atto. 
Cosa,fino ad oggi, tollerabile perché Obama ha mandato gli aerei sauditi dell'ancora non ufficializzata al-Kowa ad ammazzare sciiti ad Aden e Sanaa (che siano miliziani o donne e bambini poco importa). Mentre le forze di terra egiziane son pronte all'invasione con carri armati e truppe scelte. 
Ci sarebbe pure (in Yemen) il "dettaglio" dell'Isis ma questo non può costituire problema perché almeno mezzo mondo vuole morto (a parole) il Califfo,pertanto tutti d'accordo.
Infatti è in quello che non c'è scritto a chiare lettere il pericolo della formazione di questa piccola Nato panamericana e pure sunnita : "contrastare le minacce alla sicurezza regionale".
Tradotto per i distratti : l'Iran ed i suoi alleati e protetti...Siria e sciiti iracheni,libanesi e yemeniti in primis.
È la Repubblica Islamica di Teheran il vero bersaglio di Egitto,Giordania ed Arabia Saudita che,approfittando della lotta mondiale all'Isis,cercano di mettere nel calderone infernale gli ayatollah con tutte le loro truppe militari e religiose.
E proprio qui ritengo caschi l'asino. Se è vero che Emirati,Arabia Saudita,Giordania 
e Qatar sono satelliti americani,e dagli Usa dipendono a cominciare dagli armamenti,è pur vero che non è possibile immaginare il buon BombObama trascinare l'Occidente in un conflitto contro Teheran...neppure per favorire Israele (che con gli stati arabi ex nemici
è pappa e ciccia).
Anche perché la Russia di Putin,tanto per non sbagliare,ha già ammonito tutti dal muover guerra alla Siria (sciita) di Assad.
Quanto sopra è sintesi ristrettissima del complicatissimo scenario medio-orientale che investe pure Africa del Nord ed altre zone strategiche. 
Spero possa servire almeno a far conoscere maggiormente la formazione di questa piccola Nato musulmana (sunnita) chiamata al-Kowa da parte della Lega Araba (non tutta).
Già la creatura madre, la mitica Otan, ha creato e crea (vedi Ucraina) tanti gravissimi problemi per la pace e la sicurezza...speriamo che quella in crescita non sia una filiazione pure peggiore.

--------------------------

Germanwings e dubbi sull'aereo caduto
                                   
30.03.15
Signori miei,non sono certamente un "complottista" ma sempre una persona che cerca di non fermarsi mai alle prime,seconde e terze informazioni. Specie dei governi e dei media occidentali .
Tanto premesso riprendo quanto sotto da Aurorasito,che ritengo quantomeno serissimo.
Poi ciascuno tragga le conclusioni che ritiene più opportune.

Primo articolo del 25 marzo :

Un test degli USA avrebbe distrutto l'aereo della Germanwings
https://aurorasito.wordpress.com/2015/03/26/un-test-degli-usa-avrebbe-distrutto-laereo-dalla-germanwings/

Obama alla Casa Bianca (27 marzo) :

https://aurorasito.wordpress.com/2015/03/27/obama-infuriato-per-lincidente-della-germanwings-si-rifiuta-dincontrare-i-capi-della-nato/

Strano blackout in Olanda (29 marzo) :

https://aurorasito.wordpress.com/

OGGI APPRENDIAMO DAI MEDIA UFFICIALI CHE LA SECONDA SCATOLA NERA È ANDATA "POLVERIZZATA" !!😒

------------------------
Fosse Ardeatine
                                24.03.15

Mattarella alle FosseArdeatine e lacrime per tutti...mai nessuna per i morti assassinati via Rasella,neppure cristiana ! Che squallore😐 
-------------------------
23.03.15
le "Systeme" in Francia ed in Italia


"Mon principal adversaire, c'est le Système"...."il mio principale avversario è il Sistema" : così ha inquadrato Marine Le Pen  il vero nemico del Front National.
Ovvero  (secondo Treccani) : "l'insieme delle  componenti istituzionali,politiche,imprenditoriali,culturali e sociali che concorrono allo sviluppo di una nazione".
La Francia,secondo la splendida e capace condottiera del primo partito transalpino...ma sicuramente estendibile al resto dei paesi inquadrati nella Unione Europea che degli stessi parametri francesi è permeata.
Erano più o meno 40 anni fa quando ho sentito risuonare in Italia (e pure in altre capitali europee) l'appello alla "lotta al Sistema" della partitocrazia e del liberalcapitalismo. 
Par pari frutto di un ventennio (allora) di infiniti governi "democratici ed antifascisti" che attuavano i dettati della "Costituzione piú bella del mondo".
Evidentemente qualche falla doveva presentare il "sistema" (minuscolo,da ora in poi) se per le estreme (destra e sinistra,solo per comodità di comprensione) si aprì una voragine di spazio nel consenso popolare tale da portare in piazza milioni di persone,lavoratori e giovani compresi.
Proteste non più tanto pacifiche man mano che il "sistema" decise di usare le maniere forti provocando una reazione sempre piú aggressiva e proporzionata alla durezza della repressione.
Non è questa la sede per analisi e ricostruzioni storiche ma solo occorre ricordare che il "sistema" italiano si difese allora compattandosi pur contro una rivolta di popolo (a Reggio Calabria nel 1970),le massicce proteste di piazza e poi nei riguardi del "terrorismo" dei successivi "anni di piombo".
Alla fin fine (sinteticamente) tutti i partiti dell'epoca (dal MSI al Pci ed oltre) assieme a tutti i sindacati, ai poteri economici,culturali e pure religiosi presenti in Italia fecero quadrato e salvarono il "sistema" dal tracollo.
Chi vince ha sempre ragione,almeno "ufficialmente",....i contestatori di allora,senza distinzione di colore,siamo (mi ci metto pure io,come da curriculum) stati "sconfitti" ed il "rovesciamento" non avvenne.
Oggi,arrivati al 2015,risento risuonare l'appello per la "lotta a sistema"....lo lancia la guida del Front National francese (consideriamo che,patria del 1968,Parigi si risparmiò la tragedia del terrorismo da guerra civile) ma vale per tutta l'Europa.
Infatti le regole del gioco sono simili in tutto il continente vincolato al "sistema Unione Europea" : comandano istituzioni di fatto non rappresentative del voto popolare (vedi astensionismo sempre maggiore)  e sottomesse alle decisioni prese dal potere finanziario globale.
La Le Pen,non essendo certamente fascista,non rischia di incappare nelle liberticide leggi europee tipo Mancino-Scelba che possono portare a scioglimento,processo od arresto suo e dei suoi seguaci. Però sono tanti i meccanismi che il "sistema" oggi può mettere in campo per tamponare o fermare l'ascesa di questo partito e della sua guida : dai piú elettoralmente formali a quelli più "costruiti" dagli apparati di sicurezza con il concorso di media e magistratura compiacenti.
Riuscirà Marine Le Pen a lottare "contro il sistema" ?? Non scrivo "a vincere" perché sarà già tanto,e propedeutico a futuri sviluppi, che il tentativo sia posto in essere...."davvero".
In Francia milioni di cittadini la seguono votando Front National contro tutto e tutti.
In Europa ci sono altre forze simili che,piú o meno,almeno tentano di creare questa possibilità.
In Italia,pur essendoci le condizioni atte  a favorire la nascita e la crescita di un partito che identifichi nel "sistema" il proprio avversario o nemico,non si vede niente di assimilabile alla bionda "Capa" francese.
Salvini ?? A parte alcuni altri dubbi, non ha mai parlato di "lotta al sistema"...non credo proprio possa farlo.
Le Pen padre e poi Marine hanno all'epoca tagliato i ponti con tutte le formazioni ed i politici del "sistema" stesso,oggi raccolgono i primi frutti.
In Italia,dove Salvini deve ancora iniziare l'eventuale percorso,la Lega parla di "accordi" con Berlusconi e rottami vari della destra politica....se non è "sistema"  questo....!!
--------------------------
16.03.15
Carabinieri a Tripoli ? No,grazie


I Carabinieri impieghiamoli in Italia,non in Libia...questa la proposta che avanzo alla opinione pubblica in vista di quel che si prepara. 
Oggi l'ineffabile ministro degli Esteri GentilOnu (lo chiamo così perché sempre deferente vera le N.U. e gli USA padroni) ha anticipato pubblicamente l'invio a Tripoli dei Carabinieri per fermare l'Isis e pure l'ondata di sbarchi in Sicilia.
In verità ha premesso che ciò avverrà nel "quadro di un intervento internazionale" ed in accordo con le "autorità libiche" ma queste parole hanno reso piú preoccupante la cosa. 
Infatti mi sembra improbabile che l'Onu possa,in questa complicatissima fase internazionale,decidere qualsiasi intervento in qualsivoglia paese. 
Pertanto presumo che Italia ed "alleati" stiano cercando di smuovere la Nato per intervenire sul campo. 
Magari su richiesta del "legittimo governo" libico che,però,ha un piccolo difettuccio : non si sa quale sia e quanto effettivo potere abbia sul territorio nazionale. 
Tra quello "riconosciuto" (dagli occidentali) di Tobruk  e quello illegittimo di Tripoli si è infilato il terzo,il piú preoccupante di tutti : quello dell'Isis a Sirte e dintorni. 
E,non solo a mio  parere, esiste pure il quarto : quello dei mercanti di morte del Mediterraneo che fanno soldi con i poveri clandestini e con i profughi di mezzo mondo. 
Gente che rappresenta un potere a parte, indipendente dalle fazioni in lotta. 
Già nel marzo 2011 il sottoscritto,assieme a pochi altri,aveva messo in guardia la opinione pubblica (tramite le testate indipendenti) dal farsi trascinare dagli entusiasmi per la Primavera araba libica che avrebbe portato (come puntualmente avvenuto) alla caduta ed all'assassinio di Gheddafi (per mano occidentale,non realmente popolare). 
Facile allora ipotizzare lo sfacelo della "unitarietà" della Libia ed il via libera a tagliagole ed integralisti peggiori di Gheddafi. 
Al seguito di BombObama,Sarkozy e soci pure Berlusconi si riscoperse interventista contro un amico (dittatore) ed alleato (si,avevamo un trattato di amicizia con il Colonnello). 
Seguendo il modello Irak con Saddam l'intervento ha prodotto i suoi effetti,conosciuti da tutti : abbiamo l'Isis a due passi dalla Sicilia ed a 3 da Roma !!
Ma il bello (o brutto) è che gli "altri" libici,di tutte le fazioni, non è che siano migliori dei "terroristi" del Califfato. 
Sono altrettanto pericolosi ed armati,forse pure di piú,e non hanno alcuna intenzione reale di "pacificare" la Libia. Vogliono solo scannarsi al meglio ed avendo i maggiori appoggi economici e militari possibili dagli "infedeli" occidentali,primi tra tutti gli italiani. 
Non credo che qualcuno,esperto o meno,possa contestare questa sintetica analisi...se non per malafede (come accaduto per Gheddafi). 
Reitero quindi la mia proposta-appello ai media ed a chi legge : i Carabinieri (ed altri militari) teniamoli in Italia,non mandiamoli nel "bel suol d'amore" di Tripoli..,rischierebbero inutilmente la pelle (e si sottrarrebbero uomini e mezzi ai già scarsi presidi territoriali in Italia).
----------------------------
13.03.15
L'imbarazzo della scelta...


....diventa imbarazzante !! Almeno per me.
Non ci crederanno quanti avranno la bontà di leggere queste righe o sulle libere testate telematiche che vorranno ospitare questa riflessione oppure sulle mie pagine Facebook e Twitter....: non riesco a scegliere di cosa discutere !!
Ci sono tali e tanti argomenti su cui riflettere e sui quali esprimere la propria opinione che mi viene difficile farlo con un minimo di fondata analisi ed obbiettività (sempre soggettiva).
Politica estera :  Isis,terrorismo e relative Crociate...in estensione centinaia di argomenti correlati (Libia,immigrazione,censura delle immagini,rapporti (strani) Iran-Usa,Boko Haram,esercito europeo di Juncker etc,etc) ; ma pure Grecia e Merkel con relativi contenziosi della II guerra mondiale,Putin ed Ucraina (con contorno di omicidi politici), BombObama e le proteste nere (non fasciste) degli afroamericani,i Marò abbandonati così come il Tibet,l'Argentina dei misteri ed il Venezuela dei (tentati ?) golpe yankee...e via di seguito con migliaia di notizie difficili da seguire,verificare in qualche modo,sintetizzare e proporre con un minimo di attendibilità consapevole.
Politica interna....che enorme casino : Berlusconi e la assoluzione  ?? Figuriamoci...chi osa discuterne obbiettivamente ?? O si passa per suo complice (correndo il rischio di essere querelato da Boccassini e soci) oppure per uno degli inguardabili nemici alla Lerner,Gramellini e tutta la corte di Repubblica,Stampa e Corriere della Sera + media radiotelevisivi....;
Renzi e la faida (fasulla) del Pd ??...per carità ci bastano Bersani,Fassina,D'Alema e Civati a riempire pagine su pagine di giornali e pure la rete ;
Salvini e Tosi con la Lega ???...stamane ero invaso di post sui social (chiedo perdono per la parola anglofona) a favore dell'uno (una marea) ed a sfavore dell'altro con i giornali a tre pagine !!
Economia (non ne capisco niente),sindacato e società (meglio riflettere),sport (il Catania mi distrugge), arte e spettacolo (non è cosa mia) ???
Già ho "rotto",lo so...e neppure ho scritto granché,....appunto... vuol dire che ho comunicato esattamente quel che sento : un forte imbarazzo !!
-----------------------------------------------------------------------

 Isis,"dea" Maggioni e censura sgradita 

"Sia fatta la mia volontà"...questo ha sancito la direttrice di Rainews Monica Maggioni annunciando al mondo intero la volontà di censurare ,sulla emittente di stato italiana, video e comunicati di provenienza dello Stato Islamico od Isis che dir si voglia.
Ha trovato eco internazionale la sua esibizione televisiva sia perché ha di certo sancito quella che era già la linea della Rai  in proposito e pure in quanto,obiettivamente,la quasi totalità dei media occidentali (di stato o meno) la stessa strada hanno intrapreso o contano di farlo a breve.
Provvedimento necessario ,sostiene più o meno la Maggioni, per la cruentezza delle esecuzioni protagoniste principali delle efferatezze dell'Isis e per non fare propaganda di fatto all'arruolamento di giovani occidentali attratti dalla sceneggiatura dei video.
Cito la Maggioni ma,ovviamente,vale per tutti i media che hanno assunto la decisione di censurare video e documenti dell'Isis  tenendo però presente una distinzione : tra chi rappresenta una informazione "privata" e quanti si fregiano del titolo di operatori del "servizio pubblico".
I primi li metto da parte : ognuno può (a mio modesto parere) scrivere,citare,commentare  ed addirittura manipolare come meglio crede tutte le notizie che vuole.
Saranno i lettori,gli ascoltatori od i telespettatori a rendersi conto che qualcosa non quadra nelle informazioni che ricevono ed a cercarne altre. 
Non mancano ad oggi le possibilità date dalla rete che offre una vastissima opportunità di informazione pluralista consentendo pure,con un poco di applicazione, di avere notizia di trasmissioni radiotelevisive da tutti gli angoli del globo.
Diverso il discorso per quanti si fregino del fare "servizio pubblico" con obbligo di canone per legge di stato.
In quel caso il giornalista "deve" offrire alla intera platea di cittadini-contribuenti la totalità della informazione disponibile,possibilmente senza interferenze manipolatrici.
Saranno,saremo noi stessi a decidere cosa   sia sgradevole,pericoloso,eccessivo o quant'altro...se vederlo,ascoltarlo o meno. 
Non può e non deve essere una Maggioni  di turno a decidere cosa possa o meno turbare e se Isis si combatta come dice lei o come la pensano altri.
La signora Maggioni cerchi di estrinsecare la propria professionalità al servizio dei cittadini-utenti convincendosi che gli stessi sono,siamo in grado di esercitare le proprie facoltà intellettive senza bisogno di tutela...: le dee del teleschermo, nel pubblico,non credo siano opportune !!
                                                                               02.03.15

-------------------------------------------------

Invecchiano le "pietre dell'Etna"

Invecchiano al coperto le "pietre dell'Etna" al sicuro (perché credo non abbiano alcun valore per i ladri) nelle sale del fu "Museo Vulcanologico" di Nicolosi (cittadina ai piedi del più alto vulcano d'Europa).
Dalla mia segnalazione dell' ottobre scorso,ripresa da stampa e testate telematiche varie,non è accaduto proprio niente. 
Le "autorità" (si fa per dire) preposte,ex Provincia di Catania in testa),si guardano bene dallo informare cittadini e visitatori eventuali di quale possa essere la reale situazione del museo e se davvero verrà riaperto. 
Un mistero,uno dei tantissimi che infestano la gestione dei beni culturali in Sicilia e,questo spiega perché la presente sia indirizzata pure a testate nazionali,della Italia tutta visto ciò che accade anche in musei piú grandi e famosi.
Ma può essere mai che non si riesca a sapere ufficialmente il perché una struttura pubblica venga dismessa senza comunicazione alcuna e pure con l'arroganza di non chiarire i dettagli della "operazione" ?? 
Ci sono o meno ancora beni e fondi della comunità in ballo ??
Le "pietre dell'Etna",così interessanti per gli appassionati di vulcanologia, saranno nuovamente visibili oppure si perderanno nell'oblio del tempo ?? 
Quasi,quasi rinuncerei a questa nuova segnalazione se non fosse che,giorni addietro,mi ha chiesto informazioni (davanti il portone sprangato) una intera famiglia con bambini.
Letto il foglietto allegato in foto sono rimasti di stucco nel sapere da "quanto" il museo fosse chiuso e come eta fosse indicata la data di riapertura.
Mi è presa una rabbia impotente...ma poi mi sono reso conto come sia necessario cercare di segnalare tutto : per i nostri figli o nipotini che siano.
                                                                          23.02.15

-------------------------------------------------------


 La motovedetta che non poteva sparare !!

La motovedetta che non poteva sparare !!
Ancora oggi non ho trovato nessun politico o giornalista,nessun ammiraglio in pensione o esperto che abbia risposto alla domanda piú semplice : perché la motovedetta
e l'equipaggio erano disarmati ?? A 50 miglia dalla Libia...!! La Guardia costiera è Marina militare con compiti di polizia e possono essere disarmati solo osservatori Onu od Ocse. Cosa esattamente è accaduto in mare ? Ci si rende conto che i nostri marinai sono salvi solo perché quelli erano trafficanti e non militanti dello Isis ?? Chi riprende questa richiesta ??
                                                                                           16.02.15

------------------------------------------------------------

anglofonia ed ignoranza 

"Quanto sono ignorante...!! Ascolto la grande cultura anglofona degli ospiti e capisco che diverremo ancor piú una colonia americana"...questa la mia sconsolata ammissione inviata,via sms,alla trasmissione "la Radio ne parla" di stamane.
Trattavano di economia,sociologia,servizi ed altro e si susseguivano una serie impressionante di termini associati alla parola guida "sharing" (mi sembra si scriva così).
Avevo capito parte dei concetti espressi ma non il loro modo di identificarli nella nostra lingua : l'italiano.
In verità sottolineo come il mio messaggio sia stato subito integralmente trasmesso in diretta dalla gentilissima conduttrice,ben recepito anche da una ospite interessata ed abbia portato alla traduzione dei termini fino allora usati.
La "condivisione" della automobile,di un investimento economico,di un alloggio per vacanza ed altro mi hanno fatto comprendere (sono già tra gli "anziani") come i tempi siano cambiati ed il mercato globalizzato necessiti di forme nuove di comunicazione per le normali (e meno) attività lavorative o di relazioni sociali ed economiche. 
Però a patto che risultino comprensibili a me e pure (ne sono certo) alla grande maggioranza dei cittadini italiani...appunto : "italiani",pure linguisticamente.
Lascio perdere il valore culturale e storico del nostro idioma,non sono all'altezza di trattare questo argomento. Mi limito alla considerazione pratica che una gran parte di noi sia già in età piú che matura (lo affermano tutti che siamo un popolo "anziano") e restii (per formazione scolastica) all'apprendimento reale di altre  lingue. Con l'ovvio risultato del non comprendere niente (o quasi) nel sentir parlare e leggere in inglese (lingua preminente).
Che,di fatto,inglese americanizzato mi dicono sia perché dagli Usa viene la nuova invasione terminologica,funzionale alla conquista del "mercato" :
nazionale ,nel nostro caso.
So benissimo che questa nota potrebbe essere tacciata di "provincialismo" nazionalpopolare e di essere fuori dalla realtà. Non ritengo sia così perché se è vero e sacrosanto conoscere una o piú lingue straniere per adeguarsi ai tempi mi sembra fondamentale che tale conoscenza sia di "affiancamento" all' italiano...non di "sostituzione". 
Primo perché (sintetizzando per non essere prolisso) agendo come il Politecnico di Milano, che promuove corsi "solo" in lingua inglese, si perde il senso di appartenenza ad una comunità nazionale ed all'elemento comune fornito dalla lingua madre. 
Secondo (certamente da non sottovalutare) perché i giovani lanciati alla conquista del "nuovo mondo" della economia,dei servizi,della politica e di tutto quel che vogliono dovrebbero mettersi in testa una cosa : l'Italia non è la  51esima stella americana e tantissimi italiani non gradiamo affatto divenirlo.
Ma ,visto che io stesso spesso affermo che di fatto siamo "colonia", chi usa termini anglofoni in maniera esuberante si renda conto di una cosa : in tanti non comprendiamo e non capiamo niente !!
                                                                                                                          12.02.15

--------------------------------------------

breve riflessione

certo che per ipocrisia i governi,i religiosi ed i media non scherzano meno dell'Isis !! Se il pilota giordano e tutti gli altri della coalizione bruciano ed ammazzano civili con il napalm sono "eroi". Se finiscono malamente (ed ignobilmente) sono vittime innocenti che gettavano fiori. Quando era Assad a lottare Isis era (ed è per occidentali) un tiranno sanguinario,se lo fanno i crociati è un atto "democratico",come sempre....insomma,discorso lunghissimo. Resta il fatto che,nel mondo musulmano,si scannano tra loro ed è BombObama con i soci Nato ed UEisti che si intromette tra di loro creando e cercando guai pure all'interno delle nazioni occidentali mediante terrorismo. Forse pensate che i cattivi si facciano ammazzare impunemente ?? Ah..dimenticavo : BombObama ed UEisti hanno creato guai ed ammazzatine pure in Ucraina : tra cristiani....
                                                                    05.02.15

---------------------------------------------

 Mattarella,caroselli e tric e trac

Mattarella Presidente‬ : chiaramente approfitto di questi giorni,fino allo insediamento, per esprimere la mia gioia di siciliano per la elezione di quello che io considero un rottame della ‪Democrazia Cristiana riciclatosi alla grande con gli alleati ex (??) comunisti dei bei tempi.‬ 
Tengano  presente i cortesi lettori eventualmente interessati che,dal giorno del prossimo insediamento,continuando a criticare (anche satiricamente) potremmo finire tutti in galera sotto la "democratica" accusa di "vilipendio del Capo dello Stato". Parto dallo incredibile entusiasmo che ha travolto generalmente i media folgorati dalla "ascesa" di Mattarella all'empireo quirinalesco...... in Rai ho ascoltato (a RadioTiranauno) e visto pianti di gioia ed esaltazione : l'Angelo della democrazia (cristiana) era calato sul popolo !!...idem su SkyTg24,emittente al servizio di Renzi,per l'occasione prestata al trionfo della operazione "fregaNazareno". Per il resto ho soltanto testimonianza di altre persone ma sembra proprio che il tono dei mezzi di comunicazione sia stato lo stesso : grande uomo,grande giurista,grande politico,grande "Presidente"....mah !!
I primi dubbi mi sono sorti sentendo il sindaco di Palermo Orlando ed i politici siciliani (di tutti gli schieramenti) parlare di una "Sicilia in festa" e di "siciliani orgogliosi" per il conterraneo al Quirinale.
Lasciamo perdere la mia personalissima idea che stare al Quirinale in "questa" Repubblica sia piú una cosa disdicevole piuttosto che un "onore", posso però giurare di non avere assistito ad alcun carosello trionfante di siciliani con vessilli tricolori e della Trinacria a Catania. Ho chiesto pure via internet se lo stesso fosse accaduto a Palermo od altra città della Sicilia,mi è stato riferito di si....niente "caroselli di auto" e che non si era neppure udito un tric trac di sonoro consenso per Mattarella. Pudicamente confesso che alcuni mi hanno,per l'occasione,chiesto "chi mi....a è Mattarella ?"...ma trattasi di "populisti" che non conoscono i "tesori" di Sicilia.
Poi,riandando a memoria ai tempi belli della mia gioventù (e consultando internet) ,ho fatto mente locale sulla attività pubblica rappresentata da Mattarella...in Sicilia tutta concentrata nella Democrazia Cristiana. Non importa in quale corrente e con chi...andando più volte al governo era espressione della unità del partito,mica della differenziazione. Per me,minuscolo oppositore dello "scudo crociato" siciliano e nazionale,non faceva alcuna differenza : Zaccagnini,Andreotti o De Mita ed altri pari erano e sono. Neppure mi sorprese più di tanto il percorso intrapreso dagli eredi di Moro con il partecipare attivamente alla creazione di Margherita,Ulivo ed altre aggregazioni agresti tutte tese al mantenimento di posizioni politiche e pure di carriera professionale per gli ex-Dc. Quando poi mi ritrovai Mattarella, ministro della Difesa protagonista della aggressione Nato alla Serbia mediante "uranio impoverito", nessuna sorpresa...solo un D'Alema e soci cattocomunisti potevano bombardare senza scrupoli i "compagni" serbi.
Poi,in seguito,tutto il resto...fino alla Corte Costituzionale. C'è qualche italiano che abbia fiducia in questo organo dello Stato ? Molto pochi,non lo scrivo io bensì sondaggi di questi giorni.
Per sintetizzare quanto già si è capito,certamente Mattarella non mi piace proprio come Presidente. Lo ritengo un uomo della partitocrazia e,per giunta,espressione di una visione cattocomunista della società tesa ad occupare qualunque spazio in ragione di una ipotetica superiorità morale e politica di questo schieramento. Alcune testate pubblicheranno la presente anche se non condividendo ? Spero di si,per offrire ai lettori una voce dissonante dai trionfalismi di oggi sul nuovo Presidente. Poi,se ci saranno altri a pensarla piú o meno nello stesso modo,magari vorrà dire qualcosa.
                                                                                            02.02.15




-----------------------------------


RenzUsconi al dunque



Berlusconi,Renzi e RenzUsconi
sono ovviamente un "ibrido" unico ma non è detto che non si "scindano"...quando ? Non appena il Cavaliere avrà completamente distrutto Forza Italia e fatto si che ufficiali e truppa possano trasmigrare con il Putto fiorentino...poi riceverà la giusta ricompensa : lui pensa la grazia e la salvaguardia delle proprie aziende. 
Io,invece,propendo per un calcio nel sedere !!☺ 

                                                                                                               29.01.15

--------------------------------------------------------------------

Siria : BombObama ci riprova 

Siria : rinfreschiamo la memoria !!
Se BombObama ed il suo seguito di servi UEisti ed arabi non avessero deciso di rovesciare il legittimo governo di Assad,oggi non saremmo a questo punto.
Per farlo hanno creato l'Isis ed armato terroristi di ogni genere nella speranza di ripetere in Siria quanto operato in Libia con Gheddafi,compreso il suo assassinio.
Hanno sbagliato i calcoli...grazie al radicamento popolare di Assad in gran parte del territorio siriano ed alla sostanziale compattezza e professionalità del suo esercito.
Nonché,per fortuna differentemente da quanto accaduto in Libia,in quanto la Russia e l'Iran hanno contribuito a respingere l'attacco liberalcapitalista ad un Stato laico e non fondamentalista.
Ieri gli Usa hanno inviato 400 soldati,sul campo,per sostenere i "ribelli"...ipocrita maniera di definire i loro alleati.
Ed ipocriti sono governo e media italiani che sostengono BombObama pure in questa pericolosissima "crociata" anti Assad....che, quanti non abbocchiamo alle menzogne,segnaliamo alla pubblica opinione.

                                                                                                            25.01.15

-----------------------------------------------



Mare Nostrum...immigrati aiutati,italiani no !!

La sottostante lettera di riflessioni è stata ospitata su La Sicilia di oggi.
Stante l'interesse collettivo, che presumo abbia l'argomento trattato, si autorizza eventuale pubblicazione integrale se ritenuto opportuno dalle testate in indirizzo.
===================
Come volevasi dimostrare...pure a quanti hanno la memoria corta,piú o meno volutamente. Infuriando le polemiche su Mare Nostrum e sulla sua utilità umanitaria ebbi modo,grazie pure a La Sicilia,di rilevare come si dovesse oramai parlare di Mare Lorum...inteso come Mediterraneo centrale in mano e sotto controllo di trafficanti e marinerie varie tranne una : la Marina militare italiana. Con tutte le unità disponibili e le risorse economiche spese per andare a prelevare quanto piú a domicilio gli immigrati era chiaro che venivano di fatto abbandonate a se stesse le flotte pescherecce italiane ed il controllo effettivo delle coste  nazionali. Ieri l' Egitto ha sequestrato,pure in maniera violenta,due pescherecci siciliani ed ora deve "accertare i fatti". Oddio,va bene che pure prima di Mare Nostrum i nostri pescatori (e relative imbarcazioni) erano preda di "cacciatori di riscatti" nordafricani e che i vari governi tutto facevano tranne che vigilare sulla sicurezza in mare da questo tipo di aggressioni (in verità qualche volta anche parzialmente giustificate da "sconfinamenti" abusivi) ma oggi,stando ai media,abbiamo un governo "autorevole" e che pure appoggia tutti quelli del Nord-Africa fin dalla loro genesi. Egitto ed Al Sisi in testa. E così,mentre su nave (militare) Libra nasceva una nuova vita (cui auguro le migliori fortune) frutto di un salvataggio in mare,le motovedette egiziane hanno abbordato (forse speronato) in acque (sembra) internazionali le due imbarcazioni italiane da pesca e presi come ostaggi di fatto gli equipaggi.
Nessuna presenza di navi ed elicotteri della Marina militare,nessun aereo della aviazione,neppure un modesto drone  (sono in Irak) hanno tutelato i nostri cittadini pescatori nel momento del bisogno. Tantomeno una qualsivoglia unità delle onnipresenti Unione Europea e Nato. Questa è la realtà..: aiutiamo gli immigrati ed abbandoniamo gli italiani.
Apprendendo in diretta radio del rilascio dei due natanti e degli equipaggi mi ero rassicurato perlomeno che stavolta l'Italia non avrebbe sborsato dollari per il riscatto...ma i nostri pescatori hanno pagato direttamente : lasciando agli egiziani i pescespada pescati !! 

Grazie per l'attenzione.
                                                                               21.01.15

--------------------------------------------------

RadioTiranauno...Bianco e Nero

....poco fa...incredibile dichiarazione di un esperto (mi è sfuggito il nome) di Organizzazioni umanitarie non governativa operante in 86 paesi del mondo e regolarmente accreditata dalla Farnesina.
Piú o meno ha detto :
"anzi,la collaborazione delle Ong con la intelligence (servizi segreti) risulta oltremodo utile nelle aree a rischio". Ne deriva in automatico che, quando governi (Siria ad esempio) o autorità di fatto sul territorio (Isis ed altri) le accusano di spionaggio nell'aiutare i propri nemici,non hanno torto nel giudicarli così. Non so cosa aggiungere...

                                                                                                                    19.01.15

-----------------------------------------------

Greta e Vanessa a casa,ora smettiamola !!

"tiriamole fuori,senza storie...",così titolavo il mio intervento il 2 gennaio scorso relativo all'appello lanciato dalle due ragazze prigioniere di Al Nusra in Siria mediante un video fortemente preoccupante.
Le testate giornalistiche telematiche e non che lo pubblicarono (indipendentemente dalla eventuale condivisione del contenuto),si trovarono di fronte ad una forte risposta polemica di  lettori che non "condividevano" affatto e volevano abbandonare le ragazze al proprio destino.
Sostenevo io che,al difuori fuori ed aldilà del perché e per come le stesse fossero in Siria ad appoggiare una delle parti in causa (finendo in pratica prigioniere di bande "alleate) il governo italiano "doveva" pagare il riscatto.
Come sempre in precedenza fatto per tutti i "sequestrati" all'estero (in patria,come si sa,è assolutamente vietato).
L'Italia così ha operato,tramite i servizi segreti e gli intermediari non meglio identificati..: ben fatto,professionalmente non deve essere certo stata una operazione semplice vista la situazione siriana.
Scritto questo e lasciando le ragazze in pace senza tormentarle in tv (sempre che lo desiderino) su quanto di brutto abbiano passato e subito,voltiamo pagina....immediatamente e per  decreto legge !!
Basteranno pochi e semplici commi per sancire quanto segue :
chi si reca in teatri di guerra o di forte stato di tensione interna lo fa a proprio personale rischio e pericolo (con la eccezione soltanto di appartenenza  a corpi e strutture dello stato militari o civili che siano) ;
viene fatto divieto assoluto per organismi civili e militari statali di intavolare e concludere trattative economiche per il rilascio di eventuali ostaggi di cittadinanza italiana od estera fuori e dentro il territorio nazionale ;
viene estesa pure per i cittadini all'estero la vigente normativa anti-sequestri che vieta,a qualunque titolo,il pagamento di qualsiasi tipo di riscatto per qualsivoglia motivazione.
Ovviamente sono indicazioni di massima che vanno sinteticamente,ma chiaramente, messe nero su bianco dal governo e nel più breve tempo possibile.
Perché una cosa è assolutamente certa : pagando riscatti si dimostra la propria debolezza e si invita a catturare altri ostaggi.....

                                                                                        16.01.15


------------------------------------------------------------------------

 Come mai Hollande e tanti altri Crociati domani saranno in piazza a Parigi ?

Chiunque dovrebbe porsi la domanda,spontaneamente : ma come,in un momento come questo i Capi di Stato occidentali vanno in piazza tutti assieme ed in mezzo perlomeno ad un milione di francesi ?
Si dirà...sono coraggiosi !! 
Mah,in questi casi il coraggio viene messo da parte,quante volte ad esempio il Presidente degli Usa viene "evacuato" d'urgenza ?
Una cosa scrivo perché la penso : per il Califfo sarà una occasione unica e rara !!
Tutti quelli che lo vogliono morto e che hanno messo una taglia su di lui saranno (relativamente) a tiro....
Mi auguro finisca bene....
                                                                           10.01.15


charlie_hebdo
Attacco a Charlie Hebdo 



Parigi stamane,assalto terroristico al settimanale satirico Charlie Hebdo che,spesso,mette alla berlina i capi delle varie milizie musulmane jihadiste in lotta con l'Occidente : 12 morti e decine di feriti tra cui pure poliziotti di guardia.
Al momento non è stato rivendicato ma la matrice sembra proprio da ricercare tra i bersagli "stuzzicati" dal giornale.
È da sempre che,SENZA CHE SI POSSANO CONFIGURARE "SIMPATIE" CHE NON ESISTONO,il sottoscritto e pure altri "coraggiosi politicamente scorretti" in Italia ed Europa andiamo avvisando la pubblica opinione del pericolo che quotidianamente corre ogni nazione il cui governo partecipi alle continue "crociate" intraprese contro popoli o fazioni del complesso mondo islamico. 
Che,per primi,MAI hanno attaccato obbiettivi occidentali sul continente.
Certo,a furia di intervenire in tutto l'Oriente ed in Africa aggredendo stati sovrani,rovesciando ed assassinando capi di stato e governi legittimi,appoggiando governi fantoccio ed armando tagliagola di ogni specie, normale che gli Usa ed i suoi servi europei rischino qualcosa.
Di relativamente poco pericoloso militarmente,mica i terroristi hanno (finora) ordigni nucleari e missili Cruise.
Ma di enorme impatto mediatico sulla opinione pubblica che,così,appoggerà ulteriori crociate in tutto il mondo...in una spirale di odio,vendette ed....affari per armi e petrolio.
Anzi,colgo l'occasione per ripetermi,trovo ancora strano (e molto fortunato) per noi comuni mortali occidentali che gli stessi capi jihadisti non abbiano portato la "guerra santa" nel cuore delle nostre città e per colpire i governi crociati in casa propria.
Rifletta chi legge : sono stati gli Usa e la Nato ad andare in Irak,Afghanistan,Somalia,Libia,Siria ed in mezzo mondo a bombardare ed uccidere pure migliaia di civili innocenti....non viceversa !!

                                                                                                   07.01.15

--------------------------------------------------

Cardinal Bagnasco.....
medaglia d'alloro al valore UEista

Continua il Presidente della Cei (Comunità  Episcopale Italiana),nonché autorevole cardinale della Chiesa universale, ad intromettersi nelle questioni che riguardano le scelte politiche dei cittadini.
Ieri,non bastandogli l'Italia,ha rivolto il suo sguardo alla vicina Grecia allargando il tutto alla Europa intera.
Intervistato da Avvenire ha così esposto il suo pensiero :
"L'uscita della Grecia dall'Unione europea sarebbe un male...La Grecia è una radice del nostro patrimonio culturale, della nostra cultura occidentale e in particolare europea. Perdere la presenza della Grecia con questa ricchezza culturale, con il suo patrimonio storico e di civiltà, sarebbe sicuramente un tagliare una radice alla nostra cultura. Sarebbe un male".
Certo,Eminenza...chi può mettere in dubbio il legame tra la Grecia e la civiltà europea ? Inutile perderci tempo,è assodato.
Quello che non quadra è il collegamento con la (eventuale) uscita dalla Unione Europea..,entità politica ed economica (sia pur virtuale) che con la civiltà non ha proprio niente a che vedere...
Anzi,visti i guasti prodotti,la Ue rischia proprio di riportare i popoli europei che ne fanno parte ad uno stato di regressione economica e sociale di qualche secolo fa,in Grecia ed in quasi tutti gli stati che ne fanno parte...specie quelli dell'area mediterranea con maggior presenza cattolica/ortodossa.
Scelta politica quindi...il cardinal Bagnasco non è nuovo a queste uscite.
Ricordo agli smemorati (senza voler andare indietro nel tempo) il vero e proprio ordine ai cattolici per "andare a votare" sia alle ultime elezioni politiche italiane sia a quelle europee.
Allineando così la Chiesa ed il Papa (che non lo smentì) ai vari personaggi politici che definiscono "antipolitici" quanti dissentano da istituzioni comunitarie e nazionali ritenute totalmente delegittimate moralmente e politicamente.
Con una differenza...che politici e soci "laici" difendono proprie posizioni non solo vessando di fatto il popolo ma pure criminalizzando chi non ci sta...mentre la Chiesa dovrebbe pensare al bene  di tutti,specie di chi sta peggio.
E la Grecia...docet !! 
Perché se il popolo greco scegliesse di uscire dalla istituzione Europa (non certo dalla civiltà europea) sarebbe un male ? 
Per chi ? Perché,dato che Bagnasco proprio se la cerca (fatte le debite proporzioni di visibilità),la Chiesa non si rivolge al 60% di europei che ci siamo astenuti dal voto non credendo nello UEismo e nei suoi profeti di Roma e Bruxelles ? 
Siamo noi gli emarginati,quelli che stiamo peggio,i colpiti dai vincoli finanziari e burocratici di Commissioni non volute e votate dalla maggioranza elettorale.
Siamo noi,Eminenza...le vittime dell'euro che ci affama sempre piú !!
Disastro la (eventuale) uscita dallo UEismo  della Grecia ?? Chi glielo ha confidato ?? Vuol farci credere che "Qualcuno" le ha svelato il contenuto di qualche "profezia" ??
E di noi peccatori che dallo UEismo vorremmo proprio uscire (e che siamo pure maggioranza) cosa accadrebbe nel caso la dittatura si sgretolasse ??
Finiremmo all'Inferno ?? 
Magari su Avvenire ma gradirei sapere...(pure a nome di altri)..
Per ora,in mancanza di chiarimenti "spirituali"...prendo atto della sua preoccupazione  e,nel mio piccolissimo,ritengo le vada attribuita la "medaglia d'alloro al valor UEista" per aver difeso strenuamente il potere temporale cui la Chiesa è (purtroppo) collegata : l'UEismo  !!

                                                                                           06.01.15

--------------------------------------------------

 tiriamole fuori,senza storie


In mezzo al turbinare di notizie di fine anno,tra immagini drammatiche di naufragi e tempeste di neve,è sfilato pure il video diffuso dai sequestratori delle due  ragazze italiane tenute prigioniere,forse ad Aleppo. 
Greta Ramelli e Vanessa Marzullo sono andate in Siria per appoggiare una fazione nemica di Assad e del governo siriano. Sono finite sequestrate da un'altra componente ribelle e verrebbe da scrivere che se la vedano tra "alleati". 
Però sono sempre due ragazze,da non abbandonare ad un già triste destino. 
Partiamo da una pragmatica considerazione : l'Italia paga sempre per la liberazione degli ostaggi.... E,chiaramente,la maggioranza assoluta degli italiani non lo ritiene giusto perché sono soldi pubblici,di tutti noi. 
Sapendo che in quei posti non ci si dovrebbe andare chi lo fa sa cosa rischia e perché. Dovrebbero pagare le famiglie o le associazioni per cui partono e,se lavoratori,le imprese per cui lavorano. Ricordo che,in Italia,è vietato pagare riscatti ma,evidentemente,la regola non vale in "zone di guerra".
Però, dato  i governi se ne fregano sempre delle leggi e della volontà popolare, anche per questa volta si continui.
Renzi faccia pagare il riscatto e l'Italia si comporti come sempre ha fatto per gli ostaggi : sborsi i dollari....!!
Le ragazze già se la stanno vedendo sicuramente di brutto...si cerchi di salvarle senza moralmente infierire su di loro.
                                                                                                            02.01.15                                              








----------------------------------



la Pillirina...respinge lo sfregio !!




Accade a Siracusa dove una delle più belle coste marine della Sicilia detta "a Pillirina" (la Madonna Pellegrina di un vecchio santuario in loco) ha rischiato davvero grosso di vedersi deturpata da colate di cemento. Per carità, secondo le tesi dello svizzero-piemontese Emanuele di Gresy proprietario di Elemata Maddalena,la costruzione sulla scogliera e dintorni di un Resort a 5 stelle della Four Seasons avrebbe valorizzato i luoghi sollevandoli dallo abbandono in cui versano tuttora. E...,aggiungo io maliziosamente,il dettaglio di circa 50 ville previste nel piano edificativo avrebbe certamente dato un tocco di classe in più visto che,sicuramente,non si sarebbe trattato di edilizia "popolare".
Sia ben chiaro,il finanziere svizzero mica è un folle...il progetto aveva trovato nel 2007 pure strada amministrativamente lecita per andare avanti quindi,giustamente dal suo punto di vista,aveva smosso tutte le acque (terrene) per portarlo a compimento. Sottolineo,per chi non lo sapesse,che mai però era stata rilasciata alla società interessata alcuna licenza edificatoria.
Caso raro in Sicilia ove di sgorbi e mostri piú o meno eco è lastricata la strada delle schifezze ambientali con tanto di timbro o sanatoria. 
Infuriato l'alpestre imprenditore ha rinunciato alla benefica operazione spostandola altrove..,all'estero.
Ed ha preannunciato una citazione in giudizio al comune di  Siracusa per 119 milioni di danni.
Come finirà giudizialmente,visti i tempi biblici della giustizia,forse lo sapranno i posteri ma intanto segniamo a favore della gran parte dei cittadini,non solo siracusani,un punto a favore.
La Pillirina è salva,almeno per ora...,speriamo le istituzioni continuino a resistere al tentato scempio.
Che questa meraviglia della natura,circondata e lambita da un mare senza uguali,sia praticamente "dentro" Siracusa non ammette alcun tipo di disinteresse della comunità e tantomeno di essere lasciata nello stato di degrado attuale. Ma bensì recuperata,valorizzata e messa a disposizione del più gran numero possibile di cittadini siracusani e non.
Patrimonio di tutti,accessibile a tutti e senza particolari esborsi economici...i ricconi potranno venirci lo stesso e saranno i benvenuti😊 

Grazie per l'attenzione
Vincenzo Mannello

Nel cogliere l'occasione per rivolgere i migliori auguri di Buone Feste allego pure un video che mostra di quale meraviglia trattasi.
http://youtu.be/TM9FJ8-r_yo
                                                                                                23.12.14


---------------------

un loculo...per la Patria !!

Cambiano i tempi e dallo "oro alla Patria" di mussoliniana memoria (teso ad affrontare la aggressione demo-plutocratica-massone con le sanzioni del 1935) si è passati oggi alla offerta (obbligatoria) di un loculo cimiteriale per i deceduti "senza spazio".
Primo caso di mia conoscenza ad Acireale,grossa cittadina della provincia di Catania,in cui una vecchia (si fa per dire) signora di 90 anni,recatasi a visionare la propria tomba magari per esorcizzare un vicino trapasso,la ha trovata "occupata" da un ospite indesiderato ma risultato ai controlli "con le carte in regola".
Ovviamente non del morto ma quelle del Comune di Acireale che,di propria spontanea volontà,aveva deciso la "donazione" obbligatoria dei loculi liberi in "comodato d'uso" per le salme insepolte causa "sovraffollamento".
In soldoni,mancando le tombe,seppelliamo le salme nella casa (pagata anticipatamente) degli altri...una occupazione stile case popolari.
Però,si badi bene,autorizzata dal Sindaco,ovvero dalle istituzioni....!!
La vecchietta non ha gradito affatto e sembra che in precedenza un legittimo proprietario per reclamare il proprio diritto al loculo abbia deciso di morire subito dopo l'abusivo....operando un controsfratto !!
Però in un momento simile e con la crisi degli "alloggi funebri" che c'è in tutta Italia "l'esproprio comunale" temporaneo va addidato ad esempio per tutto il popolo italico...un loculo alla Patria (comunale) !!
In prestito...,non come l'oro che gli italiani spesero per le future guerre !! 
Tanto,se muori,mica te ne accorgerai...

                                                                                             18.12.14

------------------------------------------------------
pubblicato 20.12.14



Fiorello...un sorriso nello tsunami !!

Da diversi giorni sono travolto (come lettore,ascoltatore e teleutente) da uno tsunami di notizie tutte non confortanti che,appena messo il piede fuori casa,risento pure nelle discussioni della gente comune.
Per non scrivere di internet ove,sui social e nei siti dei notiziari telematici,si ritrovano i commenti di tutti (me compreso) a tutto.
La tragedia del piccolo Loris assassinato (presumibilmente) da una madre (??) snaturata (o altro...) ;
la esplosione (a scoppio ritardato) di Mafia Capitale con aggrovigliato sistema di corruzione (tipico della partitocrazia) di cui beneficia(va)no delinquenti di tutte le specie e derivazioni politiche e sociali ;
lo sciopero generale di Cgil ed Uil con corollario di incidenti (pochi) e polemiche (tantissime) all'interno della stessa sinistra  ;
la Merkel che ha cazziato l'Italia (e Renzi) per le continue bugie sulla tenuta dei conti pubblici ;
infine,solo per chiudere questo minimo elenco con qualcosa di estero,la ammissione dei crimini della Cia (oh..solo una minima parte,sia chiaro) ai danni dei malcapitati prigionieri.
Ognuno di questi argomenti ha migliaia di commentatori ed esperti....forse milioni.
Per cui il mio parere lascerebbe il tempo che trova mescolandosi agli altri.
Trovo doveroso pertanto porre in rilievo,segnalandolo a quanti non lo abbiano seguito,come ci sia a Radio Uno Rai il programma di Fiorello intitolato Fuori Programma,in onda la mattina alle 8,30 con numerose repliche flash giornaliere.
Una vera oasi ove poter sorridere per diversi minuti abbeverandosi alla fonte della migliore satira politica e di costume, mai travalicando buon gusto ed educazione. Fiorello,Gabriella Germani e altri artisti,riescono a "rendere l'idea" di ciò che trattano mediante la reinterpretazione di personaggi che,spessissimo,non sono sicuramente simpatici a tanti di noi.
Basta ascoltare la fantastica Boldrini della Germani ed il Marino di Fiorello per riprender coraggio con un sorriso nelle varie fasi della giornata.
Non essendo certamente un critico radiofonico mi corre obbligo spiegare a chi avesse letto fin qui il motivo del presente intervento.
Prima di tutto perché ritengo dalla mia modesta esperienza personale che prendersi qualche pausa di respiro dallo tsunami di cui sopra non possa che far bene.
Poi perché ,essendo io spesso fortemente critico con Radio Uno per la faziosità di tante trasmissioni di informazione, mi sembra doveroso segnalarne una che riesca a farla satiricamente benissimo.

Ringrazio per l'attenzione a questo che,anche per me,è un Fuori Programma.
                                                                                       14.12.14

-------------------------------------


 "dimenticanze" partigiane....

Ho letto giorni fa  un articolo a firma di Sergio Sciacca su La Sicilia inerente "le partigiane stuprate ed uccise dai nazifascisti".
Se lo avessi letto sulla Unità degli anni 1960-70 lo avrei ritenuto piú adeguato ai tempi della "lotta dura e pura" e del Sol dell'avvenire. Oggi,alla luce delle verità venute fuori grazie a scrittori come Pansa (antifascisti dichiarati doc) non pensavo proprio di poter leggere una celebrazione rituale palesemente faziosa ed incompleta,oltre che letterariamente pomposa stile Russia stalinista.
Comunque se il sig. Sciacca e le donne dell'UDI vogliono ricordare così le cadute della Resistenza facciano pure. In fin dei conti fin pochi decenni fa sembrava proprio quella la reale configurazione di quei tragici anni. Eroine immacolate,tutte bellissime,gioiose ed affascinanti,vere star del cinema (lo scrive Sciacca) impugnarono le armi contro il nemico e per questo vennero uccise,arrestate,torturate e violentate dai nazifascisti. Quindi,improvvisamente,dal giorno dopo il 28 aprile 1945...non si sa più (secondo lo articolo) cosa fecero queste sante donne...ovviamente le sopravvissute.  A parte la confusione fatta dal sig. Sciacca che tra le violentate ha messo pure la Ciociara scambiando gli stupratori marocchini (protettori delle sue partigiane) con i teutonici ariani,ho notato come nessun accenno sia stato fatto alle altre donne,quelle militanti nella Repubblica Sociale Italiana. Niente,di niente sulle vittime degli agguati partigiani che assassinarono donne in camicia nera. Fino al 28 aprile 1945 era la guerra...,ma dopo ?  Nel maggio e nei mesi successivi di quali stragi al femminile si macchiarono i partigiani e le partigiane affascinanti o meno che fossero ? Forse quelle erano fasciste (militari del Servizio Ausiliario Femminile e pure civili) e meritavano stupri,torture nonché di essere trascinate per strada e poi assassinate ? Peccato la guerra fosse finita....ma per Sciacca e UDI forse non lo è neppure oggi. Comunque anche io sono un italiano ed un lettore de La Sicilia. Spesso ho visto che il pluralismo di opinioni viene rispettato comunque la si pensi sia da La Sicilia sia da altre testate in indirizzo. Spero quindi di poter leggere queste mie righe e che i lettori si facciano la propria opinione con facoltà di scelta.

P.s. proprio in questi giorni le democratiche associazioni partigiane,assieme ai pacifici centri sociali,hanno preteso (neppure tanto civilmente) il ritiro del film "I segreti d'Italia" reo di trattare di una delle numerose stragi "resistenziali" commesse nel dopoguerra a Codevigo (Pd). Accusando addirittura Romina Power di essere "fascista".
                                                                                               05.12.14

--------------------------------------------------

Germania,la nuova razza eletta :
(trans)gender......


"gender /identità di genere indica il genere in cui una persona si identifica (cioè, se si percepisce uomo, donna, o in qualcosa di diverso da queste due polarità) e viene utilizzato in alcune correnti della sociologia sviluppatesi negli Stati Uniti d'America a partire dagli anni settanta. L'identità di genere non deriva necessariamente da quella biologica della persona, e non riguarda l'orientamento sessuale"...e "non è attualmente un concetto scientifico esattamente delineato". 
" il transgenderismo sostiene che l'identità di genere di una persona non è una realtà duale "maschio/femmina", ma un continuum di identità ai cui estremi vi sono i concetti di "maschio" e "femmina". (fonte Wikipedia)

Questa testuale premessa ritengo sia necessaria per inquadrare,sinteticamente,quanto espongo alla attenzione di coloro che vogliano leggere
Risultano chiari a tutti i concetti di "gender e transgender" ? 
A me decisamente no ma non ho eccesive pretese di comprensione per questo tipo di "mutazioni", genetiche o meno che siano. La natura è "strana"  diciamo spesso noi umani quando non comprendiamo qualcosa o "qualcuno".
Però sempre (dovrebbe essere e non è) rispettando le persone "diverse" da quella che è indubbiamente la "normalità" della grandissima maggioranza dei terrestri.
Ovvero,in soldoni,tutela per tutti ma la gran massa della popolazione mondiale è composta da persone che sono,e si sentono,uomini e donne.
Le variazioni esistono,non possono e non devono essere nascoste,ma neppure debbono venir portate come obbligo comportamentale accettato da tutti.
Cosa che in Germania (guarda un poco...proprio lei) le autorità hanno introdotto con l'insegnamento obbligatorio della cultura "gender" fin dalle elementari.
Nel silenzio assoluto,a quanto sembra,persino delle autorità ecclesiastiche cristiane sempre pronte ad prostrarsi al "progresso" fisico ed etico.
Fino a pochi giorni fa...quando nel piccolo centro di Eshloe,in Renania,un padre è stato arrestato dalla polizia su ordine della magistratura perché la figlia aveva abbandonato (volontariamente) le lezioni di "sessualità" tenute in aula e da lei ritenute oscene nei contenuti (sesso orale,anale ed altro omosex,pedofilia etc.).
Eh...in Germania chi si assenta dalle lezioni manda in galera i genitori,mica come in Italia dove (come triste cronaca di questi giorni) se un ragazzino non va a scuola neppure se ne accorgono.
Solo che la norma ha colpito la famiglia Martens non perché la bimba, alle elementari (ribadisco,alle elementari) bigiasse la scuola per divertimento ma perché non voleva sentir parlare di peni,vagine,kamasutra e comportamenti sessuali tra persone di sesso non definito.
Pure la mamma,madre di 9 figli,era già finita in galera....per lo stesso motivo !!
Così questi genitori, modello di coraggio e  difesa delle "inclinazioni naturali (maggioritarie)", hanno dato vita ad una associazione denominata "Besorgte Eltern" (Genitori Preoccupati) ed in Germania è partita una controffensiva per dimostrare che "non tutto è perduto".
La Germania multirazziale e multiculturale  riuscirà ad imporre al mondo la eletta "razza (trans)gender" ?? 
I Martens,semplici normali genitori,sperano con il loro esempio di riuscire ad impedirlo !!

Grazie per l'attenzione.
Vincenzo Mannello 

si allegano collegamenti con articolo di Tempi.it (cronaca del fatto) e di Besorgte Eltern.
http://www.tempi.it/germania-scandalo-genitori-incarcerati-figli-corsi-gender-scuola

http://www.besorgte-eltern.net/


                                                                                           03.12.14

-------------------------------------------------

le pietre dell'Etna si rifanno il trucco ??

Continua,a distanza dalla segnalazione ospitata da La Sicilia del 24 ottobre scorso e da numerose testate online, la "inspiegata" chiusura del Museo Vulcanologico dell'Etna di Nicolosi. 
Come ipotizzato (facilmente) a suo tempo si segue il solito iter in uso per le pubbliche strutture : niente informazioni !! Tranne che a qualcuno risulti il contrario, nessuno si è degnato di dare pubblicamente la minima spiegazione in merito. Grazie al precedente intervento è solo "scomparsa" la targa della (ex) Provincia Regionale di Catania che era l'ente gestore della struttura.  Bel risultato per la sbandierata "trasparenza" delle istituzioni...che io chiamerei volgarmente "arrogante maleducazione del potere (??) !!

n.b. oh...come da foto allegata ora un quadratino di carta parla di "rifacimento degli spazi espositivi". Rifacimento da parte di chi ? Con quali soldi ? A spese del contribuente ? Continua il mistero...che sembra riguardare solo l'area dell'Etna e Nicolosi ma,in realtà, è un malcostume diffuso in tutta Italia.
                                                                                   11.14


---------------------------------------------------
"L'attrito sociale sta aumentando ?....."
                                                                                          11.14




--------------------------------------------------

quanto è buona l'arancia marocchina !!

L'UEismo a Bruxelles ha dato via libera,una decina di giorni fa,all'accordo bilaterale con il Marocco che abbatte i dazi doganali permettendo agli agrumi ed ai prodotti agricoli marocchini di invadere il mercato comunitario e,per prima,proprio la Sicilia.
Certo,la Germania ed i ricchi paesi del Nord Europa mica producono arance,pomodorini,limoni ed affini. Hanno scambiato il tutto con le agevolazioni concesse alle loro esportazioni di produzione industriale.
Fatto sta che,a sostenere l'accordo,hanno massicciamente contribuito gli europarlamentari del Pd e numerosi "ascari" di altri partiti.
Come gruppo si è opposto,compatto, quello della Lega. In altri tempi sarebbe stata una notizia oggi,con Salvini che cerca voti al Sud,è segnale di attenzione ai problemi della agricoltura siciliana e meridionale.
Anche il Pdl,in complesso,si è dichiarato contrario come altri eurodeputati sparsi.
Assenti al voto Sonia Alfano e Rita Borsellino. La fonte di quanto sopra non è  "politica" ma di "categoria" : Confagricoltura di Siracusa.
Che posso aggiungere io che non sono agricoltore ma siciliano si ? Vergogna,ulteriore vergogna....principalmente per il governo che,a chiacchiere,doveva fare la voce grossa per tutelare le "eccellenze" agricole italiane e meridionali in primis. Poi per quei partiti e singoli deputati che ritengono questo il mezzo migliore per difendere gli agricoltori italiani dalla svendita UEista ai marocchini degli interessi nazionali. Infine,e non ultimo,il comportamento della deputazione siciliana. Chi non c'era non sapeva,chi ha votato a favore è complice e quelli contrari non hanno pubblicizzato la cosa fuori dall'aula. Tutti a tavola......
                                                                                        11.14




------------------------------------------

Targhiamo i dimostranti (rossi) 

visto che rossi e progressisti sono pacifisti nati ed i caschi servono a protezione dalle violenze della polizia...., consentiamone l'uso con targa inclusa ☺
                                                                                                                                                                                                                                                       15.11.14
--------------------------------------------------------


Grenada 1983...ricordate Gunny ?

Forse,Gunny magari si...in fin dei conti lo interpretava Clint Eastwood...ma Grenada...vediamo un po' !!
Premetto che,leggendo (mea culpa) il Giornale,mi sono imbattuto nella notizia della pubblicazione delle registrazioni del Presidente Reagan effettuate durante la sua presidenza.
Da lui stesso,mica dai "nemici",per "futura memoria". Evidente "vizietto" dei padroni di Casa Bianca geneticamente portati a violare la "riservatezza" dei propri interlocutori. 
In quel caso la "carissima" amica,sodale ed alleata Margaret Thatcher detta "Lady di ferro".
Cosa aveva da comunicare il fascinoso (così era definito l'attore) Reagan al Primo Ministro inglese ?
Niente di particolarmente importante,solo  l'avvenuta invasione di Grenada...isola delle Antille indipendente ma parte integrante del Commonwealth britannico.
Oddio,a dir la verità non credo che Reagan sapesse a priori della esistenza stessa di Grenada...,figuriamoci se immaginava fosse sotto la Corona di Elisabetta (sempre lei,eterna è).
Ma ,una volta inviati i marines del sergente Gunny alle Antille per i soliti "motivi umanitari" (liberare 100 studenti americani che prendevano il sole),una chiamata era doverosa.
L'articolo,simpaticamente,si sofferma sulla  affabulazione messa in atto da Ronnie per calmare le ire albioniche ed a me non  interessa.
Invece mi ha dato da pensare come ci si dimentichi in fretta di tante "imprese" storiche,specie di quelle dello zio Sam.
E tale fu,nell'ottobre del 1983,la occupazione di Grenada....forse piú di quella dell'Irak...in fin dei conti a San George (capitale di 7.000 anime) occorse il coraggio di Clint Eastwood detto Gunny per sconfiggere il pericolo "comunista" di un regime con 175.000 abitanti ed un esercito di 1.720 soldati (più 700 pericolosissimi alleati cubani).
Che,per inciso,venne sconfitto con l'aiuto delle altre potenze caraibiche quali Trinidad e Tobago e Granadine (non le caramelle,le isole).
Che ci frega tutto questo ? Serve a farci riflettere,ogni tanto...malgrado la pigrizia.
Sempre lo stesso copione : intromissione negli affari interni di uno stato (piccolo o grande non importa) con la scusa del pericolo "rosso" (allora) e delle "armi di distruzione di massa" e poi la minaccia del "terrorismo" e dei "diritti umani" violati.
A Grenada,con qualche centinaio di vittime,funzionò (ma c'era Gunny)....in Libano,Somalia,Irak,Afghanistan,Libia e Siria sempre meno.
Ed ecco spiegato perché,partendo dalla sperduta Grenada,ci siamo ritrovati ieri Bin Laden ed oggi Al Baghdadi....magari morti ma con Al Qaeda e l'Isis vivie e vegete.

                                                                                       12.11.14

---------------------------------------------------------


RenzUsconi...dove va l'ibrido ?


La strana creatura,partorita al Nazareno ma concepita nella "visita ad Arcore" dell'allora misconosciuto Putto fiorentino,ha contorni indefiniti...ma pure "aspettative di vita" tutt'altro che certe.
La parte...Usconi già a suo tempo aveva capito dove sarebbe finito l'originale intero,Berlusconi : nella m...a !!
Con le previste condanne e decadenze varie (persino dall'adorato Cavalierato),messe in conto la perdita del governo, di regioni,comuni e consigli di amministrazione, il Berlusca imprenditore (di se stesso) aveva pensato bene di salvaguardare quel che sarebbe rimasto del proprio impero.
Ovviamente prima finanziario e poi politico.
Ha quindi ceduto il potere al golpe di Napolitano senza eccessive proteste..."per il bene dell'Italia".
Ha sostenuto (si fa per dire) Monti e Letta  per poter uscire nel modo migliore dalla trappola della "Severino". Sbalzato dal seggio senatoriale ma salvaguardando gli esiti degli altri processi e le posizioni dei suoi piú fidi scudieri. 
Con la invenzione di Alfano al governo e Forza Italia alla (finta) opposizione.
In questo percorso il Renzi astro nascente è divenuto valanga inarrestabile ma solo e soltanto perché al Nazareno è saltato fuori il "parto"...non il "patto" : RenzUsconi  .
Senza i voti di Forza Italia e Ncd,figli dello abortito PdL, il Putto mai e poi mai avrebbe potuto assurgere all'incarico affidatogli (in pieno accordo) da Napolitano e tantomeno mantenerlo fino ad oggi.
Reggerà il "parto del Nazareno" ? O RenzUsconi si scinderà nelle originarie componenti ?
Sinceramente a me non frega niente ma mi rendo conto che metà degli italiani vanno ancora a votare e credono nella partitocrazia.
Secondo la mia (modestissima) opinione dipende solo se Renzi ritenga giunto a livelli accettabili il disfacimento umano e politico di Berlusconi...per tentare nuove elezioni (a Napolitano piacendo).
Se no...vedremo,in Italia non si sa mai : ieri  si è avuto pure un "ménage a tre" con Grillo per i giudici....

                                                                                           08.11.14
-------------------------------------------------


Autosole..le bugie hanno le corsie corte

50 anni dalla inaugurazione della "Autostrada del Sole" che "unì" l'Italia...ovviamente secondo la retorica patriottarda di stampo e derivazione sabauda che di "unitario" ha sempre avuto ben poco.
Secondo quel metro usato dal 1860 in poi per tutte le regioni del Sud,Calabria e Sicilia in testa.
Ricapitoliamo,per quanti non ricordino.
"1964 : ultimo anno del fare,quando il Paese pensava in grande" così titola oggi il Giornale con grande rimpianto per quegli "anni belli". Vorrei pure vedere...non lo fossero....per lor signori nordisti doc  !!
Si inaugura il tunnel del Gran San Bernardo,opera imponente di quasi 5.800 metri che unisce Val d'Aosta e Svizzera.
Pure,nello stesso anno,circa 12 km. della metropolitana milanese.
Opere "vitali"per l'Italia....certo,quella del Nord !!
Al Sud si concedono (furbescamente) le "briciole" del tratto fino a Napoli della avveniristica A1,gratificando il tutto con la qualifica di "autostrada del Sole". 
Che poi da Napoli in giù,nei territori del devastato ex Regno delle Due Sicilie,si dovesse arrivare con le carrozze borboniche ed i traghetti e treni del fu fascismo,poco importava...
Dalle "nebbie padane" 759,6 km di carreggiate, alla avanguardia della tecnologia di allora ,realizzavano la spina dorsale di quella rete che avrebbe unito tutti i centri principali e vitali padani a Roma capitale (nel bene e nel male).
Napoli l'appendice propagandistica o,al massimo,per far proseguire il gommato nelle "colonie".
Malignità o balle ? Non credo proprio,a distanza di 50 anni la famigerata Salerno - Reggio Calabria è  forse completa ? Ed era pure ampiamente obsoleta prima ancora di essere funzionale.
Ed il Ponte sullo Stretto ? Neppure a parlarne,per carità...miliardi buttati al vento in progetti e penali da pagare  !!
Traghetti e treni per l'asse Nord-Centro-Sicilia ?
Li provino (se ne trovano) i "potenti" ed i loro sostenitori mediatici...ma non lo faranno mai...!!
Strade ed autostrade nell'Isola (idem in Sardegna,in verità) ? Vere e proprie trazzere pomposamente definite "a18,a29...e strade statali" rigorosamente in minuscolo per manutenzione,crolli e pericolosità.
Balle,solo e sempre balle su balle...dal 1964 ad oggi non è cambiato nulla...
Certo,per gran colpa di noi stessi meridionali e di quanti abbiamo lasciato sgovernare le nostre città e regioni...,ci mancherebbe altro !!
Ma,almeno per oggi ed in attesa di momenti "migliori",si eviti di prenderci per il sedere : la A1 rappresentò il "Sole" innanzitutto per i costruttori,poi per i politici che stanziarono i fondi e per gli (unici) italiani che ne usufruirono in pieno.
Gli "uomini delle nebbie"...quelli che,per "riscaldarsi",non avevano neppure bisogno si arrivasse a Napoli.

                                                                                        04.11.14


-------------------------------------------------

Leopolda e le altre....

....notizie...degne di un casino mediatico.
Faccio fatica,confesso,ad andar dietro alle novità che arrivano ogni momento da radio,televisioni ed internet con un flusso continuo di informazioni che,il giorno dopo,ricerco sui principali organi di stampa.
Ed io sono soltanto una persona che fa questo per passione,dilettantescamente.
Immagino che compito quasi sovraumano debbano svolgere i responsabili delle testate online,specie quelli che desiderano offrire ai lettori "di tutto" nel rispetto del vero pluralismo.
La Leopolda,star indiscussa di questi giorni...,la Camusso e la Cgil già sono state superate da Renzi con la sua scultorea massima : "il posto fisso non c'è piú" !!
Che,unito all'altra (limitata ai postcomunisti) "non ridaremo il partito ai reduci"...ha delineato una volta per tutte il programma di governo del Putto fiorentino,la ideologia (si,proprio ideologia) che lo guiderà e la sua assoluta fiducia nella ignava rassegnazione del popolo italiano.
Niente piú posto fisso....in Italia,Europa e nel mondo. Trionfo auspicato e realizzabile del "sogno americano" :  io ti sfrutto e faccio i soldi...tu non rompere i cabasisi !!
Non è forse questa la massima espressione del liberalcapitalismo ? Sfruttamento della maggioranza assoluta del popolo (bue) e libertà dei ricchi di far ciò che si vuole.
Quindi governo compatto su questa strada con la benedizione dell'UEismo di Bruxelles,di Napolitano,della Confindustria,della finanza globalizzata e,presumo, di Papa Francesco (sempre ossequioso ed ecumenico con il Quirinale).
Spazzati,in un sol colpo,i "reduci" del vecchio Pci....e la sodale di sempre...la Cgil.
In una qualunque nazione che avesse ancora un poco di sangue caldo in circolazione la pubblica ostentazione da parte di un presidente del consiglio, e dei suoi ispiratori banchieri ,della "fine del posto fisso" e della necessità di "limitare (come se già non lo fosse) il diritto di sciopero" avrebbe portato in piazza non qualche centinaio di migliaia di pensionati ed affini per fare una scampagnata a Roma con tamburi ed orchestrine ma milioni di dimostranti ,tutt'altro che pacifici, in ogni piazza d'Italia.
Con in testa i giovani...quelli che rischiano di più....quelli clamorosamente assenti...(salvo lodevolissime,minoritarie eccezioni).
Leopolda...la stazione di partenza di Renzi,già arrivato a Roma profittando del vuoto totale di una qualunque "opposizione". 
Ha dichiarato che,nel 2023,tornerà a fare il comune cittadino.
Si,dopo aver consegnato definitivamente al capitalismo globalizzato l'Italia e gli italiani....,si potrà magari concedere il meritato riposo.
Attenzione,chi legge rifletta e si renderà conto che è uno scenario davvero realizzabile...nefasto per noi ed eredi.

p.s. le "altre" notizie le analizzeremo prossimamente,Leopolda per noi è la piú importante di tutte.

                                                                                  27.10.14

---------------------------------------------------------


pubblicato il  24.10.14

dove finiranno le "pietre" dell'Etna ?



"chiuso per inventario",rigorosamente scritto con pennarello in (solo) italiano.
Così recita il foglio di carta posto all'ingresso del Museo Vulcanologico dell'Etna di Nicolosi. Per inventario,come un qualsiasi negozio di una normale attività commerciale. Con una,prima,evidente differenza : la mancanza della banalissima indicazione "dal....al...". Troppo lusso per una struttura pubblica, specie in Sicilia e pure dipendente dalla (ex?) Provincia regionale di Catania. Sempre all'avanguardia noi nelle pubbliche attività !! Dato che sono passati circa 15 giorni dalla chiusura e,passo spesso davanti all'ingresso,vedendo sempre il portone chiuso e nessuna traccia degli addetti mi è passato per la testa il pensiero (cattivo) che il Museo abbia chiuso per non piú riaprire. Conosco (mai a sufficienza) le cose siciliane,sempre a Nicolosi un piccolo ma funzionale impianto di pattinaggio sul ghiaccio (giustamente ubicato in prossimità dell'Etna e non sul bagnasciuga alla Plaia) dopo il successo iniziale venne chiuso e mai piú riaperto.
E la  struttura,fatiscente,è divenuta uno dei tanti monumenti al dio "spreco" di denaro pubblico. Allora, il Museo Vulcanologico di Nicolosi che fine ha fatto o farà ? Chi lo deve comunicare ai cittadini che paghiamo (e pure a quelli che non contribuiscono) le tasse ? Qualcuno ci sarà che abbia la doverosa competenza...,no ? Nell'attesa il foglietto scolorisce....qualche straniero non capisce cosa ci sia scritto e vede solo il portone sprangato : usi e costumi di ogni popolo !! Io,sempre piú spesso,mi vergogno di essere siciliano.

----------------------------------------------------------

Guai ai vinti !!


 La Germania sganci i soldi agli ebrei ed italiani eredi delle vittime del nazismo !!
Esultano la comunità ebraica,partigiani e deportati...
De Paolis (magistrato militare)...per caso,magari solo per errore,hai pensato a tutelare pure le vittime delle Foibe ed i perseguitati da Tito e compagni ? Sai come è....tra Slovenia e Croazia magari qualcosina si potrebbe raccogliere per dare giustizia pure agli "altri" italiani. Quelli vittime del comunismo..

                                                                               23.10.14

---------------------------------------------------


non tutte le manipolazioni (storiche) riescono col buco....

Che bello manipolare gli eventi storici a proprio piacimento solo per dare addosso,ideologicamente,ai "tedeschi incattiviti che davano la caccia a contadini e pastori" in quel di Savoca (provincia di Messina) nel 1943 !!
Due mesi dopo (da quale giorno e mese si parte ??),secondo la ricostruzione di Domenico Trischitta ( La Sicilia del 14 scorso) Luz Long (medaglia d'argento alle Olimpiadi di Berlino del 1936) muore a Gerbini "battendo la ritirata sotto l'incalzare delle truppe angloamericane". Sulla storia di Luz Long e sui retroscena della gara di salto in alto vinta poi da Owens nulla da dire sportivamente. Al massimo farei notare all'autore come un campione di tal fatta abbia fatto il proprio dovere di soldato tedesco fino alla fine,senza godere di alcun privilegio  Morendo proprio in quel di Gerbini (e dintorni) ove gli stessi tedeschi (tutti) si batterono coraggiosamente per difendere la Sicilia da una invasione straniera. Assieme a quella parte di truppe italiane che non volle disertare o,peggio,tradire.
Altro che persecutori di contadini e pastori !! Poi l'articolista,per avvalorare la tesi e sfiorando il ridicolo,testualmente scrive : "poi,nel '43 la svolta,l'armistizio italiano,Long sbarcò in Sicilia per unirsi alle rabbiose truppe tedesche allo sbando ,e per questo particolarmente efferate". Così sentenzia Domenico Trischitta nel proprio furore "antinazista".
Bene,anzi malissimo....faccio notare (non a lui) ai lettori che il cosiddetto "armistizio" è dell' 8 settembre 1943 e che non occorre essere uno storico per saperlo.
SUCCESSIVO alla fine della Campagna di Sicilia conclusasi con il passaggio dello Stretto di Messina da parte dei tedeschi ed italiani il 17 agosto 1943. Che tale "traghettamento"  (Operazione Lerghang) è ad oggi ,considerato il migliore  mai effettuato da una forza armata e che mai si sarebbe potuto realizzare senza ordine e disciplina.
Concludo scrivendo che addirittura fino al 28 aprile del 1945 le truppe tedesche,pur accusando grandi perdite,mai diedero segno di sbandamento collettivo.
Rabbiosità,sicuramente si...pure feroce ma qui non bastano tonnellate di discussioni per dirimere la questione.
In Sicilia,dal 9 luglio al 17 agosto 1943,certamente no..salvo casi isolati connaturati alla guerra. Peggio fecero i "liberatori",almeno a mio parere.
Però cerco sempre di minimamente documentarmi prima di parlare o scrivere.

Grazie per l'attenzione
Vincenzo Mannello 

n.b. 
di seguito testo integrale di Domenico Trischitta ed allegato foto pagina se si volesse pubblicare
                                                                              16.10.14


-------------------------------
La Sicilia

Martedì 14 Ottobre 2014 OggiCultura Pagina 19 

La storia di Luz Long
l'atleta ariano
ucciso a Gerbini

Domenico Trischitta
Ci fu un rastrellamento in Sicilia nel 1943, uno dei tanti consumato nell'isola del sole. I tedeschi si incattivivano e davano la caccia a contadini e pastori. Don Nino era uno di questi, svernava con le sue capre sotto la valle di Savoca e non si accorse nemmeno che era stato attorniato da un drappello di crucchi che sembravano belve impazzite! , lo circondarono e lo portarono al comando mentre un biondo ufficiale ripeteva: San Pietro e Paolo.
Nino si illuminò di colpo e pensò all'abbazia basiliana che si stagliava a dominare il fiume, gli gridò contro facendo larghi gesti con le braccia abbronzate. Lui era il custode di quella chiesa abbandonata, lì faceva riparare il gregge, il tenente lo guardò con stizza incuriosito, ma decise di ascoltare quell'uomo terrorizzato dalla morte. Lo seguirono sferrandogli calci e schiaffi, e lui imperterrito camminava per i contorti sentieri fin quando apparve la maestosa basilica. Si zittirono tutti dinanzi a tanta meraviglia, poi il giovane ufficiale entrò dentro mentre un raggio di sole lo trafisse negli occhi verdi, sorrise e guardò Nino che ancora in ginocchio lo implorava. La sua vita fu salva come quella del pianista di Polanski, che non riuscì a salvare la vita del tedesco che lo aveva protetto. Due mesi dopo un altro soldato tedesco si aggirava presso l'aeroporto di G! erbini, battendo la ritirata sotto l'incalzare delle truppe an! gloamericane, ad un tratto una pallottola beffarda lo ferì a morte, i suoi occhi rimasero spalancati mentre emetteva l'estremo suono: "Berlin". Il suo nome era Luz Long.
Nella Berlino del 1936 si organizzavano i giochi olimpici, lo stadio era tappezzato da bandiere con la croce uncinata, mentre il primo cancelliere Adolf Hitler camminava nervosamente prima di assistere alla finale del salto in lungo. Il suo atleta ariano avrebbe sicuramente vinto la medaglia d'oro, ma non aveva fatto i conti con lo stratosferico atleta di colore dell'Alabama, Jesse Ovens, che aveva già conquistato i titoli dei cento e duecento metri piani. Jesse e Luz avevano fraternizzato, qualcosa di osceno che turbava le ferree leggi razziali del terzo Reich, il nero e il bianco che si scambiavano consigli sulle tecniche di salto. Durante la semifinale Jesse rischiò di essere squalificato per due salti nulli, ma Luz prima dell'ultima prova gli diede un consiglio prezioso: con le sue leve Ov! ens avrebbe dovuto saltare trenta centimetri prima della riga bianca per sfruttare la sua potenza. Così fu, conquistò la finale, ma non era stato previsto dallo stato maggiore nazista che lo sporco "negro" vincesse anche la medaglia d'oro. Quella sarebbe stata del biondo Long, orgoglio della nazione, l'ultimo ostacolo prima di festeggiare il trionfo. Le cose andarono diversamente, Ovens fece suo anche il terzo titolo, e Long invece di chinare il volto gli corse accanto per abbracciarlo e congratularsi. Si chiuse il sipario dei giochi e si aprì quello del secondo conflitto mondiale.
Il tenente, ex atleta, nel 1940 venne spedito sul fronte meridionale, quello africano, a respirare sabbia del deserto sotto un sole che non lasciava scampo. Poi nel '43 la svolta, l'armistizio italiano, Long sbarcò in Sicilia per unirsi alle rabbiose truppe tedesche allo sbando, e per questo particolarmente efferate. In una fatale imboscata tentò il suo ultimo salto per salvarsi la ! vita, ma ancora una volta perse l'attimo e assaporò la fatale sconfitta! , la morte. Dalla provincia ragusana la sua salma venne trasportata al cimitero di Motta S. Anastasia, nei pressi di Catania, e lì fu sepolto come un milite ignoto. Ignoto e ignorato da tutti, come quella medaglia d'argento vinta nel 1936 a Berlino.

14/10/2014


----------------------------------------------------

 inesorabile (in Sudamerica) la giustizia italiana 

Quelli italiani si che sono magistrati con gli attributi...!! 
Vanno a cercare in tutto il Sudamerica i colpevoli delle "scomparse" di italiani sotto i "regimi" che si sono susseguiti in Argentina,Cile,Perù,Bolivia etc...ovviamente tutti rigorosamente "fascisti". Si sa che le toghe nazionali,quando si tratta di perseguire "crimini nazisti",non dormono,non bevono e non mangiano (si fa per dire) fin quando non possono emettere un bel mandato di cattura internazionale per vecchi novantenni o giovani settantenni per portarli alla sbarra in Italia.
Eh...la legge è uguale per tutti,si vuole disconoscere il rigore morale e l'ansia di giustizia che anima gli accusatori ?
Me ne guardo bene,anche per non finire in galera per "ricostituzione della Operazione Condor".
Ma chiedo sommessamente,tra me e me stesso : non c'è mai,in una qualunque parte del mondo un italiano che sia stato vittima di uno qualsiasi dei tanti "regimi comunisti" passati e presenti  ?
Ma,forse,quelli...,i rossi,non avevano regimi e non facevano sparire nessuno.
Esattamente come accaduto in Italia dal 28 aprile 1945 in poi e per mesi...cosa andiamo a riscoprire...!!
Però ora ci sono accuse precise e circostanziate fatte da gente che "fascista" non è di orribili eccidi e qualche "criminale rosso e bianco" si potrebbe ritrovare scorrendo gli elenchi partigiani. 
No,signori giudici ? Che so...neppure apertura di un fascicolo "contro ignoti" magari per salvare la faccia...
                                                               14.10.14

---------------------------------------------------------


addio alla Borsa...vuota

Stacca l'ultima gomena che la teneva attaccata al porto madre italiano della Borsa di Milano la (ex) Fiat,nuova Fiat Chrysler Automobiles SCA diretta definitivamente verso quella di Wall Street. 
Al comando della unità "ristrutturata" il Capitan Marchionne,apolide canado-svizzero senza patria e fedelissimo del dio Profitto.
Gli "armatori" Agnelli (??) e soci americani piú o meno occulti hanno scelto Amsterdam e Londra come nuove sedi legali e fiscali....in nome della "globalizzazione".
A salutare la partenza tutto il Ghota (maiuscola di demerito) della finanza e della partitocrazia italiana.
Bene,bravo...bis...,in prima fila Renzi che già aveva omaggiato Marchionne a New York.
Poi tra radio,televisioni e giornali tutto un susseguirsi di celebrazioni dell'evento da parte di economisti di rango,politologi ed esponenti dei soliti partiti.
Bene,bravo...,bis...Capitan Marchionne ha salvato la Fiat e "garantito" l'occupazione in Italia.
Già in Sicilia abbiamo visto come,a Termini Imerese. In seguito se ne accorgeranno direttamente per primi gli stessi lavoratori cosa voglia dire dipendere da una società del tutto "estera",per giunta americana e guidata da un mercenario.
Già....,perché oramai proprio la (ex) Fiat non ha più nulla da spartire con l'Italia e gli interessi nazionali (se ne abbiamo ancora). Tranne quei miliardi che,nel prossimo futuro,riuscirà ad estorcere al "buon amico" Renzi per non smantellare le fabbriche dello Stivale.
Questo si nel pieno rispetto della tradizione italiana di Fiat !!
La Fabbrica Italiana Automobili Torino,nata nel 1899,ha goduto del sostegno economico di tutti i governi...sotto tutte le bandiere : monarchica,repubblicana e persino di Salò.
Io,che di economia sono ultra ignorante,cercando le cifre degli "aiuti di stato" agli Agnelli ed eredi vari,mi sono impressionato a tal punto che mi spavento pure a mettere una cifra.
Ognuno che non ne abbia una idea pur approssimativa se la cerchi da solo,oramai con internet è possibile.
Centinaia di migliaia di miliardi solo in lire e decine in euro...ovviamente "tutto compreso" (ad es. costo rottamazioni).
115 anni con "aspirazione" di fondi pubblici e soldi dei contribuenti....quale azienda italica può vantare di meglio ? 
Mal viaggio,Capitan Marchionne...a lei ed alla sua "creatura"...: spero naufraghi peggio del Titanic !!
Comunque lei va via trionfante e sorridente (almeno per ora)....agli italiani resta la "Borsa" desolatamente vuota.
                                                                    
                                                                            13.10.14


-------------------------------------------------------------------

Capitano PRIEBKE...Presente !!

Soldato e Uomo coerente con se stesso e con il proprio dovere di militare ha concluso il suo percorso terreno un anno fa.
Per la vergogna della chiesa e la paura dello stato (minuscola per entrambi) gli sono state negate persino il funerale ed una sepoltura pubblica.
La paura,solo la paura può spiegare tale abdicazione agli obblighi morali e religiosi degni di istituzioni rispettabili.
Ebrei,partigiani,comunisti di ieri e di oggi,storici,giornalisti e chi ne ha piú ne metta hanno offerto un anno fa il meglio di se stessi armando ed aizzando la canea andata poi in scena nei giorni successivi.
Secondo loro dna è stato assaltato persino il furgone con la salma ed impedita la cerimonia funebre "scomunicata".
Aggrediti e vilipesi pure i pochi sacerdoti che,per umana pietà,volevano esercitare il proprio ministero.
Lo stato ha provveduto al resto : la salma è scomparsa e non si sa che fine abbia fatto.
Non importa....cosa speravano ?
NOI NON DIMENTICHIAMO  !!!
                                                                                              
                                                                                                 11.10.14

-----------------------------------------------------------


"Mare Lorum"....per italiani




"Mare Nostrum" Nobel della Pace ? La proposta del ministro Lanzetta,estesa pure a Sicilia,Calabria,Puglia e comprensiva della "enclave" di Lampedusa é stata amplificata dalla Rai e pure da varie altre clientele politiche e mediatiche.
Ci sarà motivo per ovvie polemiche sulla funzione della Marina Militare (??) nell'operazione di salvataggio in mare dei migranti,clandestini o profughi che siano. Poi si vedrà come finirà a Stoccolma. Personalmente non entro in questa occasione sulla specificità della missione umanitaria di salvataggio. Sarei di troppo visto che ne discutono tantissimi altri ed anche se sono convinto che il Nobel sia preventivabile...in fin dei conti se lo ha vinto un guerrafondaio come Obama,tutto è possibile. Però colgo l'occasione per lanciare una proposta che (molto modestamente) ritengo "rivoluzionaria" : "Mare Lorum" per italiani. Visto che milioni di connazionali versano in gravissime difficoltà economiche "sotto la soglia di povertà",che centinaia di migliaia sono sull'orlo della disperazione e non trovano piú come arrangiarsi,che decine di migliaia dormono per strada,in auto rottamate,stazioni,edifici abbandonati ed altro (senza essere barboni volontari) e che a centinaia di suicidano perché oramai giunti al capolinea...,visto tutto questo organizziamo qualcosa che possa richiamare davvero l'interesse dello stato.
Iniziando dai piú disperati,si creino punti di raccolta nelle isole (Pantelleria potrebbe andar bene,per non disturbare piú Lampedusa e la sindachessa) e lungo alcune spiagge fornite di appositi porticcioli. Lì convergano,dopo viaggi "della speranza",le frotte di disperati nostrani pronte a tutto pur di sopravvivere. E dagli appositi imbarcaderi vengano fatti partire a bordo di pescherecci in disuso,gommoni e yacht sequestrati alla mafia per il mare aperto....direzione Siria. Non Libia,mi raccomando,per non "interferire" con la "altra",quella del Nobel. Giunti in alto mare,così a caso dico tra Grecia ed Egitto,personale volontario specializzato dovrebbe lanciare l'SOS perché qualcuno li venisse a raccogliere e riportasse in Patria (??). Dove,premurosamente potrebbero trovare accoglienza in qualche struttura (per anni) provvisoria. Con consegna pure di una diaria giornaliera (non granché ma sempre maggiore del nulla che ricevevano prima).
Che ne pensano i lettori ? È ovviamente un abbozzo,tecnicamente il tutto va organizzato (la fortuna ci protegga) in appositi "tavoli" di concertazione....ma credo proprio si possa fare...no ? Per non confondere le "missioni umanitarie" una distinzione va fatta : "Mare Nostrum" resta la prima quella per gli stranieri. La seconda,per gli italiani,la chiameremo "Mare Lorum" e,magari,la potremmo "esternalizzare" agli "esperti" libici,egiziano o levantini in genere.

                                                                                              09.10.14

-----------------------------------------------

Sala giochi "BombObama"




Non è una "fissazione" tirare in ballo il "nobel per la pace" ogni piè sospinto ma è proprio che "lui", essendo "tanto",furoreggia ovunque.
Non c'è nazione al mondo che non veda l'intrusione yankee nei propri affari interni ed esterni.
Forse,ad oggi ,solo su Hong Kong non ci è stata rivelata la verità assoluta : quella della "democrazia liberale" e come debba essere imposta.
Con le buone,in Occidente, o con le cattive in tutto il resto del globo.
Certamente ,quando i media asserviti al padrone americano trovano facile materia  di propaganda,diventa tutto più semplice per il nero presidente (nero perché non è  che  gli vada tutto bene) : blandire,minacciare e pure passare all'azione in modo esponenziale.
Vedi oggi Isis e sue conseguenze.
Tutto il can can sul Califfo e le sue milizie popolari (disturba il termine ma non sono pochi "terroristi" bensì milioni sparsi in tutti i continenti) è mediaticamente iniziato quando hanno preso a girare le immagini delle prime decapitazioni.
Prima,non molto prima,BombObama e soci avevano ricevuto Al Baghdadi
in pompa magna per utilizzarlo contro Assad. Biden addirittura ci si fece fotografare assieme.
Poi,solo dopo che il Califfo ha sgominato l'esercito iracheno iniziando a tagliare teste, il nobel ha percepito il pericolo.
Specialmente perché puzzava di petrolio,quello estratto dai "terroristi" dai pozzi conquistati e venduto al mercato nero.
Da quel momento è partita la "crociata" già sperimentata in passato con Saddam Hussein,Milosevic,Gheddafi,Mubarak ed altri e tentata contro Assad.
Quindi decapitazioni provvidenziali per gli Usa,specie quelle dei malcapitati occidentali di turno.
Come all'epoca giravano per l'Europa monaci ed artisti che atterrivano le corti ed il popolo con i racconti ed i disegni delle nefandezze di Saladino e maomettani vari,così le orrende immagini di sgozzamenti singoli e di massa toccano la paura, ancestrale o meno che sia,dei cittadini d'Occidente.
E tanti sono pronti a veder partire torme di "volontari" per le invocate "missioni umanitarie".
Tanti perché non siamo "tutti" ad abboccare alle notizie propinateci da giornali,radio e televisioni ed "indirizzate" a senso unico per favorire lo sdegno e promuovere la guerra "all'assassino islamico".
Oggi c'è internet,c'è l'informazione indipendente e la possibilità di ricevere pure notizie "diverse" da offrire a quanti (una marea,pure in Occidente) non intendiamo portare il cervello all'ammasso e neppure andare a combattere il Califfo in nome e per conto del "profeta della pace".
Premesso che nessun "terrorista" Isis ha compiuto una qualunque azione in Europa,America ed Australia (e nessuno può contraddire questo dato), ci sa spiegare BombObama perché gli aerei ed i droni occidentali ammazzano miliziani e pure civili innocenti nei territori controllati dal Califfo ? Ci vuole mostrare (perché ci sono ed ogni tanto si intravedono in Tv) le riprese dei bersagli "ingaggiati" e poi annientati dai mirini telematici ? 
Magari con gli osceni dettagli di corpi sbriciolati e smembrati.
Certo,per gli eroici piloti (che non rischiano attualmente nulla) è tutto sommato un "war game" e neppure sanno chi ci sia dentro mezzi,fortificazioni e semplici abitazioni distrutte.
Magari donne e bambini innocenti,cosa importa ?
Come mai è importato a BombObama.
Lui vede e dirige tutto dalla apposita Sala Giochi della Casa Bianca : in diretta "giochi di guerra" e chi (non) s'è visto...non si deve vedere.

Grazie per l'attenzione
Vincenzo Mannello

Quanto sopra,non essendo il sottoscritto "simpatizzante" dell'Isis,vuole solo essere un modesto tentativo di spiegare a quanti leggano il perché potremmo tutti (non i vertici di potere) essere in pericolo di qualche rappresaglia davvero terroristica.
Se andiamo fuori casa ad intrometterci in affari interni ad altre nazioni,per giunta massacrando miliziani e civili,come possiamo pretendere che questi non si difendano come possono ? In casa nostra.

                                                                                   03.10.14

-------------------------------------------------

La "rivoluzione dell'ombrello"...

....quella di Hong Kong,così definita dai media mondiali piú importanti per "attizzare fuoco". In verità loro parlano "degli ombrelli" perché si riferiscono alle migliaia di studenti che protestano contro il locale "governatore" riparandosi coi parapioggia dalle intemperie.
"Dell'ombrello" la definisco invece io che non ho "autorevolezza" e neppure tante persone che mi leggano o ascoltino.
Mi riferisco al parapioggia del giovanissimo promotore dell'ultimatum alla Cina per ottenere "elezioni non pilotate" ?
No,nooo...indico,in modo figurato ma certamente realistico,il gesto compiuto da    Obama appena giunta la richiesta di "solidarietà" dei giovani cinesi di Hong Kong alla loro battaglia per "maggior democrazia" e "rispetto dei diritti civili". Richiesta ovviamente estesa a tutto l'Occidente.
Certo,Obama non è che si sia fatto riprendere in Tv mentre rispondeva così "spontaneamente" al grido di dolore proveniente dai "civili" contestatori del regime di Pechino.
Ma si sa,la Casa Bianca è un colabrodo,prima o poi WikiLeaks tirerà fuori il filmato.
Peraltro cosa dovrebbe o potrebbe fare in concreto il "premio Nobel per la pace" ?
La Cina è vicina,addirittura è padrona (economicamente) di mezzo mondo.
Comprese chissà quante aziende americane.
E poi è una potenza mostruosa per potenziale umano,militare e tecnologico.
Ha un difettuccio,è vero....non è (molto) "democratica" ma il simbolo del "globalismo liberal-capitalista" a Pechino e dintorni (vastissimi) è santificato : "il riccone milionario".
Ce ne sono tantissimi pure lì...con tanto di Ferrari e status simbol occidentali.
Corre voce che alcuni siano addirittura "miliardari" e,di conseguenza,pure membri occulti degli "illuminati".
Volete che Obama possa e voglia far qualcosa di serio per una "esportazione" di democrazia ad Hong Kong ?
Dai,mica parliamo di Saddam Hussein o di Gheddafi. E neppure di Mubarak o,ancor peggio di Assad.
Le "primavere arabe" erano una cosa,Hong Kong è un'altra.
Va bene che,visto il disastro che BombObama ha provocato ovunque sia passato "alle maniere forti",meglio si tenga alla larga dalla ex colonia britannica.
Però quel che è di "Cesare" è giusto gli venga riconosciuto : ancor prima che Pechino gli intimasse di farsi "i c...i suoi",lui aveva già risposto istintivamente alla richiesta d'aiuto degli studenti cinesi.
Con "l'ombrello" !! E,statene certi,come tutte le indicazioni Usa verrà presto imitato dai leader (??) europei.
Renzi in testa,Merkel,Cameron ed Hollande al seguito...."solidarizzeranno" con gli studenti a parole e si faranno "i c...i propri" nei fatti.
                                                                   01.10.14


-----------------------------------------------




 Isis : ma che...sono diventato scemo ?

È quel che mi chiedo (senza preoccuparmi troppo,e questo potrebbe avvalorare il rischio) leggendo i giornali,ascoltando la radio e scorrendo le notizie su internet che trattano di Isis e complementari.
Decapitazioni in video,BombObama ovunque,Hollande ultimo entrato,Italia nella "coalizione" (ma facendo cosa ?),il Papa a rischio,Assad d'accordo (questa poi !!),il Belgio bombarda (pure lui...!),discussioni infinite all'Onu,i paesi arabi (sunniti) al seguito e via dicendo o scrivendo....che casino !!
Come può un normale cittadino italiano,mediamente (male)informato dai media TUTTI orientati unilateralmente contro il Califfo e senza "diritto di replica", 
assimilare informazioni piú corrette per poi farsi una propria opinione ?
Non può...anche perché chi vuole (volesse) dire o scrivere qualcosa di differente rischia pure una incriminazione per favoreggiamento del terrorismo o perlomeno un linciaggio mediatico.
Però,almeno su internet,mi rendo conto che "filtrano" notizie differenti ed analisi alternative e controcorrente....e che esistono persone e testate che non intendono portare il cervello all'ammasso.
Io,nel mio modestissimo "piccolo", mi reputo una di queste e di conseguenza mi comporto.
Analizzando ciò che riesco a sapere e cercando di sintetizzare il piú semplicemente possibile senza troppe "dietrologie" che confondono ancor piú le idee.
Rimetto pertanto un poco di ordine per quanti vorranno pubblicare e leggere quanto sotto,ribadendo che (mi paro il sedere) non posso essere considerato "tifoso" dell' Isis perché pubblicamente ne ho denunziato il pericolo difendendo Assad e la Siria ieri e Gheddafi e la Libia prima ancora dal pericolo del "fondamentalismo".
Punto primo,da non dimenticare mai :
sono gli occidentali,con in testa gli Usa,che hanno portato la guerra in quelle zone invadendo stati sovrani,rovesciando governi ed assassinando capi di stato.
Inutile cercare le "armi di distruzione di massa" di Saddam Hussein,Gheddafi ed Assad....quelli che le hanno sono BombObama ed il suo protetto Israele,scrivo una inesattezza  ?
"Esportare la democrazia"...vediamo quale risultato hanno ottenuto gli Usa ed alleati Nato in Irak,Afghanistan,Libia,Siria massacrando sotto le bombe "intelligenti"  migliaia di bimbi e donne innocenti e musulmani  ?
Se aggiungiamo l'azione parallela in Egitto,Yemen,Somalia ed affini il quadro è ancora piú sconfortante.
Punto secondo : l'Isis ha combattuto e combatte tuttora una spietata guerra "interna" all'Islam.
Califfato del Levante...,Irak,Siria...magari Cirenaica e poi quel che Al Baghdadi sognerà di aggiungere...ma "interno" ai paesi musulmani.
Roma e l'occidente li ha messi "a rischio" ora..."dopo" il solito intervento armato americano lanciato da BombObama e soci. È falso quel che scrivo ?
Con il carico che gli Usa avevano finanziato ed armato Isis contro Assad....le foto del  Califfo con Biden sono un fotomontaggio ?
Punto terzo : ma dico (scrivo)....qualunque essere che abbia un minimo di cervello pensante può credere che Isis accetti supinamente di farsi massacrare dalle bombe della "coalizione" o che il Califfo se ne stia tranquillo ad aspettare l'arrivo del solito "drone assassino" ?
Logico e naturale che si difenda ed offenda come può...istillando la paura in Occidente,per ora tagliando le teste dei malcapitati in suo possesso.
Ma chi può escludere di peggio,specie se entrassero in azione i kamikaze islamici ?
Quindi,in conclusione,orrore per le teste tagliate (specie se occidentali),sdegno e tutto quel che volete.
Ma pretesa di vedere i video (che i droni riprendono) delle vittime dei bombardamenti americani ed europei compresi quelli dei bimbi colpiti ed ammazzati "per sbaglio".
Solo così si potrà avere un quadro piú realistico degli avvenimenti ed una visione completa della "barbarie umana" (islamica e non).
E magari io non mi considererò (per ora) "scemo".

                                                                         25.09.14

-------------------------------------------

appelli telepatici di una tartaruga morente


Sabato  20 settembre : alle 9,30 un custode rinviene sul bagnasciuga
sabbioso della Plaia di Catania uno splendido esemplare di tartaruga marina
Caretta caretta.
Specie ultraprotetta dalle istituzioni mondiali ed italiane in particolare.
La tartaruga è visibilmente malridotta,perde sangue abbondantemente ed ha
bisogno di immediato soccorso.
Siamo "dentro" Catania,a circa due kilometri dal porto ed in orario
"lavorativo". Più volte (è giusto ricordarlo) sono "scappati" tutti per
dare una mano in casi simili. In questa occasione qualcosa non funziona,il
meccanismo si inceppa : "non è competenza nostra","non siamo autorizzati ad
intervenire"..."non risponde nessuno". Queste le frasi riportate dal
quotidiano La Sicilia nella ricostruzione del come e perché la splendida
tartaruga marina sia stata ,da tutti gli organi preposti (o
meno),abbandonata per più di 12 ore al proprio destino e fatta morire lì
ove era giunta in cerca di salvezza.
Questa la sintetica cronaca di pubblica conoscenza.
A me,che per le tartarughe marine ho una particolare predilezione dovuta a
qualcosa di ancestrale,é sembrato di raccogliere nell'etere qualcosa di non
spiegabile : gli "appelli" lanciati dalla tartaruga fin dal suo approdo
sulla spiaggia catanese.
Li ho captati quasi "telepaticamente" ma postumi...inspiegabili sensazioni
che sembrano "vere" e che fedelmente riporto.
- "Mare Nostrum ? Sono una tartaruga Caretta caretta....sono in acque
italiane e sto per approdare in una spiaggia di Catania.... Sto
malissimo,qualcuno mi ha trascinato per mare colpendomi violentemente,forse
con delle eliche...ero tranquilla che solcavo le onde,non me lo
aspettavo....non ho capito piú niente...,solo qualcosa di gelido
traversare  la mia corazza e squarciarmi le carni....non so come faccio ad
essere viva....sento il sangue uscire dal mio corpo ed ho pure tanta
paura....aiutatemi...!!".
"Da dove vengo ? Quanti siamo ? Si riconoscono gli scafisti ? E quanto è
grande l'imbarcazione.....?? Scusi...cosa ha capito ? Sono una Caretta
caretta....una tartaruga di mare...,sono sola e mi trasporta il mio stesso
carapace...gli scafisti cosa sono,quelli che mi hanno investito ? Non so
dirle altro".
"No,non sono una profuga superstite di un naufragio...lo vuole capire ? Sto
perdendo sangue ma.....non sono partita dalla Libia....sto arrivando sulla
spiaggia della Plaia,si....ove morirono annegati tutti quei poveracci di
clandestini....a due passi dalla riva".
"Non potete far niente ? Perché ?....effettuate solo salvataggi di "umani"
e direttamente a domicilio ?....ed io cosa faccio ? Chi chiamo ?....la
Guardia Costiera ?....ma io mi sento male....vabbè...,grazie lo stesso e
buon lavoro".
"Dio Nettuno,come mi sento male......,Guardia Costiera ? Mi scusi...sono un
Caretta caretta ferita gravemente,ho bisogno di soccorso....dove mi trovo ?
In questo momento ho poggiato le pinne sul bagnasciuga della Plaia....cerco
di arrivare all'asciutto per potermi riposare".
"Si,ho messo le pinne sulla sabbia.....ah...non è più vostra competenza
perché già ho toccato terra ?......e che faccio ?.....si,aspetto un minuto
che si informi...devo chiamare la Capitaneria di Porto ?.....vabbè,grazie
lo stesso".
"Dio Nettuno,mi sento peggio ancora...quanto sangue perdo.....proviamo con
questi,va......Capitaneria di Porto ? Sono una Caretta caretta e mi trovo a
poca distanza da voi....,sono ferita e perdo sangue....mi date aiuto ? Dove
sono ? Alla Plaia,spiaggia libera 3....si...,mi sono trascinata una decina
di metri sulla sabbia.....meglio chiamare la Polizia Locale ? Cosa è  ?
Ah....la municipale....sono sicuramente più vicini ?...ma io sto sempre
peggio....,mi muovo con gravissima difficoltà...le mie chiamate telepatiche
divengono difficili".
"Dio Nettuno,c'è un umano....,anzi ne vedo tanti....,sempre piú attorno a
me. Vedo che hanno un aggeggio in mano,uno lo ho ingoiato una volta...si
chiama telefonino e serve a comunicare tra loro....me lo ha spiegato un
delfino mentre nuotava attorno a me".
"C'è un gran vociare ora,tanti umani.....capisco che si danno da
fare,vogliono aiutarmi.....un bimbo mi parla,pure a gesti.....".
"È tardi,c'è tanto caldo,la sabbia scotta....io sto tanto,tanto male....mi
hanno pure fotografato...forse c'è un video su YouTube...sono debole....il
bimbo si avvicina e mi dice di non preoccuparmi....hanno avvisato
tutti....".
"il mio sangue è freddo di natura ma ora mi sembra bollente...forse non ne
ho piú...,non riesco a muovermi ma capisco ancora tutto.....gli umani sono
in continuo movimento...guardano lontano,come aspettassero qualcuno".
Un uomo mi accarezza pure la zampa...mi sussurra qualcosa....lo
comprendo.....hanno chiamato tutti.. Polizia,Carabinieri,Guardia di
Finanza,il sindaco Bianco,il governatore Crocetta,forse Renzi e pure
Napolitano...se non di persona con il pensiero....così mi dice quel signore
accarezzandomi".
Manca il Centro Recupero Fauna Selvatica di Catania....quelli non risponde
proprio".
"Troppo tempo.....sto per morire....lo sento....quì....,a Catania....città
d'Europa e faro di civiltà.....non male....".
"Me ne vado....mi addormento per sempre sulla sabbia....somiglia a quella
del mio primo giorno di vita....vado a solcare altre onde,in altro mare....:
Dio Nettuno...almeno tu rispondimi....".
                                                                                  22.09.14

-------------------------------------

Ebola 3.000....??....

...cosa vuol significare ?
Soltanto che quanti non associno immediatamente la cifra al nome del terribile virus si sono "distratti" dalla notizia.
Oppure che la notizia passata sui media non ha avuto sufficiente risalto.
Fatto sta che giorni fa il Premio Nobel per la Pace Obama ha annunziato al mondo la ferma intenzione sua personale di lottare il dilagare dell'Ebola in ogni modo.
Gli Usa invieranno nei tanti paesi africani "a rischio" ospedali,medicine e......soldati !!
Si,proprio "soldati"....militari,gente armata (benissimo) e pronta al combattimento.
Ripeto per quanti non fossero a conoscenza : BombObama manda 3.000 soldati in Africa centrale per "combattere"  l'Ebola.
Pure io,malpensante nato (oh,non "della Nato") verso gli americani,ho avuto difficoltà ad "interpretare" l'annuncio.
Soldati per fermare l'epidemia ? Perché ?
E che tipo di soldati ? La Delta Force ? I Seals ? No,credo i Seals siano meno di 3.000 e forse servono per il Califfo.
La Delta Force  mi lascia perplesso....è di "intervento rapido" e non staziona mai a lungo sul territorio.
Marines...saranno marines,numerosi e possono stare a lungo ovunque.
Qui in Sicilia li abbiamo dal luglio 1943 e,in mancanza d'altro,combattono l'immondizia che appesta l'Isola.
Dubbio atroce : ma sono pochi per poter presidiare il perimetro del focolaio.
Tutto il continente africano é a rischio,la fascia centrale per prima ma pure il resto.
Quindi no,non presidieranno i confini.
Sorveglieranno gli ospedali da campo made in Usa e l'eventuale personale impiegato ?
Possibile ma avrebbero richiesto l'intervento dell'Onu,si sa che i militari yankees sul terreno significano guai per tutti,pure per se stessi.
Allora ? Una volta vidi un film,Cassandra Crossing,in cui un treno ostaggio di terroristi (non dell'Isis) viaggiava verso la catastrofe con a bordo provette di un terribile virus frutto della "sapienza" occidentale.
L'eroina di allora (Sofia Loren se non ricordo male) risolse tutto all'ultimo secondo ma....gli americani c'erano (come sempre).
Vuoi vedere che (giuro,non sono "complottista" per partito preso)  è vera la storiella decennale che Ebola sia "creatura" sperimentale a stelle e strisce sfuggita al controllo degli "scienziati" ?
E che ora,per isolare davvero i focolai ed evitare contagi in paesi e continenti  "diversi", servano le "maniere forti" ?
Non oso andar oltre,stavolta non ho alcun altro elemento da poter aggiungere con un minimo di attendibilità.
Saranno gli amici che vorranno leggere a trarre conclusioni tutte personali.
Ripropongo soltanto l'interrogativo iniziale : che c'entrano 3.000 soldati americani con Ebola ?

                                                                               18.09.14


---------------------------------------------


Magdi Allam, "Califfo alla casareccia"


Partiam,partiamo....passate avanti voi...
Continua il martellamento di Magdi Allam  su il Giornale e in Tv per l'indizione della "nuova" Crociata contro l'Islam.
Non "solo" contro l'Isis di Al Baghdadi ma proprio "contro" tutto il mondo musulmano.
Tutti "terroristi" di fatto o potenziali dato che,sempre secondo lui,il Corano "obbliga" i fedeli a "conquistare" tutte le terre conosciute.
Con le buone o le cattive,meglio se con le cattivissime come storia insegna.
Certo,una storia dalla s minuscola quella di Allam....che,sorvolando allegramente sulla "evangelizzazione" obbligatoria della Chiesa cattolica o protestante in Europa ed in tutto il globo,non mette certo in conto le decine di milioni di vittime tra pagani,nativi americani,indios e pure aborigeni australiani....con ampia partecipazione di musulmani e di tutte le religioni rappresentate.
Sempre il Magdi dimentica le guerre fratricide tra cristiani dai Catari agli Ugonotti,dagli Ortodossi ai Maroniti.
Vecchie storie ? Non direi proprio....
Nei due conflitti mondiali gli eserciti si battevano al grido di "Dio con Noi",ed erano sempre cappellani militari e sacerdoti cristiani ad incoraggiarli per la "giusta guerra".
E popolazioni cristiane si sono affrontate e massacrate tra loro dalla Jugoslavia di ieri all'Ucraina di oggi.
Oddio,in Bosnia partecipava l'eterno nemico...."il musulman cattivo" per cui qualche massacro alla Srebrenica era più che giustificato.
Tornando quindi ad Allam si può pertanto notare come sfrutti benissimo l'attuale clima di terrorismo mediatico scatenato dalle crudeltà commesse dall'Isis.
Non so se sia o meno in buona fede,fatti suoi....e neppure se sia colpito dalla "sindrome del rinnegato".
Quella che portava i Giannizzeri turchi,tutti cristiani rapiti,ad essere i piú crudeli difensori del mondo musulmano.
Quel che mi interessa,e potrebbe interessare a chi leggesse queste righe, è la faziosissima inutilità di una posizione parolaia così brutale.
Propugnare la "guerra santa" contro Maometto ed i suoi seguaci "urbi et orbi" non credo proprio possa servire a qualcosa tranne che a provocare pure la reazione contraria e sempre piú estremizzata di coloro che,europei non islamici e neppure stupidi,non siamo disponibili a questo tipo di "crociate".
Se poi Magdi Allam vorrà passare dalle parole ai fatti,assieme ai suoi tanti seguaci ,parta pure per l'Irak al seguito di BombObama...nuovo difensore della cristianità.
Magari troverà il conforto di Papa Francesco e l'aiuto di Matteo Renzi.
Se non vorrà partire e vorrà continuare la "crociata mediatica" faccia pure......si potrà insignire del titolo di "Califfo alla casareccia".

                                                                                      15.09.14

----------------------------------

pubblicata  16.09.14




Pistorius : la legge è uguale per tutti,pure in Sud Africa


"Uccise la fidanzata,ma per errore (??!!)",così una "stimatissima" giudice sudafricana ha deciso di rubricare il clamoroso assassinio di Reeva Steenkamp ad opera di Oscar Pistorius.
La prima,miss Sud Africa di notevole bellezza,era la fidanzata del campione "bionico" Pistorius.
Stranissima coppia,non solo per ovvi motivi "fisici" ma,sembra,pure per quelli caratteriali che,peraltro,non credo possano interessare.
Fatto sta che la notte di San Valentino (ricorrenza non casuale) il famoso Pistorius sparò 4 colpi di pistola attraverso la porta chiusa del bagno e la bellissima Reeva ci restò secca.
Testimonianze dirette parlarono di una lite furiosa tra i due e di urla di donna in pericolo.
Lui,l'uomo senza gambe ma con la mano armata, dichiarò di aver corso (??)  verso il bagno chiuso perché convinto che vi si trovasse un ladro e di aver sparato per proteggere la fidanzata.
Eh...,la giudice "stimatissima" gli ha dato ragione : essendo "sensibile causa la condizione fisica",Pistorius ha avuto una reazione "negligente" alla fantomatica minaccia di un ladro e pure nella successiva gestione del tragico evento.
Ah....le grida non erano della povera Reeva che vedeva la sua vita in pericolo ma dello stesso Pistorius che si era reso conto "dell'errore".
A parte il fatto che dovrebbero essere distinguibili le urla di un uomo da quelle di una donna,i testimoni parlarono di spari "successivi" alle grida,non viceversa.
Tant'è.....già "l'uomo bionico" è stato di fatto assolto dall'accusa piú grave della premeditazione : nessuna lite per gelosia,nessuna volontà omicida....,tutt'altro.
Pistorius non è che inseguì Reeva in preda all'ira e pazzo di gelosia per ammazzarla....nooo....,lui braccava (senza averlo visto) il malvivente che voleva far male alla sua adorata fidanzata e che faceva "rumore" dietro la porta della toeletta (ma che...,era entrato in casa e poi gli era venuto di andare in bagno ??).
Tutto il resto fu conseguenziale : dai 4 spari mortali alle grida per "l'errore" scoperto ed a tutti i comportamenti successivi.
Storia (storiella) già andata in scena parecchi anni fa negli Usa quando il famoso O.J. Simpson massacrò la compagna e la fece franca....per la giustizia "terrena".
Ascolto,quasi in diretta,la sentenza : omicidio colposo e pena da quantificare.
(In)giustizia é fatta : la legge é uguale per tutti....pure in Sud Africa.

                                                                          13.09.14


----------------------------------------------------------------

Toglietemi tutto,pure la Ferrari 

"La Ferrari è oramai americana". Così parlò Luca Cordero di Montezemolo in risposta alla sciabolata di Marchionne : "nessuno è indispensabile".
E,con la tecnica del Califfo,il killer seriale canado-svizzero decapitò il manager di Maranello.
Oddio,il fascinoso Luca,già tradito da Italo (treno,non equivochiamo) non poteva immaginare di perdere repentinamente la "rossa" nazionale.
Però 10 anni di insuccessi ed il fallimento attuale non potevano restare impuniti.
Almeno agli occhi della Chrysler,la cui proprietà effettiva sa tanto di "mistero finanziario". Obama,che ci ha messo i dollari pubblici all'inizio,ha di fatto portato la Fiat in orbita yankee. Mica gli attuali proprietari sono degli Agnelli doc.
Anzi,per precisione,la ha proprio smantellata in Italia. Come vendite e tecnologia. Cosa restava da "esportare" a Detroit  ? La Ferrari....,con ottimo fatturato di vendita ma pessime prestazioni di gare.
Così,visto che gli affari vivono solo per la gloria passata,è arrivato Marchionne.
Per portare a casa,negli Usa,pure il Cavallino Rampante.
Perde la testa (della fabbrica) l'algido Montezemolo....perde l'Italia il marchio piú prestigioso nel mondo (con la Nutella) del fu "made in Italy".
Io,misero mortale cresciuto con l'una (la Nutella) e senza l'altra (la rossa),disperato ma consapevole del nostro stato di miserabili lancio il mio grido di dolore mediatico :
"toglietemi tutto....pure la Ferrari".


                                                                08.09.14

--------------------------------------------



La Marina Militare ricorda tutti i Caduti....
il 9 settembre e l'affondamento della corazzata Roma

Sempre rispetto per i Caduti,ci mancherebbe. Ma si poteva trovare un episodio "più onorevole" per celebrare "tutti". La corazzata Roma andava ad arrendersi vergognosamente agli inglesi a Malta. Senza aver sparato un sol colpo dei suoi poderosi e modernissimi cannoni in difesa della Sicilia invasa dagli alleati. Come del resto fecero la flotta intera e pure i cannoni delle imponenti piazzeforti di Pantelleria,Lampedusa ed Augusta affidate,guarda caso, ad ammiragli. Tutto mentre soldati italiani combattevano e morivano facendo il proprio dovere. La Marina Italiana,nata sul tradimento di quella del Regno delle Due Sicilie,ha poco da gloriarsi per il comportamento degli ammiragli di Supermarina. Molto per quello di tanti altri marinai inviati al macello consapevole.

                                                                                      06.09.14


-----------------------------------------------


Peres in Vaticano : tocchiamo ferro !

Eh,si ! La vedo brutta nuovamente per Gaza dopo questa ultima "incursione" dell' israeliano Peres in Vaticano.
"Ci vuole un nuovo Onu" per risolvere il problema  della creazione di uno Stato Palestinese (che Peres non ha mai permesso si realizzasse),ha dichiarato lo stesso ex capo di stato.
Certo,visto che l'Onu non riconosce l'occupazione  militare ebraica dei Territori e di Gerusalemme,é il minimo che un politico israeliano possa far finta di proporre.
A chi ? Ma chi meglio di Papa Francesco può titolarsi questa "incombenza virtuale" ?
Certamente sensibile alle varie comunità ebraiche (la prima quella italiana,vedi caso Priebke), ben disposto verso Israele,amico degli Stati Uniti,degli UEisti e di BombObama non ha sempre promosso "incontri" di preghiera,pace e persino di calcio "solo" con alcune delle parti in causa ?
Quelle "occidentali",tutte.
Le "altre" no,mai.
Al massimo a pregare ha invitato Abu Mazen che tutti sanno non contar niente nella vicenda disgraziata di Gaza.
Così negli appelli continui e propagandati perché cessino "le ostilità" nel mondo 
si rivolge "urbi et orbi" facendo intuire chi siano le vittime della violenza e delinea la paternità dei persecutori.
Che,"terroristi" o meno siano davvero,di sicuro rappresentano soltanto una delle fazioni coinvolte.
Mai,fino ad oggi,ho visto o sentito questo Papa (ma pure gli altri) indicare chiaramente Israele come "stato canaglia" per le centinaia di di migliaia di Palestinesi,donne e bambini in testa,uccisi,arrestati ed allontanati con la forza dalle loro case per poter creare la "nuova" Israele.
Mai e poi mai gli ê sfuggito un minimo "rimprovero" per uno che,da Nobel per la Pace,ordina bombardamenti ad ogni piè sospinto,manda droni assassini e squadre speciali in mezzo mondo ed ha responsabilità diretta nel rovesciamento di stati sovrani con relativo omicidio dei vari Gheddafi.
Non la faccio lunga,non finiremmo mai.
Faccio presente solo una considerazione,magari per quanti possano ritenere le mie parole eccessive,faziose od altro :
Papa Francesco ha già pregato con Peres ed Abu Mazen...risultato : tremila vittime innocenti a Gaza (e 5 in Israele).
Non ripeta l'esperimento perché,evidentemente,porta male.

                                                                             04.09.14


----------------------------------------


 Baobab mi ha ispirato...

Beh,le cose sono abituato a scriverle così,quando mi viene spontaneo. Sentito poco fa l'accorato consenso di Francesco Graziani ( a Baobab) alla tesi che i "terroristi" dell'Isis siano di fatto "nazisti" che perpetuano una shoah in miniatura ho colto un aspetto del "nostro".
Quant'è gentile con i suoi ospiti (sempre gli stessi,della congrega) : guanti di velluto,piena condivisione di quanto affermano,verità assolute recepite ed imposte agli ascoltatori. Con,sempre educatamente,effluvi di ringraziamento ed "arrivederci". Mai una critica agli intervenuti ed a ciò che affermano. Peraltro sempre cliché comuni alla partitocrazia ed alla storiografia imperante. Nonché all'UEismo di Bruxelles,a BombObama ( non manca mai la portavoce da New York) e,specialmente, al prediletto Renzi.
Ammirato dalla continua prestazione in radio lo propongo per il conferimento della "medaglia mediatica al valor conformista". A mio modesto parere,nessuno meglio di lui.

Ovviamente questa é una mia opinione personale che non implica condivisione da parte di chi volesse riprenderla e pubblicarla.

                                                                                      03.09.14


-------------------------------------------------

 le "Cassandre" avevamo ragione

Ucraina,poco fa...,Siria oggi ed ieri,Irak oggi,ieri e da Bush padre.
Libia : da Sarkozy a BombObama, via Berlusconi,un video mostra gli integralisti islamici nuotare nella piscina dell'ambasciata (abbandonata di corsa) Usa a Tripoli.
Afghanistan dal primo giorno dopo l'11 settembre...Somalia ancor prima...
Algeria,Tunisia,Egitto e "primavere arabe".
Gaza e Palestina in coda.
L'elenco degli eventi accaduti,trattati ed ipotizzati è lunghissimo e potrebbe andare a ritroso senza fine.
Tutto guardato ed esaminato con un'ottica "diversa",non conformista e decisamente "scomoda" in questo 70ennio che va dal 1945 ad oggi.
Non solo da me (che però mi riconosco il vanto di averlo detto e scritto mettendoci sempre faccia e nome) quanto da quel poco di stampa e tanto di libera informazione su internet che,nel tempo,hanno avuto il coraggio di riprendere e pubblicare (senza censura) gli interventi delle "Cassandre" scomode.
Quelle,tante ma non "di grido",che ammonivamo sui rischi di "tutte" le operazioni di guerra sopracitate (sempre per restare a quelle di attualità) nella consapevolezza che,vivendo in Occidente e sotto un regime mediaticamente manipolatore,quanto dicevamo,scrivevamo e (a volte) facevamo  sarebbe stato o censurato oppure ferocemente condannato perché in contrasto con l'operato delle "democrazie  occidentali".
Personalmente mi sono visto affibbiare di tutto : "nazista,fascista,razzista,antisemita,terrorista,islamico,difensore di dittature e dittatori sanguinari..."e tante altre cose per finire con " testa di ca...".
Tutte offese (ed a volte minacce) che non mi hanno mai toccato piú di tanto ma che si sono pure riversate sulle testate di informazione libera,ree di ospitare "opinioni" alternative (condivise o meno che fossero dalla direzione).
Stessa cosa,sicuramente in maggior misura, per altre "Cassandre" colpite da vere e proprie persecuzioni.
Tornando alla sostanza di quanto spero di comunicare : come Troia cadde (a tradimento) malgrado gli avvisi e profezie della Profetessa così oggi abbiamo la realizzazione di quanto segnalato per tempo.
Le "primavere arabe" hanno portato,con il pieno appoggio degli occidentali :
la dittatura militare (toh..e Mubarak ?) in Egitto con migliaia di morti per le strade ed una situazione che esploderà nuovamente  ;
la frammentazione della Libia in Califfati e territori tribali incontrollati ed incontrollabili,con in più centinaia di migliaia di profughi esterni che si riverseranno in Italia ;
la creazione del Califfato dell'Irak e del Levante,sogno di Bin Laden e dei suoi eredi piú o meno legittimi ;
la mai cessata guerra in Afghanistan ove i tale







































---------------------------------------


 indaga la Digos sui "lupetti" renziani ? 

Si sa che in Italia tutto è pubblico quando è segreto,però ancora nulla è trapelato su eventuali indagini condotte dalla Digos (la polizia politica di antica memoria) sulle migliaia di "lupetti" che hanno accolto Matteo Renzi a San Rossore (Pisa) al grido di "Matteo,sei uno di noi". 
Ovvero un "lupetto",sia pure parzialmente svezzato da lupacchiotti di antico pelo : nonno Giorgio,re del branco,e zio Silvio (balio prediletto delle lupacchiotte).
Non abbiamo immagini dell'adunata (ma la Digos le avrà di certo) però gli "scout" (così si chiamano,all'americana) sicuramente saranno stati in divisa.
E,riconoscendo nel Putto fiorentino il loro "leader" di razza,lo hanno acclamato persino "alzando le braccia".
Se aggiungiamo che,come da fonti stampa,lo stesso è pure sfilato a bordo di un'auto elettrica (scoperta) avendo a fianco la moglie Agnese e la Presidentessa Boldrini,tra ali entusiasticamente plaudenti di "figli della lupa" (inutile tentare di negare le maternità,i lupetti solo figli di lupa possono essere),abbiamo un quadro abbastanza preoccupante.
Eh...,ricorda ai lettori (più o meno anziani) qualcosa o qualcuno ?
Addirittura era presente,a visionare le truppe scoutiste,la Ministro della Difesa Pinotti...!
Essendo quella italica la più bella costituzione del mondo e rigorosamente "anti....(meglio non completare)", sicuramente gli 007 in borghese staranno già verificando se esistano "pericoli per l'ordinamento repubblicano" ed estremi di  "ricostituzione del disciolto Partito Fasc...".
Vero che il Putto è già al governo e vuole "vincere" ma è pur altrettanto assodato che,nelle aule parlamentari,è più volte risuonata l'accusa di essere il "nuovo dittatore".
E pure sul blog pentastellato di Grillo si strilla alla "morte della democrazia".
Oggi Renzi avrà già ricevuto la Carta del Coraggio,gli scout sono stati definiti dalla Boldrini "la migliore gioventù".
Cardinal Bagnasco avrà portato la benedizione papale e la copertura della Chiesa.
Sfacciata manifestazione del "culto della personalità" ?
"Libro (ebook) e moschetto (pen driver)" in salsa "2000.zero" ?
Indaga la Digos su tutto questo ?
Qualche Procura veglia su di noi ?
                                                                                            10.08.14


--------------------------------------------------------------


pubblicato La Sicilia  11.08.14


Volontarie a senso unico

Greta Ramelli e Vanessa Marzullo sono "disperse in Siria",precisamente rapite ad Aleppo una settimana fa.
Rotto il silenzio imposto dal governo alla famiglia,la notizia è trapelata con fragore.
Preoccupazione,appelli e marce con le torce si diffondono in Italia per invocarne la immediata liberazione.
Giustissimo,le ragazze fondatrici di Progetto Horryaty (per aiutare la Siria) sembra proprio abbiano svolto la propria opera nei campi profughi posti in territorio "liberato", ad Aleppo.
Fin qui la "cronaca" corrente.
Però una ulteriore considerazione va pure fatta,anche se non piacerà a molti : le due ragazze sono andate a soccorrere i bambini "vittime del regime di Assad",viste le loro precedenti dichiarazioni a sostegno dei "ribelli"e la presenza in territorio fortemente presidiato dall'Isis (il famoso Califfato sognato da Al Qaeda).
Non sono "crocerossine" che salvano "tutti",sono totalmente schierate anche se con finalità "umanitarie".
Come spesso accade in Siria (ed anche altrove),il fronte dei "patrioti" è molto variegato e,dopo,succedono di questi fatti.
Che i "patrioti" siano poco raccomandabili    pure per chi li appoggia e cura ?
Dopo l'analogo caso del sacerdote anti-Assad,Paolo dell'Oglio,il sequestro non promette bene.
Ovviamente mi auguro (come tutti) che le ragazze tornino a casa incolumi,magari dietro pagamento del solito "riscatto" di stato.

                                                                                          08.08.14

--------------------------------------------------------


 "lo strangolamento della pulizia etnica"

Le truppe israeliane hanno lasciato Gaza....
non certamente per paura dell'Onu o per le pressioni di Obama o perché lo ha chiesto Renzi a nome dell'UEismo.
Se ne sono andate dopo aver distrutto mezza Gaza,il 75% della già disperata capacità economica della popolazione ed i famigerati "tunnel".
I soldati si portano dietro il trofeo più ambito : migliaia di morti e feriti,quasi tutti civili inermi. Donne e bambini compresi.
Quello era il vero obiettivo,nascosto dagli "esperti" occidentali e dai media UEisti che ben lo conoscono : distruggere Gaza economicamente e terrorizzare la popolazione. Così da allontanarla da Hamas e disporla alla lenta agonia dello "strangolamento della pulizia etnica".

                                                                                                                    06.08.14

-------------------------------


in galera ? Soddisfatto o rimborsato

....8 euro al giorno se hai vissuto in "sovraffollamento" ovvero in "condizioni inumane" ed in violazione dei "diritti dell'uomo". 
Un soggiorno nella Catena (non sorridiamo,prego) di Stato "Carceri Hotel",indipendentemente dalla durata,verrà premiato con l'abbuono di un giorno ogni 10 trascorsi in celle "sovraffollate". 
Sarà assolutamente vietato l'ingresso (evidentemente per non porli in imbarazzanti situazioni di "inumanità") ai potenziali "clienti" per cui non sia previsto una permanenza nelle celle di almeno 3 anni ed un giorno.
Queste ed altre "amenità" del genere sono,da ieri,legge con buona pace dei leghisti e di quei cittadini che "non comprendono".
Già,i cittadini (in grandissima parte) non capiscono proprio....perché non "sanno" quello che legifera realmente il parlamento sotto dettatura di NapolRenzi e soci (Berlusconi).
Tutte "riforme" sono....,indispensabili per progredire e migliorare...."adeguandoci all'Europa",questa la litania.
Radio,televisioni e quotidiani del regime partitocratico hanno ripreso le "esternazioni" di Napolitano sulla situazione carceraria e preparato il terreno per queste misure adottate da Renzi.
Carceri italiane sovraffollate e "disumane" per fatiscenza,infrastrutture ed organizzazione ? 
VERISSIMO  !! Chi potrebbe negarlo ?
Misure "benemerite" quindi ?
Quando mai...apriamo gli occhi !
NON si costruiscono nuove carceri che siano,sul modello svedese o tedesco,belle,spaziose e rispettose della dignità umana.
Si "rimborsano" in moneta i "clienti" che già hanno soggiornato con 8 euro di diaria per i "patimenti" subiti e,incredibile ma non tanto,si "scontano" giorni di pena a quelli che continueranno il loro periodo di (involontaria) permanenza nelle sovraffollate celle di "Carceri Hotel". 
Così,evidentemente non prevedendo alcuna miglioria per le strutture della holding di Stato,si eviterà il probabile afflusso di nuovi "clienti".
Solo a delinquenti selezionati dunque l'accesso alle Carceri Hotel sarà consentito,meglio se criminali di comprovato spessore.
Tutti gli altri (la grande maggioranza) restino a casa....magari ai "domiciliari" con libera circolazione per strada.

                                                                                                        04.08.14


--------------------------------------


PozappingTiranauno : 
vota per la partitocrazia



Non è bello ripetersi ma se i comportamenti persistono cosa fare ?
Lasciar correre e sorvolare sul "pluralismo" di RadioTiranauno e sul concetto di "servizio pubblico" ?
Non ci riesco,confesso. E credo che pure altri,leggendo dalla libera rete queste riflessioni,provino piú o meno le stesse mie sensazioni. 
Ricapitoliamo : Zapping Radiouno giorno 30 scorso..., un ascoltatore dichiara di aver provato,alla ultima tornata elettorale,la tentazione di non recarsi alle urne,poi vinta nel nome di  Renzi. 
Ruggero Po,conduttore di indubbia capacità ed altrettanta fedeltà alla "necessità di partecipazione",lo invita accoratamente ad "andare sempre a votare",comunque e per chiunque (secondo me sottintendendo per il graditissimo Renzi). 
Coerente con se stesso,occorre riconoscerlo,il dott. Po. 
Ha sostenuto simpre la necessità di votare,senza il minimo tentennamento.
Anzi,in qualche raro intervento di ascoltatori astensionisti è stato quasi brutale e critico.
Evidentemente quelli sfuggiti ai filtraggi preventivi adoperati precedentemente a RadioTirananchio perché non è che se ne sentano tante di persone che non vanno a votare. 
Tra gli "ospiti" che il dott. Po chiama a commentare i fatti politici,economici e sociali italiani ed europei non ne ho mai sentiti di fautori della "astensione". 
Tutti schierati per questo o quel partito e personaggio (Renzi,di questi tempi) ma sempre di parte.
Stessa storia ora a PozappingTiranauno,ultima trasmissione condotta dal nostro in prima serata.
E qui,amplio la confessione,cresce la mia insofferenza personale per il trattamento riservato a quanti,come me,non votano e non intendono minimamente andare a votare. 
Nessuno spazio,nessuna chiamata di qualche "ospite" per commentare qualsivoglia argomento,dura reprimenda se,può capitare data l'assenza dichiarata di filtraggio preventivo,qualcuno minimamente tratti di astensionismo.
Ignorare è la parola d'ordine,è evidente.
Far finta che il 57% di europei che NON ha votato non esista.
Continuare ad imbrogliare chi ascolta con la favola di un Renzi votato dal 42% di italiani  o di una Serracchiani,un Crocetta od un Marino rappresentanti del popolo sovrano...che li ha in maggioranza ignorati.
Libertà di opinione ? Sicuramente la sua,quella del dott. Po che decide sia "indicativo" andare a votare e che in studio non chiama mai un ospite astensionista.
Pluralismo ? Certamente no,chi non vota rappresenta in Italia spesso oltre la metà dell'elettorato attivo. 
È democrazia non rispettarlo, pur in qualsivoglia modo ?
Servizio pubblico ? Si,a favore di Renzi sicuramente e,per quota,pure degli altri partiti (grillini compresi).
Non certamente per quella metà di cittadini che oramai non ci sentiamo piú rappresentati da nulla e nessuno.
Di cosa ci lamentiamo dato che non votiamo ? Di quello che più ci aggrada,come e quando vogliamo,non dobbiamo render conto alla partitocrazia imperante delle nostre azioni ed opinioni.
PozappingTiranauno si,deve render conto pure agli astensionisti di quel che trasmette e di come lo fa.
Dimenticano la Rai ed il conduttore che il "canone" è un obbligo pure per noi che non votiamo ?
Si,fanno finta di dimenticare....lo ricordo io  tramite la rete.
Cittadini d'Italia,volenti o nolenti,siamo pure noi.

                                                                                                         31.07.14

------------------------------




Campioni del mondo in "maturi" di stato

Chi l'avrebbe mai detto,in periodo di crisi profonda ? 
Siamo primi assoluti,in tutto il globo,per "maturità" dei nostri studenti : 99,2% per quella classica,99,7 per la media !
Dopo il disastro pallonaro in Brasile ci siamo subito presi una rivincita.
Non sappiamo piú giocare al calcio ma i nostri virgulti sono proprio pozzi di scienza universale.
Forse la Merkel e la sua Deutschland può arrivare a queste percentuali ?
Vogliamo mettere la conoscenza scolastica di un crucco (magari multietnico) tedesco con quella del più scadente diplomato a Roccacannuccia ?
Confrontiamo quella che può avere una studentessa della Costa Rica oppure della Corea,della Nigeria,Togo od Iran a fronte della preparazione certificata di una qualunque nostra fanciulla di Vattelapesca  ?
Tutte e tutti "maturi",l'albero della cultura ha dato i suoi frutti estivi ed è rimasto spoglio fino all'anno scolastico prossimo.
Oddio,si intravede lassù in alto quel 0,3/0,8 che resta pervicacemente attaccato al ramo della "conoscenza" come immaturo.
Ma,in fin dei conti,siamo in Italia e non in Paradiso : la perfezione assoluta non è di questa Terra.

                                                                            30.07.14

------------------------------------


fuggire via mare da Gaza


Giorni fa,su La Sicilia,Tony Zermo (giornalista che considero unico per capacità di sintesi degli argomenti proposti al lettore) si chiedeva : 
"perché i palestinesi non fuggono per mare" (sottinteso,da Gaza) ? 
Semplice,ma Zermo lo sa benissimo : perché gli israeliani "bloccano" pure questa "via di fuga" così ferreamente dall'essere estremamente feroci. 
Come dimostrato dalle cannonate sparate sui 4 bambini palestinesi che giocavano a palla sulla spiaggia. 
Assassinati senza pagar dazio (come al solito), non  perchè scambiati per miliziani di Hamas ma affinché "piccoli terroristi non crescano". 
Questo avviene troppo spesso a Gaza ed in Cisgiordania ove bimbi innocenti perdono la vita in quanto "effetti collaterali" della difesa di Israele. 
Zermo sa altrettanto bene che è sempre stato così dalla artificiale creazione di Israele in poi. 
Una Palestina multi religiosa che,tutto sommato,vedeva convivere in pace ebrei,cristiani e musulmani veniva, il 14 maggio del 1948 ,scaraventata nell'abisso della guerra con l'indipendenza del neonato Stato di Israele. 
Creatura aliena ,frutto delle manipolazioni politico-economiche degli Usa e Gran Bretagna. 
Vero che il nuovo stato venne subito attaccato da quelli arabi confinanti ma cosa ci si poteva aspettare,allora come ora,che facessero salti di gioia nel cedere territori e sovranità ai confratelli semiti ?
Cosa fecero i vari Ben Gurion,Golda Meir,Rabin,Dayan,Sharon e soci (alcuni ex terroristi certificati dagli inglesi) di diverso  dal "buon" Bibi Netanyahu ? Niente...,nessun rispetto per le risoluzioni dell'Onu,nessun si alla creazione dello Stato Palestinese,niente Gerusalemme "città aperta" e via di seguito. 
Con l'aggiunta della annessione di fatto sempre di Gerusalemme,di vasti territori della Palestina araba,della costruzione di mura ciclopiche,supercarceri e colonie ebraiche ove possibile e pure dove non dovrebbero starci. 
Si,verissimo,vivono in costante stato d'allarme gli israeliani. Sono pur vittime di terrorismo sanguinoso. 
Ma hanno l'esercito piú organizzato del mondo,i servizi segreti piú efficienti,persino le atomiche che nessuno (specie l'Onu) ricerca. 
Quando Israele agisce o reagisce,sono migliaia di morti e feriti. Nessuno la ferma e neppure è in condizione di fermarla.
Fa (quasi tutto) quel che vuole,come e quando ritiene piú opportuno con il consenso,assolutamente maggioritario,del proprio popolo.
Temono,gli israeliani,solo due cose : la guerriglia urbana,casa per casa,ed i kamikaze.
Hamas non si arrende ? Ci penseranno droni e bombe,oppure sicari in trasferta. Qualcuno difende davvero,sul campo,i Palestinesi  ? Chi voglia farlo è impotente davanti alle armi israeliane ed alla copertura politica degli Usa.
Mai il "buon" Bibi permetterà la nascita di uno Stato Palestinese e neppure chi guiderà Israele nel futuro lo farà,lo sappiamo tutti. 
Piuttosto Israele cercherà di annettere quanto piú territori possibile,espellendone gli attuali abitanti. Ecco perchè Zermo,che ha sempre avuto a cuore la sorte dei Palestinesi,intelligentemente propone loro di fuggire via mare...per salvarli dalla "pulizia etnica". 
Un dato è incontrovertibile : milioni di ebrei sono giunti in Palestina da tutto il mondo e milioni di Palestinesi (secondo gli israeliani) devono pertanto andarsene.
Con le buone o le cattive....ma le "buone" a Tel Aviv non le conoscono.

                                                                          28.07.14

-----------------------------------------

 "La democrazia muore al Senato"...
..."ripassate un altro giorno".

Un grido di dolore,anzi un coro trasversale si alza dal Senato, in votazione per la sua stessa soppressione, in queste calde giornate di luglio : "la democrazia muore in quest'aula" !
Grillini,leghisti,sellini e gruppi di "resistenti" forzisti e pdieini conducono l'ultima battaglia contro le "forze dell'Asse" di Renzi e Berlusconi.
Da una parte i "riformatori epocali",il Vecchio ed il Giovane Putto sostenuti ed ispirati dal Vegliardo Re Repubblicano sono sicuri dello strapotere numerico delle proprie truppe,un poco meno della loro fedeltà.
Mandano così quotidianamente avanti il meglio delle forze d'assalto,rappresentato dalla Boschi nel Paese delle Meraviglie.
Dall'alto dello scranno il Presidente del Senato,con la sensibile imparzialità che lo contraddistingue,affila le lame della "ghigliottina".
Prestata,con diritto di riscatto,dalla Vestale della Camera dei Deputati per onorare i postulati della democrazia parlamentare pure a Palazzo Madama.
Ieri,sotto il caldo torrido di Roma,i senatori della "opposizione" hanno deciso l'impresa : "andiamo da Napolitano a protestare" !
In corteo (regolarmente non autorizzato) sono usciti dall'Aula,attraversato strade e piazze per arrancare fin davanti il Quirinale.
Secondo cronache non tanto baldanzosamente ma intonando l'inno di tutte le battaglie rivoluzionarie : la Marsigliese.
Cittadini si sono uniti al corteo ? Non sembra proprio.
Polizia in assetto antiguerriglia ? Non scherziamo,dai.
Sotto la finestra di Napolitano sono risuonati pure slogan inneggianti al Puzzone (mi astengo dal commento).
Insomma,dopo la lotta in Aula,pure la protesta di piazza (del Quirinale).
Risposta ai "rappresentanti del popolo" ?
Si,certo la Repubblica tiene in conto i cittadini comuni....figuriamoci "i senatori nominati e pure anticostituzionali".
Si è affacciato il messo del Re Repubblicano ed ha riferito : "ripassate un altro giorno" !
Siamo in Italia,così sia.

                                                                            25.07.14

-------------------------------------------


Gaza, massacro "stemperato"

Guardiamo la tv,leggiamo il giornale,ascoltiamo la radio....quale notizia rimbalza via etere per prima e risalta sulle prime pagine ?
L'aereo abbattuto in Ucraina ed i relativi 298 morti innocenti.
Da tutti i media del regime UEista addebitati a Putin per responsabilità diretta nell'appoggio ai "terroristi ucraini".
Dopo,solo dopo vediamo,leggiamo ed ascoltiamo le drammatiche "novità" da Gaza.
Una (ulteriore) invasione militare di un territorio "straniero" da parte delle truppe israeliane,con ampio supporto di bombardamenti missilistici,aerei ed uso di droni viene relegato dai media occidentali in secondo piano rispetto al singolo,gravissimo episodio che ha visto l'assassinio di tutti quei civili,con troppi bambini, da parte di qualcuno ancora non ben identificato.
Eppure,dal solo inizio delle "operazioni di terra" ebraiche, i morti a Gaza hanno superato le 600 unità,con folta rappresentanza di bimbi innocenti.
Colpiti nelle loro case,nelle scuole,negli ospedali e persino mentre giocavano in spiaggia.
Tutti obiettivi militari....secondo i comandi israeliani ed i loro portavoce americani ed UEisti.
Un popolo,quello palestinese di Gaza,la cui agonia continua a fasi alterne : circondato da mura e cavalli di Frisia,monitorato dall'interno e dall'esterno da satelliti,droni ed agenti del Mossad se sta "buono" ed accetta il ghetto in cui deve star rinchiuso se la cava con qualche assassinio di esponenti di Hamas e quello di quanti "lancino sassi", piú poche "vittime collaterali" e l'embargo  economico.
Ma se osa cercare di difendersi come può, passando dalle pietre ai "missili" che infastidiscono il quieto vivere dei vicini ebrei,mal gliene incorre.
Pioggia di fuoco dal cielo,dal mare e pure da terra a spianare tutto,gallerie sotto e persone sopra.
Ed anche grazie debbono dire i Palestinesi a Netanyahu,ad Obama ed agli UEisti che appoggiano Israele.
Se solo volesse quest'ultima farebbe piazza pulita in un attimo usando armi convenzionali e senza bisogno di qualche atomica tattica che gli ebrei possiedono alla faccia dell'Onu.
Abbiamo immagini e reportage dall'aereo abbattuto,i giornalisti sono arrivati fin lì malgrado i "terroristi" filorussi.
Da Gaza,da quanto in mio possesso,abbiamo poco e niente in proporzione alla vastità dell'evento e del territorio interessato.
I giornalisti UEisti,da buoni alleati della stella di David,riferiscono da Gerusalemme o,al massimo,da qualche ospedale palestinese (fin quando non viene bombardato).
Solo internet e la libera informazione permettono una informazione piú varia, ma non esauriente, per mancanza di soldi e mezzi.
Resta la "coincidenza" che l'abbattimento dell'aereo in Ucraina abbia dapprima "oscurato" l'invasione di Gaza da parte degli israeliani e poi la abbia "stemperata" presso la opinione pubblica mondiale ed europea in particolare.
Fatalità.....??
                                                                                              22.07.14


-------------------------------------

pubblicato il 21.07.14

le Riforme..."assolvono"

Eh....,si : le Riforme..."assolvono".
Anche quelle mediaticamente annunciate, ed ancora neppure votate in parlamento, portano con loro un grande beneficio : "mundanento de li peccati et de li  peccatorum" .
Così avrebbero scritto,in latinorum,per illustrare all'epoca ben altro tipo di Riforma.
La maiuscola è comune in quanto,secondo Renzi e sodali tutti,trattasi di "svolta epocale" e potrebbe essere che il sottoscritto non ne abbia percepito la portata,meglio andare sul sicuro.
Un Senato che si trasforma senza scomparire e che nulla costerà agli italiani.
Una pubblica amministrazione snella.efficace ed a portata di....click.
Un sistema elettorale che sicuramente,pur rispettando la tradizionale denominazione latina, sarà quanto di più vicino alla volontà popolare si sia mai visto dai tempi di Cesare ad oggi.
Una giustizia come mai si è attuata in Italia e neppure negli "Stati preunitari" : rapida,efficiente,telematica e....giusta.
Un Lavoro...per tutti,come sancisce la "Costituzione piú bella del mondo" : giovani e vecchi a braccetto,felici e contenti di non doversi piú sbranare a vicenda per sopravvivere,inneggeranno al Putto fiorentino per aver loro esteso (nel futuro,oh) il beneficio degli 80 euri e pure la riduzione delle tasse.
Le imprese "localizzeranno" nei più sperduti borghi d'Italia la produzione futura a fronte di tutte le agevolazioni che avranno ed accompagnate dal pianto di banche e banchieri costretti a dover uscire gli euromiliardi fino allora nascosti.
Riforme,Riforme ed ancora Riforme..,una volta partite le prime non ci fermerà piú.
Così volle il Padre...(spero di non essere blasfemo) ed il Figlio ha iniziato ad eseguire.
Vere o false che siano il primo debito è stato saldato : Barabba è stato assolto.
Per la grazia eterna...se ne riparlerà.

                                                                                     19.07.14

------------------------------------------


Juncker : l'Europa (non) sceglie

422 a 250 ed il popolo è servito !
Questo il voto del "democraticissimo" europarlamento UEista che ha sancito la elezione del beone lussemburghese alla carica di "Presidente della Commissione" Europea.
Chiaramente non sarebbe stato necessario alcun voto dei cosiddetti "rappresentanti del popolo" europeo.
La nomina è prerogativa dei vari governi,mai sottoposta alla approvazione dei sudditi e quella degli eurodeputati è solo una ratifica di scelte che piombano dall'alto. 
C'è forse qualcuno,in rete,in radio,tv,giornali o per la strada che possa affermare che non è vero ?
E,ancora piú grave,che sia Juncker sia i deputati che lo hanno eletto non rappresentano la maggioranza degli europei ?
Inutile far finta di nulla,come sempre fanno media,politici,burocrati e magnacci del regime partitocratico italiano e comunitario : il 60% di noi sudditi europei NON ha (abbiamo)  votato.
Juncker e soci NON rappresentano la volontà popolare e dovrebbero quantomeno dimettersi indicendo nuove elezioni.
Cambiando le regole e (sul modello dei referendum popolari) introducendo la prima di tutte : senza quorum del 50%+1 degli aventi diritto la elezione viene annullata.
Questa,secondo la mia (non solitaria) opinione sarebbe prova di vera democrazia,altroché le balle che ci propinano ogni momento !
Quanto ai cosiddetti "euroscettici",quelli che a chiacchiere tuonano contro questo schifo ma poi siedono (ben retribuiti) a Strasburgo,noi che siamo poveri (nel vero senso) nemici giurati della dittatura UEista  rivolgiamo solo un appello. : passate ai fatti,riducete Bruxelles come il (fu) Vietnam....,mobilitate (con i soldi che prendete) le piazze per gettar giù Juncker e tutti gli UEisti in servizio e di complemento !
Vedremo se potremo saldare questo fronte che si oppone alla dittatura,infida e pericolosissima dei tempi moderni : l'UEismo dei banchieri,dei burocrati e dei politici di turno.

                                                                                                       15.07.14

----------------------------------------------



 Manuale d'Europa : 
 come vivere felici....con Renzi



RadioTiranauno prosegue indefessa nella campagna di glorificazione di Matteo Renzi e della sua opera. Poteva mancare la presenza (virtuale) del Putto fiorentino nella odierna puntata di "Manuale d'Europa" ?
La trasmissione,creata per celebrare l'Europa che non c'è (quella bucolica di Bruxelles,tutta progresso,benessere,armonia e fratellanza tra i popoli del continente) discettava oggi di "innovazione tecnologica",la stessa  al centro dell'attenzione dei padroni UEisti  al potere in Europa.
Tra termini tecnici (in inglese,incomprensibili a tantissimi ascoltatori) una felice ragazza divulgava via etere il buon esito delle proprie proposte ed esperienze. 
Frutto,non solo del riconoscersi "figlia di Erasmus e (pure)  Telemaco",ma dell'essersi rivolta direttamente al nuovo "dominus" d'Europa : Matte



 
 
  Site Map