SENZA RISPOSTA




DOMANDE, OSSERVAZIONI, RICHIESTE

ED ALTRO, RIVOLTE AI MEDIA

 

a cura di Vincenzo Mannello
-------------------------------------------





10 luglio 1943,la storia riequilibrata

Arriva il 10 luglio e,con esso,l'anniversario dello Sbarco del 1943 in Sicilia degli alleati. 
Fin da bambino,avendo avuto in famiglia un lontano parente (mai conosciuto e di cui non faccio il nome non avendo consultato gli eredi) decorato con medaglia d'argento "alla memoria",mi ero reso conto che qualcuno si "era battuto" in difesa della Patria. 
Questo malgrado a scuola ed alla radio (scrivo degli anni '50-'60) si riportasse la data come quella ufficiale della "liberazione" della prima regione italiana dalla presenza militare nazifascista. Proprio così,ricordo bene "nazifascista"....,evidente falso storico dato che le truppe italiane erano pienamente legittimate,da tutte le convenzioni militari e civili,a rappresentare uno Stato Nazionale libero e sovrano. E,similmente,quelle teutoniche rappresentavano la Germania,nazista o meno che fosse.
Truppe italo-tedesche,quindi,non "nazifasciste",almeno fino la giravolta dell'8 settembre. 
Inoltre,stando alle scarne informazioni ricevute da maestri e professori,la Operazione Husky sembrava fosse stata per i liberatori una salutare passeggiata, da Gela fino a Messina, tra folle acclamanti e popolazioni in festa.
Fu così che,partendo da quel caduto "in casa",mi sorse il (precoce) sospetto che qualcosa non quadrasse ed iniziai a pormi un mare di domande. 
Chiedevo a tutti : parenti,amici dei miei familiari,conoscenti e pure qualche sacerdote.
Figlio di ufficiale dei carabinieri,a fronte dell'evasivo silenzio genitoriale (papà aveva combattuto in Grecia),interrogavo i vari militi che mi capitavano a tiro. 
Quelli che avevano vissuto l'evento,pur essendo bambino, qualcosa la raccontavano : brutta storia,una gran confusione,tantissimi si arresero senza sparare un colpo ma tanti combatterono....quanti morti !
Già appassionato di "bunker" mi allontanavo da casa per "ispezionarli",andando sempre piú lontano man mano che crescevo.
Quanti ce ne erano,nel catanese e nel siracusano...! Quando,adolescente,riuscii a visitare Gela e dintorni mi resi conto,dalla evidenza stessa delle fortificazioni,che lì si era combattuto,eccome...!
Passando gli anni,potendo acquisire testimonianze dirette ed approfondendo dal punto di vista storico la questione (per  quanto di mia capacità) mi convinsi di una cosa :  i caduti italotedeschi per la difesa della Sicilia andavano onorati e,soprattutto,rispettati.
Non ero certo il solo a pensarla così e,di sicuro,c'erano già fior di studiosi ed appassionati di ricerche storiche in cerca di "verità" più "equilibrate". 
Tenendo presente lo scorrere dei decenni,trovai sempre ospitalità su La Sicilia che riportò periodicamente le mie osservazioni e valutazioni sullo Sbarco e sul susseguente comportamento degli alti comandi,delle truppe sul campo e del valore dimostrato dai soldati italiani e germanici nel contrastare gli alleati.
Tematica riportata,con l'avvento di internet,da numerose testate telematiche indipendenti.
Così posso concludere che il mio modesto sforzo, unito a quello dei tanti ricercatori "controcorrente" che hanno trascorso anni della loro vita per acquisire dati inoppugnabili,un premio lo ha già ricevuto : nel 2014 si onorano tutti.
Alleati,italiani e tedeschi....caduti ciascuno per la Patria ed in nome di ciò che era il "proprio dovere" di soldati : giusto o sbagliato che fosse.

                                                                                                        09.07.14


-------------------------------------------


cambiano le alleanze,ma le teste restano quelle

Ci sono,sempre piú spesso,notizie che fanno riflettere su come possano mutare rapidamente gli "schieramenti" sul campo in qualunque realtà.
Su ampia scala basti esaminare quello che si è formato  per contrastare lo Stato Islamico dell'Irak e del Levante ((Isis) : caccia ed istruttori russi,truppe speciali e droni americani,pasdaran ed armamenti iraniani,dollari degli emiri, solidarietà da tutto il mondo mediaticamente "impegnato",preghiere vaticane e "preoccupazioni" israeliane.
Tutti,piú o meno appassionatamente,a difendere il "legittimo" governo di Al Maliki messo in piedi e sostenuto dal nobel per la pace,l'ineffabile Obama.
Incredibilmente capace di aver quasi permesso la realizzazione del sogno di Bin Laden : la creazione di un grande Califfato Islamico.
Però questo avvenimento è "globalizzato",se ne occupano governi,diplomazie,stati maggiori e mercanti d'armi varie.
Noi,ovvero io e gli amici che ospitano e leggono queste righe,avremo tempo di discuterne se,come intuibile,le cose prenderanno una piega ancora peggiore.
Invece,sempre nel tema di "alleanze e schieramenti",qualcosa di particolare è accaduto a Roma il 1 luglio scorso : "squadre di miliziani sionisti feriscono la gente".
Così ha titolato un articolo Irib (il sito della radio di stato iraniana in Italia) in cui sono state accusate "milizie squadriste della comunità ebraica romana" di aggressione ai danni di attivisti di sinistra,palestinesi e semplici cittadini che protestavano per la rappresaglia israeliana seguita all'assassinio dei tre giovani studenti ebrei.
Tutto con la rigorosa "complicità" delle forze dell'ordine (??) presenti ed il silenzio delle competenti autorità e dei media.
Dal tono dell'articolo si rileva come le "vittime" le avessero buscate a quattro ed un soldo,oltreché un fortissimo risentimento per la mancata mobilitazione della sinistra (estrema e meno) a difesa "dell'antifascismo militante contro il fascismo sionista".
E qui abbiamo una ulteriore conferma di come repentinamente mutino "sul campo" (nostrano) alleanze ed unità d'intenti.
Era appena ieri,ottobre 2013,quando "milizie sioniste",centri sociali,partigiani e loro eredi,giornalisti militanti e non,persino sacerdoti (poco) cristiani ed altre varie componenti, TUTTE unite, impedivano il funerale di Erich Priebke.
Con la violenza,prendendo a calci e sassate pure il carro funebre ed impedendo addirittura una civile sepoltura. 
TUTTI assieme appassionatamente : comunisti e resistenti vari,ebrei militanti e no,associazioni partigiane,stampa,radiotelevisioni pubbliche e private. Con la tutela delle istituzioni,delle forze di polizia e la benedizione del Vaticano.
In nome e per conto della lotta contro "il nazifascismo".
Di ieri,oggi e domani.
Fatti e dati incontrovertibili,chiunque può verificarli dalla cronaca di quei giorni.
Oggi la "sinistra protestataria" piange per le botte prese e chiama a raccolta le bande rosse per combattere "il fascismo sionista".
A parte il rallegrante pensiero di Marx,Lenin,Trotsky e compagnia bella che fremono nelle tombe in vista della nuova mobilitazione contro la "stirpe" di appartenenza,non posso evitare di porre a me stesso ed a chi legge un grande dilemma :  ma i "nazifascisti" di oggi,veri o presunti che siamo (mi ci infilo pure io),come dovremmo schierarci ?
Fianco a fianco con gli "squadristi sionisti",magari sotto la stella di David e la protezione di Obama ?
Per menare "i rossi",si potrebbe pure fare ma mai colpiremmo i palestinesi.....
Inoltre mi sorge il fondato sospetto che i baldi giovanotti della comunità ebraica romana non vedano l'ora di mettere le mani su qualche "nazifascista" vivo e non cadavere come Priebke.
Allora,secondo strategia rivoluzionaria,resto in attesa dei prossimi sviluppi.
Che se la vedano loro : tra "fascisti sionisti e nazisti rossi" (a secondo della provenienza delle accuse).
Cambiano le alleanze....,ma le teste restano quelle.

                                                                                                            05.07.14
------------------------------------------

 "uno sparo dal mondo"

Ecco il titolo piú appropriato per una comunicazione mediatica su quanto avviene nel mondo oggi....,appena fuori dai nostri confini o piú in là ove tramonta il sole.
Ucraina,Libia,Egitto,Siria,Israele e Gaza,Libano,Irak,Nigeria,Sudan,Somalia,
Yemen,Pakistan,Afghanistan....quelli in cui lo "sparo" trova grosso riscontro sui media mondiali,piú o meno a secondo di interessi geopolitici,economici e pure ideologici. 
Una caterva gli "spari" con silenziatore,quelli "locali" che ancora non innescano alcun interesse o considerati circoscritti a nazioni ancora "controllabili".
Ciad,Sierra Leone,Repubblica del Congo,Centrafrica nel continente nero.
Cina (con gli Uiguri musulmani),Ceylon,Filippine,India e tante altre nazioni nel mondo....,tutti paesi e regioni che non vengono in mente fin quando non ne sentiamo il nome in tv o ne abbiamo notizia dai giornali e da internet.
Già,in Europa siamo in pace grazie alla Unione Europea....,così pontificano i signori della dittatura UEista.
Peccato abbiano scatenato una guerra civile in Ucraina rovesciando con la illusione dell'euro un governo democraticamente eletto.
E non guardiamo indietro quando l'UEismo,al servizio degli Usa e della Nato, ha aggredito la Serbia, "creato" il Kosovo e partecipato attivamente a tutte le "primavere arabe" che hanno portato al bagno di sangue odierno.
E l'Onu ? Assiste,dibatte,ammonisce e....,soprattutto,tace.
Certo non è l'Occidente il solo "male del mondo",il demone della guerra alligna ovunque.Purtroppo sembra pure connaturato alla natura umana.
Ma,filosofia a parte,il Grande Satana ci mette lo zampino,dove e quando vuole.
Ed i suoi diavoletti scatenano sulla terra veri e propri Sabba infernali,mostrando nel contempo angelici volti alla Renzi.
"Uno sparo dal mondo"....nella speranza che non si tramuti, prima o poi,in un botto definitivo.

                                                                              02.07.14

--------------------------------------

 Operazione Husky 2014,la storia si ripete

Operazione Husky 2014,(ri)chiamiamola così e "liberiamo" la Sicilia grazie ai marines. La testa di ponte creata con gli "ospiti" (si fa per dire,ma la base è formalmente sotto sovranità italiana) di Sigonella funziona alla grande in provincia di Catania. I baldi "volontari" a stelle e strisce, a fronte del vuoto creato dalle istituzioni nella manutenzione del bene pubblico,intervengono oramai ovunque ci sia bisogno. Scuole,strade,boschetti ed ieri,ultima entrata,la zona archeologica cittadina vengono a turno "liberate" da quel immondezzaio e da quel degrado caratteristici del nostro (catanese) patrimonio genetico. Appena il 4 giugno scorso avevo segnalato su La Sicilia la meritoria opera dei marines americani che,a cose fatte,si ritrovavano regolarmente in posa assieme agli stessi (ir)responsabili della cosa pubblica per la foto di rito. Mi ero limitato a manifestare sconcerto per l'andazzo che,a parti invertite,non trovava certo riscontro negli Usa. Ma,mea culpa,non avevo ancora ben capito. Catania è solo la "testa di ponte" della Operazione Husky 2014 : la nuova "liberazione" è vicina,grazie agli americani ed ai loro potenti mezzi.
Gli "esploratori" della Navy si sono presentati armati solo di ramazze,rastrelli e pennelli per verificare sul campo la situazione e la capacità delle autorità nel difendere il bene comune. Vista la totale disponibilità delle stesse a "disertare" per "mancanza di mezzi" e volontà politica hanno sicuramente accertato che gli Usa possono fare molto,molto di più. Sembra siano giunte, da Crocetta a scendere fino all'ultimo dirigente dei comuni,accorati appelli per l'immediato intervento su scala regionale. Pulizia delle spiagge e costruzione solarium (siamo già in piena stagione balneare) ; manutenzione delle autostrade (??? negli Usa non sarebbero neppure considerate sentieri) A18,A19 e 21,completamento della Sr-Gela e posa tramite genieri di corsie supplementari per la Catania-Ragusa  ed Agrigento-Palermo ; pulizia integrale e fornitura di servizi igienici per tutti i Parchi Archeologici della Sicilia con particolare cura per Musei dissestati e senza personale ; fornitura di adeguati mezzi anti-incendio a tutela dei Parchi boschivi con impiego dei bombardieri Stealth (invisibili ai piromani) e di Rangers possibilmente a cavallo (l'occhio vuole la sua parte) ; potenziamento dei servizi sanitari di pronto soccorso (già definiti triage) con spostamento delle barelle ed ambulanze dall'Afghanistan ai vari presidi medici siciliani ; ripristino di stazioni ferroviarie e linee ferrate dismesse causa precedente sbarco e sue conseguenze ; potenziamento linee marittime per le isole minori  con utilizzo dei mezzi trasporto truppe giacenti nei depositi della marina dopo la Guerra del Golfo ; costruzione provvisorio Ponte Bailey sullo Stretto di Messina per facilitare transito truppe terrestri.....
....per far cosa si chiederà chi (con pazienza) legge.
Ebbene,lo ho anticipato in premessa : è la Operazione Husky 2014 quella che è partita da Sigonella e che,dalla Sicilia,conta di "liberare" tutta l'Italia.
Per fortuna senza bombe ma con la presenza fisica e mediatica dei marines nella salvaguardia e tutela del territorio catanese,siciliano ed italiano. Via via abbandonato dalle istituzioni che lo dovevano difendere.
In fin dei conti,con gli opportuni adeguamenti,la storia di ripete.

                                                                                                27.06.14

---------------------------------------------


"la bocca sollevò dal fiero pasto il calciator,
forbendola a' Prandelli"...

...il quale si è rivolto a Renzi offrendo le dimissioni irrevocabili perché "sotto attacco di ambienti ostili" oltreché (particolare di non scarso conto) protagonista di "progetto tecnico non vincente (??)".
In verità il CT si è pure rivolto alla Fifa per il morso di Suarez a Chiellini (zuffe tra cani) con la richiesta di sprofondare il goleador uruguagio nel nono
girone, quello che annovera i reprobi squalificati del mondiale.
Verrà ascoltato ? Dal suo amico Renzi,sicuramente si.
Sembra sia pronto un posto di prestigio come commissario della commissione europea per il "rinnovamento" che lo collochi al sicuro dalle accuse nazionali (e,diciamolo,un poco provinciali) di "rubare i soldi dei contribuenti" rivoltegli da giornali berlusconiani (senti chi scrive !).
Quanto al "progetto tecnico non vincente" basta considerare,aldilà di qualunque giustificazione,che la nazionale azzurra ha prodotto nella due partite chiave (Costarica ed Uruguay) due tiri sbagliati in 180 minuti. Tutti trascorsi dai valenti calciatori a trascinarsi per i campi brasiliani in condizioni fisiche peggiori dei dispersi in deserti africani.
"Stingiamoci a coorte,siam pronti alla morte" hanno intonato prima della partita i "nostri" al suono dell'inno nazionale.
Non si è vista assolutamente la coorte,solo sbrindellati giocatori che,ogni tanto,colpivano la palla ognuno rigorosamente per proprio conto,senza che la palla stessa riuscisse a raggiungere il compagno cercato e,tantomeno,la porta  avversaria.
La morte,quella figurata per fortuna,si è invece fatta vedere : quella del bel gioco,della freschezza atletica,del coraggio,dell'intelligenza tattica e persino del buon senso.
Dalla testa di Prandelli è partita,è passata dai giocatori ed a Prandelli è tornata.
Allenatore e giocatori a cantare erano pronti,a morire per la patria no di sicuro.
Purtroppo non erano preparati neanche per la più elementare esigenza : giocare al calcio.
                                                                                 
                                                                       25.06.14


-------------------------------------------------

Sporcizia e "percorsi di guerra" al lungomare....
                                        viene da fuggire

Sabato tardo pomeriggio ho pensato bene di portare la mia nipotina di tre anni al "parco giochi" di via del Rotolo per il primo approccio con quello che è stato un luogo di divertimento dei miei figli da bambini. Nessuna differenza significativa nelle strutture ludiche e neppure nel contorno : posteggiatori abusivi,furgoni-ristoro,bancarelle varie,venditori di "mauru" e zucchero filato. Come decenni fa non certo il massimo dell'ordine e dell'estetica per una città non dico europea ma neppure "mediterranea". Poi,saputo del mare a poca distanza,la piccolina è partita per andare a vederlo,obbligando me e la madre (mia figlia) a (ri)metter piede in Piazza Nettuno,lato scogliera. Dai giochi la bambina è passata al primo approccio con i "percorsi di guerra" della civilissima Catania di oggi : mattonelle divelte,cordoli delle defunte aiuole sradicati (come le panchine),sbarramenti tipo Berlino Est con grate e tubi innocenti sporgenti (fa pure rima),addirittura un'area "attrezzata" con terra (ed escrementi canini),pigne (?) e chissà cosa per la preparazione ginnica (all'attraversamento della piazza ?). Sporcizia ovunque....tanta,tantissima specie sugli scogli visibili aldilà degli sbarramenti. Insomma,qualcosa di simile ai documentari in bianco e nero del post seconda guerra mondiale. Sconvolgente. Anche perché,come da cronaca,stesso scenario su tutto il fronte lungomare...e considerando la sosta evitata al "monumento ai Caduti".
La Sicilia non ha mai omesso di denunciare questo stato di cose così come tantissimi cittadini e lettori prima di me. Evidentemente non basta,tutto è drammaticamente "peggio" di prima. Una osservazione,a dimostrazione : passava uno dei bus a due piani,pieno di turisti. Se li facessero scendere ad ammirare il panorama dal basso cosa farebbero ? Secondo me scapperebbero di corsa da Catania. Esattamente quello (mi tocca personalmente) che vorrebbe fare mia figlia,portandosi pure la bambina per non farla crescere in una città,in un'isola ed una nazione di tal fatta.

                                                                                     pubblicata   23.06.14

--------------------------------------



Vincenzo Magliocco...degradata la memoria 


Magliocco,La Torre e l'aeroporto di Comiso : so bene che il
fattaccio è passato in carrozza e che l'argomento può considerarsi di "scarso interesse mediatico" nell'Italia di oggi
ma,assieme a pochi altri,ritengo non possa "scomparire nel
nulla". 
Antefatto : da sempre (1939-giorni nostri) l'aeroporto di Comiso
(Rg) è stato titolato alla medaglia d'oro (piú 2 d'argento ed
1 di bronzo) gen. Vincenzo Magliocco,eroe dell'aviazione morto in
Etiopia nel 1936. La titolazione non è stata mutata neppure dopo la
"liberazione" e quando lo scalo di Comiso è stato convertito
da militare a civile,in varie fasi e date. Nel 2007 la giunta di sinistra di Ragusa ribattezza Pio La Torre lo scalo,dedicandolo al segretario regionale del Pci assassinato dalla mafia nel 1982. Ribaltata la situazione al comune di Ragusa il nome Vincenzo Magliocco ritorna ad indicare l'aeroporto di Comiso. Ma,tornata al potere la sinistra,il terzo tempo vede rimesso in sella Pio La Torre. 
Lo scorso 7 giugno,alla presenza del Presidente del Senato e di altri
politici (tutti di appartenenza Pd) viene ufficialmente ribaltata la
"nuova"titolazione all'eroe dell'antimafia al posto di quella "vecchia" dedicata a Magliocco. Inoltre,assieme ad una campagna mediatica celebrativa dei meriti civili
(che non metto in discussione) di La Torre,si è pure massacrata la
figura del generale Magliocco per renderne la memoria perlomeno
"indegna"di essere ricordata ulteriormente. Si è scritto (ed a quanto pare pure parlato in televisione) che trattavasi di un "gerarca" fascista e pure massacratore di
etiopi innocenti in guerra,contrapponendone la (presunta)
"brutalità" alla attività "pacifista" di La Torre quando a Comiso stazionavano i Cruise americani. Ad oggi...fine della storia. 
Governando il Pd (in Italia e Sicilia) la buonanima di La Torre si gode
il suo "luogo della memoria" in quel di Comiso. 
"Degradato" di fatto sul campo (d'aviazione) il generale Magliocco starà forse riflettendo,ovunque si trovi,sulla validità delle motivazioni che lo portarono a sacrificare la vita in una sperduta località dell'Etiopia nel lontanissimo 1936. 
Se arriverà alle stesse conclusioni cui sono arrivato io (l'Italia di oggi è un stato di m...) sicuramente farà pervenire a Grasso (e con lui a Crocetta,al sindaco di Ragusa,all'Enav,alle associazioni d'arma,ai media ed alla Rai) la medaglia d'oro al valor militare piú le altre due di supporto. 
Per buttarle nella latrina piú vicina....

                                                                                         19.06.14

-----------------------------------------


Obama battezza "ISIS"....

È nato,cresciuto e (presto) pasciuto sotto la presidenza Obama lo "Stato Islamico dell'Iraq e del Levante",soprannominato "Isis" per brevità.
Concepito da Bin Laden e fecondato dagli Bush (padre e figlio) con la "guerra del Golfo" e l'invasione dell'Iraq ha pure trovato un mare di padri "putativi" : Onu,Nato,ed Emirati vari hanno contribuito validamente con il loro operato alla creazione di questo ibrido che oggi chiamano "mostro".
Ci sono voluti decenni di gestazione per riuscire a farlo venire alla luce ma oggi il sogno (di Bin Laden) sembra realizzarsi
Gli Usa non volevano questo ? 
Qualcuno può crederci ?
Sono passati decenni dalla prima guerra del Golfo,uno dalla seconda e circa 8 anni dalla impiccagione (rigorosamente in streaming) di Saddam Hussein,annientato e giustiziato di fatto dagli americani grazie allo strapotere militare Usa e dei servitori (europei e non) a stelle e strisce.
Lui,il bieco "dittatore" (Saddam Hussein) che non permetteva ad alcun "embrione" qaedista di allargarsi venne abbattuto ed assassinato in nome e per conto della "democrazia".
Di sicuro c'è una sola cosa : Al Qaeda in Iraq non metteva piede.
Oggi,con la presidenza Obama che ha proseguito la linea dei suoi predecessori,ci ritroviamo tutti con il bambino in fasce : Stato Islamico dell'Iraq e del Levante,Isis per genitori,parenti ed amici vari.
Ed attenzione,gli stessi "padri putativi" non lo dicono ma c'è pure un gemello che vuol "venir fuori" : il Califfato della Sirte.
Concepito dalla Nato e fecondato dal sangue di Gheddafi è pronto a saltar fuori dalla Libia per unirsi al suo gemello iracheno.
Anche lui battezzato da Obama padre,padrino ma non padrone.

                                                                                                        16.06.14


--------------------------------------------

pubblicato 04.06.14


marines e pulizie in Sicilia (ma non solo)

"Non sono certo un sostenitore della presenza Usa in Italia ed in Sicilia in particolare. Ritengo,a torto o ragione non importa in questa sede,sia la perpetua continuazione della invasione del luglio 1943. Devo però riconoscere che,perlomeno lontano dal Muos,a Catania ci sanno fare. Presenza discreta sl chiuso della base di Sigonella oppure in villette dei paesi etnei. Non mi risultano eccessi di alcun genere,tutt'altro. Tra le iniziative costanti che ritrovo su La Sicilia spicca l'attività posta in essere,spesso e volentieri,da baldi marines relativa alla pulizia di strade,scuole e locali vari. Tutto  ben reclamizzato e pubblicizzato da un efficace ufficio stampa. Buon per loro,di fatto si rendono utili in qualche cosa di interesse collettivo per i cittadini italiani,dobbiamo e possiamo solo ringraziare. Perplessità fondate mi solleva invece il comportamento delle "autorità" preposte alla tutela dei beni soggetti di cotanta attenzione a stelle e strisce.
Le ritrovo,altrettanto spesso e volentieri,pronte a farsi fotografare accanto ai marines,celebrandone la "buona volontà". Mi scusino gli amici lettori ma ogni centimetro di strada spazzata,ogni rovo estirpato,qualunque metro quadro di scuola o edificio pubblico messo a posto e ridipinto non dimostrano l'incapacità degli organi preposti a gestire la cosa pubblica ? Con,in più,la scarsa considerazione che noi siciliani dimostriamo per quanto non sia di proprietà strettamente "personale" ?
Credo proprio di si,dovremmo vergognarci noi (tutti) della "disponibilità" dei marinai Nas di Sigonella,altroché posare celebrativamente su La Sicilia.
Infatti,per quanto di mia conoscenza,non credo proprio lo stesso accada,a parti invertite,negli Stati Uniti".

La lettera di cui sopra è stata gentilmente pubblicata su La Sicilia del 4 giugno scorso. Apparentemente ritengo possa sembrare riguardare la sola provincia di Catania e,più in generale, la Sicilia (isola) ove insistono sia la base di Sigonella sia il Muos oltre istallazioni Usa di vario genere e mistero. Senza contare che,dato inoppugnabile,il degrado delle infrastrutture pubbliche e la sporcizia dilagante nella Trinacria ben si prestano al "volontariato" dei baldi giovani statunitensi.
Però,a ben pensarci,mi è passato per la testa che,vista la massiccia presenza di basi militari in Italia,"l'operazione pulizia" della Navy (i marines) possa essere un "esperimento" da esportare pure in altre regioni,magari limitandolo alle infrastrutture scolastiche,stradali o municipali delle altre regioni italiane ove la spazzatura non sia il problema piú importante.
Sapranno rispondere all'interrogativo le testate che vorranno riprendere l'argomento e gli eventuali lettori che lo ritengano di un qualche interesse.
Segnalo anche che,senza troppo mio stupore,dalla data di cui sopra ad oggi le iniziative di pulizia dei marines si sono moltiplicate esponenzialmente (a Catania non basterebbero 10 anni per ripulire tutto). E così pure le "foto ricordo" di sindaci,presidi ed altre autorità tutte in posa a celebrare l'evento. 
                                                                                
                                                                                                 12.06.14

----------------------------------------------


SkyTg24,"par condicio" sul web

Oramai SkyTg24 è,senza dubbio,uno dei Tg che fanno opinione ed influenza una parte non indifferente di spettatori.
Non a caso,cavalcata l'onda lunga di Renzi,ha pure rinforzato con Tango il supporto mediatico al Putto fiorentino tramite la sua piú attraente (di voti) stella :  Ilaria D'Amico.
Non c'è minuto della giornata che il presidente del consiglio non venga monitorato dalla redazione di Sky per poter poi celebrare la operosità di Renzi e di tutta la sua corte nel corso dei telegiornali 24h.
Rigorosamente senza tenere in alcun conto le opinioni e le proteste di quanti (metà degli italiani,pure abbonati)  non votando per nessuno se ne fregano del Matteo caro ad Ilaria e di quanto va promettendo al popolo.
Non è vero ? Controllino giornalisti e navigatori di internet se,scandagliando attentamente tutto il web,sia possibile "comunicare" via mail o telefonica con la redazione di SkyTg24.
Personalmente non ci sono riuscito.
Ho cercato,essendo abbonato,nella apposita area di raggiungere l'inarrivabile "gruppo di lavoro".
Niente di niente,solo la possibilità di esprimere un si od un no a domande preconfezionate.
Niente email,neppure un numero di telefono.
Addirittura ho telefonato al servizio clienti chiedendo informazioni.
L'operatore,intuito dove andavo a parare,mi ha sbattuto in faccia i soliti "problemi tecnici" promettendo di richiamare al più presto.
Sono trascorsi 10 giorni e la redazione è sempre piú scatenata nella promozione di Renzi e del suo governo.
Potrei disabbonarmi (non ho pagato una bolletta per protestare quando mi contatteranno) ma,per quanto mi riguarda,mi piace Sky.
Con totale esclusione della sezione "informazione",quella che stiamo trattando.
Presumo sia quella che interessi quanti leggono queste righe e trovino fondata la impossibilità segnalata di comunicare con un telegiornale per esprimere liberamente la propria opinione.
Come spesso evidenzio le vergognose omissioni di RaiTiranauno,due,tre...e radio non posso che rilevare l'incredibile comportamento di SkyTg24.
La "par condicio" su internet esiste davvero e non viene censurata,per fortuna di tutti.
                                                                      10.06.14


--------------------------------------------------------





Poroshenko,Assad e la strana "democrazia" occidentale

Obama ha adottato dal 25 scorso il miliardario ucraino Poroshenko. Lo ha già presentato al mondo come il figlio prediletto della nuova democrazia ucraina ed incoronato quale "campione dei diritti dell'uomo" a Kiev e dintorni.
Che sia giunto al governo tramite il rovesciamento di un presidente (Yanukovich) eletto da "tutto" il popolo ucraino e "ribaltato" dalle sparatorie di piazza Maidan,armate e finanziate con la presenza sul campo della "troika UEista",è dettaglio insignificante.
Oddio,per quanto se ne sappia da noi,Yanukovich non era un granché ma,come mi ripetono da 65 anni,un eletto si cambia con una nuova elezione....no ?
Ed inoltre,certificato dall'Ocse,il voto in Ucraina del 25 maggio scorso è stato "regolare".
Che 5 milioni di cittadini russofoni non abbiano votato e che,anzi,abbiano impedito pure la apertura dei seggi è dettaglio altrettanto insignificante per Obama.
Quel che conta è che il suo figlioccio abbia riportato il 53% dei si dei voti espressi dalla minoranza degli aventi diritto (modello Renzi un Italia).
Poroshenko "diga" della democrazia europea contro Putin,l'aggressore dell'Est.
Guai a chi lo tocca,intima oggi al mondo Obama e,mentre che c'è,consiglia (si fa per dire) ai suoi servi UEisti di aumentare le spese militari. 
Per essere pronti alla probabile aggressione dello zar moscovita occorrono nuove armi,rigorosamente di fabbricazione statunitense.
Renzi (per restare a casa nostra) avrà capito bene ? 
Si prevedono piú Muos,numerosi F.35 e qualche Sigonella in più.
Intanto che accade nel mondo ?
Che si vota in Siria,piú o meno che nelle stesse condizioni dell'Ucraina.
Con una differenza,di non poco conto : 
si vota in due terzi del paese e,incredibile ma certificato,vanno alle urne circa il 75% di siriani.
Ovvero una ampissima maggioranza.
Assad,di riffe o di raffe (non posso escludere nulla) prende l'88% dei voti espressi.
Obama sentenzia : elezioni truffa.
Non cambia niente,appoggiamo i ribelli (di Al Qaeda) che si battono per instaurare la "democrazia" a Damasco.
Che tale impostazione sia ostica da recepire pure da tanti di noi cittadini dell'impero UEista è già un problema sempre piú serio.
Risulta difficile comprendere come una minoranza basata su un 43% di elettori complessivi possa governare un impero di 350 milioni di europei.
Non sembra proprio "democratico".
Se aggiungiamo pure i famosi "euroscettici" che tarlano Bruxelles dall'interno del sistema partitocratico andiamo ben oltre.
Ma l'UEismo altro non è che la longa manus di Obama,per giunta quella finanziaria che si infila nelle tasche dei comuni cittadini per prelevare euro e trasformarli in dollari per le banche.
Quindi Obama decide per tutti :
Poroshenko è buono,bello e "democratico".
Assad brutto,cattivo e "dittatore".
Peste (atomica ?) colga chi attacca l'
Ucraina e difenda Assad...!!
In tutti e due i casi....Putin.
                                                                                06.06.14

----------------------------------------------


 "stringiamoci a coorte"..il 2 giugno

Finalmente...il 2 giugno : festa della Repubblica.
"Stringiamoci a coorte".....va bene che siamo 60 milioni e che la Penisola è stretta e lunga ma di certo viene difficile compattarci come invocato da Mameli.
La coorte contava 600 legionari romani e,tutto sommato,stringere un pochino per loro risultava facile. 
Mussolini nel passato e Napolitano oggi hanno tentato di pigiare gli italiani per  inquadrarli al meglio.
Sul Duce sorvoliamo,altro che coorte...:
dai "dieci milioni di baionette" venne tragicamente infilzato piuttosto che difeso assieme al "sacro suolo della Patria".
Quanto a Napolitano vero è che,nel corso della sua esistenza  ("lunga vita al Re"),è transitato dall'università fascista (Guf) alla "simpatia" per gli Alleati fino a finire nell'internazionalismo proletario.
Però "dopo" è divenuto piú nazionalista di Cavour. Volete mettere l'impegno per la celebrazione e la difesa dell' Unità d'Italia ? 
Ha creato e potenziato una "coorte" che neppure Sparta con la metà (i famosi 300 delle Termopili) ha messo in campo a suo tempo.
Qualunquisti,disfattisti e,buoni ultimi, populisti niente hanno potuto finora contro la "coorte costituzionale" del monarca repubblicano.
La Repubblica c'è,vive e regge gli assalti dei propri nemici.
Ed i gloriosi "coortini" possono esibirsi ogni giorno in tv per il Presidente Regnante,che assiste  sempre soddisfatto dal trono quirinalesco.
Domani,ai Fori Imperiali,la solita parata di militari "ufficiali" renderà l'onore delle armi alla "coorte partitocratica" ed al Comandante in Capo.
Saranno sicuramente "stretti" sul palco i 600 che la compongono.
Che sian "pronti alla morte".....non ci giurerei.
                                                                                                          02.06.14

---------------------------

    ACCADEMIA DELLA LIBERTA'

       analisi sulle elezioni europee
          (audio,clicca giù...,grazie)


-----------------------------------------------


Ballerò,RadioTirananchio e Torta a Torta 
medaglie al cioccolato UEista 



Tutte Rai le medaglie al cioccolato UEista di questi giorni. Beh,la Rai è sempre Rai : fedele nei secoli a chi governa.
Dal fascismo e monarchia con l'antenata Eiar alla Rai della democrazia cristiana,Craxi e Berlusconi poi. Passando per Prodi,Monti e persino Letta.
Sempre con il dovuto rispetto per i co-padroni politici costituzionali : comitato di liberazione nazionale prima,comunisti e sinistra estrema sempre.
Non è quindi una sorpresa che,grazie al "servizio pubblico", i giornalisti conquistino una posizione di vertice nel propalare balle stratosferiche,tutte esaltanti l'operato del "duce" di turno.
Però,scriviamolo pure,non è facile....essere e mantenersi primi in mezzo a tanta concorrenza delle emittenti e della stampa nazionale.
Certo,il supporto del canone estorto aiuta. Tutti siamo obbligati a pagare per legge il mantenimento di RaiTirana ma solo i soliti noti della partitocrazia politica,economica,sociale e mediatica hanno il diritto di dire la loro.
Forse che (informatemi se scrivo una cosa inesatta) qualche "fratello minore" della informazione telematica indipendente o radiotelevisiva locale viene mai chiamato "ai vertici" per esprimere liberamente la propria opinione ?
Specie per la politica il conformismo mediatico la fa da padrone e,quando sembra variare (vedi gli attacchi a Berlusconi nel passato),è solo per poter sostituire (magari con l'aiuto dell'UEismo,come provato) un servo oramai scomodo con uno piú utile.
Andando alle medaglie di cioccolato di oggi, chi mai sarebbe stato capace di trasmettere per ore panegirici esaltanti il successo di Renzi alle europee ?
Quale giornalista avrebbe potuto resistere eroicamente alle bordate di balle relative alla stratosferica percentuale del 40% presa da Renzi alle europee ?
Solo un Floris,un Po ed un Vespa,veterani di anni di disinformazione di regime, hanno saputo evitare di porre la più elementare delle osservazioni : ma il 40% di voti espressi per il Pd,su un totale di votanti pari al 58,62% (dati ministero dell'interno), ed al netto di schede bianche e nulle, quanta parte del popolo sovrano rappresenta davvero ?
Circa il 22%.....,questo è il dato reale,nudo e crudo dei numeri certi.
Quello che,grazie alla libera informazione pluralista offerta da direttori,redazioni e pure osservatori attenti può circolare su internet,senza pagamento di canone od asservimento supino.
La realtà è che Renzi ha un consenso nettamente inferiore (anche se di tutto rispetto) ad un Andreotti dei tempi belli.
Governerà 3,5,10 o 20 anni ?
Si vedrà,è un'altro discorso.
Intanto Ballerò,RadioTirananchio e Torta a Torta (perché divide equamente ogni fetta  di spazio partitocratico) meritano la medaglia UEista al cioccolato.
E Floris,Po e Vespa di ingozzarsene fino alla indigestione.

                                                                                                                     28.05.14

------------------------------------

UEismo : barare non serve

Un dato certificato : il 57% degli europei 
NON HA VOTATO.


Bruxelles,Strasburgo,la Commissione,Juncker,Schulz,la Merkel,Marine Le Pen,Tsipras,Farage e Grillo sono "tutti assieme" espressione di una robusta minoranza della volontà popolare. 
Piaccia o meno al regime mediatico UEista che ci opprime con informazioni false e manipolate,grazie alla libera informazione di internet questa verità incontrovertibile viaggia lo stesso sul web ed è sotto gli occhi di tutti.
RadioTiranauno,megafono ufficiale del Renzismo trionfante,martella con dati ed interviste aventi un solo protagonista : Renzi,Renzi e Renzi...,il moderno "Cesare" dell'UEismo italiano e pure europeo.
Dal suo punto di vista fa pure bene,il Putto fiorentino ha fatto strage di grillini e forzisti raccogliendo quasi il pieno dei voti e divenendo il primo partito "socialista" a Bruxelles.
Peccato che tutte le analisi non tengano conto della realtà : LA METÀ DEGLI ITALIANI NON HA VOTATO !!!
E,per inciso ed a dirla tutta,se sommiamo agli astensionisti pure il voto dei cosiddetti  "euroscettici" e le schede bianche e nulle risulta evidente come proprio QUESTA EUROPA,e chi la ha governata e governerà, NON RAPPRESENTA GLI EUROPEI.
A Bruxelles gli UEisti si metteranno d'accordo lo stesso,continueranno a massacrare i popoli d'Europa con la politica del rigore che porta euro a banche ed affaristi premiando burocrati, politici  e media allineati.
Ma una massa enorme di europei,la maggioranza assoluta astensionista,incomberà sul loro operato.
Se e quando questa forza troverà rappresentanza di "piazza" per ribellarsi fisicamente alla dittatura UEista,ne vedremo delle belle. 
Dove e con chi lo scopriremo solo con il tempo.
                                                                                                            26.05.14

---------------------------------------------

 la comunicazione democratica UEista

Ritenevo fosse piú opportuno star zitto fino ai risultati definitivi delle europee. Solo con dati certi ritengo ognuno poi possa fare le valutazioni che crede piú opportune. Ma dai maggiori media, tutti schierati svisceratamente in favore dell'UEismo e del suo dio minore,l'euro,è improvvidamente partita la controffensiva per il voto in Olanda: "sconfitti gli euroscettici,aumentano i votanti".
Questo su tutti i giornali,in radio e televisione. RadioTiranauno è da stamattina presto che sottolinea "la imprevista sconfitta di Wilders con il suo xenofobo Pvv". Facendo così direttamente campagna elettorale di fatto contro i presunti euroscettici italiani,in violazione del servizio pubblico.
Inutile rivolgersi a questi "paladini dell'informazione". Non danno spazio neppure se.....(fate voi).
Quindi faccio  presente alla libera informazione le immediate considerazioni di un qualsiasi normale essere pensante quale ritengo di poter essere.
Primo : ma se ancora i voti reali non si conoscono,e per giunta riguardano solo uno,due paesi come si può già sentenziare ?
Secondo : per me (che negli euroscettici non ho alcuna fiducia perché proprio contesto in toto la esistenza stessa della Unione Europea e li giudico speculari agli UEisti) contano i dati relativi alla partecipazione al voto del popolo sovrano.
In Olanda ha votato il 37% ,in  Gran Bretagna ancor meno.
Questi primi risultati dimostrano ampiamente come l'UEismo sia solo una dittatura del nuovo secolo,basata sul potere dei soldi...quelli con cui compra mercenari di tutte le specie.
Per gestire in subappalto quel potere oramai rifiutato da 2/3 dell'elettorato.
Ad ora olandese ed inglese,stando a dati certi ed inconfutabili.
Lunedì vedremo quanto l'astensionismo disgregatore dell'UEismo avrà attaccato il cadavere di Bruxelles.
Come anticorpo al contrario : un virus liberatorio dal male per far risorgere i Popoli d'Europa.
                                                                             23.05.14

----------------------------------------------

 Vespa punge il Grillo parlante

Non so,ognuno la avrà vista ed analizzata come meglio crede. Scrivo della trasmissione di ieri sera,Porta a Porta.
A me Grillo è sembrato sotto tono,incalzato da un Vespa mai visto in quasi 50 anni che ce lo ritroviamo ovunque.
Da mellifluo cerimoniere di (tutti i) potenti ed accoliti del regime partitocratico imperante in Italia,Vespa si è trasformato ronzando attorno a Beppe Grillo con il pungiglione  in fuori,pronto a colpire.
Fastidiosamente,ma con indubbia professionalità,ha piazzato domande e valutazioni cui il Grillo parlante,anzi strepitante,non ha di fatto risposto.
Quali ? In sintesi due : il referendum sull'euro ed il reddito di cittadinanza.
Queste,perfide,le chiavi di volta che hanno messo in luce i limiti del Grillismo.
Referendum sull'euro,promette il Capo dei 5stelle...."ma dai,Grillo,sai bene che non si può fare"...ripete costantemente il Cerimoniere costituzionale.
Ed ha ragione....,Grillo ne deve prendere atto,va in apnea e trasforma il referendum in una consultazione online.
Stessa cosa,tralasciando tutti gli altri argomenti trattati,con il reddito di cittadinanza.
Grillo ribadisce la bontà dell'idea,tenta di spiegare come non sia assistenza ma un sostegno etico e pure pratico a quanti (tantissimi)si trovino in difficoltà momentanea. Vespa insiste con la impossibilità di trovare i 15 miliardi necessari alla fattibilità della proposta.
Anche questo è,fondamentalmente,vero.
Questo sistema,questo tipo di Stato partitocratico e liberal-capitalista mai e poi mai consentirà reddito di cittadinanza e referendum sull'euro.
È qui che Grillo non riesce a varcare il Rubicone della cosiddetta "legalità".
È un Cesare che già con la elezione di Napolitano e la mancata (per puro terrore di finire in galera) marcia su Montecitorio ha dimostrato di non essere in condizione di strafottersene dei limiti posti dalla Costituzione. Che vieta il referendum sull'euro pur se richiesto da tutto il popolo italiano,alla faccia della democrazia e della volontà popolare.
Esattamente come,con la scusa dei vincoli europei e della stabilità di bilancio,di reddito di cittadinanza non se ne parlerà mai concretamente.
Si è vantato, Grillo,di aver impedito la formazione di formazioni "naziste" in Italia. Lui stesso ha citato Grecia,Olanda,Ungheria,Germania,Finlandia e pure la Francia,tutti paesi in cui si agita minaccioso lo "spettro" del nazismo.
Bravo....! Lui,populista da salotto, ha ammesso di avere un compito preciso : combattere le spinte nazional-popolari per evitare che possano saldarsi in Europa.
Piú chiaro di così...,ma Vespa ha punto lo stesso. Ha fatto capire che Grillo,non avendo alcuna intenzione di superare con i fatti gli assetti costituzionali,non otterrà niente di niente.
Perché oggi,caro Grillo,in Italia non c'è nessuna forza organizzata capace di ribaltare le cose,non a chiacchere.
E che,non solo a mio personale parere,meriti pertanto che ci si rechi alle urne.
Perché non è dalle urne che giungerà il cambiamento...ma dalle piazze.
Ho la presunzione,non avendo alcuna ambizione politica,di essermi spiegato chiaramente e chi vuol capire capisca.
                                                                                                      20.05.14

-------------------------------------------------


 indovina,indovinello...dove andrà il marin bello ?

Zitti,zitti (ma non troppo,qualcosa hanno fatto trapelare) un "team di pronto intervento" di 180 marines si è piazzato a Sigonella (a due passi da Catania),la base logistica piú importante nel Mediterraneo che gli Usa controllano (formalmente "dipende" dall'Italia) per assistere la flotta operante nel Mare Nostrum (non quella,italiana,che imbarca profughi ma la "loro"). 
In verità Sigonella è molto,molto di più.
Già dal 1967 servì a sostenere Israele nelle guerre contro l'Egitto. Poi a supportare le gloriose operazioni della Nato in Libano,Somalia, Irak,Afghanistan ed in Libia. Ultimamente con il posizionamento di droni sempre piú sofisticati,capaci di arrivare fino all'Oceano Indiano per colpire chiunque e dovunque.
Senza contare le "leggende metropolitane" (le conosco bene perché catanese) che narrano di piste sotterranee con relative rampe di lancio di ordigni nucleari.
Insomma una base totalmente sottratta alla sovranità nazionale italiana tranne quando,nel 1985,Craxi minacciò di catturare l'intera Delta Force che aveva rapito Abu Abbas (sequestratore della Achille Lauro) per tradurlo negli Usa.
Quella volta i marines "si arresero" ma fu l'eccezione che conferma la regola.
Ora trapela sulla stampa,con scarso rilievo,l'arrivo della "Special purpose marine air...etc,etc.".
Questi mica si muovono per niente....,cosa bolle in pentola ?
Tiranni in vista da abbattere non se ne vedono nei dintorni. Quelli che ci sono fanno parte della "famiglia" a stelle e strisce,in qualità di fedeli servitori.
Ci sarebbe Assad,il più papabile ad essere assalito ed assassinato. Specie ora che sta vincendo la guerra contro Al Qaeda e pure le prossime elezioni.
Mi sembra improbabile che Obama sfidi le difese siriane per tentare qualcosa ed,ancora piú problematico,che voglia colpire indirettamente Putin via Siria.
Allora ? Algeria,Tunisia e Marocco sembrano relativamente calme.
Egitto e Giordania sono momentaneamente al sicuro da minacce fondamentaliste.
L'Africa subsahariana vede la presenza di francesi e dell'Onu per cui non sembra necessario si aggiungano gli specialisti Usa.
Restano,a mio modestissimo parere,Libano e Libia perché non oso neppure ipotizzare avventure in Iran.
Nel Paese dei Cedri (pare non sia rimasto neppure un albero) la situazione è esplosiva. Prima o poi qualcosa accadrà e,conoscendo la ferocia delle parti in causa e la improvvida presenza di soldati italiani,meglio non accada nulla.
Resterebbe la Libia......,ma non la avevano pacificata assassinando Gheddafi ?
Cosa temono gli americani ? Che ci lasci la pelle un altro loro ambasciatore ?
Non so,difficile capire a cosa siano pronti i 180 marines ed i 6 aerei parcheggiati a Sigonella....
Sono certo che,decollino o meno per qualche missione operativa,la solo loro presenza porta male.....sono "angeli della morte" al servizio del vecchio,carissimo Grande Satana (per l'occasione colorato).

P.s. per una sommaria idea di quale reparto trattasi,cliccare :
http://www.dvidshub.net/unit/SPMAGTF-CR#.U3Tf8XVH6SQ

                                                                                        15.05.14

------------------------------------------------------


 Al-Nakba,la Catastrofe dimenticata




15 maggio 1948,nasce Israele e divora la Palestina. Indigestione ? Si,certo...711.000 nativi palestinesi. Con le buone (poche) e le cattive (moltissime) vengono "espulsi" da 530 villaggi gli sgraditissimi ospiti per far posto ai nuovi padroni con la stella di David (ed armati dagli inglesi e dagli americani). So bene che Exodus (il film celebrativo dello sbarco dei "mille" in kippah) questo particolare lo ignorò in quanto insignificante,ma sempre storia certa è. Persino per quelle Nazioni Unite che permisero all'epoca il fattaccio e,nel corso dei decenni successivi,tutte le altre malefatte israeliane. Dalla Cisgiordania a Gaza,passando per Gerusalemme. Con relative occupazioni abusive di terre,case,moschee e pure asili da togliere ai palestinesi per radere tutto al suolo ed insediare "coloni" armati e di pura razza ebraica.
Si badi bene,non sto scrivendo delle guerre con gli stati arabi confinanti e dei relativi esiti. Focalizzo,molto sinteticamente,proprio sulla Palestina di cui l'Onu era garante nel 1948.
Oggi,malgrado supercarceri e ciclopici muri supertecnologici circondino quel che  rimane in loco dei "nativi",con Gaza ridotta peggio di un ghetto,viene impedito per legge celebrare in Israele la Nakba del 15 maggio 1948.
Chi si permetterà di farlo verrà preso a pedate in culo ed incarcerato,anche quest'anno.
Ovviamente in nome della democrazia espressa dallo stato di Israele,vero esempio di convivenza tra religioni e razze diverse. 
Perdono,dimenticavo che i Palestinesi sono semiti di prima scelta....come la mettiamo con la storiella dell'antisemitismo dilagante ?
                                                                           13.05.14

------------------------------------------------

vuoi i soldi ? Spara ai russi...!

Guarda,guarda.....,proprio in diretta RadioTiranauno trasmette da Slovlansk
(o da lì vicino,come dichiarato). Sottofondo di spari e commento : arrivano l'esercito e l'aviazione di Kiev.
Sparano sui civili (armati),uccidono e feriscono. Conquistano 9 posti di blocco e si dirigono con i carrarmati verso il centro della città,presidiato dalla cittadinanza filorussa.
Perdono (almeno) due elicotteri da combattimento,con relativi equipaggi.
La Rai e Skytg24,medaglie d'oro al valor UEista,come da copione si astengono regolarmente dal censurare l'uso dell'esercito contro la popolazione civile. Eh...,mica siamo in Libia e Siria...quando i cattivoni dittatori  mossero il primo blindato già caterve di corrispondenti di guerra preparavano il terreno alle auspicabili invasioni della Nato. Piuttosto sembra il bis dell'Egitto.
Mubarak usava l'esercito contro la "primavera araba" ? Diretta da il Cairo....,così come contro Morsi ed i Fratelli musulmani. Ma nessuna condanna audiovideo per il regime militare egiziano e le migliaia di civili ammazzati dai carrarmati o condannati a morte oggi.
Idem a Kiev "prima" della rivolta UEista : tutti in piazza (Euro)Maidan contro la polizia (non l'esercito) di Janukovich per la "libertà" dell'Ucraina. Oggi in prima linea a sostenere le ragioni del governo (autoproclamatosi) di Kiev contro gli ucraini di lingua russa. Che di passare sotto la dittatura UEista di Bruxelles non ne vogliono assolutamente sapere,sentendosi defraudati di un governo liberamente eletto ed abbattuti dalla troika di Bruxelles e con la supervisione di Obama.
Comune denominatore ? 
I soldi : euro,dollari o marenghi d'oro,nessuna differenza.
Come nel passato,in tutto il mondo,si sono rovesciati governi più o meno legittimi con la scusa degli interventi "umanitari". Poi si sono creati stati fantoccio al servizio degli interessi economici della finanza mondiale,degli Usa e dell'UEismo suo servo.
Infine,con il ricatto degli "aiuti economici" si sono spinti gli stati "amici" a reprimere nel sangue qualunque resistenza ed opposizione al nuovo equilibrio.
Oggi,in Ucraina,ciò vuol dire solo una cosa : 
volete i soldi ? Sparate ai russi  !
                                                                                                    02.05.14
                                                                                       

---------------------------------------------


i frutti allucinogeni dell'Alberoni

Da non credere se non verificato....(ho letto con i miei occhi,fidatevi).
Francesco Alberoni,notissimo psicologo,giornalista,scrittore ed opinionista individua su il Giornale : "i fanatici del tanto peggio,tanto meglio".
Alberoni parte dalla premessa che ci sono,nella storia dell'umanità,"movimenti collettivi che si propongono una radicale trasformazione della società,la distruzione  della intera classe dominante e promettono di instaurare un regno in cui non ci sono più leggi ed oppressione,ma tutti si autogovernano nell'uguaglianza,in un mondo di benessere e di felicità....".
"Tutti i tentativi di tradurre questo sogno in realtà sono finiti con dittature sanguinarie e spaventosi massacri".
Da qui il dotto elenco degli "empi": millenaristi medievali,rivoluzionari giacobini,comunisti staliniani,nazisti e fascisti...,per il passato.
Tutti uniti dal motto "tanto peggio,tanto meglio" nel cui assunto hanno "combattuto chi voleva migliorare la società,far star meglio la gente".
Servendosi,per lo scopo,di ghigliottina,gulag e lager.
Attenzione però,aggiunge Alberoni,"anche in Italia c'è (oggi) un movimento rivoluzionario con questi stessi principi,che vuole eliminare la democrazia rappresentativa,i nemici politici ed incita all'odio. Anche esso ha al vertice un dittatore fanatico,di cui nessuno si accorge,neppure in Europa". 
Caspita,questo è uno scienziato della psiche collettiva ? Nonché un analista storico ? Da tali maestri c'è sempre da imparare,anche perché i rudimentali insegnamenti che possiamo (io e la media dei lettori interessati) avere ricevuto non portano a cotanta conoscenza.
I millenaristi medievali sognavano l'avvento della Nuova Gerusalemme  ? In verità,per quel poco che so,non credo la "vecchia" Gerusalemme fosse quell'oasi di pace,speranza e carità vagheggiata dalle Scritture più o meno Sacre. E neppure che i nemici degli apocalittici (la Chiesa in primis) volessero "migliorare la società".
Saranno stati visionari i millenaristi ma sul rogo ci finivano loro,spesso e malvolentieri,no ?
E la ghigliottina dei rivoluzionari alla Robespierre ?
Intanto il professore dimentica che non la inventarono loro e che successivamente la presero a modello in mezzo mondo.
Poi che rimase in vigore fino al 1977,nella Francia "democratica ed antifascista nata dalla resistenza al nazismo". 
Ovviamente "per migliorare la società e far star bene la gente".
Riallacciandosi a gulag e lager,realizzati dai cattivoni stalinisti (curiosità,quelli di Mao e di Pol Pot erano più umani ?) e nazisti ,risulta chiaro  come fossero mirati alla "distruzione fisica degli avversari",lo sentenzia sempre il professore.
Per il quale sicuramente le riserve indiane,  con relativo genocidio di pellirossa,sono state una tappa del bene comune americano.
Come Hiroshima la risposta benefattrice Usa al male assoluto.
Andando via di seguito sarei pure curioso di sapere cosa pensa Alberoni delle prigioni israeliane,del muro in Palestina e del lager di Gaza. Probabilmente servono per far star meglio gli ebrei nella "loro" Gerusalemme.
Ma è la conclusione dell'articolo in questione che dovrebbe scuotere la psiche di noi tutti,europei compresi.
Chi è il nuovo Führer che si aggira in Italia  ? Quali armate,eredi di millenaristi,giacobini,comunisti,fascisti e nazisti invasati lo seguono ? 
Non fa nomi,il professore.
Neppure rivela indizi sufficienti a tracciare il profilo di chi sta "combattendo coloro che vogliono migliorare la società e far star bene la gente". 
Tranne che...siano proprio i frutti dell'Alberoni ad essere allucinogeni !
                                                                                                    
                                                                                                                              29.04.14


---------------------------------------------------

25 aprile...,dietro la stella di david

Non credo che, tra quanti avranno la curiosità di leggere ,ci possano essere molti reduci dalle celebrazioni del 25 aprile. Mi spiace per Napolitano e la Boldrini che si passano continuamente la torcia della partecipazione rituale e melodrammatica di quei lontani eventi.
La realtà dura e cruda,sotto gli occhi di chiunque non sia ideologicamente cieco,è  che gli italiani se ne fregano del 25 aprile ufficiale.
Ovviamente tutto in proporzione dato che una piccola minoranza di cittadini mette in scena,con i soldi pubblici,il canonico spettacolo della via crucis resistenziale.
Sembrano molti di più perché i media di regime,Rai e quotidiani in testa,tentano di gonfiare l'evento come possono.
Vi è pure un'altra minoranza,ancor più esigua,di italiani (tra cui il sottoscritto) che l'evento lo contestano in toto,per partito (quello degli sconfitti)preso e perso.
La sostanza non cambia,la gran massa del popolo si gode (ove possibile,dati i tempi) la festività al mare,in montagna e comunque fuori casa.
Questo in generale lo stato delle cose.
Poi,scendendo nel particolare dell'evento,qualche novità si può pure trovare nelle modalità di svolgimento dei cortei e,dato che fanno tendenza,ritengo sia opportuno segnalarla ai siti internet pluralisti affinché ciascuno si formi un'opinione.
Ieri spinte,schiaffi e pure sputi tra ebrei e palestinesi nei cortei di Roma e Milano.
Una coorte della "brigata ebraica", che marciava dietro l'insegne israeliane, non ha gradito per nulla la presenza di rappresentanti del movimento di liberazione della Palestina con relative bandiere. 
Cosa c'entrino entrambi con la resistenza al nazifascismo forse lo rivelerà la Boldrini alla prima occasione utile.
Fatto sta che se le due fazioni se le sono dette (un po meno date) di santa ragione.
Per coloro che se ne fregano l'accaduto non dice niente.
Per quanti seguiamo come possiamo la cronaca,ritengo trattarsi di svolta importante.
La resistenza,finora monopolio incontrastato dei comunisti di ieri e di oggi,è passata ufficialmente di mano.
In quelle,nerborute e determinate,della milizia ebraica. 
Con relativo bagaglio di sovvenzioni pubbliche ed appoggio delle istituzioni repubblicane e del gotha politico,economico e sociale del paese.
A Roma è stato certificato il tutto,con la protezione della polizia ed il silenzio degli organizzatori : in testa la stella di david e via le bandiere palestinesi.
La rottamazione ha colpito pure i cortei del 25 aprile,via con il nuovo corso. 

Allego collegamento per visione video :
http://m.youtube.com/watch?feature=youtu.be&v=7w1U4_AEkSI


                                                                                                        26.04.14

-----------------------------------------------------

 pubblicata 25.04.14

Che quadretto esce fuori dalla segnalazione del Coisp (sindacato di polizia) sul "transito" al varco Bellini dell'aeroporto di Fontanarossa....
Un parlamentare "non avente diritto",probabilmente sotto stress per l'urgenza dell'imbarco (per Roma ?) legato a "motivi istituzionali" (partecipazione a voto in aula o presenza in commissione,oppure a qualche riunione di partito),si imbuca nel "varco" giusto,quello ove non vede confusion



-----------------------------------------







----------------------------------------------------------
Europee,la nostra "non lista"

http://www.nonvotare.it/

Oggi tutti impegnati nel presentare le liste alle europee del 25 maggio.
Da Renzi a Berlusconi,via Grillo,Salvini,Meloni e Vendola è un tripudio di grandi promesse,impegni categorici,richiami morali e pure anatemi fideistici per ottenere un solo scopo : andare a votare.
Legittimando così il prossimo parlamento UEista di Bruxelles e perpetuando l'infausto UEismo,il regime euro-burocratico-capitalista che opprime l'Europa.
Nel 2009 non si recò a votare il 60% degli elettori chiamati alle urne nelle varie entità nazionali e,da perfetti democratici quali si vantano essere,i parlamentari espressione di una minoranza hanno continuato imperterriti a legiferare contro gli interessi dei popoli dell'impero UEista.
Peraltro su mandato di quei poteri economici e finanziari (vedi Bce) che nessuno ha mai eletto e che sono espressione della finanza mondiale globalizzata (si fa per dire,dato che una collocazione precisa la finanza la ha : Wall Street).
Risultato ? Siamo tutti scontenti,se non incazzati neri.
C'è forse qualcuno che abbia il coraggio di difendere l'attuale assetto dell'UE ?
No,i più solidi pilastri della struttura (Napolitano,Merkel,Hollande,Cameron e soci) affermano che "occorre cambiare"....evidentemente "perché nulla cambi",sono tutti volponi di vecchia data.
Ma,sapendo di essere poco credibili,si affidano alle nuove leve : Marine Le Pen,Matteo Renzi,Tsipras,Grillo e tanti altri nei singoli stati.
Mischio capre e cavoli ? Non credo.
Formalmente si presentano tutti per cambiare la politica UEista soltanto relativamente all'euro ed agli effetti della moneta unica. 
Chi propugna meno rigore,chi lo stesso ma più bilanciato,chi indica nell'abbandono della moneta la soluzione del malessere.
Nessuno,specie in Italia,chiede l'uscita dalla UE e la fine dell'UEismo.
Questo è esattamente il punto di discrimine tra chi andrà a votare e chi no.
Chi si recherà alle urne,populista o meno che si dichiari,rafforzerà con la propria presenza la struttura di "questa" Europa.
Magari otterrà una cospicua rappresentanza parlamentare antieuro,ma la moneta (falsamente)unica non è il solo male che ci ritroviamo noi suoi sudditi.
E poi ? Cosa faranno euroscettici e populisti dagli scragni (lautamente compensati) su cui siederanno a Bruxelles  ?
La rivoluzione ? Un solo europeo ci può credere ? Non parliamo di noi italiani.
Se all'estero sono presenti formazioni che una minima speranza di affidabilità potrebbero farla venire in chi non si senta rappresentato,in Italia non vedo alcuno che voglia o possa realmente cambiare le carte in tavola. 
I riformisti alla Renzi ? Dai,siamo seri....quello non sfora neppure il 3% !
Berlusconi ? Non facciamo....piangere !
La Meloni e la Lega ? Forse con il Tanko dei Serenissimi e con Crosetto col moschetto di legno ?
Grillo ed i 5stelle eurodeputati  ? Ha dichiarato lui stesso di essere l'unico freno contro la sovversione in Europa,ce lo vedete incendiare bandiere ueiste
o scendere in piazza a Strasburgo ?
NON VOTARE,ecco l'unica cosa da fare.
Distaccarsi completamente da questa gente,nessun sostegno di alcun tipo a chicchessia.
L'Europa Unita non esiste,non potrà mai esistere se prima non cadrà l'Ueismo al potere grazie a Wall Street.
Non votando si permette ai soliti noti di decidere in nome e per conto di chi non vota ? Balle,quando si vota si da fiducia ad un sistema di ladri ed affamatori che,spessissimo,cambiano pure bandiera alla faccia di chi li ha eletti.
Occorre delegittimarli togliendo loro il consenso,moralmente e fisicamente.
Per cambiare occorre far crollare dal basso un regime od una istituzione.
La "nostra non lista" è pronta : 
NON VOTARE  !
                                                                                16.04.14


----------------------------------------------------

la scorta più bella....



La figlia della Boldrini ha per scorta poliziotti belli e ultrapalestrati. Questo lo scoop de l'Espresso apparso sul web e presto scomparso. Comportamento parso strano a il Giornale che,perfidamente,lo ha segnalato su carta stampata.
Da una sommaria ricostruzione dei fatti sembrerebbe che la figliuola del Presidente della Camera,studentessa a Londra (figurati se studiava in una università italiana),non appena poggi il tallone sul suolo italico si trovi affidata a degli angeli custodi che devono proteggerla da pericoli non meglio specificati.
Scorta più,scorta meno non è tanto questo che ha solleticato l'Espresso.
La classe dirigente italica è letteralmente circondata da poliziotti,carabinieri,finanzieri e pure penitenziari. Non per essere arrestata,cosa si pensa...ma per essere protetta.
E,visti i guai in cui ha sprofondato l'Italia,forse qualche ragione di temere qualcosa la casta al potere può pure averla.
La anomalia è che (sempre come da ricostruzione della stampa) i poliziotti dovevano essere "carini". 
Per carità,non esageriamo...non "carini" in quel senso ma proprio belli,degli "adoni" palestrati e di piacevole vedere.
Perché ? Boh....,non si sa neppure chi avrebbe avanzato la richiesta estetica.
Alfano non credo proprio.
Fatto sta che,fatta la frittata con la pubblicazione  sul web,poco dopo la pagina online de l'Espresso si è "oscurata" e la notizia è sparita.
La stampa berlusconiana e parte di quella indipendente su internet cercano oggi di "sguazzare" sull'episodio.
Ma cautamente,si sa che la Boldrini madre è tosta assai e non tollera neppure una critica. Quanto alla figlia ricordo tempo fa una memorabile reprimenda a quanti non viaggiavano (con i soldi di mamma) per "imparare a vivere".
Allora,visto il tutto,si saprà qualcosa di concreto ?
Nell'attesa propongo alle reti unificate un nuovo format : "la scorta più bella".
Magari tradotto in inglese,con specifica londinese.
Chi ne usufruisce (della scorta) potrà dare indicazioni e pareri di grande competenza.
Così da proporlo su tutte le reti,magari in diretta 24h no stop.
Vuoi vedere che dalle forze dell'ordine spiccheranno il volo tante stelle dello spettacolo ?

Per doverosa puntualizzazione ed anche se cambia niente della sostanza della lettera preciso : la "figlia" che invitava i coetanei a "viaggiare fuori Italia" non è quella della Boldrini.
Si trattava di Giulia Kyenge,pargoletta del fu ministro.
Mi scuso per l'errore mnemonico.
                                                                                            12.04.14


--------------------------------------------


Jobbik raus..! Ringhia la Merkel





Risuona al Bundestag il perentorio ordine del governo Merkel : Jobbik raus...! 
Fuori dall'Europa,anzi dal contesto mondiale Jobbik,il partito che ha appena superato in Ungheria il 20,46 dei voti.
"Non c'è posto nel mondo per una formazione antisemita e razzista (ovviamente nazista)...!"
La Germania,l'Unione Europea,l'Onu,gli Usa ed Israele assieme alla Nato e con il concorso di Cina,Russia,India e pure della Corea del Nord (tutte potenze atomiche) non legittimeranno questa espressione di voto.
Sia pure espressa in piena libertà da un milione di ungheresi,è palesemente non "democratica".
È un virus pericoloso,specie se associato (pure in parte) al trionfo di Orban (vincitore delle elezioni e non tanto amico della Merkel e della Ue).
L'Ungheria,questo il succo,è già infetta.
Rischia di contagiare alle prossime elezioni europee il resto d'Europa.
I bacilli del nazismo si moltiplicano troppo velocemente e mettono in pericolo l'Ueismo,il sionismo e l'ordine mondiale.
Quindi....si provveda immediatamente !
Come ? Intanto si inizi con una bella persecuzione....una "notte dei cristalli" all'incontrario.
Si segnino con una svastica gli eletti e gli elettori di Jobbik...la "J" è la stessa !
Poi,si mettano in campi di isolamento e si irradino con robuste dosi di "sion 014".
Infine,se il trattamento non fosse sufficiente,si preveda una "soluzione finale".
Herr Merkel....,buon sangue non mente !
                                                                                                      07.04.14


------------------------------------------



ultimo Tanko a San Marco




Questo il sogno di Luigi Faccia,il Tanko (armato) ai piedi del Leone di San Marco.
Con contorno di Serenissimi alla conquista dell'indipendenza.
Con le buone o con le cattive "la repubblica romana" avrebbe ceduto.
Così "l'impresa" del 1997,fallita senza che si fosse sparato un colpo,avrebbe trovato degna conclusione.
Eh,i precedenti erano tutto sommato illustri e parlavano chiaro,anche se più cruenti e datati.
Pochi anni dopo i fratelli Bandiera e il fallimento di Sapri non riuscì a Garibaldi il tris di conquistare il Regno delle Due Sicilie ?
Se a Sapri a far fuori i patrioti importati erano stati i contadini stessi era pur vero che,con qualche centinaio di "volontari" in più,l'eroe dei due mondi non aveva trovato alcuna resistenza popolare nel 1860.....dritto dritto da Marsala a Napoli.
Poco importa che quelli fossero "unitari"e questi (i Serenissimi) secessionisti. 
I fatti sono fatti,avranno rimuginato per 17 anni, quindi via alla preparazione dell'impresa.
A quanto è dato sapere,senza aver dietro le "disponibilità" che si era ritrovato il Giuseppe nazionale.
Innanzitutto (errore gravissimo) i patrioti veneti non indossavano "camicie rosse".
Caspita,dopo 70 anni di "costituzione resistenziale" non hanno imparato la prima regola di un vero patriota ? Se veste "rosso" ha maggiori possibilità,in onore al capostipite barbuto (Garibaldi,non Guevara).
A conti fatti avranno pure pensato che,con 800 lagunari,Venezia e tutto il Veneto sarebbero caduti ai loro piedi.
Sicuramente così se gli 800 fossero stati tali e non solo 35.
Ma,soprattutto,se si fosse trattato di Lagunari con le stellette o Incursori di Marina.
E non,come sembra assodato, semplicemente lagunari raccoglitori di vongole (con tutto il rispetto per la categoria) a Mestre e dintorni.
I mezzi a disposizione : non potendo contare su Bruxelles (che fomenta zizzania  solo a Kiev) e neppure su Obama,considerando non consono a degli idealisti rivolgersi allo zar Putin,hanno scelto la strada del fai da te.
Mitra per tutti e,per non farsi mancar nulla,pure il mitico Tanko.
Le armi chissà chi le doveva portare...,non ci è stato spiegato dagli inquirenti....
Ma il Tanko c'è,bello e (quasi)pronto per la "marcia su Venezia". 
Prodotto autoctono della inventiva imprenditoriale veneta,mancava però di un "cannoncino da 20" ancora da assemblare.
Sembra che il carrista incaricato si ponesse il problema di come mirare.
Gli inquirenti sospettano che,sotto sotto,il progetto del Tanko fosse riconducibile ad una delle armi segrete di Hitler,mai utilizzate. E che il poderoso mezzo fosse in grado di mirare da solo.
E poi...,nella testa dei Serenissimi aleggiava una certezza : un sol colpo sarebbe bastato ad impadronirsi della piazza San Marco,di Venezia e del Veneto tutto.
Oggi sono in galera,con lo stato italiano non si scherza.
La "giustizia" ha colpito inesorabilmente,i servizi segreti hanno sventato il pericolo,Napolitano regna sulla nazione "una ed indivisibile".
Beh,tempo loro....,dei padroni di Roma capitale.
Ancora oggi,domani non ci giurerei.
                                                                                              05.04.14
---------------------------------------------------------



Kitty Blair...la pornosacrificata 

Se non fosse vera,occorrerebbe inventare una storia del genere,indicativa di comportamenti collettivi e non relativi al solo caso specifico.
Ina Groll,in arte Kitty Blair,è una bella tedesca che,di professione,fa la pornostar.
Tra un film e l'altro ritiene un proprio diritto-dovere partecipare attivamente alla vita politica della sua Germania.
Sceglie di farlo attivandosi in favore dell'Npd (Partito Nazional Democratico) che,pur professandosi di estrema destra,dalle autorità e dalla magistratura della Repubblica Federale Tedesca non è considerato "fuorilegge".
È attiva la Kitty nel propagandare le teorie ed i programmi dell'Npd,lo provano sia i numerosi video girati in favore del partito sia le personali considerazioni esternate su Facebook. Tutte iniziative gradite al vertice che non trova nulla da ridire sulla professione della ragazza.
Ma,galeotto un film,la pornonazi entra in contatto ravvicinatissimo del primo tipo con un afroamericano. 
Troppo intimo,malgrado sia solo un momento lavorativo e non una scelta sentimentale.
L'Npd espelle Kitty perché "chi vende il proprio corpo e disonora la sua razza non ha posto nel gruppo".
Cosi sentenziò non Zarathustra ma un iscritto su Facebook.
"Deutschland über alles" (Germania soprattutto) e palla al centro.
Espulsa la camerata per contaminazione razziale pensano quanti leggono che i guai siano finiti per Ina ?
Macché....,il pornoambiente del cinema hard berlinese decide di metterla al bando dal circuito nazionale ed internazionale.
Tuona il Kapo del porno teutonico,certo Thompson : "accogliamo attori di tutti i colori di pelle e nazionalità ma non accettiamo nazisti".
Calca la mano un leader pornografo :
"nessuno ha bisogno di una persona con una tale perversa visione del mondo. Sicuramente non potrà piú girare un solo porno nel mondo".
A prescindere della personale considerazione sul porno, e sull'uso e consumo che se ne gradisca fare, è davvero singolare che tale mondo censuri e condanni al ludibrio planetario la "perversione" della attività politica di Kitty
Blair. Mai,peraltro,messa in discussione dalle autorità tedesche sotto forma di reato.
Trovo sia una presa di posizione di una gravità estrema,da codice penale,corte di Strasburgo e violazione dei diritti dell'uomo.
Una categoria (la pornocasta), che fa del proprio essere motivo scatenante di tutte le piú inimmaginabili perversioni umane (dai bambini agli animali) ,denuncia la "perversione nazista" della legittima appartenenza ad un partito di una attrice.
Sorvolando sul fatto che i film hard basano le migliori prestazioni quando gli interpreti si vestono (e svestono) da SS e danno massimo esempio di cosa significhi far "godere" democraticamente lo spettatore.
Non mi sembra,a leggere la notizia sui media,che si sia colto questo aspetto ben più grave del primo.
L'Npd ha espulso la sua adepta con motivazioni,a mio parere,fuori dal tempo e dalla realtà. Ma sempre un fatto interno ad un partito resta.
I boss del porno invece hanno sentenziato estendendo il loro potere non alla casa cinematografica che rappresentano ma facendolo pesare su scala planetaria. Ed ampliandolo non solo alla malcapitata Kitty ma a tutta la genia "nazista".
Piú razzismo di questo.....!!!
Qualche star delle istituzioni,della politica,dello spettacolo,della cultura e dei diritti umani prenderà a cuore il caso di Kitty,la pornosacrificata ?
                                                                         31.03.14
                                                          
----------------------------------------------


 il Globo in camicia nera....

chi l'avrebbe mai ipotizzato,visto il disastroso esito dell'aprile 1945 ?
Sono nato e cresciuto in "democrazia".
Dall'asilo in poi mi sono ritrovato obbligato a cantare "bella ciao",a studiare la costituzione "antifascista",a celebrare il 25 aprile e le "glorie" partigiane,ad essere tormentato dall'olocausto e dalle Fosse Ardeatine e tutto il resto del campionario. Mai risparmiato a nessuno dei "nuovi" italiani repubblicani.
Mi sono prestissimo "distinto",assieme a non pochi altri cittadini,per aver "deviato" dalla retta via abbracciando (piú o meno negli anni '60) la bieca,defunta,ideologia.
Fascista,secondo quel che andavo capendo man mano che crescevo.
Tra vecchi rottami sconfitti dalla gloriosa "resistenza" ma,colpevolmente,non domi e giovani virgulti che come me,chissà per quale degenerazione molecolare od altro,guardavo alle camicie nere di Mussolini piuttosto che al "radioso futuro" promesso dai capi dell'epoca,bianchi e rossi che fossero (uno lo ricordo bene,si chiamava Napolitano e gli piaceva il Patto di Varsavia).
Per una volta scrivo con riferimenti autobiografici perché non so se sia correto estendere questi ricordi e valutazioni di ieri ed oggi pure agli "altri". 
Della mia area o di quella opposta,passando per coloro che ritengano pure opportuno fregarsene di entrambi.
Così riprendo,saltando sinteticamente al dunque.
In una nazione (l'Italia),in un continente (l'Europa) in un mondo dominato e controllato dai vincitori (pure tramite Onu con diritto di veto su tutto),guarda un poco cosa viene fuori : il Fascismo è vivo,vegeto e pure al potere !
Dell'Italia avevo già scritto : con un parlamento pieno di fascisti violenti (vedi vicendevoli scambi di accuse tra pidieini e grillini) e la presenza di ex gerarchi convertiti alla La Russa,Gasparri e soci, viene facile dedurre da chi siamo governati.
Sull'Europa,precedenti a parte,c'è ampia libertà di scelta.
L'Ucraina è oggi retta da un governo "fascista" di forte connotazione razzista (fonte Putin).
L'Ungheria costituisce un pericolo di "infezione" xenofoba per l'intero continente (lo ripetono gli UEisti a Bruxelles e tutti i media loro vicini).
Serbia,Croazia,Romania,Bosnia e Macedonia vedono la presenza di forti componenti "fasciste" di estremo pericolo per le istituzioni democratiche.
Non scriviamo della Grecia,addirittura in rischio di finire "nazista" malgrado la "buona volontà" della "troika" comunitaria.
Poi un lungo elenco,sempre preso da fonti "antifasciste" (facilmente rintracciabili su internet),di "derive" presenti in tutta Europa,dalla Finlandia a Malta.
Che il monarca repubblicano (sempre quello degli anni '50) indica in transito da "populismo a fascismo".
Rischio che,quotidianamente,viene suggellato dalle comunità ebraiche costantemente alla ricerca dei "criminali" di ieri ed oggi.
Ora leggo e vedo,sempre via telematica,che il presidente del Venezuela,Maduro,è sotto attacco "fascista".
Uribe (mi ricorda un gran calciatore,ma non è lui),ex capo di stato colombiano,è alla testa di truppe continentali che si battono in Venezuela ed in tutta l'America del Sud contro "el  pueblo unido".
Oddio,ci siamo pure lì.....,questo ho pensato con un palpitare di emozioni.
Avevo sentito di "camerati nazisti" fuggiti da quelle parti a fine guerra,ma pensavo fossero morti...senza eredi.
Approfondendo un pochino cosa vengo a scoprire ?
Fascisti in Bolivia,Equador,Argentina e Cile,qualcuno si è visto pure in Perù.
E,quì è certificato pure dall'Fbi,fascisti e nazisti sono presenti ed attivi anche negli Usa : malgrado (o forse proprio per questo) Obama,le logge massoniche e Wall Street (piú i soliti ebrei).
Addirittura sembra osino riproporre la secessione del Texas e la annessione dell'Alaska alla Russia.
Finora ho scritto di "fascisti" ufficiali,ovvero di movimenti o partiti che si vedono così definiti,con o senza la loro accettazione.
Ma,nel Mondo,dilaga pure il "fascismo di fatto". 
Ovvero..."sei fascista e non lo sai".
Non si salva nessuno,né stato né governo.
Putin...."fascista" ! Obama....pure !
Anche la Cina è "fascista...rossa" (per tibetani e varianti).
Tokio ? Sapeste cosa cova...!
L'Australia ? Su una buona strada a leggere le parole delle organizzazioni umanitarie riguardo le leggi anti-immigrazione.
Mi mancano tanti altri,in primis Assad e consimili,un continente (l'Africa) intero..,ma fa niente.
Sono tanto stupito quanto orgoglioso e fiero di queste verità da volerle comunicare a chi voglia pubblicarle sul web.
Fascismo,altro che morto e sepolto :
il Globo veste camicia nera !
                                                                                            28.03.14
                                                                           

-------------------------------------------

la campagna d'Europa

Cannonata d'inizio,spara Napolitano.
E giù rampogne contro i populisti ed il pericolo della deriva fascista.
Allarmato dal campanello d'allarme suonato in Francia dal Fronte Nazionale di Marie Le Pen, il vegliardo monarca repubblicano chiama a raccolta gli UEisti d'Italia e d'Europa.
Che,ciascuno per conto proprio,si organizzano per fronteggiare nei vari paesi l'onda lunga della rivolta contro l'euro.
Liberali,popolari e socialisti compattano le armate da gettare nella battaglia elettorale del 25 maggio.
Banchieri,finanzieri globalizzati,burocrati di Bruxelles e Strasburgo,economisti affamatori,professoroni titolati,giornali e giornalisti,tutti strettamente collegati alla greppia del regime UEista si preparano a lanciare all'attacco la fanteria di prima linea : i politicanti d'assalto alla Renzi.
L'UEismo ha dato loro un dio che è pure un simbolo unitario da sventolare ed imporre a tutti i sudditi : .....l'euro.
Si batteranno alla morte per non perdere il potere ed i privilegi acquisiti con il Trattato di Roma per finire a quello di Maastricht. 
Con tutti i mezzi,leciti ed illeciti.
Questione di sopravvivenza,non di idealismo.
In campo opposto uno strano miscuglio.
Euroscettici,populisti di ogni tipo e,soprattutto,un mare di popolo astensionista.
Tutti uniti dall'odio per l'euro e per quello che rappresenta. 
Ma divisi profondamente per le scelte di fondo e sulla strada da intraprendere.
Innanzitutto lotta all'euro oppure proprio alla esistenza di questa Unione Europea  ?
Partecipazione al voto o astensionismo di massa ?
Voto per questo o per quello dei partiti dichiaratamente euroscettici ?
Se nella stessa Germania l'euro trova forte opposizione,figuriamoci cosa potrebbe accadere nei paesi che la moneta e la politica del rigore ha ridotto alla fame. 
Resta il fatto,inconfutabile,che agli europei non è mai stato concesso di decidere con il voto se accettare o meno la moneta unica. 
Così come mai sono stati consultati in relazione alla fondazione stessa della Comunità Europea ed ai vari trattati.
Sua Maestà presidente Napolitano nelle  lezioni di democrazia su questo glissa,con aristocratico disprezzo.
Astenersi quindi,nella totale repulsione per i partiti ed i deputati che siederanno a Strasburgo ?
Anzi,allargando,proprio evidenziando così 
la illegittimità morale di rappresentanza del parlamento stesso di Bruxelles  ?
Non vale astenersi,sostengono molti.
Tutti interessati ad essere eletti.
Dimenticano di aggiungere che,fino ad ieri a Kiev,abbiamo visto come la piazza abbia rovesciato un governo eletto democraticamente.
Spinta proprio dall'UEismo occidentale.
Quindi,agli obiettori,si può rispondere che   si potrà detronizzare qualunque istituzione UEista tramite la piazza,più o meno facilmente.
Magari con l'aiuto di Putin.
Proprio Barroso e soci ce lo hanno appena insegnato con il loro sconsiderato comportamento al soldo di Obama.
Per chi volesse,si potrà giocare la carta degli euroscettici.
In Francia,Ungheria,Olanda,Inghilterra e via di seguito non mancano i partiti ed i politici da votare. Tutti ben messi e con affidabilità antieuropea manifesta.
In Italia c'è da riflettere su chi si possa definire euroscettico.
Lega,Movimento 5 Stelle,Fratelli d'Italia,lista Tsipras minacciano sfracelli contro l'euro e la dittatura economica della troika.
Fino ad oggi nessuno di loro ha fatto qualcosa di concreto che dimostri con i fatti di meritare fiducia.
Magari promuovere una bella manifestazione di piazza sotto il Quirinale per contestare le offese loro rivolte dal Sovrano.
Oppure contestare fisicamente uno tra i tanti commissari UEisti che vengono a Roma per imporre le sanzioni da applicare agli italiani tutti.
Niente,neppure una bandiera a 12 stelle bruciata per disprezzo davanti la Boldrini.
Riuscirebbero queste formazioni a rovesciare l'Ueismo dall'interno ?
Nel parlamento italiano tuonano tutti,grillini in testa,con sceneggiate e fiction televisive da gustarsi.
In piazza non si vedono proprio,inconfutabile pure questo.
Come uscirebbero dall'euro in un parlamento ove fossero minoranza ?
Prendano formale impegno,da soli od in compagnia,a passare dalle parole ai fatti.
Che dall'eurodittatura si dovrà uscire : con le buone o le cattive.
Solo dopo si potrebbe valutare se appoggiare con un consenso elettorale una di queste formazioni,o tutte.
Altrimenti,se tale garanzia non arriverà,sarà piú opportuno astenersi in massa dal voto.
Gli eventi storici maturano comunque,dentro e fuori i parlamenti.
Ci stanno magari di più ma la storia non si ferma.

                                                                                                        25.03.14
-----------------------------------------------

RIPROPONIAMO PER NON DIMENTICARE :


via Rasella 23 marzo 1944

ONORE AI CADUTI MILITARI E CIVILI

ASSASSINATI nella "gloriosa operazione di guerra"

partigiana


.....con una bomba piazzata dentro un carretto della spazzatura,Bentivegna e compagni,fulgidi esempi di combattenti a viso aperto (mimetizzati nella propria uniforme di spazzini), "spazzavano" da via Rasella in Roma 32 territoriali atesini del battaglione Bozen. Spedendoli in un attimo al Creatore,assieme ad un bambino innocente ed un innocuo passante.
I defunti ed i feriti,per la storiografia repubblicana ed i tribunali, non furono mai considerati che vittime sacrificali da offrire alla dea "resistenza".
Così si tacque,per legge,su chi fossero,da dove venissero,se avessero avuto una vita precedente ed una famiglia.
Essendo via Rasella la causa, dal dopoguerra in poi si condannò e celebrò soltanto l'effetto...le Fosse Ardeatine.
La chiesa (dalla c minuscola),comprensiva dei vari papi e vicari di Roma,mai ha pubblicamente rivolto un pensiero od una orazione a quei caduti. Pur,per quanto se ne sappia,nella maggior parte cattolici fino al momento del violento trapasso.
Non parliamo poi del povero bimbo..,addirittura messo in discussione come vittima.
Le Fosse Ardeatine hanno ottenuto,come giustamente dovuto a tutti i morti, il rispetto dovuto.
I soldati (ed i civili) di via Rasella,no.
La "democrazia" che ha vinto ha tentato di cancellarli,la chiesa pure.
La memoria degli "altri" ,no....




il vero protagonista



Bozen

POLIZEIREGIMENT BOZEN



Altro :

http://www.pinoloperfido.it/parole/parole/storie_files/6fa843f235c2a3be7b37a0ac97152c54-3.php

http://www.italia-rsi.org/chivolleguerracivile/rasella.htm

http://www.iltempo.it/2009/03/24/1005264-rasella_giallo_della_foto_bimbo_falciato.shtml


------------------------------------------------



gli ultimi giorni di Pompei...i prossimi

Nettuno,nella sua domus di Pompei e,mentre che si può...,pure delle volgari griglie di ferro cromato di una passerella.
Questi gli ultimi furti realizzati nel secondo più importante sito archeologico d'Italia.
L'agonia di Pompei,strappata all'oblio del 79 (anno dell'eruzione del Vesuvio che la seppellì) con gli scavi iniziati nel 1789 da Carlo III di Spagna e Napoli,continua da quasi mezzo secolo. 
Non sono uno storico e neppure un archeologo e non sottopongo una riflessione cattedratica sull'argomento.
Solo quella,comune,su un "bene patrimonio dell'umanità",tale considerato dall'Unesco dal 1997,che le istituzioni hanno abbandonato a se stesso facendo pure finta di promuoverlo e tutelarlo.
Quanti,tra coloro che leggono,non sono mai stati a Pompei sia pure per una veloce visita ?
Sicuramente tanti,ma certamente  sono pochi gli italiani che non la conoscono  dagli studi,dalle televisioni o per sentito dire.
Per non parlare dai kolossal del cine o degli sceneggiati di produzione estera.
Tutti,da Re Carlo ai francesi  di Murat,dai Borbone ai piemontesi del Regno d'Italia,dai ministri fascisti a quelli della prima democrazia cristiana,colsero il fascino dell'impresa : riportare alla luce Pompei (e,parzialmente ,Ercolano) affinché una città "morta" potesse "vivere" per i contemporanei.
Rendendo visibile e comprensibile agli uomini,donne e bambini di oggi dove e come vivessero i nostri lontani antenati.
Con,Vesuvio incombente,la dimostrazione di quanto la natura possa essere contemporaneamente dispensatrice di vita e morte.
Bene o male fino al 1967 si scavò,poi si passò al "conservativo". Ovvero,divenuta l'estensione degli scavi molto estesa (44 ettari) si preferì passare alla valorizzazione di quanto tornato alla luce,tramite restauro e consolidamento.
I costi,da sempre notevoli,cominciarono a non essere "sostenibili" dallo stato.
Tutto sommato si poteva pure condividere questa impostazione che,in ogni caso,garantiva la fruizione del sito ai milioni di visitatori provenienti da tutto il mondo vista la unicità storica ed archeologica,riconosciuta nel 1997 pure dall'Unesco "patrimonio dell'umanità".
Data paradossalmente limite visto che, da quell'anno, si moltiplicarono esponenzialmente problemi e carenze frutto pure dei guasti causati da un'altro grave disastro naturale : il terremoto di Napoli (ed Irpinia) del 1980.
Da allora,con qualunque governo e gestione amministrativa,un degrado costante e sempre più veloce.
Stanziamenti sempre inferiori malgrado l'amore e l'interesse dei visitatori abbia portato sempre in cassa milioni di euro. 
Soldi spesi male,stando alle cronache che parlano di appalti "inquinati ed inquinanti".
Custodi sempre piú numericamente insufficienti alla copertura dell'intera area. Sistemi di sorveglianza inadeguati,quando esistenti,per garantire la sorveglianza del sito. Mancanza pressochè assoluta di infrastrutture museali quali biglietterie,percorsi guidati,efficienti segnalazioni pure con audio-visivi e,vergogna meridionale costante,persino penuria di servizi igienici passabili.
Poi,dal 2010 e malgrado lo stanziamento di fondi europei,una serie preoccupante di crolli. Puntualmente segnalati dai media,inutilmente.
Cui,da ieri,si aggiunge il pericolo furti.
Non nuovo,figurati.....,chissà cosa e quanto è già stato trafugato nel corso dei secoli dal sottosuolo e dalle zone non scavate.
Ma davvero la costatazione che si possa portare via impunemente un pezzo di affresco,staccandolo da una parete,senza avere neppure l'idea del come e quando sia accaduto,colpisce l'immaginario collettivo. 
Ed avvilisce...:
non erano al cinema "gli ultimi giorni di Pompei",sono quelli che stanno per arrivare !
                                                                          20.03.14

-----------------------------------------


la Crimea torna a casa

Piaccia o meno ad Obama,alla Nato,alla Ue,all'Onu,al Vaticano e,per finire,all'Uefa il popolo ha scelto : la Russia.
Chiunque,come ad esempio i sopraelencati,non sia in assoluta malafede non può che prendere atto del referendum di ieri. 
Non ci sono stati scontri,nessun incidente,lo svolgimento rapido e scontato : gli abitanti della penisola sono e si sentono russi.
Sicuramente esiste pure una minoranza che tale non è,i tartari.
Ma sempre minoranza è.
Andrà rispettata e garantita nella propria specificità,specie religiosa.
Qualora la Russia non lo facesse sarebbe censurabile e passibile di sanzioni.
Ma solo dopo non prima....,quando la violazione non si è verificata.
Le Nazioni Unite (che ipocrisia !) sanciscono,come fondamentale,il diritto dei popoli all'autodeterminazione.
Cosa vanno cercando ?
Anzi è auspicabile che tutti gli abitanti di una qualsiasi parte del mondo, che si sentano "non rappresentati ed oppressi" dagli stati in cui sono incapsulati ,possano decidere liberamente il proprio destino.
Rispettando il diritto delle minoranze ad essere tali.
Forse qualcuno che sia espressione degli alti concetti della "democrazia occidentale" può darmi torto ?
I presidenti Usa,con il codazzo dei loro servitori atlantisti dell'UEismo a 24 stati,hanno messo soldati,armi e dollari per manipolare la storia passata e contemporanea.
Rovesciando governi e "regimi" di stati sovrani con la motivazione del diritto alla autodeterminazione dei popoli.
Una serie interminabile di esempi ha macchiato di sangue e lastricato di vittime questa scelta.
Dal Vietnam a Panama,da Grenada alla Somalia,Libano,Irak,Afghanistan,Libia,Siria...chissà quanti ne dimentico.
Ed il Kosovo,di appena ieri ?
Oggi tocca a lor signori dover subire,hanno trovato un Putin di troppo che ha frenato l'arroganza yankee.
Obama ha mirato ad annettere l'Ucraina sotto l'influenza a stelle e strisce,magari per spostare i propri missili dalla Polonia a basi più vicine a Mosca.
Ha armato e finanziato i "ribelli" servendosi dello specchietto della adesione all'UEismo atlantico.
Invece di libere elezioni o di un referendum popolare ha rovesciato un governo legittimamente eletto.
Vogliono parte degli ucraini finire sotto la tutela americana e far parte dell'UEismo  ?
Facciano pure,la legge valga per tutti.
Ma valga pure per la Ucraina russofona,per la Catalogna,per i Paesi Baschi,per il Galles,per la Corsica e per quant'altri lo richiedano.
Pure,negli Usa,per i Pellerossa e gli Stati del Sud.
Fesserie utopiche ? Vaneggiamenti ?
Eh,no ! Predicare bene e razzolare male è una costante umana sia degli individui sia delle strutture sociali,purtroppo.
Fin quando va bene si consolida una posizione,un regime,uno stato ed un impero.
Se inizia ad incepparsi il meccanismo perché si trova un ostacolo insuperabile (Putin,nel caso) si rischia di far flop e scoprire le carte.
La Crimea torna a casa ed Obama,Merkel,Cameron,Hollande(tutti lupi di primo pelo) possono solo belare.
Accompagnati pure da quello,flebile,del loro capretto Renzi.

                                                                                                                   17.03.14



-----------------------------------------------------


no soldi,no voto...!

http://www.nonvotare.it/


Questo lo slogan che lancio tra le categorie interessate in occasione delle prossime elezioni europee.
Forte (si fa per dire) di una decorosa esperienza sul campo,tutta spesa nel sindacalismo alternativo,per una volta lascio da parte ideologie e valutazioni politiche. 
Vado terra,terra a domanda ed offerta.
Anzi,per essere piú aderenti al vero :
cosa e quanto c'è nel piatto.
Lo shock di Renzi sarebbero gli 80 euro in busta paga,frutto di detrazioni fiscali, per i lavoratori dipendenti che guadagnino fino 1.500 euro netti al mese. 
Bene,in tempi in cui non esistono piú rinnovi contrattuali e le buste paga sono state falcidiate dall'inflazione e dalle tasse,è una boccata di ossigeno per chi se li ritroverà (???).
Ad essere maligno potrei avanzare il timore che,nei prossimi mesi,serviranno non ad essere spesi (che poi,in fondo,pochini sono...,si bruciano presto) in consumi ma a coprire aumenti di benzina,tasse locali e balzelli vari.
Ma maligno non sono,si considerino pari ad un aumento medio contrattuale,come dice Renzi (per la gioia degli imprenditori che faranno slittare ulteriormente tutti i contratti).
Si troveranno nelle buste paga del 31 maggio,parola di Premier.....
E qui il primo dubbio concreto mi assale : per le europee si vota il 25 maggio,cosa suggerire ai lavoratori dipendenti ?
Premiare anticipatamente il Pd del Putto fiorentino ed i partiti di governo fidandosi o meno ?
Decidano loro,in totale libertà....,posso solo portare il piccolo contributo di esperienza personale.
Quando,nella lontana prima repubblica,imperava la democrazia cristiana alla vigilia delle scadenze elettorali qualche beneficio concreto entrava in cassa nelle famiglie.
Tra contratti ed una tantum immancabilmente si trovavano decine di migliaia di lire da elargire ai lavoratori pubblici e privati.
Ne usufruivo pure io,paradossalmente nemico giurato di quel sistema di potere.
Patti chiari quindi.....,ti premio prima,mi voti (subito) dopo.
Ma si sa,quelli erano altri tempi....,le lire c'erano...,virtuali o meno si trovavano nel portafoglio. Oggi il miracoloso euro lo vedi solo fino a metà mese (scrivo per i più  fortunati) il resto....mancia.
Siamo nel pieno della "repubblica monarchica" (o "monarchia repubblicana")....,un Re siede al Quirinale ed un Presidente a Palazzo Chigi.
Per carità,tutto espressione della sovranità popolare,con consenso e "share" da mondiali di calcio....legittimato pure moralmente.
Pertanto,fazioso non voglio essere,i lavoratori dipendenti potrebbero avere di che ringraziare. E,nulla ostando per altre considerazioni,vadano pure a votare.
Negli anni 1950 un sindaco di Napoli,Achille Lauro,divenne famoso in tutto il mondo per aver "impegnato" gli elettori con una scarpa a testa...da completare con l'altra ad elezione avvenuta.
Oggi,si stia "sulla parola".
Quelli di sopra,i lavoratori,sono circa dieci milioni. 
Ora scriviamo dei pensionati,che di milioni di voti ne rappresentano 15.
Ci sono pure io nel mezzo,parlo quindi con cognizione di causa,spoglio di ogni incrostazione politica.
Ed a me ? A noi......?
Renzi ha detto...."niente esce,niente entra".
È stato lapidario,niente entra......
E questo oramai è assodato,chissà per quanti anni ancora visto che valli a trovare 10 miliardi per i pensionati.
Sul niente esce...,non scommetto un centesimo. Già l'UEista di fiducia di Bruxelles,Padoan,ha messo in conto un "contributo di solidarietà" non ben specificato che interesserà le pensioni.
Quindi,sempre per restare terra terra,a noi pensionati non è stato concesso niente di niente. 
Carne da macello eravamo,carne da macello restiamo...per giunta sempre piú avariata (causa trascorrere del tempo).
Invito quindi quanti abbiano la bontà di leggere a trarre le dovute conclusioni,senza farsi ulteriormente irretire dalle "proteste" della Camusso e soci.
Usiamo la vecchia logica araba a fronte di certezze acquisite (niente soldi ai pensionati) e promesse elettorali (faremo piú in là)..."pagare moneta,vedere cammello".
Brutalmente,in linguaggio elettorale :
"No soldi,No voto".
                                                                               14.03.14

--------------------------------------------------

pubblicata 13.03.14

Che "Paladini" di Sicilia sono i "nostri" (purtroppo,malgrado io non li abbia mai votati) amministratori..! Basta un niente per farli scattare in difesa dell'Isola e del territorio da qualunque rilievo ritenuto un'offesa al "sacro suolo". Ultimo esempio,di ieri,il contraddittorio Garozzo-D'Urso su Siracusa "paesino". La conduttrice,non nuova a gaffe di ogni tipo e nota pure per scomode parentele sessantottine,si è ben guardata dallo scusarsi per la definizione usata. Cosa aspettarsi da chi tratta saccentemente di un argomento (la visita di Renzi alla scuola Raiti) senza neppure avere idea di dove si svolga ? Mi resta il sospetto però che in realtà,nella testa della D'Urso,Siracusa e Vattelapesca..."pari siano". E valla a cambiare una testa di quel genere. Ci ha provato,senza successo,pure il sindaco Giancarlo Garozzo,via satellite. Ma,non avendo ricevuto scuse riparatorie per l'onore ferito dalla città,ha concluso con un "mi siddiai" che non promette niente di buono. Che si voglia dimettere ? Certo, definire una città d'arte come Siracusa "paesino" risulta indigesto a chiunque abbia un minimo di istruzione scolastica o di conoscenza diretta. Ma insorgere per queste cose,sorvolando su tutto il resto,non mi sembra adeguato. Proprio Siracusa è oggetto di articoli de La Sicilia che ne segnalano le gravissime lacune sulla fruizione dei beni culturali. Gravi e perpetue,malgrado i siti siano patrimonio Unesco. Problemi che,oramai,devono intendersi come "strutturali" perché non legati a questa o quella amministrazione ma proprio entrati a far parte del patrimonio genetico di tutta la Sicilia.
Inutile rielencare l'immensa mole di cosa non va in tutta l'Isola,patrimonio culturale incluso. Ritengo non ci sia un solo lettore che non ne conosca buona parte (tutta è impossibile). Lamentarsi dell'ignoranza o della malafede con cui media e politici trattano la Sicilia ed i siciliani ? Anche...ma prima guardiamo in casa nostra,da Palermo a Puntalazzo (cito a caso). Siamo in condizione di modificare l'attuale stato di cose ? Vogliamo davvero cambiare tutto e tutti ? Quando saremo in grado di rispondere con i fatti e non con le parole potremo battibeccare costruttivamente. Allora si che, parlando della Sicilia ,potremo rivendicare trattarsi di Isola con la maiuscola. E non,come di fatto oggi,di una isoletta del Mediterraneo. Grande in metri quadrati ma piccolissima per parole,opere ed...omissioni.


------------------------------------------------------------


13 MARZO 1861 CADE LA

REAL CITTADELLA DI MESSINA




vedi video 1 e 2 su la Real Cittadella

http://www.youtube.com/watch?v=vKfxkHS0TzE&feature=related


http://www.youtube.com/watch?v=6fpXEfWUG2A

http://cronologia.leonardo.it/storia/biografie/cavour7.htm




20 MARZO 1861 CADE LA

FORTEZZA DI CIVITELLA DEL TRONTO


video :
http://www.youtube.com/watch?v=RFKMMJaldng&feature=related


ONORE AI SOLDATI ED UFFICIALI DEL REGNO DELLE
DUE SICILIE CHE COMBATTERONO L' INVASIONE
PIEMONTESE E L' OSTILITA' DELL' EUROPA !!!
IL LORO CORAGGIO E SACRIFICIO DIMOSTRARONO CHE ,
AL SUD , NON TUTTI ERANO TRADITORI E VENDUTI ,
PONENDO LE BASI PER QUELLA RESISTENZA POPOLARE CHE , CHIAMATA DAGLI INVASORI
"BRIGANTAGGIO" , RISCATTO' L' ONORE DEL MERIDIONE
CON IL SANGUE VERSATO , CON L' INCARCERAZIONE ,
CON LA DEPORTAZIONE DI MASSA E L' EMIGRAZIONE .

PRIMA O POI IL POPOLO MERIDIONALE SAPRA'
RITROVARE QUEL CORAGGIO E QUELLA DIGNITA' .

-----------------------------------------------


 populismo e gastronomia

Un argomento "leggero" per uscire dal solito discettare su politica italiana ed estera. "Rivoluzione a tavola" sopratitola un articolo della gourmet Roberta Schira su il Giornale di sabato scorso. Con,titolone,una reprimenda stroncante "il grillismo gastronomico". Penso che,riferendosi ai grilli,possa trattarsi di cucina cinese o africana....,incauto : è una indicazione (pure indicativa di una visione politica capital-chic) che bastona il populismo dilagante. In rete,secondo la Schira,per colpa di Trip Advisor (il principale sito che ospita i commenti dei clienti di ristoranti ed alberghi) esprimono il proprio giudizio decine di migliaia di criticoni assolutamente impreparati sull'argomento di cui osano discettare : come hanno mangiato. 
Non trattasi dei pareri "truccati" ma proprio di quelli di quanti,avendo pagato,si permettono di giudicare "soggettivamente" (...il soggetto non è chi paga per un servizio ??)
Così Trip Advisor diviene (riscrivo quanto contenuto nell'articolo) "sito che è il grillismo,il gentecomunismo,l'anticastismo fatto critica gastronomica...con una sola regola : mangiare molto e spendere poco". La Schira o l'articolista, oppure tutti e due ,sostengono pure che "è un inquietante ritorno agli anni '50 ove gli italiani si riempivano la pancia vuota per la fame dovuta alla guerra e che per criticare oggi occorre studiare".
Cosa occorra imparare viene quindi sintetizzato in 7 regole d'oro : ingredienti,tecnica,genio,equilibrio,atmosfera,progetto e valore.
Roba che neppure Renzi sarebbe capace di spiegare ai bimbi ed agli insegnanti delle scuole.
Io,per capirci qualcosa,evitando accuratamente di comprare il libro (credo sia peggio di un trattato filosofico,ma so bene di non essere all'altezza di comprenderlo) passo direttamente ad una analisi sintetica di come vengono enunciate.
1) Scegliere il meglio che offre il mercato rendendosi conto di come non sia possibile spendere poco (in un locale che non sia una pizzeria al taglio).
- ovvero : non crediate di poter pranzare o cenare bene tranne spendere consistentemente...cioè,in pratica,una famiglia media,che notoriamente non ha soldi,si accontenti di una popolare teglia di pizza.Oppure faccia un mutuo per pagare il dovuto. -
2) Manipolare e trasformare la materia prima rispettando la sua essenza.
- Scritto così sono andato a Rosenberg,all'eugenetica,agli ogm...ma in fondo si tratta solo di capire come è stato modificato un piatto portato a tavola. Non la ceramica ma gli ingredienti...,sarà forse per questo che,per poterne identificare il contenuto,è previsto l'uso di un microscopio ? -
3) Trasformare il passato in qualcosa di nuovo,generando la cucina del futuro.
- Confesso,non capisco se il riferimento sia ad un nuovo messia guida di "illuminati" o comprenda pure un nuovo modello di Scavolini. -
4) Armonizzare gli elementi del piatto affinché il palato non percepisca stonature.
- Di quale palato trattasi ? Del cuoco (mi si perdoni la volgarità plebea di evitare il termine chef) o di chi consuma ? Certo,la condivisione dell'armonia diviene estasi,ma sarà pure concesso a chi paga avere un proprio gusto personale...o no ?-
5) Mettere a disposizione dei clienti una sala dove possano sentirsi a proprio agio.
- Totalmente d'accordo. Niente gomito a gomito,atmosfere ed ambienti rilassanti aiutano ed invogliano a gustare pranzo o cena,specie senza un servizio scadente od asfissiante.
Nella grandissima maggioranza di ristoranti e trattorie che conosco,una raccomandazione sconosciuta. Per quelli di alto livello non so proprio. -
6) Lasciar intravedere un pensiero,un'idea complessiva tra menù e formula del locale.
- Oddio,tra politica e vita sociale,sono stufo di progetti....di ascoltarli,vederli,leggerli. Non vorrei proprio....mangiarli. -
7) Presentare un conto proporzionale alla qualità dell'esperienza gastronomica.
- Unica occasione in cui si citi positivamente "il proporzionale". Che,guarda caso,è l'esaltazione della rappresentanza "populista". Giusto,pure io ritengo che meglio si mangia maggiormente meriti un compenso il ristoratore. Con una fondamentale premessa : che la "quantità" dei prodotti utilizzati e serviti sia specificata prima di presentare la pietanza. Se la signora Schira è fiera (come scrive il Giornale) della propria taglia 46  e detesta gli affamati dei tempi moderni,sono fatti suoi . Che pretenda di dettar legge snobisticamente su decine di milioni di italiani che pranzano e cenano fuori casa ritengo interessi pure chi legge.
Personalmente mi piace pranzare sapendo cosa c'è nel piatto. Con una cucina che,salvo informazione preventiva su eventuali "rivisitazioni" ,rispetti la tradizione ed il territorio.
E che,oltre la maggior possibile genuinità e freschezza proporzionale al prezzo esposto nel menu ed al conto pagato,mi faccia alzare sazio e soddisfatto.
Certifico che grillino non sono,populista di sicuro.
E che,per fonti attendibili,alcuni frequentatori di locali (apparentemente) osservanti le 7 regole di cui sopra appena usciti dagli stessi cercano proprio....una pizza al taglio ! -
                                                                10.03.14


--------------------------------------------


L'ELITE FINANZIARIA MONDIALE SPACCA 
L'UCRAINA di VINCENZO MANNELLO
 - You Tube  
                    accademia della libertà 
   04.03.14

clicca :
http://m.youtube.com/watch?v=8-jONoQlvfk

----------------------------------------------------

 atrocità "alleate" nel dopoguerra -osservazioni sul commento de il Giornale

Ma dai..dott. Cervi....,
dare (quasi) del "nazista" ai benefattori dell'umanità...non è  giusto !
Quelli (tanto amati e celebrati da lei e da il Giornale) erano liberali e democratici "doc",gli imperi che governavano francesi ed inglesi erano edificati e mantenuti per il benessere ed il progresso delle popolazioni occupate. Che poi queste ultime se ne siano liberate è stato un atto di ingratitudine,oggi pure pagato a caro prezzo. E gli Stati Uniti ? Ma si è mai avuto sulla Terra un impero più pacifico e pacifista ? Dove pellerossa e neri hanno convissuto crescendo e moltiplicandosi assieme ai bianchi ? Senza alcuna strage, discriminazione e violenza (trattiamo di eventi fino al 1960) ?
Dott. Cervi vuole forse mettere sotto accusa l'Unione Sovietica di Stalin per la "santa" alleanza con gli anglo-franco -americani ? Dare del "nazista" pure a Baffone non le sembra un poco esagerato ? E fare entrare la shoah nel discorso.....ma come si permettono i lettori ! Nella storia dell'umanità esiste solo ed unicamente un genocidio : quello degli ebrei. Certificato ed imposto per legge.
Tutto il resto,prima e dopo,è ininfluente.
In ogni caso tutto il Male,proprio tutto, da Caino in poi è soltanto "nazismo". 
E chi osa dubitarne è giusto finisca in galera.


Già sarà tanto se leggerà la presente,se poi volesse pure pubblicarla integralmente mi bolli pure come "nazista". Non me ne frega niente.

                                                                                                    07.03.14
------------------------------------------------


Renzi,il Duce,Forza Nuova e Grillo...

.....che confusione !
Ho aspettato alcune ore per metabolizzare i fatti ed i commenti relativi alla "visita" di Renzi agli studenti di Siracusa.
Infatti l'evento,peraltro successivo a qualcosa di simile accaduto a Catania con quella di Napolitano,mi ha provocato un turbinio di ricordi d'infanzia e di "reimmaginazioni" storiche tali che ho dovuto rimettere ordine partendo dai fatti.
La certezza,documentata in tutte le salse : Matteo Renzi,ultimo uomo della provvidenza in carica,giunge a Siracusa per "visitare" la scuola Raiti.
Lo attendono,oltre autorità,media e codazzi vari,circa 800 pargoli e pargoletti ( tra asilo,elementari e medie )con i loro grembiulini e magliette multislogan perfettamente in ordine ; con assistenti ed insegnanti pronti a disciplinare le coorti nei movimenti sia fisici sia canori (non mancava un folcloristico gruppo musicale in costume siculo con tanto di zufoli) ; tra domande dei più piccoli al limite della incoscienza ("perché hai fatto questo lavoro ?"),striscioni obamiani globalizzanti  ("i have a dream) e palloncini volanti,il premier (rigorosamente in inglese,prego) ha pure goduto di un omaggio non concesso neppure a Napolitano : "Clap and jump" per Renzi (volgarmente tradotto in "arriva il direttore") è il canto di gioia che è risuonato per tutta Siracusa al momento dell'arrivo.
Discorsi e risposte del putto fiorentino rigorosamente in linea con la sua storia e con le promesse di cambiamento.
All'uscita una cinquantina (cifra riportata dai media ed in verità molto deprimente vista la coalizione di protestanti) di appartenenti al Movimento 5Stelle,ai disoccupati,ai precari e con la presenza di Forza Nuova ha contestato sonoramente Renzi...senza creargli alcun problema.
I miei ricordi infantili (non so quanto possano fregare a chi legge ma forse sono utili per creare un paragone) : dato che non c'ero (sono nato nel 1949) mia nonna materna,insegnante nel "ventennio",mi illustrava ove,a Messina (splendida piazza della Fiera di Massassina,a mare),sbarcò Mussolini tra una marea di gente entusiasta con,in prima fila,legioni di "figli della lupa,balilla e giovani italiani".
Tra i quali,altrettanto in visibilio,partecipavano mia madre e mia zia con movimenti di gruppo degni del più geometrico disegno di massa,canzoni ed inni patriottici collegati a slogan sull'ineluttabilità del trionfo del Fascismo e del suo Duce.
Poi,rendendomi conto della sproporzione storica esistente tra i due personaggi,mi sono risaliti a galla ricordi più pertinenti,del mio asilo e della elementare.
Già,è vero...quando entrava il direttore ci trovava tutti in piedi e,con il sostegno degli insegnanti,rispondevamo alle sue domande dopo averlo accolto cantando la nota filastrocca. Con tanto timore e reverenza,ma i tempi cambiano.
Forse alla visita di Renzi potrei associare quella di un "Provveditore agli studi" dell'epoca. Tutti in cortile,con i grembiuli in ordine,allineati e coperti....a cantare "il Piave mormorò...". Ricordo l'entusiasmo che pervase noi ancora imberbi,saremmo stati pronti a partire per difendere la Patria. Ovviamente oggi dubito che il Provveditore lo avremmo ritrovato al fronte.
Oddio,siccome mi reputo persona (parzialmente) corretta una considerazione la evidenzio subito.
Sotto la "bieca dittatura" nessuno si era o sarebbe permesso di contestare il Duce.
Non ho mai capito,trattandosi peraltro di Messina e Sicilia ed avendo analizzato lo sbarco del 1943,se ogni dissenso fosse impossibile causa Ovra (il Kgb alla matriciana) oppure perché tutti si dichiaravano entusiasticamente fascisti.
Fatto sta che Renzi ha realmente goduto di una accoglienza trionfale,almeno a scuola. Costruita o meno,non lo so.
Può davvero essere che la Raiti sia un istituto modello,con insegnanti ed alunni di lingua statunitense. Con ugole canterine di primo livello e con acume politico che viaggia al contrario....dai bimbi agli insegnanti.
Pertanto Renzi può legittimamente prendere le distanze dalle vecchie cerimonie di regime..:
le "camicie nere" erano fuori,addirittura in simbiosi con i populisti dall'antipolitica grillina.
Signori,questa è democrazia : popolare,costituzionale ed antifascista.

                                                                                                     06.03.14

------------------------------------------

 mangiarsi l'ascoltatore...

....facile con il microfono in mano.
Radioanchio : in mezzo ad interventi TUTTI  da una sola parte,contro Putin e la Russia,spunta una telefonata di un ascoltatore che critica media ed interventi per la parzialità.
Richiamando verità riscontrabili su internet l'incauto (evidentemente sfuggito al filtro della trasmissione) fa presente che il governo ucraino di Yanukovich era stato eletto in libere elezioni,pure certificate dall'Ocse. Aggiunge che il popolo ucraino di lingua russa accoglie in Crimea i soldati russi con entusiasmo non evidenziato abbastanza dai media italiani.
Mal gliene incoglie....!
Ruggero Po,da espertissimo conduttore,comprende che l'intervento è fuori copione e,avendo il microfono in mano,stronca il malcapitato vantandosi pure di "averlo messo in difficoltà".
Vero,a mio parere ci è riuscito.
A chi sente il sovrapporsi di Po al brevissimo ragionamento del radioascoltatore giunge l'impressione che si sia udita una bestemmia....i resoconti dei giornalisti Rai dalla Ucraina (Crimea compresa) sono tutti fonti di verità certificata.
Tant'è....,capito di aver stroncato il pericolo,la trasmissione compie felicemente il suo corso.
Ho tentato,ammetto l'ingenuità,di "interferire" in corsa con qualche semplice osservazione,via sms al numero 3356992949 (quello per commenti mai citati).
Ho fatto presente che,in mezzo a tutti i soliti invitati (politici,professori ed esperti UEisti di primo pelo),mancavano quelli della "controparte" : l'ambasciatore di Russia ed i rappresentanti degli ucraini russofoni.
Ruggero Po si è ben guardato dall'invitarli in trasmissione e dal segnalare la mia osservazione.
Come gli inviati Rai ,prima a Kiev ed ora a Sebastopoli, si sono sempre ben guardati dal denunciare la pesante interferenza dell'UEismo negli affari interni ucraini. 
Vero e proprio appoggio economico,politico e pure para-militare alla sommossa di Kiev che,in spregio alle teorie propugnate in Occidente,ha rovesciato con la violenza un governo democraticamente eletto.
(Così corrotto come era non avrebbe perso alle prossime elezioni ?....noi siamo già a 3 presidenti del consiglio non eletti dal popolo).
Ovvio che RadioTiranauno,portavoce  radiofonico dell'UEismo italiano,non tolleri neppure una opinione in contrasto con quel che sostengono gli ospiti in studio...infatti non ho,da tempo immemorabile, sentito il conduttore obiettare qualcosa agli UEisti che si alternano ogni giorno in studio.
Solo "bene,bravo,bis" di compiaciuta condiscendenza.
Quanto sopra è più che altro uno sfogo dovuto alla rabbia che mi pervade a sentire come si manipoli la pubblica opinione,per giunta pagando il canone del servizio pubblico.
Stemperata dalla consapevolezza che,come ha tentato di dire il radioascoltatore,oggi c'è internet.
E,con la rete,la possibilità di affidarle una qualunque opinione o considerazione che si ritenga più o meno valida ed obbiettiva.
Chi tale la consideri la riprenda pure.
RadioTiranauno ed il conformismo UEista non riusciranno certo a fermare il pluralismo telematico.

                                                              04.03.14


Puntualizzazione di Ruggero Po e relativa mia risposta :

"Amico mio, come avrà potuto ascoltare, l'ascoltatore in questione stava rimproverando gli inviati delle grandi testate, e la nostra nella fattispecie, di non riferire mai che la popolazione di Crimea, in gran parte russofona, vuole tornare in Russia. All'ascoltatore ho semplicemente fatto notare che non solo l'accusa non risponde al vero ma che Cecilia Rinaldini aveva appena terminato una corrispondenza nella quale, oltre a precisare che si trovava sotto una statua di Lenin, descriveva un'anziana signora sventolante una bandiera russa. Tutto il resto è... Suo R. Po ps - ci pensa lei a girare la mia risposta ai destinatari in copia? "

Prendo atto della sua cortese precisazione sull'intervento dell'ascoltatore. Peraltro corretta. Fatto sta che gli inviati Rai (e delle maggiori testate nazionali) nulla trovano a ridire sul fatto che Usa ed Ue abbiano pesantemente interferito in Ucraina,anche con la presenza fisica,favorendo un colpo di stato armato contro un governo legittimo anche se corrotto. In Occidente sarebbe permesso a Putin andare ad Atene a fomentare rivolte armate ? Ed,in studio,non era ieri presente alcuna "controparte". Ufficiale o mediatica.
La rassicuro che più tardi girerò la presente agli stessi destinatari della lettera originaria.
Cordialmente.
Vincenzo Mannello 


--------------------------------------------------

Flik e Flok a Sebastopoli...?

Arriveranno i bersaglieri in Crimea al seguito delle truppe UEiste della Nato ?
Eh...,mica è una cavolata pensarlo.
Nel 1853 lo zar Nicola I attaccò l'impero ottomano rivendicando la tutela dei "luoghi santi" (guarda caso). 
Sembra storicamente accertato che non si aspettasse l'intervento armato di Francia ed Inghilterra a fianco dei turchi.
Figuriamoci poi di quello del Regno di Sardegna che non sapeva neppure cosa fosse.
L'errore gli costò caro : si ritrovò (questo interessa oggi) con la fortezza ed il porto di Sebastopoli assediati per annientare la flotta russa.
L'Europa degli imperi si era compattata,in quel 1855,tra corpi di spedizione militari ed appoggio politico di Prussia ed Austria.
Nel settembre di quell'anno Sebastopoli cadeva,poco dopo terminava la guerra di Crimea con il nuovo zar Alessandro II che le aveva buscate di brutto dagli europei (mi si perdonino errori,omissioni e sintesi eccessiva).
Oggi,a distanza di 160 anni,ci (ri)troviamo quasi nella medesima situazione.
Lo zar Putin,per "tutelare" i luoghi sacri alla Madre Russia,usa Sebastopoli per muovere le truppe minacciando sfracelli.
Oddio,non è che abbia tutti i torti : l'Ucraina ha visto una rivoluzione armata, fomentata e foraggiata da UEisti ed americani ,rovesciare un governo ed un presidente legittimamente eletti.
Con,ovvio contorno dati i precedenti storici,inizio di minacce concrete ai russofoni presenti sul territorio ed innesco di probabilità di guerra civile.
Oggi l'impero vero è uno,quello Usa,ed Obama ha subito minacciato Putin e la Russia qualora si attenti all'integrità dell'Ucraina. L'Europa balbettante aspetta ordini da Washington,intanto ammonisce lo zar facendo la faccia feroce.
Cosa farà Putin ? Metterà in sicurezza la Crimea e la parte ucraina di territorio russofono inviando le truppe a protezione di una reale volontà popolare ?
Oppure cercherà una soluzione politica che limiti i danni del passaggio dell'Ucraina sotto la bandiera UEista ?
Non lo possiamo sapere in questo momento,non sono decisioni facili per l'unico capo di stato realmente non assoggettato ai padroni stelle e strisce a cavallo tra Occidente ed Oriente.
In caso di accordo "pacifico" Putin perderà,oltre l'Ucraina,pure la faccia.
E,con il tempo,si ritroverà a Mosca gli UEisti in piazza.
Se opterà per la difesa militare dei russi ucraini rischierà un intervento della Nato.
Ed allora davvero potremmo rivedere i bersaglieri sotto Sebastopoli.
Flik e Flok....di corsa in Crimea.
                                                                                               02.03.14

----------------------------------------------------------


              Fuori gli svizzeri dall'Erasmus



Questo il grido di battaglia lanciato al parlamento UEista di Strasburgo da Laszlo Andor,commissario al lavoro ed affari sociali. Gli studenti svizzeri,dal nuovo anno accademico,verranno esclusi di fatto dagli atenei europei aderenti all'UEismo.
Così la Svizzera inizierà a pagare la scelta popolare di aver "contingentato" l'immigrazione ed i permessi di lavoro.
Si sa bene che i referendum popolari sono assolutamente malvisti da Bruxelles,ci mancherebbe altro.
Quando mai la istituzione stessa è stata sottoposta all'approvazione del "popolo (cosiddetto)sovrano" ?
Qualcuno ricorda uno solo dei "trattati" (Roma,Maastricht,Schengen...) sottoposto alla scelta definitiva dei cittadini di una singola nazione o della intera comunità ?
Io,bieco populista e dalla chiara "deriva fascista", so di certo una cosa : per il Parlamento Europeo,nel 2009,NON abbiamo votato il 60% degli aventi diritto.
Quindi,a rigor di logica "democratica",lor signori sono una minoranza al potere : una dittatura economica,politica e sociale del nuovo secolo che,per sintesi,merita di essere definita UEismo.
Potevano quindi gli euroburocrati ed i lacchè politici accettare che un popolo decidesse,a maggioranza,cosa imporre al proprio governo per il bene della Svizzera ?
Per giunta in un Paese non aderente ma facente parte dello "spazio economico europeo". Gli eurobanchieri,visti gli intrallazzi c





















----------------------------------------------------------------

Ueismo ed ueisti...a volte ritornano



Chi ? I totalitarismi ed i loro accoliti.
In forme e con linguaggi adeguati ai tempi moderni,ma con la stessa carica di sopraffazione materiale e morale attribuita,a torto o ragione,agli "ismi" piú famosi del secolo scorso : fascismo,nazismo e comunismo.
Oddio,a questi ultimi furono addebitati i crimini piú orrendi della storia,dimenticando volontariamente quelli precedenti al loro avvento.
Colpa della 2a guerra mondiale,con il relativo bagaglio di decine di milioni di morti. E con,Norimberga insegnò,la riscoperta del "vae victis" romano : guai ai vinti.
Fascismo e nazismo persero la guerra,persero i capi e videro fatta fuori tutta la classe dirigente.
Come,in forma ibrida, sopravvivano tuttora è un'altra storia.
Pure il comunismo,vincente nel 1945,fu sconfitto successivamente,almeno in Europa. Da se stesso,non certo da altre potenze. 
Trionfante tra gli "ismi" restò e rimane il padrone dei tempi moderni : il capitalismo.
Pesantemente truccato da democrazia liberale ha,attraverso gli Stati Uniti,assoggettato amici,alleati e pure riottosi nemici. Tutti assieme appassionatamente nel libero mercato e con la globalizzazione selvaggia.
E da noi,in Europa,cosa si è sperimentato per costringere intere nazioni ad obbedire ai diktat della finanza di Wall Street ed alle banche di Londra ?
L'Ueismo.....,amici che avete la bontà di leggere. La dittatura del nuovo millennio.
Unione Europea,la panacea di tutti i mali e la soddisfazione dei bisogni dei popoli.
Così la presentarono,imponendola con i trattati,di Roma il primo.
Mai,scrivo e ribadisco mai,sottoposti a verifica referendaria per sondare la volontà del popolo. Peraltro nettamente contraria in quei paesi in cui,incautamente,si votò per la adesione ai trattati e nei quali si annullò subito tutto. 
Tutto demandato agli
Ueisti....rappresentanti di se stessi e delle caste partitocratiche al governo nei singoli parlamenti nazionali.
Balle ? Invito tutti a riflettere : alle ultime elezioni europee NON votò il 60% degli elettori. Gli Ueisti sono una minoranza squalificata. Ma una minoranza che opprime di fatto tutti gli altri.
Servendosi della coercizione mediatica e di quella giuridica comunitaria, l'Ueismo ha imposto leggi economiche che ci stanno affamando,arricchendo le banche e le multinazionali. 
Sono entrati,tramite gli Ueisti presenti nei parlamenti,nei media dei giornali,delle tv e delle radio,prepotentemente e fraudolentemente negli stili di vita,nei consumi,nelle teste di ogni singolo cittadino europeo per intimargli cosa sia giusto fare o non fare,cosa comprare o meno,cosa leggere o scrivere...,cosa pensare. 
Balle ? Guardiamo le leggi sui negazionismi vari,sulle presunte omofobie e,soprattutto ,quelle cui mirano davvero e che sono già applicate in Grecia : è vietato contrastare le normative ed i trattati della Ue. Specialmente con proteste di piazza. Si finisce dritti in galera.
Sfuggono al controllo internet e la informazione libera,minacciate di sanzioni gravissime.
Di ieri pure la politica imperialista contro l'Ucraina,ove si fomenta una rivolta contro un governo legittimamente eletto,per obbligarlo ad aderire alla Ue.
Mentre,all'interno dei propri confini,gli Ueisti accusano di nazi-fascismo populista quanti dalla Ue vogliano uscire.
Oggi è una continua incitazione alla rappresaglia contro la Svizzera che,tramite referendum popolare (unica vera forma di democrazia) ha osato andare contro- corrente in Europa.
Ueismo ed Ueisti...abbiamo in casa il totalitarismo.

p.s. Non posso,a quanto appurato,fregiarmi della paternità dei due termini.
Spero però che,da oggi,possano essere usati per indicare la nuova dittatura ed i suoi scherani.

                                       11-feb-2014 
                                      
                             
+++++++++++++++++++++++++++++++

        il  08.02.14


giusto che i giovani vadano via:
è una necessità e scelta di vita

Premessa : Tony Zermo,giornalista di punta de La Sicilia di Catania,ha pubblicato uno splendido articolo in risposta a quanti abbandonano la propria terra per lavorare e vivere fuori,per sempre. Parole piene di amore sviscerato per Catania e la Sicilia,comprensive delle necessità della vita ma tese a tracciare una via di speranza : per il ritorno a casa.
Mi è venuto spontaneo indirizzargli la lettera di cui sotto,gentilmente pubblicata sul giornale di oggi.
Presumo che il tema,attualissimo in tutto il Sud,si sia allargato a tutta l'Italia.
-------------------------------------------


" Sa,gentilissimo dott. Zermo, avevo buttato giù una lettera a La Sicilia riguardo le sue riflessioni sui giovani che vanno via per sempre. Pure io,preso dallo ingrato amore per Catania e la Sicilia,condividevo con lei il malessere nel sapere che tanti,una volta andati via,non vorrebbero mai piú tornare. Come lei,anche se in condizioni diverse,ho scelto a suo (lontano) tempo di rimanere quì,potendolo fare. Per farla breve avevo "solidarizzato" con lei e con me stesso.
Poi,repentinamente,la ho cancellata senza lasciarne traccia. La ho sostituita con questa che,per una volta,segue la razionalità e non il cuore. Hanno ragione i giovani,dott. Zermo.....,purtroppo hanno ragione. A Catania,in Sicilia,nel Sud tutto non c'è alcun futuro per loro e neppure per i meno giovani in difficoltà. Ammiro quanti,come lei e pochissimi altri,si battono pubblicamente per la salvezza ed il rilancio della nostra terra. Pure io,per quanto possibile,faccio la mia parte. Amaramente credo proprio non basti. Catania,la Sicilia,il Sud non riescono a venir fuori dal pantano in cui,con il concorso di tutti,sono precipitati. Ora pure il Nord comincia ad annaspare. Lasciamo da parte il sentimento,dott. Zermo. Fa male,ne sono cosciente,specialmente a noi piú "anziani". È,di fatto,la presa d'atto del nostro stesso fallimento. Pure di quelli che ci siamo battuti e ci battiamo "contro" quanti hanno provocato questo stato di cose. Vuol dire che non siamo stati convincenti (scrivo principalmente per me). Ora dobbiamo riflettere seriamente.
Chi se ne va è un coraggioso,maggiormente se donna. Lasciare tutto e tutti per tentare di sopravvivere è non solo una necessità ma pure una scelta di vita. Se dove sei nato e cresciuto non ti offre alcuna possibilità,neppure una, è naturale cercare altrove. Ed,una volta avuta la capacità e la fortuna di trovare dove stare,lavorare e vivere,si deve avere la forza di resistere al "richiamo della foresta". La giungla sarà pure rischiosa ma permette ai capaci di sopravvivere. La Sicilia si avvia ad essere un deserto,sempre piú inospitale ed arido. Non di bellezza di paesaggio ma di possibilità di vita "umana".
Si salvi chi può..ma parte dell'equipaggio resteremo in ogni caso a bordo".

+++++++
Intervento di Rutilio Sermonti :

Caro Mannello,
   sento il bisogno di intervenire, ai miei 93 anni, nel dialogo tra te e il dr. Zermo, non nella mia qualifica di Siciliano al 50% ( per parte di madre, palermitana e figlia di Giuseppe Marchesano, il grande avvocato), bensì di Italiano, ormai dei pochi testimoni viventi di quella che non fu un'ideologia, ma un "modo di essere", e che fu detto Fascismo.
   Anche oggi, esiste una cosa detta comunemente Fascismo, identificata dagli Itanians withous balls (Italiani senza palle) come "male assoluto", ma delle definizioni dei capponi leccaculi possiamo bellamente sbattercene, quale che sia il loro titolo formale e reddito sostanziale. Preferiamo attenerci alle definizioni, e soprattutto all'azione, del Duce, e dei milioni di uomini che, in Italia e fuori, seppero dedicargli la vita e la morte.
   Ebbene: il carattere che più nettamente diversifica quella concezione del mondo e della vita da quella c.d. "democratica" ( chiedendo scusa al popolo, che non c'entra e non conta niente) in tutte le sue proteiformi variati, è che la seconda è fondata sui diritti naturali (coi quali la natura non c'entra niente- mi se ne indichi uno solo, in natura), la prima sui doveri. In una società organizzata, in cui ciascuno faccia il proprio dovere, non esistono diritti soggettivi se non quelli riconosciuti dalla legge. Esistono esigenze, aspirazioni, preferenze, a cui i doveri compiuti approntano -se legittime- ogni possibile soddisfazione. Se illegittime, o addirittura dannose, non meritano alcuna soddisfazione, anche se può da taluni trarsene fonte di reddito, magari cospicuo.
    Proclamare diritti nelle Costituzioni è, pertanto, un'attività puramente onanistica.
    In un'ottica siffatta, rileverai come anche il problema se sia "giusto" che i giovani vadano via, si presenti con tutt'altri aspetti. A quale "giustizia" si allude: eccolo il vero problema.
    Perseguire solo il proprio egoistico interesse, gettandosi alle spalle quell'interesse generale (ormai ben più ampio che quello nazionale) dal cui soddisfacimento soltanto può dipendere anche il miglioramento della condizione umana, giunta ormai a toccare il fondo, può essere il frutto della debolezza umana: non certo definibile come "giusto". E' certo, anzi, che il lavarsene le mani da parte dei più "coraggiosi" e intraprendenti, ritarda -anzichè affrettare- ogni soluzione del problema di fondo, che è quello di liberarsi delle cause che hanno condotto al tremendo circolo vizioso da voi deplorato.
    Fai presto, tu, a parlare -potreste osservarmi. -Tu che, da un giorno all'altro, tirerai le cuoia !
    Non osservatemelo, vi prego.
    Anche perchè, crepato io, a grattare questa rogna toccherà a quelli come voi.
    A chi, sennò?

Risposta ad un Uomo di enorme valore :

Carissimo (scriverei Maestro ma non so come la prende��)Sermonti,
che dire ? Come sempre è volato alto. Sinceramente non mi erano venute in mente le sue considerazioni.
Anche se,inconsciamente,erano presenti nella volontà di "non abbandonare la nave". Perché ero preso da questo problema che tende pure ad aumentare ed ho detto la mia.
Che,terra terra,riflette ciò che penso per il "bene immediato" dei nostri ragazzi.
Ma,come lei scrive,rischia di annientare valori "strutturali". 
In ogni caso sappiamo tutti,Zermo,io e lei,che questo "esodo di massa" non ci sarà mai.
Grazie per la sua attenzione.
Enzo
                                                                  08.02.


++++++++++++++++++++++++++++++

  il  09.02



permettete...sui grillini ?

Non sono,e non voglio apparire,un difensore d'ufficio dei grillini. Ritengo facciano opposizione partitica anche se su molti punti non sono d'accordo con tesi e soluzioni. Fondamentalmente mi aspetto che ,dalle parole in parlamento,passino ai fatti. Nelle piazze. Come tutte le vere opposizioni fanno in qualunque parte del mondo in cui si giudichi il sistema marcio e da mandare a casa. Con il consenso,materiale e formale,pure della Ue e del governo italiano che,vedi Ucraina,non esita a finanziare e fomentare  rivolte violente contro governi liberamente eletti. Salvo poi,proprio come in Italia,gridare al pericolo "nazi-fascista" non appena un movimento con base popolare osi mettere in discussione il potere della partitocrazia burocratico-bancaria vigente nella Unione Europea (ricordo sempre,ai maestri della democrazia,che il 60% dei cittadini NON votò alle scorse europee). La scrivo piú papale papale : in parlamento la opposizione grillina si vede,nelle piazze è inesistente. In verità,sempre secondo il mio modesto parere,Grillo ed i suoi deputati rinunziarono a cavalcare la indignazione popolare quando,eletto Napolitano,una massa di popolo si stava dirigendo a Monte Citorio. La ritirata del capo e delle sue impreparate (ad eventuali legnate della polizia) truppe fu salutata dal sistema partitocratico come una prova di "democrazia". Figuriamoci....per me fu una storica occasione persa dai consoli (Grillo-Casaleggio) per elevarsi al livello dei Gracchi (i tribuni del popolo romani).
Ieri "l'assalto al parlamento" ,così hanno titolato i media di "grosso calibro".
Dando tutti assieme addosso al M5S. 
A parte il fatto che l'assalto è stato al banco della presidente Boldrini e pure respinto a sganassoni dal pacifico questore (democratico) Dambruoso,è pur vero che la "vestale della democrazia" aveva appena ghigliottinato la legittima speranza dei grillini di far decadere la legge pro-banche della quale nessuno scriveva o parlava. Ed è pur vero che,negli eventi successivi,il (poco) onorevole pentastellato De Rosa, prima di offendere la onorabilità delle troie (suine) paragonandole alle deputate,era stato colpito nell'onore di antifascista doc. Continuando a spigolare arrivo anche al contenuto degli articoli dei maggiori organi di (dis)informazione e radiotelevisivi. Perché deve considerarsi lecito consentire ad una giornalista porre domande sulla appartenenza di un genitore al fascismo e non ricordare alla stessa (la Bignardi) la parentela con un terrorista assassino,tuttora in carcere ?
Perché un attempato signore (Augias) può,scendendo caritatevolmente dall'Olimpo,impartire lezioni paternalistiche ad un ospite oramai assente in studio mentre lo stesso (Augias) non può essere tirato in ballo sul web ? Ad esempio io vorrei sapere se è lo stesso Augias indicato,anni addietro,di essere stato un agente della STB (i servizi segreti cecoslovacchi) ovvero al soldo dei comunisti. Pertanto spero che i deputati grillini presenti al Copasir (commissione servizi segreti) facciano luce in proposito.
E così di seguito,caso per caso potremmo non finire mai. Siamo su una pessima strada,sicuramente. Ma non certo per colpa di Grillo e del M5S. Sperare di compattare quello che milioni di italiani vedono (vediamo) come un regime in agonia a furor di leggi censorie e tramite stampa e tv è una pia illusione. Verificheremo in seguito chi avrà avuto ragione.
                                                           05.02.4


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


"fascisti e troie"...il Parlamento è perduto

Bivacchi di squadristi Grillini occupano aulette (delle commissioni) parlamentari. Nel mentre incursori a 5 stelle attaccano,con sprezzo del pericolo,il bunker della Boldrini. La quale,difesa dai pretoriani della Camera (i merce-commessi multieuro),lancia appelli tramite RadioTiranauno (e Sky) per la salvezza della democrazia dall'assalto degli eversori. In mezzo alla pugna,o rissa da bettola che dir si voglia,s'odon le stridule grida di oche starnazzanti capitoline : "fascisti,fascisti...,sempre piú fascisti" !!! 
Un milite pentastellato,tal Massimo De Rosa,ferito moralmente dalla pesantezza dell'epiteto,da solo affronta le renzute invasate urlando (riporto fedelmente cronache giornalistiche) : "voi donne del Pd siete quì solo perché brave a far pomp...".
Ovvero,sintetizzando gli atti (parlamentari)...siete tutte troie !!
Tutto documentato,in video,audio,su internet e sulla carta stampata.
Cosa ci ho capito io ? Che il Fascismo non è morto,come da sempre Napolitano ci ripete. È vivo e vegeto,me lo ritrovo sempre "presente". Addirittura alla Camera,in veste "bidirezionale". 
Infatti per i deputati Grillini "fascisti" sono gli altri....dalla Boldrini a scendere fino a Dambruoso (quello della botta in faccia alla grillina assaltatrice),tutti...mai ci fosse un comunista o democristiano in aula.
Per tutti gli altri occupanti abusivi (ricordiamo il porcellum) delle istituzioni, "fascisti" sono il M5S e,novello aspirante dittatore,Grillo in primis. 
Così,autonomamente definitomi Fascista Doc,devo ripassare la storia e prendere atto di essere al potere,come semplice spettatore.
Quel però che mi viene autorevolmente confermato,tramite espressioni del De Rosa,è il sospetto che avevo : 
in Parlamento abbondano le troie.

P.s. il linguaggio ed i termini sono edulcorati rispetto ai termini usati in aula.

                                                     31.01.14

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,

Kiev...,arrivano i "nostri"




Tra l'entusiasmo dei rivoltosi pro-Europa e le paure del Presidente ucraino Yanukovych sono sbarcati a Kiev "i nostri".
Ovvero,scesi dall'aereo senza correre alcun rischio,il ministro degli esteri della Ue,Catherine Ashton,e 12 europarlamentari sono corsi ad abbracciare i loro protetti "rivoltosi".
Visto il numero,scatta spontaneo il paragone con la missione "altissima" dei dodici "apostoli della libertà". 
E,quasi miracolo,appena arrivati hanno ricevuto le dimissioni del Premier Azarov ed il ritiro delle leggi sull'ordine pubblico.
Potenza della Unione Europea (e degli Usa,aggiungo io).
Spesso,nel mondo,basta la parola.....!! 
In Italia,una volta,era la réclame di un noto purgante,oggi sembra faccia ancora effetto,basta vedere Yanokovych.
Putin,secondo linea seguita,ha protestato per l'ingerenza occidentale negli affari interni ucraini.
Ma c'è Sochi,l'Olimpiade incombe e,si sa,quando ci sono i Giochi le armi dovrebbero tacere.
Putin ha detto : "se mi recassi ad Atene,cosa accadrebbe ?".
Appunto,Presidente....proprio questo mi chiedo. Perché non sbarca ad Atene ? 
Senza apostoli,non ne avrebbe bisogno.
Molti,moltissimi europei guardano alla Russia ed a lei con grande attenzione.
La Unione Europea non è per nulla amata,in Europa.
Basterebbe che la Russia non facesse sentire soli ed abbandonati a se stessi quanti tentano di resistere a questo regime di banchieri,burocrati e magnacci vari.
In fin dei conti ,quando Putin ha fatto sul serio, gli Usa ed i suoi servi Ue sono scesi a piú miti consigli.
La Siria insegna.

                                                                             29.01.14

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,


il calcio"balilla" della Boldrini

"Con l'azzardo non si gioca",il tema della giornata organizzata dall'Arci di Firenze per una regolamentazione rigorosa del gioco d'azzardo e contro i rischi corsi dai milioni di "partecipanti" a questa ludica attività. Hanno presenziato,stando alle cronache,numerose personalità del mondo politico,religioso e della società civile con,ospite di riguardo,la Presidente della Camera.
Laura Boldrini,sempre come da cronaca (puntualizzo perché la Presidente é attentissima a ciò che viene scritto su di Lei),ha auspicato il rafforzamento della "lobby sana" contro il gioco d'azzardo che incorona l'Italia prima in Europa. 
Alla fine,per rimarcare la gioiosa sensazione offerta da un gioco "tranquillo" ha partecipato ad una esibizione di "calciobalilla",alla presenza pure di numerosi,immancabili fotografi.
Certo fa piacere che l'Arci e tante altre benemerite associazioni si occupino della difesa dei poveri comuni mortali in questo delicatissimo campo. 
A parte le situazioni personali, chi non vede ogni giorno persone giocare alle slot o grattare freneticamente schede di ogni tipo (escluse quelle per parcheggiare) ? Oppure fare pure la fila per tentare Lotto,Superenalotto,Vinciquì e Vincilì vari ? E,ad una occhiata meno distratta,si riesce pure ad intuire se chi gioca sia un patologico vizioso od un controllato (almeno così lui stesso crede),speranzoso essere  che sfida la sorte.
Peraltro truccata,in fin dei conti.
Infatti,se è vero che a volte si possono vincere anche cifre elevate,è esponenzialmente sproporzionato il rapporto tra probabilità di vincita (consistente) ed importo investito.
Per farla corta ,ottenere un ricavo positivo da tutti questi giochi è "un azzardo nell'azzardo". Su questo presumo non ci sia il minimo dubbio.
Piú di una perplessità solleva,nei meno distratti,il come si possano evitare i rischi del gioco.
Con quali leggi e,soprattutto,fatte da chi ?
Sul come non sono bastati e non basterebbero decenni di dibattiti piú o meno interessati. L'azzardo,gioco o meno,è una delle "molle" che da sempre spingono l'essere umano a "tentare la sorte". Può essere vietato,ammesso e regolamentato. Si "azzarderà" sempre e comunque.
Regolamentare sembra l'opzione piú praticabile,magari con norme piú severe.
Chi deve scriverle,presentarle,promulgarle e farle rispettare ? Le istituzioni, sicuramente.
Ma il Parlamento,con la Boldrini a presiedere la Camera dei deputati,nel recente passato non ha "sanato" l'immenso debito accumulato dai concessionari privati del gioco d'azzardo ?
Non hanno votato a favore la gran maggioranza dei parlamentari ?
Non è  che l'Arci ed altre associazioni della società civile facciano riferimento,o guardino con simpatia,a qualche partito che ha eletto quei deputati e senatori ?
Secondo il mio modestissimo parere quanti si intestano la crociata (vescovi compresi) contro il gioco d'azzardo avrebbero fatto bene a revocare pubblicamente il proprio consenso a partiti e politici complici della lobby dell'azzardo.
E la Presidente Boldrini,così ferma nelle proprie intenzioni di lotta,si sarebbe potuta dimettere dal prestigioso incarico a fronte di quello scandaloso favoritismo.
Quello sarebbe stato un segnale forte,un inizio per la costituzione della "lobby sana".
Oggi,purtroppo,credo questi proclami lascino il tempo che trovano.
Appunto quello di una partita a "calciobalilla".
Che,richiamando con lo stesso nome un bieco regime condannato dalla costituzione, non dovrebbe vedere mai e poi mai una Presidente della Camera aggrappata alle manopole.
Potrebbe essere "apologia....".
                                                                     26.01.13

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,


tris......al tavolo dei bari





Asso di cuori....il tenente giapponese Hiroo Onoda,morto giorni fa. Ultimo dei "lasciati indietro" dall'esercito imperiale si arrese solo nel 1974 a Lubang (Filippine).
Quasi 30 anni dopo la resa del Giappone consegnò la propria spada solo dietro esplicito ordine del proprio superiore,portato apposta nella giungla per revocare l'ordine di resistere "ad ogni costo" al nemico.
I bari lo definirono pazzo esaltato. Peccato che,dal 1945 al 1989,migliaia di ufficiali e soldati del Sol Levante (ovviamente sempre in minor numero con il trascorrere degli anni) seguirono la stessa difficilissima strada. Non conoscendo l'ordine di resa alcuni e non volendo cedere agli americani altri. 
Molti si unirono addirittura alla guerriglia comunista in Vietnam e Malaysia. Pazzi ? Onoda era lucidissimo ma ferreamente deciso a mantenere fede al patto d'onore tra l'uomo e la sua Patria. Un vero samurai che,in altri tempi,sarebbe stato venerato come un semidio. Nel Giappone contemporaneo venne rispettato per il suo gesto. Ma quello non era più il Sol Levante in cui aveva creduto,si era arreso...ad Hiroshima e Nagasaki. 
Altri tempi ? Non del tutto,tantissimi si battono ad oltranza anche sacrificando la propria vita per ciò che ritengono giusto.
Non importa la bandiera,la religione e lo scopo. Ci credono e non si fermano davanti a niente.
In tutto il mondo,tranne che in Occidente.
Li fermeranno ? La forza morale che hanno è enormemente superiore a quella degli abitanti "il mondo libero". 
E chissà pure abbiano qualche mini atomica.
Asso di fiori...,quelli che Usa ed Unione Europea pretendono di mettere nei fucili e nei cannoni degli altri,dei "cattivi".
Oggi a Kiev,in Ucraina. Ieri in Irak,Afghanistan,in Libia,Egitto,Siria ed in tanti stati africani.
La "democrazia" deve essere imposta a  tutti quei paesi che non siano servi degli Stati Uniti e dei loro alleati,Israele in testa.
Se si alimentano manifestazioni e proteste per entrare in Europa è sacrosanto che si assalti il parlamento ucraino e si usi la violenza per rovesciare un governo liberamente eletto. E polizia ed esercito si guardino bene dall'usare la forza contro chi viola la legge. Anzi,gli Usa e la Ue "intimano" all'Ucraina di rispettare i "diritti umani".
Come se a Washington,Londra,Parigi,
Gerusalemme e persino Roma fosse possibile manifestare senza permesso davanti la Casa Bianca o il Quirinale ed assaltando con bombe molotov e colpi di pistola tutte le sedi del potere o le infrastrutture vitali.
Ipocriti e bari, polizia e soldati che sparano addosso a chi non è d'accordo vanno male quando sono "ostili" agli interessi occidentali. Vanno benissimo quando li difendono. Basta guardare l'Egitto e la Libia di oggi,per non parlare di Gaza, Tibet e di Emirati Arabi.
Loro,i bari,giocano sporco soprattutto ad Atene,ma non se ne deve discutere.
Asso di picche....quello che simboleggia lutto e morte : dove è finito il corpo di Priebke ?
È successo un finimondo mediatico sulla salma e sui funerali del "mostro" nazista.
Indignazione,proteste,violenze pro e contro il civile e religioso diritto ad un funerale. La Chiesa ci ha perso la faccia con un "vicario di Cristo" sceso in campo a proibire il funerale nel tempio di Dio. Per non indisporre i nuovi padroni della chiesa,quella con la minuscola. Possibile che nessuna trasmissione tv ,che tratta ossessivamente di misteri e delitti, si occupi di questo argomento ? Perché si bara (mai termine risultò piú appropriato) su cosa il governo italiano abbia fatto del corpo di Priebke ?
Se lo ha sepolto,dove è ? Perché tacciono tutti,nemici,parenti e difensori ? Quale prezzo è stato pagato per il silenzio ? A chi ? Diverrà uno degli altri misteri insoluti della repubblica e, soprattutto,,perché questo terrore per il corpo di un morto ?
Tris...di assi in un tavolo di bari.
Che possibilità ha di essere "letto" ?

                                                                        24.01.14


,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
''

Italicum (non)spiegato a RadioTiranauno


                                                            21-01.14

Ascolto RadioTiranauno,dicono la loro i soliti politici sull'Italicum,il prossimo sistema elettorale frutto dell'accordo Renzi-Berlusconi. Parlano Brunetta,poi Romano,quindi gli altri scienziati della partitocrazia (i professoroni),la Serracchiani...,insomma tutte voci interessate. E mi chiedo : ma davvero reputano gli italiani così stupidi ?
Non che io mi ritenga granché intelligente però una riflessione mi sorge spontanea sentendo (e leggendo) delle prossime modalità di voto.
Premio di maggioranza al 35%,liste (in mini-circoscrizioni) bloccate su 5 nominativi,sbarramenti elettorali vari dal 5 al 12% a secondo se la lista presentata stia o meno al gioco...
La fondamentale perplessità deriva dalla domanda piú elementare : perché dovrebbero presentare lista tutte quelle formazioni che mai arriveranno a superare la soglia di sbarramento ?
A parte la difficoltà nel raccogliere fondi e firme ex-novo, quanti volessero proporre qualcosa di diverso sapranno già prima che i voti ottenuti finiranno nella spazzatura. Così decine di liste,comprese nella forbice dallo 0,1 all'8%,non otterranno neppure un deputato. Cumulando però,nel loro complesso,una buona percentuale di elettori non rappresentati in parlamento. 
Appunto,tutto qui il giochetto. 
Se partiamo da un dato prevedibile di astensionismo sul 25-30%,aggiungiamo schede bianche e nulle e consideriamo i voti inutilmente espressi a favore delle liste minori si potrebbe arrivare ad una percentuale non lontana dal 50% di rappresentatività effettiva della futura camera.
Che,in base ai calcoli del prossimo Italicum,vedrebbe andare al governo un partito (ed un leader) con,al massimo,un 15-18% del voto reale degli aventi diritto.
Metà (addirittura potrebbe essere maggioranza di fatto) degli italiani non sarebbe rappresentata in parlamento.
Con buona pace di quanti cianciano di democrazia e di volontà popolare.
Questo tipo di ragionamenti vorrei sentire a RadioTiranauno assieme alle chiacchere dei professionisti della politica.
Ma la Rai da questo orecchio non ci sente. Soprattutto via etere la partitocrazia esprime il proprio potere.
Per giunta obbligando tutti a pagare il canone.

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
publicato  18.01.14




"disguidi informatici",Odissea od Inferno ?




Odissea dei contribuenti all'Ato Simeto,scrive la valente giornalista de La Sicilia da vittima delle ultimo "disguido informatico" etneo. Che deve pur essere contagioso se vedo in tv le immagini dell'Ama di Roma,pur esse degne di un reportage bellico. Odissea....del contribuente,del cliente ed,in generale del cittadino italiano. A puntate,come il capolavoro ascritto ad Omero. Chi di noi non è mai passato dalle file alla Agenzia delle Entrate e di Serit,causa "bollette pazze" ? Oppure da quelle dell'Acoset e simili per l'acqua ? C'è qualcuno che non abbia perso ore presso uno dei pochi sportelli Enel per chiarimenti od abbia avuto risposte immediate ai problemi con Telecom ? E le mitiche file alle Poste,alle Asl,agli sportelli ticket degli ospedali le ricordiamo ? Per non rammentare le drammatiche esperienze ,dirette o riportate, vissute nei Pronto Soccorso e negli ambulatori delle "revisioni pensioni".
Chi,tra i lettori, non ha riscontrato ritardi nelle corse dei mezzi pubblici o non si imbatte costantemente in paurosi ingorghi di auto,mai segnalati preventivamente ? Per non scrivere delle risposte, mai date o ricevute in tempi biblici,dalla giustizia e da qualsiasi amministrazione statale,regionale o locale del Bel Paese.
Vero che Ulisse ne passò tantissime,non tutte piacevoli come la "sosta" da Circe, e che alcune "istituzioni" divine lo perseguitavano costantemente. Però era uno "tosto",imbroglione nato,un furbone di tre cotte che dove passava lasciava rovine e lutti (vedi Troia,i compagni ed i poveri Proci). Alla fine,di riffe o di raffe,Odisseo tornò sul trono,nel letto matrimoniale e si fece beffe di tutti.
Noi cittadini altroché odissea viviamo giornalmente  !  Troverei piú adeguata una collocazione nell'Inferno di Dante,da comparse protagoniste. Addirittura in più gironi,secondo singole esperienze. Ed Ulisse,volendolo chiamare in causa,potrebbe essere colui che spiegò,allora per oggi,di chi fosse la colpa di tutte queste peripezie collettive : "Nessuno....,è tutta colpa di Nessuno ! "

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,


5 stelle sul Canale di Sicilia

                                         14.01.14

Le migliaia di migranti che affronteranno da domani il Canale di Sicilia,troveranno 5 stelle a guidarle,quelle del Movimento di Grillo.
Per la gioia dei mercanti di uomini,donne e bambini che spingono in mare masse di diseredati e di gente che scappa dalla guerra,in Italia non esisterà piú il reato di immigrazione clandestina. Con il voto dei Grillini la maggioranza favorevole alla abolizione è oltremodo sufficiente.
Oh,non è che di per se questo spauracchio servisse a molto. Dal punto di vista pratico non solo non ha fermato mai nessuno ma neppure è stato,di fatto,davvero sanzionato pesantemente.
Differentemente Francia,Germania,Gran Bretagna,Australia e Stati Uniti (tanto per citare i maggiori) sono paesi che puniscono abbastanza severamente l'immigrazione clandestina ed,in ogni caso,la legge che hanno la applicano.
Qui da noi arrivano tutti sapendo che le leggi non valgono nulla,tantomeno per i clandestini.
Infatti.paradossalmente,a pagare un prezzo esorbitante (oltre quello economico e fisico agli scafisti) sono coloro che clandestini non possono essere considerati,i profughi di guerra.
Invece della dovuta assistenza spesso languono per mesi e mesi in veri e propri lager in attesa di definizione del proprio status.
Per cattiveria italica ? Ma certo che no,solo per dissesto della burocrazia e per gli interessi economici di chi li gestisce.
Abolire la immigrazione clandestina invece significa un'altra cosa. Dimostra che nessuna barriera viene posta dall'Italia nella accoglienza aperta a tutti e pure a tutto ciò che tale libertà comporta,criminali compresi.
Ovvero chiunque,dall'Africa all'Asia,saprà che entrare in Italia senza permesso e di nascosto non comporterà rischio alcuno.
Esiste qualche dubbio su quello che accadrà  ? Credo neppure valga la pena di ipotizzarlo.
Così da domani sul Canale di Sicilia (quello attualmente piú sfruttato per entrare nel Bel Paese) quando i clandestini,lasciati in mezzo al mare dai traghettatori lautamente compensati,guarderanno in alto per orientarsi troveranno le 5 stelle grilline a far guida. Magari la stella cometa di Grillo apparirà sfocata,ma tant'è...con il satellitare in dotazione,le navi militari a far da ambulanza ed il centro ascolto in Vaticano i rischi oramai saranno minimi.
Buon arrivo e prossima....cittadinanza.

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,

antisemita "doc"...,via Quenelle 


                                                  09.01.14


Così,di fatto,sono stato inquadrato dai siti legati alla comunità ebraica per l'intervento su "la Quenelle e la kippà",pubblicato in rete da svariate testate e blog indipendenti
(che non significa condividessero il contenuto). 
Ad iniziare dal sito Moked.it (portale dell'ebraismo italiano),passando su Shalom7 (Facebook) e finendo su Osservatorio antisemitismo (fondazione centro documentazione ebraica) , è stato postata la lettera pubblicata su una testata online piú o meno commentata come scritta da un "antisemita". Per di più secondo vecchi stereotipi (la qual cosa mi ha quasi offeso). 
In verità ritengo che,piú che la mia persona,si vogliano intimidire gli
organi di informazione che osino ospitare interventi sgraditi alla
comunità ebraica di cui sopra. Se è vero che la firma è mia, postare
tra gli adepti la pagina della testata ospitante può "allargare" a quest'ultima 
il sospetto di antisemitismo. Vecchio gioco e stravecchio trucco. 
Per quanto mi riguarda direttamente ritengo non ci siano al mondo,
attualmente, antisemiti più pericolosi e rigidi degli israeliani e di
quanti li sostengono. Basta vedere come trattano i "semiti"
palestinesi per rendersene conto. 
Pertanto non mi toccano accuse che provengano da un simile ambiente, 
e rispedisco al mittente. 


la Quenelle e la kippà

                                              
Si è aperta in Francia la caccia a chi saluta con la Quenelle (polpetta,in francese),gesto pubblicizzato nei propri spettacoli dal comico Dieudonnè. Portando la mano sinistra all'altezza della spalla destra e tendendo il braccio destro verso il basso si commette,stando agli accusatori,istigazione all'odio razziale. Contro chi ? Ma dai,non è difficile......
Chi insorge per ogni minimo caso in Francia,Inghilterra,Italia,Europa e Mondo intero ?
La comunità ebraica,non c'erano dubbi !
Cosa è accaduto allora a Parigi e dintorni ?
Questo saluto,utilizzato e propagandato dal comico Dieudonnè nelle proprie tournée,è stato tacciato di essere quello nazista rovesciato e,pertanto,simbolo di antisemitismo palese.
Dato che oramai legioni intere di francesi,senza distinzione alcuna di razza e religione,lo hanno adottato, il pericolo insito nel gesto ha allarmato tanto la comunità ebraica da chiedere l'intervento del governo Hollande per stroncare il rigurgito nazista.
Magari impedendo a Dieudonnè di tenere i propri show televisivi o di piazza,in attesa di un prossimo arresto per antisemitismo acuto.
Parimenti ci si è scagliati contro il giocatore Anelkà,tutt'altro che ariano,colpevole di aver salutato con la quenelle durante una partita...in Inghilterra. Si chiedono severe sanzioni contro di lui per istigazione all'odio razziale. Magari, se un nazionale greco venne radiato per un saluto romano "ufficiale",per questo "rovesciato" Anelkà verrà soltanto messo alla gogna.
Nel frattempo però,con notizia passata quasi sotto silenzio,in Israele i giocatori di calcio possono correre dietro il pallone indossando la kippà,il copricapo identificativo dell'ebraismo mondiale.
Non importa nulla che Fifa ed Uefa,le organizzazioni del calcio mondiale ed europeo,vietino tassativamente l'uso e la esibizione di simboli religiosi o politici.
Gli ebrei decidono pure nel calcio cosa si possa o non possa fare.
La quenelle di Anelkà è antisemita,la kippà sulla testa il tributo che si deve pagare per vederli giocare.
Caspita,se non è razzismo "rovesciato" questo.....

                                                                                  06.01.14
,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,


pubblicato 05.01.14


la Crhrysler "acquista" la Fiat


Piena la testa,in questi due giorni,della acquisizione della Chrysler da parte della Fiat,ho pure letto l'articolo di Cisnetto sulla vicenda. Premettendo di non essere non dico un economista ma neppure capace a "tirar di numeri",confesso di aver già da tempo provato molte delle considerazioni esplicitate con competenza su La Sicilia. È la Chrysler che ha "comprato" la Fiat,non viceversa.
E,presto,se ne vedranno i frutti. Marchionne tutto è tranne che italiano. A parte la vergogna a dichiararsi tale, evidenziata con la cittadinanza svizzera,il manager del maglioncino ha sempre preso le distanze dalla Italia sia ufficiale,delle istituzioni,sia da quella reale fatta dai lavoratori Fiat e dell'indotto. Specie qui in Sicilia ove lavoratori e sindacalisti (con contorno di politici di tutte le razze) sono stati (volontariamente) sedotti ed abbandonati dall'amico di Obama dopo aver permesso a Fiat di accedere a tonnellate di finanziamenti per decenni. In cambio del primo "abbandono" italiano a favore degli statunitensi. E che,si rassicurino gli ottimisti,avrà un certo seguito pure negli altri stabilimenti in Italia. Cisnetto,molto opportunamente,scrive "Agli Usa,giustamente,non interessa di chi è la proprietà (non ne sono del tutto convinto) ,si preoccupano che know-how e lavoro restino americani". Appunto ,così é tutto lampante. Fanno l'opposto della Italia,in cui gli stranieri vengono,depredano e se ne vanno. Seguiti pure dagli imprenditori italiani che,dopo aver dissanguato lavoratori e casse dello stato,"delocalizzano" allegramente. Che scrivere ? Viva il liberismo capitalista. O no ?

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,



Napolitano alza...lo share


Ovvero,secondo RadioTiranauno,il discorso del P(re)sidente qualcosa ha "alzato" in chi lo ha visto od ascoltato a reti unificate. Non ho "partecipato",quindi non so bene quali siano stati gli argomenti trattati e le lezioni impartite ai devoti cittadini. Stando a quel che sento oggi alla radio, Napolitano ha dato prova,ancora una volta,dell'altissimo senso delle istituzioni e della immensa capacità di indirizzo e stimolo per le stesse.
Oddio,un Presidente della Repubblica cosa dovrebbe o potrebbe dire di diverso ? Forse "facciamo tutti schifo" ? Impensabile,tranne si chiamasse Cossiga. Quello di cui si richiese il cosiddetto "impeachment",la messa in stato d'accusa.
































 Alfano raglia...al ferro e fuoco

                                                            11.12.13

"Non consentiremo che le città vengano messe a ferro e fuoco". Così ragliò ieri Alfano,a nome e per conto di un governo senza legittimazione alcuna. Legale,politica e morale che sia. A lui si sono uniti i difensori del sistema partitocratico al potere,Napolitano e Letta in testa. Con la coorte mameliana di magnacci di regime formata da giornalisti pubblici e privati,sindacalisti,professoroni e prostituti vari. Tutti uniti in difesa della "costituzione repubblicana" che per loro significa privilegi e magna-magna delle caste. E,guarda caso,proprio nei giorni in cui il governo italiano intima,assieme ai magnaccioni dell'europarlamento,all'esecutivo polacco di arrendersi alla violenza dei manifestanti  pro-euro.
Importa poco chi siano i Forconi. Chi e se abbiano qualcuno dietro. Come non ci si deve stupire che alcuni politici (Berlusconi e Grillo) ,compromessi o meno con le malefatte passate e presenti,tentino di inserirsi nella protesta.
Conta il fatto che sempre più italiani trovino la voglia di manifestare pubblicamente il vero malessere che ci sta portando alla fame. Indicando le precise responsabilità di quanti,sgovernando il paese,hanno svenduto l'Italia e gli italiani all'euro ed alla Europa delle banche.
Non sono un cosiddetto "pollo",capisco bene che Forconi ed altri sono organizzati,con disponibilità di mezzi e che godono di una qualche "accondiscendenza" ancora non chiarita.
Ma questa protesta è motivata da esigenze reali e pure esistenziali. Porta in strada decine di migliaia di persone non etichettabili politicamente come estremiste e neppure come inquinate dalla mafia.
È una prima fase di un sommovimento sociale di grande ampiezza.
Lasciamolo maturare spontaneamente,qualcuno pensi pure di poterlo cavalcare.
Mettiamoci quel che possiamo con attenzione.
Una partecipazione attiva,peraltro non richiesta da parte degli organizzatori,di strutture organizzate e singole persone che propongono modelli alternativi offrirebbe ad Alfano e soci il pretesto per intervenire violentemente e militarmente.
Cercano questo i paladini del regime.
Ma non è ancora il momento "del ferro e del fuoco".

----------------------------------------


Frecciarossa senza coccole...Feltri si arrabbia

                                             07.12.13

Già,su il Giornale di ieri,ha picchiato duro Vittorio Feltri sul grave disservizio riscontrato a bordo di un Frecciarossa da Milano a Roma. Niente giornale,niente aperitivo e,soprattutto,nessun pranzo ! Incredibile !
Da esperto giornalista liberal capitalista ha chiarito ai lettori berlusconiani il grave significato dell'accaduto. Raccontando così di come il vanto di Trenitalia avesse acquisito sul competitore privato Italo (che,per chi non lo sapesse, non è un qualche nostro parente bensì il Tav superveloce di Luca Cordero di Montezemolo) un grande vantaggio. Non di velocità (in fin dei conti il bel Luca si fa battere solo dalla Red Bull),ma di coccole a bordo. Giornale,aperitivo e stuzzichini seguiti da un ottimo pranzo sul Frecciarossa. Niente di niente, con in più un pizzico di maleducazione da parte del personale, su Italo.
Secondo le buone abitudini repubblicane vigenti tra le persone che contano,il nostro (Feltri) si era attaccato al telefono per protestare energicamente con il papà di Italo contro quella intollerabile prova di inferiorità offerta dal privato rispetto al pubblico. Montezemolo,stando sempre al racconto di Feltri,se ne fregò altamente. Niente giornali,aperitivi e succulenti pranzi. In compenso scomparsi anche dal Frecciarossa. Potenza dell'adeguamento al ribasso richiesto dal mercato (nonché dall'Europa).
Non so se Brunetta presenterà una interrogazione sull'argomento. Certamente il fatto è grave. Come faranno in futuro i giornalisti come Feltri a viaggiare senza le coccole e comprensive di lauto pranzo ? Concetto esteso anche a tutto l'ambiente bene e snob cui l'ex direttore si rivolge. Sottintendendo che,sia Trenitalia come pure Montezemolo,rischiano di trasformare la Tav in un calvario senza prosecco,olivette,e rollè vari.
Non sia mai che il più britannico dei giornalisti italiani si riduca a viaggiare come i cittadini del Sud in carri bestiame per recarsi fino a Roma. O come gli stessi pendolari del centro-nord per andare al lavoro. Sarebbe intollerabile e,forse,vedremmo Feltri inneggiare alla rivoluzione.


-------------------------------------------------------------


il Porcellum non oscuri l'arte

                                    05.12.13

Non è la anticostituzionalità del Porcellum la notizia che mi ha colpito particolarmente. Era da subito che si sapeva, cose italiane.

Mi ha sbigottito invece tantissimo la sciagurata decisione dei giurati del Turner Prize, Londonderry Irlanda del Nord, di non premiare il "Manichino che orina nel secchio". Opera del "maestro" scozzese David Shrigley esposta per l'occasione nella "capitale della cultura britannica" per il 2013.


Sono letteralmente rimasto senza la forza di commentare per tre giorni.


Ma come è stato possibile premiare un altro,per di piú francese,al posto di uno scozzese doc pure autore di un simile capolavoro ?


Neppure Michelangelo aveva partorito qualcosa di lontanamente simile. Mosè,sotto i drappeggi,avrebbe potuto nascondere magari attributi virili, mai...un pannolone ! 
David di Donatello,scolpito nel vil marmo,impugna una spada. Se fosse stata creato dopo l'opera di Shigrley sicuramente avrebbe immortalato la mutilazione del pisellino!


Inutile elencare i presunti capolavori del passato e relativi autori. Roba vecchia, trapassata,che non rende l'idea.


Certo, chi come me non sa nulla di arte, non dovrebbe avventurarsi in analisi sull'argomento. Ma non è così, proprio l'aver fatto comprendere anche al sottoscritto qualcosa, ritengo dimostri la grandezza dell'autore.

Un manichino protagonista, ci rendiamo conto? 


Non l'uomo, non un dio, neppure un animale. Un pre-robot (troppo intelligenti?) con articolazioni mobili non autonome che esercita una funzione naturale (!!). 

Rivolto verso un muro? Su un prato? Nascosto per evitare una denuncia per atti osceni?

No, nel bel centro di una sala.. davanti visitatori estasiati.
Orina...., nel secchio. Simbolo, mia pretesa interpretativa internettiana, di un mondo chiuso e conformista che, nel vuoto delineato della propria forma, non merita altro ricevere. 

Orina, piscio in volgare (mi scuso con chi legge,ma trattasi di arte). Sublime....., per me e la critica tutta.

Però, confesso,un interrogativo mi attanaglia da giorni.., senza risposta : il manichino ha "centrato" il secchio?


-------------------------------------------------------


Grillo varcherà l'Eurotunnel della paura ? 



                             02.12.13


-Referendum per la permanenza nell'euro
- Abolizione del Fiscal Compact
- Adozione degli Eurobond (fuori euro ?)
- Alleanza tra i Paesi mediterranei per una politica comune finalizzata eventualmente all'adozione di un Euro 2
- Investimenti in innovazione e nuove attività produttive esclusi dal limite del 3% annuo di deficit di bilancio
- Finanziamenti per attività agricole finalizzate ai consumi nazionali interni
- Abolizione del pareggio di bilancio.

Quanto sopra i punti essenziali esposti da Grillo a Genova ieri. Con in più la sacrosanta richiesta-provocazione di "impeachment" per Napolitano.
Sinceramente tutto,proprio tutto condivisibile. Almeno da parte mia.
Non posso,e non voglio,analizzare i vari punti uno per uno. Non finiremmo neppure domani e,vedi eurobond,per certi argomenti non ho neppure la minima competenza.
Ma la richiesta di referendum per la permanenza nell'euro la trovo di importanza fondamentale,specie in questo preciso momento politico.
Vero è che tanti,tantissimi la predichiamo da tempi lontani,precedenti alla politicizzazione di Grillo. Ma noi siamo stati,pur numerosi,divisi e scarsamente rappresentativi.
Grillo incide sul 25% dell'elettorato attivo e,sempre a mio parere,ha notevoli punti di contatto con la gran maggioranza di quello passivo. Ovvero molti di noi astensionisti riteniamo condivisibili alcune tesi del M5S ma non ci fidiamo tanto dal votarlo.
Perché ? Piú che spiegazioni arzigonzolate porto un pratico esempio.
Subito dopo la elezione di Napolitano,vero colpo di stato istituzionale, Grillo chiamò a raccolta il popolo pentastellato e i cittadini tutti a Monte Citorio,invocando la piazza.
Esattamente ciò che un movimento popolare anti-partitico con un capo carismatico avrebbe dovuto fare.
Ma Grillo ed i suoi deputati cittadini,tutti così aggressivi nel linguaggio ma "fighetti" nel comportamento pratico,si tirarono dietro per paura delle conseguenze. Penali ed amministrative,ovvero finire in galera e perdere la poltrona parlamentare.
Oggi,lasciando perdere il resto, Grillo chiede il referendum sull'euro. Certo che,ed ha ragione,gli italiani scapperebbero dalla moneta unica.
Solo che,lo scrivo io (ultima ruota del carro),questo referendum non si farà mai.
Ed allora ? È pronto Grillo  a schierare le sue truppe contro le armate partitocratiche della Eurodittatura ?
Ma non in senso metaforico,scrivo di presenza reale nelle piazze.
Con manifestazioni popolari di dissenso totale verso questa Europa,dei banchieri e della burocrazia ottusa e miope.
In Ucraina ieri,migliaia di manifestanti (in assetto guerriglia) hanno manifestato per "entrare" in Europa.
E le stanno buscando di santa ragione.
È pronto Grillo a buscarle di brutto assieme ai suoi deputati ed ai sostenitori ?
Qualora davvero lo fosse,dandone pratico esempio,inizi ad aprire le danze.
Personalmente sono disposto (malgrado la terza età incombente) a seguirlo.
Con la presenza fisica e,solo successivamente,pure con il voto.


---------------------------------


la spending review geriatrica


                                  29.11.13


"La malnutrizione (degli anziani) deve essere evitata ad ogni costo perché aumenta del 25% il rischio di ricoveri ed accresce la mortalità".
Bene,a me ed ai tanti che non sono medici questo allarme imperativo, lanciato da geriatri e gerontologi durante un congresso a Torino e riguardante la salute degli anziani dai 65 anni in poi, non può che fare piacere. Dato che tra poco entrerò in graduatoria leggo quindi, con interesse,l'articolo su La Sicilia.
Segue una distinzione tra fasce d'età con proporzione di consumo calorico necessario per non essere malnutriti : 65-74,75-80 ed ultraottantenni.
Tutto chiaro,le preziose calorie  necessarie calano con il trascorrere inesorabile del tempo.
Ed allora,dove trovo la sorpresa ?
Per i medici,stando all'articolo,si può mangiare bene spendendo da un minimo di euro 1,62 (avete letto bene,uneuroesessantaduecentesimi) della fascia piú vicina al trapasso al massimo di 5,20 necessaria ai piú giovani sessantacinquenni.
E giù un "preventivo" di colazione a base di latte e fette biscottate o yogurt e pane bianco al prezzo stracciato di 30-50 centesimi al massimo. Passando poi al pranzo ,ci si può nutrire a sufficienza con pasta,pomodoro ed un uovo. Al costo di 60 centesimi sessanta. Volendo scialacquare ,con 2,60 euro si può trovare un minestrone ed una fettina di manzo.
Per la cena a base di verdura,uova e banana (!) possono essere sufficienti 70 centesimi. A voler eccedere,con tonno ed una mela,si arriva a 2,40.
In sintesi gli studiosi concludono che,dai 65 anni in poi, ci si può nutrire sufficientemente con 150 euro mensili per i più giovani a finire con i 50 dei matusalemme nostrali.
Se non fosse che sono (da siciliano) "malupensanti" avrei tratto la considerazione che è meraviglioso trovare professionisti di tale capacità.
Unire la sapienza medica alla conoscenza (??) dei prezzi di hard discount e mercatini rionali (visti le cifre citate) non è da tutti.
Ma,passato il senso di colpa per il mio personale "spreco" di calorie ed euro in eccesso,ho trovato strana la coincidenza tra questo studio e la situazione sempre piú pesante in cui versano anziani e vecchi (per la verità non solo loro,ma ai giovani penseranno dopo) per il taglio di pensioni e servizi vari.
Volutamente o meno lo studio dei geriatri-economisti suona come aiuto alle politiche europee del rigore sempre piú stretto.
Invece di richiedere un innalzamento del tenore di vita (almeno alimentare) e della capacità di spesa di una fascia di popolazione sempre piú numerosa,propone una inverosimile tabella. Non di calorie,quelle non oso contestarle,ma dei prezzi degli alimenti.
Davvero questi professionisti ritengono che ci si possa nutrire,in Italia non in alcuni paesi africani,con 50-150 euro al mese ?
Hanno esempi in famiglia ?
Oppure il loro scopo è di far risparmiare il governo sui ricoveri ospedalieri e sulle pensioni ?
Si rendono conto che sono tesi e discorsi da economia di guerra ?
Credo proprio di si,sono gli scienziati della spending review.



-----------------------------------------------------





Berlusconi in "fuorigioco parlamentare"



 (vignetta Kiriosomega)


Decade Berlusconi. Scriviamone oggi,nei prossimi giorni sarà il tema della settimana.
Ho la fondatissima e condivisa impressione che qualche procura,piú o meno con giustificate motivazioni,abbia preparato il gabbiotto di caccia al Cavaliere.
Quando mai capiterà di poter impallinare un esemplare unico di "specie protetta" messo fuori dal "branco" di suoi consimili dopo 20 anni di strapotere ?
Apparentemente mai assoluto,visto che metà dei partiti (e dei relativi elettori) ha fatto finta di combatterlo. Salvo poi sostenerlo,palesemente o meno,con forme di opposizione "tiepidissima" nel periodo di maggior fulgore o di "compartecipazione" con gli ultimi governi Monti e (all'inizio) Letta.
Qualcuno pensa davvero che Berlusconi potesse finire in "fuorigioco parlamentare" senza l'intervento della magistratura ?
Ora per il Caimano arriva la resa dei conti,quella della realtà non quella del film. Anche perché il vecchio signore è palesemente sdentato. Ne fanno prova le dichiarazioni di ieri con appello alla generosità degli avversari di sinistra e cinquestellati. Piú che di un gladiatore implorante la grazia all'imperatore Napolitano,mi ha dato l'impressione di un tacchino (mi perdoni il pennuto) in preparazione del cenone.
Ci mancava piangesse e,forse,avrebbe trovato piú italica comprensione tra gli spettatori.
Che,a dire il vero,per consistente parte ce ne freghiamo della sua sorte.
Come di quella del governo Napolitano-Letta-Alfano e di tutti i partiti ed esponenti politici presenti in parlamento.
Decada domani Berlusconi,lo arrestino dopodomani. Cosa volete facciano i mercenari al suo servizio ?
Figurati i Brunetta che protestano in piazza!
Mi preme ricordare,dato che non ho mai votato per Berlusconi e sono pure astensionista dichiarato,che non cambierà nulla per noi.
Sono state e sono faide interne al potere. Al sistema partitocratico ed alle sue espressioni. Finanziarie,sociali e della informazione. Cosa volete muti con la uscita di scena (peraltro non certa) del Cavaliere ?
Niente,niente di niente.
Dal palco devono uscire tutti i protagonisti,vecchi e nuovi,di questa democrazia malata.
Che sta contagiando un intero popolo con il virus della povertà dilagante.
Come fare ? Chi non condivide questo tipo di analisi e considerazioni continui a sostenere,con il voto e la contiguità,il regime partitocratico.
Chi ritenga di non volerlo e poterlo piú supportare si allontani sempre piú da esso,in tutte le maniere.
Prima o poi i nodi verranno al pettine e questa gran massa di persone troverà in se stessa gli anticorpi necessari al cambiamento.
Allora ne vedremo delle belle.

                                                              26.11.13

--------------------------------------------


proposta indecente,altro che film !

 

                                                                       22.11.13

Da chi cerca un minimamente dignitoso posto di lavoro,sia pure precario,mi è stata passata una richiesta,presente su internet,che trovo indicativa di tante cose.
Si ricerca(va) in provincia di Catania un assistente per disabile con orario di lavoro  7,30-13,pausa,16-20. Totale giornaliero di ore lavorate,nove e mezzo (in cifra 9,30).
Retribuzione ? 350 euro. Ovviamente per sei giorni settimanali,la domenica i buoni cristiani riposano e fanno riposare. Quanto viene all'ora ? 1,568 euro ogni 60 minuti di "assistenza" (potrei pure sbagliare,ma di poco). Beh,si sa che l'Italia ha come fondamento principale della propria costituzione il lavoro. Ma mica si deve determinarne il costo. Quello era un retaggio della contrattazione collettiva e delle tutele individuali che un bieco regime aveva iniziato ad introdurre nel nostro paese. E poi non dobbiamo aprirci tutti all'Europa,al globalismo liberale ed al capitalismo avanzato ? Oltreché,naturalmente,al solidarismo mondiale ? Signori miei che (gentilmente) pubblicate e leggete queste mie considerazioni,si può mai pretendere che un lavoratore presti la propria opera ad un prezzo superiore di quanto guadagni non dico un cinese (quelli si offendono,giustamente) ma uno del Myanmar o Birmania che dir si voglia ? Certo che no. Infatti la "offerta" di lavoro in questione segue legittimamente la linea della corsa al ribasso delle retribuzioni. Rigorosamente in nero,come libero costume. Lo sanno benissimo,purtroppo,giovani e meno giovani che quotidianamente vagano di persona o su internet alla disperata ricerca di una opportunità. Se per "accompagnamento" di chi ne ha diritto lo stato versa 499,62 euro,si presume che un lavoratore che "assista" una persona disabile svolga una mansione piú impegnativa. Tranne che faccia la bella statuina per 9,30 ore giornaliere e che,nella pausa pranzo,non debba fare andata e ritorno per ingurgitare qualcosa (ma con 1,568 euro cosa compra,un caffe ?). Ciascuno allarghi l'esempio a quel che sa per conoscenza diretta o per sentito dire. Vogliamo davvero che i nostri figli e nipoti finiscano nel "quarto mondo" ? Possiamo supinamente accettarlo ? E,con grandissima preoccupazione,davvero giovani e giovanissimi permetteranno che questo avvenga ?


--------------------------------------------





BASILICATA :

VINCE L'ASTENSIONE


Ancora una volta il popolo diserta le urne.

Ha votato solo il 47,62% e,per giunta,si sono trovati nelle urne un enorme numero di scontrini fiscali (segno di protesta) e schede bianche.

Prima o poi lorsignori,ed i loro complici,dovranno dar conto alla maggioranza del popolo che non li vuole pìù nemmeno vedere.

18.11.13

---------------------------------





 
populismo ed imbonitori in Europa




16.11.13


Iniziamo dal dato certo : alle europee del 2009 votò solo il 43% dei cittadini europei aventi diritto. Già in partenza,quindi,tutte le idiozie che venivano sparate sul gradimento e la necessità della UE e delle varie strutture,Parlamento in testa,venivano spazzate in toto dalla libera scelta degli stessi interessati.
Gli europei,in maggioranza,sdegnavano politici e media, attori protagonisti 
di quel triste spettacolo.
Era stato provato con l'astensionismo che l'Europa Unita era indigesta ai popoli che avrebbero dovuto comporla.
Almeno,forse, "questo" tipo di Europa.
E non era certo una novità.
Quando mai gli imbonitori della democrazia hanno sottoposto a referendum i trattati istitutivi dell'Unione ?
Quando lo fecero singoli governi,mal gliene incorse. Francia,Olanda,Irlanda sono esempi di mancate ratifiche popolari.Allegramente superate dai voti dei parlamenti. Esempio sublime di cosa intendano gli imbonitori per democrazia reale.
Ma qualcuno vede mai un "lorsignore" chiedersi perché i cittadini non votano in Europa (e pure nei singoli stati) ?
Vegliardi lucidissimi,capi di stato e governo,ministri,sottosegretari ed onorevoli vari strepitano ogni giorno contro "il populismo" dilagante ed il pericolo mortale che corre la democrazia.
E,su questo,sono tutta una cosa con i banchieri,i tecnocrati della burocrazia ed i media partitocratici.
"Fermiamo la deriva populista" il grido bipartisan che unisce destre,sinistre e centri d'Europa.
Manca la prossima benedizione di Papa Francesco e la Crociata avrà pure una protezione in alto loco.
Signori governanti,europei ed italiani,magari quanti non decantiamo la vostra creatura prediletta,l'Europa delle banche e della finanza e ne predichiamo la fine saremo "populisti".
Meglio questo,che sempre al popolo fa riferimento,dell'essere imbonitori.
Al servizio di quel potere economico che ci sta portando alla fame.



----------------------------------------------

Nasiriyya...mandati a morire


                                  13.11.13


Ieri mattina,mentre attraversavo il viale del piccolo paese dell'Etna in cui vivo,ho notato la esigua presenza di cittadini che presenziavano alla commemorazione dei Caduti di Nasiriyya.
C'erano due classi di studenti (precettate),rappresentanti delle Associazioni d'Arma,le solite autorità civili e militari.
Da quanto ho visto,mancava la gente.
I cittadini hanno,abbiamo,"disertato".
La stessa situazione,presumo, si sarà verificata ovunque,in Italia,si sia tenuta questa cerimonia della "giornata dedicata al ricordo dei caduti, militari e civili, nelle missioni internazionali per la pace".
Fatto salvo il rispetto,sentito e dovuto,per le vittime e le loro famiglie,ritengo che quanto affermato nella cerimonia ufficiale tenuta a Roma dal presidente della repubblica e dal ministro della difesa sia una falsificazione della verità storica,e pure una forzatura linguistica.
Perpetuata,dal 2003 ad oggi,mediante la complicità dei media occidentali ed,in Italia,da RadioTiranauno Rai in particolare.
L'Irak,nel giorno della invasione,era uno stato sovrano che non costituiva pericolo alcuno per gli Usa,Israele e l'Occidente.
Le "armi di distruzione di massa" di Saddam Hussein erano pari a zero. Anzi,meno di zero,perché inventate dalla Cia.
Per le solite motivazioni economiche (petrolio,gasdotti ed affini) la crociata liberal-capitalista della "operazione Antica  Babilonia" mise l'intero Irak a ferro e fuoco. Non si fermò neppure con la impiccagione da telefonino di Saddam.
Risultato ? 1.221.000 morti tra la popolazione civile ad oggi (Opinion Research Survey). E non è certo finita.
Gli italiani,come al solito a traino degli americani,risposero entusiasticamente "presente". Le nostre forze armate mostrarono il loro volto partecipando a pieno titolo alle operazioni militari.
Quindi,i fatti parlano,abbattendo uno stato sovrano e promuovendo una guerra civile dagli esiti disastrosi (per gli iracheni).
I morti di Nasiriyya,militari e civili,erano truppe di occupazione. Piaccia o non piaccia come tali erano visti da gran parte del popolo iracheno.
E poi,mi sia permesso osservare : "hanno dato la loro vita",affermano tutti i politici alla radio,alla tv e sui giornali.
Ma quando mai ! Mica erano "kamikaze",come coloro che fecero esplodere la postazione dei Carabinieri.
Erano militari che facevano il proprio dovere e civili che sapevano dove si trovavano.
Non scelsero certo di sacrificare la propria vita ma furono vittime della decisione politica di piazzarli lì,lontano dall'Italia.
Armati,in territorio ostile.
E,visto che la giornata ricorda tutti i caduti nelle "operazioni di pace",come non pensare che l'avventurismo di chi sta a casa (i politici al governo) ha ripetuto l'operazione in Afghanistan ?
Creando nuove vittime tra i militari e lutti tra i loro familiari.
Ho aspettato che trascorresse la giornata,ripeto,per il rispetto doveroso verso i morti.
Affido questa riflessione,esternata pure all'epoca,al gran mare di internet ed alla informazione libera.
Siamo tantissimi a pensarla così,ancor più quanti non vorremmo mai veder morire soldati italiani per difendere il dollaro.
Di Bush od Obama non fa differenza.

-----------------------------------------------


gli zombie voteranno alleanza nazionale ? 


                             
10.11.13

« È giusto chiedere alla destra italiana di affermare senza reticenza che l'antifascismo fu un momento storicamente essenziale per il ritorno dei valori democratici che il fascismo aveva conculcato. ». Lo sottoscrissero tantissimi,a Fiuggi nel gennaio 1995,non solo Fini.
Gli stessi che,grazie a Berlusconi,da allora fino ad oggi sono stati poi premiati con incarichi politici da ministro fino ad amministratore pubblico e privato. Rai compresa.
Fecero una scelta consapevole e graditissima,allora,gli antifascisti di alleanza nazionale. Si inserirono definitivamente nello "arco costituzionale" costituendo un "plenum" per questa repubblica democratica ed antifascista,nata dalla resistenza.
Ben per loro. E per i sodali democratici che poterono così continuare indisturbati a sgovernare meglio l'Italia e gli italiani.
Effettivamente la partitocrazia al potere non correva più il rischio di trovarsi "a destra" una forza di certo non fascista ma,neppure,dichiaratamente "anti".
Esattamente come,a sinistra,si mirava a far fuori chiunque avesse il coraggio di richiamarsi al marxismo comunista.
Oggi qualcuno riprova a richiamare in vita il cadavere di alleanza nazionale.
Stregoni voodoo,pochi in verità,hanno ieri iniziato i riti per ritrovare zombie sufficienti a superare gli sbarramenti elettorali previsti per le prossime elezioni.
Altri,con la presenza dello (ex) gran sacerdote Fini,tenteranno tra poco la stessa operazione.
Considerando che nessuna abiura della abiura di Fiuggi è stata proposta da qualcuno,analizzo l'evento (che parolona !) per quello che è. Un tentativo da parte di chi ha perduto elezioni ed elettorato per rimettersi in pista e raccattare qualche posizione di potere.
Nessuna novità,quindi,nello "arco costituzionale".
Antifascisti si erano dichiarati da buoni italiani traditori. Antifascisti restano.
E chi vuole intendere abbia le idee chiare.

P.s. mi rendo perfettamente conto che quanto sopra potrebbe sembrare,a prima lettura,di scarso interesse per chi riceve e legge. Ma,secondo me,serve a chiarire un punto chiave del perché,accanto a decine di altre motivazioni,ce ne sia pure una che porta la gente a non votare.
La partitocrazia democratica e resistenziale ha fallito e tante persone riteniamo sacrosanto non avere niente a che fare con chiunque la rappresenti.


-----------------------------------------------


Accorinti : viva le Forze (dis)Armate


                                       05.11.13

Scandalo a Messina...: il sindaco pacifista Renato Accorinti,da sempre antimilitarista,ha piazzato la bandiera arcobaleno della Pace proprio in faccia alle autorità militari intervenute alla celebrazione del 4 novembre.
"L'Italia ripudia la guerra" ,richiamo peraltro all'art.11 della Costituzione,era scritto sul drappo che ha urtato la sensibilità (come da note stampa) dei vertici militari presenti. Quelli dei Carabinieri si sono sentiti turbati ed hanno abbandonato la cerimonia.
Dato che non ritengo poter essere annoverato tra i pacifisti in servizio permanentemente effettivo e che,ma in questo caso c'entra poco,Accorinti non mi sta simpatico in quanto No Ponte,mi sento in dovere di esprimere la mia opinione.
Ma,scusate,cosa avrebbe dovuto fare un sindaco  eletto dai cittadini proprio perché pacifista e pure anticonformista ?
Inneggiare al riarmo ed alle missioni "di pace" tipo Afghanistan  ?
Richiedere gli F35 per,magari,bombardare in futuro Siria od Iran (per umanità,ovviamente) ?
Varare navi da guerra lanciamissili,senza la garanzia di esclusivo uso raccolta profughi nel Mediterraneo  ?
Suvvia,un poco di comprensione......
Accorinti si è dimostrato,in questa occasione,persona seria e coerente. Rappresenta i messinesi che lo hanno eletto,con quel preciso mandato.
Ha proseguito soltanto sulla strada intrapresa.
Non rappresenta la intera cittadinanza  ?
Cavolo,gli esponenti della partitocrazia se ne accorgono solo quando fa comodo ?
Al ballottaggio NON votò il 55% dei messinesi. In una democrazia reale le elezioni sarebbero state nulle ed un sindaco così minoritario si sarebbe (non solo a mio parere) dovuto dimettere.
Ma la nostra sarebbe,secondo il comico più pagato d'Italia,la "costituzione piú bella del mondo".
Quindi,militari e politici vari,tenetevi il sindaco pacifista di Messina.
Anzi,visto che l'art. 11 esiste davvero,premiate Accorinti quale esempio  di coerenza istituzionale.
Sia pure di minoranza.


-----------------------------------







                        Bosforo e Messina,due Stretti a confronto 

La Turchia inaugura il tunnel sotto il Bosforo. 13 km complessivi, 1,4 direttamente sotto lo Stretto. A 58 metri sotto il livello del mare,il più profondo tunnel del mondo. Una linea per la metropolitana,due per pendolari ed un'altra per l'alta velocità. Tre stazioni sotterranee per un'opera finanziata dal Giappone (Jica) e dalla Banca Europea degli Investimenti (Bers). Due miliardi e mezzo di dollari per un investimento realizzato con 5 anni di ritardo,ma solo perché si è recuperato un antico porto archeologicamente interessante.
Particolare da sottolineare : il tunnel trovasi a solo 20 km dalla faglia sismica Anatolica Settentrionale,una delle più pericolose al mondo.
Che aggiungere ? Niente,solo comunicare ai lettori quel senso di impotenza e di rabbia per quanto gli altri sono capaci di realizzare in tutto il mondo.Tranne che in Italia. Ed in Sicilia in particolare. Attraverso il Bosforo passano ponti e,sotto,tunnel.
Nello Stretto di Messina transitano solo due traghetti con treni (scassati) e vetusti mezzi navali privati. Nel silenzio dei politici complici e senza alcun segno di pubblica reazione.
Per onestà aggiungo che,se a Messina hanno eletto un sindaco (pur rappresentante di una minoranza reale di cittadini) No Ponte,i siciliani ci meritiamo questo (e pure peggio). Fautori e propugnatori sempre e solo del No,non sappiamo dare risposte esaurienti ai problemi del territorio o della gente.
O,magari,sapremmo pur darli ma,non avendo seguito,è come se predicassimo al  vento. 

P.s. uso il plurale per coinvolgere quelli,piú autorevoli di me,che si sono spesi per il Ponte sullo Stretto. 
Di Messina,non del Bosforo.

                                                       30.10.13               
                                              
-------------------------------------------------


   ascolta,si fa sera....



                          22.10.13


no,no non scrivo della rinomata trasmissione in onda su Radio Tirana 1,ufficialmente Radiouno RAI. Quella in cui  monsignori e sacerdoti vari predicano,con voce e toni suadenti,sulla bontà dei precetti cristiani poi puntualmente disattesi.
Mi riferisco alla attività di Obama,quella poco conosciuta (almeno fin poco tempo fa). Sapevate che il presidente,premio Nobel per la pace,quando calano le prime ombre,si mette pazientemente le cuffie d'ascolto e compie la propria parte di intercettazioni in nome della democrazia e della pace nel mondo ?
Vista la mole di cittadini spiati in Italia e nell'intero globo,non possono bastare le migliaia di spioni di Nsa,Cia e chissà quante altre organizzazioni umanitarie adibite alla bisogna.
Allora il buon Obama,presidente modello,compie il proprio dovere appena dopo aver cenato. Ha ampia facoltà di scegliere chi,dove e cosa intercettare.
In fin dei conti è giusto così.
Mica è l'ufficiale della Stasi della Germania Est,quello del film "la vita degli altri".
Lui è Obama,il più potente di tutti,il crociato dell'occidente,il paladino della democrazia e della pace.
Riconoscenza pertanto per chi trascorre anche il tempo libero per difenderci dai cattivi.
(Obama) ascolta, si fa sera.....


























"Porta Pia no global camping".

                                 20.10.13

Vediamo dalle immagini e leggiamo dai giornali che è stato inaugurato ieri sera il "Porta Pia no global camping". Ospiti gratuiti centinaia di partecipanti alla manifestazione romana per la casa ed il reddito garantito. Non essendo fazioso a tal punto da non riconoscere la validità delle richieste esposte e pur consapevole che tutti,proprio tutti,i partecipanti cannibalescamente vanno spesso all'assalto di quanti propugnano le stesse richieste da posizioni politiche diverse,elimino subito gli ospiti del camping dalla discussione. Fanno bene a stare lì e speriamo ottengano qualcosa.
Invece desidererei che,chi di dovere,desse immediata risposta alla domanda che mi pongo e che,ritengo,dovrebbero porre quanti abbiano motivo o voglia di protestare : da ieri si può "campeggiare" liberamente a Porta Pia ed in qualunque piazza d'Italia ?
Prefetto,questore di Roma,ministro degli interni sapranno rispondere alla domanda. Anzi,dovranno.
Perché a tutte queste autorità, che si riempiono la bocca di richiami alla legalità  democratica, vorremmo far presente che la "legge è uguale per tutti". E non solo ai centri sociali ed affini può essere consentito far quel che pare e piace quando e dove si vuole.
La cronaca è piena di denunce,botte e manganellate a chi si permette di deviare da percorsi di manifestazioni di protesta autorizzate. E non parlo dei pericolosissimi "fascisti" (siamo fuorilegge,no ?) ma di lavoratori licenziati e disoccupati,di pensionati col pannolone,di mamme no-Muos e di qualunque tipo di protesta. Piú o meno legittima. Ricordiamo le percosse inflitte ai pastori ed ai lavoratori sardi ed ai forconi siciliani.
Pertanto le istituzioni tutte,magistratura compresa,chiariscano alla opinione pubblica se sia lecito aprire un campeggio   abusivo in una qualunque piazza di Roma e d'Italia. Non importa la motivazione della protesta o chi la metta in atto.
Si può ? Visto che continua e che gli ospiti del camping verranno ricevuti dal governo,riteniamo si possa.
Da ieri in poi chiunque potrà accamparsi ovunque vorrà. Purché protesti.
E non dovrà esibire patenti rilasciate dalla sinistra,estrema o meno che sia.


--------------------------------------------------------





Indovina.....îé àçøàé áàéèìéä 



                                                
                                   
...chi comanda in Italia ?
Bastava ieri guardare le dirette tv e radio,leggere i giornali di oggi,ascoltare radio Vaticano,per non aver alcun dubbio : Riccardo Pacifici.
Capo indiscusso della comunità ebraica di Roma (15.000 i censiti) rappresenta la punta di diamante dei 35.000 cittadini di religione ebraica presenti sul territorio nazionale.
Ovvero lo 0,6 per mille dei circa 60 milioni di italiani.
Meno,molto meno degli iscritti alla massoneria,pure della famigerata P2 di Gelli nel momento di maggior fulgore. Quando era il gran maestro aretino a governare l'Italia tramite i sottoposti politici.
I tempi sono cambiati,forse non troppo viste le vicinanze tra ebrei e massoni.
Oggi il potere è nelle mani e,nelle parole,di Pacifici.
Tutti ai suoi piedi,kippa in testa,ad ascoltare le disposizioni da applicare al resto dei cittadini,italiani e non.
Priebke ? Funerali vietati,la salma aggredita e vilipesa a calci e sputi da angeli vendicatori su questa terra e nell'aldilà,corpo da bruciare e disperdere senza una tomba,magari in mare.
Tutto quanto richiesto è stato concesso dalle autorità italiane.
Agibilità per chi osa criticare gli ebrei od israele ? Pronta la legge sul negazionismo che,oltre quelle liberticide già previste dal codice penale,porterà in galera chiunque sia sgradito a Pacifici e correligionari.
Persino il Papa Francesco,che ha consentito o suggerito al vicariato di Roma lo spregevole comportamento "negazionista" tenuto nel non concedere a Priebke cristiana sepoltura,ha consegnato la chiesa ufficiale nelle mani degli ebrei. Prima riconoscendone la "radice santa" e poi la supremazia morale derivante dalla shoah.
Shalom,da ieri ufficialmente,in Italia (e Vaticano) significa "obbedisco".


                                                                          17.10.13



todo_modo

Totò Riina è a disposizione.......




per risolvere la questione della salma di Priebke.
Con il permesso di Pacifici,Napolitano,
Alfano,del vicariato di Roma e con la benedizione di Papa Francesco (maiuscole sprecate), ha deciso di prendere in mano la situazione.
Se c'entrino le trattative stato -mafia non posso saperlo,ma lo sospetto.
Riina si è offerto "di pensarci lui" per far sparire il corpo di Priebke.
Non ha specificato,nessuno chiederà.
Si pensa all'acido,che tutto può e fa dimenticare.
Priebke è già da giorni morto,"niente conta" (espressione siciliana pura).
Una benemerenza antinazista,con un alberello tra i giusti,potrà sempre venire utile per qualche perdono.
Quello del  papa francesco è assicurato.
Ha già inviato lo sta bene...,in codice,"shalom".
                                                                                                   16.10.13

il solco incolmabile dell'odio
Non c'è niente da fare. L'odio che alimenta la vita di singole persone,di strutture associate e,in senso lato,di interi popoli,ad un certo punto trabocca da quel solco che esso stesso ha tracciato. Si spande dall'una e dall'altra parte,sviluppa le proprie potenzialità,portando a conseguenze spesso letali. Poi,per contingenze storiche o temporali,rientra nel solco stesso. Più o meno profondamente. Ciclicamente ristagna per   tracimare alla prima occasione.
La morte di Priebke e tutto ciò che ne è conseguito mi hanno fatto riflettere .
Già la valutazione in vita del personaggio e dei fatti aveva abbondantemente diviso le parti. Proporzionalmente allo schieramento di vincitori e vinti.
"Vae victis"dicevano,scrivevano e "praticavano" i governanti romani senza tentennamenti. Guai ai vinti....,e l'impero durò più di mille anni.
Tra stragi,distruzioni e deportazioni dei nemici,Roma alimentò la propria stessa grandezza. Cito Roma perché di Roma oggi si parla ma si poteva portare come esempio qualunque stato od impero del passato,presente e futuro.
Ma il fossato,tracciato già da Romolo con il sangue di Remo,così si riempiva dell'odio dei vinti. Pronto a riesplodere alla prima occasione. Che,per la storia,non ha limiti temporali. I discendenti di molti popoli sconfitti ed umiliati dai trionfi dei Cesari,a turno,calcarono il suolo dell'Urbe e del defunto impero. Lasciando,a loro volta,laghi di sangue anche innocente.
Moltiplicando il tutto per quanto avvenuto nel resto del mondo,dalla apparizione dell'uomo ad oggi,avremo un quadro di come questo sentimento,l'odio,abbia segnato ed accompagnato il cammino stesso della intera umanità.
Quello,addirittura immortale,venuto fuori contro Priebke defunto è ancor piú grave e virulento. Vilipendere anche la salma di un morto,negando il diritto ad un funerale ed una sepoltura,è segnale fortissimo che il concetto di pietà non trova cittadinanza alcuna tra i vincitori di ieri,ancora al potere oggi.
Ebrei,partigiani,resistenti veri e falsi,democratici ed antinazisti,comunisti ed antifascisti postumi ,hanno decretato che il trattamento riservato alla salma di Priebke doveva essere il più spietato ed offensivo possibile. Con la benedizione e la partecipazione attiva del Vaticano e della Chiesa.
E chi abbia avuto la cortesia di leggere fin qui non ritengo possa essere fuorviato dalla giustificazione addotta dai vincitori : un tal mostro,cosa meritava di diverso ?
Con questo ragionamento i vincenti in cosa si differenziano dai vinti ? Seguono tutti soltanto il precetto ebraico dello "occhio per occhio,dente per dente".
Esattamente quello con cui verranno probabilmente ripagati dal ciclo della storia.
Tempo al tempo.

                                                               15.10.13



Capitano Erich Priebke.......

          Presente  !!!

                                               11.10.2013




     il feretro sparisca

                                          
                                       13.10.13

Tutti invitati alla macabra celebrazione della esecuzione sommaria della salma di Priebke. Vicariato di Roma,comunità ebraica,partigiani d'Italia,sindaco dell'Urbe,politici resistenziali ed autorità, piú o meno supreme, forniranno il supporto fisico per la distruzione del feretro,su modello Piazzale Loreto. Una volta adempiuto al compito,magari con uso di acidi corrosivi e apposito rogo,si lascerà agli angeli ebraici il gradito compito di tormentare l'anima del reo nell'aldilà. Giustizia così sarà fatta. Ieri,oggi e domani.
Tutto sotto l'alto patrocinio del commissariato per i diritti dell'uomo,della presidenza della repubblica,della regione lazio e con la sponsorizzazione della coca-cola.
Alla cerimonia,da tenersi magari in via della Conciliazione,saranno ammessi soltanto cattolici di forte e caritatevole spirito cristiano,ebrei di ogni nazionalità,partigiani e loro discendenti,politici resistenziali con parenti ed amici,giornalisti di fede democratica e navigatori internet certificati politicamente su google. Per eventuali accrediti di categorie non elencate ci si potrà rivolgere al vicino centro di accoglienza della carità internazionale appositamente aperto in vaticano.
Buono spettacolo e che il Signore sia con voi.

-------------------------------------------------


siamo stufi di scuse e perdoni

                                10.10.13

Giornata di scuse,ieri.
Letta,con Barroso ed Alfano le ha chieste a Lampedusa ai profughi morti in mare e maltrattati. Napolitano le aveva chieste il giorno prima per la inciviltà con cui l'Italia tratta i carcerati. La Chiesa,una domenica si e l'altra pure,chiede addirittura perdono da anni per il comportamento tenuto nei 2000 anni precedenti contro ebrei,musulmani e protestanti (con rigida esclusione di pagani,catari ed affini). Sempre il Vaticano,assieme agli stati colonialisti cattolici,implora il perdono degli eredi per lo sterminio, operato in nome di Dio e dei Re di Spagna e Portogallo di interi popoli centro e sud-americani. Seguendo l'esempio, gli Usa hanno chiesto scusa ai superstiti dei pellerossa (ma di restituire terre e ricchezze non se ne parla) ed agli afro-americani.
Addirittura i giapponesi,e questo suona incredibile,hanno chiesto quasi scusa per le violenze subite dalle migliaia di schiave del sesso cinesi e coreane durante la seconda guerra mondiale. Oltre,naturalmente,per le radiazioni di Fukushima.
Insomma,negli ultimi decenni si è scatenata la corsa alle scuse ed alle richieste di perdono. La Germania,sempre previdente,iniziò già nel 1946.
La lista è  praticamente infinita e si aggiorna secondo le convenienze del "politicamente corretto".
Avevamo mai sentito affermare ad un Papa di non essere "di destra" e che "le radici del popolo ebraico sono divine" ?
Vuol dire che Dio,creatore del cielo e della terra,ha scelto un popolo "differente" dagli altri su questo pianeta ? Varrà pure per l'universo ? Si rende conto Francesco che neppure Himmler,via Hitler, si era spinto a tanto riguardo alla "supremazia della razza" ? Forse per questo il Vicario di Dio in terra,scartando la destra,si sarà  collocato a sinistra od al centro ? O sarà divenuto (dimenticando Videla e generali argentini) grillino ?
Letta chiede scusa,anche a nome dell'Europa,ai naufraghi di Lampedusa. Vivi e morti. Tra le proteste vibranti dei lampedusani e quelle dei sopravvissuti al mare ma non ai "centri di accoglienza". Tutti abbandonati a se stessi in acqua ed in terraferma.
Grasso ha la bella idea di porre alle vittime del Vajont le scuse del governo italiano. Con 50 anni di ritardi ed omissioni. Specie dei suoi adorati colleghi magistrati che prima non raccolsero le denunzie di chi avvertiva sulla pericolosità  dell'opera e poi,in pratica,assolsero tutti gli imputati. Restando,assieme ai governanti del tempo,assolutamente impuniti.
E Napolitano ? Scusa ed indignazione per le condizioni di vita nelle carceri. Oltre la proposta di amnistia che a tanti appare sospetta. Ma il presidente ha 70 anni di vita politica alle spalle,anche ai vertici delle istituzioni. Cosa ha fatto ? E,per inciso,non poteva pure chiedere scusa anche a tutte le vittime di reati impuniti e vilipesi da norme e sentenze ballerine ?
Scrivendo mi rendo conto che,prendendola larga,non finirei piú di elencare pentimenti nazionali ed esteri. Con relative obiezioni e
controindignazioni. Per ogni singolo caso occorrerebbero pagine e pagine sempre di chiacchere. Inutili,in fin dei conti.
Le parole restano tali,chiunque le pronunci o scriva. Non costano nulla e lasciano il tempo che trovano.
I fatti sono un'altra cosa. Se ci sono stati sono riscontrabili e non possono essere cambiati. Nel passato e nel presente.
Futuro è un'altra cosa.


----------------------------------------------------------


Lucia Annunziata non annuncia,pontifica...

 

"infierire su di lui (Berlusconi) è da fascisti" ! Così scrive la Annunziata su quel notiziario radical-capitalista dal nome globalizzato ed improponibile da cui impartisce lezioni di saccente professionalità a tutti gli altri colleghi,non solo italiani. Mah,io non sono giornalista però mi sorprende come nessun appartenente a questa categoria,almeno finora,si senta offeso dal leggere una simile castroneria.
Non entro nella annosa diatriba Berlusconi si,Berlusconi no. Neppure è il caso di commentare "a caldo" se il Cavaliere sia del tutto finito. Sono certo che sia troppo presto per una analisi compiuta. E che occorra aspettare uno dei probabilissimi mandati di cattura che qualche coraggioso ed integerrimo magistrato gli spiccherà al più presto.
Che intanto tantissimi "infieriscano" sulla triste sorte del reo è oggettivamente comprovato. Che però fossero truci fascisti dalla "pulsione interiore che fa infierire sui nemici vinti" non lo sapevo neppure io che pur seguo (da fascista dichiarato) quel che avviene.
E così apprendo ora,vista la straripante abbondanza di massacratori del "nano di Arcore",che il fascismo è assolutamente maggioritario nel nostro paese.
Da Grillo a Vendola,passando attraverso tutto il Pd,i montiani e persino (non tanto sotto sotto) qualche alfaniano, la maggioranza dei politici ha approfittato della magistratura per dare addosso al (prossimo ex) Cavaliere.
Se poi aggiungiamo praticamente tutta la stampa,i blog,trasmissioni radio e televisive,prediche di vescovi e sacerdoti,interventi di economisti,politologi,sociologi ed affini,non si riesce davvero a delimitare la fascia di quanti "infieriscono".
Fascisti,per la Annunziata.
La quale,assolutamente dimentica delle ben piú gravi e serie prove di linciaggio offerte congenitamente dal tanto amato marxismo e dai suoi esponenti passati,presenti e futuri,monda la comune matrice con il Crimi di turno ricorrendo al vecchio trucco staliniano. Dare del fascista al compagno di militanza per poi farlo fuori senza problemi.
Chissà se qualcuno,piú o meno interessato,troverà il coraggio di rivendicare le proprie origini.

                                                                                     06.10.13


-----------------------------------------------------


tutti quei morti.....

In diretta dalla radio ascolto un macabro "tutto il morto minuto per minuto". Non è  un rimprovero alla radiocronaca. Questa volta,di fronte alla enormità della tragedia,è un aggiornamento necessario per poterne definire i contorni.
Naufragio al largo di Lampedusa,uno dei tanti. Ed il mare che si riempie di cadaveri.   Donne e bambini in gran numero. Tanti,ma proporzionalmente pochi,i superstiti. A questo momento,alle 11 della mattina,si teme che il conto totale potrebbe superare le 300 vittime. Una enormità.....povera gente...in fuga da realtà senza futuro alla ricerca di un filo di speranza per se stessi e,soprattutto,per i propri bambini. Filo sempre labile,affidato a mercanti senza scrupoli ed alla benevolenza del Fato. Che,spesso crudele e beffardo,taglia quel filo a pochi metri dalla salvezza. E non c'è scampo...per i bimbi,le mamme,i giovani. Fine della speranza...per loro. Non è giusto,umanamente e moralmente è profondamente ingiusto. Anche io mi sento parte colpevole di un mondo che non sa far niente per fermare queste stragi. Che,assieme alle altre quotidiane,sono la comprovata evidenza di quale stupida umanità facciamo parte.

                                                                       03.0913

------------------------------------------


Bartali "giusto"..senza omissioni ? 


                                  23.09.13

Bartali "giusto tra le nazioni" nel sacrario della memoria di Gerusalemme. Salvò,con la sua preziosa opera dal 1943,centinaia di ebrei dalla persecuzione nazifascista. Lui,"devoto cattolico",agiva in pieno accordo con i partigiani e sotto la guida dell'allora arcivescovo di Firenze,Dalla Costa. Francamente non mi ha colpito tanto il fatto che un italiano,un indiscusso campione sportivo,quindi esempio da seguire per moltissimi ragazzi ed idolo di tanti connazionali senza distinzione di bandiera,non avesse il coraggio di opporsi ai nazifascisti con le armi ed a viso aperto ma facendo da corriere e sfruttando la impunità che gli derivava dalla sua fama. Sostanzialmente un eroe postumo che agiva a tradimento. Uno dei tanti,dei tantissimi "certificati" dopo la fine della guerra.
Quello che mi incuriosisce ora,a riconoscimento attribuito dalle autorità ebraiche,è un altro "dettaglio" non insignificante per capire se e quanto Bartali,come obbligo per un devoto cattolico,sia un " giusto" per l'umanità tutta,senza distinzione di parti,oppure soltanto per gli eredi di coloro che salvò.
Sappiamo tutti che a Firenze,in Toscana e tutto il Nord,a guerra finita,migliaia di persone,donne,bambini e sacerdoti compresi,furono assassinate a sangue freddo da partigiani ed affini. Sotto la accusa,piú o meno comprovata ,di essere fascisti e parenti o amici complici del fascismo.
Ebbene,sotto la guida del pastore-vescovo Dalla Costa o di qualche rabbino di buon cuore,QUANTE di queste potenziali vittime furono salvate dal "devoto cattolico" Bartali ?
Dato che continuava a pedalare ed ormai,avendo vinto i suoi amici partigiani,non correva alcun rischio,presumo potesse,sempre "per spirito cristiano" salvare tante vite umane.
Magari di peccatori incalliti o di innocenti senza macchia. 
Lo avrà fatto ?
Secondo me avrà tirato dritto,senza guardare,sentire e parlare.
Ma potrei sbagliarmi. E ne sarei contento.


------------------------------------------------


     le atomiche aliene di Israele



                                11.09.13


Incombe sul mondo la minaccia di un altro intervento militare Usa contro uno stato sovrano,la Siria. Con la solita scusa dell'uso e del possesso di "armi di distruzione di massa" Obama spera di ripetere, ai danni di Assad,quel che già ben gli è riuscito con l'assassinio di Gheddafi. E che,avendo portato la Libia nel caos piú assoluto,potrebbe vederlo premiato con un nuovo Nobel per la Pace.
Visto che Putin e la Russia si sono messi di traverso rendendo l'impresa piú difficile,vedremo in seguito come andrà a finire.
Prendendo però spunto dai tragici eventi siriani per rilanciare ancora una volta la domanda senza risposta : e le atomiche israeliane ?
Dove sono ? Quante sono ? Chi le controlla ? Perché non se ne parla mai ?
Prima di Assad e della Siria si è minacciosamente proiettato sull'Iran lo spettro di un intervento armato per "disinnescare il pericolo atomico". Anzi,in verità,Israele ha avvisato lo stesso Obama che ci penserà "direttamente" a distruggere i reattori iraniani.
Passando allegramente sopra al fatto che l'Iran è firmatario del Trattato di non proliferazione nucleare e che gli ispettori dell'Aiea vanno e vengono costantemente  da Teheran e dintorni. Controllando tutto e tutti.
Israele ? Non ha mai sottoscritto alcun trattato. Impipandosene (come sempre) dell'Onu,dell'Aiea,dei trattati e del mondo intero. Almeno di quella parte di globo che non risponde agli Usa ed ai subordinati della Nato sempre pronti a bloccare con veti e minacce qualunque tentativo di scoprire i veli nucleari di Tel Aviv.
Resta,in Occidente,la sola possibilità di rivolgersi alla stampa libera ed alle fonti indipendenti su internet.
Proprio ora,in questo momento di crisi mondiale per la Siria,allarghiamo il discorso sulle armi di distruzione di massa.
Quante sono le atomiche israeliane ? 200,come scrivono fonti statunitensi non ufficiali ? Chi assicura il mondo che il governo ebraico non userà alcun ordigno nucleare,neppure tattico,in caso di conflitto convenzionale ?
Quale fiducia possono offrire governi e generali di una nazione che impunemente ha invaso ed annesso, dal 1948 in poi, territori di altri stati ed,addirittura,Gerusalemme ?
Poniamo questa domanda. Non importa se,apparentemente,resterà senza risposta.
Si capirà ancor meglio che le atomiche israeliane non sono "aliene". Ma sono tanto,ma tanto pericolose per l'umanità.


----------------------------------------------------------

dalla Sicilia "larghissime vedute"..Roma si prepara

                                      06.09.13

Dato che spero di spiegare fuori dal politichese,papale,papale,la premessa è necessaria. Crocetta è un Presidente della Regione Siciliana che rappresenta la minoranza di una minoranza. Ricordiamo infatti che,nel 2012, votò solo il 40% dei siciliani. Lui,con meno del 15% dei voti realmente espressi,si ritrovò a capo della Sicilia. Rappresentata pure,minoritariamente,dai deputati eletti alla poco onorevole Assemblea Regionale. Grillini in testa,con 15 cosiddetti cittadini,rappresentanti del popolo protestatario. Popolo che,però,aveva preferito in massa l'astensione. Ed in più la scheda bianca e nulla.
So benissimo che i politicanti di professione se ne fregano altamente della volontà popolare.
Speravo che,con Crocetta ed i Grillini (di origine sinistrosa) ,il "nuovo avanzasse".
Ritenevo pertanto che,NON rappresentando la reale volontà popolare,si sarebbero dimessi subito per richiedere un consenso maggioritario.
Quando mai !
Crocetta si insediò con toni trionfalistici degni di un presidente balcanico (dei tempi belli dell'Urss).
Idem fecero i virgulti Grillini. Che allegramente sorvolarono sul fatto di non rappresentare certo quel che i siciliani avevano indicato,l'astensione .
Da Presidente appena eletto il primo si dette subito alla campagna ingaggi di nuovi deputati compagni di viaggio.
Ovviamente tutti,ad un giorno dalle elezioni,folgorati dal carisma dell'uomo nuovo.
Così,tra lombardiani e pidiellini vecchi e nuovi,Crocetta formò il nuovo governo.
Che,novello Ulisse,dimostra di saper far navigare pure in acque tempestose. Si sa che Sala d'Ercole è più pericolosa di Scilla e Cariddi. Ma il Presidente ha trovato un equipaggio di "larghe intese" oltreché di "larghissime vedute".
Così Crocetta decide,la Assemblea ratifica a "geometria variabile".
Una volta votano a favore i componenti la maggioranza più quelli della (finta) opposizione di destra. Si strappano le vesti i grillini .
L'altra,tra gli strepiti dei seguaci berlusconiani,i voti necessari si trovano con il concorso dei 15 casaleggiani di supporto.
Alla fin fine,per la compiaciuta,gigionesca soddisfazione del Presidente Crocetta,di fatto si trovano TUTTI  d'accordo nel sostenere il governo siciliano.
Non a caso il Presidente è tentato dall'idea di sbarcare in Continente. Chi,meglio di lui,potrebbe procurare ad un governo nazionale l'appoggio dei Grillini ?

P.s. Quanto sopra era stato elaborato tempo fa. Le polemiche suscitate in casa Grillo dal senatore 5stelle Luis Alberto Orellana con la ammissione che "in Sicilia abbiamo delle alleanze in corso",mi ha convinto che il contenuto è piú che una ipotesi.
Ovvero,prendendo qua e là,anche a Roma si troveranno i senatori sufficienti per tenere a galla le "intese". E,con esse, Letta.
Piaccia o meno a Berlusconi i numeri potranno esserci. Sempre che si segua il modello Sicilia. Con consulenza del precursore Crocetta e dei Grillini alleati.


-----------------------------------------------------------
Pubblicato 03.09.2013



la prima rappresaglia...prima io,no tu no !


                                 01.09.13

Visto che appena 15 giorni fa io stesso ho segnalato il, più o meno ,corretto svolgersi delle cerimonie relative al 70° anniversario  dello Sbarco alleato in Sicilia del 1943,forse farei bene a tacere. Ma,dato che non ci riesco,segnalo questa competizione tra sindaci a chi subì "la prima rappresaglia nazista" in Italia. Ovviamente in palio medaglie d'oro,lapidi,convegni (presumo sponsorizzati) a certificare quel primato finora negato dalla "resistenza" ufficiale. Che,ingrata,ha dalle "radiose giornate" del 1945 premiato e celebrato Napoli (così mi sembra) come primo esempio della propria nascita.
Così, in provincia di Catania,tre paesi della cintura dell'Etna fanno da tempo a gara per fregiarsi dell'ambito (fruttuoso ?) riconoscimento. Mascalucia,Pedara e Castiglione di Sicilia. Con contorno di qualche sindaco (vedi Nicolosi) che,in mancanza pure di un misero tiro di schioppo tedesco,si è limitato a beatificare l'ingresso in paese dei "liberatori" del '43.
Tutti,istituzioni e "storici", interessati al traguardo della medaglia d'oro,beatamente sorvolando su quei "dettagli" scomodi per le loro finalità.
Primo,determinante a tutti gli effetti per qualsivoglia analisi,è che alla data dei fatti l'Italia era in guerra,assieme alla Germania, CONTRO gli alleati. E che costoro erano "invasori" del territorio nazionale.
L'8 settembre ancora non c'era stato e,di conseguenza,neppure quella legittimazione ufficiale allo sbandamento delle truppe italiane ed al successivo scoppio della sanguinosa guerra civile.
Mascalucia,Pedara,Castiglione e tutte le città e paesi della Sicilia avevano subito fin negli stessi giorni le incursioni aeree non dei tedeschi ma quelle dei tanto attesi anglo-americani. Con migliaia tra morti e feriti civili. Altro che balle !
I tedeschi,come tradizione vuole,si battevano compattamente in difesa della Sicilia. Mentre gli italiani,come da eredità consolidata,si dividevano in due. Chi scappava e chi combatteva fino alla morte. Piaccia o meno,pur con tante giustificazioni,questa era la situazione di fatto.
Così eventi locali,dovuti a chissà quali motivazioni contingenti, vengono oggi proposti per riconoscimenti postumi alquanto dubbi.
La rappresaglia certa la subì Castiglione di Sicilia. Pagarono un tributo di sangue 16 civili passati per le armi dai tedeschi inferociti. Da cosa e perché non si è mai accertato. Se si considera che i carristi volevano radere al suolo il paese (e non lo fecero),qualche soldato assassinato lo dovevano aver avuto.
Ma,per la logica dei tempi successivi e per la viltà dei governi germanici dal dopoguerra ad oggi,mai nessuna giustizia è stata resa ai caduti tedeschi. Assassinati spesso a tradimento da gente che indossava abiti civili.
Così a Mascalucia,Pedara ed altri posti. Dove si tenta di creare una "resistenza" postuma ribaltando la considerazione che,come normale,popolazione e (soprattutto) militari italiani avrebbero dovuto resistere agli anglo-americani e non ai tedeschi alleati.
Ovvero la glorificazione del tradimento e della viltà al posto del dovere e dell'onore.
Mi rendo conto di aver esposto una tesi "politicamente scorretta". Sintetica ma senza fronzoli.
La pongo all'attenzione di quanti vogliano esaminarla e divulgarla. Ognuno poi tragga le proprie conclusioni.


---------------------------------------------------

pubblicato  27.08.13




Competitività...,cosa sarà mai ?




Competitività delle regioni europee ? Che sarà mai ? Ogni tanto si sentono o leggono alcune notizie sull' Italia o riguardo le regioni italiane che,sostanzialmente, "passano in carrozza". Debito pubblico tra i più alti del mondo, Università italiane tra le peggiori dell'occidente (e non solo),disoccupazione giovanile ai massimi in Europa,tristi primati su mafia ed affini e corruzione .
L'elenco delle negatività è largamente incompleto per non tediare chi legge.
Bella scoperta....lo sappiamo tutti.
Però questa ultima rilevazione della Comunità Europea sulla competitività delle regioni la dice lunga.
Italia al 18° posto in Europa,dietro Cipro (peraltro ancora divisa in due con i turchi).
Lombardia al 128° posto. Con buona pace della Lega che vi governa da decenni.
La Sicilia al 235° su 262 !! Strano che,con i governanti e politici che si ritrova, non sia ancora dietro pure qualche altra desolata regione macedone,bulgara od albanese (senza nulla togliere a queste ultime).
Malgrado questo,o forse proprio per questa ragione, si continua imperterriti sulla stessa strada.
Politici ed economisti indicano perentoriamente a Bruxelles quale è la via da intraprendere. Che poi non siano d'accordo neppure sull' Imu è un dettaglio insignificante.
Saremo pure 18esimi ma chi,in Europa,può  vantare di avere la telenovela politica piú realistica che esista,quella su Berlusconi ?
E la Sicilia ? Ultima, che importa ? A parte il fatto che siamo anche  in compagnia delle consorelle Calabria,Puglia e Basilicata,esiste forse qualcuno che davvero dia valore a questo sostantivo ?
La competitività....? Che m.....a è ?


------------------------------------------------




Radiouno,la nuova radioTirana


                                                           22.08.13

Quando ero "giovane" ascoltavo spesso di notte Radio Tirana. Mitica emittente che allietava con le "benemerenze" del regime comunista di Enver Hoxha le notti insonni dei compagni (maoisti e non) italiani e di tutto il Mediterraneo. I quali,attendendo la "rivoluzione permanente",si preparavano alle dure battaglie del mattino seguente infervorandosi alle parole (tradotte) del leader ed alle opere dei suoi discepoli.
Dall'Albania giungevano le "dritte" su cosa fare in Italia e su "come" farlo.
Pensino i lettori...,pure io credevo fosse vero. E,come la tattica controrivoluzonaria insegna,cercavo di comprendere "tra le righe" cosa e quando sarebbe successo.
Esperienza comunque utile visto che,fino alla morte dello stesso dittatore (1985),incamerai nella mia mente,già confusa di proprio,pure dati relativi al collettivismo albanese,a quello cinese ed ai mali (reali) del capitalismo occidentale.
Oltre,rassicuro i più giovani,l'immancabile universale fedeltà all'antifascismo.
Ricordo pure,con nostalgia,l'intercalare delle "musiche balcaniche" mirabilmente citate da Franco Battiato.
Che c'entra allora Radiouno ? Espressione del "servizio pubblico" della democraticissima repubblica italiana ?
A prima lettura niente,specie per la lontananza temporale esistente.
Ma,analizzando bene,il paragone non è tanto ardito.
La Rai,e conseguentemente Radiouno,è la concessionaria unica del servizio pubblico. Formalmente una S.p.a. (concessione al liberismo) interamente partecipata dai cittadini TUTTI per quanto riguarda le ingentissime spese. Attraverso il canone obbligatorio e le tasse per ripianare il deficit.
Come lo Stato la controlli,è noto a tutti : attraverso i partiti che vi piazzano persone di fiducia.
La Radio,che raggiunge costantemente milioni di ascoltatori pure in movimento,assolve quindi una funzione importantissima. Martella,ora dopo ora,quanti la seguiamo con argomenti ed ospiti scelti dai conduttori e direttori di rete. Insindacabilmente.
Se al partito unico di Hoxha sostituiamo il regime della partitocrazia imperante in Italia,diventa tutto piú chiaro.
A Radiouno (cito questa rete per la diffusione di ascolto ed abilità dei conduttori) da Primaditutto fino a Zapping.zero è un susseguirsi incessante di politici e loro sodali. Ministri,deputati,senatori,presidenti di regione,assessori,consiglieri e sindaci non fanno altro che alternarsi tra Radioanchio,Start,Baobab e simili assieme ad una pletora di illustri ospiti. Giornalisti (delle maggiori testate),professoroni illuminati (peccato le università italiane siano tra le ultime nel mondo),opinionisti esperti in tutto e per tutte le stagioni.
Di maggioranza (quella al momento) e di opposizione,vero.
Ma proprio qui risiede l'inganno per gli ascoltatori piú o meno consapevoli.
Sono sempre e soltanto personaggi espressione dei partiti. In ogni caso che si riconoscono in QUESTO sistema partitocratico.
Nessuno spazio,nessuna menzione alla oltre metà degli italiani che alle ultime elezioni per i sindaci NON hanno votato.
Niente diritto di parola,nessuna richiesta di opinione. Per RadioTiranauno NON ESISTONO.
Guai ad invitare un euroscettico,un astensionista motivato,un direttore o giornalista delle centinaia di testate libere esistenti in rete.
Per gli alfieri del partito unico della partitocrazia si deve parlare soltanto di Napolitano,Berlusconi,Letta,Renzi,Grillo,
Monti e della loro corte dei miracoli.
Gente che blatera mattina e sera mentre si sprofonda sempre più nella melma del sistema.
Una differenza,a ben pensarci,c'è .
Radio Tirana si ascoltava (con difficoltà) di notte. Radiouno (e la Rai) trasmette per 24 ore.
E,essendo monopolista del servizio pubblico,non è  possibile scegliere altro.



----------------------------------------------

guardia_costiera
schifezze tra i fornelli...ci vorrebbe WikiLeaks


                        20.08.13

Ieri,dalla Guardia Costiera di Palermo,è stato effettuato un blitz in vari ristoranti della città e dei dintorni. Tanti,troppi violavano le rigide e benemerite norme sulla conservazione e somministrazione del cibo agli ignari,sfortunati clienti. In un noto sobborgo marinaro sembra,stando a notizie divulgate alla stampa,che su 10 ristoranti "visitati" ben il 100% propinasse agli avventori pesce surgelato al posto di quello fresco. Senza specificarlo nel menù e con consistente ritorno economico.
Sentendo il Giornale Radio della Sicilia si è pure saputo che altri "ristoratori" servivano pure pesce scongelato scaduto da tempo. Un "famoso" ristorante in prima linea.
Quale ? Dove,esattamente ?....Mistero !!
Su questo e su tutti i locali non si è saputo nulla di nulla.
Già in altre occasioni ho posto all'attenzione dei media questo problema,incredibilmente trascurato da autorità,informazione,associazioni dei consumatori e,cosa molto piú grave,dagli stessi cittadini interessati.
Sembra ai più la cosa maggiormente normale del mondo non rivelare il nome dei locali che truffano la gente spacciando pesce surgelato per fresco.
O,peggio,servendo alimenti scaduti chissà da quando che tanto bene fanno alla salute. Magari dei bambini che,nei giorni festivi,affollano ristoranti e trattorie.
Perché questa "omertà" di stato ?
Non sono mai riuscito a capirlo.
Anche per reati piú gravi come sofisticazioni di oli,vini,alimenti di tutti i generi,acque minerali comprese,solo raramente è uscito fuori qualche nome.
Alcuni gentili giornalisti mi hanno informato che sono le stesse autorità a "non divulgare" la identificazione dei locali ed aziende coinvolte. Loro non possono far niente di più.
Mah !! La RAI,quando vuole,fa questo ed altro. Così la "grande" stampa nazionale.
Niente,a quanto conosco,hanno fatto le associazioni dei consumatori.
O,perlomeno,nulla hanno ottenuto.
E così il cittadino cliente che va a mangiare fuori rischia seriamente di essere ingannato,addirittura avvelenato,da esercenti disonesti. Oltreché ladri.
Non pensandoci minimamente,salvo sentendosi male,non può prestare attenzione alla notizia che non identifica con esattezza "dove,come e perché".
Magari il giorno dopo ci ritorna inconsapevolmente.
Forse la informazione libera presente su internet potrà ottenere di più battendo sul tema. Sempreché ritenga sacrosanta la richiesta di conoscere esattamente cosa mangiamo e se ove spendiamo soldi sia un posto affidabile .
Dovesse fallire pure questo tentativo,proverò a rivolgermi a WikiLeaks.
Può essere che tra i miliardi di file segreti che hanno si possano trovare quelli che riguardano i ristoranti (e tutto il resto) da mettere al bando.

 



------------------------------------------------------------



Sicilia 1943,un anniversario di pacificazione



                                         17.08.13


Con il 17 agosto,giorno nel quale le truppe italo-tedesche lasciarono l'isola,finisce pure il 70° anniversario dello Sbarco alleato in Sicilia del 1943. Per una volta tanto,in una Italia sempre piena di divisioni e contrasti dalla politica al calcio,finalmente si è raggiunto un risultato in gran parte "condiviso".
Si è celebrato l'evento con composta e riflessiva gioia di partecipazione. Senza alcun eccesso di prosopopea da parte degli "eredi" delle parti in causa in quei tragici giorni del luglio-agosto '43.
Almeno così riferiscono concordemente tutti i media della informazione regionale (i grandi se ne sono strafregati proprio per il messaggio pacificatore che è venuto dalla Sicilia).
Tutti,reduci,discendenti,turisti,cittadini ed (udite,udite) Istituzioni (questa volta con la maiuscola),si sono dati da fare per celebrare il sacrificio dei Caduti del 1943 senza distinzione di torti e ragioni.
Senza fomentare divisioni devastanti tra vincitori e vinti. Con totale rispetto per italiani e tedeschi da una parte ed inglesi,statunitensi,canadesi dall'altra.
Davvero un esempio da seguire sempre ed ovunque quando,trattando fatti non troppo lontani ed estremamente controversi,si può facilmente rinfocolare un clima di divisione se non di odio.
Personalmente,avendo iniziato da decenni  il percorso per una rivisitazione piú obbiettiva e meno trionfalisticamente legata al concetto di "liberazione",sono davvero soddisfatto di quanto questo "equilibrio" sia stato realizzato.
Per ideologia ? No,questa volta no.
Soltanto per onorare la memoria dei soldati italiani e tedeschi che combatterono dal 10 luglio al 17 agosto 1943. Morendo e restando feriti o prigionieri in decine di migliaia.
Non trovavo giusto fossero dimenticati.
Come è sacrosanto ricordare quelli Alleati.
Oggi,grazie al  contributo di storici,giornalisti,appassionati e benemerite associazioni ,con il fondamentale lavoro di informazione svolto da La Sicilia,da altra stampa,nonché  dagli indispensabili giornali online (questi ultimi non solo isolani) ritengo si sia scritta una bella pagina.
Dalla Sicilia è partito un magnifico messaggio di pacificazione.
Speriamo sia raccolto e si mettano tutte le vecchie divisioni definitivamente da parte.


------------------------------------------------------
torre_avvistamento
13.08.13


Boldrini,Kyenge e sicurezza



                        11.08.13

Sono trascorse poche ore dalla tragica fine dei migranti morti annegati a Catania. A pochi metri dalla riva,dopo essersi gettati in mare dal peschereccio arenatosi a poca distanza dal porto.
Sul dramma abbiamo già sentito e letto parole a sufficienza. Da Papa Francesco a Letta,da Crocetta a Bianco (sindaco della città). La presidente della Camera,esprimendo il proprio dolore assieme alla ministra Kyenge, ha ringraziato la Sicilia "civile ed accogliente". Con il perentorio ordine all'Europa di "perseguire i trafficanti di vita".
Siamo tutti (piú o meno) d'accordo.
È uno schifo per l'umanità che persone sfruttino e mandino a morte migliaia di migranti per far soldi.
Ne parleremo in altra occasione.
Ma quello su cui intendo richiamare l'attenzione dei media e dei (eventuali) lettori è un altro problema. Completamente ignorato dalle istituzioni.
La sicurezza.
Sto rimarcando qualcosa di cui non ho né letto né ascoltato e neppure visto.
Andiamo al sodo. Un barcone,neppure tanto piccolo è arrivato,con un carico di 100 persone,a pochi metri dal bagnasciuga. Anzi,ci è proprio finito sopra. Dove ? A brevissima distanza dalla imboccatura del porto,a poche centinaia di metri dalla pista di atterraggio dell'aeroporto di Fontanarossa.
Chi conosce Catania sa che il luogo della tragedia si trova ad un passo dal centro città. I migranti,sbarcati,si sarebbero sparpagliati e spersi in pochi attimi. E,viste le cose italiane,non li avrebbe trovati nessuno se loro stessi non lo avessero voluto.
I migranti.....,ma se fossero stati terroristi ?
Qualcuno si è posto il problema ?
Porto,aeroporto,centro storico. Non sono obbiettivi  "sensibili" ?
E se qualcuno avesse voluto attentare ai 12.000 crocieristi che in quelle ore attraccavano a Catania ?
Se un commando di una qualunque delle bande presenti in Africa e Medio Oriente avesse progettato di impadronirsi dello aeroporto, arrivando dal mare,non sarebbe stata una sorpresa riuscita ?
Per non parlare del fatto che neppure tanto lontana è la odiatissima base americana di Sigonella. Con annessi civili e militari Usa.
La presidente Boldrini,la ministra Kyenge,il sindaco Bianco,Crocetta,Letta e tutti gli altri politici sono stati appena sfiorati da questa domanda ?
Come è possibile arrivare nel centro di una città e dentro le infrastrutture a rischio senza che nessuno se ne accorga ?
Pattugliatori,navi da guerra,motovedette,aerei antisom,satelliti e quant'altro,cosa ci stanno a fare ?
Aspetteranno Boldrini e Kyenge che a qualche malintenzionato passi per la testa di come sia facile colpire l'Italia per esternare (speriamo mai) dopo indignazione e condanna ?
Signore,pensate pure a questo.....


-----------------------------------------------------------------


La notte delle stelle cadenti.....




                                 10.07.13

.....quante ce ne sono in cielo,in terra,vicine,lontane,visibili,intuibili,immaginarie,oniriche.
Cosa cerchiamo,cosa vogliamo  ?
Cosa siamo capaci di percepire,lassù tra le stelle o dentro di noi,nei meandri della nostra mente ?
Niente scienza,nessuna filosofia.
Considerazioni solo di una persona normale,forse un poco diversa dalla maggior parte delle altre.
Ma,in ogni caso,nulla di eccezionale.
Pure io ho trascorso alcune notti a faccia all'aria guardando la volta celeste. Curiosità,speranze inconscie,desideri nascosti. Sono tutte venute fuori di getto. Magari non esternate,ma si sono materializzate nella mente e,di conseguenza,poste a richiesta di desideri ancestrali.
Chi siamo ? Qualcuno lo sa con certezza ? Io,no.
Dove andiamo ? Figurati,personalmente credo verso una catarsi universale . Tipo diluvio.
Ma che,onestamente,non ritengo possa emendare l'uomo dalle proprie colpe.
Quali stelle vediamo cadere ?
Quelle che hanno già concluso il proprio ciclo epocale ?
Veloci come sono,in caduta,non si riesce ad identificarle. Passano precipitando,velocissime.
Ed i desideri,come fai a formularli ?
Troppo poco tempo,dall'avvistamento.
Rischiano di restare banali,le solite richieste della umana debolezza, almeno per quanto mi riguarda.
Però,per stanotte,quando scenderanno a pioggia le stelle cadenti ed io le vedrò nel sonno,un desiderio forse riuscirò ad esprimerlo.
Vorrei riprovarci.....


----------------------------------------------------------------
berlusconi
La lunga stagione dell'impotenza ...


                                       05.08.13

...(niente di sessuale,siamo italiani).
L'ultima,evidente e pubblica dimostrazione viene da Berlusconi.
Andato al governo nel 1994 ha "sgovernato" l'Italia per 20 anni. Sfido chiunque legga a ricordare uno,un solo provvedimento di natura epocale preso dai governi da lui presieduti. Con Bossi,Fini,Casini e chicchessia ha provocato piú danni che altro. Ha continuato con Monti e Letta.
Eppure passerà alla storia per Ruby.
Manco fosse stata Cleopatra.
E così il "nostro",invidiatissimo per la (presumibile) capacità virile,ha dovuto in Tv ammettere la propria impotenza politica.
"I nemici comunisti,magistrati e giornalisti compresi,ma soprattutto gli amici di cui sopra, mi hanno impedito di realizzare le promesse ed i programmi della discesa in campo. Da Presidente del Consiglio non ho avuto alcun potere pratico. Colpa della Costituzione che,lacunosa,non sono riuscito a riformare. Ora,da innocente e dopo tanta beneficenza ,mi ritrovo ad essere 
un condannato senza diritti civili".
Impotenza dichiarata,conclamata e pure esibita.
Ma,come Rodolfo Valentino (che di problema sembra ne avesse tanti),il fascino del (prossimo ex) Cavaliere sopravvive al funerale politico che si è pervicacemente cercato. Ma che gli hanno pure organizzato male.
Certo,le masse non sono numericamente granché. Non sale piú sul 
predellino (Mussolini docet). 
Ma il suo fascino ancora lo ha,riconosciamolo.
I fedeli (????) lo attorniano spersi e spauriti. 
Dove finirebbero un Brunetta,un Alfano,uno Schifani,un Cicchitto 
senza il Capo ?
Magari in galera...non si sa mai con i comunisti.
Le Amazzoni invece non smettono di combattere. La Santanchè,la Biancofiore,la Gelmini (!!) e tutte le altre minacciano sfraceli un giorno si e l'altro pure.
La "debolezza" di Silvio la hanno denunziata per tempo. Hanno sempre detto che,con i Bossi,i Fini,i Monti ed,oggi,i Letta....sarebbero stati Casini.
Salvo,particolare ignorato,governarci assieme senza esitazioni.
Insomma lotta dura,senza paura (già sentito ?).
Ma l'impotenza (politica) è una brutta bestia. Difficilmente può guarire. 
Investe tutti,trasversalmente. Ne riparleremo,senza omissioni.
Intanto però analizziamo quella di Berlusconi.
Non sia mai che si possa imparare qualcosa.



-----------------------------------------------------------

Malta sequestra,l'Italia salva... 

                                           
                                            
02.08.13

....scriviamo di pescherecci e migranti. Proprio ieri sono stati sequestrati due pescherecci della marineria siciliana,abbordati da una motovedetta maltese e scortati fino a La Valletta.
Nel frattempo dov'era il ministro della Difesa ? A bordo della nave "Libra",vetusta unità della Marina Militare specializzata nel salvataggio dei migranti.
Operazione moralmente ineccepibile.
Molto discutibilmente realizzata con mezzi e personale della Difesa. Ovvero dai militari. Cui,tanto per completare il quadro,vanno aggiunti quelli,spesso altrettanto obsoleti,della Guardia di Finanza,della Guardia Costiera,dei Carabinieri e della Polizia di Stato.
Con utilizzo degli aerei anti-sommergibili per la ricerca di barconi e gommoni in superficie.
Secondo il buon senso,almeno così ritengo pure in questa società ribaltata,il ministro della Difesa avrebbe dovuto "calarsi coi verricelli",come riferito dalla stampa,a bordo di una fregata,una motovedetta o di un semplice gommone all'inseguimento dei maltesi sequestratori.
Per farli ragionare (in caso di ragioni conclamate) od intimidirli (se si fosse trattato di palese atto illegittimo).
Invece no,omaggio al "politicamente corretto" utilizzo improprio delle Forze Armate ed assoluto silenzio su questo ulteriore atto di pirateria militare compiuto da Malta. E,su quelli precedenti,messi in opera da Tunisia e pure Libia.
Mai una volta che si legga o sappia di un intervento delle navi "da guerra" italiane a difesa della marineria siciliana.
Affidata alla buona sorte del Fato ed ai soldi versati successivamente per riscattare pescherecci ed equipaggi.
Per quanto lanciato a politici imbelli e,magari,sfidando le ire della Boldrini,mi appello,attraverso i media indipendenti,a tutti gli interessati.
Salviamo i migranti con la Protezione Civile e la Croce Rossa internazionale.
Proteggiamo i pescatori siciliani con le navi da guerra e gli incursori


-------------------------------------------------------
priebke

Un premio agli eroi anti-Priebke


                                     
30.07.13

E,sicuramente,pure al coraggioso giornalista de il Messaggero  che ha
scritto un brillantissimo articolo da un luogo tanto pericoloso.
Forse il centro del pericolo neo-nazista nel mondo. Anzi,neppure tanto "neo" vista l'età di Priebke.
Addirittura i coraggiosi rappresentanti della comunità ebraica,come puntualmente previsto nei giorni scorsi,si sono mostrati poco Pacifici.
Un "tedesco" (figurati), con una bottiglia in mano tentando di forzare il blocco (ovviamente la Digos assisteva salvaguardando i manifestanti),ha "rischiato il linciaggio".
Così riporta il cronista de il Messaggero.
Sembra,ma sono illazioni che volano senza verifica,che nella bottiglia 
"il tedesco" potesse nascondere una letale "arma di distruzione di massa" . Da consegnare ai suoi vecchi e nuovi "camerati" per un qualche tentativo di riscossa.
Tutto sventato. Grazie alla ammirevole opera degli eroi presenti.
Manifestanti e cronisti.
Ritengo,per onorare la repubblica democratica ed antifascista,sia giusto riconoscere a tutti un premio.

-----------------------------------------------------------
pubblicato 28.07.13





  L'occasione persa del Muos




Che si aspettavano le coraggiose e combattive mamme No Muos ? Che le istituzioni dessero loro ragione ? Condannando gli Usa ? Lo abbiamo (io e tanti altri) già denunciato che non è possibile,non lo sarà mai. Con i governi del dopo guerra e con i relativi patti,piú o meno segreti,l'Italia è una nazione a sovranità limitata. Qualunque protesta,anche la più motivata,non troverà mai accoglimento. Vedi le atomiche a La Maddalena, a Vicenza,il Cermis,Sigonella,Niscemi ed altro dimostrano la inesistenza della governabilità del territorio. Figuriamoci Niscemi e la Sicilia. Quando Crocetta si erse a "paladino" gli suggerii,anche grazie a La Sicilia,di assumere il comando delle forze di polizia nell'Isola e bloccare i lavori del Muos. A norma dello Statuto della Regione Siciliana. Si guardò bene dal farlo. Ed i 15 Grillini evitarono pure di parlarne. Quelle sono,a mio parere,le occasioni storiche.
 E si perdono....


_________________________________________________




L'Innominato non si era convertito davvero...



                                                  26.07.13

Mi è preso quasi un colpo,oggi ,vedendo Skytg24. Un deputato grillino,di cui mi è sfuggito il nome,si riferiva a qualcuno chiamandolo "l'Innominato". Non ho capito granché su quanto dicesse ed a chi si riferisse. Ho potuto notare,però,dai pochi secondi successivi,che una coltre di paurosa omertà era calata,fulmineamente,su quel luogo sacro ed austero denominato Camera dei Deputati (o dei cittadini). Una brava signora,seduta un poco più in alto degli altri,su una poltrona rossa,credo non sapesse cosa obiettare alle parole del coraggioso oratore con aureola a 5 stelle. Questi continuava imperterrito a dire...l'Innominato,l'Innominato....,ma nell'aula sembrava si parlasse di Reina nella Palermo degli anni '70.
Silenzi angosciati,qualche successivo brusio di disapprovazione. Come sarà finita ?
Sky,per non sbagliare,ha tagliato subito il servizio. I giornali,quasi certamente,non sveleranno il mistero.
Chi è l'Innominato del 2013 ? Mi aspetto che il cittadino deputato lo chiarisca al colto ed all'inclita. Peraltro,una certa impunità parlamentare lo dovrebbe incoraggiare. Si riferisce a "qualcuno" identificabile oppure resterà uno dei misteri italici,di manzoniana memoria ?
Perché lo ha sfidato,citandolo ?
Non ha paura dei "bravi guardiani" che sono posti a custodia dei due "bracci" (non del Lago di Como) del Parlamento ?
Una sola cosa sembra certa,da quel poco che ho percepito.
L'Innominato non si era convertito davvero.


-------------------------------------------------------------------------


untitled
Compleanno di Priebke 

lettera ad "il Messaggero"

                                              24.07.13

Bravissima la giornalista,Beatrice Picchi.
Nell'articolo di oggi su il Messaggero,che non commento,indica di fatto dove trovare Erik Priebke. Magari quando esce per fare la spesa. L'indicazione (non troppo di massima)"dietro piazza Irnerio,  giardino sotto casa" sembra direttamente collegata alle dichiarazioni di Pacifici. Cui danno fastidio i "visitatori" che andranno a trovare il centenario e che prevede una "esplosione di rabbia" dei familiari delle vittime. Magari sul modello di quella che,democraticamente secondo i civili costumi di quella comunità,portò nel passato al sequestro dell'imputato,dei giudici e pure di militari in servizio.
E che,ovviamente,passò in carrozza per gli autori e per gli ispiratori.
Non oso pensare cosa accadrebbe se qualcuno si permettesse di dare simili indicazioni riguardanti il gran capo della comunità ebraica e la giornalista in questione,relativamente ad un fatto di cronaca.



-------------------------------------------------------------------------
gianroberto-casaleggio-nostradamus

Proteste e rivolte...ci saranno ?




                                              23.07.13

Oggi,al traino delle dichiarazioni di Casaleggio,me lo hanno chiesto. Da parecchio tempo indico come sbocco fatale del malessere italiano l'intensificarsi delle proteste sociali,sempre piú con toni accesi. Che,fatalmente,si tramuteranno in vere e proprie rivolte. Perché lo Stato,espressione del più raffazzonato regime partitocratico esistente in Europa,mai e poi mai potrà trovare risposte e soluzioni soddisfacenti atte a risolvere i danni già prodotti.
Questo che vuol dire,che sono un precursore di Casaleggio ?
No,tutt'altro...Lui è un Guru.
Illuminato da visioni e verità che solo agli eletti è dato conoscere.
Quello che invece ho maldestramente "profetizzato" altro non era,ed è,che una attenta analisi degli accadimenti italici.
Per limitarci a casa nostra e pur inquadrando il tutto in contesti globali.
E,non ho difficoltà ad ammettere,scopiazzando pure quanti,prima di me,sono giunti alle stesse conclusioni.
Però.....,non si deve essere presuntuosi.
Io rappresento me stesso,forse neppure interamente.
Casaleggio davvero ha una forte influenza  su Grillo e sul M5S.
Ci sarà un motivo se ha rilasciato questo tipo di previsione,non supportata da alcun dettaglio.
Da analista politico dilettante (controcorrente e,per questo, non in carriera),esprimo delle considerazioni.
Pur assertore che si stia sempre peggio e che il declino sia inarrestabile,non penso proprio che il malcontento possa tramutarsi in rivolta in tempi stretti.
Primo il carattere stesso del popolo italiano. Portato al mugugno ed alla facile lamentazione contro governo,partiti,politici ed affini. Ma,tuttora,ancora ben lontano dal tramutare pensieri e parole in fatti concreti.
Poi,ho sempre pensato che,malgrado tutto,ancora nelle tasche di tanti italiani ci siano risorse per sopravvivere. Magari quelle dei genitori e dei nonni. Finiranno,sicuro. Ma gradualmente,fino al ciclo naturale degli avi.
In piú,sempre a mio parere,sono ancora troppi gli italiani che si affidano a coloro che li hanno portati in questa situazione.
Partiti,sindacati,economisti,professoroni,
giornalisti,sacerdoti,magistrati e via di seguito,sono gli stessi che governano l'Italia dal 1945 ad oggi. In persona o tramite i loro eredi materiali o spirituali.
Fuori dalla combine,sempre più masse di cittadini. Che protestano oggi non votando,non credendo piú a chiacchere e promesse. Sempre più in collera contro il potere ma,finora,assolutamente impotenti.
Ci sono forze,persone,piccole strutture,media che propugnano la lotta al sistema. Non armata,ma dura e senza compromessi.
Forze divise tra loro,spesso in assurda contrapposizione,senza veri capi e senza mezzi di rilievo. La cui saldatura,ineluttabile,è ancora lungi dall'avvenire.
Ma stavolta ha parlato Casaleggio. L'uomo forte del Movimento 5Stelle.
Primo partito d'Italia. Con vaghi programmi di alternativa al sistema partitocratico. A chiacchere contrario a destra,sinistra e centro. Ovvero una entità,non ben precisata,che ha raccolto un 25% dei votanti. Sottraendolo al primo partito,quello dell'astensione.
Come previsto,finora i Grillini non hanno concluso niente di niente. Oltre a litigare tra loro hanno portato a casa il governo Napolitano -Berlusconi.
Perdendo,nella famosa giornata della rielezione del Vecchio Saggio,la opportunità clamorosa di passare dalle parole ai fatti. Quella in cui Grillo,dopo aver gridato alla occupazione di Piazza Monte Citorio,si tirò indietro per viltà od altro.
Lo scrivo chiaramente,così da restare agli atti.
Non ci sono,attualmente,forze organizzate politiche,sindacali e sociali pericolosamente capaci di scendere in piazza per protestare REALMENTE contro il governo ed i suoi complici.
Avverrà,ma non ad ottobre o nell'immediato futuro.
Ma,qualora DAVVERO Grillo,Casaleggio,ed il M5S volessero dare una spallata al sistema nelle piazze e non nelle commissioni
parlamentari,troverebbero un consenso ed un concorso di popolo enorme.
Se Casaleggio questo ha voluto dire,conti pure su di me (per quanto possa valere).
Altrimenti vada dove Grillo manda tutti.




----------------------------------------------------------------
mondiali-antirazzisti-2013
UN FUTURO ASSICURATO

                                                     17.07.13

Scrivo perché,   ritenendo di non essere xenofobo,ho maggiore possibilità 
di evitare qualche   incriminazione per razzismo nella nostra democraticissima Italia.
La   figliola del ministro Kyenge, tra una portata e l'altra preparata ai "Mondiali anti-razzismo" dove è stata convocata come cuoca da non so chi,ha esternato la   ricetta magica per battere la xenofobia.
"Vivete in pace,viaggiate   molto,leggete molto e forse un giorno scoprirete che essere razzisti è   inutile".
Queste le parole (riportate dalla stampa) utilizzate per   bacchettare gli xenofobi di tutto il mondo. Italiani in testa.
Non vale   polemizzare con una ragazzina. 
Specie se di famiglia bene   e,presumibilmente,benestante.
L'inutilità del razzismo mi sembra dal punto   di vista concettuale ineccepibile.
Peccato che il mondo intero,piú o meno   apertamente,sia infestato da conflitti razziali. Repubblica Democratica del   Congo in testa.
Razzismo etnico,economico,sociale,ideologico e pure   religioso sono alla base di guerre,stragi,detenzioni e persecuzioni che   tv,radio e stampa raramente fanno conoscere se non funzionali agli interessi   di bottega dei loro padroni economici e politici. Si salva internet e la   libera informazione.
Infatti,non a caso,i potenti di casa nostra e d'Europa   vorrebbero censurarla perché sgradita.
Dalla Giulia,però, mi aspetterei   che,dopo le enunciazioni di principio,seguissero indicazioni piú   precise.
Dove vivere in pace ? Con chi ? Come ?
Viaggiare molto. In   quali nazioni del mondo ? Con quali soldi ? Quelli di mamma e papà ? Con   l'aiuto dello Stato ?
Con il permesso dei datori di lavoro ?
Leggete   molto. Cosa ? L'unità ? Libération ? Repubblica ? Famiglia Cristiana oppure il   Fatto e Libero ?
Anche Saviano e simili ? I discorsi dei Papi ? Una bella   enciclica ? Magari qualche intervento della Boldrini ?
Presumo che la   ragazza,che non intendo minimamente scoraggiare dai buoni propositi,possa nel   futuro chiedere lumi alla sua illustre genitrice.
La quale ,sempre un   ministro della repubblica è.
Dubito potrà rispondere agli   interrogativi.
Da stella "politicamente corretta" impartirà altre lezioni   per risolvere i problemi del popolo. E lascerà tutto irrisolto o   peggiorato.
Ma la ragazza,quanto a pontificare,sembra una promettente   figlia d'arte. 
Farà strada,vedrete.

 

 

 



---------------------------------------------------------------------------------------------------

lasicilia2
pubblicato 11.07.13






Una lezione gratuita





                           10.07.13


Un pomeriggio ,di un giorno feriale dei primi di luglio, mi trovo a mare sulla splendida spiaggia,di caldi ciottoli,di un paesino del messinese. Pochissimi bagnanti,orario di riposo per gli abitanti. Per quanto mi riguarda un paradiso senza fronzoli,da gustare rilassandosi. Provenienti da lontano,costeggiando il bagnasciuga,transitano diversi venditori,probabilmente africani. Passano ad intervalli di minuti,forse per non intralciarsi a vicenda. Carichi di mercanzia,di vario genere. Tutti educati nel proporre la merce da vendere. Senza quella insistenza che,a volte,può essere fastidiosa. Non mi interessa niente di particolare. Declino con altrettanta cortesia gli inviti a dare una occhiata alla roba. Anzi,no. Uno di questi,probabilmente sui 30 anni,mi offre dei cd pirata (confesso un reato) ed inizia a sciorinare una serie di nomi di cantanti. Ovviamente dopo aver accertato una mia disponibilità all'acquisto. Io cerco Battiato,lui lo trova e,sapendoci pure fare,mi vende anche Mina,Dalla ed,addirittura,Barry Withe. Direte,se avrete avuto la pazienza di leggere fin qui, che ce ne frega ? Capita tutti i giorni. E non solo a mare. Il punto è che il tizio,di cui non conosco il nome,nel mostrarmi decine di dischetti,inizia a discutere  ritrovandosi in comprensione con me.Parla un perfetto italiano,io non so parlare più altra lingua. Viene da lontano,dal Senegal. E pure a piedi da Messina,per risparmiare sul biglietto del treno. Stanco,deluso dallo scarso incasso giornaliero,disincantato dalle realtà del quotidiano rispetto alle speranze che lo hanno portato lontano dalla sua terra e dagli affetti più cari,analizza lucidamente le condizioni in cui,secondo lui,si trovano la Sicilia e l'Italia. Disastrose,destinate a peggiorare. Senza alcuna speranza. Inutile riassumere i fatti portati a conferma dell'assunto. Li conosciamo tutti. Ma il carico arriva dopo.
 "Gli italiani....che accettano tutto e di essere presi in giro da tutti i governanti. Non capisco",dice mentre io ascolto in silenzio,"in tutto il mondo scendono in piazza,protestano,si ribellano. Finiscono in carcere e pure muoiono. In Grecia,in Francia, persino in Svezia (sapeva tutto) . Per non parlare dell'Egitto". Dove,peraltro,non erano ancora al clou di oggi. "Non capisco....",ripeteva,rivolgendosi pure a se stesso,"qui...niente di niente. I giovani subiscono qualunque cosa. I più grandi si ammazzano. Senza lottare. Se non fosse per noi....(immigrati clandestini,onesti) che ogni tanto protestiamo duramente..." fine del discorso.

Che lezione mi ha dato !





 





---------------------------------------------------------------

egitto-golpe_620x410


Golpe,Rai ed astensionismo




04.07.13


Morsi era stato eletto da una minoranza degli elettori egiziani. Gran parte si era astenuta dal voto ed alla opposizione era andato il resto. Quindi,in fin dei conti,il golpe militare rappresenta la  maggioranza degli egiziani. Specie degli astensionisti. Detto piú volte nei collegamenti da il Cairo,dal corrispondente Rai, Marc Innaro. Ripreso da tutti i notiziari di Radiouno e commentato,con totale adesione di tutti gli ospiti,a Radioanchio.Bene,sembrerebbe il trionfo delle tesi degli astensionisti elettorali piú accaniti. Me per primo. Quando la maggioranza del popolo,ovunque nel globo accada,diserta le urne,chi viene eletto da una minoranza NON rappresenta la volontà popolare. Dovrebbe trovare il pudore di dimettersi  per ricominciare daccapo.Essendo delegittimato di nome e di fatto,potrebbe (per me dovrebbe) andare incontro alla collera popolare. E magari,sul modello Morsi,trovarsi senza poltrona presidenziale e pure in galera.Di conseguenza sarebbero corrette le analisi di Innaro,di Radioanchio e di tanti altri media. Se.... la Rai per prima,con Radioanchio in testa,non avesse sempre bollato il fenomeno dell'astensionismo in Italia,Europa ed Usa con le parole ed i giudizi piú aspri verso chi non vota.Forse che,tramite i propri giornalisti, la Rai ha dato spazio alla marea di gente schifata dalle urne ? Sempre analisi di esperti politologi,parti sociali e politici TUTTI rigorosamente figli del carrozzone partitocratico.
Obama eletto da una minoranza di elettori statunitensi ? 
Oh,gli Usa sono il faro del mondo !
Per il Parlamento Europeo votò solo il 40% degli europei ? Peggio per loro.
In Italia Crocetta governa la Sicilia con il 15% dei voti reali ?
I siciliani sono abituati a ben altro.
La Serracchiani eletta da una minoranza ?
Crescerà.
Marino a Roma e tutti i sindaci eletti dai loro clienti con meno della metà
 dei voti necessari ? È il nuovo che avanza.
Per la Rai,ovviamente. Per gli Innaro di turno. Tutti pronti ad avallare la doppia valutazione dei fatti e della morale democratica.
Bene a il Cairo,malissimo in Occidente.







------------------------------------------------------------------------
srebrenica
Orange : il colore della vergogna di
Srebrenica.



                                 30.06.13


Nel quasi silenzio dei media del regime partitocratico imperante in Occidente,cosiddetto democratico,è passata la sentenza della Corte europea dei diritti dell'uomo su Srebrenica. I Caschi blu dell'Onu,quasi tutti olandesi,non sono imputabili per il loro comportamento in quel luglio del 1995 in Bosnia.
Brevemente ricordiamo che la enclave bosniaca musulmana di Srebrenica,sotto tutela del contingente olandese dell'Onu,venne letteralmente consegnata dai comandanti della "Forza di protezione " generali Couzy, van Baal e Nicolaï ai serbo-bosniaci di Karadzic e Mladic.
Sul campo,il colonnello olandese Karremans ed i suoi uomini si ritirarono precipitosamente nella base Onu di Potocari. Anzi,circondati dai serbi,provvidero pure a consegnare loro i civili bosniaci musulmani già divisi in donne,bambini ed uomini.
Di cui solo anni dopo furono trovati i corpi gettati e sepolti in fosse comuni.
Oltre 10.000 morti il bilancio di questo genocidio. Mladic è in galera,assieme ad altri "criminali di guerra".
I generali olandesi abbandonarono al proprio destino Srebrenica da lontano. Ufficiali e soldati, dopo essere scappati, consegnarono fisicamente i civili ai carnefici che li avrebbero macellati.
L'Onu,l'Unione Europea,la Corte dei diritti dell'uomo non li hanno mai processati.
Né per complicità in crimini di guerra né,perlomeno,per codardia.
L'Olanda,terra di civiltà e democrazia,li ha decorati (si,proprio decorati) nel 2006 per ricompensare " i patimenti subiti" a Srebrenica.
Ieri la Corte europea dei diritti dell'uomo ha stabilito che non sono incriminabili.
Giustizia è fatta ! Da oggi è l'Orange il colore della vergogna.



--------------------------------------------------------------------
sbarco

70 anni fa l'invasione della Sicilia


                                      26.06.13

Si avvicina il 10 luglio e,con esso,la celebrazione dello Sbarco in Sicilia nel 1943. Oramai da piú di un decennio,grazie   ad un più sereno confronto con gli studi e le tesi di quanti richiedevano un riequilibrio nella valutazione di quei tragici giorni,si è reso onore al valore ed al sacrificio dei soldati italiani caduti,assieme a quelli tedeschi,per la difesa della Sicilia. Così oggi,facendo un passo indietro pure dalle mie personali opinioni,spesso molto drastiche su torti e ragioni degli opposti schieramenti e sul comportamento di alcuni alti comandi,mi sento di lanciare da questa rubrica un appello alle persone di buona volontà. Dal 10 luglio al 17 agosto 1943 la Sicilia fu teatro di violentissimi combattimenti anche sul terreno. La popolazione civile,già vittima di bombardamenti indiscriminati,ebbe a soffrire pure le conseguenze materiali dello sbarco alleato e della conseguente resistenza delle truppe dell'Asse. Le prime vittime di ogni guerra,donne,bambini ed anziani sicuramente non avranno visto ora che tutto terminasse presto. Indipendentemente dal consenso o dalla ostilità verso il regime e senza troppo badare a torti e ragioni.
Gli uomini,quelli sotto le armi o militarizzati,si trovarono scaraventati in un inferno di fuoco degno della peggiore bolgia dantesca. A secondo delle proprie convinzioni,delle personali paure,delle necessità di sopravvivenza e,non ultimo,del fatto di avere propri familiari non troppo distanti,si comportarono di conseguenza. Moltissimi resistettero al nemico invasore (l'8 settembre era lontano),a migliaia persero la vita o furono feriti. Con grande coraggio e valore,certificato pure dal successivo regime  con la concessione di centinaia di medaglie d'oro,argento e bronzo. Purtroppo la maggior parte alla memoria.
Una gran massa di soldati,non andiamo in questa occasione a valutare perché,si trovò improvvisamente senza comando od in preda ad ordini contraddittori. Vide piazzaforti potentemente armate svuotarsi d'incanto dei propri superiori,specie quelli ai massimi livelli. Fu ordinato loro di distruggere treni blindati,cannoni,postazioni antiaeree,abbandonando tutto per ritirarsi. Anzi,per sbandarsi. Oggi,specie in questa occasione,si può davvero riflettere su cosa avrebbero potuto fare in quella situazione. Forse l'unica cosa possibile,salvare la pelle e tornare a casa.
Assieme ai primi,stranieri lontani da casa,i tedeschi. Cui non sarà parso giustificabile il casino (mi si scusi la parola) combinato dagli italiani in casa propria. Avranno sicuramente guardato con poca considerazione al comportamento di tanti alti comandi ed al conseguente sbracamento di interi reparti. Pure per questo commettendo alcuni eccessi non giustificabili. Però combatterono dal primo all'ultimo giorno della Battaglia di Sicilia al fianco degli italiani contro gli invasori. Non scappando senza battersi e lasciando sul campo migliaia di morti e feriti.
Gli Alleati. Invasori o liberatori che vengano considerati,rovesciarono sull'Isola centinaia di migliaia di combattenti. Riempirono cielo e mare con la strapotenza dei loro mezzi. E con l'aiutino della mafia.
Colpirono duramente il nemico e la popolazione civile. Ma,pure loro,persero migliaia di soldati tra morti e feriti.
Appunto,morti e feriti. Quasi tutti giovani. Sepolti nei cimiteri militari a due passi da casa nostra. Dispersi tantissimi nei campi e sulle spiagge. Senza una tomba.
Americani,inglesi,tedeschi,canadesi,italiani. Caduti per la loro patria,per la ragione delle loro idee o,semplicemente,per aver fatto il proprio dovere di combattenti.
Ricordiamoli tutti così,assieme. Senza amici o nemici. Né invasori né liberatori.
Cerimonie uguali per tutti. Senza vinti e vincitori.


 

 
 


 
 
-----------------------------------------------------------------------



Sky censura la diretta dal   Brasile



                                     22.06.13

In dubbio la   visione delle prodezze (??) di Balotelli e compagni ?
Noo,non mi riferisco   alla miliardaria (per costi) Confederations Cup . Quella andrebbe avanti anche   in caso di conflitto nucleare. Parola di Blatter e soci. Panem et circenses   offrivano gli imperatori romani per calmare i bollori e l'appetito del   popolo.
Lo stesso ha pensato bene di fare la capital-comunista Presidente   del Brasile, Dilma Rousseff.
Un accordo con la Fifa di qua,un altro con le   tv di là. Per l'oggi con la Confederations e per il domani con i Mondiali.   Soldi subito e sicuri per i padroni ed i padrini del calcio e dei media.   Nonché per gli speculatori di mezzo mondo.
Circenses (calcio) a bizzeffe   quindi,niente da eccepire.
Ed il pane ? Quello manca,non basta proprio. La   (ex ?) compagna Presidente non se ne era accorta.
E così la collera   popolare è esplosa in tutto il Brasile,con milioni di persone in piazza ed una   repressione violenta con morti,feriti e migliaia di arresti.
E Sky ?   Stavolta ha toppato,clamorosamente. Nessuna diretta da Rio,da Brasilia, da   Salvador de Bahia, Recife, Belo Horizonte, neppure dal più piccolo centro   interessato dalle manifestazioni.
Appena ieri ogni momento si vedevano   immagini in diretta continua da Istanbul di oppositori del governo Erdogan.   Con tanto di camere fisse e collegamenti interattivi per esprimere sdegno e   protesta contro la bieca repressione islamica.
Ore di   dibattiti,interventi,interviste strappalacrime a giovani turche e fotografi   italiani pestati brutalmente dagli ottomani.
Applausi e sinceri   riconoscimenti alla Unione Europea per la durezza della risposta al governo   turco.
Oggi,niente di questo . Due minuti per le proteste di milioni di   persone,ore ai malesseri di Pirlo ed alla gita di Balotelli.
Certo,non è   solo Sky a seguire questa linea. Dovremmo cominciare dal silenzio di Bruxelles   e Washington per finire a quello della Rai che,anche essa , usa i propri   inviati solo a Teheran e dintorni.
Ma Sky ha la prerogativa di cui abbiamo   già scritto. È irraggiungibile ! Niente email,niente telefono,probabilmente   niente recapito per poter protestare.

Proprio il peggio del   peggio,giornalisticamente.
Non resta che il libero  web per segnalarne   il comportamento.
Fin quando lo permetteranno.






------------------------------------------------------------


Ti astieni dal voto ?....in analisi !



18.06.13


Oggi,per me,é un momento fondamentale.Ma,ritengo,lo sarà pure per gli oltre 15.000.000 di astensionisti presenti in Italia (alle nazionali,perché alle amministrative siamo maggioranza assoluta). Un eminente scienziato della psiche,il dott. Roberto Cafiso,ha stabilito che,tutti coloro che si astengono dal voto,siamo "complici del sistema,alimentatori del pessimismo,obnubilati e complici di basse strategie ed imbrattati di ignavia" ! Senza contare la richiesta,come pena da appioppare per reità,di colpirci tutti con un super balzello Imu-Irpef. Tutto su la Sicilia di oggi. Essendo un astensionista convinto,con tanto di firma,faccia e pure sito internet,non ho mai avuto problemi a confrontarmi con chiunque. Le opinioni vanno (andrebbero) rispettate sempre e comunque. Anche le piú diverse ed estreme,almeno fin quando non sconfinino nella violenza. Ma qui mi sono trovato di fronte ad accuse di tipo medico. Con patologie gravissime lanciatemi addosso da un esperto di fama. Oddio,sono malato,pure gravemente. E pure in malafede,stando al dott. Cafiso ! Ma,cosa piú grave,enormemente piú importante,siamo la metà degli italiani ad essere "malati ed ignavi" ! Anzi,forse l'illustre scienziato non lo sa,addirittura l'Europa è in pericolo "salute mentale". Alle ultime elezioni della Ue votò solo il 40% di cittadini "sani di mente e coraggiosi". Se fosse un politico,il dott. Cafiso magari avrebbe qualche considerazione piú realistica da esaminare,tipo come sono ridotte oggi l'Italia e l'Europa. Ma non lo è,potrebbe rispondergli qualche altro "esperto di psiche e società". Tranne che....non sia omonimo di tale Roberto Cafiso,assessore designato da Ezechia Paolo Reale,candidato sindaco a Siracusa. Nel qual caso,vedrei qualche leggerissimo "conflitto di interesse".







--------------------------------------------------------------------

 il Diavolo veste Prada...verissimo !

 

                                                                                        14.06.13


"Tagliamo le ferie ai lavoratori...sei (???) settimane sono troppe...la Cina ad agosto lavora..." queste le considerazioni esternate ieri al Luxury forum di Milano in primis da Patrizio Bertelli. Amministratore delegato del gruppo Prada,quello del lusso italiano nel mondo,con 9.500 dipendenti sparsi nel globo. Sembra pure che,non so dove in Italia,i lavoratori abbiano accolto "con entusiasmo" la proposta di riduzione.
Ci possiamo stupire ? Non credo proprio.
La democrazia liberal-capitalista è bella per questo.
Vince il mercato globalizzato su tutto il resto. Se in Cina si lavora come possono pretendere gli italiani di andare in ferie ad agosto ? Le ferie devono essere patrimonio del Lusso,ad agosto e negli altri mesi. Non della spregevole "massa".
Chi lavora si sacrifichi per chi è ricco.
Questa la sostanza di questo tipo di proposte,altroché blà-blà.
Però,dei pensierini li faccio pure io.
Non è che il Diavolo veste davvero Prada ?
E che Belzebù e soci,proprio servendosi del Luxury (lussuria,lussuria..che tentazione!) cerchino di dannare sempre piú centurie di lavoratori ?
In fin dei conti i Prodi,Berlusconi e Monti, che ci hanno sprofondato sempre piú in basso,un poco volgarotti sono.
Vuoi mettere un Prada ?




----------------------------------------------------------------------



L'Europa cancella Etr...,a quando la Rai ?




                                             12.06.13



La Troika ingoia la radio -televisione di stato greca Etr in un sol boccone.. Ed il governo greco accontenta l'Europa e pure la finanza mondiale sacrificando al dio insaziabile del liberal-capitalismo un figlio prediletto del regime partitocratico : la Elleniki Radiofonia ke Tileorasi. Ovvero 2.780 dipendenti pubblici della comunicazione,tutti in una volta. Neppure Aztechi,Maya e simili arrivavano a questi numeri. Magari c'era piú sangue ma,sicuramente,meno lacrime.
Sappiamo bene che il pubblico impiego,non solo in Grecia,viene additato sempre come il male assoluto quando le cose vanno male. Perché,quando vanno bene è una miniera di consenso da riempire e non svuotare. Ma che un governo occidentale,"democratico" per la stessa appartenenza alla Ue,arrivasse a tanto,in un baleno,stupisce per la specifica. Quale ? Ma per la ovvia considerazione che radio e tv pubbliche sono,ovunque,fondamenta del sistema al potere. In ogni stato e con ogni regime. Inutile scomodare la storia. È stato,è e sarà sempre così. Chi non si allinea infatti,mai e poi mai troverà posto in un ente statale così importante.
Per arrivare a tanto,ne deriva,Samaras e soci avranno certamente avuto rassicurazione dal Moloch di Bruxelles che questo sacrificio non sarà stato vano. In piú il regime greco avrà dimostrato al popolo di essere capace di sacrificare pure i figli prediletti...i lecchini del potere.
Infine,speranza non del tutto disinteressata,che potrà richiedere alla Unione Europea sacrifici simili pure per gli altri stati in pericolo default. Italia in testa.
Vuoi vedere che,in tempi brevi,potrebbe sparire pure la Rai,con tutti i figli prediletti della partitocrazia resistenziale e consociativa ?




----------------------------------------------------------------------




Obama : non spio gli americani.....
solo tutto il resto del mondo !




Parola del Nobel per la pace. Di fronte al dilagare dello scandalo per le intercettazioni telefoniche ai danni di milioni di utenti statunitensi della Verizon,essendosi aggiunta la aggravante che tutti i dati dei server Google,Microsoft,Apple,Facebook e Skype sono regolarmente in possesso della Sicurezza Nazionale (Nsa),il portavoce dell'uomo migliore del mondo se ne é uscito con questa giustificazione.
Spiamo tutti,in tutto il globo...tranne che negli Usa. Quindi,che colpa può avere Obama ? Nessun rischio per la privacy degli yankees doc. In definitiva,di cosa ci si lamenta ?
Fin da quando (troppo tempo fa),quasi infante,fui tacciato di "posizioni estremiste" sono abituato ad intercettazioni più o meno verificabili. Passando,con il tempo,al telematico si é aggiunto al telefono lo smartphone ed internet. Migliaia di siti e di persone denunciano la invadenza statunitense giá dai tempi del mitico Echelon.
Quindi,per avversari e non-amici degli Usa,nessuna sorpresa.
Stupisce,ma non troppo,il complice silenzio di coloro che,ad ogni pié sospinto,magnificano il potere e la limpidezza della democrazia a stelle e strisce. Giornali interi,radio,televisioni,redazioni online,professori universitari e figli di papá trasmigrati a Boston e New York,glissano sulla gravitá di quanto viene fuori. Attenzione,non sulla intercettazione dei cittadini Usa,ma su quella posta in essere ai danni di tutti gli altri abitanti del globo. Loro compresi.
Che aggiungere ? Chissá se qualche Procura della Repubblica vorrá indagare Obama e la Nsa per aver messo il naso negli affari privati di milioni di italiani.
In fin dei conti il portavoce ha confessato ed,in Italia,qualcuno per molto meno si trova in grossi pasticci. 

                                                                 




















                                                            
--------------------------------------------------------------------------------




     STEFANO  GALATA'
   

HA CONCLUSO LA SUA VITA TERRENA

ieri,3 giugno 2013,nella propria casa di
San Pietro Clarenza (95030 Ct),
vico Malizia.





Protagonista di una vita di battaglie come Capo dei Volontari Nazionali di Catania e Sicilia,Dirigente Nazionale a Roma,Cofondatore del MSI-Lotta Popolare,nella stessa Democrazia Nazionale e nel Sindacato Cisnal poi Ugl,ha continuato la propria opera anche come consigliere comunale eletto nel comune di San Pietro Clarenza.
Di famiglia borghese,ha SEMPRE anteposto gli ideali ed interessi dei ceti più bisognosi alle varie prospettive di carriera politica.
Assieme ai familiari tutti,moglie,figli e nipoti,lo onoro pure io,suo fraterno Amico.
Con i miei cari,con i camerati e gli avversari politici che lo stimavano tanto per l'impegno e la serietà profusa. Con tutti i tantissimi che gli hanno,gli vogliono,davvero bene.

Mio fratello e camerata......Arrivederci.....



-------------------------------------------------------------


  pubblicato il 02.05.13





  
Le interpretazioni della storia







È bello ed utile che questa rubrica,oltre la trattazione dei fatti di cronaca,ampli la discussione anche su argomenti storici che riguardino o meno la nostra Sicilia. Dalla lettura delle diverse posizioni si può dedurre che,anche a distanza di secoli o decenni,spesso e volentieri non ci si trova mai d'accordo. Ultimo esempio le diverse considerazioni sull'affondamento del Conte Rosso del 24 maggio 1941. Oggi un lettore contesta "una matrice politica-nostalgica" a chi aveva segnalato l'anniversario della tragedia adombrando l'infamia del tradimento sulle cause della stessa. Io,che non sono uno storico e mi ritengo pure "di parte",vorrei dire la mia. Negare che ci siano state collusioni con il nemico (spiace per chi la pensa diversamente ma, per le norme del diritto internazionale e le convenzioni di pace e di guerra,tali erano gli alleati fino all'8 settembre 1943) mi sembra davvero arduo anche per il più partigiano lettore. Che in prima linea tra i collusi ci fossero  alti comandi di Supermarina mi sembra altrettanto comprovato. Dagli episodi (vedi come abbandonarono le piazzaforti  di Pantelleria ed Augusta senza sparare un colpo e lasciando le truppe di terra al proprio destino) dello sbarco in Sicilia e dalla vergogna della consegna della flotta a Malta. Altro che spie e controspionaggio ! Forse sfugge a qualcuno che alcuni "eroi" vennero successivamente decorati dagli alleati per "i servizi resi". Prima,lo risottolineo,dell'8 settembre e quando ognuno dei servizi resi comportava la morte di migliaia di militari italiani che si battevano per la patria e non per il fascismo. Storia,purtroppo,vecchia quella dei tradimenti degli alti comandi. Avevano cominciato gli ammiragli del Regno delle Due Sicilie a Marsala,continuato i generali (non tutti) di Francesco II qui da noi e poi fino a Napoli. Furono premiati dal regno d'Italia con soldi e comandi. Che portarono successivamente a Lissa,Caporetto ed a tante altre belle disfatte. Non era,non è questione di ideologie. È questione di tradimento. Se lo si accetta una volta lo si porta poi appresso,come un virus.







-----------------------------------------------------------------------------




Panorama...da dietro le sbarre


                                 23.05.13


Colpita ed affondata Panorama nella battaglia navale giocata con(tro) la magistratura. La condanna ad otto mesi di reclusione per il direttore Mulè ed un anno per il giornalista Marcenaro, sembra essere un colpo di grosso calibro assestato ai "filo-berlusconiani" della carta stampata. Certo,l'ANM sosterrà con sdegno che nessuna correlazione esiste tra la condanna inflitta per aver definito "politicizzata" la Procura di Palermo ed il fatto che Panorama sia berlusconiana di ferro. Tesi opinabilissima,visto che di valutazioni piú o meno azzardate ed accuse e contraccuse sulla,ed alla, magistratura ne leggiamo e sentiamo ogni giorno tantissime. Senza,almeno per quanto di mia conoscenza,conseguenze penali di sorta per altri personaggi.
Boh..,cose d'Italia.
Mi sento in dovere,però,di porre due piccole e modeste domande a Panorama ed alla stampa berlusconiana.
Che effetto fa,pur essendo parte rilevante ed integrante (in qualità di sostenitori di Berlusconi ) del regime partitocratico,ritenersi quasi perseguitati politici ?
Occorrerà proprio guardare da dietro le sbarre per rendersi conto in quale tipo di stato viviamo ?






--------------------------------------------------------------------------
Rovetta__68_anni_senza_giustizia






















DOMENICA 26 MAGGIO ALLE ORE 10,30 PRESSO IL CIMITERO DI ROVETTA COMMEMORAZIONE DEI 43 MILITI DELLA TAGLIAMENTO TRUCIDATI IL 28 APRILE 1945 E NEL RICORDO DI TUTTI CADUTI PER L’ ONORE

http://comitatoonoranzecadutidirovetta.blogspot.it/

http://www.legionetagliamento.com/documenti/index05.html

                                                                                22.05.13


------------------------------------------------------------------------


La "mejo gioventù".....




Che bella...! Sotto scorta e protezione della polizia ha sfidato i vecchi (e giovani) rincoglioniti del Pdl rompendo le balle al comizio di Berlusconi. Certo,il "Cavaliere" (di questa repubblica minuscola) merita il trattamento che una parte consistente del Paese gli riserva sempre più spesso. 
Un altro terzo,purtroppo,gli elargisce sempre una decina di milioni di voti. Mentre un 30% abbondante di italiani,quelli che non votano o votano scheda bianca e nulla,lo ignorano al pari di tutti gli altri rappresentanti del sistema partitocratico.
Dai miei datati ricordi di contestatore di piazza ricordo che,definiti come eravamo abusivamente "di destra",appena ci si arrischiava a presentarsi in strada per contestare qualcuno o qualcosa le botte di polizia,carabinieri,guardia di finanza e pure di personaggi non identificabili arrivavavano immediatamente. Immancabilmente seguite da denunzie per adunata sediziosa,turbativa dell'ordine pubblico e,per tanti, pure quella di "manifestazione fascista".
Dagli anni 1968 e successivi fino ad oggi,non è che sia cambiato l'atteggiamento delle forze dell'ordine e della magistratura. Non appena un qualche gruppo "di destra" scende in piazza,per qualunque motivo,ripartono botte e denunzie.
A "sinistra",no. (Quasi) mai. I pargoletti della società radical-chic e della cultura "resistenziale" spesso e volentieri la hanno fatta franca. Dalla insurrezione contro il governo Tambroni del 1960 in poi,passando per il 1968,gli anni di piombo,Genova G8 2001,per arrivare a Roma messa a ferro e fuoco negli anni scorsi,la proporzione tra quanto avvenuto e gli arresti e condanne dei partecipanti è davvero misera.
Certo,qulcuno ci ha rimesso le penne e pure è stato beccato quasi per caso. Ma sono eccezioni.
Normalmente,se a manifestare sono forze "di sinistra",ci si può dilettare ad occupare strade,stazioni,anche aeroporti.
Mettendo tutto a ferro e fuoco.
Esiste un'alta probabilità di farla franca. 
E se,malauguratamente,ci si ritrovasse fermati,si potrebbe contare sulla comprensione dei media e della magistratura.
Che significa,che hanno torto nel manifestare ?
Assolutamente,se ci credono davvero facciano pure.
Alcuni sono coerenti con le proprie idee e,spesso,pure  condivisibili.
Solo che,specie i pargoletti,non riescono proprio ad ammettere che pure altri possano avere delle idee da portare avanti.
E,forti della (quasi) totale immunità acquisita dal 1946 ad oggi,ritengono loro diritto manifestare "contro".
Presentandosi sempre più frequentemente e minacciosamente dagli "altri".
Di Berlusconi e soci,me ne strafrego.
Facciano o meno quel che sono capaci di fare.
Ma,per tutta quella vasta area erroneamente e per comodità definita "di destra",stiano sicuri che nessuno,scrivo nessuno,di gruppi,gruppetti,movimenti e/o singole persone bersaglio della loro stupida faziosità,si farà intimidire.
Neppure con il consenso delle istituzioni e dei media di regime.
La "mejo gioventù" dei centri sociali e dei grillini di piazza si metta in testa che,da questa parte,ci sono "mejo" persino i vecchi.

                         13.05.13



-----------------------------------------------------------


pubblicato 11.05.13



REGIONE SICILIANA

Perplessità sul commissario (dello Stato)-censore






Tony Zermo ha rivolto un invito al Commissario dello Stato in Sicilia ad essere meno "censore" sui provvedimenti licenziati dalla Assemblea Regionale. Io,che già avevo delle perplessità,ne approfitto per manifestarle su La Sicilia. Ma il Commissario dello Stato ha davvero tutto questo potere censorio ? Non è che,per la perpetua ignavia di Presidenti e deputati della Regione Siciliana,si sia (nel tempo) "allargato" divenendo,di fatto,colui che decide cosa va bene e cosa male in campo legislativo ? Mi spiego sinteticamente. Un Presidente,una giunta,una maggioranza parlamentare propongono,discutono (sempre aspramente) ed infine approvano dei provvedimenti,quali che siano. In nome e per conto di quel popolo siciliano che (ricordiamo con il solo consenso di una minoranza del 40% degli elettori) li ha delegati a governare. Ebbene,dopo arriva il mitico bau bau nominato dal governo centrale e,da solo,con la famigerata impugnazione rimette tutto in discussione. Qualcosa,evidentemente,non funziona in Sicilia. O i nostri (mi costa scrivere nostri,dato che io sono astensionista sfegatato) rappresentanti legiferano per finta,eppure malamente,oppure  i rappresentanti del popolo hanno una libertà condizionata. Sembrerebbe così dato che,ogni volta,ben guardandosi dal resistere al Commissario dello Stato,Presidente,giunta ed Assemblea corrono ad riscrivere i provvedimenti impugnati così come li detta il bau bau. Peraltro rinnegando e rimangiandosi quanto da loro stessi proposto ed approvato. Allora, se in Sicilia comanda di fatto il rappresentante di Roma,finiamola con questa farsa della rappresentanza parlamentare a sovranità limitata. Sciogliamo tutto e facciamo legiferare direttamente il Commissario dello Stato. Potrebbe essere,viste le scempiaggini compiute dal 1946 dai vari governi autonomisti,una soluzione. Al patto,però,che si trovi per questa sfortunata terra un nuovo Prefetto Mori.



-----------------------------------------------------------------------


Le armi chimiche siriane...dei ribelli


                             
07.05.13


Ma guarda un po'.....! Davanti a questa "scoperta" (però occorre riconoscere che la Del Ponte ha avuto un gran coraggio a rivelare questa verità così scomoda per gli Usa,israele e servi vari),cosa faranno i benefattori del mondo ? Onu,Nato e Lega Araba bombarderanno i loro alleati terroristi che operano in Siria ? Vuoi vedere che Obama,per tenere fede alla lotta contro "le armi di distruzione di massa", si schiererà con Assad e l'Iran ,magari contro israele ?



-------------------------------------------------------------------------

 pubblicato 30.04.13

nicolosi_foto


Lo sfondo dell'Etna sfregiato
da palo e cavo pendente



Stamane,esattamente nella stesso posto (piazza Vittorio Emanuele, a Nicolosi) in cui ho scattato la foto, si trovavano degli stranieri che,sicuramente con maggiore competenza della mia,fotografavano il bello scorcio della piazza con lo sfondo fornito dall'Etna. Interpretando i gesti di disappunto che facevano, ho compreso quanto non gradissero la presenza in primo piano del robusto palo di illuminazione a quattro luci posto nel bel mezzo della "prospettiva". Con l'aggiunta,in sovrappiù, di un cavo orizzontale (probabilmente telefonico) che taglia la via Etnea. Sembrano dettagli insignificanti rispetto ai problemi ben piú gravi che viviamo. Ma ritengo siano significativi di quel certo clima di pressapochismo che,purtroppo,sembra pregnare qualunque opera pubblica (e privata). Specialmente in Sicilia. Può mai essere che,pur rispettando i pali la simmetria della piazza,a nessuno sia venuto in mente che proprio quello era un pugno nell'occhio di quanti,specie turisti,cercano ed apprezzano una prospettiva tanto "pittorica" con l'Etna per sfondo ? E l'abominevole cavo orizzontale,cosa ci fa in quel posto ? Mi hanno spiegato che,per le foto,gli odierni sistemi permettono una facile cancellazione dei dettagli sgraditi. Ma dubito che scompaia facilmente l'impressione (suffragata peraltro da ben piú gravi esempi) di faciloneria ed incuria per il bello che ci portiamo appresso.


--------------------------------------------------------------------------------
                 28 aprile 1945

ONORE AI CADUTI della
REPUBBLICA SOCIALE ITALIANA

              
NOI NON DIMENTICHIAMO



-----------------------------------------------------------------------------------------












                       
25 aprile Festa della "Liberazione".....

La  "MALA GENIA"  è viva e pure vegeta.....,                                     alla faccia dei resistenti  !!!

                              


All'armi.mp3





Collegato all'argomento :

IRIB : 25 Aprile : festeggiano le maggiori cariche dello Stato, per Grillo e' festa morta, per il web e' 'inizio occupazione americana'

http://italian.irib.ir/notizie/politica5/item/124754-25-aprile-festeggiano-le-maggiori-cariche-dello-stato,-per-grillo-e-festa-morta,-per-il-web-e-inizio-occupazione-americana

Commento :

Ma la festa era già nata morta. Senza gli Usa (gli altri erano contorno) neppure Stalin avrebbe vinto la guerra. Figuriamoci i partigiani italiani ...il cui massimo eroe era uno che,travestito da spazzino,aveva messo una bomba in via Rasella a Roma. Più o meno come ieri a Boston. E poi,come scrive Grillo e tanti altri non fascisti,se questa "liberazione" ha portato l'Italia ad essere serva degli Usa e pure quasi alla fame , come può la Boldrini parlare di festa viva e sentita ?
P.s. Per quanto possa dispiacere alla sopradetta, posso assicurare che la "MALA GENIA" da lei tanto temuta è viva,vegeta e se ne frega delle sue minacce.

                                                                    26.04.13

_______________________________________________





Friuli-Venezia Giulia : NON VOTO dilaga





                                   22.04.13


Dilaga l'astensionismo in Friuli-Venezia Giulia. Oltre il 51% dei cittadini si è guardato bene dall' andare a votare per le regionali ed altre elezioni locali. Si stupiranno soltanto quanti seguono con scarsa attenzione quel che avviene in Italia. Gli altri,servi consapevoli del regime partitocratico,faranno finta di niente. Come sempre. Sicuramente avrà contribuito anche lo schifo provato nei giorni scorsi per la impotenza dei partiti TUTTI nel dare un governo all'Italia e per aver dovuto ricorrere a Napolitano come "nuovo" Presidente di questa Repubblica. Ma,lo ribadisco ancora una volta (ci ho messo sempre faccia e nome,nell'ambito delle mie scarse possibilità) la sfiducia totale nelle istituzioni è una via che hanno preso decine di milioni di elettori. In Sicilia governa Crocetta,con meno del 15% del consenso effettivo degli aventi diritto. Poi il 25% non ha votato alle politiche. Oggi il Friuli-Venezia Giulia prosegue per questa strada. SFIDUCIANDO di fatto la minoranza che si dichiara "rappresentanza del popolo". Grillini compresi. Che,in Sicilia,si sono guardati bene dall'evidenziare come loro siano una "maggioranza della minoranza" a sostegno della falsa democrazia rappresentativa.
Ora politici,media asserviti,politologi di tutte le risme ed affini dichiareranno di aver avuto il più grande successo del mondo. Taceranno sul NON VOTO. Non importa. Loro ed i loro servi interessati prima o poi se ne dovranno andare davvero. Questione di tempo.......


La Tua Voce :
http://www.latuavoce.it/notizie/notizia.asp?id=55648



____________________________________________





  NAPOLITANO.......






Che stronzata...! Degna delle peggiori tradizioni italiane. E,pure apprezzabile,la dimostrazione davanti al "Casino Parlamento"    dei Grillini è la prova che con la "protesta civile"                                  in Italia non cambierà mai niente.
                                                                       20.04.13

______________________________________________________________

Pubblicato 18.04.13



Lo sdegno a senso unico




Chiariamo : il terrorismo è sempre orribile. Chiunque ne sia vittima,in qualsiasi parte del mondo.
L'attentato di Boston,effettuato ai danni della popolazione civile con vittime innocentissime,per primi i bambini,è innanzitutto un colpo alla umanità intera.
Importa relativamente chi ne sia l'autore,il come e perchè.
Colpire civili innocenti dovrebbe restare una macchia indelebile nella coscienza di tutti.
Purtroppo così non è.
Ogni giorno,in tutto il globo,scoppiano bombe che mietono il loro raccolto di morte tra bambini,donne ed uomini che nulla hanno a che vedere con le stesse parti in causa. Con  motivazioni più o meno discutibili.
Ma non sono solo gli ordigni piazzati da partigiani di questa o quella fazione a falciare gli innocenti.
Spesso,troppo frequentemente,sono pure ordigni bellici delle nazioni occidentali ad assassinare bimbi innocenti,mamme e famiglie intere in nome di "guerre sante" proclamate nel nome della "democrazia".
Stati Uniti in testa,su ordine diretto dei vari Presidenti.
Solo che,in Occidente,vengono ipocritamente definiti "danni collaterali". Quasi fossero inevitabili. Restando peraltro sempre impuniti.
Ebbene,in una delle tantissime giornate che seguono uno di questi tragici eventi,neppure il più sanguinoso,balza evidente come lo sdegno delle istituzioni e dei media occidentali sia vergognosamente a senso unico.
Nei pochi giorni passati ci sono stati attentati in Irak,in Afghanistan,in Siria,in Pakistan...chissà pure in quante altre nazioni del mondo. I droni di Obama hanno ucciso decine di bambini con le loro mamme. Ultimi numeri da aggiungere alle fredde statistiche fatte di decine di migliaia di morti innocenti.
Abbiamo sentito qualche voce autorevole esprimere il proprio sdegno e la necessaria comprensione ?
NO ! Propio NO !
Ed allora,dove credono di andare i "potenti del mondo" ?
Anche se,incredibilmente,da assassini legalizzati si ritrovano Premi Nobel per la Pace,cosa sperano di ottenere nel tempo ?
Chi semina vento,raccoglie tempesta....
Piaccia o meno,questo antico detto popolare troverà sempre conferma.

                                          16.04.13

Altra Calcata :
http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/04/boston-come-new-york-gli-attentati.html

Circolo Vegetariano VV.TT. :
http:





------------------------------------------



Baobab: 

in politica occorre(rebbe) sapere ascoltare


                                       10.04.13


Così nella bella e popolare trasmissione di Radiouno,Baobab,il conduttore Francesco Graziani ha riproposto un detto di qualcuno che non ricordo. Nessuno potrebbe obiettare qualcosa se,alla enunciazione,seguissero i fatti . Saremmo tutti d'accordo. Politici,cittadini,giornalisti ed esperti piú o meno comprovati. Però tutti sappiamo benissimo che così non è,tutt'altro.
In questa specifica occasione c'è un carico supplementare già segnalato a Baobab ed all'interessato. Non solo in politica occorre(rebbe) sapere ascoltare,ma pure alla...Rai ! E perché  Baobab,Radiouno e la intera Rai non ascoltano praticamente mai le ragioni e le opinioni degli 11.750.000 italiani che NON hanno votato alle ultime elezioni politiche ? Senza contare gli altri 2.000.000 che hanno votato scheda bianca e nulla ? Possibile che per Graziani ed altri siano cittadini indegni di qualsivoglia diritto di espressione della loro stessa esistenza ? Sia ben chiaro,Baobab,come in genere Radiouno,fa una informazione oggettivamente piú approfondita ed,a mio parere,molto piú completa dei confratelli pubblici e privati dei grandi circuiti radio-televisivi. Spesso ho pure ritenuto corretto riconoscerlo.
Proprio per questo insisto pubblicamente nel segnalare questa mancanza. Perché non vengono ascoltate le ragioni degli astensionisti ? È il primo partito d'Italia,quello del NON VOTO. Perché il servizio pubblico ignora costantemente un terzo dei cittadini cui,peraltro,chiede il canone ? Eppure su Internet si ritrovano tantissime voci libere che danno spazio al magmatico mondo della astensione. Senza parlare delle piccole e medie radio e televisioni private sempre disponibili ad essere pluraliste. Ecco,solo un suggerimento a Graziani : sia disposto ad ascoltare....pure la cosiddetta "anti-politica".

Lecce Cronaca :
http://www.leccecronaca.it/index.php/2013/04/10/baobab-in-politica-occorrerebbe-saper-ascoltare/

Salento Notizie :
http://www.salentonotizie.com/2013/04/10/baobab-in-politica-occorrerebbe-saper-ascoltare/

Chieti Scalo :
http://www.chietiscalo.it/la-voce-dei-cittadini/200-politica/19855-baobab-in-politica-occorrerebbe-sapere-ascoltare.html

Circolo Vegetariano :
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/04/11/profumo-di-liberta-pro-siria-parlamento-a-vuoto-malefatte-bancarie-poveri-avvocati-elettrodotto-fano-teramo-stato-naturale/

Saul Arpino :
http://saul-arpino.blogspot.it/2013/04/il-giornaletto-di-saul-del-11-aprile.html

Atuttadestra :
http://www.atuttadestra.net/index.php/archives/188934

______________________________________________________


    I  CAZZEGGIATORI.........


                                05.04.13

Ma quanti ce ne ritroviamo oggi....!
Dalla Presidenza della Repubblica ai "Saggi". Passando per tutti i politici,i politologi,i giornalisti della partitocrazia,i rappresentanti della
"società civile",gli economisti,i professoroni e,per quota,pure quelli che di tutti costoro ce ne freghiamo altamente.
A 40 giorni dalle elezioni l'Italia si ritrova in un casino maggiore di quello pre-voto. Complimenti a tutti !
Ai partecipanti attivi,iniziando dal 75% che si è recato alle urne e finendo con i rappresentanti del popolo nominati dai partiti che hanno trovato collocazione in Parlamento,risulta impossibile trovare una soluzione pratica allo stallo in cui si ritrova l'Italia.
Ciascuno dice la sua e tutti contestano quella degli altri.
Intanto non si fa niente di niente : si cazzeggia beatamente ed incoscientemente mentre tutti assieme si sprofonda.
Oh,tanti prevedevamo finisse così....,anzi lo auspicavamo.
Per dimostrare che è proprio il sistema parlamentare che non funziona.
Questa tipologia di democrazia liberal-capitalista è assolutamente incapace di riparare i guasti creati dal dopo 1945 in Italia ed in Europa.
Da noi più che altrove,viste le nostre peculiarità caratteriali.
Solo che anche in questa fascia rappresentata dagli 11.750.000 italiani che non abbiamo votato (con la aggiunta dei 2 milioni di schede bianche e nulle),il cazzeggio ha trovato terreno fertile......
Dovremmo essere,pur se in numero minore del totale,nelle piazze e davanti alle sedi istituzionali a (perlomeno) minacciare ferro e fuoco.
Nella realtà (prendo buono per me stesso) guardiamo e commentiamo il non fare degli altri.
Non è granchè...,chiedo scusa alle ultimissime generazioni per le mie stesse incapacità.

Osservatorio Sicilia :
http://www.osservatorio-sicilia.it/2013/04/05/mentre-a-roma-si-cazzeggia-litalia-va-a-rotoli-e-la-pressione-fiscale-al-52/

TzeTze :
http://www.tzetze.it/

Lecce Cronaca :


-------------------------------------------------------------------------------------------


   pubblicato 26.03.13





Battiato (stra)parla : la voce del padrone....



                                               25.03.13


....arriva dall'Olympia di Parigi l'ultima esternazione politica del Maestro-assessore siciliano. "La destra italiana è una cosa che non appartiene agli esseri umani". "La coabitazione,in Sicilia,della giunta Crocetta  con i Grillini sta andando benissimo". La prima affermazione dovrebbe portare automaticamente alla incriminazione per incitamento all'odio razziale da parte di un qualsiasi magistrato di turno. Chiunque sia di destra in Italia,od etichettabile come tale a piacere,è evidentemente mancante di quei geni che lo possano identificare come appartenente alla razza umana. Quindi....regolatevi di conseguenza !
Questo il messaggio di Battiato.
Quanto alla magnificenza dell'asse Crocetta -Grillini, veri esempi del "nuovo" modo di fare politica, solo una cosa mi permetto (perdoni l'ardire,visto che sono da sempre un fanatico Suo ammiratore artistico) osservare : il Popolo Siciliano,al 65%, NON ha votato ! Delegittimando moralmente TUTTI i politici che rappresentano solo una piccola minoranza. Vale per Crocetta,per i Grillini,per la destra e pure per Lei...anche se,come Voce del Padrone,si guarda bene dall'accettare la realtà.


_____________________



                                       RINNOVIAMO IL RICORDO


20 MARZO 1861 CADE LA

FORTEZZA DI CIVITELLA DEL TRONTO
ultima presenza militare del Regno delle Due Sicilie

video :
http://www.youtube.com/watch?v=RFKMMJaldng&feature=related


ONORE AI SOLDATI ED UFFICIALI DEL REGNO DELLE
DUE SICILIE CHE COMBATTERONO L' INVASIONE
PIEMONTESE E L' OSTILITA' DELL' EUROPA !!!
IL LORO CORAGGIO E SACRIFICIO DIMOSTRO' CHE ,
AL SUD , NON TUTTI ERANO TRADITORI E VENDUTI ,
PONENDO LE BASI PER QUELLA RESISTENZA POPOLARE CHE ,
 CHIAMATA DAGLI INVASORI
"BRIGANTAGGIO" , RISCATTO' L' ONORE DEL MERIDIONE
CON IL SANGUE VERSATO , CON L' INCARCERAZIONE ,
CON LA DEPORTAZIONE DI MASSA E L' EMIGRAZIONE .

PRIMA O POI IL POPOLO MERIDIONALE SAPRA'
RITROVARE QUEL CORAGGIO E QUELLA DIGNITA' .


____________________________________________________________
pastro1


il pastrocchio....frutto del voto


                                17.03.13

clicca NON VOTARE :
http://www.nonvotare.it/

____________________________________________________
8


5 Stelle+50..quelle degli Usa ?




Thorne,ambasciatore statunitense in Italia,elogia i giovani "Grillini" e li porta ad esempio per i teneri virgulti yankees.
Chiaramente la benedizione si estende anche ai "grandi" di M5S,Casaleggio e Grillo.
Che significa ? Gli Usa prevedono (e prediligono) una soluzione Grillo per i problemi dell'Italia?
Come mai sono passati dalla pretesa di imporre Monti a quanti,almeno in Parlamento,sembrano essere la antitesi più accreditata al montismo ?
Qualcosa non quadra nella vicenda.
Vuoi vedere che Thorne,in nome e per conto di Obama,ha ben capito che Grillo ed i Grillini sono la carta estrema del sistema "democratico" per evitare in Italia ed Occidente le "derive" populiste ed,in fondo,"fasciste" ?
Peraltro lo stesso Grillo non fa altro che ripetere come,senza la sua presenza,il vuoto verrebbe colmato dal peggio del peggio ipotizzabile. Cita Alba Dorata,la Grecia,l'Ungheria,i movimenti xenofobi di mezza Europa. Addirittura profetizza "il sangue nelle strade" se non lo si segue.
Personalmente ho sempre segnalato questa funzione da ultima carta giocata dal sistema globale per impedirne un rovinoso crollo. Che verrebbe da una futura,inevitabile implosione della società liberal-capitalista. E che,con Grillo,vede un intelligente tentativo di canalizzazione riformista piuttosto che davvero rivoluzionario.
Allora gli elogi Usa ai Grillini,contestuali all'invito ai giovani americani di seguirne l'esempio,trovano logica spiegazione.
Si aggiungeranno alle 5 Stelle di Grillo le 50 della bandiera Usa ?

                                                                               

----------------------------------------------------------------------------------------------

rogo

in cenere la Città della Scienza :
era di cartone e legna da ardere ?

                                    05.03.13

Distrutta,a Napoli,una delle realizzazioni più importanti della cultura italiana.
Dolosamente ? Quasi certamente,si.
Perchè e per cosa ? Troppo presto per avere una risposta al quesito. La dinamica del
fatto è ancora allo studio degli inquirenti. Certo,tutto lascia pensare ad un gesto premeditato. In ogni caso criminale. Forse ne sapremo di più,forse no.
Ma,immediatamente,un interrogativo salta all'occhio :
quale misure anti-incendio erano previste e realizzate per la salvaguardia del parco scientifico ?
Da stamane l'evento è in tv,radio,online,tutti i commentatori ne parlano e scrivono.
Sinceramente,però,non ho ancora sentito porre la più immediata e naturale delle domande. Quali materiali erano stati utilizzati per la costruzione ?
Legno infiammabile ? Cartone pressato ? 
Quale impianto era in funzione,secondo le strettissime leggi italiane,per prevenire o circoscrivere le conseguenze di un incendio,più o meno doloso ?
Da quel che si è visto,sentito o letto,sembrerebbe non ci fosse niente. O che quel che c'era non abbia funzionato.
L'Italia...,un gioiello per la Scienza....andato in fumo come nei secoli bui della storia.

__________________________________________________

la_sicilia
                  02.03.13



Sul treno Catania-Palermo un risparmio
di 20 minuti !!!!   (nel 2020) 



Entro il 2020....,si andrà a Palermo in treno in 2 ore e 25 minuti ! Incredibile,ma vero. Si "risparmieranno" 20 minuti venti che potranno (sempre ipoteticamente)essere messi dai nostri figli e nipoti nelle "banche delle ore" per allietare il tempo libero (ne avranno tanto,purtroppo,data la disoccupazione crescente). Scrivo di discendenti perché ritengo non ci sia una sola persona di buonsenso che possa credere che i lavori si concluderanno nei 6  anni previsti. Se poi aggiungiamo le opere   citate (senza finanziamento) della tratta Catania -Messina,restiamo addirittura senza parole per quanto il governo sta offrendo ai siciliani in cambio della sepoltura del Ponte sullo Stretto. Con l'entusiasmo di Crocetta che già aggiunge la necessità di completare l'anello previsto (per il 2020,ricordo). Collegando le città escluse in un futuro ancora piú lontano e molto più ipotetico. Certo,la demagogia non conosce limiti. Presentare come ciclopiche infrastrutture realizzazioni,neppure complete,di doppi binari tra Ognina e Catania centro, nonché il mitico Giampilieri-Fiumefreddo,è cosa già tristemente vista dai siciliani e non certo addebitabile a Crocetta. Ma rivendicare come un trionfo il molto futuro risparmio di 20 minuti per andare in treno da Catania a Palermo batte ogni record. Lascino le cose come stanno e diano un bonus a quanti viaggiano e viaggeranno in treno in Sicilia. Anzi,ancor meglio,li si faccia viaggiare gratis. Saranno sicuramente soldi spesi meglio e subito.

--------------------------------------------------------------------------------------------

thyssen

Thyssen : giudici maledetti !



                           28.02.13

Questo il grido che si è levato nell'aula del tribunale di Torino che ha visto notevolmente diminuite le pene per i dirigenti della Thyssen accusati della strage avvenuta il 6 dicembre 2007 nella linea 5 della acciaieria.
Con derubricazione del reato da dolo ad omicidio colposo con colpa cosciente.
I familiari delle 7 vittime e delle parti civili hanno manifestato il loro sdegno inveendo pesantemente contro la Corte ed,infine,pure occupando l'aula del processo.
La Legge è uguale per tutti...recita la Costituzione.
C'è un solo italiano che ci crede ?

________________________________________________________________
non_voto1


              24 e 25 febbraio


             NON  VOTARE


       
http://www.nonvotare.it/



    aggiornamento delle 16,37 del 25.02.13 :

                                      
il  NON  VOTO è PRIMO....

...questa la verità che il regime partitocratico ed i suoi servi nascondono agli italiani. Il 27%  degli elettori NON HA VOTATO ! Alla faccia di Napolitano,dei Vescovi,dei media più o meno importanti che hanno intimidito il popolo italiano con la necessità di andare alle urne..."per il bene della democrazia" e pure delle anime dei cattolici. Sulla qualità di questa "democrazia" proposta con il voto e della "moralità" dei vescovi che ne hanno perorato la difesa,MILIONI di cittadini hanno espresso la propria opinione : uno schifo talmente grande dal respingere pure soltanto il contatto con le schede elettorali.
Politici,giornalisti,professoroni ed esperti vari da subito fino ai prossimi giorni si scateneranno nelle analisi dei risultati del voto.
Metteranno da parte il dato dello astensionismo,che si guarderanno bene dal sommare a quello delle schede bianche e nulle. MILIONI di italiani verranno quindi emarginati. Come se non esistessero. Che acume ! Politico,giornalistico,religioso e pure pratico. Davvero i cultori della partitocrazia ed i loro servi NON HANNO CAPITO NIENTE !!





______________________________________________________



Carlà, Battisti (quello cattivo) e Sanremo


                                                  07.02.13



Pagine intere sulle proteste dei familiari delle vittime di Battisti nei confronti di Carla Bruni. La protettrice,non tanto occulta. Ma davvero si pensa che Fazio,la Rai o la stessa Bruni accettino di fare mea culpa ? Non diciamo eresie ! Piuttosto,se davvero si vuol fare qualcosa di pratico e realizzabile, si comprino decine di biglietti e si contesti severamente e sonoramente in Eurovisione la Carla' transalpina. Questo sì che sarebbe farsi ascoltare.

Atuttadestra :
http://www.atuttadestra.net/index.php/archives/178771

___________________________________________________


alitalia_livrea_interna_nuova
Alitalia cancella..vincerà l'Oscar ?

                              
04.01.13

Cancellato il logo Alitalia sull'aereo ancora fuori pista a Fiumicino. Tra le amenità quotidiane vissute in Italia credo questa sia da Oscar per i migliori effetti speciali. Un aereo incidentato,interrato alla fine della pista viene filmato e fotografato dai media. Ha il logo,oltre che la sigla di volo AZ,dell' Alitalia. La mattina si può osservare un relitto bianco senza contrassegno alcuno. Incredibile ! Circondato da polizia,vigili del fuoco,commissari di inchieste varie l'aereo ha cambiato colore ! Presumendo che sia un "corpo del reato" come ha fatto Alitalia ad operare ? Sicuramente sarà stato un trucco cinematografico. Che porterà gli autori a ricevere l'Oscar per i migliori effetti speciali. Con il plauso della magistratura ? In Italia è possibile questo ed altro.




________________________________________________
beitar

Beitar Jerusalem: "pura per sempre"



                                    28.01.13

Ohhhh.....guarda,guarda... Gli ebrei razzisti ,proprio nel giorno della memoria...Pura per sempre ! Non è il motto di fanatici nazisti in servizio permanente effettivo. Ma la pretesa dei tifosi del Beitar Jerusalem,squadra di calcio della (abusiva) capitale di Israele. Non vogliono due giocatori russi e "pure" musulmani,doppia razza inferiore. E lo striscione non è stato neppure rimosso. Figurati se,nella entità più razzista oggi esistente al mondo,si preoccupano per tanto poco. E poi erano tutti impegnati a celebrare la memoria di fatti accaduti (?) 70 anni fa. Tornando ad oggi,cosa faranno la Fifa e la Uefa ? Blatter e Platini tuoneranno contro il razzismo ebraico ? Butteranno fuori il Beitar dai campionati ? Scommetto di no. Come prevedo non sentiremo in Italia giornalisti,politici,sportivi o meno,rabbini ed ecclesiastici vari strepitare per il pericolo incombente. Specie perché trattasi di razzismo ebraico.

_______________________________________________



      
XI  COMANDAMENTO :
       Andate a votare 





Il lupo diventa sempre più spelacchiato,ma non perde certo il vizio. La Chiesa,sempre più lontana dai propri fedeli,continua imperterrita ad impartire ordini che di spirituale non hanno proprio nulla. Benedetto XVI ha,fin dall'inizio,spinto,sostenuto e beatificato Mario Monti. Che,come risaputo,è uno di quei cattolici esemplari che ogni mattina non dimenticano di battersi il petto in qualche chiesa,magari mettendosi in ginocchio. Ma che,nelle altre 23 ore del giorno,cinicamente adempie agli obblighi "terreni" che gli derivano dalla appartenenza alla Trilateral,al Gruppo Bilderberg,alla Goldman Sachs. Senza escludere qualche frequentazione massonica. Tutte quisquilie che al Papa,a Bagnasco e soci evidentemente sembrano titoli di merito.

                                                                                              23.01.13

Ed OGGI,
Bagnasco: «La Chiesa sul voto non si schiera». 

Che giravolta...!!! Saranno state tante e furibonde le reazioni di tutti gli altri interessati alla guerra elettorale,che Sua Eminenza avrà pensato bene di fare un salto doppio
all'indietro. Bene...,per gli interessati,dormiranno più tranquillamente.
Ma,Eminenza....TUTTI COLORO CHE NON ANDREMO A VOTARE,
FINIREMO ALL'INFERNO ?  VERREMO BRUCIATI VIVI ?
SAREMO MILIONI DI ITALIANI,COMPRESI UN MARE DI CATTOLICI.
NON VOTARE E' UN DIRITTO COSTITUZIONALE,ESPRESSIONE DI UNA LIBERA SCELTA CHE NON PUO' ESSERE CENSURATA DA NESSUNO.
TANTOMENO DA UN GERARCA DELLA CHIESA.
                                                                              25.01.13


_________________________________________________


In Darkness,viaggio nelle fogne degli ebrei....




...ovviamente inseguiti dai nazisti. Nel 1943,a Varsavia. Questo il titolo e la sintesi dell'ultimo film strappalacrime come riportato dai giornali. La regista,Agnieszka Holland,si appresta così a divenire un nuovo astro nascente del cinema "di denuncia". Quale sia questo coraggio,in Occidente,nello evidenziare sempre e SOLTANTO le colpe del III Reich ed,in subordine,di fascisti ed affini,proprio non riesco ad inquadrarlo. In fin dei conti i "liberatori" hanno subito messo in scena il Processo di Norimberga che,non essendo finzione,ha visto la esecuzione reale dei cattivi. Oltre a quasi altri 70 anni di processi,condanne e pure rapimenti con impiccagione (Eichmann e gli ebrei). Senza contare le decine di migliaia di innocenti ,e più o meno colpevoli, fatti scomparire in Italia ed Europa alla fine della guerra. Considerando che oggi,nel democraticissimo Occidente,chiunque osi discutere di olocausto in termini critici oppure faccia buu in uno stadio finisce in galera,dove si trova la novità da celebrare e premiare ? Mi sorge il fondato sospetto che questo martellare mediatico,anche nel mondo del cinema,sia frutto di una precisa regia. Neppure occulta.
                                                       
                                                                       20.01.13


_________________________________________________

             16.01.13




 
SKY ed il Pifferaio Magico


                                       
15.01.13

Monti accusa Berlusconi di essere il nuovo Pifferaio Magico. Quello che fece "suicidare" milioni ti topi illusi dalla magia delle note che ascoltarono. Pur essendo un pesante insulto agli elettori che da quasi 20 anni hanno votato il Cavaliere,trovo che sia una verità innegabile. Berlusconi,a Sky,ribalta l'accusa su Monti ed afferma che il Professore è geloso del piffero stesso (a cosa si riferisce ?). Lo accusa di avere ingannato gli italiani e pure lui (Berlusconi). Inoppugnabile pure questo.Non votando da oltre 30 anni,non mi sento coinvolto nella disputa,come milioni di altri mancati elettori. Cavoli loro. Invece sottolineo un dettaglio che la dice lunga su Sky. Propone un sondaggio su chi sia il vero Pifferaio Magico tra i due. E non introduce la terza e più logica opzione : tutti e due ! Scarsa professionalità ? Malafede ? Ignoranza ? Mah,non lo potremo capire mai. La redazione è irraggiungibile. Niente indirizzo email,nessun servizio opinioni,telefono sconosciuto. Quello di Murdoch,il padrone,forse è rintracciabile. Ma,in Italia,l'informazione di massa è questa.

_______________________________________________________



MUOS : la Sicilia colonizzata



                                        12.01.13


Del Muos mi sono occupato poco e tanto meno in prima persona. Ci sono battaglie che è bene combattano forze "fresche" e pure "incensurate". Purtroppo ritengo che il loro sforzo non otterrà assolutamente nulla. L'impianto è addirittura vitale per il sistema di rilevazione e guida satellitare per droni ed affini nel prossimo futuro. Figurati se gli Usa possono permettere che venga modificato un progetto risalente a più di un decennio fa. E che ha già portato la vicina (a Niscemi) Sigonella ad essere la base principale anche dei droni nel Mediterraneo e nel sud-est asiatico. Solo una rivoluzione potrebbe impedire la realizzazione del Muos in Sicilia. Ma, sempre a mio modesto parere, per ora di rivoluzioni non se ne parla. In Sicilia come in Italia ed Occidente.

In aggiunta,oggi :

Crocetta "chiude" ai lavori per la istallazione della antenna. Con il plauso di tutti,
pure il mio. Ora,se fa sul serio ed è davvero "autonomista" come dichiara,
APPLICHI l'art. 31 dello Statuto della Regione Siciliana.
Si faccia coraggio,assuma il comando delle forze dell'ordine,pure delle Forze
Armate,e blocchi "manu militari" tutte le operazione Usa e del servo governo 
italiano.

Per chi volesse capire,in parole semplici,cosa è il MUOS cliccare sotto :
http://it.wikipedia.org/wiki/MUOS


_______________________________________________________
ObamaKiller2


Obama peggio di Bush: “extraordinary rendition” e omicidi mirati coi droni

IRIB :
http://italian.irib.ir/analisi/commenti/item/119014-

Commento :

Sorpresa ? Sono anni che questa pratica viene usata con disinvolta impunità dagli Usa. Anzi,per precisione,i maestri sono stati gli ebrei che rapirono e giustiziarono Eichmann. Con il plauso della comunità internazionale che giustifico' quella operazione con la scusa dell'olocausto. Aprendo la strada ai crimini "fuori confine" di israele prima e degli Usa dopo. Una catena impressionante, che ha visto migliaia di esecuzioni e rapimenti tutti autorizzati dai presidenti statunitensi. Obama,proprio per questo,si è pure visto affibbiare il Nobel per la Pace. Ed ora,premiata l'Europa sempre con il Nobel,si spera che questa "pratica democratica" possa essere adottata pure dagli europei. Che qualche scheletro nell'armadio devono sicuramente averlo.

                                                                         03.01.13












_______________________________________

                                        
2012




monti-papa-ratzinger-209213

Ratzinger "nobilita" chi sta affamando
gli italiani...
...invece di scomunicarlo !



Nobilitare la politica ? Chi,Monti ? Solo il Vaticano poteva propinare una simile balla agli italiani. Gli stessi politici si guardano bene dal proclamarsi "nobili" spiritualmente. Ma Benedetto XVI ,con Bagnasco e Bertone,evident emente devono molto alle banche ed alla finanza mondiale. Forse cercano copertura legale in Italia agli affari dello IOR. Altro che lezioni etiche e religiose. Si tratta di soldi,ha ragione IRIB a pensar male. Se non fosse così come potrebbe il Papa definire "nobile" la politica di Monti ? Sta affamando il popolo ed arricchendo chi ha già tanti soldi. Benedetto XVI dovrebbe scomunicarlo,al troché beatificarlo !
                                                                              28.12.12


-------------------------------------------------------------------------------------

la_sicilia
                   
24.12.12



Costituzione non applicata
ma Benigni non lo sa ?






Sarò magari una eccezione,ma mi permetta La Sicilia di esprimere la mia grande perplessità su Benigni e la sua ultima esibizione televisiva.
Intanto non ho trovato notizia su quanto sia costata al contribuente. Magari niente,visto che è stata (in parte) una lezione di educazione civica. Come tutti i media hanno entusiasticamente ribadito. Tenuta da questo particolare "docente" che della Costituzione si dichiara "follemente innamorato". Sai che originalità ! Dai cosiddetti padri costituenti all'ultimo dei politici attuali,presidenti della repubblica in testa,mi saprebbe indicare Benigni qualcuno che non si sia dichiarato pubblicamente "innamorato" della Costituzione ? Quelli,pochi, che lo hanno fatto si sono ritrovati in un mare di guai. Separatisti (siciliani,atesini,sardi),fascisti e comunisti ultra-ortodossi,anarchici più o meno individualisti e qualche "padano" davvero doc sono finiti incriminati per sovversione ed eversione. Pure solo per reato d'opinione.
Mentre il fior fiore della classe politica venuto fuori dal parto costituente ha deliziato con la propria opera e presenza il popolo italiano dal 1947 ad oggi. Beninteso,con il consenso elettorale degli stessi italiani che hanno sempre votato partiti e rappresentanti legittimati dalla accettazione della stessa Costituzione. Ovvero da un macigno immutabile (per parte) che pesa più delle Tavole di Mosè.
Carta che,peraltro,non è minimamente applicata neppure nei principi essenziali indicati. Lavoro ? Quale ?
Uguaglianza di fronte alla Legge ? Scherziamo....? Equità fiscale ? Ripudio della guerra ? Sanità per tutti ? Tutela del patrimonio culturale ? Li vogliamo veramente elencare tutti per verificarne la attuazione ?
Benigni.....ma mi faccia il piacere !



______________________________________________________



Senza me,il nazismo.Churchill ? No,Beppe Grillo !






Francamente,mi sono rotto i...con questa litania. So bene che è sproporzionata l'attenzione riservata alle mie osservazioni rispetto alla platea su cui conta Grillo. Ciononostante ritengo di non essere il solo a pensare questo. Specie nella vasta area che ritiene,più o meno legittimamente,di fare riferimento alle idee del socialismo nazionale pur nella differenza delle attuazioni storiche. Entro la quale si ritrovano tanti che guardano con simpatia a Grillo,Casaleggio e compagnia bella. Anzi,in verità,ne conosco personalmente alcuni che hanno ,e si apprestano a rifarlo, votato 5 Stelle. Cosa che,al limite,potrei pure comprendere se si guardasse a questo movimento con occhi vetero-68ttini e le stelle fossero a 5 punte. Ma non è assolutamente così e,per correttezza,bisogna riconoscere che lo stesso Grillo lo ribadisce sempre. É il sistema parlamentare occidentale la stella polare che orienta i grillini. Ne vogliono correggere le derive capitalistiche e le degenerazioni partitocratiche che lo porteranno inevitabilmente al collasso. Ecco perché Grillo denunzia le tante storture d'Italia ed Europa. Senza,in verità,risparmiare le colpe del capitalismo globalizzato.
Ovvero tesi e tematiche che già prima del suo arrivo erano patrimonio proprio dell'area social-nazionale italiana,europea e pure extra continentale. Anche se,per ovvi motivi di sconfitta militare nel 1945,portate avanti in modo confuso ed eterogeneo.
Grillo quindi,in conclusione,se vuole sbarrare la strada "al nazismo" :
o non lo conosce nei fondamentali sociali,economici e politici oppure lo conosce talmente bene da temerne la ineluttabile risorgenza.
Preparandosi a combatterlo,novello Churchill,a difesa della democrazia occidentale. Offrendo una sponda al sistema sul versante stesso in cui vanno (ed andranno sempre più) a pescare i nuovi "nazisti".
Molto intelligente,tanto di cappello!
Non credo però possa fermare l'ineluttabile cammino della Storia.
Quella con la S maiuscola.

                                                                  
17.12.12

_____________________________________________________


Napolitano e l'immutabilità dell'essere (Europa)




No,no...,non è alla filosofia che mi riferisco,non è cosa per me. È,invece,l'ultima delle esternazioni presidenziali quella cui faccio riferimento. Alla stampa estera,per precisione. Nota per la totale parzialità delle posizioni che rappresenta e per la faziosità con cui tratta l'Italia e gli italiani. Quelli,ovviamente,che non siano asserviti ai padroni (anche degli stessi media) economici,politici e pure religiosi che dominano l'Occidente e l'Europa in particolare. Ecco quindi la "rassicurazione" sul fatto che,chiunque andrà al governo,non verranno modificati gli impegni sottoscritti con l'Unione Europea. Caspita,come fa il vegliardo napoletano ad essere così sicuro ?
Sa già che,in caso di vittoria della sinistra,Bersani proseguirà il cammino della Trilateral, della Goldman Sachs,del Bilderberg ed affini ? Soprattutto,ha pure avuto la garanzia che si trasformeranno in esattori di banche,banchieri e finanzieri vari pure Vendola e la galassia dei centri sociali,delle associazioni e dei sindacati già comunisti ? Sembrerebbe proprio di si. Tranne che....sappia già oggi quel che molti vediamo come un pericolo incombente. Monti guiderà il prossimo esecutivo,non importa come e con chi. Magari con Berlusconi. In ogni caso le parole del Capo dello Stato hanno un solo chiaro significato : italiani,votate come volete. Tanto, quel che eleggerete come governo ,non potrà proprio decidere niente !
I giochi sono già fatti,garantisco io.
All'Europa,all'Onu,alla Nato (non sono mancati neppure i riferimenti agli indissolubili impegni internazionali) possono stare tranquilli. L'Italia continuerà a servire devotamente Obama,gli Usa e la finanza mondiale. 
Finché morte non ci separi.
                                       15.12.12


______________________________________________________________


70^ anniversario dello sbarco in Sicilia: 
saltano fuori i crimini degli Alleati




Indaga la Procura Militare di Napoli sui crimini commessi dagli Alleati in Sicilia dal 10 luglio al 14 agosto 1943. Un pochino in ritardo,vero ? Ma,si sa,meglio tardi che mai. Eppoi,avendo i germanici perso,occorreva dare la precedenza a quelli tedeschi. In verità anche gravi ed eccessivi,spesso.
Su denuncia di parte (si badi al dettaglio) il Procuratore Militare,dott. Molinari,ha aperto l'inchiesta sulla strage di civili e militari avvenuta a Vittoria nei giorni successivi allo sbarco del 10 luglio 1943 a Gela. E,considerando che una verità tira spesso un'altra e che questi crimini non si prescrivono (neppure per i vincitori),si indagherà forse pure sull'eccidio dei 15 carabinieri avvenuto a Passo di Piazza e sullo "scudo umano" ,fatto di prigionieri italiani ,usato per costringere quanti resistevano allo sbarco ad arrendersi agli alleati.
Poi,se vogliamo informalmente dare una indicazione su dove e cosa indagare,suggeriamo di ristudiare gli avvenimenti del Cortile Barbarino ad Avola,della saponeria Garilli a Canicattì,di Piano Stella,di Biscari ed altri luoghi.
Vero è che lo stesso Procuratore Militare parla di indagini ed accertamenti difficilissimi da eseguire. A 70 anni di distanza è comprensibile. Ma,visto che si sono beccati militari tedeschi,quasi centenari, per crimini di guerra,siamo certi che altrettanto verrà fatto nei confronti degli alleati di oggi.
Lo si deve alla memoria dei massacrati civili e militari del 1943.
Ed anche per una più onesta ed obiettiva ricostruzione di quegli eventi. Oltre,mi sia permesso,ad una sacrosanta soddisfazione morale per quanti,come il sottoscritto ed alcuni di coloro che leggono,hanno da decenni chiesto si riscrivesse seriamente quel luttuoso periodo storico.

                                                                             09.12.12

_________________________________________________________
Treno-della-Memoria_unico

        Cene e memorie




Eataly,multinazionale della ristorazione,e 21 grandi chef del Lazio hanno promosso una intera pagina pubblicitaria su Il Messaggero per "una cena per sostenere il treno della memoria" (quello che porta i pargoletti italiani ad Auschwitz).
Non ho sufficiente capacità di spesa per cenare nei lussuosi ristoranti ove i suddetti cuochi d'élite sfornano costosissimi (per i comuni mortali) manicaretti per quanti possono permetterselo.
Si dice,non so quanto sia vero,che ogni portata abbia un prezzo salatissimo ma una quantità di porzione da campo di concentramento.
Ecco,appunto,ove credo risieda il collegamento con il treno della memoria.
Bene,ma allora si prosegua e si completi l'iniziativa.
Dato che Eataly ha sede e filiali tra New York,Tokyo,Parigi oltre che Roma,si organizzino banchetti per finanziare la memoria dello sterminio dei Pellerossa in Usa,delle vittime delle atomiche in Giappone,dei Catari in Francia,dei kulaki in Russia...l'elenco offre ampie scelte. Esattamente come i menù dei titolatissimi chef.
Anzi,per presentare una portata veramente rivoluzionaria da associare ad una memoria trascurata,perché non promuovere un viaggio a Gaza e dintorni ?
Forse per evitare le cannonate degli israeliani ?

                                                                                
01.12.12



_______________________________________________________



Inghilterra: il razzismo anti-razzista







Nello Yorkshire tolto l'affidamento di tre bambini ad una coppia incensurata e già affidataria per "appartenenza ad un partito di estrema destra". Il Partito Britannico per l'Indipendenza (Ukip). Certo che,come lezione di democrazia, questo è un fulgido esempio di razzismo. Si discriminano pesantemente due genitori non per abusi od altre mancanze ma per "colpe" ideologiche. Neppure loro dirette,dato che già erano stati affidatari,ma dell'Ukip,partito che non è fuorilegge in Gran Bretagna. Quindi è evidente come il comportamento dei servizi sociali e delle competenti autorità sia una vera e propria discriminazione razziale. Quale razza ? Quella perseguitata e maledetta in tutti i paesi d'Europa dai vati dell'anti-razzismo: l'estrema destra. 

                                           25.11.12


Atuttadestra :
http://www.atuttadestra.net/index.php/archives/166331
_____________________________________________________


Confederata
          
USA : tornano i Sudisti !



Se ne parla e scrive poco,intanto il fenomeno va avanti,anzi
dilaga in tutti gli Stati del Sud.
Petizioni di cittadini,sempre più numerose e sottoscritte,
chiedono al Presidente Obama ed alle strutture federali di
rimettere in discussione l'assetto istituzionale. In breve :
                                    SECESSIONE !!!
Oh,non è che chi segue quel che accade negli Usa questo
malessere non lo avesse percepito. I media non svenduti
allo "ordine mondiale" ne parlano e scrivono diffusamente.
Senza contare le testimonianze dirette o quelle di amici e 
parenti che ragionino con la loro testa.
E questo sentimento di libertà dal cappio della Unione, che
ha soffocato gli sconfitti della Guerra di Secessione,
è stato continuamente presente in tutto il periodo storico
che va dalla fine del conflitto (1865) ad oggi. In tutti gli Stati
della sconfitta Confederazione.
Oggi,con la crisi che ha colpito pesantemente gli Usa e la
politica di Obama,condizionata dalle minoranze ebraiche
ed afro-ispaniche,prepotentemente riemerge la richiesta 
di SECESSIONE.
Credo proprio non vada sottovalutata.
Obama,come Nobel della Pace,cosa farà ?
Secondo me,dovesse davvero andare avanti la richiesta
del Popolo del Sud,si comporterà come e peggio di Lincoln.

                                                                    22.11.12

__________________________________________________________






Questa volta sto con il Comandante Grillo






Dirà (Grillo)..: chi se ne frega ?
Non sono certo un suo affiliato e neppure un simpatizzante. Lo considero "funzionale" al sistema proprio per la partecipazione alle competizioni elettorali che,del sistema,sono l'implicito riconoscimento. Ma non disconosco la gran massa di verità
che porta a conoscenza di milioni di persone e la validità di alcune soluzioni che propone. Sia bene inteso,sempre a mio modesto parere.
Facile scrivere ora che,tanti,avevamo previsto i guai che gli avrebbero procurato gli eletti non appena a contatto con le sirene della partitocrazia imperante. Per ora quelle dei media.
Non importa,il punto è un altro.
Grillo,che ritengo ragioni con la propria testa e l'aiuto di validissimi collaboratori,ha capito fin dall'inizio che occorre il pugno di ferro nella gestione del Movimento.
Chi entra sa benissimo quali sono le regole e si impegna a rispettarle.
A maggior ragione deve farlo se eletto dai cittadini.
I militanti che diventano rappresentanti del popolo non possono deviare dal modello da loro stessi proposto.
Che voglio dire ?
Che il Movimento 5 Stelle ha una struttura rigidamente militarizzata.
Comandante in Capo,Stato Maggiore ed unità sul territorio.
Affidate,intelligentemente,alla scelta sul campo di quanti siano ritenuti collettivamente più meritevoli. Ma sotto tutela ed osservazione dello stesso Comandante.
Il quale,affrontando a colpi di mazza telematica avversari non certo sprovveduti,non può permettere che gli intermedi,gli eletti,possano essere tentati dalle sirene (per ora)  mediatiche del sistema in cui sta nuotando.
Essendo i grillini tutti ragazzi acqua e sapone,così tecnologici e perbene,
trovo difficile possano sopportare questi vincoli "da caserma".
Riuscirà il Comandante Grillo a militarizzarli davvero ?
Potrebbero servire quando ci sarà casino nelle piazze.
Pertanto,in questa vicenda,sto con Grillo.

                                                                            16.11.12



_______________________________________________



IL DELIRIO DI DONATELLA GALLI (Lega) :                    «FORZA VESUVIO, FORZA ETNA, FORZA MARSILI»


Notizia su Ragusa oggi :
http://www.ragusaoggi.it/27160/il-delirio-di-donatella-galli-forza-vesuvio-forza-etna-forza-marsili


Commento :

Andiamo alla sostanza : non sarebbe meglio se,idiozie a parte,davvero queste signore (?) ottenessero quel che dicono ? La cosiddetta indipendenza padana, unita a quella (sicuramente conseguente) dell'Alto Adige e Val d'Aosta non porterebbe ad un beneficio per il Centro-Sud ? Magari si potrebbero riproporre, con nuova formulazione, gli antichi confini pre-unitari. Anzi, per scriverla tutta, non si potrebbe rivendicare la totale indipendenza della Sicilia ? Scrivo (quasi) seriamente perché davvero sono convinto del totale fallimento del processo unitario. Che ha aggiunto,ai nostri già tanto pesanti difetti e problemi,pure quelli dello sfruttamento nordista. Metto il quasi perché non ritengo seriamente credibili quei "padani" che si proclamano secessionisti. Avete visto qualcuno di costoro "insorgere" ? Sono i più "italiani" tra gli altri. E non vuole essere un complimento.

                                                                          10.11.12

_______________________________________________________

Collegato a quanto scritto il 29 ottobre,anzi in garbatissima risposta,mi è stato posto il sottostante quesito :

- Caro Vincenzo,
continuo il dialogo a distanza, con una domanda provocatoria...
E adesso che, evviva evviva, ha vinto l'astensione, chi ci ha
guadagnato?
D'accordo sul fatto che è inutile votare i vecchi partiti (tutti
uguali) e che se ne dovrebbero andare a casa...
Ma l'astensione porta a questo risultato?
SM -

Premettendo che questo sito NON è un blog ritengo però,vista l'importanza
di quanto accaduto in Sicilia con la vittoria dello astensionismo,di pubblicare
di seguito la risposta data.

-
Gent.mo SM,
intanto si è dimostrata la assoluta inutilità,da parte di persone
indubbiamente perbene,di proporre idee di "aggiustamento"
dallo interno del sistema partitocratico. Non è sanabile in alcun modo. Si difende
con traccheggi vari che vanno dallo sbarramento alla necessità di
importanti sostegni economici. Per cui,a mio parere,quanti SI
RICONOSCONO in questa "democrazia" parlamentare ,Grillo in
testa , questo hanno avuto ed altrettanto avranno nel futuro.
E'il SISTEMA che non va. Quindi la importanza del NON VOTO sta
proprio nell'inficiare con la astensione la legittimità morale di quanti si
spartiscono il resto.
Altro è protestare e mettere in discussione DRASTICAMENTE un sistema
che gode dello appoggio popolare,anche striminzito,altro avere come
controparte (non interlocutori) una minoranza che governa arbitrariamente.
Certo,figurati se i partiti ed i politici eletti non sapranno
difendersi. Addirittura addebbitano l'astensionismo in Sicilia alla mafia !
Ma,se chi è davvero stanco e disperato (e mesi fa ci sono stati
nell'Isola segnali ben precisi) avrà il coraggio di opporsi davvero
alle istituzioni (non) elette avrà dalla sua una arma importantissima
in più : la delegittimazione delle stesse . Se no , voto o non voto, si
continuerà a subire.
A buon intenditor........

Buona domenica
Vincenzo


Riporto,in chiusura, la ulteriore risposta di chi ha formulato la domanda,
con relative proprie considerazioni.
Chi abbia la bontà di leggere tragga le conclusioni (od i dubbi) che maggiormente
preferisce.

-
E' impossibile delegittimare le istituzioni senza abbatterle o cambiare radicalmente.
E l'unico modo di fare questo è cambiarle oppure la rivolta armata.
Questa, a prescindere da qualsiasi considerazione etica,
temo che anche in quel campo saremmo molto, ma molto più deboli del "nemico"...
Io credo dobbiamo provare tutte le strade per cambiare radicalmente questo sistema.
Purtroppo la maggioranza degli astenuti non fanno pensieri così profondi come i suoi...
la maggioranza sono spesso persone semplicemente disgustate, a volte banalmente dei menefreghisti.
Presentarsi alle elezioni dicendo cose davvero nuove aiuta a far passare quei concetti anche a persone abituate solo a confrontarsi con la TV.
Ha ragione sul fatto che le liste "innovative" devono essere molto innovative e proporre un cambiamento radicale del sistema, ma bisogna anche fare attenzione che questa "proposta radicale" sia capita, sennò è inutile.
Comunque, concretamente, posso capire che cosa propone per cambiare le cose?
S
                                                                     04.11.12

___________________________________________________


















La Sicilia dice NO al regime partitocratico




 Non vi crediamo più ! Questo hanno confermato i Siciliani mandando in minoranza i partiti ed i politici che chiedevano "fiducia". Ha stravinto l'astensione , con il 53% dei NON voti ! Senza contare schede bianche e nulle .
La cosiddetta "antipolitica" , osteggiata e criminalizzata da tutti ,
da Napolitano a Grillo , dai Vescovi a tutti i media , dai professoroni ai moralisti , tutti galoppini della partitocrazia più ladra e becera che infesta la Sicilia e l'Italia tutta , ha dimostrato inequivocabilmente quale sia la volontà dei Siciliani .                  Non crediamo più a nessuno !
Ed i politici eletti farebbero bene a dimettersi subito . Che democrazia è quella che NON rappresenta il Popolo e governa in minoranza ?

                                                                              
29.10.12



--------------------------------------------------------------------------------------------



         Non tradire l'antipolitica

        NON VOTARE IN SICILIA





Forse Napolitano,assieme al sodale Monti,pensa di offendere quanti si riconoscono nella "antipolitica" ?
Se consideriamo che alle rampogne del Capo dello Stato si associano sempre personaggi come Fornero,Bersani,Alfano,Casini,Fini,Vendola e soci,con contorno di ministri,deputati,senatori,manager pubblici e privati,professoroni vari,giornalisti e financo la Chiesa,penso proprio sia motivo di orgoglio esserne considerato componente.
Se la politica è questa meglio essere "anti".
Ne deriva,conseguenzialmente,che occorre non avallarne più, in nessun modo, qualsivoglia forma di accettazione,per prima le elezioni. Sarebbe un controsenso e pure un tradimento.
La politica celebri se stessa e si prepari ancora a sgovernare. Prima o poi non rappresenterà più,neppure formalmente,il popolo italiano. Quando avverrà ed il 51% degli elettori NON avrà votato,allora davvero inizierà la implosione del sistema e si potrà cercare di cambiare le cose. Come? Si vedrà al momento.
Per ora non tradiamo la antipolitica:
in Sicilia NON votiamo !
                                                      22.10.12



________________________________________























Radioanchio:                                                    Obama ha catturato Bin Laden !


Poco fa , in una delle solite trasmissioni celebrative di Obama , Radioanchio , il conduttore Ruggero Po ha esaltato la figura del Presidente Usa come colui che "ha catturato Bin Laden" .
Data l' autorevolezza del giornalista, che si onora di avere come ospiti i vertici della partitocrazia imperante e quelli dei media che questo sistema appoggiano , da semplice ascoltatore ho provato una enorme sorpresa . Bin Laden è vivo ! Nelle mani di Obama , magari è ospite alla Casa Bianca . Insomma , dato che Ruggero Po è l'equivalente radiofonico di Bruno Vespa , ho acceso la tv cercando una conferma su Porta a porta .
Niente ! In verità , avendo finora saputo , come tutti i comuni mortali , che Obama aveva dato direttamente l'ordine di ASSASSINARE Bin Laden tanto che si era visto in diretta tv , ho inviato una richiesta sms al conduttore affinché rettificasse la notizia . Giacché non lo ha fatto e presupponendo che mai un giornalista di tal calibro possa aver problemi nel definire assassino un premio Nobel per la pace , resta la notizia bomba . Bin Laden è stato catturato da Obama e , quindi , è vivo ! Esattamente come ipotizzavano alcuni "complottisti".
Forse lo vedremo presentato nell'ultimo dibattito televisivo Usa .
Magari in contemporanea con Radioanchio .

                                                                             18.10.12


------------------------------------------------------------------------



I Vescovi siciliani galoppini elettorali
del sistema partitocratico



clientelare e , spessissimo , mafioso , imperante in Sicilia tuonano : "andate a votare...NO all'astensionismo ! "
Accusano la "mala politica" ma demonizzano le centinaia di
migliaia di cittadini che , si presume , non si presenteranno
ai seggi o voteranno scheda bianca e nulla .
Secondo le buone e consolidate regole che , a partire dalla
unità d' Italia , hanno portato la Chiesa (non solo) siciliana ad
abbandonare i Borboni al loro destino per appoggiare Garibaldi
ed i Savoia massoni , ad entusiasmarsi per il Fascismo benefattore salvo poi a trescare con gli invasori ed i traditori
di tutte le specie , a sorreggere la Democrazia Cristiana e
tutti i suoi eredi ( non mancando però di strizzare entrambi
gli occhi alla sinistra ) FINO A IERI , si predica in un modo
e si razzola in un altro .
Hanno forse i signori Vescovi visto significativi mutamenti nella
preparazione e nella presentazione delle varie liste ?
Forse che i candidati "governatori" non sono persone sulla 
scena da decenni sia pure sotto diverse bandiere e programmi ?
Ed i futuri "onorevoli" siciliani sono tutti "di primo pelo" rispetto
alla gestione della cosa (loro) pubblica ?
Certo , ognuno è libero di fare ciò che meglio crede . Si può
aver fiducia o meno nel prossimo "rinnovamento" siciliano .
Ma la Chiesa , perlomeno i suoi esponenti più rappresentativi ,
farebbero bene a rispettare ANCHE quanti non hanno alcuna
fiducia nè nelle istituzioni siciliane nè in quelle nazionali .
Non sta a lor signori dare patenti di legittimità democratica allo
esercizio del  non voto e , per inciso , neppure sulla attualità
dello Statuto della Regione Siciliana che , guarda caso dal
cattolicissimo prof. Monti , sta per essere fortemente limitato 
od abolito .
Credo che il compito di questi "pastori" non sia quello di portare
le pecore ai seggi elettorali . Ma l'altro , che sarebbe molto
più appropriato , di recuperare quelle "smarrite" .
Che attualmente pascolano nelle liste in competizione .

                                                                     10.10.12

__________________________________________
                                 



"Difendiamo almeno l'idea della
  utilità del Ponte"



Clini "smonta" definitivamente il Ponte sullo Stretto per la
gioia di chi da sempre ne ha ostacolato pure la semplice progettazione . Tutti contenti oggi , tranne La Sicilia (via Tony Zermo) e quanti ci abbiamo sempre creduto . Oh , abbiamo creduto nella utilità dell'idea stessa del Ponte , non tanto nel fatto che venisse realizzato . Conosciamo benissimo i nostri "polli" . Quelli politici , economici , sociali e pure ambientali . Presenti ,passati e futuri . Ovvero quanti , pur (s)governando la nostra Sicilia (e la Calabria) ed avendo raggiunto
posizioni di vertice anche a Roma , niente di buono hanno prodotto dal 1946 in poi . In nessun campo e per nessuna categoria . Tranne che per se stessi e le proprie congreghe familiari , clientelari e pure (a volte) mafiose . Non credo proprio che siano dati"controvertibili". E tutti , contrari o favorevoli (a parole) al Ponte , che si ripresentano costantemente alle elezioni con programmi e tesi di "ampio respiro".
Tony Zermo e La Sicilia forse tenteranno ancora di
salvaguardare il salvabile .                                                                Secondo la mia modesta opinione non c'è proprio nulla
che si possa tentare di salvare . Anzi , ripensandoci , qualcosa c'è : lo splendido plastico del Ponte sullo Stretto . Sembra che , su mandato di Monti e Clini , commandos di "amanti della natura" e lottatori anti-sprechi , lo stiano cercando per farlo a pezzi una volta per tutte !

                                                         05.10.12




__________________________________________


la-morte-di-Gheddafi-300x225

              GHEDDAFI

ASSASSINATO DAI FRANCESI


QUALCUNO SI STUPISCE ?

L'avevamo detto , scritto , comunicato ai media italiani e non .
Forse eravamo (io ed i tanti altri che avevano dato questa notizia)
dotati di capacità paranormali ? Od in possesso di chissà quali
informazioni "segrete" ?
Ma quando mai ! Almeno , per quanto mi riguarda . Soltanto ,
come RISAPUTO DA TUTTI , Gheddafi era stato intercettato 
dai droni della Nato mentre si spostava con alcuni dei suoi
soldati . Bombardato per fermare il convoglio , circondato da
forze speciali occidentali che , dopo averlo braccato , lo avevano
consegnato ai "ribelli" per un bel linciaggio .
E , quando venne deciso in pochi momenti di condurlo a Bengasi , assassinato con un colpo a bruciapelo da uno dei tanti
assassini autorizzati (tutti militari ed agenti segreti) forniti dagli
occidentali per "risolvere" la questione .
Le immagini , lo svolgimento stesso dei fatti , le testimonianze
più o meno interessate avevano reso evidente l'omicidio .
Più chiaro di cosi......!!
Ma , salvo le solite eccezioni "alternative" che si trovano su internet e che non sono strumentalizzabili , in Occidente e negli
stati arabi servi degli Usa si ribadì che quella era stata la
"giustizia del popolo libico oppresso".
Ora inizia a venir fuori la verità . Perchè ?
PER INGUAIARE ASSAD E LA SIRIA .
Avrebbe consegnato lui il numero del satellitare di Gheddafi
per consegnarlo ai "ribelli" .
Gli stessi che oggi hanno invaso parte della Siria per farlo fuori
fisicamente . Con il solito appoggio degli Usa , della Gran
Bretagna , della Francia e pure dell'Italia pronti ad eliminare
un altro scomodo protagonista di una politica araba lbera dal
sionismo e dall'imperialismo occidentale .
Si pensa ora che ci si beva questa "variante" ?

                                                     29.09.12

____________________________________________




Tosi l’italiano rispolvera anche la statua di Cavour

(da Agere Contra) :
http://www.agerecontra.it/public/press20/?p=13013


Ma,sindaco Tosi : cosa combina ! Rovina la visuale prospettica di Castelvecchio con la orribile statua di uno di quei “padri della Patria” per cui avremmo (molti) preferito essere eredi di “ignoti” ? Catanese che , quando può , ama venire a Verona e che stravede proprio per Castelvecchio , non posso che essere d’accordo con le critiche che le vengono mosse . Per prime quelle estetiche . Certo , abitando in Sicilia , un pensierino alla scelta “politica” lo faccio pure . Molti suoi colleghi sindaci della Trinacria , tutti rigorosamente eredi della statura morale di Cavour e soci , hanno da tempo “riscoperto” i danni che quell’ uomo , brutto dentro e fuori , ha causato alla Sicilia (ed a tutta la Penisola , aggiungo io) . Addirittura si cominciano a celebrare i fasti (neppure esageratamente eccelsi) del Regno delle Due Sicilie . E qualcuno ha già chiesto la “testa” di Cialdini . Quella delle statue e dei toponimi civici . Le assicuro che presto , dalle mie parti , si passerà a Cavour per arrivare , si spera , a Garibaldi .
E lei , leghista doc , erede spirituale del Lombardo-Veneto , vorrebbe andare contro-corrente rispetto al Sud ? Non posso e non voglio crederci . Rimetta la orribile statua dove era prima . Anzi , mi permetto suggerire : la fonda ed invii il lingotto a Napolitano . Gli allieterà la vecchiaia .

                                                                   21.09.12


----------------------------------------------------------------------------


preavviso di trasmissione pratica            agli organi competenti




Questo è quanto mi sono visto recapitare per il mancato pagamento del canone RAI relativo all'anno in corso .
Certo , formalmente in regola con le vigenti leggi che 
obbligano TUTTI i cittadini possessori di strumenti di ricezione
audiovisivi a versare questo odioso balzello in nome del
fantomatico "servizio pubblico" .
Peccato che , quando si esprima una critica od una semplce
osservazione sulla qualità del "servizio" , la stessa Rai se ne lavi
le mani MAI RISPONDENDO a quanto esposto .
Che non si riceva il segnale se non dietro esborso di centinaia
di euro per l'acquisto di decoder digitali o satellitari "personalizzati" con contemporanea istallazione di antenne o parabole è argomento che non conta .
Come non conta il presentare programmi , video ed audio ,
che il "pluralismo" neppure sanno cosa significhi .
Guardate la televisione "di stato" oppure ascoltate i programmi
di informazione ed approfondimento di radiouno .
Tutto un susseguirsi di politici , al governo od alla opposizione ,
rigidamente ed esclusivamente partitocratici .
Così come la pletora di giornalisti , economisti , sindacalisti ,
professoroni ed esperti vari . Tutti strutturalmente legati al sistema di potere imperante . Per non parlare degli "interlocutori" di politica estera MAI appena appena dissenzienti nelle analisi su quanto di tragico o meno accada nel mondo secondo la visione 
"politicamente corretta" dell' Occidente .
Per la RAI ed i suoi giornalisti (per quanto riesca a vedere o sentire) chi non vota (in Italia ed Europa) non ha alcun diritto ad
esprimere la propria opinione . Tanto più se "anti-sistema" .
Chi osteggi le aggressioni degli Usa e della Nato a paesi liberi
e sovrani non è neanche degno di spiegare il perchè .
Mai un contraddittorio con ospiti delle parti "cattive" , mai
una critica sul nucleare israeliano e sulle decine di morti civili
procurate quotidianamente nel mondo dai droni e dai killer
del premio Nobel per la Pace , Obama .
Ed in più ringraziamenti agli interlocutori con , magari ,
pubblicità ai loro libri .
Oh , bene chiarire , gli altri media , specie televisivi , non è che
brillino per "democrazia" . Si salvano alcune radio private ed internet (sotto attacco per limitarne la divulgazione di notizie ) .
Ma , almeno , non obbligano nessuno a seguirli e non sono 
protetti dalla legge nella pretesa di estorsione tramite canone .

                                                                      17.09.12




_____________________________________________





Blasfemie :

Bengasi brucia , Venezia applaude


È di appena pochi giorni fa il morboso interesse con cui un furbo regista ha visto accogliere dagli "uomini di cinema", alla mostra di Venezia la propria , "opera d'arte".
Il cui apice consiste in una masturbazione mediante un Crocifisso .
Grande eco , grandi applausi degli spettatori , sicuro successo ai botteghini dei cine occidentali e nella vendita dei dvd per visioni "private".
Silenzio quasi catacombale della Chiesa e dei suoi fedeli . Specie di quella "progressista e politicamente corretta".
Brucia invece , come spesso accade, il mondo islamico per una delle altre provocazioni poste in essere negli Usa contro la figura di Maometto e l' Islam in genere .
Dopo l' Egitto è a Bengasi , il cuore della Libia "liberata" dalle bombe americane , che i primi occidentali ci hanno rimesso la pelle .
Sbagliato , giusto ?
Dipende da quale ottica ciascuno la vede . Non solo in Occidente .
Una sola osservazione : i musulmani si difendono da soli .
Gli ebrei neppure si possono nominare pena sanzioni .
Restano i cristiani ed i cattolici in particolare .
A toccarli ed insultare la loro religione non solo non si rischia nulla , si viene pure premiati .

                                                              
12.09.12

_____________________________________________


     
Monti........,
      cosa racconti  !!

E , con te , Van Rompuy e tutta la cricca
di politici , tecnici , ministri , banchieri ,
eurocrati , economisti , giornalisti ed affini che stanno conducendo l' Italia e l'Europa alla rovina .
Anti - europeismo e populismo mettono a rischio la democrazia
nel vecchio continente ?
Ma di quale democrazia parla questo essere robotico calato
dai cieli della finanza internazionale (anzi salito dagli inferi dove
impera il vero male assoluto , quello del libero mercato globale)
ed imposto agli italiani come l' uomo della Provvidenza ?
Quella che ha portato lui ed i suoi sodali , senza alcun mandato
popolare , a martoriare la gran massa del popolo italiano con 
i provvedimenti intrapresi in nome dell' Europa ?
Quella stessa Europa "ufficiale" che vede l' amorfo Van Rompuy
dare subito manforte a Monti nel tentativo di frenare la
"deriva populista" ?
E quale legittimità reale e morale ha questo signore , lautamente
stipendiato a spese di tutti noi , nel dare lezioni di democrazia ?
Forse ha dimenticato di rappresentare SOLO il 43,01 per cento
degli aventi diritto che hanno eletto nel 2009 il Parlamento
Europeo ?
Inoltre, senza contare gli euro-scettici votanti che sono numerosi ,
quel  57% di europei , ovvero la gran maggioranza , che 
NON HANNO VOTATO , non la avevano già detto lunga sul
"populismo ed anti-europeismo" imperante ?
Monti , Van Rompuy e relativi soci.....le dittature erano antidemocratiche e governavano con il 90% dei consensi .
Voi governate , democraticamente , o senza alcun mandato
popolare oppure con una percentuale reale di rappresentanza
pari al  25% dei cittadini aventi diritto .
Pensate davvero di potere prendere in giro tutti quanti impunemente ?

                                                               09.09.12

___________________________________________



   
8  settembre  1943

chi celebra un tradimento 
è erede di traditori ......
e traditore lui stesso .



analisi (già edita) in Chiariamo :
http://www.vincenzomannello.it/page_6.html
                              

                                                                            07.09.12
____________________________________________


Terzi ed il padrone





Ci risiamo ! il rappresentante del governo italiano, sorridente e premuroso come tutti i lacchè fanno quando hanno l'onore di venire trattati dai loro capi come se fossero persone importanti , ha scodinzolato obbediente agli ordini del padrone israeliano . Storia vecchia e ripetuta già dal 1948 .
Chiunque governasse l'Italia e la rappresentasse in tutte le sedi . Certo , al peggio non c'è mai fine .
Terzi , dopo l'omaggio a Netanyahu , sta pure minacciando l'Autorità Palestinese perchè non continui a richiedere il proprio riconoscimento presso l'Onu . Per essere il ministro di una nazione che costituzionalme nte "ripudia la guerra" si è posto in prima fila (più del suo predecessore Frattini , detto la Volpe del Deserto per le giravolte usate in Libia) per partecipare alle prossime aggressioni "umanitarie" contro Siria ed Iran .
Sicuramente "dopo" che israele e gli stati uniti avranno fatto il lavoro più sporco .
                   
                                                        06.09.12


_____________________________________________


Benedetto XVI  ed il piccolo Satana


                                    
28.08.12
                                   

In Vaticano , a Castelgandolfo , il Papa ha nuovamente ricevuto Mario Monti . Con tutti gli onori e le benedizioni del caso . Il presidente del consiglio è stato celebrato per la sua "competenza e sobrietà pubblica e privata" nonché per il valore dei provvedimenti presi nei confronti di giovani e più grandetti nel periodo del suo governo . 
E , per completare il quadro , Benedetto XVI ha chiesto al suo ospite la "protezione" dell' Italia in occasione del prossimo viaggio in Libano . Quella diplomatica e (udite , udite) pure quella della "intelligence".
Insomma , il Papa tedesco ha indicato " l'uomo della Provvidenza" 2012 e , forse , del secolo . Magari su suggerimento della Merkel  (e dello Ior) .
Del Monti privato non ci frega nulla.
Ognuno può battersi il petto in chiesa o fuori quando vuole. Dei propri peccati renderà conto al Dio in cui crede al momento opportuno.
Ma il Monti pubblico , quello precedente (al servizio di banche e società più o meno segrete) e quello attuale (affamatore di fatto di una gran massa di Italiani , lattanti compresi) , come può essere portato ad esempio di vita cristiana per i fedeli ?
Si rende conto il Papa di quel che afferma ? Monti , oltre a non avere alcun imprimatur elettivo , non gode certo dei favori della maggior parte del popolo italiano.
Basterebbe chiederlo a quanti vanno a Castelgandolfo in udienza pubblica per capire gli umori correnti . Se proprio volessimo andare a "sfruculiare" (andare ad esaminare volutamente con spirito critico fino in fondo la questione) gli "atti" di Monti , non credo proprio potremmo trovare la minima traccia neppure di quel "capitalismo sociale avanzato" che è richiamato dalla Chiesa post-conciliare .
Monti , assieme ai componenti del suo governo ed alla maggioranza che lo sostiene , assomiglia più ad un piccolo Satana(ed alla sua coorte)  che opera , al servizio di quello più "grande" (gli Usa), per portarci tutti all'Inferno . Intanto su questa terra , con una esistenza sempre più difficile e miserabile . Poi , per il "post" , si vedrà al momento . 
Che Benedetto XVI abbia a che fare con le profezie dell'Anticristo ?




 


















FORNERO-BONANNI :
Comunione e Liberazione regolarizza
la "unione di fatto"


Finalmente il rapporto esistente tra la potentissima ministro
del lavoro (quale...quello che si perde ogni giorno ?) ed il
carismatico capo della Cisl , sindacato (si fa per dire) di area
cattolica , ha trovato a Rimini una sua consacrazione ufficiale .
Benedetto dalla cerimonia messa su da Comunione e Liberazione e davanti tutti i media , in sollucchero per la
cerimonia così tanto attesa , questa "unione di fatto" ha trovato
degna collocazione per la propria definizione .
Scambiandosi a profusione doni di nozze , le due "personalità"
hanno regolarizzato ciò che era evidente fin dal primo giorno
di vita del governo Monti (compare  di anello della coppia) .
Entrambi hanno ribadito il valore di quanto già offerto l'una allo
altro : ovvero perdita di posti di lavoro , precariato e disoccupazione in crescita , tagli alle pensioni ed allo stato sociale , aumenti di costo della vita e diminuzioni del potere di acquisto delle famiglie , insomma povertà in genere e ricchezza di pochi in particolare .
Con , in più , la promessa (ovviamente a parole) della diminuizione delle tasse per i lavoratori dipendenti .
In un "prossimo futuro" .
Che dire ?
Auguri ai neo-sposi ed a quanto rappresentano.....
Se gli italiani , come da costume nazionale , continueranno a 
dare loro credito e fiducia "figlieranno" altri splendidi provvedimenti sul modello di quelli già attuati .
Se no , prima o poi , si vedrà come andrà a finire nel tempo .
Un suggerimento modestissimo in ogni caso sento di offrirlo
a cotanti "benefattori" : visti i precedenti atti di governo e pure
le realtà , non tanto nascoste , della politica italiana , escano allo scoperto pure gli altri partner interessati .
Cgil , Uil , Ugl , Confindustria e simili . 
Sarà bene sfruttare l'occasione ed allargare il menage .
In linea con i tempi ed il costume di oggi .
                                                                               
                                                                            23.08.12


_____________________________________________



FRECCIAROSSA 1000 :
ROMA-MILANO in 2 e 20 minuti





TRENO  POST-BORBONICO :
CATANIA-MILANO in 19 ore e 48 minuti

(mai arrivato puntuale)




Basta guardare questi orari per rendersi conto come Trenitalia
tratti la Sicilia (ed il Sud in generale) .
Nemmeno gli stati del (cosiddetto) Terzo Mondo hanno questa
differenza di percorrenza tra le regioni del loro sud ed il nord .
Senza parlare dello scandaloso stato delle carrozze impiegate
e della frequenza dei collegamenti .
Certo , nè il sig. Moretti (a.d. delle Ferrovie dello Stato) nè il
sig. Presidente della Repubblica viaggiano in treno da Milano 
o Roma diretti in Sicilia o Calabria , Basilicata e Puglia .
In Sicilia poi , particolarmente , neppure i politici locali sanno
cosa significhi prendere un treno per la "Italia" .
Loro viaggiano normalmente in aereo , magari solo con Alitalia
(mi sembra abbiano una riserva di posti garantita) .
Che volete interessi a questa gente , ed agli altri appartenenti
alla casta del potere economico e politico , dei collegamenti
ferroviari nell' ex Regno delle Due Sicilie ?
Forse qualcuno ha sollevato la questione dopo il celebrativo
discorso di Monti sul Frecciarossa 1000 ?
Comunione e Liberazione , sempre legatissima ai potentati ,
ha forse detto una parola in favore dei diseredati e poveracci
che salgono su uno dei rari treni diretti sù ?
Non mi risulta .
Bene...., anzi malissimo !
Questa è l' Italia voluta da garibaldi e cavour , celebrata
continuamente da napolitano come la quinta essenza delle
meraviglie resistenziali .
Ma , purtroppo , questa è la nazione in cui fatti simili possono
verificarsi ogni giorno nella totale acquiescenza dei diretti
interessati .
Siciliani in testa .
                                                           20.08.12


______________________________________________



PATRONI  GRIFFI :
metti , una sera a cena......
..cuciniamo gli statali !!

E' stato ed è chiarissimo il ministro della Funzione Pubblica :
per gli statali prossimi tagli agli organici , formazione delle
liste di proscrizione ed applicazione pure per i pubblici
dipendenti del modello "Fornero" sui licenziamenti per 
"giusta causa" . Anche gli statali (ed affini) verranno licenziati
per motivi disciplinari pure se il giudice riconoscesse
ingiustificato il loro licenziamento .
Prendi e porta a casa....., anzi al tavolo degli (inutili) incontri
che il governo dei Monti , dei Patroni Griffi , della Fornero e soci
spesso organizza assieme ai sodali e falsi interlocutori
sindacali . Falsi perchè tutti sappiamo come gli stessi 
sindacalisti che partecipano altro non fanno che andare a prendere gli ordini dal capo del governo .
Esattamente gli stessi che , Cgil in testa , prendono dai loro partiti
di riferimento . Tutti sostenitori di Monti , della Fornero e dello
stesso Patroni Griffi .
Proprio una recita . Come l'opera citata nel titolo , "metti , una
sera a cena" . Dove , sotto la regia di un altro Patroni Griffi ,
una storia di banali corna e menage plurimo si concludeva
con la ammissione al tavolo dei banchetti dell'ulteriore
ospite , necessario per il funzionamento del rapporto delle
coppie interscambiabili .
Ecco......con a cena serviti anche gli statali , riproposta 
LA NUOVA CONCERTAZIONE !!

                                                                   12.08.12

_____________________________________________




«Movida, in tanti luoghi musica sparata al massimo»

Leggevo da qualche parte delle furibonde polemiche sorte a Ragusa sulla rumorosità della movida a Marina. Nulla di nuovo, ho ben presente quelle, cicliche, che investono il centro storico di Catania. Tutto compreso in un solo problema: il volume della musica sparato al massimo per ore ed ore. Oh, non è solo problema presente nelle varie movi-de. Basta arrivare nei parcheggi coperti di qualche ipermercato per ritrovarsi d'incanto come nella sala di una discoteca. Ed il suono sparato ti segue pure nei singoli esercizi commerciali all'interno delle gallerie. Senza remissione di peccato, angelo custode (non proprio angelico) assegnato a tutti i clienti da qualcuno che, evidentemente, "può" senza dover dar conto a nessuno. E così tutti, ma proprio tutti, lattanti compresi, vengono costretti a sorbirsi per ore ossessivi ritmi tecno od altro. Obbligati dal fatto di aver scelto di far compere in quel determinato posto, non dalla proprietà. Ovvero dal masochismo che, a volte me compreso, molti abbiamo nel far del male ai nostri timpani ed a quelli dei nostri figli e nipoti. E, approfitto della occasione che mi offre La Sicilia, problema che affligge pure molti bar e ristoranti. Si va per consumare al tavolo e scambiare due parole e ci si ritrova immersi pure nel karaoke. Esagero? A volte mi viene da pensare di sì, visto che a lamentarsi "ufficialmente" non siamo tanti. Poi, però, ripenso al fastidio che spesso provo e continuo... a protestare.

                                                                            02.08.12



_____________________________________________



 
Riccardi , l' "amico degli amici"




guardate questa nota Ansa :

Razzismo: Riccardi, nuove norme per web
Possibile anche l'oscuramento dei siti
16 luglio, 19:24

(ANSA) - ROMA, 16 LUG - "L'aumento dei siti a contenuto razzista, xenofobo e antisemita impone al governo un aggiornamento della normativa, in linea con quanto fatto a livello europeo. Stiamo lavorando con i ministri della Giustizia e dell'Interno per dare risposte nette contro i seminatori di odio via Internet". Lo ha detto il ministro per la Cooperazione Internazionale e Integrazione, Andrea Riccardi, che oggi ha visitato la Sinagoga di Roma. Per il ministro,si può "arrivare anche all'oscuramento dei siti razzisti".

Pensate sia una boutade oppure un ben preciso impegno
preso da questo democraticissimo esponente del governo
delle banche e della finanza ? E , per giunta , senza alcuna
rappresentatività elettorale .
Certo , l'ineffabile "uomo di pace" , augurando nel corso della
sua visita alla sinagoga di Roma le migliori fortune alla 
comunità ebraica italiana ed a israele , ha omesso il minimo
riferimento al razzismo congenito "anti-semita" degli ebrei ,
israeliani e non , attuato contro i Palestinesi e gli arabi in genere .

E giacchè qualcuno , Stormfront per l'occasione , glielo ha
sbattuto in faccia , subito si è scatenata la solita reazione
mediatica contro il "famigerato" sito nazi-razzista la cui chisura ,
assieme a quella di TUTTI quelli che osino assumere posizioni
anti-ebraiche , è stata invocata dal rabbino-capo e dai suoi
sodali .
Tra i quali si è subito iscritta pure la ministro Cancellieri .
Passo necessario perchè la proposta è quella di colpire anche
i frequentatori dei siti da mettere al bando !
Ovvero una mini-versione Echelon del ministero dello Interno
contro chi esprime la propria opinione .

Riccardi non si è dimostrato "amico" di quella consorteria
di "amici" che ben conosciamo ?

Personalmente , come sono certo pure Stormfront e tutti i 
siti liberi di area e non , ME NE FREGO  !!!!

                                                                              27.07.12



N.B. Nel sottostante sito l'intervento è stato pubblicato
malgrado sia in palese contrasto con la linea editoriale .
Un vero esempio di pluralismo e corretta informazione ,
molto raro tra i media , che segnalo con grande piacere
ai cortesi amici che leggono .

__________________________________________



  Terzi : il ruggito del ratto (di fogna)




Ruggisce il ministro degli Esteri , Terzi , contro Assad , la Siria e quanti osano "resistere" alla nuova aggressione che i paesi occidentali , ed i loro lacchè arabi , stanno portando contro un libero e sovrano Stato .
Ripetendo il cliché già usato in Irak , Afghanistan e Libia si usa l'arma della più falsa propaganda e manipolazione dei fatti per arrivare allo scopo principale : la caduta di Assad . Magari dopo un bell' intervento "umanitario" della Nato .
E così Terzi , in nome e per conto dei padroni americani , parla di "pulizia etnica" , di armi chimiche , di inenarrabili massacri . Sul modello di quanto addebitato a Saddam Hussein , a Bin Laden ed il mullah Omar , a Gheddafi , l' Italia si propone per condurre questa nuova crociata .
Esattamente come il precedente governo Berlusconi e  la "volpe del deserto" , Frattini .
Certamente la Nato ha già tutto pronto per la aggressione . Come in Libia forze speciali vengono segnalate in azione a Damasco e dintorni .
Che l' Italia in questa fase possa svolgere una qualsiasi azione operativa è escluso da tutti gli esperti . Troppo scadenti ed inaffidabili in tutto . Lo dimostrano la consegna all' India dei due marò e l' ultimo riscatto pagato ai "terroristi" per la liberazione della Urru . Operazioni condotte e gestite dal ministro Terzi .
Appunto , il ruggito del ratto !
Di fogna....visto quel che rappresenta degnamente .

                                                                                          23.07.12


_____________________________________________


 Il bue che dà del cornuto all' asino...!



...ovvero Monti fa la voce grossa con Lombardo !
Né il sottoscritto né la maggior parte 
di quanti hanno la cortese pazienza di leggere
abbiamo in simpatia il Presidente della Regione Siciliana ,
Raffaele Lombardo . Non lo abbiamo mai votato ,
anzi io non voto da 20 anni. Meglio precisare , specie in Sicilia . Ma questa uscita di Monti
(che , ad essere onesto , mi sta pure antipatico
e non rappresenta altri che la finanza mondiale)
contro Lombardo puzza davvero tanto . Con un determinismo provocato
dalla Confindustria e dai giornali
del capitalismo radical-chic , che hanno
sparato a zero contro la Regione Siciliana
e pure contro lo Statuto Autonomistico del 1946 ,
Monti ha convocato lo stesso Lombardo
per "conoscerne le intenzioni" ed
evitare "il default" della Sicilia . Tra gli applausi del Pdl , della Udc e del Pd
tutti pronti alla resa dei conti e
senza citare la miriade di "altri"
soggetti politici e sociali interessati . Peccato che tutti , ma proprio tuttissimi ,
abbiano (s)governato da sempre questa
sventurata Sicilia fin dal primo giorno della autonomia .
Magari con altro nome di partito e di parentela .
Ma , in fondo , sempre sotto gli stessi "padrini" . Per tutti il Pd che oggi plaude
e fino a ieri (2012) ha governato con Lombardo . Ma , per tornare a Monti ,
il Presidente del Consiglio non si è chiesto
cosa possa pretendere un capo di governo
con 1.366,3 miliardi di deficit sul groppone
ed ogni giorno svergognato dallo spread e
dai rating ? Per soli 5 o 10 miliardi pensa davvero che
la Sicilia possa fallire ? Mah...!Sembra davvero il bue che dà del cornuto all'asino.

18.07.12

__________________________________________


la_sicilia
                

Una «scatola rossa» in sala operatoria

Giorni fa Tony Zermo spiegava del perché fosse in diminuzione tra i medici la percentuale dei praticanti chirurghi. Stress, turni spesso troppo prolungati ed una sempre maggiore conflittualità con pazienti, e parenti degli stessi, venivano indicati come causa principale della disaffezione verso questa meritoria e pure indispensabile professione. Beninteso, sia nel pubblico che nel privato. In tutti e due i settori l'aumento delle cause penali e civili intraprese dalla utenza avrebbe portato ad un esponenziale aumento delle polizze assicurative. Allora, non potendo fare a meno dei chirurghi, cosa sperimentare per alleggerire questa pressione? E pure i costi delle assicurazioni? La scatola rossa nelle sale operatorie. Obbligatoria, per legge, ovun-que venga effettuato un intervento chirurgico. Di qualunque tipo e grado di difficoltà. Come realizzarla e renderla efficace non dovrebbe essere un problema, ai tempi di oggi. Si tratterebbe di monitora-re. con riprese audio e video computerizzate, ogni ;olo intervento dal momento dello ingresso del paziente in sala operatoria fino alla sua uscita. Il tutto, ovviamente, sigillato in una vera e propria scatola rossa che sarebbe quindi utilissima in caso di contenzioso. E che, in più, una volta trascorso un certo periodo di inutilizzo legale, potrebbe averne pure uno didattico. Sempre delineandola per grandi lìnee, potrebbe essere una idea valida. Come è sembrata pure a me. Infatti, non è parto (per restare in tema) della mia fantasia. Ma di un medico di notevolissima e lunga esperienza, pure chirurgica, che ha suggerito quanto sopra per divulgarla. Ed io la rimpallo a La Sicilia.

                                                                                   16.07.12

_________________________________________



10 Luglio - 17 Agosto 1943

                             ONORE AI CADUTI  ITALO - TEDESCHI

          nella difesa della SICILIA 


    In memoria della M.d.A.V.M     s.Tenente   FILIPPO LEMBO 
caduto a Gela il 10 Luglio 1943 combattendo , oltre le proprie  forze , contro l' invasore .



nota personale : sicuramente molti sindaci hanno , da tempo ,
pensato bene di onorare anche la memoria dei soldati 
d'Italia e Germania assieme a quella degli "alleati".
Nulla da eccepire . I morti sono morti e quanti sono caduti vanno
sempre rispettati .
Ma questo è il minimo che si possa fare .
Alcuni , in strano concorso con istituzioni militari , hanno preso
spunto da discussi e mai chiariti episodi di violenza delle
truppe tedesche per rivendicare il merito di riconoscimenti
tardo-resistenziali .
Ricordo a costoro che , dal 10 luglio al 17 agosto 1943 ed oltre ,
fino al fatidico 8 settembre , l' Italia era in guerra contro gli
anglo-americani ed al fianco dei "veri" alleati tedeschi .
Che , pertanto , secondo ogni ragionevole motivazione etica ,
civile e militare , lo sbarco in Sicilia fu una vera e propria
invasione .
Quanti la contrastarono , nella sproporzione di mezzi e 
possibilità , fecero ben oltre il proprio dovere .
Morendo in decine di migliaia , e pagando un grande tributo
in feriti e prigionieri .
Italiani e tedeschi uniti combatterono , spesso eroicamente ,
pure contro i traditori che , specie negli alti vertici della marina ,
fecero abbandonare a militari incolpevoli posizioni strategiche
e fortificate di enorme importanza . Vedi Pantelleria , 
Lampedusa ed Augusta .
Senza contare la totale assenza della flotta italiana  dal tentativo di contrasto della invasione .

Questi sono dati storici assodati e di comune reperimento .
Pertanto è auspicabile che il sacrificio di quanti difesero
la Sicilia venga perennemente ricordato pure alle nuove
generazioni . Non rovesciando le verità  e facendo 
anche presente alla "società civile" che , in quel lontano 1943 ,
fu  la mafia a spianare la strada agli alleati .
                                                                                 
                                                                                       09.07.12

_______________________________________________







ABC : Fornero come ti amiamo !

E così Alfano , Bersani e Casini , assieme ai parlamentari di Pd , Pdl , Udc ed Fli votarono la fiducia totale ed incondizionata al ministro Fornero . Questo è ciò che conta o ,meglio , dovrebbe contare per gli italiani . Non le chiacchiere , le comparsate radiofoniche o televisive , le interviste ai giornalisti compiacenti , le esibizioni alle manifestazioni sindacali in cui e con le quali i signori del "trio delle meraviglie" spargono fumo sul loro opporsi alla Fornero .Lì tuonano e minacciano (in verità Casini meno) che la ricetta di lacrime e sangue attuata dal ministro che piange (come i coccodrilli) li troverà fermamente avversi . In parlamento , invece , eccoli garanti della stessa Fornero e della sua intangibilità !Bene , bravi...bis ! Auguri per il loro operato , per quello di tutta la maggioranza e dei propri associati , sindacali o meno . Auguri pure a quanti li hanno votati ieri , oggi e domani .Chi dorme non piglia pesci....ma qualcos'altro ,si !

                                                05.07.12


____________________________________________


roma
La corazzata "Roma"              localizzata in fondo al mare .....


                         29.06.12

...precipita negli abissi (per il peso) la faccia di bronzo di qualche commentatore !
Il relitto della corazzata Roma , orgoglio della regia marina italiana , affondata (senza mai aver sparato un colpo di cannone) dai tedeschi il 9 settembre 1943 , è stato localizzato da un robot subacqueo a mille metri di profondità nel Golfo dell' Asinara .
Per la felicità di commentatori "autorevoli" , specie giornalisti tardo-resistenziali , cui non è sfuggita l'occasione per celebrare "l'eroica nave affondata dai nazisti".
Mischiando il doveroso rispetto dovuto ai 1.352 marinai vittime dell'affondamento , con la omissione totale del perché è per come lo stesso si verificò .
La regia marina , fino al fatidico 8 settembre , in una cosa si era contraddistinta : nella più che sospetta collusione con il nemico , specie con gli inglesi .
Ovviamente si parla degli alti comandi , non certo delle decine di migliaia di marinai che fecero sempre , o sperarono di fare , il proprio dovere . Rimettendoci pure la pelle .
Gli alti comandi , no .
Per non farla troppo lunga ricordiamo soltanto che prima , durante e dopo lo sbarco alleato in Sicilia , la marina italiana non si fece proprio vedere da quelle parti.
Si rinchiuse , volutamente , a Taranto e La Spezia e lì si nascose .
E , tanto per maggior vergogna , le piazzaforti di Pantelleria , Lampedusa ed Augusta , tutte sotto comando di ammiragli , si arresero agli inglesi senza sparare un solo colpo !
Questo mentre soldati ed aviatori , italiani e tedeschi , si battevano ben aldilà delle proprie possibilità .
E tutta la flotta , al comando di Bergamini , con la "Roma" in testa , dove andava quel fatidico 9 settembre ? Dai padroni inglesi , a consegnarsi ai nemici ufficiali di due giorni prima . Senza neppure auto-affondarsi per salvare l'onore .
E si ha la faccia di contestare ai tedeschi il diritto di aver attaccato quella formazione navale che , certamente , sotto comando inglese , si sarebbero trovati contro il giorno dopo ?
Facce di bronzo !
I morti della corazzata "Roma" sono stati vittime del tradimento dei loro superiori .
Riposino in pace nella profondità del mare e speriamo non vengano ulteriormente offesi dal veleno delle falsità .



OM....quando l'illuminazione viene da ...Pechino !



Pisapia e la sua giunta social-demo-comunista rigorosamente
radical-chic e ,pertanto , pure gradita alla Chiesa , hanno ricevuto il più grande dei doni .
Proseguendo sul cammino della conoscenza di se stessi , già da mezzo secolo iniziato per il sindaco di Milano , sono stati raggiunti e colpiti dalla Illuminazione che mancava loro fin dai tempi di Mao-Tse-Tung : quella proveniente da Pechino !
Quindi...niente cittadinanza onoraria al Dalai Lama . Al massimo un bel ricevimento ufficiale a Palazzo Marino . Tanto per superare in ipocrisia la già insuperabile Letizia Moratti .
Un OM , pertanto , che ha portato dritto dritto alla "conoscenza" di quel che sono Pisapia e soci : servi di Pechino !
Ed il Dalai Lama , dall'alto della propria incommensurabile saggezza , saprà già di non averci perso niente e perdonerà pure questa semplice e breve considerazione .

P.s. : la futura Expò è oramai macchiata da questa vergogna .
         Perchè non boicottarla ?


_____________________________________________








Certo che di "minchiate" se ne sentono e vedono tante in Italia , ma questa è davvero"tanta..." ! Il calciatore Stefan Radu è stato deferito dal Procuratore federale  della Federcalcio "per aver salutato i propri sostenitori con il braccio teso ed alzato ,    con le dita della mano serrate"al termine della partita Lazio-Napoli . Lazio che , vinto l'incontro , si ritrova oggi sotto accusa per "responsabilità oggettiva". Certo , il pericolo per le istituzioni democratiche è stato forte ! Chissà quale messaggio voleva trasmettere Radu alle decine di migliaia di "camerati" in tribuna che stavano festeggiando ! Magari era un invito alla rivoluzione "fascista" , ad una marcia "entro" Roma , insomma non era un saluto ma un gesto eversivo di inaudita portata ! Tant'è che , come al solito , si erano subito allertati i partigiani (vecchi e nuovi) , la comunità israelitica , i centri sociali , le cosiddette "istituzioni" e, sembra pure , la Unione Europea , l'Onu e financo il Vaticano ! In contemporanea al provvedimento sembra sia stato deciso dalla Nato l'utilizzo di un drone (per ora non armato) che sorvolera' l' Olimpico in occasione delle prossime partite della Lazio .Senza escludere la possibilità di utilizzo pure in trasferta . Quanto a Radu ,si presume pagherà caramente quel saluto . Non avendo infatti né venduto la partita né , almeno , scommesso , sarà severamente punito !

"Minchiate".....

20.06.12

---------------------------------------------------------------------------------


Camusso : bau-bau contro il governo
o per tenere buono il gregge ?

                              16-06.12

Continuano , incessanti , i bau bau della Camusso contro il governo Monti !
Non passa giorno senza che nuovi strali si abbattano sulla Fornero e sul governo per le dichiarazioni della prima e , più importanti , sulle decisioni di Monti e soci .
Per carità , tutti rilievi più che sacrosanti . Anzi , sono pure troppo teneri considerando che questo governo , ostaggio e rappresentante di banche , banchieri e poteri forti
mondiali ,europei e pure nostrani sta legiferando instancabilmente a favore dei ricchi e sulla pelle della gran massa degli italiani . Lavoratori , pensionati , precari o
disoccupati che siano .
Inutile ricordare dove siamo ed in quali condizioni ci troviamo . Basta guardare il famigerato "spread" .
E mica è finita . Se la Grecia dovesse , come auspicabile , mandare a quel paese la Unione Europea , chissà quali altri guai attenderebbero la gran parte della italica popolazione sotto l'incubo del "salviamo l'euro" .
Tuona quindi , anzi abbaia , la leader della potente CGIL .
Ma , mi chiedo e chiedo a tutti quanti siano interessati :
davvero la Camusso abbaia per tenere lontano il lupo-Monti ?
Se così fosse , vista la ancora attuale capacità organizzativa della CGIL , dovremmo quotidianamente vedere masse di lavoratori , pubblici e privati , di pensionati , precari , disoccupati e le loro famiglie ogni giorno per strada , in ogni angolo della Penisola ed Isole comprese , in piazza per rivendicare
la giustezza delle proteste del loro leader contro l'abisso in cui ci stanno precipitando Monti ed i suoi "tecnici".
Io non vedo niente di questo , voi ?
Se consideriamo che la CGIL è tutta una cosa con il PD , che , quando vuole , manifesta in un quadro "unitario" della sinistra per sindaci comunisti o di quella progenie , insomma che fa da collante al "buon governo" di gran parte degli enti locali italiani , non possiamo che restare perlomeno perplessi .
Se il PD appoggia il governo Monti in tutto e per tutto , se la
variegata galassia della sinistra (e del centro progressista) è sempre appoggiato dalla CGIL in qualsivoglia competizione elettorale ed in ogni iniziativa "sul  territorio" ,
cosa aspetta la Camusso a passare dalle parole ai fatti ?
Perchè non torna alla "Conflittualità Permanente" disdettando tutti gli accordi capestro firmati dal 1994 ?
Perchè non chiede il rinnovo immediato di tutti i contratti di lavoro , pubblici e privati , scaduti da anni ?
E la rivalutazione immediata delle pensioni alla luce , perlomeno , della effettiva inflazione ?
E pure una reale lotta al precariato ed alla disoccupazione , giovanile e non ?
E le donne , la famiglia , i bambini e lo Stato Sociale ? Dove sono le richieste vere e forti per una giustizia "equa e solidale" ?
Abbia il coraggio la Camusso di sfidare il PD (e tutti gli altri
partiti e sindacati) ad abbandonare immediatamente Monti ed il governo al proprio destino .
Che , senza il sostegno pratico di quanti , a parole , lo combattono , non durerebbe neppure un giorno !
Altrimenti le proteste , le parole , le proposte altro non si
dimostrerebbero essere se non un bau-bau per tenere il folto gregge (che ci crede) buono , unito
e pronto per essere divorato dal lupo-Monti .

_______________________________________






«II turismo che non decolla»


II golf, i golfisti, la buona cucina e l'aeroporto (che non decolla) di Comiso. Ancora una volta Lodato, Zermo e La Sicilia spingono, ove possibile, la pubblica opinione, gli imprenditori, le istituzioni e i politici per far risalire la nostra terra dall'orlo dello abisso in cui si trova. Il golf, con il ricchissimo plafond che si porta dietro, è sicuramente una risorsa da sfruttare al meglio. Come occorre cercare di rendere nuovamente appetibili al turismo "ricco" quelle mete che muovono, con poche (proporzionalmente) presenze un ritorno economico di tutto rispetto. Come era e dovrebbe essere, ad esempio, Taormina. Ma è pure sulle strutture piccolo-medio-alte che occorre insistere. La legge dei numeri è ferrea. Comiso, se aprisse, chi dovrebbe poter vedere transitare? Solo i ricchi con mazze da golf o barca ormeggiata (si spera) a Marina di Ragusa? No, di certo non basterebbero ad attrarre compagnie aeree ed a coprire le spese. La Sicilia è tutta sfruttabile turisticamente, con e per fascie diverse per interessi e possibilità. Basta volerlo ed attuarlo veramente. Sicuramente siamo tutti d'accordo, specialmente i politici. Allora, dato che presto si voterà in Sicilia, comincino i prossimi candidati a preparare programmi ben precisi, con scadenze prefissate, per la realizzazione di infrastrutture e quanto necessario al reale sviluppo del turismo in Sicilia. Firmando dal notaio un atto con cui saranno considerati dimissionari il giorno dopo la scadenza dello impegno non realizzato.
Vincenzo Mannello

08.06.12

http://www.osservatorio-sicilia.it/2012/06/10/sicilia-e-il-turismo-che-non-decolla

http://www.atuttadestra.net/index.php/archives/145733

http://radiopatti.wordpress.com/2012/06/10/sicilia-ii-turismo-che-non-decolla

http://saul-arpino.blogspot.it/2012/06/il-giornaletto-di-saul-del-10-giugno.html?m=1



----------------------------------------------------------------------



Obama : protezionismo contro l' Europa


05.06.12

Giratela come meglio credete.....ma la minaccia è chiara e forte : gli Stati Uniti ed Obama PROTEGERANNO , con l'isolamento dell' Europa , i loro interessi economici ! Obama , a modo suo , ha parlato chiaro e senza peli sulla lingua . Continuando la crisi dell' euro e lo scivolamento dei paesi della Unione Europea verso un default disastroso , gli Usa accentueranno tutte le manovre protezionistiche necessarie per evitare "il contagio" . Ma come.....! La culla del capitalismo , della globalizzazione , del libero mercato , il meglio del meglio di tutte le soluzioni per qualunque tipo di problema agita lo spettro del PROTEZIONISMO ? E , per giunta , verso i propri fedeli "alleati" , se non propri sudditi , non solo in campo economico ma pure politico e militare ? Non siamo (uso plurale per significare di non essere il solo a pensare questo) certamente nè economisti nè politici sostenitori del sistema liberal-capitalista . E , neppure , appartenenti alla foltissima schiera di giornalisti , professoroni , esperti di questo e quello che , da decenni , strepitano sui media sulla "ineluttabilità" del mercato globale , sulla necessità della delocalizzazione , sui vantaggi (si vedono continuamente !) di una economia aperta e foriera di grande sviluppo per tutti gli abitanti del globo . Ed ora ? Dopo questa presa di posizione di Obama , cosa verranno a dirci ? Che sbaglia ? Che la ricetta minacciata si ritorcerà contro gli Usa ? Tutto diranno,,,,tranne che ammettere di aver detto , scritto e messo in opera delle solenni fesserie ! Se il loro faro , il presidente della nazione-guida dell' Occidente , esplicitamente fa riferimento al PROTEZIONISMO , significa solo una cosa : che esiste questa strada per salvare una economia ed una nazione e che , tutto il resto , è uno specchietto per le allodole ! Anche se trattasi di miliardi di persone in carne ed ossa !

http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/06/gli-usa-mettono-in-quarantena-leuropa.html

http://saul-arpino.blogspot.it/
___________________________________________




SEMPRE SU SIGONELLA E DRONI


01.06.12



INTERVISTA RADIOFONICA DI ELENA PARISI A
VINCENZO MANNELLO :

http://youtu.be/gqm-UXqdfvg


Radio ies : http://www.radioies.it/

Altra Calcata :
http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/

il Cannocchiale :
http://retebioregionale.ilcannocchiale.it/2012/06/03/droni_a_sigonella_ed_altre_sto.html

Saul Arpino :
http://saul-arpino.blogspot.it/2012/06/il-giornaletto-di-saul-del-4-giugno.html

Liquida :
http://www.liquida.it/sigonella/bestof/video/?id=5c431c5f

Dott. Manatthan :
http://it-it.facebook.com/pages/Dott-Manhattan/237489646272870

PonsukeVideo :
http://yuu827.s342.xrea.com/p7/youtube.php?r=radioies&r1=2&r4=published&v=gqm-UXqdfvg

Videosgratisparacelular :
http://www.videosgratisparacelular.mx/v.php?id=gqm-UXqdfvg

Bass Fishing Outfitters :
http://www.bassfishingoutfitters.com/videos/view.php?id=gqm-UXqdfvg&feature=youtube_gdata_player

Uasveselo.ru :
http://unasveselo.ru/view.php?video=gqm-UXqdfvg&title=VINCENZO+MANNELLO+%28DRONI+A+SIGONELLA%29+RADIO+IES+OUVERTURE

Maliweb :
http://www.maliweb.net/ml/youtube/index.php?act=view&vid=gqm-UXqdfvg&feature=youtube_gdata_player

Rozzryfka :
http://www.rozryfka.pl/vincenzo-mannello-n7eoZZuTqaqhrq0.html

Europeanconsumers :
http://www.europeanconsumers.it/articolo.asp?sez0=47&sez1=0&art=7938
______________________________________________




Solo i ciechi non vedono........
le atomiche israeliane !
(quasi) TUTTI I MEDIA ITALIANI .

Certamente l'Iran ha il sacrosanto diritto al proprio nucleare.Piacci a o meno ai governi occidentali ed alla quasi totalità dei media . Tutti allineati e coperti nel denunciare il pericolo della bomba atomica iraniana per giustificare la probabile aggressione israeliana.E che mai,ma proprio mai,evidenziano la pericolosità delle atomiche israeliane. Quelle che tutti fanno finta non esistano .
27.05.12
IRIB :
http://italian.irib.ir/notizie/dossier-nucleare/item/107689-iran-nucleare,-russia-vertice-mosca-nuovo-passo-verso-intesa#comment-4357




______________________________________________

la_sicilia
23.05.12

«Da chi non ne può più segnali davvero eloquenti»

Partiamo dagli eventi meno gravi ma non meno importanti : l'ulteriore aumento dello astensionismo e i fischi all'inno nazionale all'Olimpico. Con relativi bla bla di reprimenda delle figure istituzionali, dei politici, dei professoroni e dei media, specie radio-televisivi, tutti uniti dal sospetto interesse per la difesa dello esistente. Il sistema della partitocrazia e del potere finanziario che ha finora unito partiti, sindacati, la finanza e gli imprenditori nel nome della costituzione (peraltro spessissimo tradita). Non si rendono conto costoro che una sempre maggior quantità di cittadini non ne può più né di loro né dei totem cui si aggrappano per mantenere il potere: l'Europa, i mercati, la globalizzazione, la Costituzione e persino l'unità d'Italia? Le ultime due non tanto per piena adesione alle tesi di chi, da sempre, le ha contrastate con motivazioni storiche o ideologiche, ma ritenendo che dalla mancata attuazione di quanto promesso si sia arrivati allo sfascio. Se aggiungiamo il carico del terremoto in Emilia,con relativo corollario di morti e mancata messa in sicurezza di strutture pubbliche e private, aggiungiamo anche la paura per ciò che può riservarci la natura. Che diventa terrore quando ci si rende conto che i nostri figli e nipoti non sono al sicuro neppure a scuola. E non solo dai terremoti ma, purtroppo, financo dai propri simili. Altro che "unità di tutti"! Qui si rischia davvero grosso.
Vincenzo Mannello

http://www.atuttadestra.net/index.php/archives/143785



_________________________________________________


nas_sigonella
SIGONELLA , I DRONI ,
IL PASSATO , IL PRESENTE
ED IL FUTURO.........


22.05.12

valutazioni di Paolo D'Arpini :
http://www.circolovegetarianocalcata.it/paolo-darpini/

Una aggiunta opportuna , pure gentilmente recepita :

Abito alle falde dell' Etna , Sigonella è più giù . Quanto basta per essere colpito da un eventuale missile balistico di chi la ritenesse quello che è : una minaccia costante alla sicurezza del mondo ed una base primaria per le aggressioni Usa e Nato ai paesi
"ostili". Passati , presenti e futuri .
Paolo , da lontano , ha tracciato un quadro storico di Sigonella riduttivo rispetto a verità a Catania risapute . Tanto per descriverne una si dice che da qui decollassero gli aerei israeliani durante le guerre con gli stati arabi . Beninteso , erano aerei Usa con la stella di david dipinta al posto di quella americana . Ed i piloti erano americani con passaporto israeliano . Casomai se ne fosse perduto uno .
Poi bunker sotterranei , testate atomiche , addirittura si parla di una pista mobile .
Certo è che quanti , nei dintorni , affittano case agli yankees (a prezzi elevatissimi e con danno per i catanesi) sapevano da anni dell' arrivo delle truppe al seguito dei droni . Alla faccia dei servizi segreti!
Ed il bello è che Sigonella sarebbe sotto "sovranità" italiana ! Come credeva pure Craxi . Che però , poi ,
venne obbligato ad un "ripensamento" . Altra storia .

http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/05/droni-in-arrivo-sigonella-bettino-craxi.html

http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/05/21/droni-in-arrivo-a-sigonella-bettino-craxi-aveva-ragione-ora-si-capisce-il-perche/

http://www.corrierecaraibi.com/

______________________________________________




SUD AFRICA :
FERMIAMO IL GENOCIDIO
DEGLI AFRICANI BIANCHI......

I BOERI !!!!

Clicca il sottostante link per leggere cosa accade :

http://informare.over-blog.it/

Fa onore a chi segnala questo inizio di pulizia etnica , con vittime africane "bianche",il coraggio di essere politicamente "scorretti" .
Nel mio piccolissimo lo porrò in massima evidenza .
Ma , con amara praticità , come non ripensare al profetico Africa Addio di Jacopetti o allo struggente Brancos y Pretos cantato da Leo Valeriano ? Altro che profezie !
E , più terra terra , quanti modestissimi suggerimenti agli Afrikaaner che , a differenza dei portoghesi , dei belgi , degli inglesi , come giustamente scrive Paolo D' Arpini, non hanno una Nazione madre che li possa "evacuare" .....
Deporre le armi e consegnare il potere a Mandela ed alle multinazionali li avrebbe salvati per qualche decennio . Poi si sarebbe fatalmente arrivati...all'oggi !
E nessuno che prevedesse questo , civile o militare che fosse , era un genio della politica .
Bastava conoscere i rudimenti della storia e gli avvenimenti della
area africana .
Ma quanto sopra lascia il tempo che trova . Ora diamoci da fare , secondo possibilità .

18.05.12

http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/05/17/il-karma-dei-boeri-se-i-razzisti-sono-gli-altri-ovvero-continua-la-strage-a-singhiozzo-del-popolo-bianco-nero-sudafricano/

http://www.corrierecaraibi.com/

______________________________________________



Crisi, a Catania 6 sagome di impiccati davanti ad Agenzia Entrate

Iniziativa di Forza Nuova

14.05.12


Guarda video :
http://www.youtube.com/watch?v=sU6ELK8zJqo


_______________________________________________


GRILLO
LA DIGA DELL'EUROPA ANTIFASCISTA

IL NUOVO STALIN DEMOCRATICO
TUONA :

"O NIKOS O BEPPE"

http://www.beppegrillo.it/

Forse , fattisi bene i conti , per rassicurare Napolitano e tutto
lo stato maggiore partitocratico nato dalla resistenza e
cementato dalla "lotta al fascismo" , Beppe Grillo ha scritto
sul suo blog che solo Lui può arginare e frenare il dilagare
in Italia come in Europa del pericolo della dittatura !!!!
Fascista , ovviamente .
"Agghiacciato" dal successo di Alba Dorata in Grecia ,
di Marine Le Pen in Francia e sconvolto da quello di Orban
in Ungheria , ha lanciato il grido di raccolta a tutti i resistenti
d' Italia ed Europa : o Nikos o Beppe" !!
Resteranno insensibili all'appello gli antifascisti , vecchi e nuovi ,
di casa nostra e della Unione Europea ?
Si riconosceranno nel redivivo Stalin , in versione "democratica",
per "eliminare" Alba Dorata , Marine Le Pen , Orban e camerati dalla Grecia , dalla Francia , dalla Ungheria e da tutto
il globo i partigiani di ieri e di oggi ???
Le bande grilline , cosi bene educate e raffinate , sapranno e
potranno reggere l'urto dei nuovi barbari dalle croci uncinate ??
Vedremo.........per ora usiamo il motto guida di Grillo :

VAFFANCULO !!!!!!


10.05.12

http://saul-arpino.blogspot.it/2012/05/il-giornaletto-di-saul-del-11-maggio.html

http://georgiusvitalicus.blogspot.it/?zx=b531817777e24f48

http://vorreitrovareunsenso.blogspot.it/2012/05/grillo-la-diga-delleuropa-antifascista.html


------------------------------------------------------------------------------







Vinco io..+7% ! Senza far niente !


07.05.12

L' astensione passa in Italia al 33,22% . Ovvero un +7% e siamo alle amministrative , le cosiddette "elezioni" più vicine "al popolo" .
Dato che ogni città o piccolo paese vede in qualche lista presenti amici e parenti .
Siamo bombardati dalle analisi di giornalisti , politici ed esperti vari che sparano milioni di bla-bla per dimostrare il successo od il fallimento dei loro punti di riferimento .
Ce ne fosse uno , più democratico degli altri , che fa sentire voci o motivazioni di quanti non hanno votato . Alla faccia della democrazia e , soprattutto , del servizio pubblico !
Ma , in fin dei conti , come dimostra pure l' aumento costante dello astensionismo in Europa (con il 40% in Grecia) , meglio così !
Continuino pure i grandi vecchi della partitocrazia a sbraitare contro la anti-politica .
Si accodino cardinali , economisti , professori e filosofi vari tutti pronti ad impartire lezioni a quanti non sono allineati e coperti con il sistema liberal-capitalista .
Tuonino pure i loro complici social-comunisti ben presenti alle elezioni del sistema partitocratico di cui accettano postulati e prebende .
Chi se ne frega !
Personalmente ritengo di aver vinto io : +7% e mi trovo ad essere (in totale compartecipazione con gli altri non-elettori) il più rappresentativo di tutti : 33,22% degli aventi diritto !
Evidentemente troppi non capiscono (o non vogliono capire) dove vanno Italia ed Europa .
Esattamente verso la fine del loro sistema di potere finanziario e politico ! Questione di tempo .

http://www.osservatorio-sicilia.it/2012/05/08/elezioni-tzunami-pdl-tempesta-politica-e-segni-di-risveglio-astensione-quasi-al-34/

http://mpncoordinamentoregionalepuglia.blogspot.it/2012/05/l-astensione-passa-vincenzo-mannello.html

http://www.atuttadestra.net/index.php/archives/140454
________________________________




28 aprile 1945

ONORE AI CADUTI
della

REPUBBLICA SOCIALE ITALIANA



NOI NON DIMENTICHIAMO


___________________________________________





Simonetta Cesaroni : giustizia è fatta !!??



27.04.12

Ma come , con il già ex colpevole Raniero Busco assolto con formula piena ? Certamente ! In Italia la vera giustizia , quella con la G maiuscola , consiste nel non trovare alcun colpevole per nessun reato efferato . Che sia delitto , strage , stupro , pedofilia , truffa e quant'altro la maggior parte dei casi si risolve con la assoluzione in uno dei tre gradi di giudizio degli imputati . Spesso mafia inclusa .
Vogliamo contestare che esista più Giustizia di questa ? Pagano , raramente , rei confessi o sfigati vari . Anzi , come per Borsellino o Alcamo , a volte neppure le confessioni sono sufficienti negli anni !
Tutti innocenti , alla fine . E vittime e familiari non rompano le
palle alla democrazia dei tribunali . Le prime , per ovvi motivi , non potranno farlo mai . Per i familiari si troverà una bella condanna al pagamento delle spese o , al limite , una denunzia per diffamazione !
Viva l' Italia democratica ed antifascista , alla avanguardia dei
diritti umani !

http://www.nuovosoldo.net/2012/04/27/simonetta-cesaroni-giustizia-e-fatta/

http://saul-arpino.blogspot.it/2012/04/il-giornaletto-di-saul-del-28-aprile.html
___________________________________________



Grillo: i partigiani sparerebbero sui politici di oggi!


26.04.12



Cosa ha voluto dire Grillo nella giornata "resistenziale"?
Che, ad iniziare da Napolitano (quello che più lo ha bollato di populismo qualunquista), i partigiani delle "radiose giornate" massacrerebbero tutti i politici attuali in quanto "fascisti"?
Dopo 67 anni sai che soddisfazione, per Mussolini e camerati , sapere che la bieca dittatura si era riciclata sia pure in cotanta spazzatura!
Considerando che gli attuali politicanti hanno tradito la "resistenza" e si sono convertiti al fascismo?
Non è affatto chiaro.
Grillo cosa è: un antifascista del 1945 (ovvero erede di chi prese le armi per sparare contro i cattivoni ) od una persona che ritiene superata quella dolorosa fase storica (come sostengono numerosi suoi tifosi a-fascisti)?
Il richiamo alla sicurezza che i "vecchi" partigiani oggi sparerebbero sui "nuovi" mi porta a credere che per Grillo occorrerebbe una nuova "resistenza".
Personalmente mi sta pure bene.
Mi piacerebbe vedere abbattuti dai "grillini" tutti quei rottami del 25 aprile 1945 che, con l'ausilio di altri rinnegati, oggi hanno rovinato l'Italia e gli italiani con la "repubblica nata dalla resistenza".
Ma forse a Grillo sfugge la valutazione che se oggi siamo a questo punto è proprio colpa della esistenza stessa dei partigiani del 1945. Infatti il pesce puzza dalla testa.

http://www.atuttadestra.net/index.php/archives/138988

http://it.dir.groups.yahoo.com/group/fiamma/?tab=s


____________________________________________


mip-politecnico

Politecnico di Milano

Italiano ? No ! (senza grazie)


13.04.12

Al Politecnico di Milano si parlerà solo inglese dal 2014 . Così ha stabilito il rettore Giovanni Azzone per tutte le attività didattiche che verranno svolte nel prossimo futuro nell'ateneo milanese . Alla faccia dei 150anni della unità d' Italia e con una sberla diretta al presidente Napolitano che si è tanto speso pure per la unitarietà linguistica dello stivale . Chi si sorprende ? Non certo quanti sanno bene che la lingua ufficiale dei professoroni italici non è quella di Dante ma quella dei padroni del mondo , signori del globalismo e del capitalismo : l' inglese ! Chiaramente per tali soggetti gli eletti (ovvero loro stessi ed i loro pargoli) "dovranno formare un capitale umano di qualità". Quindi fuori dalle balle gli "inferiori" che vogliano ostinarsi a parlare e scrivere in italiano . Che si limitino magari a lavare i piatti fuori dal Politecnico ! E non parliamo dei "lumbard" considerati peggio di una tribù amazzonica !

http://www.atuttadestra.net/index.php/archives/136043

http://www.osservatorio-sicilia.it/2012/04/13/unita-d%e2%80%99italia-%e2%80%a6-con-l%e2%80%99impero-britannico-dal-2014-al-politecnico-di-milano-solo-lezioni-in-lingua-inglese/

http://www.nuovosoldo.net/2012/04/13/politecnic%E2%80%8Bo-di-milano-italiano-no-senza-grazie/

http://saul-arpino.blogspot.it/

____________________________________________



TORTURE IN LIBIA

Chi è la misteriosa psichiatra italiana ,
chiamata Cristina , di cui si parla e scrive nel link sottostante come della
principale artefice delle torture farmaco-
psicologiche , associate a quelle fisiche ,
inflitte ai seguaci di Gheddafi , ancora oggi , dai "liberati" dalla
Nato ?

http://libyaagainstsuperpowermedia.com/2012/04/08/girl-captured-lists-the-crimes-and-tortures-of-nato-rats-in-prisons/

La fonte che denuncia questa inquietante presenza si è rivelata
nel passato attendibile . Peraltro non mancano le segnalazioni
delle organizzazioni umanitarie come Amnesty e Medici senza
Frontiere che descrivono le vergognose violenze che vengono
perpetrate in Libia contro donne , uomini e bambini colpevoli
di essere stati fedeli al regime di Gheddafi .
Considerando che la presunta dottoressa Cristina opererebbe
presso l' ospedale di Maitiga , praticamente a Tripoli , non
dovrebbe risultare impossibile verificarne l'esistenza reale .
Vista la presenza , già dai primi giorni della "rivolta" spontanea ,
sul territorio libico di occidentali "consiglieri , consulenti , osservatori " per non scrivere delle truppe speciali , non ci stupirebbe affatto che qualche "dama di carità" , specializzata
magari a Guantanamo o Bagram , desse ai nuovi governanti
un "aiutino" farmaco-psicologico per strappare informazioni
ai prigionieri (specie alle donne) su chissà quali altri crimini
gheddafiani .
Chi legge e vuole dare una mano , secondo le proprie possibilità ,
lo faccia . Scriva al governo , al parlamento , ai media , sul web ,
a....."Chi l' ha vista" ....insomma , smuova le acque .
Se non altro perchè , un domani , potremmo pure venire a sapere
che , in Libia , è scomparsa qualche "benefattrice" italiana .
Nel qual caso , a differenza di tante altre degnissime persone ,
il sospetto che potrebbe trattarsi della fantomatica Cristina ci
eviterebbe ingiuste preoccupazioni .

09.04.12

http://www.atuttadestra.net/index.php/archives/135384

http://paolodarpini.blogspot.it/2012/04/libia-continuano-le-torture-inflitte-ai.html

http://saul-arpino.blogspot.it/

http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/94768


__________________________________________________


spazzatura

La più grande "vittoria" della resistenza : la bomba nella spazzatura in via Rasella !

04.04.12

(allora...come scritto già il 23 marzo , ERA PROPRIO VERO !)

Questa la "rivelazione" dello storico ed accademico (così lo definisce il Messaggero) Alessandro Portelli che "incensa" la memoria del defunto rosario bentivegna , autore materiale dell' impresa .
A pochi giorni dall' anniversario di via Rasella e dalla morte dello stesso bentivegna , tralasciando polemiche ed insulti , ringraziamo sentitamente lo storico Portelli per avere evidenziato come sia stata ottenuta la più grande vittoria della resistenza : con una bomba nascosta nel carretto della immondizia !!
Nessuno mai ha sintetizzato meglio questo patrimonio morale (non) condiviso della democrazia resistenziale .




La Fornero a Radioanchio :
"la padrona delle ferriere"

30.03.12


In verità la prima cosa che ho pensato , ascoltandola dare lezioni a tutti e su tutto , è stata questa : ecco perchè , con simili professoroni , le Università italiane sono tra le ultime al mondo !Se pensiamo che un personaggio di tal genere , legatissimo al mondo della finanza e delle banche , dispensa il suo sapere da una cattedra universitaria ai nostri "pargoletti mammoni" , vengono davvero i brividi . Altrochè i Biagi ed i D'Antona......la signora ha un'arroganza , una sicumèra , addirittura un facciale espressivo degno dei più retrivi esempi del padronato liberal-capitalista . Sentendola e , ancor peggio , vedendola ci si ritrova nello stato d'animo di chi viene sommerso , tutto in una volta , da una "paccata" di ordini perentori che sottintendono altro . Cosa ? Per non usare un linguaggio scurrile (che secondo me attraversa la mente del ministro) si va dal "non capite proprio un...." al "ma come vi permettete di mettere in discussione quanto dico" . Transitando con un non tanto nascosto "ve la faccio vedere io" sempre accompagnato da quell'espressione di fastidio per il dover rispondere ad eventuali domande scomode . Che , peraltro , in democrazia i media non pongono mai ai loro sponsorizzati beniamini . Le ferriere....chi ne ha sentito parlare ? Si tramanda che il padrone avesse quasi potere di vita e di morte sui propri dipendenti-schiavi . E che , quando costoro osavano ribellarsi , disponesse lui (non il governo) l'uso della forza per reprimere la protesta . Ecco , con la Fornero sembra quasi si possa realizzare il sogno del vetero-capitalismo più scatenato : quello di unificare nella figura del "ministro competente" la padrona delle ferriere e la novella Bava Beccaris . Senza altre lacrime .

http://www.nuovosoldo.net/2012/04/01/la-fornero-a-radioanchi%e2%80%8bo-la-padrona-delle-ferriere/

http://www.corrierecaraibi.com/FIRME_Vari_120331_VMannello_La-Fornero-a-Radioanchio-la-padrona-delle-ferriere.htm

http://saul-arpino.blogspot.it/

http://mpncoordinamentoregionalepuglia.blogspot.it/





CONFLITTUALITA' PERMANENTE

24.03.12

Questa la strada da ripercorrere per tentare di contrastare la deriva liberal-capitalista di Monti e soci .
La Cgil , che ufficialmente si oppone alla operazione montiana , dimostri di aver ritrovato il coraggio dei suoi anni migliori : disdetti subito tutti gli accordi sul costo del lavoro sottoscritti dal 1993 in poi .
Torni alla Conflittualità Permanente nel mondo del lavoro , pubblico e privato .
Già decine di migliaia di lavoratori sono pronti a seguire questa strada e pure altre categorie e pensionati .

http://www.isasindacato.com/





 
RIPROPONIAMO PER NON DIMENTICARE :


via Rasella 23 marzo 1944

ONORE AI CADUTI MILITARI E CIVILI

della "gloriosa operazione di guerra"

partigiana





il vero protagonista



Bozen

POLIZEIREGIMENT BOZEN



Altro :

http://www.pinoloperfido.it/parole/parole/storie_files/6fa843f235c2a3be7b37a0ac97152c54-3.php

http://www.italia-rsi.org/chivolleguerracivile/rasella.htm

http://www.iltempo.it/2009/03/24/1005264-rasella_giallo_della_foto_bimbo_falciato.shtml




13 MARZO 1861 CADE LA

REAL CITTADELLA DI MESSINA




vedi video 1 e 2 su la Real Cittadella

http://www.youtube.com/watch?v=vKfxkHS0TzE&feature=related


http://www.youtube.com/watch?v=6fpXEfWUG2A

http://cronologia.leonardo.it/storia/biografie/cavour7.htm




20 MARZO 1861 CADE LA

FORTEZZA DI CIVITELLA DEL TRONTO


video :
http://www.youtube.com/watch?v=RFKMMJaldng&feature=related


ONORE AI SOLDATI ED UFFICIALI DEL REGNO DELLE
DUE SICILIE CHE COMBATTERONO L' INVASIONE
PIEMONTESE E L' OSTILITA' DELL' EUROPA !!!
IL LORO CORAGGIO E SACRIFICIO DIMOSTRO' CHE ,
AL SUD , NON TUTTI ERANO TRADITORI E VENDUTI ,
PONENDO LE BASI PER QUELLA RESISTENZA POPOLARE CHE , CHIAMATA DAGLI INVASORI
"BRIGANTAGGIO" , RISCATTO' L' ONORE DEL MERIDIONE
CON IL SANGUE VERSATO , CON L' INCARCERAZIONE ,
CON LA DEPORTAZIONE DI MASSA E L' EMIGRAZIONE .

PRIMA O POI IL POPOLO MERIDIONALE SAPRA'
RITROVARE QUEL CORAGGIO E QUELLA DIGNITA' .

http://saul-arpino.blogspot.it/2012/03/il-giornaletto-di-saul-del-13-marzo.html



Radiouno : perche' non osare di più ?

10.03.12

Con chi ? Con gli ospiti delle varie trasmissioni , specie di informazione ed approfondimento político , econômico , sociale ed estero .
Ospiti che , in genere , sono sempre gli stessi : polítici , economisti , professoroni , sindacalisti , giornalisti , esperti tutti legati al sistema imperante in Italia ed Occidente . Quello liberal-capitalista e tecno-partitocratico .
Che , interpellati di volta in volta sui vari argomenti , danno alle domande dei conduttori le risposte piu' funzionali aí propri interessi od opinioni . Senza trovare mai opposizione o contraddittorio qualuque cosa affermino .
Come mai ? Perche' ?
I giornalisti di Radiouno hanno spesso dato prova di professionalita' e pure simpatia in tante occasioni . Conduttori o meno che siano . Allora perche' non porre agli ospiti pure domande pepate in contraddittorio ?
Magari quelle che porrebbero i milioni di italiani ed europei tenuti fuori dai media .

http://www.isasindacato.com/

http://saul-arpino.blogspot.com/





Le tre più di Visco : manca il meno !


08.03.12


L'ineffabile governatore della Banca d' Italia , Visco , ha
indicato a tutti noi , poveri mortali , la direttiva per il prossimo futuro : "..si lavori di più , in più e più a lungo " ! Ovviamente manca il meno : "meno guadagno per tutti" ! E resta inteso che a lavorare di più debbano essere specialmente i lavoratori dipendenti , perché mica si può controllare il lavoro degli autonomi . Così per la Banca d' Italia (sì , proprio quella che con la propria altissima specializzazione , compensata con stipendi e benefici stratosferici , ha contribuito al disastro economico) la retta via è chiarissima ! Lavoro , lavoro e sempre più lavoro ! Operai , impiegati , precari...giù la schiena e...remate alla Ben Hur (Visco ha visto il film) ! La paga ? Una , due frustate in più ! Quanto ai disoccupati ed ai pensionati non credano di cavarsela . I primi lavoreranno senza retribuzione , i secondi torneranno al lavoro per il dovuto supplemento gratuito !
Visco , vaffanculo !!!

http://it.groups.yahoo.com/group/fiamma/message/30604




Stop ai colpi di frusta (assicurazioni)


29.02.12

Così titolano giornali , radio e tv . Senza un minimo di approfondimento sulla decisione del governo Monti . Di fatto , senza necessità di esame , un colossale regalo del "Professore" alle assicurazioni . Quanti miliardi risparmieranno i signori della "assicurazione obbligatoria" dalla esenzione elargita da San (per loro) Monti ? E non si venga a parlare di vantaggi per gli assicurati . Non è previsto un solo centesimo di risparmio . Truffe sui "colpi di frusta" ? Certamente ! Si potevano colpire e punire i falsi "invalidi" ed i periti complici . Mai e poi mai le vere vittime di incidenti "reali" .
Che però , come gran parte degli italiani , si guardano bene dal protestare veramente .

http://www.atuttadestra.net/?p=127480

http://saul-arpino.blogspot.com/2012/03/il-giornaletto-di-saul-del-2-marzo-2012.html





la_sicilia
Pubblicato 27.02.12

UN "COMPRA E VINCI " contro l'evasione fiscale

Compra e Vinci .
Questo il nuovo sistema che , riprendendo un valido
suggerimento , potrebbe invogliare gli italiani a richiedere sempre e comunque scontrini fiscali e fatture . Come e perché ? Semplicissimo !
Associando ad ogni scontrino e fattura emessa la possibilità di vincere on-line premi in denaro di importo crescente . Da pochi euro fino ad una cifra "appetibile" (un milione) . Esattamente come con i Gratta e Vinci . Fattibilità ? Totale , mi sono informato . Basterebbe collegare tutti i possessori di partita Iva ad un terminale centralizzato e predisporre (con i Monopoli , che sono competenti) un adeguato programma di "estrazione" telematica . Il successo sarebbe assicurato .
Gli italiani , sempre più in cerca di fortuna per sopperire alle
scarse entrate , chiederebbero , almeno credo , scontrini e fatture . Magari comprerebbero di più . Rimettendo in moto il mercato . Se poi , in aggiunta , si volesse pure sperimentare un qualche sistema che trasferisse , in contemporanea alla emissione da un conto telematico dell'emittente la quota Iva ed i vari tributi dovuti allo Stato , si ridurrebbe anche di molto il problema della evasione fiscale . Non è facile a dire e difficile da realizzare .
Nel 2012 credo proprio sia possibile .

http://www.atuttadestra.net/?p=127480




il nuovo rogo del Corano



25.02.12


Ci risiamo ! Ancora una volta gli yankees oltraggiano una religione tra le più diffuse nel mondo . Ma quali scuse di Obama possono riparare quella che è , significativame nte , una offesa all'intero Islam e , pure , al rispetto di tutti i credenti dell'umanità ? Quanto accaduto a Bagram , Afghanistan , non può che provocare odio verso gli autori di tali atti . E rancore verso coloro che , oramai da decenni , altro non fanno che aggredire e perseguitare i musulmani nel mondo : gli Usa ! Bel risultato per un premio Nobel per la pace ! Capo di una nazione , di un popolo ed un esercito che , troppo spesso , si lascia andare ad eccessi di questo ed altro tipo ! Complimenti yankees....continuate così !

VIDEO :
http://www.youtube.com/watch?v=3Nf6QJpkQtw


IRIB :
http://italian.irib.ir/notizie/mondo/item/103530-afghanistan-rogo-corano-ucciso-un-altro-dimostrante-sale-a-37-numero-vittime






Umiliati , offesi e venduti !

I due marò del San Marco ostaggi
dell' India .
21.02.12

Qualunque cosa sia esattamente accaduta , sicuramente al di
fuori delle acque territoriali indiane , la consegna "a domicilio"
da parte del comandante della Enrica Lexie dei due militari
alle autorità indiane , ha il sapore amaro della umiliazione
nei confronti di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone , rei
di avere , in ogni caso , adempiuto al proprio dovere di militari
al servizio del proprio paese .
Vera e propria offesa alla loro dignità di soldati e pure atto di
(s)vendita ad autorità di un paese straniero .
Ed , a maggior disdoro , compiuto con la probabile acquiescenza
dell' armatore , dei nostri comandi militari e del governo italiano .
Mai , dico mai , è giunta notizia della consegna volontaria di
soldati di una qualunque "potenza" occidentale (e non solo) implicati in azioni di guerra (tale dovrebbe essere la lotta alla
pirateria) od attività operative all'estero .
I lontani fatti del Cermis insegnano , oltre ai numerosissimi e documentati episodi che hanno visto soldatesche statunitensi ,
inglesi , francesi o israeliane coinvolte persino in crimini
contro l'umanità .
Addirittura , pochi giorni fa , nel porto di Catania , marinai inglesi
ubriachi hanno gettato a mare , tra urla e schiamazzi di gioia , una
statua di Cristo , situata nel porto . Senza che sia stata permessa
alla polizia neppure la individuazione dei responsabili .
Altro che sparatoria in mare aperto dai contorni tutti da chiarire !
Perchè un governo (in italia considerato di esemplare "democrazia") ha usato questa determinazione nei confronti
di due soldati "stranieri" ?
Perchè il bersaglio era ed è "facile" .
Perchè l' Italia (non solo militare) , quando è priva dello scudo
fisico degli Usa , è ben poca cosa . Incapace di un atteggiamento
appena appena forte .
L'abbiamo visto , nel recente passato , in Irak , in Afghanistan ,
in Libia .
Perchè i governanti italiani , sospetti di aver sempre pagato per
il recupero degli ostaggi sequestrati nel mondo , sono famosi
per i comportamenti mai chiari , coraggiosi e determinati .
Quindi l' India , per problemi interni , con chi avrebbe dovuto e
potuto fare la voce grossa se non con due militari di uno stato
di fatto inesistente ?

http://georgiusvitalicus.blogspot.com/2012/02/re-umiliati-offesi-e-venduti-i-due-maro.html

http://www.atuttadestra.net/?p=125406

http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2012/02/vincenzo-mannello-il-porto-di-kochi-e.html

http://bassano-romano.virgilio.it/bloglocal

http://civita-castellana.virgilio.it/bloglocal?cap=01033&idProvRif=056&canale=blog&page=2&ofs=2&typeList=blog

http://www.isasindacato.com/
_______________________________________________




Siria: navi militari iraniane attraccano al porto siriano di Tartus


18.02.12

Sapessero gli amici iraniani come la quasi totalità dei media italiani , collusi e dipendenti dai poteri economici e
politici che , su mandato degli Usa , governano l' Italia , schiumano rabbia ogniqualvolta l' Iran dimostra di essere anche una forza militare ! E così le navi iraniane a Tartus vengono bollate di "minaccia alla pace nel mondo" ! Ovviamente riprendendo gli strepiti dei governanti israeliani . Continui la Repubblica Islamica dell' Iran a difendere la propria indipendenza dall' Occidente , farà pure il bene degli europei che non vogliono dipendere dai capitalisti ebrei ed americani .

IRIB :
http://italian.irib.ir/notizie/mondo/item/103258-siria-navi-militari-iraniane-attraccano-a-porto-siriano-di-tartus




Monti ad Obama : agli ordini !


09.02.11



Arrivato negli USA Mario Monti é stato preceduto dagli ordini di Obama su quello che va bene e cosa fare in Italia . Proseguire sulla strada della politica dei sacrifici richiesti al popolo italiano , con la difesa delle banche , dei potentati economici , degli interessi americani . Compresi quelli geo-politici nel mondo , Siria ed Iran in testa . Altro che incontro con un "amico" ! Infatti il "fedele alleato" è stato preceduto ed accolto , sui media Usa , con attestazioni che più gratificanti non potrebbero essere . Segno che il sig. Monti viene percepito dagli Usa come la persona più adatta per portare avanti , in Italia ed Europa , le misure che salvaguardano gli States nella loro continua opera di sfruttamento capitalista globalizzato . Eventuali altre aggressioni a nazioni libere e sovrane comprese . Inutile entrare nei dettagli , sono più che conosciuti . Piuttosto , a mio parere , occorre sottolineare , ancora una volta , come il tutto non sia che una ulteriore mossa di quella "entità" che va sotto l'appellativo di "ILLUMINATI" . Padrona , di fatto , di gran parte dei poteri economici del mondo . Con relative istituzioni , specie in Occidente . Magari gli "illuminati" non corrisponderanno in tutto e per tutto al quadro che se ne fa ove possibile , internet in testa . Non so , non ho questa gran preparazione per affermarlo . Ma , sicuramente , questa casta di intoccabili mostra il proprio volto a tutti in ogni occasione ed in qualsiasi parte del globo . Ma chi , meglio di Obama e dei suoi lacchè , può procedere nell'attività dello sfruttamento di masse di milioni e milioni di persone tramite le crisi economiche e gli interventi militari contro chi non si allinea ?
Obama ha dato gli ordini.....Monti obbedisce !

http://saul-arpino.blogspot.com/

http://www.osservatorio-sicilia.it/2012/02/09/monti-alla-casa-bianca-obama-ordina-%e2%80%a6-monti-%e2%80%a6-obbedisce/

http://mnpcoordinamentoregionalepuglia.blogspot.com/2012/02/monti-ad-obama-agli-ordini.html




La monotonia dell'irreale


02.02.12

Su questo si è espresso san Monti . Individuando nella ricerca di un posto stabile e duraturo , non solo da parte dei giovani , la fonte primaria dello stress da non-lavoro che affligge l'Italia .
Ovvero...: - "teste di cazzo" che non avete capito niente ,
volete mettervi in testa che la precarietà (magari malpagata) sarà il faro del vostro avvenire ? Gaudetur igitur ! Godete pertanto ,
avrebbero quindi scritto i professoroni dei secoli passati ! -
Sinceramente , avrei preferito che a rispondere per le rime a questo vero e proprio insulto a chi cerca lavoro fossero già state torme di giovani disoccupati . Accompagnati da folle di donne , uomini e pure bambini che della assoluta precarietà del futuro lavorativo hanno pure la certezza . Ma , purtroppo , fin oltre un giorno dopo , l'Italia ufficiale ha "compreso" la bontà della enciclica montiana e quindi si è allineata e coperta . L'altra ,quella popolare e reale , non ha dato alcun segno di vita . Posso , possiamo (noi "grandetti") solo sperare che , più in là , qualcuno dia un "buffetto" a Monti . Di gioia , naturalmente !

http://www.osservatorio-sicilia.it/2012/02/03/mario-monti-72-mila-euro-al-mese-senatore-a-vita-a-carico-dei-cittadini-e-la-monotonia-del-posto-fisso-%E2%80%A6/

http://www.atuttadestra.net/?p=121004

http://it.groups.yahoo.com/group/fiamma/message/30274

http://mnpcoordinamentoregionalepuglia.blogspot.com/



asino_gif

Blocchi e proteste : il sistema raglia


25.01.12

Forza d' Urto , Forconi , Autotrasportatori , Tassisti , Pastori , Agricoltori , Pescatori , Benzinai , con contorno di comuni cittadini , disoccupati , studenti ed altro hanno portato al blocco della Sicilia prima , della Sardegna e del traffico stradale in molte parti d' Italia dopo . Non importa chi abbia organizzato cosa . Non c'è nessuna mente o potere occulto dietro . E' parte del popolo , assieme ad alcune categorie , che prende coscienza del fallimento del potere politico , economico e sociale che ha portato l'Italia e gli Italiani al limite del fallimento e della fame . Mancano all'appello lavoratori dipendenti , precari e pensionati . Ancora per poco....si spera . Tutti , proprio tutti , colpiti dai continui "sacrifici" richiesti in nome della Europa e dei mercati da questa classe dirigente che "sgoverna" l'Italia (Regioni e Comuni compresi) . E cosa fa allora il "sistema" ? Prima accusa (in Sicilia , ovviamente) la mafia di fomentare la protesta , poi richiede l'uso delle maniere forti per la difesa della "legalità" . Confindustria , partiti , sindacati confederali , televisioni , giornali , professoroni , esperti e roba del genere fanno quadrato per difendere le posizioni acquisite da questi primi "squilli di rivolta" tanto pericolosi quanto incontrollabili . E così il governo pensa bene di minacciare "severi interventi" contro chi osi porre in essere blocchi e proteste . Ma , in verità , più che un ruggito sembra proprio...un raglio .

http://www.atuttadestra.net/?p=119133

http://mnpcoordinamentoregionalepuglia.blogspot.com/2012/01/il-sistema-raglia.html

http://www.corrierecaraibi.com/FIRME_Vari_120125_VMannello_Blocchi-e-proteste-il-sistema-raglia.htm

IL MESSAGGERO 30.01.12






Lettera aperta dell'I.S.A. (Intesa Sindacato Autonomo) ai siciliani....

ed , in particolare , a quelli di Forza d'Urto e Movimento dei Forconi .

Ritenendo sacrosante le motivazioni della protesta , non ci siamo neppure particolarmente stupiti per le modalità di attuazione dello sciopero , ben organizzato e sostenuto da largo consenso . Da sindacalisti , mai intruppati nella partitocrazia e nei giochi di potere regionali e nazionali , conosciamo benissimo quando è necessario calcare la mano per far ascoltare le proprie ragioni .

Ovviamente , rappresentando in gran parte lavoratori dipendenti , abbiamo seguito lo svolgersi degli avvenimenti con una solidarietà differente dalla partecipazione attiva . Le dinamiche e le esigenze delle categorie sono differenti fin quando si riferiscono a ben precise richieste . Pur con molti punti in comune .

Quanto sopra premesso , l'I.S.A. ha preso atto che la protesta si è allargata a fasce più ampie del popolo siciliano ed ha la possibilità di assumere una caratterizzazione più marcatamente contestatrice del potere economico e politico che sta portando tutto il Sud , e la Sicilia in particolare , alla fame ed alla rovina .

Ed allora chiediamo : cosa si vuole fare e dove si vuole arrivare ? Il passaggio dalla protesta alla contestazione del sistema che ci governa è breve ma difficile da proporre , organizzare e portare avanti . Sia ben chiaro , per evitare strumentalizzazioni da parte delle strutture confindustriali e simili , che parliamo di contestazione non violenta , ma dura . Significa che occorrerebbe la volontà e la necessità di portare la contestazione in quelli che sono i simboli del potere centrale : municipi , prefetture , agenzia delle entrate , inps , serit , scuole ed altro . Tutto ciò che è pubblico e che rappresenta le vessazioni del potere sui cittadini e sui siciliani in particolare . E che , come logico , non può essere realizzato senza la partecipazione dei lavoratori dipendenti , dei pensionati , dei precari . Tutta gente che , ove si realizzasse simile prospettiva , avrebbe pure da rischiare il lavoro .

Però il solo modo reale , a parere dell' I.S.A , per farsi sentire da Roma (e pure da Palermo Regione) .

Chiarire finalità effettive ed obbiettivi della protesta in corso , pensiamo sia un atto dovuto nei confronti del popolo siciliano .

E , per quota , pure nei confronti delle strutture , piccole o grandi che siano , disponibili a battersi apertamente per una diversa Sicilia ed Italia . Come l'Intesa Sindacato Autonomo
21.01.12

http://www.isasindacato.com/




Schulz presidente dell'Euro-Bilderberg...


17.01.12


perchè questo è lo scopo del suo mandato e della sua elezione alla Presidenza del Parlamento Europeo . Un servo della finanza , delle banche e dei banchieri europei (e non solo) doveva per forza essere messo a capo di quella burlesca e truffaldina istituzione che i media di regime si ostinano a chiamare "casa d'Europa" . E che , ricordiamo ancora una volta , non ha alcuna legittimità morale e sostanziale . Infatti alla elezioni per il parlamento europeo del 2009 NON ha votato oltre il 60% dei cittadini europei . Ma il "socialista" Martin Schulz , da democratico e (ovviamente) antifascista quale è , di questo "dettaglio" non ha mai fatto cenno nei suoi illuminati interventi politici . Che hanno distribuito a destra e sinistra lezioni di etica politica dispensate (specie contro l'Italia) con arroganza ed antipatica presenza scenica . Che un essere di tal fatta possa arrivare da una libreria allo scranno più alto di Stasburgo ha , credo , due sole spiegazioni possibili . Una , che riprendo dall'inizio , con la appartenenza al gruppo Bilderberg . Che , visto il momento della crisi europea monetaria e politica , deve piazzare i suoi rappresentanti (assieme ai soci di Goldman Sachs , Rockefeller e Trilateral) in tutte le istituzioni comunitarie e nazionali possibili per controllare al meglio tutto e tutti . L'altra , legata non casualmente alla prima , che ha visto Silvio Berlusconi sponsor involontario (?) della operazione . Non è stato infatti lui , con le sue cazzate politiche e personali , a fare di uno Schulz qualunque un personaggio ? Beh , ora se lo tenga ben caro . In fin dei conti , via...Monti , sono divenuti pure quasi parenti .

http://www.corrierecaraibi.com/FIRME_Vari_120117_VMannello_Schulz-presidente-dell-Euro-Bilderberg.htm

http://saul-arpino.blogspot.com/2012/01/il-giornaletto-di-saul-del-18-gennaio.html

www.atuttadestra.net



rating
Con Napolitano e Monti l'Italia in serie...BBB+

14.01.12


Il Presidente della Repubblica , come il più comune dei presidenti del calcio italico , sostituito il selezionatore Berlusconi e cambiata la squadra , ha ottenuto il classico risultato conseguente : la
retrocessione della Nazionale Italia in serie BBB+ ! Il rating di
Standard&Poor's , severo ed inesorabile come quello della Fifa
calcistica , ha spedito gli "azzurri" di Monti nella fascia
che ritiene maggiormente consona all capacità tecnica ed operativa dimostrata dalla nuova gestione quirinalizia : quella dei quasi morti di fame ! Vicina al girone della famigerata "spazzatura" in cui primeggia ancora la Grecia .
Per essere ancora nel 150° della unità d'Italia , non è sicuramente
un risultato da sottovalutare . Cavour , Garibaldi , Vittorio Emanuele II , assieme ai padri della patria resistenziali , staranno valutando la notizia per decidere (dal girone ultaterreno in cui certamente si ritrovano) se far pervenire un commento ufficiale sulla vicenda . Risulterebbe infatti complicato attribuire , per quota , le colpe della retrocessione ai soliti noti : Borboni , Pio IX , Mussolini e Fascisti vari . Mentre il colpevole ideale , per merito proprio ed indicazione internazionale , l'ex trainer Silvio Berlusconi , si è garantito l'impunità con l'appoggio parlamentare fornito al prof. Monti . Resterebbe il Presidente Napolitano . Ma...la immutabile costituzione sancisce che il Presidente non è imputabile per tutto quel che fa e dice . Quindi....andiamo in BBB+ ! Magari con il sorriso sulle labbra (se non vogliamo rischiare l'arresto per vilipendio) . E , notizia di oggi , con la benedizione della Chiesa . Benedetto XVI ha infatti stabilito "motu proprio" che Monti (e quindi Napolitano) "hanno cominciato bene" . E se lo dice il Papa......figurati !!

http://mnpcoordinamentoregionalepuglia.blogspot.com/

http://www.atuttadestra.net/?p=116940

http://saul-arpino.blogspot.com/

http://www.osservatorio-sicilia.it/2012/01/18/il-coach-napolitano-cambia-allenatore-e-con-monti-finisce-in-b/


la_sicilia


Monti conquistatore

Monti ha conquistato pure La Sicilia (quotidiano)?
Dagli articoli pubblicati (compresi quelli di Tony Zermo) sembrerebbe proprio di si Anche se, molto correttamente, non mancano i pareri dei lettori dubbiosi o contrari. Personalmente non mi ritrovo di certo tra i fans del senator-professore Presidente del Consiglio e per una serie di motivi. Pur essendo, nessuno credo ne dubiti, un tecnico di grande preparazione e capacità , è altrettanto certo che abbia una propria identità "politica" non nel senso di appartenenza partitica ma propriamente ideologica. Quale? Quella liberal-capitalistica tipica della alta finanza mondiale. Mai e poi mai, in caso contrario, sarebbe stato accettato da Goldman Sachs, Trilateral ed altre beneficile società di tal genere. E neppure come Commissario europeo in posizioni molto rilevanti per i rapporti con il mondo della finanza e delle banche. Sicuramente, all'epoca, il prof. Monti non si pose minimamente il problema che l'Europa ufficiale da lui rappresentata era stata, come in seguito, bocciata dalla maggioranza degli elettori che non avevano votato alle elezioni per il Parlamento Europeo. Esattamente come accaduto, di fatto, con la sua ascesa a Presidente del Consiglio. Un vero e proprio "golpe" (per carità, democratico) orchestrato e diretto, a dire della stampa internazionale, dalla Merkel e da Napolitano. Specificando pure che sono stato (nel mio piccolo) oppositore di Berlusconi e del berlusconismo, sono fermamente convinto che gli italiani siano caduti dalla padella nella brace. I primi atti del governo Monti li stiamo già pagando, il resto lo vedremo. Intanto noto con malcelato piacere, assertore come sono del non-voto in un regime partitocratico, che avendo avuto in dono un nuovo "Uomo della Provvidenza" talmente gradito ai media, ai mercati, alla Uè, ad Obama, ai potenti del mondo e pure al Vaticano non ci sarà sicuramente bisogno di presentare candidature alle prossime elezioni politiche. Gli italiani potranno votare con televoto si o no a Monti. E, visto lo share, sicuramente approveranno.


PUBBLICATO 12.12.12



cisnal

Conflittualità permanente :

stop alla resa !

"LA SICILIA"
publicato 13.01.12

Dal 1993 , con il famigerato e nefasto accordo sul costo del lavoro , Cgil , Cisl ed Uil aprivano la stagione della
"concertazione" . Ovvero , da quel momento in poi , si
rinunciava alla natura prettamente conflittuale del rapporto padrone (anche pubblico) - dipendente vigente dalla abolizione della Socializzazione fascista del 1945 . Conflittualità che , avendo come base la domanda dei sindacati e l'offerta del padronato , trovava alla fine una sintesi nella stipula dei Contratti Collettivi di Lavoro . Pur anche tra scontri vivaci e tensioni sociali . In sintesi : si lottava duramente ma , alla fine , qualcosa di buono si portava a casa . Nessuno nega che , pur nella differente visione ideologica e partitica anche dei sindacati , tutto sommato ancora si difendessero i lavoratori oltre alle posizioni di potere della "casta resistenziale" . Vi erano stati preoccupanti scricchiolii come la abolizione della scala mobile e la marcia dei 40.000 fedelissimi di Agnelli , ma la perfezione non è certo di questo mondo .
Ma ecco che , improvvisamente , uscì fuori la necessità sindacale di "concertare" . Cosa assolutamente diversa dal co-gestire e
pure dal com-partecipare . E cosa occorreva , da quel 1993 fino ad oggi , concertare ? Tutti gli aspetti più deteriori che , per i
padroni di allora e di sempre con i politici loro servi , impedivano
di "tenere sotto controllo le dinamiche salariali" . In
soldoni necessitava che lavoratori dipendenti e pensionati non
avessero più la possibilità di avanzare , con la lotta sindacale , la
richiesta di aumenti salariali non migliorativi delle condizioni di
vita , ma neppure conservativi delle stesse . Infatti la introduzione
della "inflazione programmata" tagliò da subito retribuzioni
e pensioni ed il differenziale non venne mai più recuperato . Il
bello (si fa per dire) è che , per rafforzare questo patto scellerato
con il padronato pubblico e privato , si introdussero una serie di
amnicoli funzionali per eliminare od emarginare quanti "non ci
stavano". Ecco allora gli sbarramenti per la rappresentatività
con abolizione di fatto delle Rsa . Senza contare le leggi
anti-sciopero emanate , con il consenso di Cgil , Cisl , Uil (e pure
Ugl) che sono degne di questo regime .
Perchè le "grandi" Confederazioni iniziarono l'era della
"concertazione" ? Mah , all'epoca si parlò del baratto
con i Caf ed i Centri Servizi . Si potrebbe pure guardare però alla
foltissima presenza degli esponenti sindacali di regime in tutti i
posti di sottogoverno immaginabili . E , per non andare lontano ,
anche alla carriera politica di tutti , dicesi tutti , i segretari
pro-tempore di Cgil , Cisl , Uil ed Ugl .
Il tutto , anche se esposto sommariamente , ci ha portato al vero e
proprio disastro di oggi . Dove lavoratori e pensionati ( assieme alle categorie più deboli della società quali disoccupati , precari ,
cassintegrati , donne , bambini , anziani ed intere famiglie ) sono
effettivamente sul baratro della fame .
E che , se non vogliono precipitare giù con la spinta dei professoroni e dei loro complici politici , hanno un tentativo da provare . Quello di pretendere dalle Organizzazioni Sindacali , tutte , la riscoperta della antica e meritevole capacità di lotta . Dura e senza paura .
Disdetta di tutti gli accordi "concertativi" finora stipulati
che , peraltro , non vengono neppure rispettati dalle controparti .
Ritorno immediato alla Conflittualità permanente in tutti i posti di
lavoro e lì dove il lavoro non c'è o viene malpagato e sfruttato .
Il Sindacato dovrebbe essere la struttura sociale più vicina al Popolo . Che il Popolo torni a poter contare davvero su di esso per chiedere lavoro , salario minimo garantito , pensioni e retribuzioni al netto della inflazione effettiva ed in linea con quelle europee , salvaguardia dello stato sociale , infrastrutture degne di uno stato moderno , servizi alla altezza delle tasse pagate . Chi dovrà pagare ?
Le caste ! Quelle che tutti conosciamo e che sono piene di soldi . In Italia ed all'estero . Politici , faccendieri , finanzieri ,
banchieri , malavitosi , corrotti e corruttori , evasori ed
elusori...quanti ce ne sono !
Tutta gente che della Conflittualità ha paura perchè , come la mafia , ha bisogno della tranquillità per sviluppare i propri affari . E che un Sindacato davvero rappresentativo del Popolo potrebbe certamente sconfiggere .

http://www.osservatorio-sicilia.it/2012/01/08/il-male-oscuro-italiano-i-sindacati-%E2%80%A6-dei-caf-e-dei-centri-sociali-%E2%80%A6-da-salvaguardare/

http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2012/01/lotta-sindacale-e-conflittualita.html

http://saul-arpino.blogspot.com/2012/01/il-giornaletto-di-saul-del-8-gennaio.html

http://www.rinascita.eu/index.php?action=news&id=12377

http://www.nanopress.it/economia/finanzieri/

http://www.isasindacato.com/component/content/article/305-chi-ha-voluto-la-concertazione-solo-coloro-che-in-cambio-di-qualcosa-ci-hanno-portati-al-disastro-

08.01.12




ACCA LARENTIA

7 gennaio 1978
7 gennaio 2012

imagesCAMX8T5R






NOI NON DIMENTICHIAMO

Gli assassini impuniti....anche quelli di stato !

I responsabili politici di ieri...e pure quelli di oggi !

I traditori di quei giorni......e quelli di oggi !

Acca Larentia : cosa commemorano gli esponenti del potere ?

Il 7 gennaio 1978 , nella sede del MSI , venivano assassinati dalle brigate rosse Bigonzetti e Ciavatta mentre il camerata Recchioni veniva freddato da un ufficiale dei carabinieri con un colpo di pistola mirato , nel corso degli incidenti successivi . Camerata Recchioni , si proprio , come gli altri due . Perché Fascisti erano e tali si sentivano . E perché , in quanto Fascisti , sono stati assassinati .
E da Fascisti e come Fascisti dovrebberoessere commemorati .

Certamente qualcuno lo farà , lì dove sono caduti .

ONORE AI CADUTI DI ACCA LARENTIA !

ED A TUTTI GLI ALTRI MARTIRI .....



----------------------------------------------------------------------------



il Rimproveratore : Napolitano impazza !




Quotidianamente , oramai , stampa , tv , radio ed internet sono fedeli portavoce del Napolitano-pensiero . Cavalcando lo share dell'80% di consenso che i sondaggi gli attribuiscono (??) , il Presidente viaggia , presenzia , riceve e , soprattutto , parla di tutto e su tutto . In verità , più che comunicare , sembra proprio che sentenzi nel suo dotto erudire , anzi che "rimproveri" tutti quelli non sono in linea con i concetti espressi e le direttive quirinalizie impartite . Gli esempi sono innumerevoli , si fatica a seguirli . Dalla intangibilità della Costituzione , scritta dai padri costituenti su tavole più resistenti di quelle di Mosè , alla intoccabilità dell'euro e del mito della Europa Unita . Che fa il paio con quello della unità d'Italia e , ovviamente , della resistenza .
Con contorno di lotta al razzismo , fedeltà alla Nato e sacra fiducia nell'Onu . Insomma , chi più ne ha più ne metta . Sorvolando , per non incorrere nelle ire presidenziali derivanti dalle norme "transitorie" (dopo 63 anni) su Fascismo e resistenza , saltiamo a caso tra le certezze dell' uomo del colle . L' Europa Unita : quale , Presidente Napolitano ? Quella che non ha il consenso di oltre il 60% dei cittadini europei i quali non hanno
votato per il parlamento di Strasburgo ? Quella che ha visto sconfitti i trattati sottoposti a referendum popolari poi annullati dalle caste politiche sovra-nazionali ? Quella dell'euro imposto , specie agli italiani , con tasso di cambio da strozzinaggio e che ha impoverito tutti i redditi da lavoro dipendente e da pensione ? Quell'euro che affossa i cittadini europei e salvaguarda quelli che non lo hanno(inglesi , danesi , svizzeri etc.) ?
L' Italia unita ? Dove , come , quando ? Da Napoli in giù quale Italia vede il Capo dello Stato ? Quella della TAV ? Della autostrada SA-RC ? Del Ponte sullo Stretto che non c'è ma dei treni (pochi , sporchi e lentissimi) che ci sono , esclusivamente fino a Roma ? Si riferisce all' unità di mafia , 'ndrangheta e camorra che , nei famosi 150anni , hanno quasi conquistato pure il Nord ? Cosa ha fatto e fa concretamente Napolitano , oltre a parlarne , per i disoccupati , giovani e non ? Per le famiglie e non solo quelle meridionali ? Per lo scempio del territorio ? Per lo stato della sanità ? Per il continuo degrado dello stato sociale ? E , contestuale , per quello delle istituzioni ? Un elenco che potrebbe continuare quasi all' infinito . Sono relativi i poteri del Capo dello Stato ? Si chieda a Berlusconi , a Monti , alla Merkel , ad Obama , alla Nato , all' Onu , alla stampa ed ai media di mezzo mondo che lo omaggiano del titolo di "garante dell' Italia" . Ma se non conta niente , cosa sono tutti questi "omaggi" ? Se ,
oltre a parlare , non può nulla su quello che "denuncia ed
evidenzia" , perchè non si dimette ?
Proposta oscena e provocatoria agli occhi di chi legge ? Può darsi , visto che , certamente , è "minoritaria" . Ma , nella speranza che non lo sia tantissimissimo , mi auguro che , nel 2012 , ed in piena "democrazia" questa "blandissima" critica non venga perseguita come "vilipendio al Capo dello Stato" . Magari , paradosso della Storia , su segnalazione di parlamentari che , incosciamente , si richiamino al "vietato
parlar male del Duce" .

01.01.2012


http://www.atuttadestra.net/?p=114546

http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2012/01/vincenzo-mannello-ed-i-vaneggiamenti-di.html

http://www.corrierecaraibi.com/index.html

http://orte.virgilio.it/bloglocal?cap=01028&idProvRif=056&canale=blog&page=2&ofs=2&typeList=blog

http://civita-castellana.virgilio.it/bloglocal?cap=01033&idProvRif=056&canale=blog&page=2&ofs=2&typeList=blog

http://faleria.virgilio.it/bloglocal?cap=01030&idProvRif=056&canale=blog&page=2&ofs=2&typeList=blog


080307-putin-medvedev

Usa ed Ue : con Putin e Medvedev sbattono il muso ! 


                                  16.12.11

Putin accusa gli Usa di aver assassinato direttamente Gheddafi e di finanziare la protesta a Mosca contro il governo russo . Medvedev intima alla Ue di pensare ai fattacci propri . Fa sempre piacere quando uno Stato puntualizza e sbatte in faccia all' Occidente le verità scomode della politica imperialista statunitense ed europea . Su Gheddafi assassinato e sulla aggressione alla Libia non abbiamo (uso plurale perché tantissimi la pensiamo così) mai avuto alcun dubbio . L'aggressione agli Stati sovrani e l'assassinio dei loro capi e di intere classi dirigenti è da sempre la politica Usa e Nato . Irak , Afghanistan , Libia ed altro mezzo mondo non sono altro che stazioni dello stesso servizio : bombe , morti e rock and roll . Quanto alla Ue , ricordiamo (modestamente) pure a Medvedev , che la Europa "culla della democrazia" ha un parlamento che rappresenta neppure il 40% degli Europei . La maggioranza dei quali , oltre il 60% , non si riconosce per niente in questa Europa . Con la aggravante che , ora aboliti , tutti i referendum nazionali sulla adesione alla Ue sono stati cancellati con trucchi ed inganni . Altro che dare lezioni di "democrazia" alla Russia ! 

http://www.atuttadestra.net/?p=112526

http://saul-arpino.blogspot.com/

http://georgiusvitalicus.blogspot.com/

http://it.groups.yahoo.com/group/fiamma/message/29967







Bertone : all'Inferno chi contesta Monti 


                                           07.12.11

Il cardinal Bertone , novello Dante nel "cammin di nostra
vita" , ha tuonato contro quanti giudicano "iniqui" i
provvedimenti del governo Monti ! Definiti un'ancora di salvezza
per il popolo italiano e pure limitati e circoscritti . D'accordo
, nell'esprimere il concetto , con il cardinale Scola , con
l'Avvenire e con l'Osservatore Romano . Ovvero , con Benedetto
XVI e , si presume , pure con...l'Altissimo !
Che il Vaticano e la Chiesa abbiano da tempo perso il contatto con il popolo reale , specie dal lato politico e sociale , non lo sottolineo certamente solo io od i biechi reazionari dello "integralismovcattolico" . Basta sentire , leggere o guardare i
"loro" amici alla Crozza , Floris Guzzardi , Santoro e soci, tutti rigorosamente antifascisti e difensori della classe operaia ,
per prendere nota degli insulti riversati sulla Chiesa e sui suoi
esponenti . Rei di essere servi e complici di quei poteri forti contro cui gli esponenti della sinistra "combattono" (a colpi di
milioni di ingaggi e stipendi) . Quindi , qualcosa di vero ci sarà .
Magari Bertone giudicherà inique le (blande) proteste dei milioni di pensionati colpiti nei già miseri assegni di sopravvivenza . Lui non ha certo di questi problemi . Come non li hanno sicuramente Scola ed i giornalisti di Avvenire e dello Osservatore Romano . Come fanno , poveretti , a comprendere la stortura del "dio mercato" quando colpisce gli altri ? E , difatti , la Chiesa non viene colpita da alcuna tassa sui propri beni e sulle proprie attività . Tutte "benefiche" , come ha insegnato in tantissime occasioni lo Ior (la banca vaticana) . Certo , riflettiamo , non è la Chiesa ,quindi pure Bertone , che ha dato il via libera per tempo  a Monti ?
Pretendiamo che affossi un suo uomo ed un suo "banchiere di
fiducia" ? Quindi , ne consegue , che iniqui siamo noi poveri
"popolani" e che , se osiamo protestare , finiremo dritti
all'Inferno . Non si capisce bene se su questa terra ,
nell'aldilà od in entrambi i posti .

http://mnpcoordinamentoregionalepuglia.blogspot.com/




scrivania_b1--190x130

La guerra di liberazione del ministro Moavero : epurata la scrivania del Duce !

                                        01.12.11

Questo si che è un antifascista doc ! Degno erede della lotta partigiana di liberazione ! Il ministro Moavero , insediatosi a Palazzo Chigi per curare gli Affari europei , ha , come primo atto d'ufficio , provveduto a liberare i locali dalla scrivania seduto alla quale , secondo la stampa , lavorava addirittura...il Duce ! Al grido "sono antifascista" , scaturitogli dallo incontro imprevisto con uno dei retaggi del bieco Ventennio , avranno certamente risposto schiere di funzionari ed impiegati pronti a scaricare su Berlusconi la colpa della presenza dello ingombrante cimelio . Così , grazie alla integerrima fede di un ministro tecnico , finalmente la presenza del Duce , specie al lavoro , verrà vieppiù allontanata da quel tempio della democrazia chiamato Palazzo Chigi . E la scrivania , trascinata per le strade munita di apposito cartello , sembra verrà data alle fiamme a Campo dei Fiori , vicino la statua di Giordano Bruno . Tanto per dare un esempio !


http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2011/12/palazzo-chigi-veramente-quella.html

http://saul-arpino.blogspot.com/



bbe6a9165175a57d22c5ab1e63c1de2a_Generic


   
IRAN :
    L'ARROGANZA  INGLESE
    CONTESTATA  DAI  GIOVANI
    IRANIANI

La protesta degli studenti iraniani contro la Gran Bretagna è stata , come al solito , strumentalizzat a dai media servi della tecno-partitocrazia italiana per i crescenti attacchi alla Repubblica Islamica dell'Iran . Sorvolando sulle motivazioni dell'accaduto , ovvero l'ingerenza degli inglesi nei fatti interni iraniani , si spinge ancor più , lo ripeto ancora una volta , per giustificare un eventuale intervento di israele , con o senza i suoi alleati della nato , contro una Nazione ed un Governo che non vogliono piegarsi alle mire imperialistiche  dell' Occidente . Come possono dare lezioni gli stati , Gran Bretagna in testa , che da sempre aggrediscono ed invadono Stati sovrani senza neppure una dichiarazione di guerra ? Gli iraniani sappiano però che , pure in Italia , moltissimi siamo d'accordo con gli studenti ed il popolo iraniano nella difesa della propria sovranità .

IRIB  : http://italian.irib.ir/notizie/politica/item/99903-iran-studenti-irrompono-in-ambasciata-gb-buttata-giu-bandiera-inglese




La Francia offre rifugio ai seguaci di Gheddafi ......mah !


Se ne sentono di tutti i colori ma questa credo lasci perplesse anche
le persone più o meno "navigate" . La Francia , ad un mese o poco più dallo aver promosso , permesso e , probabilmente , eseguito il linciaggio di Gheddafi , dei suoi figli e di chissà quanti libici governativi , offre ai "Gheddafiani" diritto d'asilo e rifugio sul proprio territorio . Il tutto accompagnato da una lezione di etica secondo la quale "non importano le azioni precedenti ma le persecuzioni subite oggi" . Certo è come se un serial killer offrisse ospitalità ai parenti delle proprie vittime . Ma è ipotizzabile che qualche libico Gheddafiano possa cascarci ? Magari dietro promessa che la Francia appoggerà la futura
"resistenza" libica .
                                                                  25.11.11
  
http://www.atuttadestra.net/?p=109355                               ____________________________________________

                                         
                               
29  NOVEMBRE 1943
                    ONORE  AI  CADUTI  DI  LOVERE


























http://rosacortesi.blogspot.com/








_____________________________________________
ponte-stretto-blog_panorama

MONTI SALVERA' IL  PONTE ?
.....mancu  sparatu !

La Sicilia  del  21.11.11

Monti salverà il Ponte ? Non ci credo...mancu sparatu ! Che i politici girino le cose come fa più loro comodo non è certo una novità . Che le cosiddette "parti sociali" abbiano interessi non tanto nascosti (sgravi e contributi pubblici per le imprese , Caf e
posizioni di potere varie i sindacati confederali) lo è altrettanto .
Che la Chiesa guardi con attenzione ad un cattolico più presentabile ed abbia per questo cambiato cavallo , è una prassi . Che i media più visibili stiano santificando "San Monti" come il nuovo "uomo della Provvidenza" , evitando accuratamente di riportare dubbi e perplessità che dilagano su internet , è altrettanto vero . Che Tony Zermo , per amore condiviso per la Sicilia , essendo persona che crea "opinione", tenti disperatamente di "salvare" il Ponte e tutte le altre opere pubbliche che sono da sempre previste ma che non ci sono , è opera meritoria che sarebbe bene avesse successo . Però , allo stato delle cose , non ci credo .
Per quali motivi ? Primo : Monti , sicuramente tecnico di grande
autorevolezza , è stato (e , di fatto , ritengo sia tuttora) persona
legatissima al mondo delle banche e della finanza mondiale . La
Goldman Sachs (si , proprio quella dei tanti guai) e la Trilateral
(Rockfeller e soci) lo hanno avuto tra le proprie fila . E pure quello è un ambiente "da cui non si esce mai" . Ne consegue che , anche per struttura mentale e professionale , "risanerà"
secondo le ricette della Bce . Con tagli , tagli ed ancora tagli . A
cosa ? Allo stato sociale , alle pensioni , alla occupazione , alle
retribuzioni dei pubblici dipendenti , insomma alla gran massa di
cittadini da cui è possibile prelevare perchè già pagano . Gli
investimenti ? Quelli che faranno comodo ai grandi potentati economici europei e mondiali . Dove , non tanto nascosti , ci siano grossi finanziamenti pubblici , nazionali od comunitari . Ed il Ponte non c'è ! Ed i soldi che solo Berlusconi (che non rimpiango) avrebbe potuto far stanziare non ci saranno con il governo Monti . In quanto , secondo motivo , il suo (di Monti) è già un governo "politico" . Del Presidente e di tutto il fronte dello
antiberlusconismo . Che è stato ed è sempre contrario al Ponte e che ha posto i veti più impensabili a qualunque proposta di realizzazione in Sicilia di ogni tipo di opera pubblica . Ben sapendo di offrire sponda alla incapacità del governo di realizzarne almeno qualcuna . Si chiama , a mio modesto parere , gioco delle parti . Quelle che ci hanno portato in questa situazione e che la peggioreranno . Senza  lasciarci neppure il sogno del Ponte sullo Stretto .

__________________________________________________



Nigel Paul  Farage al Parlamento Europeo : almeno qualcuno parla chiaro anche lì !


VIDEO  , clicca  sotto :

http://www.youtube.com/watch?v=v-vgp0g42xI

mail :    nigel.farage@europarl.europa.eu

                                                                                 
19.11.11
_______________________________________________
Foto_Scilipoti_a_lutto_per_la_fiducia_alla_Camera___2_di_7___Repubblica_it



Skytg24 : censurato lo scomodo Scilipoti



Non appena ha preso la parola l' on. Domenico Scilipoti per la dichiarazione di voto contro il governo Monti , Skytg24 ha interrotto la diretta impedendo ai propri clienti di vedere ed ascoltare una delle poche voci contrarie alla grande ammucchiata . Complimenti ai redattori : hanno eguagliato la Rai quanto a parzialità ed arroganza . Peraltro capacità già dimostrata con i precedenti nei servizi di politica interna ed estera . E con la aggravante che la Rai è raggiungibile via mail mentre per protestare con Sky forse
è più facile rivolgersi a Murdoch .
                                                                              18.11.11


____________________________________________


TUTTI  AMICI  DEL  PRESIDENTE.....
                 U.S.A.   
                                         17.11.11

E quale sarebbe la novità ? A partire da Napolitano , transitato dal Patto di Varsavia alla Nato oramai da decenni , TUTTI sono stati al servizio della Alleanza Atlantica e della sua “copertura” chiamata Onu . Ricordiamo che la Repubblica nata dalla “resistenza” è di per se “geneticamente” dipendente dagli Usa . Con annesse implicazioni economiche , politiche e sociali . Recuperata quindi , con il post-fascismo , la storica tendenza italica ad essere serva di qualcuno e per giunta pure meretrice , visto che oggi quel che contano sono i soldi , sono stati sostituiti i servi utili in Irak , Afghanistan ed in Libia con quelli che occorrono , nello immediato , per spremere all’ osso il popolo italiano ed a riportarlo allo stato sociale del 1800 . Ovviamente con l’ 80% di share e la benedizione del Vaticano .

http://byebyeunclesam.wordpress.com/2011/11/17/ministri-e-presidenti/

______________________________________________


VIVA  "SAN"  MONTI .
IL VATICANO E LA CHIESA ESULTANO.
                                                
                                                11.11.11


E' già adottato dalle associazioni cattoliche (Cisl , Coldiretti ,
Acli e soci) il prossimo "buon governo" Monti . Certo ,
avendo ricevuto la benedizione vaticana , via Osservatore Romano ed Avvenire , figurati se i "topi" demo-cristiani che hanno
infestato tutti i settori istituzionali del berlusconismo , dalla
politica alla economia , dal sociale all' amministrativo , non
sarebbero scappati dalla nave che affonda alla ricerca di un nuovo protettore . Non che sorprenda più di tanto chi scrive e chi legge .
Si sa che i demo-cristiani "trasmigrano" con grande velocità
ed al momento opportuno . Lo fecero , ante litteram , con i Borbone e l'unità d'Italia . Poi con Mussolini ed il "regime"
fascista . Tanto per restare in Italia . E così oggi : fuga , in un
paio di mesi , da Berlusconi (che meriterebbe una sorte ancora
peggiore) per correre sotto l'ombrello Monti . Via Napolitano ,
non dimentichiamolo . Il tutto con la "benedizione" della
Chiesa "universale" (leggi Osservatore Romano) e dei vescovi
italiani (vedi Avvenire) . Ovvero "morto" il satiro di
Arcore , viva "San" Monti , protettore (e protetto) della
Goldman Sachs e della Trilateral e prossimo "Santo
Inquisitore" della Bce !!

http://mnpcoordinamentoregionalepuglia.blogspot.com/

http://saul-arpino.blogspot.com/

http://www.rinascita.eu/index.php?action=news&id=11516


_____________________________________________

MERKEL , SARKOZY , BERLUSCONI...L' EUROPA :
ANDATE  TUTTI  A FARE.......IN  CULO  !!!!!!












il ricatto franco-tedesco a Berlusconi ed all' Italia che , sotto
i diktat della cosidetta "Europa" usuraia delle banche , dei
banchieri e dei "mercati" di demo-plutocratica memoria ,
sta rapidamente trascinando l' Italia nell'abisso del fallimento .
Certo , questo (ex) governo e tutti quelli precedenti , ci hanno
messo abbondantemente del loro per arrivare a questo punto
di quasi non ritorno .
Ma tutti , dicesi tutti , hanno in comune la matrice liberista
che ha spianato la strada al capitalismo selvaggio .
Lo stesso che ora , sul modello della Grecia , punta a ridurre
il nostro Paese ai migliori livelli di "schiavitù" economica ,
politica e sociale che lo riportano indietro di cento e più anni .
Ovviamente con tutto il "carico" delle penalizzazioni ai danni
dei più deboli : lavoratori , pensionati , donne , famiglie ,
precari , disoccupati , giovani e pure bambini .
Con il passaggio all' euro , subito ed accettato con gioia
da Prodi e compagni , abbiamo iniziato ad impoverirci 
dimezzando in 24 ore i redditi dei lavoratori e pensionati .
Iniziando a "liberalizzare" le speculazioni economiche dei
vampiri dell' economia . Dai vertici finanziari agli evasori
fiscali più incalliti ed impuniti .
La politica , il sistema dei partiti e dei lacchè partitocratici ,
ha , da quel momento , del tutto abbandonato ogni minimo
ritegno per fare , praticamente alla luce del sole , quello
che aveva sempre fatto da quando è stata re-istaurata in
Italia la "democrazia" : rubare , rubare e sempre rubare .
Ed oggi , in questo difficile momento , cosa fa la classe 
politica , economica e "sociale" partitocratica ?
SI  PREOCCUPA  DI  ACCETTARE  SUBITO  
LE  MISURE  CAPESTRO  DELLA  MERKEL ,
DI  SARKOZY E  DELL'  EUROPA !!!!

MA  CHE  VADANO  TUTTI  A  FARE  IN  CULO  !!!

Questo è  l'auspicio , la speranza , il sogno che chi scrive
trasmette a chi avrà la bontà di leggere .
Prima o poi dovrà accadere che il Popolo Italiano prenda
coscienza dello stato comatoso in cui si trova .
E che , senza distinzione di parte politica , trovi la forza
ed il coraggio di ribellarsi al proprio destino infame .
Quello di essere trascinato da questi vampiri travestiti
da "democratici" nel baratro della fame e della miseria .

                                                                            
09.11.11

http://www.atuttadestra.net/?p=106663

http://mnpcoordinamentoregionalepuglia.blogspot.com/2011/11/merkel-sarkozy-berlusconil-europa.html





Ultimatum alla Grecia :

NO della  Unione Europea 

al referendum !


Al quotidiano La Sicilia

La Unione Europea nel panico per il referendum indetto da Papandreu in Grecia sulle manovre economiche imposte dalla BCE . L'ira della Merkel e di Sarkozy si abbatte su uno dei cardini fondamentali della cosidetta "democrazia" occidentale : la parola al popolo sovrano ! In verità , per gli osservatori più attenti , non è una novità . Ricordo , tramite La Sicilia , che quasi il 60% degli europei NON ha votato alle ultime elezioni per l'europarlamento . Ovvero quest'ultimo non ha alcuna legittimazione morale di fatto , rappresentando una minoranza . Rammento pure che , in qualunque paese si sia votato per la adesione alla UE , il voto ha bocciato tale impegno . Tanto é vero che gli euroburocrati e gli europolitici imbroglioni hanno fatto ricorso alle decisioni dei Parlamenti per aggirare l'ostacolo . Ed infatti oggi , di fronte al proposito di consultare un popolo sovrano su decisioni che lo riguardano direttamente , cosa fa la U.E. ? Minaccia Papandreu , la Grecia ed il Popolo tutto ! Dovremo , in caso la Grecia non ceda , attenderci un intervento "umanitario" della Nato ?

                                                                                      02.11.11

http://byebyeunclesam.wordpress.com/2011/11/01/venere-dalle-belle-chiappe-e-la-culona/

http://mnpcoordinamentoregionalepuglia.blogspot.com/

http://saul-arpino.blogspot.com/2011/11/il-giornaletto-di-saul-del-3-novembre.html

http://www.rinascita.eu/index.php?action=news&id=11319

http://www.isasindacato.com/responsabili/296-dalla-grecia-papandreu-butta-lunione-europea-nel-panico-suscitando-lira-della-merkel-e-di-sarkozy

http://www.atuttadestra.net/?p=105498



vespa
Bruno  Vespa contestato

http://www.youtube.com/watch?v=Nu2sVJgZ-mY


Alla cortese attenzione del Dott. Vespa :

Letto delle contestazioni subite dalla S.V. in due distinte occasioni , sembrerebbe che Lei abbia etichettato come "fascisti" gli autori delle stesse Gradirei tantissimo capire come abbia fatto un professionista di alto bordo come Lei ad identificare la collocazione ideologica dei rei . Avevano fasci o svastiche tatuate in fronte ? Oppure anche per Lei la violenza è di per se "fascista" e solamente tale ? O , magari , essendo tra gli ospiti di un festival cinematografaro da sempre feudo dei radical-chic comunisti ed anarchici , non se la è sentita di inimicarsi così tante belle persone pronunziando l'epiteto di "comunisti" ? Mah , se avesse urlato "democristiani" , non li avrebbe offesi maggiormente ?
                                                                           31.10.11

http://www.atuttadestra.net/?p=105124
_______________________________________________













                                
Ma guarda questo....Sacconi !

Incredibile show del ministro del lavoro , Sacconi , alle tv e sui media : "potrebbero ammazzare me ed i miei collaboratori" ! Questo quanto , nella sostanza , ha dichiarato "urbi et orbi" il titolare di quel ministero che , grazie a Berlusconi , sta deliziando con la propria attività le sorti dei lavoratori italiani . Ma , ministro Sacconi , chi sarebbero i "cattivoni" che vogliono far del male a lei ed ai suoi "tecnici" ? Fuori i nomi , cognomi , la collocazione politica , sindacale , ideologica e pure "sanitaria" . Visto che potrebbe trattarsi anche di "pazzi" . Infatti chi potrebbe voler colpire una o più persone che tanto bene hanno fatto al mondo del lavoro ed altrettanto si apprestano a farne ? E' notorio infatti come , sotto Sacconi e Berlusconi , l'occupazione sia vertiginosamente aumentata , il precariato scomparso , stipendi e salari siano arrivati a livelli stratosferici , le pensioni a quelli più alti delle "aspettative" di vita , lo "stato sociale" blindato più della villa di Arcore . Non è , ministro Sacconi , che sia iniziata la manovra preventiva contro coloro che "oseranno" contestare quelle misure , chieste dalla "famigerata" Europa , che lei e Berlusconi vi apprestate a rovesciare sul popolo italiano ? Certo , la previsione di centinaia di migliaia di licenziamenti , il taglio dei salari e degli stipendi , l'aumento della età pensionabile , ed altre amenità da far pagare a milioni e milioni di italiani , qualche "reazione" potrebbero portarla . Magari come in Grecia . Ed ecco allora lo spettro del "terrorismo" agitato per tempo . Sperando che qualcuno ci caschi . Aprendo così la strada
a "misure di emergenza" così utili quando la gente inizia davvero a perdere la pazienza ed a capire cosa occorra fare .
 
                                                                                           
30.10.11
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&p=92567

http://blog.libero.it/MZazzeroni/view.php?id=MZazzeroni&mm=0&gg=111030





Polizia : impotente a sinistra , implacabile a destra ! Arrestati a Roma 3 contestatori di Luc Besson . 



E pure una decina di denunziati tra gli appartenenti a "Popolo di Roma" per "manifestazione non autorizzata" . Non so neppure cosa facessero al festival e perchè contestassero . So solamente che 13 giovani su una trentina (quasi il 50%) ci hanno rimesso le penne "giudiziarie" . Mentre Roma è stata messa a ferro e fuoco due volte dalla sinistra con un numero minore di arrestati e denunciati . In proporzione nessuno su migliaia ! Cosa dice la Polizia ? Sono ordini di Maroni ? Cosa pensa del diverso trattamento Alemanno ? Che sia soddisfatto ? E la Polverini ? E dire che spesso cercano voti tra i "camerati" in nome dell'anti-comunismo od altro . E li trovano pure ! Sempre meno , per fortuna , ma li trovano . Per questo sarebbe bene portare questa prodezza della questura alla maggior visibilità possibile . Evidenziando che i "camerati" , nemici giurati del governo e dei vari rinnegati al potere , non devono provare per chi li picchia , arresta e denuncia non appena si muovono in due , alcun sentimento di solidarietà e comprensione quando costoro le buscano dagli anarco-comunisti e dai No-Tav . Che se la vedano loro . Assieme al governo da cui dipendono .

http://www.atuttadestra.net/?p=104773


http://www.atuttadestra.net/?p=103947

http://mnpcoordinamentoregionalepuglia.blogspot.com/
                                                                          

SUA  FAMIGLIA .



GLI   "EROI"  DELLA  GUERRA  DI  LIBIA .........


































l'Onu e la Nato , Sarkozy , Cameron , Obama , la "volpe del deserto" Frattini con Napolitano e La Russa , altri..."minori" . Tutti , dicesi tutti , hanno partecipato (più o meno secondo le loro possibilità) ad armare le ali "invincibili" degli aerei Nato impegnati nello sport , tutto occidentale , del "tiro al piccione" .
Dove il piccione principale era Gheddafi mentre quelli da "addestramento" sono stati le truppe lealiste libiche di terra , aria e mare (queste "non pervenute") . Con variazioni tutte "democratiche" chiamate "danni collaterali" . Tipo familiari di Gheddafi , bambini in qualche asilo , magari un paio di religiosi , qualche ospedale ed altro . Per non parlare delle ultime , quelle di Bani Walid e Sirte , città ridotte dalle "bombe intelligenti" ad ammassi di macerie .
Quel che fa riflettere è come i "vertici" politici , sempre pronti a celebrare la "viltà" dei combattenti irakeni , afghani , palestinesi che colpiscono le "innocenti" truppe di occupazione della Nato presenti nel mondo , accusandoli di colpire "a tradimento" , non provino la minima vergogna per aver dato l'ordine di massacrare migliaia di militari (e "qualche" civile) .
Inermi di fronte allo strapotere militare della Nato . Che non ha rischiato di perdere neppure un aquilone o una ruota di aereo . Ed ai militari che hanno colpito i bersagli umani indifesi come fossero un videogioco , non si dovrebbe chiedere come si sentano ? Certo , hanno obbedito agli ordini , altrove (anche in aria) rischiano qualcosa , ma in Libia hanno combattuto con onore ? Per quel che mi riguarda mai come in questa occasione si può scrivere e gridare : Nato assassina !!
                                                                                      23.10.11

 
http://paolodarpini.blogspot.com/2011/10/ecco-gli-eroi-della-guerra-di-libia-e.html

http://georgiusvitalicus.blogspot.com/2011/10/qualcosa-di-interessante-sui-fatti.html?zx=52027ea0eedad218

http://byebyeunclesam.wordpress.com/2010/10/09/cera-una-volta-la-chiesa-cattolica/

http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=40803

http://www.ilribelle.com/
 
http://www.atuttadestra.net/?p=103947

http://mnpcoordinamentoregionalepuglia.blogspot.com/
                                                                          


gheddafi-ghegna-294x284
                           20.10.11

             MUAMMAR  GHEDDAFI

     ASSASSINATO  DALLA  NATO

         nella ultima battaglia di  Sirte




ONORE  AD  UN  CAPO  CHE  HA  COMBATTUTO  FINO
ALLA  MORTE  ASSIEME  AD  I  SUOI  SOLDATI  ED ALLA
SUA  FAMIGLIA .





                                      
ROMA  15  ottobre

roma_15_0tt0bre
roma_15_ottobre







Ci risiamo ! Si riscatena la guerriglia a Roma e , come negli anni '70 , qualcuno identifica i "fascisti" come i colpevoli . Che in mezzo a 200.000 persone , manifestanti con motivazioni più che sacrosante , ci possa essere di tutto, è stato sempre fisiologico. Ma come oggi sia possibile prevedere via internet quale sarà la piega che prenderà una manifestazione di massa preannunciata , è facilissimo da verificare . Basta andare in giro telematicamente a guardare chi sta per mobilitare le proprie strutture e per fare cosa . Quindi non credo basti ad una giornalista , come letto su La Sicilia , ascoltare le voci interessate di persone sicuramente di parte (quelle che sfilavano con le bandiere rosse) per accusare "i fascisti" e pure "i poliziotti infiltrati" di essere i protagonisti delle violenze . Con una titolazione di quel tipo si fuorvia la realtà dei fatti , data finora dalla collocazione politica degli arrestati , e si torna ai tempi de..al lupo , al lupo !

a  La Sicilia  16.10.11

http://www.circolovegetarianocalcata.it/2011/10/18/paolo-darpini-%E2%80%9Csono-sempre-piu-indignato-%E2%80%9D-le-conseguenze-prevedibili-dopo-i-fatti-di-roma-del-15-ottobre-2011/

VAI  A  PAG.  CHIARIAMO :  IMPORTANTE  ANALISI


madonnina_fermoAdn--400x300

NEPPURE  I NAZISTI...??


Al Vicariato di Roma
Alla stampa cattolica
                                      16.10.11

E' davvero questo il "corollario ideologico" attribuito a Don Ciucci dalla tv pubblica ? Personalmente non lo ho sentito quando hanno intervistato il suddetto . Parole misurate di sacrosanta esecrazione per l'atto blasfemo e , soprattutto , idiota . In ogni caso sarebbe bene ricodare , dato che neppure i nazisti hanno osato tanto , quanto comunisti ed anarchici abbiano (fin dalla Spagna) questo ed ancor peggio nel loro dna . Proprio gli stessi tanto cari (via centri sociali) a troppi sacerdoti . Quindi ritengo sia opportuno essere o totalmente"ecumenici" oppure qualificare esattamente gli autori : anarco-comunisti senza alcun Dio .

http://www.atuttadestra.net/?p=102853

_______________________________________________


il "Papello" di Banca d'Italia agli statali

                                        12.10.11


Belle notizie dagli "esperti" della Banca d'Italia per i pubblici dipendenti : gli stipendi degli impiegati sono "più pesanti" del 4% rispetto a quelli dei lavoratori privati ! Ma , attenzione , parliamo degli uomini , perchè le lavoratrici dello stato guadagnano il 14% in più di quelle private !! E non è finita....
I differenziali sono molto più alti al Sud piuttosto che al Nord , ovvero giù da noi gli statali sono più Paperoni che al Nord !!! Dulcis in fundo (mi si perdoni l'uso del poco latino che ricordo) , i dirigenti pubblici , e ti pareva , guadagnano proporzionalmente meno dei manager privati !!!!
Conoscendo la serietà della Banca d'Italia , i cui vertici hanno portato l'Italia (e noi con essa) sempre più indietro in Europa e nel Mondo , i pubblici dipendenti avranno buoni motivi per preoccuparsi nel prossimo futuro . Primo appuntamento : appena Draghi (attuale direttore della BdI) si insedierà a capo della Banca Europea si potranno , in nome della Europa , tagliare del 10/20% gli stipendi pubblici . Esattamente come già avviene in Grecia . Così i lavoratori privati si troveranno alla pari con i "fannulloni" statali ed anzi , al Sud , potranno far tesoro della introduzione delle "gabbie salariali pubbliche". I dirigenti , invece , vedranno aumentare (alla Marchionne ?) i loro miseri emolumenti . Pensate sia esagerato ? Basta riguardare nel mio sito e nei vari documenti degli ultimi anni (ad es in I.S.A.
http://www.isasindacato.com/ ). Personalmente ritengo di essere tra quanti ci siamo sempre stati , ci siamo ora e ci saremo pure allorquando....i lavoratori pubblici , quelli privati , i pensionati , i precari , i disoccupati , le casalinghe , le famiglie..., la società tutta uscirà dal lunghissimo torpore in cui è stata precipitata dal liberal-capitalismo partitocratico .
Vincenzo Mannello

http://mnpcoordinamentoregionalepuglia.blogspot.com/

http://www.atuttadestra.net/?p=102054

___________________________________________

Sirte , Bani Walid e....altrove in Libia :
Cosa e chi stanno bombardando gli aerei della Nato  ?

                                       

ed  i  "consiglieri" , cosa  stanno combinando  ?

Continua , nel silenzio pressocchè  totale dei  media di regime occidentali , la accanita battaglia di Sirte .
E lo stesso accade , secondo fonti alternative , anche a
Bani Walid e , sembrerebbe , anche in moltissime altre località , compresa Tripoli , della Libia .
L' occidente , così "attento" ai dettami della democrazia
e della trasparenza , tace e continua a nascondere ai propri
cittadini cosa e chi stiano colpendo , anche in questo momento , i propri aerei impegnati nella "missione umanitaria" Onu .
Certo , dovrebbero spiegare come fanno le "bombe intelligenti" ad evitare le vittime civili in combattimenti casa per casa .
Impresa difficile....come già appurato in Irak ed Afghanistan .
E occorrerebbe anche chiarire il ruolo delle "forze speciali" , presenti sul territorio libico , le quali non riescono proprio a far "conquistare" al Cnt il controllo del territorio nazionale . Pensa qualcuno che la Nato si offrirà di chiarire questi punti ?
Intanto le truppe di Gheddafi , date per spacciate fin dai primi giorni della "rivolta" , continuano a combattere agli ordini dello stesso Rais (come impropriamente viene definito) .
Che , evitando di scappare per tempo con i soldi , perdendo
figli e nipoti , restando sul terreno assieme a quelli sopravvissuti , solo contro una coalizione mondiale e , occorre sottolinearlo , anche di tribù libiche , in ogni caso dimostra un grande coraggio . 
Proprio quello che , per natura , difetta ai governanti occidentali .

                                                                  08.10.11

http://15ottobre2011.wordpress.com/

http://news.stcom.net/modules.php?name=News&file=article&sid=6228

http://www.resistencialibia.info/














AMANDA E RAFFAELE :  LEZIONE AI  COLPEVOLISTI...... 

....che hanno osato contestare la sentenza !
Sergio Givone , giornalista e , sicuramente , scienziato certificato di psicologia e sociologia , ha oggi "bastonato" per bene su Il Messaggero quanti (e sono tanti , secondo Sky quasi il 70%) abbiano osato contestare il verdetto assolutorio verso Amanda Knox e Raffaele Sollecito . Specie quelli che si sono permessi di fischiare avvocati e giudici a Perugia . Tutti trattati perlomeno come deficienti (mi scuso con chi abbia deficit mentali) , retrogradi incivili e da inviare al più presto magari in campi di "rieducazione" di cambogiana memoria .
Io mi ritengo garantista per principio , pur nel fango della giustizia italiana . Ma non sopporto la boria radical-chic dei censori che pontificano da giornali e radio-tv di regime . Perchè è sintomo di inciviltà contestare , senza ammazzare nessuno , una sentenza che ribalta completamente quella colpevolista di primo grado ? Forse che i signori giornalisti ed "esperti" non hanno contestato per anni la condanna di Amanda e Raffaele ? Secondo me a questi "scienziati" sfugge il vero senso del malcontento espresso in questa occasione : la maggior parte delle persone (e pure io ) ritiene che , soprattutto in questo caso , abbia giocato (sporco) la potenza di fuoco messa in campo da parenti ed amici degli imputati . Governo Usa in testa , media di mezzo mondo , avvocati di tal grido da essere pure esponenti istituzionali , periti di fama universitaria (ai tempi di oggi è tutto dire) e tanti , tantissimi soldi . Risorse sconosciute alla famiglia della vittima , Meredith Kercher , ed a quella , se ne ha una , di Rudi Guede . Questo il senso delle contestazioni in diretta a Perugia ed "in differita" in moltissime case d'Italia . Tranne , forse , che nelle carceri ove avrebbero "tifato" per Amanda e Raffaele . Certo lì sanno bene , quanto i media e gli esperti , quali siano le "molle" che fanno saltare un imputato da uno stato all'altro . Tant'è che , a Catania , sparano "fuochi di artificio" in onore dei reclusi (di rango) . Esattamente come quelli , metaforici e non , sparati a Seattle ed a Roma e Milano , per Amanda Knox .

a  il  Messaggero           05.10.11






Cardinal  Bagnasco , 
fuori i nomi...........

                                         27.09.11


....dei politici che , secondo i canoni della etica della Chiesa
cattolica , NON tengono
"comportamenti licenziosi e relazioni improprie" ! Nomi dei
"rei" non ne ha fatti , ma tutti hanno letto...Berlusconi ,
ex beniamino della Chiesa . Non ci frega niente del Berlusca ,
indifendibile politicamente e della cui vita privata ci incuriosisce
solo il fatto se trattasi di "supervecchio" . Ma riteniamo
che Bagnasco , Presidente della CEI , debba indicare ai cattolici ed alla pubblica opinione quali siano gli "esempi da seguire"
nel fare politica . Almeno quelli che rispettano "in pieno"
i dettami della dottrina e della etica cattolica . Cosi da poter
permettere ai cattolici osservanti , che magari leggono Avvenire , di sostenerli e portarli ad esempio per i comuni mortali (in gran parte peccatori).
Se Bagnasco questi nomi non li facesse , potremmo pensare ad un comportamento omertoso della Chiesa nei confronti di politici
pluri-divorziati , da gusto e vita sessuale discutibile , da
comportamenti etici "disinvolti" e pure aderenti alla
massoneria . Comportamenti che , tanto per essere chiari , a noi
(ricordo che uso il plurale perché sono opinioni condivise) non
interessano quando investono la sfera privata ma che riteniamo debbano interessare la Chiesa quando trattasi di persone che si dichiarano  "cattolici praticanti" . E che Bagnasco sicuramente conosce e frequenta . 

http://www.atuttadestra.net/?p=99777







            
RAI  contro  RAI  

          guerra  tra  bande


I giornalisti Rai dello Usigrai hanno proclamato uno sciopero di due giorni contro le decisioni della direzione relative ai nuovi palinsesti . Poverini ....! Come faranno a continuare la loro opera di disinformazione reale specie sui temi della politica , della economia , degli esteri , del sociale ? E come potranno , in audio ed in video , sponsorizzare la loro parte politica (la sinistra) ponendo in primo piano la propria militanza , anche di piazza ? E gli amici intellettuali (sempre di sinistra) dove vedranno celebrati (gratis) i propri film e libri ? Per non parlare di quei magistrati (per carità , imparziali) che , forse , non avranno una trasmissione pubblica in cui "esternare" contro il datore di lavoro . Chiaramente non sciopereranno per motivi economici , restano una categoria privilegiata . Ma per la "libertà" di continuare ad interpretare il "servizio pubblico" a loro uso e consumo , come e quando piaccia .
Di contro la Rai azienda , rea di questo attacco alla democrazia , vuol aprire tv e radio ad una presenza pluralista di tutte le componenti della società ? Qualcuno ci crede ? Berlusconi e soci (in tutti i sensi) pensano davvero di riuscire a ribaltare i rapporti di forza con i giornalisti in favore della cricca di governo ? Illusi...finiranno tutti incriminati per "lesa maestà". In ogni caso , per quanti non apparteniamo e non ci riconosciamo "nel sistema", non cambia nulla . Spazio e "diritto di tribuna" non avevamo e neppure avremo in alcun modo . Al massimo riceveremo , per chi non lo avesse fatto , la intimazione a pagare il canone . Concreta espressione del tributo obbligatorio per il mantenimento dei giornalisti e dei dirigenti Rai . E del "pluralismo" democratico .
                                                                        22.09.11

http://www.atuttadestra.net/?p=99032





      
NATO   ASSASSINA   !!!!!

Non esiste altra definizione per l'operato della cosidetta "alleanza atlantica" in Libia e su Sirte in particolare . Ma l'ineffabile Rasmussen e la faccia di bronzo Lavoie cosa credono ? Che tutti gli europei siano sottosviluppati mentalmente ? Anche la logica dice che se si bombarda una città assediata in cui esiste una forte resistenza terrestre le vittime civili sono inevitabili !! Senza contare che pure i soldati gheddafiani sono bersagli indifesi di fronte alle bombe sganciate da aerei che non rischiano assolutamente nulla ! Se non sono omicidi questi.....altro che criminali di guerra !!! Di solito questi ultimi hanno il coraggio di rischiare la pelle , a differenza dei militari Nato in Libia .

18.09.11

IRIB     pubblicato
http://italian.irib.ir/notizie/mondo/item/96854-libia-354-uccisi-durante-ultimo-raid-nato-su-sirte/ 

http://www.atuttadestra.net/?p=98497



 
      
         
BENEDETTO   XVI


come Milosevic , Mladic , Karadzic e......
 

gheddafi-ghegna-294x284
   
Gheddafi  :

criminale contro l' umanità !!!


                               13.09.11


Questa l'accusa sollevata da una associazione statunitense di vittime di preti pedofili contro il Capo della Chiesa cattolica , apostolica , romana che , secondo molti , "non poteva non sapere" quel che combinavano moltissimi sacerdoti in tante parti del mondo . E , conseguentemente , colpevole di aver assunto la diretta responsabilità di tali crimini di fronte al mondo intero .
Cosí la proposta di cattura e processo al famigerato Tribunale dell' Aja , che gli Usa non riconoscono , fa il paio con quelle , già eseguite , di Milosevic , Mladic , Karadzic e con quella di Gheddafi , prossima alla soluzione (secondo i giudici) . Cosa aggiungere a commento ? Si potrebbe scrivere....ben gli sta ! Sia per il continuo riconoscimento della "responsabilità oggettiva" compiuto dalla Chiesa nei confronti di vari personaggi storici (sempre dopo che avevano perso) nel corso dei secoli . Sia per la glorificazione dello stesso Tribunale dell' Aja quando si è trattato di giudicare e condannare (a senso unico) persone non gradite alla parte vincente Nato in primis e secondo il modello "Norimberga" .
Ma , come già fatto per gli altri , chi giudica il Tribunale dell' Aja una tragica buffonata costruita da quanti vogliono processare i vinti ed i deboli tralasciando forti e vincenti , non può che prendere le difese di Benedetto XVI . E' vecchio , stanco , alle prese con uno dei peggiori periodi vissuti globalmente dalla Chiesa . Non risulta sia pedofilo o che abbia "coperto" legalmente qualcuno . Quanto alle "responsabilità" morali ribadiamo che non possono essere giudicate dalla giustizia "terrena" . Tantomeno da quella abusivamente erogata all' Aja ! Lascino perdere Benedetto XVI e , mentre che ci sono , pure...Gheddafi !




Armistizio-1943-Castellano-Eisenhower-Cassibile
       
8  settembre  1943



    
per non dimenticare....


...la data più infausta per la storia d' Italia non credo occorrano molte parole . Chi c'era ricorda benissimo cosa ha provato , pensato e fatto . Secondo necessità , opportunità e coscienza . Troppo grande , per il singolo individuo , il peso di quello accadimento . Troppe le strutture militari e civili lasciate allo sbando per valutare correttamente le conseguenze che lo "armistizio" riversò sui singoli componenti . Chi non c'era , perchè non nato , si è ritrovato questa data sul groppone come evento celebrativo della pre-resistenza da festeggiare però in sordina , quasi vergognandosi per la stessa enormità del (mis)fatto . Infatti , oggi , mentre il 25 aprile viene ancora omaggiato da sparuti gruppi di "nostalgici degli eccidi" partigiani con qualche rinforzo del regime partitocratico da allora vigente , l' 8 settembre non se lo fila proprio più nessuno . Nè gli eredi politici di chi accettò e firmò l'armistizio nè quelli militari , ben consapevoli di cosa abbia significato quell'atto per i codici di onore delle Forze Armate . Un tradimento , anzi "il tradimento" per eccellenza verso gli impegni presi . Quelli politici e militari verso un alleato , la Germania , che , fino al giorno prima , aveva visto morire i propri figli accanto ai camerati italiani proprio in difesa del territorio nazionale . Quello italiano , non quello tedesco . Dalla aggressione di quei nemici , gli "alleati" , che da un minuto all'altro divennero gli "amici" . Obbligando così "ufficialmente" chi aveva una divisa a sparare addosso allo alleato di ieri . Decisione vile , disonorevole , spregevole pure per la morale italica che alle giravolte era anche abituata . Scapparono poi tutti i protagonisti di questo tradimento e ripararono sotto le ali degli alleati anglo-americani . E solo il coraggio di Mussolini e dei Camerati di Salò riuscì , con la Repubblica Sociale Italiana , a ridare a tutto il popolo italiano parte della dignità e dello onore perduto l' 8 settembre del 1943 .

link di Alberto B. Mariantoni su argomento :
http://www.abmariantoni.altervista.org/storia/h_8_Settembre_1943.pdf

http://www.atuttadestra.net/?p=96606/
____________________________________________

PENSIERINO  ISRAELIANO  PER  IL  CRISTO......

Nessun commento , ciascuno valuti da solo
.


http://youtu.be/lo6M5i4aNj8/



  
CACCIA  A  GHEDDAFI

Guarda un po': ci sono combattenti occidentali tra gli "insorti" che vagano per Tripoli ed altrove alla ricerca di Gheddafi! Vivo o morto, ovviamente, e pure con taglia su modello Usa! A fine aprile (fa testo internet) il sottoscritto (né inviato speciale né dotto professorone di studi strategici) segnalò pure a La Sicilia la probabile presenza dei commando europei assieme a quella dei sofisticati droni da guerra. Tesi "politicamente scorretta" ma sarebbe bastata, allora come adesso, una minima ricerca tra le fonti "alternative" per confermarla. Niente di più! E il bello è che, oltre ad aver guidato ed armato "i ribelli" anche nel (pen)ultimo assalto a Gheddafi ed ai suoi figli, in pratica "i consiglieri" occidentali finora non hanno concluso nulla! Sono state le bombe Nato (pure italiane) ad aver conquistato la Libia! Ma non ad aver portato la "democrazia". Per questo ci vorranno le truppe di terra!

Pubblicato  03.09.11




  
ad          il  Messaggero

                                              01.09.11

  Alla  ricerca degli  Strela perduti....

Su Il Messaggero di oggi il giornalista Eric Salerno scrive un dettagliato articolo sulle "pericolosissime" armi , specie anti-aeree , che , provenienti dagli arsenali di Gheddafi , si sarebbero sparse in tutto il continente sub-sahariano . Con conseguente "preoccupato interessamento" dei servizi segreti israeliani e statunitensi . Certo , ogni scusa è più che buona per "aprire la caccia" ad Al Qaeda negli Stati non allineati con l' Occidente . Così presto sapremo che i droni della morte e le truppe speciali avranno preso ad assassinare persone in Mali , Niger , Ciad ed altrove . Magari in preparazione di una nuova guerra di "liberazione" . Ma una domanda sorge spontanea : con tutti questi missili Strela , S14 , Rpg , SA7B (ovviamente tutti "micidiali") come ha fatto l' esercito di Gheddafi a non colpire non dico un caccia od un drone ma neppure un misero elicottero od un palloncino da tiro a segno colorato Nato ? Qualcosa non quadra..evidentemente . 

http://www.nuovosoldo.net/category/armi-e-strategie-militari/

http://www.atuttadestra.net/?tag=stampa/ 

http://www.isasindacato.com/component/content/article/69-news/274-quando-si-ha-una-visione-con-diottrie-sbagliate-e-non-si-vede-bene-e-il-caso-dellavvenire-quotidiano-ufficiale-dei-vescovi-italiani/




                     
IRIB
                                         30.08.11

Iran: nessuna ingerenza in affari Siria,    sanzioni Ue ingiuste

Sanzioni UE....? Spero sia ben chiaro agli amici popoli di Siria ed Iran cosa stiano preparando in Occidente (e,quindi,in Italia) i governi e la maggior parte dei media capital-imperialisti che controllano gran parte della informazione .
Pochi minuti fa la Rai ha divulgato la notizia che Assad potrebbe usare il gas Sarin contro i rivoltosi e che l'Occidente non può restare a guardare.....!! Visto e sentito da sempre ma non meno rivelatore della intenzione di preparare l'aggressione armata della Nato alla Siria e,se occorresse,pure alla Repubblica Islamica dell'Iran . E non credo di essere un visionario !

http://italian.irib.ir/notizie/politica/item/96088-iran-nessuna-ingerenza-in-affari-siria-sanzioni-ue-ingiuste/





lettera  ad   AVVENIRE
                                          
                                          25.08.11

L' Avvenire , ovvero il quotidiano ufficiale dei Vescovi italiani . Si presupporrebbe che seguisse una linea "pastorale" fatta di equità di giudizio e , soprattutto , di imparzialità e carità cristiana . Così , purtroppo , non è . Altre volte ci siamo (il plurale indica che non sono il solo a pensarla così) occupati delle "visioni" distorte di questo quotidiano . Vedi le ultime celebrazioni "unitarie". Oggi , visto quel che accaduto allo inviato "di guerra" Claudio Monici , sequestrato e poi liberato da miliziani di Gheddafi , ci vengono in mente alcune ovvie riflessioni . Cosa ci faceva un giornalista dello organo ufficiale dei Vescovi italiani in un' auto con un uomo armato a bordo in viaggio verso Tripoli ? Secondo me raggiungeva la parte militare , ritenuta oramai vincente , per assistere al trionfo della "democrazia" della Nato . Si sarà fidato (assieme agli altri colleghi di cui non mi importa proprio niente) delle assicurazioni dei loro protetti bengasini che la "rivoluzione" aveva totalmente trionfato . E , come fin dallo inizio di questa storia , parteggiando per una sola fazione , se ne sarà fregato od avrà tenuto in nessuna considerazione le ragioni degli altri , i "cattivi" . Copione già sperimentato da Avvenire quando le verità del vescovo di Tripoli venivano bollate come gheddafiane . Materializzatisi quindi questi "fantasmi" di militari lealisti , cui gli occidentali regalano tonnellate di bombe ogni momento con il consenso dei media europei , ha trovato strano che volessero sapere chi fossero e cosa facessero lì assieme ad un nemico armato . Che li avessero presi per agenti italiani della Nato , impegnati a guidare i raid dei nostri aerei , mi sembra più che normale vista la situazione . Che li abbiano risparmiati e pure liberati trovo sia la ulteriore conferma che Gheddafi non ha fatto torcere un solo capello occidentale . Mentre l' Italia ha certamente versato sangue libico e partecipa alla caccia all' uomo scatenata contro il Colonnello e famiglia . Che l' Avvenire cattolico non ringrazi per la magnanimità e chieda cristianamente perdono alla parte gheddafiana per la propria faziosità , non credo possa passare in carrozza
.

http://mnpcoordinamentoregionalepuglia.blogspot.com/ 

http://paolodarpini.blogspot.com/

http://paolodarpini.blogspot.com/





bombe_su_tripoli
                            22.08.11


                      TRIPOLI  :

LA  NATO  CONQUISTA LA LIBIA


  Sotto le bombe "democratiche" dell' occidente Tripoli ha ceduto alla forza delle armi e i "ribelli" hanno formalmente occupato la capitale libica . Incerta la sorte di Gheddafi e della parte del popolo libico a lui fedele .Ed oltre ad un doveroso riconoscimento al coraggio di un uomo ed un leader che fino all' ultimo si è battuto contro uno strapotere militare di nazioni , Italia in testa , che prima lo avevano sostenuto e pure omaggiato , vedremo ora cosa accadrà in Libia . La Nato favorirà la pulizia etnica delle tribù filo-Gheddafi ? I "ribelli" hanno il controllo di tutto il paese ? Ci sarà una resistenza armata in zone diverse della Libia ? Chi assumerà il controllo politico del paese ? Obama ? Sarkozy ? La "volpe del deserto" Frattini ? Si formerà un emirato arabo vicino ad Al Qaeda ? Vedremo....la conseguenza più probabile sarà quella di formare un nuovo Irak ad un passo dalla Italia . E che le bombe Nato si ritorceranno prima o poi sull' occidente non credo sia una ipotesi peregrina .

http://blogghete.altervista.org/joomla/index.php?option=com_kunena&func=view&catid=6&id=372&Itemid=128/

http://mnpcoordinamentoregionalepuglia.blogspot.com/

http://www.atuttadestra.net/

http://saul-arpino.blogspot.com/

_______________________________________________

bombe_majar






                                       
10.08.11
LIBIA  (Majar)  :
                                                    la  Nato  abbatte  85  civili 

Donne e bambini tra le vittime dei bombardamenti "umanitari" della Nato a Majar , zona della Libia fedele a Gheddafi . Stavolta verrà difficile smentire pure le testimonianze di diversi giornalisti occidentali che hanno visto i corpi delle vittime . Ma vedrete che i responsabili negheranno tutto , come al solito . La "volpe del deserto" Frattini in testa . Si , quello che prima ha firmato accordi con Gheddafi e dopo un paio di mesi lo ha bombardato . E pure quello che , continuamente , preconizza per il giorno successivo la caduta del Colonnello e la instaurazione della "democrazia" franco-bengasina . E sempre quello che , assieme al ministro La Russa , nasconde agli italiani chi e cosa stiano realmente bombardando i nostri aerei . C' entra l' Italia in questo ultimo "danno collaterale" ? Se no , i "nostri" uccidono solo i cattivoni libici in divisa e banda verde ? Oppure sparano alle dune ? Non credo si possa avere risposta . 

http://www.nuovosoldo.net/2011/08/11/libia-majar-la-nato-abbatte-85-civili/

http://saul-arpino.blogspot.com/

http://mnpcoordinamentoregionalepuglia.blogspot.com/

http://www.beppegrillo.it/laretedelgrillo/2011/08/11/




Radioanchio e la "aspettativa di vita" :
siamo alle  solite  !!!
     
Alla  Rai       09.08.11

     In questi tempi di caccia ai poveracci cui far pagare la crisi creata dal regime partitocratico e dai suoi "beneficiati", la Rai , nello specifico Radioanchio , cosa fa ? Dà sempre e solo voce agli stessi esponenti della partitocrazia che , evidentemente , altro non fanno che ribadire la necessità (per limitarci alle pensioni) di elevare minimo fino a 70anni l'età pensionabile . Infatti , a loro dotto dire , si è elevata la soglia di decessi fino ai 90anni circa . Mai , dico mai , ho sentito un conduttore eccepire di "quale" aspettativa di vita trattasi per la gran massa della gente comune . Certo non di quella di chi pontifica in radio ricevendo laute prebende ed occupando posti di potere . Dopo 40anni e più di lavoro e con pensioni di fame quale "aspettative" potrebbero avere i nuovi pensionati ? Di campare altri 20anni nello sfarzo e nel lusso magari con un elisir di gioventù ? Che faccie di bronzo !! 

http://www.atuttadestra.net/?p=93434/ 

http://paolodarpini.blogspot.com/

http://www.nuovosoldo.net/2011/08/09/lettera-al-giornale-radioanchi%e2%80%8bo-e-la-aspettati%e2%80%8bva-di-vita-siamo-alle-solite/

http://mnpcoordinamentoregionalepuglia.blogspot.com/2011/08/radioanchio-e-la-aspettativa-di-vita-di.html/



Afghanistan : continuano a morire 
i soldati Usa e della Nato

                                                07.08.11


Navy Seals o meno che fossero , sono altri 31 militari Usa che perdono la vita nella trappola in cui li ha cacciati il loro governo . L' Afghanistan è tutto tranne che "sicuro" per gli occidentali ed i loro alleati . Men che meno lo è il governo Karzai che , non solo personalmente , credo non possa durare un'ora in più dal momento in cui la Nato abbandonerà il paese . Gli Usa ed i suoi alleati , Italia compresa , lo sanno benissimo ma , intanto , continueranno a far morire i propri figli in Afghanistan (ed altrove) perchè questo è il prezzo da pagare alla loro politica imperialista .

IRIB  : http://italian.irib.ir/notizie/mondo/item/95235-usa-giallo-su-militari-uccisi-in-afghanistan-washington-smentisce-non-erano-navy-seals/

__________________________________________________



ANDREAS BEHRING BREIVIK

NAZISTA  E  FONDAMENTALISTA  CRISTIANO ?

PRIMA  DI TUTTO.......MASSONE  !!!!

                                                             24.07.11


lettera  a  IL  MESSAGGERO    (non  pubblicata)

Ho letto l' articolo di Roberto Menotti su "il nemico della
porta accanto" relativo alla strage di Oslo . Lo ho trovato
interessante , equilibrato nella analisi e pure sintetico . Ma....una
omissione importante c' è e fa il paio con il titolo di prima
pagina . Perchè si evidenzia la appartenenza di Andreas Behring
Breivik alla estrema destra fondamentalista e non quella alla
massoneria ? Eppure questa ultima sembrerebbe pure maggiormente comprovata . Dimenticanza od altro ? E spero non si accampi la scusa che la estrema destra sia stragista di per se e la massoneria una pia istituzione . Il passato , pure recente , non ha visto forse fior di massoni coinvolti in inchieste di stragi ed affini ?

http://www.atuttadestra.net/?cat=373/

_________________________________________________




Innocente il "criminale nazista" Kepiro : strepitano gli ebrei, i media e pure i serbi!



Antefatto : a Budapest è stato assolto dalla accusa di crimini di
guerra "nazisti" il 97enne Sandor Kepiro . Figurati gli
strepiti degli ebrei tramite il Centro Wiesenthal ed i media
occidentali ! Anche la Serbia ha protestato ma...ho chiesto , ad un
anonimo estensore di un articolo su La Sicilia di Catania , cosa ne
pensasse delle ovvie sottoelencate considerazioni .                     Avrò risposta ?                                                                                         ----------------

All' anonimo estensore dell' articolo sulla "sentenza choc
del Tribunale di Budapest" riguardo il criminale di guerra
nazista (i crimini di guerra sono solo nazisti o , al massimo ,
fascisti) Kepiro desiderei porre solo alcune domande . La prima :
l' Ungheria è uno stato fascista ? Come mai la Unione Europea  non la esclude dal proprio consesso ? Eppur si sa che l' Occidente ,quando a vincere "democratiche" elezioni sono partiti non graditi agli Usa ed Israele , arriva fino alle aggressioni armate per "invalidare" il voto . Pertanto presto , magari partendo da
questa sentenza , si potrà estendere la responsabilità al governo ed al popolo magiaro (peraltro pregiudicato per aver combattuto con l' Asse) . E , tramite un intervento in difesa dei "diritti
dell' uomo" , fare una bella guerra di "liberazione" . Seconda domanda , più pratica : visti i precedenti usati da Israele perché non si rapisce Kepiro e poi lo si impicca a Tel Aviv ? È stato così democratico con Eichmann ! Oppure , sempre su indicazione del Centro Wiesenthal e senza perdersi in inutili fronzoli ,  il Mossad non potrebbe organizzare una di quelle perfette esecuzioni all' estero che sono tanto apprezzate nel mondo "libero" ?  Non importa se pure con uso di bombe e se con vittime civili .                   Tanto , se ungheresi , se la sarebbero proprio
cercata ! 
                           19.07.11

http://paolodarpini.blogspot.com/
_____________________________________





CHE  SCHIFO  CHE  FATE.....,

TREMONTI  IN TESTA....,


Berlusconi ed il suo governo , la Unione Europea , i partiti della
cosidetta opposizione , gli economisti "illuminati" , i sindacati complici , i media partitocratici , le istituzioni compartecipi...ovvero tutti quelli che , a qualsiasi titolo ed a qualunque livello di responsabilità , propugnate , ispirate e realizzate questo tipo di manovre economiche ! Sapete benissimo chi e
cosa vanno a colpire : il popolo , la povera gente , le ex-classi
medie , i lavoratori , i pensionati , i giovani , i disoccupati , le
donne , i bambini , le famiglie....la gran massa degli italiani !
Quelli che arrancano per non affondare , quelli che non rubano , non evadono , che si comportano al meglio delle loro possibilità , che , consapevoli o meno , tirano la carretta pure per voi .  Criminali di pace , benedetti dalla aureola della democrazia parlamentare della costituzione e della europa unita . Si , la europa bau bau , che non è stata votata dalla maggioranza degli stessi europei . Quella che pretende il sacrificio delle maggioranze popolari ai superiori interessi del mercato liberal-capitalista . E che ci vuole tutti schiavi al servizio di chi ha i soldi e delinque . Politicamente , economicamente , eticamente e pure illegalmente . Ci avete rotto i coglioni !! Da ora in poi torneremo ad un linguaggio più consono a criminali quali siete !! Non abbiamo mai avuto paura prima...figuriamoci ora !!! 
                                                                                                                      (Nella piena consapevolezza dei limiti e delle possibilità) .

15.07.11
_______________________________________________



                                         10 Luglio - 17 Agosto 1943

                             ONORE AI CADUTI  ITALO - TEDESCHI

                                          nella difesa della SICILIA 


In memoria della M.d.A.V.M. S. Tenente FILIPPO LEMBO 
caduto a Gela il 10 Luglio 1943 combattendo , oltre le proprie  forze , contro l' invasore .

_______________________________________________

francia-nato
       FRANCIA  e  NATO

QUANTO  AMANO  LA  LIBIA....
    ..ed  il popolo  libico.....!!!!
piovra_che_ama
Veramente un atto di grande amore verso
la Libia e , sopratutto , verso il popolo
libico le ultime azioni della Francia e
della Nato :  armi , truppe scelte , soldi
a volontà ed ufficiali coloniali ai "ribelli" !
Più una maggior razione di bombe su
Gheddafi e su quei cattivoni dei suoi 
seguaci che , mascherandosi da popolo ,
ancora hanno la pretesa di resistere alla democrazia , alle forze
della libertà e della giustizia....rappresentate magnificamente 
dall' ONU e dal  (cosidetto) Tribunale dell' Aja .
Così , in Occidente , fino a stamane , dopo le dichiarazioni di
Rasmussen  (il buon bau-bau degli stati uniti ed israele) ci presentano l' ultima operazione , quella (dicono loro) decisiva
per la caduta di Gheddafi . Che , non è detto ma fatto , i paladini
della libertè sperano.....mortale !!!
Mah....è da un sacco di mesi che stiamo a vedere..., da quando ,
assieme a pochissimi altri , avevamo sollevato serissimi dubbi
sulla immediata caduta del regime libico . Alla luce della inconsistenza della "rivoluzione"  e del fatto che , al limite ,
si dovesse considerare uno scontro di potere tra "tribù" .
Ora è una guerra civile a tutti gli effetti . E la caduta , con probabile
morte di Gheddafi , del regime non farà altro che posporre negli
anni a venire la creazione di una fonte inesauribile di guai per
l'intero Occidente e per l' Italia in particolare .
Che , sia ribadito di passaggio , continua a bombardare 
i "cattivi" , a fornire aiuto consistente a Bengasi e ad appoggiare
la buona azione della Francia e della Nato con tutti i possibili mezzi . Napolitano e Berlusconi in testa , passando per Frattini ,
La Russa e pure Bossi che parla , parla ma non decide più nulla .

07.07.11



no_tav       
"LA  SICILIA"

                                
05.07.11

                                                    La  Sicilia dei no

Davvero strano il nostro Paese : in Val di Susa...No Tav , un coro di popolo e tante botte alle forze dell'ordine ! Al Sud , ed in
Sicilia in particolare , No Tav , No Alta Capacità , No Ferrovie , No
Autostrade , No Traghetti , No Comiso , No Ragusa-Catania , (quasi) No Ponte , No..,No..,No e botte del governo ai Siciliani ed al Sud tutto . Sarà un caso ? E , visto che questo è accaduto con tutti i governi post-borbonici e post-fascisti (entrambi i regimi non è che abbiano abbondato nel tenerci in considerazione) , sorge il sospetto che la cosidetta classe politica meridionale si sia "svenduta" agli interessi dei "liberatori" piemontesi prima ed
anglo-romani-americani dopo . Se in Val di Susa avessero avuto il
nostro Statuto Autonomista ritengo che oggi avrebbero proclamato la indipendenza dalla Italia . Schierando ai confini migliaia di
volontari black bloc , magari guidati da Grillo . Non avendolo , e
considerando la Tav una catastrofe , guarda guarda che la faranno
spostare al Sud fino alla Sicilia...in nome della Italia unita !
Vincenzo Mannello 








   02.07.11                 
       
                           I  PENSIONATI  RINGRAZIAMO

TREMONTI
 

Chi ? Ma è ovvio : i nostri benefattori Tremonti e Berlusconi ! In tempi così difficili hanno pensato bene di annullare la "rivalutazione" annuale di chi percepisce la pensione d' oro di € 2.300 mensili e di dimezzare quella (la mia compresa) da 1.400 ! Certo , siamo un esempio mostruoso di scandalosi privilegi borghesi frutto di 35-40anni di lavoro onesto e con tutti i contributi versati...davvero intollerabile !! E , dato che la "rivalutazione" è soltanto una truffa da pochi euro all' anno , raccoglieranno tutto sommato briciole "per la Patria" . Ma quanti parlano di adeguamento delle pensioni , ferme da decenni , al reale costo della vita , di fiscal drag ed aliquote fiscali varie , dove sono finiti ? E gli sfraceli che minacciavano ? Ma mi faccia il piacere...! Totò , che la sapeva lunga sugli italiani passati , presenti e futuri , non poteva sintetizzare meglio la qualità dei nostri governanti ! Che , ne siano certi , stessa moneta riceveranno alle elezioni !

 

Vincenzo Mannello

 

0022/07/2011


http://www.isasindacato.com/pensionati/dettaglio.asp?id=175/


http://www.osservatorio-sicilia.it/2011/07/02/manovra-di-tremonti-e-berlusconi-i-pensionati-ringraziano-e-si-ricorderanno/

http://www.atuttadestra.net/?p=87543/

http://saul-arpino.blogspot.com/
_______________________________________________
                                        
 
                                                STATALI

L’ITPEGGIO DI COSI'  NON CI POTEVANO TRATTARE ……
 

In vista , come già previsto , ulteriori legnate per i pubblici dipendenti . Altro slittamento dei contratti al 2015 , taglio alle spese dei ministeri e quindi alle retribuzioni accessorie , anticipazione del nuovo calcolo dei coefficienti contributivi per le pensioni con una ovvia diminuzione delle stesse (se e quando verranno erogate) , niente turn over , probabile innalzamento della età pensionabile nei prossimi anni . Certo che Berlusconi , Tremonti e soci trovano terreno facile nel colpire statali e simili . Sono milioni di lavoratori narcotizzati da una endemica incapacità di lotta e dalla complicità di Cgil , Cisl ed Uil con il regime partitocratico . Basta vedere come la Camusso (Cgil) sia insorta , si fa per dire ) per le lavoratrici del privato che andranno forse pure loro in pensione a 65 anni . Peccato che per le statali , private pure del rinnovo dei contratti , non abbia speso una parola ! Arriveremo alla Grecia per avere un segno di vitalità ? Mah..!

Vincenzo Mannello

24/06/2011

http://www.isasindacato.com/dettaglio.asp?id=525/
http://www.atuttadestra.net/?p=86272/
______________________________________


RAGGRUPPAMENTO NAZIONALE COMBATTENTI E REDUCI RSI 

                                           RSI-CONTINUITÀ IDEALE

 

In questi giorni abbiamo assistito ad un polverone mediatico circa un progetto di legge che secondo alcune prime interpretazioni avrebbe consentito anche alle Associazioni di reduci della Repubblica Sociale Italiana di usufruire di contributi statali. Immediata la vibrante protesta dell’ANPI e del PD nonché della comunità israelita di Roma nei confronti dell’iniziativa parlamentare avente come presentatore e relatore due deputati del PDL. Una protesta nata dal generico termine belligeranti contenuto nel testo e riferito alle Associazioni dei reduci quale essenziale caratteristica per accedere ai contributi, e che secondo il fronte dei protestatari non escludeva tassativamente i combattenti della RSI. Una protesta, con dichiarazioni fiume, che veniva ovviamente accolta con l’assicurazione che nel testo non si voleva in nessun modo riferirsi ai repubblichini e che la controversa dizione sarebbe stata comunque mutata in legittimamente belligeranti. Quel legittimamente a sanare qualsiasi dissidio nel redivivo CLN.

   Non entriamo nel merito della chiosatura semantica, il nostro status di combattenti della RSI, oltre che in campo internazionale, l’abbiamo già ottenuto da tempo con una sentenza del Supremo Tribunale Militare. Come del resto non ci interessa approfondire il tema sui contributi statali: come combattenti repubblicani appartenenti al RNCR-RSI siamo noi stessi a rifiutare, anche per pura ipotesi, qualsiasi tipo di elemosina da parte di un sistema politico-istituzionale che per noi rappresenta l’anti-Italia. Questo per chiarezza, fiduciosi che nessuno tra noi si sia lasciato prendere all’amo da tanta rara stupidità.

Ora e sempre, siamo quelli che siamo.

Gianni Rebaudengo

Presidente Nazionale RNCR-RSI




 
ATTIVO  FALLIMENTARE :

privilegiare i più deboli 
                                               02.06.11

Partiamo da un fatto cronaca accaduto ieri . Circa 200 clienti del
mobilificio Aiazzone , stanchi di attendere il rimborso dei soldi
versati per acquistare mobili che non vedranno mai , hanno fatto
razzia nel deposito principale della ditta , chiusa per fallimento .
Risultato ? Niente mobili e tutti denunziati per furto !
Ovvero...cornuti e mazziati ! Perché ? In quanto la Legge uguale per tutti prevede , in caso di fallimento , il rimborso dei crediti per
primi alle banche , poi al fisco ed agli enti previdenziali , ai
dipendenti , ai fornitori vari e , per ultimo , ai clienti . Ovvio
quindi , che io ricordi , che specie dipendenti e clienti non abbiano praticamente possibilità di vedere restituita nemmeno una parte dei loro crediti . Le banche fanno sempre la parte del leone ed i vari curatori fallimentari , secondo legge , salvaguardano le prime lasciando agli altri briciole e neppure quelle . Evidentemente , a maggior ragione visti i tempi , ritengo sensata ed equa una nuova formulazione dell'ordine di ripartizione dello attivo fallimentare .
Dipendenti per tutte le spettanze (contributi compresi). Clienti e
fornitori . Fisco . Banche e finanziarie varie . Infatti credo sia ben
evidente che dipendenti , clienti e fornitori , siano categorie più
deboli e svantaggiate socialmente rispetto alla forza ed alla solidità di fisco e banche . Inoltre per i primi si parla di persone fisiche per le quali un danno economico può avere un risultato letale . Le Banche hanno grandi santi in paradiso ed il fisco....lasciamolo perdere per una volta che verrebbe sacrificato pro-gente comune . Se chi legge trovasse la proposta sensata , potrebbe pure portarla avanti secondo volontà e possibilità .



 
il   Partito  della  Astensione :

 il  vero  Vincitore  !!!
                                                 31.05.11    




Tutti i media , cui è indirizzata la presente , stanno continuando a
bombardare gli italiani con le analisi del voto amministrativo . Non
importa se cantano vittoria in quanto di sinistra , più o meno estrema , o piangono lacrime per la sconfitta se di destra . Passando per il centro che non sappiamo se esiste e cosa sia esattamente . Ma tutti , proprio tutti , ignorano ancora una volta il vero vincitore di questo turno di ballottaggio : il "Partito della Astensione" .
Che , non voto dopo non voto , assieme alle alleate schede bianche e nulle (i cui dati non vengono mai forniti) viaggia in costante aumento . Alla faccia degli sponsor del regime "democratico" di destra , centro e sinistra e dei loro mentori politici , economici , sindacali , culturali etc. che li fanno vivere e prosperare solo nella metà della società . Quella che interessa loro ed i loro sodali . Io e tanti altri , stiamo nella altra . Quella di chi non vota per scelta "politica" , con la certezza della implosione
naturale , nel tempo , di un sistema "democratico ed
antifascista" (non solo italiano) che , tramite leggi elettorali
, lacciuoli costituzionali , comportamenti dittatoriali ed economici
delle caste dominanti , impedisce a gran parte del popolo di far
sentire la propria voce in modo realmente rappresentativo . Che
dovrebbe essere principalmente uno : quando e dove non vota (comprese bianche e nulle) la metà più uno degli elettori , tutti a casa e si annullano le vigenti leggi elettorali . So , sappiamo bene che la galassia dello astensionismo è variegata e scomposta . Ma esiste . E se ne frega dei media , dei partiti , dei sindacati , delle istituzioni...insomma di quanto viene percepito come lontano , falso e pure ostile . Piaccia o meno questo è un aspetto della realtà .
Ignorarlo non servirà a nulla tranne che ad alimentare il fenomeno
stesso . Per fortuna .


CANNES  2011 : DUE PESI E DUE MISURE
                                                                                            21.05.11
                                
  il  "nazista" LARS  VON TRIER




A Cannes la direzione del festival ha censurato il regista Lars Von Trier per aver affermato "capisco Hitler" . Anzi , ha tuonato : "mai più al festival" ! Certo che fa effetto vedere come questi intellettali radical-chic , spesso comunisti dichiarati , proclamatisi difensori delle libertà civili più estreme poi censurino e condannino all' ostracismo chi esprime una mezza idea (perché di idee si tratta e non di atti violenti) "revisionista" . E la libertà di opinione ed espressione , specie culturale , che fine fa ? Questi personaggi si rendono conto di essere conformi allo andazzo politico e pure giudiziario della Francia e dello Occidente tutto che vieta e punisce ogni pretesa "revisionista" ? Hitler vietava e perseguiva l' arte e gli artisti non "ariani" e decadenti . Questi "intellettuali" vietano e perseguitano chi non la pensa come loro . Esiste una differenza ? Solo quella che , a distanza di 66 anni , questi "cervelli" rappresentano i vincitori .




il "conformista" PAOLO SORRENTINO

acclamato , osannato , omaggiato e pure da quelli di cui sopra per aver girato un film oltremodo fuori dagli schemi....!
Su cosa ? Ma occorre domandarselo ? Cosa c'è di più 
redditizio nel mondo radical-schic , giudaico-capitalista ed ,
ovviamente , "antifascista" del club del cinema ? 
LA  CACCIA AL NAZISTA.....!!! C'erano dubbi ? 
Quelli presunti "reali" come Lars Von Trier , cacciato da Cannes
seduta stante per aver offeso gli ebrei .
E quelli immaginari , di oltre 70anni fa , ripetutamente proposti
e riproposti alle masse planetarie , in tutte le salse e con nessuna
variazione , per avere premi , plausi e riconoscimenti in nome
della libertà , della democrazia e del pluralismo.....esattamente
quello applicato a Von Trier .


Letizia_Moratti

NIENTE VOTI ALLA MORATTI
capital-antifascista
                                    
                                     17.05.11


Vista la scoppola presa a Milano da Berlusconi in prima battuta e dalla Moratti in qualità di sindaco uscente , è bene fare qualche puntualizzazione da sottoporre a chi ha la cortese attenzione di leggere . Per prima cosa , la più importante per chi scrive , cresce il numero del non voto . Il 40% alle provinciali (più schede bianche e nulle) di astensione dimostra come il sistema si allontani sempre più da una gran parte degli italiani . I media non ne fanno alcun cenno , nel futuro i risultati si vedranno . Poi si è dimostrato come la non politica di Berlusconi , tutta tesa alla difesa dei propri interessi ed assolutamente contraria a criteri di equità e giustizia sociale , abbia rimesso in gioco la sinistra estrema dei Pisapia , dei De Magistris , dei grillini che , almeno , qualche istanza sociale e popolare la hanno nel programma . Infine , per farla breve , la certezza che , essendo il ballottaggio di Milano la chiave di volta in questa tornata elettorale , sia assolutamente necessario non cadere nella solita trappola del "pericolo comunista" . Berlusconi ed i suoi dipendenti si appelleranno a questo richiamo per raccattare voti . Dato che mi rivolgo a persone adulte e vaccinate faccio presente solo questo : la Moratti , miliardaria capital-chic , espressione degli interessi più retrivi , é una ANTIFASCISTA dichiarata e pure arrogante ! Non certo meno di Pisapia e soci . Quindi freghiamocene altamente di questa lotta tra "anti" , a Milano ed in tutta Italia .






08.05.11




IL SINDACATO I.S.A. INVITA LA MARCEGAGLIA: A NON PRENDERE PER IL CULO I LAVORATORI !...
  

























SAI  BABA HA CONCLUSO IL CICLO TERRENO

24.04.2011


Sathya Sai Baba è nato il 23 Novembre 1926 a Puttaparthi, un piccolo villaggio nella regione dell'Andra Pradesh, nel centro-sud dell'lndia. Fin dalla prima infanzia Sai Baba ha sostenuto, attraverso il Suo insegnamento, che l’istruzione insieme allo sviluppo del carattere (educazione), la conservazione dello stato di salute e la soddisfazione dei bisogni primari dell’uomo sono diritti concessi da Dio a tutta l’umanità, senza distinzione di classe sociale, razza o credo religioso. In assoluta coerenza tra le parole pronunciate e le azioni realizzate, Sathya Sai Baba ha intrapreso fin dalla giovinezza numerose iniziative culminate nelle Grandi Opere Sociali portate a termine in questi ultimi anni: l’Istituto di Educazione Superiore, l’Istituto Superiore di Medicina, il Progetto Acqua Potabile. Se è vero che un albero si giudica sulla base dei frutti che produce, allora ogni considerazione sulla figura di Sai Baba non può prescindere dalla valutazione dell’imponente volume di inziative di Servizio ai bisognosi da Lui direttamente realizzate o intraprese dai membri dell’Organizzazione Sathya Sai di tutto il mondo. Esse comprendono strutture quali mense, ospedali, scuole, asili e attività di assistenza e di distribuzione di cibo e indumenti ai poveri e agli emarginati.

Sai Baba non appartiene ad alcuna religione e non ne propaganda alcuna. Egli è solo nato in un contesto indù ma la sua Missione, pur riconoscendo la legittimità di ogni tradizione ed istituzione religiosa, le trascende tutte, giacché intende indicare all'uomo la via che conduce alla presa di coscienza della propria natura Divina, nel rigoroso rispetto degli insegnamenti spirituali universali comuni alle diverse tradizioni religiose.

Sai Baba non chiede che la sua persona venga fatta oggetto di venerazione o di culto. Egli raccomanda di onorare Dio nella forma da cui ciascuno si sente attratto e nella quale si è stabilito per cultura o educazione e di seguire gli insegnamenti e i modi di culto e di preghiera della propria tradizione religiosa, perlomeno fino a quando il ricercatore non abbia trasceso la religiosità in favore della spiritualità, passando così da una ricerca esteriore ad una ricerca interiore.

Sai Baba è un Maestro di Verità. La sua missione non richiede la diffusione di alcuna nuova forma di culto o di istituzione religiosa.
I Suoi principali obiettivi sono:
• Aiutare l'individuo a divenire consapevole della Divinità insita in lui e fare in modo che egli possa comportarsi coerentemente con questa verità.
• Stimolare l'uomo a compiere il proprio dovere nei confronti di sé stesso, della famiglia e della nazione.
• Fare in modo che in ogni relazione umana sia rispettato il principio della coerenza tra Pensiero, Parola e Azione.
• Trasformare ogni uomo in un ricercatore della verità.

"Come un filo attraversa una serie di brillanti, cosi il filo delI'Amore trapassa e lega insieme tutti gli esseri umani. Il Principio dell'Amore è la più grande forza di coesione che unisce tutte le pratiche spirituali, tutte le religioni, tutte le fedi, tutte le scritture, tutte le filosofie”. (Baba)
"Non otterrete la Grazia di Dio con un mero cambiamento di religione. Dovete cambiare nella mente, nel modo di pensare. Non avrete le qualità di Dio limitandovi a cambiare il vestito, ma dovrete cambiare le vostre stesse qualità”. (Baba)
Mettere in pratica l’insegnamento di Sathya Sai Baba permette all’individuo di evolvere e di sperimentare orizzonti di conoscenza più ampi.
fonte (
sathyasai.it)





                                      http://www.saibaba.it/













drone
 LIBIA  : arrivano i droni
              e gli istruttori militari 

       22.04.11  


Continuando con il solito copione ,
già visto fin dai tempi del Vietnam , gli USA del Nobel per la Pace
Obama , hanno messo in campo i droni armati che allietano le
popolazioni di vari stati , in primis l' Afghanistan . Sono infatti 
armi note per la precisione con cui assassinano indistintamente
"nemici" , donne e bambini innocenti . E che , particolare taciuto
ma molto importante , spesso vengono indirizzati da terra dalle
truppe speciali che trasmettono le coordinate dei bersagli mobili
alle centrali di guida .
Quanto sopra fa il paio e si ricollega allo invio di Italia , Francia ed
Inghilterra di truppe terrestri in qualità ufficiale di "addestratori"
dei libici di Bengasi .
Che siano pochi è ininfluente perchè non dimostrabile .
Sono in ogni caso troppi in quanto sono truppe straniere in uno
stato con cui non esiste conflitto dichiarato .
Con buona pace (sic !) dell' ONU e della NATO  schierate sul 
campo in favore di una fazione in una guerra civile .
Ritengo tuttora che i conti con Gheddafi li avrebbe dovuti saldare
il popolo libico , qualora fosse stato davvero tutto il popolo e non
qualche tribù , senza interventi esterni tanto meno occidentali .
E che questo nuova scelta imperial-capitalista dell' Occidente 
verrà pagata prima o poi con gravi conseguenze .






15.O4.2011

VITTORIO
ARRIGONI


DIFENSORE DI GAZA E DEI PALESTINESI  :
ONORE AL TUO OPERATO ED ALLA TUA MEMORIA !!

Che dire ?  Vista la complessità della situazione di Gaza ,
l'unica speranza è che davvero possa venire fuori la verità
su questo vero e proprio crimine contro i palestinesi .
Condoglianze sentite alla famiglia .
                                                             Vincenzo Mannello




NAPOLITANO E L'EUROPA

    LIBERO pubblicato 14.04.11


Con tutto il rispetto dovuto,anche obbligatorio viste le leggi per cui non si può sindacare quanto affermato dal Capo dello Stato,di quale Europa sta parlando Napolitano ? L'invito neppure a "scherzare" sulla appartenenza della Italia alla Unione Europea , sa tanto di dogma religioso che qualche "eretico" vorrebbe mettere in dubbio . Al Signor Presidente mi sia umilmente concesso far presente che,alle ultime elezioni per il Parlamento Europeo,NON ha votato oltre il 60% degli aventi diritto. Ovvero, piaccia o meno, l' Europa ufficiale NON rappresenta di fatto gli Europei ! E la vera democrazia avrebbe voluto dire scioglimento automatico delle istituzioni comunitarie per mancanza di legittimazione popolare. Inoltre dove sta scritta la obbligatorietà di essere comunitari a vita ? L'Europa delle banche e dei burocrati,del mercato capitalista e del liberismo selvaggio, è forse delimitata dagli eterni versi "lasciate ogni speranza o Voi ch'entrate" ? Vincenzo Mannello

http://saul-arpino.blogspot.com/2011/04/il-giornaletto-di-saul-del-15-aprile.html/

RUPPO MARCEGAGLIA APRE UN GRANDE STABILIMENTO IN CINA. PREPARIAMOCI A DIVENTARE “ CLANDESTINI “ PARTENZE PER LA CINA?
  


         I.S.A. Sincacato



Il gruppo Marcegaglia apre un grande stabilimento in Cina . Evidentemente la "solitudine" manifestata dalla presidente di Confindustria pochi giorni fa era uno dei soliti piagnistei cui la Marcegaglia ci ha abituato . Lamentarsi , piangere , a volte minacciare il governo quasi sempre paga . Infatti subito il centrodestra si è sbracato varando ulteriori agevolazioni per gli imprenditori . I quali , Emma in testa , contemporaneamente cercano e trovano "compagnia" in Cina . Noi , miseri mortali pensionati , lavoratori più o meno precari e , purtroppo , pure disoccupati , abbiamo voglia di "ululare" alla Luna la nostra "solitudine" . Se ne frega Berlusconi , se ne fregano Tremonti e Brunetta . Se ne strafregano i sindacati di regime e pure la cosidetta opposizione ! Vuoi vedere che , per sentirci meno soli ed abbandonati , sarà meglio prepararsi a divenire "clandestini" in Cina ?

Vincenzo Mannello

14/04/2011

http://www.isasindacato.com/dettaglio.asp?id=517




La Lega Araba : fly zone anche a Gaza

                    11.04.11


Toh ! Guarda un pò , anche i governi arabi filo occidentali si sono accorti che israele bombarda , praticamente ogni giorno , la striscia di Gaza ! E si limitasse a questo . Quotidianamente spie e commando israeliani assassinano impunemente a Gaza ed altrove avversari politici e , spesso , ci lasciano la pelle donne , bambini , civili innocenti . Inutile la solita solfa che "israele si difende" . Basta guardare il numero dei morti e lo impiego dei mezzi per verificare la enorme sproporzione esistente tra israeliani e palestinesi . Ed allora ben venga la tardiva proposta della Lega Araba . Ma chi ha la bontà di leggere ha dubbi sullo accoglimento , da parte dell' ONU , di questa richiesta ? Personalmente sono certo del veto americano . Già..,troppo facile , stiamo parlando della altra faccia della medaglia ebraica !

IRIB pubblicato 
http://italian.irib.ir/notizie/palestina-news/item/91008-hamas-arrestate-spie-che-aiutavano-israele-durantei-raid-contro-gaza/

http://www.atuttadestra.net/?tag=fly-zone/

http://saul-arpino.blogspot.com/

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=8169&mode=&order=0&thold=0/



________________________________________________


LIBIA ed intervento di terra :
quale prezzo pagheremo ?

                10.04.11

LA SICILIA  pubblicato  12.04.11

Approfitto ancora una volta della gentilezza di chi legge per tornare su quanto avviene in Libia e per richiamare la attenzione su quello che potrebbe accadere prossimamente . Fondamentale premessa è ricordare quanto evidenziato attraverso il sito
www.vincenzomannello.it/ all'inizio delle rivolte in Tunisia ed Egitto : ben vengano le rivolte contro le dittature ma che siano davvero popolari e , soprattutto , condotte e gestite dagli stessi popoli interessati . Senza ingerenze esterne tanto meno occidentali . E' comprovato che , come Tunisia ed Egitto hanno dimostrato , quando un intero popolo si rivolta non ci possa essere alcun dittatore che la scampi . Polizia prima , esercito dopo , si sfaldano dallo interno , come pure tutti gli apparati governativi . I grandi numeri spazzano sempre qualunque resistenza . Solo lo intervento di un alleato esterno può salvare un qualunque dittatore , ma momentaneamente . Diverso , a mio parere , il caso della Libia ove Gheddafi (dittatore ora da eliminare secondo i cinici parametri di convenienza occidentali) non era e non è isolato dal popolo ma , quantomeno , rappresenta una consistente parte del popolo libico o ,
meglio ancora , delle varie tribù libiche . Rivolta e non rivoluzione
era , guerra civile è diventata . Lo dimostra il fatto che , malgrado
ONU e NATO siano intervenute pesantemente , Gheddafi resiste ed anche coraggiosamente . Così l'occidente (gli altri non contano nulla) non trova di meglio , come facilmente prevedibile , che preparare l'intervento delle truppe di terra (già iniziato con i reparti speciali) . Italia compresa , sia chiaro e pure con lo storico cambio di alleanze . Certo Gheddafi cadrà , ma quali conseguenze pagheremo in futuro per questa nuova avventura militare ?

Atuttadestra 
http://www.atuttadestra.net/?p=74872
________________________________________________
 


imagesSchifani :  fascisti , il transitorio resti eterno  !  05.04.11



Schifani sorpreso e disgustato per la presentazione al Senato della
norma che abolisce il divieto di ricostituzione del Partito Fascista !
Che importa sia una norma costituzionale "transitoria" da 63
anni e passa ? E quale importanza può avere che la abbiano presentata
deputati del Pdl e Fli , questa volta capaci di un atto coraggioso ?
Il presidente del Senato , pressato da ebrei , resistenti e mummie
dello arco costituzionale ha invitato gli "apostati" a
ritirare la proposta . Bravo Schifani , davvero un gran coraggio ed
una democratica visione di quel che deve continuare ad essere la
Costituzione : un totalitario preconcetto verso altri italiani , più o
meno numerosi . Lui prosegua pure su questa strada , vedremo come
finirà e , soprattutto , come farà a presentarsi , come partito , a
chiedere i voti ai "fascisti" contro la sinistra .
E Berlusconi , cosa ne pensa ? Lo dica pubblicamente .

http://rsicontinuitaideale.blogspot.com/2011/04/schifani-fascisti-la-12ma-transitoria.html
http://mnpcoordinamentoregionalepuglia.blogspot.com/ 
_________________________________________________


                                       IL  CORANO  BRUCIATO

ASSALTO ALL' ONU in Afghanistan

Terry Jones e le conseguenze 01.04.11




Le fobie occidentali contro il Corano e le conseguenze : si può essere
più idioti ? Morti civili del personale ONU in Afghanistan causati dal
rogo pubblico di una copia del Corano negli USA . Causa ed effetto .
Come già nel passato gli occidentali , che rivendicano una pretesa
superiorità intellettuale e civile sui musulmani , in spregio a
qualunque segno di civiltà e pure di buonsenso , si lasciano andare a
questi atti di provocazione nei confronti di una grande religione e
pure di una enorme comunità di fedeli . E , pur se effettuati da
minoranze , trovano complicità e tutela effettiva da governi e media
occidentali . E quelli.., i musulmani , si incazzano di brutto perché
, a differenza degli pseudo credenti cristiani , sono davvero capaci
di mettere in gioco le proprie vite per il loro Dio . Continuiamo pure
su questa strada , alimentiamo questa spirale di odio pure religioso .
Se piace tanto torniamo anche alle Crociate , quelle delle aggressioni
cattoliche all' Islam magari incrociandole con quelle militari in
atto dalla Libia all' Afghanistan . Chi è cristiano le combatterà
in nome di una Fede che magari qualche altro Papa sconfesserà tra
qualche secolo . Chi è pagano prenderà le armi in difesa dei propri
massacratori . Chi non sa cosa è , o non lo vuole sapere , rischierà
di ritrovarsi morto , in combattimento o per attentati , per la difesa
non di un credo religioso ma di un idiota come il reverendo Terry
Jones .
Vincenzo Mannello

VIDEO :
http://www.ilmessaggero.it/video.php?id=10231

_______http://paolodarpini.blogspot.com/2011/04/demenzialita-politica-religiosa-e-sue.html
_______________________________________






Tour  dello  " intervento umanitario "     26.03.11

La Francia , la NATO , la Libia e la prossima tappa : chi arriverà primo ? Facile profeta chi , come il sottoscritto , aveva visto bene sugli sviluppi delle sommosse popolari in corso nel mondo islamico , ritengo opportuno esprimere un parere sulle prossime tappe delle guerre "umanitarie" e sui candidati alla vittoria nelle stesse . Badino i cortesi lettori che non sto affatto scherzando . La Libia è solo la prima tappa di questo Tour dello "intervento umanitario" . Già allo orizzonte sono pronte le iniziative militari più adatte per Siria , Yemen , magari la Giordania per arrivare al sogno di tutti i concorrenti NATO : l' Iran . Ad oggi è in testa la Francia del marito di Carla' , seguita da Inghilterra , Usa e dagli arrancanti altri , guidati dalla Italia . In ultima posizione un debuttante Qatar . In verità il Tour viaggia già in ritardo perché ancora Gheddafi rallenta la marcia della democrazia. Però..l'importante era partire! Dove e come finirà si vedrà . Vincenzo Mannello

IRIB   Pubblicato  27.03.11
http://italian.irib.ir/notizie/mondo/item/90519-chavez-usa-vogliono-ripetere-scenario-libia-in-siria-stampa-regione-rivela-complotto-americano-saudita-contro-assad ;

Osservatorio Sicilia  Pubblicato  28.03.11
http://www.osservatorio-sicilia.it/2011/03/28/la-crisi-libica-e-solo-la-terza-tappa-del-%E2%80%9Ctour-dell%E2%80%99intervento-umanitario%E2%80%9D-prossima-tappa-l%E2%80%99iran/



        via  Rasella  23 marzo  1944

ONORE AI CADUTI MILITARI E CIVILI

della  "gloriosa operazione di guerra" 

                        
partigiana

          
                                   


      il  vero  protagonista



                                           Bozen

 POLIZEIREGIMENT   BOZEN



  
Altro : 

http://www.pinoloperfido.it/parole/parole/storie_files/6fa843f235c2a3be7b37a0ac97152c54-3.php

 http://www.italia-rsi.org/chivolleguerracivile/rasella.htm  

http://www.iltempo.it/2009/03/24/1005264-rasella_giallo_della_foto_bimbo_falciato.shtml

___________________________________________________

LIBIA  : primi morti civili per "umanità".    19.03.11

L' occidente democratico ha sferrato l'attacco militare "umanitario" già visto in Somalia , Serbia , Irak , Afghanistan . Facile intuizione che già avevamo previsto . Che aggiungere ? Invece di lasciare liberi i popoli arabi di decidere il proprio destino senza intromissioni esterne si è scelta ancora una volta la strada della aggressione ad uno stato sovrano . Occidente , Italia compresa , forte con i deboli e debole con i forti (Cecenia , Cina , Myamar , Corea , Israele ) . L'odio che deriverà da questa impresa si aggiungerà fatalmente a quello , già notevole , che gli occidentali sanno così bene attirarsi addosso . Vincenzo Mannello
http://mnpcoordinamentoregionalepuglia.blogspot.com/


Oltreconfine  17.03.11

Specialmente per gli amici di Oltreconfine , che hanno la gentilezza di leggere , è bene completare il quadro relativo ai festeggiamenti ufficiali della Unità d' Italia . Non so esattamente come questo anniversario venga vissuto dalle comunità italiane all' estero . Ma so benissimo come stampa , televisione e radio stiano rappresentando agli italiani vicini e lontani questo avvenimento : come una festa di popolo di una Italia partecipe e felice . Ma quando mai ! Al Nord la Lega , che governa ed amministra regioni , province e comuni si è opposta alla festa giudicando la unità d' Italia un avvenimento nefasto per il il Nord . E già parliamo di milioni di persone . Al Sud , a partire dalla Sicilia in cui vivo , si alzano sempre più voci che trattano il processo unitario per quel che si rivelò : una conquista piemontese che portò migliaia di morti civili e segnò l' inizio del tracollo economico delle popolazioni .. Da allora costrette ad emigrare . Anche le regioni del Centro , Roma in testa , per quel che ne so , non è che diano segnali di grandissimo entusiasmo . Chiesa esclusa , passata dalle scomuniche per gli invasori lanciate da Pio IX alla folgorazione unitaria di Benedetto XVI . Pertanto , mettendo da parte la retorica partitocratica del regime che temo sia quella che maggiormente arriva Oltreconfine , spero di aver dato un modestissimo contributo a quanti desiderano saperne di più . Sul passato e sul presente .

Libero  15.03.11   Pubblicato

Ho letto la autodifesa del pm Ingroia sul proprio diritto ad esprimere , nelle forme pubbliche che più reputi confacenti , critiche , giudizi ed opinioni contro il Governo su tutto quanto inerente la Giustizia e la Costituzione . Con tanto di minaccia di querela a chi gli contesti qualcosa . Ricordo  che norme varie impediscono a qualsiasi dipendente , anche privato , di "parlar male " per scritto od in pubblico del proprio datore di lavoro o della propria amministrazione . Innumerevoli casi di severe punizioni , fino al licenziamento , mi sembra abbiano accompagnato sia le varie riforme della pubblica amministrazione sia le vicende della imprenditoria privata . Chi ha posto il sigillo di legittimità a queste decisioni e comportamenti ? La Magistratura ...!                                  



LA CHIESA E L' UNITA' D' ITALIA     13.03.11

Dopo il Papa pure il cardinale Bagnasco , il responsabile dell'
ordine Francescano , scrittori ed altri , oltre ovviamente il
conduttore di Oggi2000 radiouno , ci hanno erudito sulle nuove             verità delle istituzioni della Chiesa . La prima è quella che , come      ribadito Benedetto XVI , l' Unità è stata ed è una benedizione per l'
Italia . Ne deriva , per direttissima , che quanti (Papi , cardinali ,
sacerdoti , scrittori , storici , insegnanti etc ) hanno emesso e
seguito scomuniche ed anatemi vari contro il liberalesimo             massonico risorgimentale , immediatamente verranno precipitati dal Paradiso , ove dovrebbero ragionevolmente stare , in un nuovo girone infernale , ancora da determinare . Seguiti a ruota dai tanti soldati , briganti , sacerdoti ed uomini , donne e pure bambini , tutti del popolo , che , erroneamente convinti di stare dalla giusta parte (quella cattolica) ,
si fecero pure massacrare dai risorgimentali liberatori . I quali , ci
è stato ricordato stamane a radiouno da un esperto , contavano               pure su preti e suore carbonari , per giunta martiri ! Stessa storia della
"resistenza" con i preti "partigiani" !
Chiaramente quelli risorgimentali , come peraltro i resistenti ,
subito trasferiti in alto con immediata retrocessione di coloro che ,
avevano seguito il male ottocentesco ( Stato Pontificio in primis ) e
quello dei Patti Lateranensi poi . Persino S. Francesco è stato oggi
ufficializzato come Patrono del risorgimento vista la qualifica di
Patrono d' Italia ! Ma , sia chiaro , non certo del Regno o della
Repubblica Sociale Italiana !
Che vogliamo farci , così va il mondo ! E pure la Chiesa ! Oggi
sull' altare , domani nella polvere...! Già , dimenticavo , per i
cattolici che hanno all' epoca seguito le indicazioni papali ,
dall' altare al fuoco eterno !!
Grazie , Vincenzo Mannello
http://www.osservatorio-sicilia.it/2011/03/16/benedetto-xvi-rinnega-il-passato-%E2%80%9Cdella-chiesa-di-roma%E2%80%9D-e-afferma-che-l%E2%80%99unita-e-stata-una-benedizione/

http://www.traditio.it/COMITATI%20ANTISISORGIMENTALI/2011/MARZO/16/Bagnasco%20officia%20e%20canta%20il%20Te%20Deum%20per%20il%20risorgimento%20anticristiano.pdf



messina_cittadella13 marzo 1861 - 13 marzo 2011

150° anniversario della difesa 
                    
  Real Cittadella di Messina
 
Pubblicato La Sicilia 11.03.11

Il 13 marzo 1861 , dopo una lunga resistenza , capitolava la Real Cittadella di Messina . E proprio a seguito del bombardamento ordinato dal tanto discusso gen. Cialdini , sabaudo di stirpe e di lingua francese , che , usando la potenza dei nuovi cannoni rigati dello esercito piemontese (non italiano , si badi) , fiaccava la ultima resistenza e presenza dei soldati del Regno delle Due Sicilie . I 4000
soldati ed ufficiali della guarnigione , comandati dal Gen. Fergola , venivano dallo stesso Cialdini sia umiliati con il mancato riconoscimento dello onore delle armi sia insultati (in francese) sprezzantemente dal Cialdini stesso che li definì "animali". Tutti finirono in galera , ospiti dei piemontesi nelle varie fortezze . Alcuni ufficiali addirittura vennero processati come criminali di guerra . Ed andò loro pure bene perché sia a Civitella del Tronto come a Gaeta , Cialdini non aveva esitato a far fuoco sulle abitazioni civili pur di fiaccare la resistenza militare . Senza scrivere dei crimini che avrebbe commesso successivamente ai danni della popolazione civile del Meridione nella repressione , questa si italiana , del "brigantaggio". Di certo non ho la pretesa di darmi arie da "storico revisionista" . Non ne ho titolo e capacità . Ma quanto sopra scritto non credo possa venire contestato storicamente . Possono quindi trarsi delle valutazioni , queste evidentemente opinabili . Civitella , Gaeta e la Cittadella di Messina : gli esempi di come soldati meridionali furono , trovando
comandanti leali al giuramento fatto , capaci e vogliosi di combattere per la loro Patria e , perchè no , per il loro legittimo Re . Contro una aggressione straniera sostenuta dalle potenze europee e dai tradimenti interni allo stesso Regno delle Due Sicilie . Stesso copione , ironia della storia , ripetutosi nel luglio 1943 con lo sbarco alleato e la battaglia di Sicilia combattuta da quanti si batterono contro gli invasori esterni ed i traditori interni .
Vincenzo Mannello

http://cronologia.leonardo.it/storia/biografie/cavour7.htm



LA STAMPA  05.03.11 

Leggo solo oggi l'articolo di Giacomo Galeazzi del 3 scorso sul"Papa che assolve gli ebrei " . Da quanto scritto dallo  
articolista , che riporta frasi di Benedetto XVI , il Pontefice  sembrerebbe arrampicarsi sugli specchi per poter                  dimostrare come non siano stati gli ebrei , in quanto popolo , a far giudicare e condannare Gesù ma solo "parti" di esso che nulla avevano a che fare con il "tutto" . Addirittura fa balenare l'idea che siano stati i precursori delle grandi dittature future (magari quella nazista !) . Quindi avevano torto gli Apostoli , gli storici , la Chiesa stessa , con tutti i Papi , fino al furore filo ebraico degli ultimi Pontefici . Peraltro sempre malricambiato dagli ebrei stessi , religiosi e non , che continuano imperterriti ad avanzare nuove pretese . E , mentre che ci siamo , sarebbe bene capire perché Gesù sia considerato ebreo di nascita come figlio prediletto di israele ma, quanto alle colpe sulla sua morte,queste ricadano su altri. Vincenzo Mannello
_____________________________________________

Statali   04.03.11            
“ SEMPRE I SOLITI FACCE DI CULO “

Pubblico Impiego e festa della Unità d' Italia : bella occasione per prendere in giro i lavoratori !! Oramai è dilagata la notizia che il governo Berlusconi , chiaramente con il concorso di quanti , presidente Napolitano in testa , hanno preteso che tale data fosse festiva ma..obbligatoria e gratuita ! Subendo le rimostranze di Confindustria e Lega hanno imbrogliato le carte e così il 17 marzo sarà festivo ma il 4 novembre , festività soppressa , verrà "restituita" dai lavoratori alle amministrazioni ! Che magliari i governanti !! Fanno finta di aver imposto una festa indispensabile e quindi meritevole di "vacanza" e si fregano la festività soppressa del 4 novembre !! E pure senza spiegare agli ignoranti che strepitano per lo spreco di denaro pubblico che il tutto non costerà un euro al Tesoro ! Facce di culo , ma non solo chi la ha studiata ma pure chi la ha accettata senza eccepire nulla ed addirittura nascondendola ai lavoratori stessi .

Vincenzo Mannello
http://www.isasindacato.com/statali/dettaglio.asp?id=182


AI MEDIA 01.03.11   Pubblicato Libero 02.03.11

RAI e TV private : consigli per gli acquisti ! Le trasmissioni
radio-televisive, a prescindere dalle parzialita' che spesso le
contraddistinguono ma che non esamino oggi , diventano sempre più strumento di promozione pubblicitaria per quasi tutti gli ospiti . Evidentemente amici ed amici degli amici , perlopiù di sinistra , che partecipano o vengono citati per le loro opere : libri , film , canzoni , spettacoli teatrali e non , attività professionali più disparate (dagli chef ai titolari di cattedre) . Tutto rigorosamente senza (tranne rare eccezioni) la avvertenza che trattasi di messaggi promozionali ! È corretta questa osservazione ? Basta ascoltare la radio o guardare le varie trasmissioni tv per darsi una sincera risposta . Stranamente però c'è chi sembra non guardare affatto : gli organi istituzionali preposti e , chissà perché , la stampa tutta. Strano , i giornali campano di pubblicità..ma i giornalisti scrivono
molti libri !! Grazie , Vincenzo Mannello



LA  SICILIA  27.02.11  Pubblicato

Intervento "umanitario" occidentale in Libia ? No grazie , specie se "armato" ! 

Sappiamo bene cosa intenda l' Occidente per "bontà" : Somalia , Irak , Afghanistan lo hanno insegnato benissimo al mondo intero . Con i sentiti ringraziamenti di Al Qaeda e soci . Il bellissimo film Africa addio , citato da Zermo , colpevole solo di evidenziare colpe e pregi del colonialismo , era stato però profetico su come si sarebbe ridotta l' Africa (giustamente) libera . Che dovrebbe poter risolvere i propri problemi senza interventi esterni , specie "umanitari" ed in particolare occidentali . Proprio per evitare di farci odiare nel mondo ancora di più . Ed infine , mi scusino i cortesi lettori , si può sapere perché mai i democratici governi occidentali non intervengono , neppure a parole , in Cina , Corea del Nord , (ex) Birmania e , a mio parere , pure Israele ? Grazie , Vincenzo Mannello

SCUOLA , BERLUSCONI E...VARIE VALUTAZIONI  27..11.02
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2011/02/27/scuola-pubblica-morale-privata-e-cultura-allo-sbando/


STASERA...sorridiamo  (beh..,molta verità c'è pure ! )  22.02.11
http://www.youtube.com/watch?v=sJPLoU_6ZV8

Veto di Obama all' Onu pro Israele   20.02.11

Obama da solo batte 130 nazioni che ,  all' Onu , avevano  condannato Israele per la politica sugli insediamenti nei Territori ed a Gerusalemme , occupati dal 1967 ! Il solito veto Usa , contro tutto e tutti  ma , soprattutto ,  contro la verità sulla violenza e sul razzismo ebraico , ha dimostrato quanto sia fondata la certezza che , chiunque sia , il presidente degli Usa è stato , è e sempre sarà un servo complice di Israele .  Le chiacchiere , i distinguo , le ipocrisie e le corruzioni della politica statunitense non riusciranno mai a cancellare questa vergogna . E neppure quella dei governi arabi complici dello imperialismo americano e dei silenzi , quasi totali ,dei media nostrani , tutti presi a ballare il bunga-bunga mediatico per altre faccende . 


Lele Mora....chiariamogli le idee...18.02.11

Fascista dichiarato e che mai ha abiurato , fuori dal sistema e dal
regime partitocratico , mi sento , pure ad una certa età , quasi
chiamato in causa da Lele Mora mediante la sua invocazione "a
spaccare le gambe " a Santoro e soci . Veramente non ho alcuna
simpatia per Santoro e tutto il clan che gli ruota attorno . Per me ,
e per moltissime altre persone , è solo uno dei tanti attori del
teatrino della politica italiana . Svolge il proprio compito ,
lautamente retribuito con il canone pubblico obbligatorio Rai , con
faziosa abilità e pure al servizio delle proprie idee , alcune di
certo condivisibili . Lele Mora , agente teatrale , è espressione e
protagonista dei tempi attuali . Quelli della più ampia disinvoltura
morale , sociale , economica , politica e pure sessuale . Sostenitoreed amico personale di Berlusconi e del berlusconismo , coinvolto inquelle che ritengo "schifezze di regime" , ora , per uscirne, invoca la "violenza squadristica"fascista da applicare aSantoro ! Sig. Mora , la prego....pubblicamente : riveda la propria
opinione sui fascisti e si informi meglio ! Non sono , anzi non siamo, killer a pagamento come gli stallieri di qualche villa a lei
nota...saremo stati pure "squadristi" ma nel nome di una
idea ben precisa , per cui sono morte , pure in anni recenti ,
migliaia di persone , vittime tutte del regime antifascista....si ,
sig. Mora , antifascista come quello del governo e dei governanti incui lei sguazza e nuota come un pesce ! Lo stesso di Santoro ,
immagine riflessa a sinistra della stessa comunità....quella nata
dal 1945 ! Quindi , sig. Mora , lasci i fascisti , quelli veri , in
pace . Se ne è capace regoli i suoi conti da solo oppure si rivolga
(ma lo sconsiglio) a "specialisti" più terra terra . Grazie
per la attenzione , Vincenzo Mannello


IRIB 17.02.11

Ancora una volta queste notizie vengono fornite dalla RAI italiana in modo vergognosamente fazioso . Il TG1 ha riferito che Nasrallah ha minaccito israele e che la risposta sionista è stata successiva . Il contrario esatto dei fatti ! Senza contare il passaggio dei nuovi crimini ebraici a Gaza dati in un secondo , come se fossero normali . E finendo con il diniego dei nuovi padroni d'Egitto al transito delle navi iraniane attraverso il canale di Suez . Motivato , secondo i giornalisti , dal pericolo che correrebbe israele . Che concetto di libertà di informazione hanno i giornalisti del servizio pubblico RAI !!
http://italian.irib.ir/notizie/politica/item/89246-nasrallah-a-israele-in-caso-di-aggressione-a-libano-hezbollah-conquistera-galilea

BUGIE RAI 17.02.11

Alla Rai il tg1delle 13,30 ha dato notizia oggi delle minacce fatte da Rasrallah , leader di Hezbollah , ad israele e da questa rispedite al mittente con gli interessi . Peccato che la tempistica sia esattamente opposta : prima israele ha preannunciato un intervento in Libano e dopo Hezbollah ha risposto !! E che sia così si rileva da qualche giornale radio precedente che aveva riportato correttamente la notizia. Senza contare la indifferenza con cui si è parlato dei nuovi assassinii israeliani a Gaza e la massima normalità attribuita alla protesta e minaccia ebraica nei confronti di tutti per il passaggio di due navi da guerra iraniane da Suez . Minacce subito subite dai nuovi (!!) padroni d' Egitto , eredi diretti del precedente servo di israele . Continui complimenti e , mi raccomando , viva la libera
informazione ! L' abbonato forzato , Vincenzo Mannello


CHI SONO I MODELLI PROPOSTI DALLA CHIESA ?  

16.02.11

In questi giorni di faide tra Berlusconi , soci , ed esponenti della altra faccia del regime , ci conforta il fatto del verificare quale sia grado di schifo raggiunto dai partecipanti alla rissa , tutti esponenti della seconda repubblica resistenziale ed antifascista . Ma questo non è l'aspetto che interessa oggi . Al momento importa la mancata risposta della cosidetta "base" e delle varie gerarchie ecclesiastiche alla domanda posta giorni fa e rimasta...Senza Risposta : chi sono i modelli da seguire ? Ovviamente in politica e ad alto livello . Dato che le pietre vengono scagliate da preti , suore , vescovi e cardinali contro il solo Berlusconi di cui , è arcinoto , non ci frega niente . Ed allora ribadiamo (uso plurale perchè altri condividono)....tutti gli interessati alla morale cattolica ed all'etica del buongoverno , offese dall'operato di Berlusconi contrario ai principi del cristianesimo ed ai comandamenti religiosi vigenti , perchè non fanno nomi e cognomi di coloro che sono ritenuti degni di governare gli italiani ? Dai laici e dai senza Dio non ci aspettiamo e non pretendiamo nulla . Ma dai cristiani e dalla Chiesa , tanto rigorosi e specifici su nomi , cognomi , ideologie e pure popolazioni del passato e del presente , ritengo giusto aspettarsi le indicazioni del caso sui nuovi messia della politica . Vedremo e verificheremo poi se magari trattasi di pluridivorziati , gay , pedofili , mafiosi o delinquenti , frequentatori di trans o marchettari e prostituti di vario genere . Per essere chiari....laicamente tutti aventi diritto ma , alla luce dei 10 comandamenti ancora vigenti per la Chiesa , possibilmente non certo un bell'esempio da additare . Vincenzo Mannello


ADISTA  e media   12.02.11
a proposito dello intervento sottostante mi corre obbligo
segnalare la cortesissima mail inviata da ADISTA nella
quale si spiegavano finalità e modalità di divulgazione
di questa importante fonte di informazione dell' area
progressista del mondo cattolico . Massimo rispetto quindi
per quanti sono capaci di dialogare rispettosamente con coloro che la pensano diversamente (non su tutto) .

Leggo dai quotidiani di una presa di posizione dei "preti di base" di Adista (che confesso di non conoscere) contraria alla tiepidezza di Bagnasco verso le immoralità di Berlusconi . Non sono certo berlusconiano (vedi mio sito www.vincenzomannello.it ) ma diffido moltissimo dei moralisti unilaterali e dei silenzi di convenienza da qualunque parte si manifestino . Nella vicenda seguo la "guerra tra bande" del tutti contro tutti ma , nel vs. caso , leggo trattarsi di sacerdoti quindi presumo che gli stessi siano davvero "equanimi" nelle richieste di moralizzazione . Se la qualificazione "di base" non si riferisce alla posizione di supporto ai comunisti , militanti e non , lo verificherò sul vs. sito oggi in manutenzione . Certo il leggere che tra i firmatari ci sia pure un sacerdote medaglia d'argento della resistenza già mi lascia perplesso . Chissà quali atti eroici avrà compiuto come sacerdote ! Sarà stato partigiano ? Avrà imbracciato il fucile contro i fascisti ? Avrà salvato qualcuno dei timorati di Dio che stavano per essere fucilati dai nazifascisti ? Non credo abbia avuto la onorificenza per aver salvato qualcuno tra i fascisti e gli italiani assassinati a guerra finita dai compagni timorati del Signore . Ma potrei pure sbagliare..errare é umano . E tutti gli altri sacerdoti chi indicano come esempio di moralità politica e religiosa ? Ritengo che oltre il nome del peccatore da bruciare occorrerebbe indicare pure i nomi dei modelli da seguire . Forse i padri della patria resistenziale , tutti esempi di fulgide virtù ? Oppure il Che ? Magari Kennedy o Clinton ? Ed in Italia i sacerdoti dell' Adista chi indicano come modello di virtù ? Andreotti , Rumor , Colombo , Togliatti , Fanfani , Almirante , Craxi oppure i più recenti Casini , Fini , Bersani , Vendola , Agnoletto , Caruso , Moretti , Eco , Saviano , Santoro , Lerner e tutti i mille altri che illuminano le coscienze dei cattolici e degli italiani con i loro fulgidi esempi ? Spero di riuscire a soddisfare questa mia curiosità . Specie quella che , da uomini di Chiesa i quali , avendo scagliato la pietra , si presume siano senza peccato .  Grazie , Vincenzo Mannello


CAMERA DELLE INTERCETTAZIONI    08.02.11

Camera di intercettazione : una proposta per una soluzione . Riprendo la intuizione di una persona di grande valore , estrosa e saggia , che me la ha suggerita , per la possibile soluzione di uno dei grandi problemi del momento : la guerra tra potere politico e giudiziario sulle intercettazioni . Si potrebbe instaurare , su base distrettuale (legata alle competenze territoriali dei tribunali) , regionale e nazionale (riferita alle eventuali responsabilità delle relative rappresentanze politiche) una Camera delle Intercettazioni incaricata dell' esame preventivo e della relativa autorizzazione alle intercettazioni ambientali che dovessero interessare esponenti politici eletti dal popolo ad un qualsiasi incarico rappresentativo : dal consiglio di quartiere alla Presidenza della Repubblica . Ogni singola Camera di Intercettazione dovrebbe essere composta da 6 rappresentanti di cui 3 magistrati e 3 cittadini non togati . I magistrati verrebbero designati dal CSM tra i giudici (non tra gli inquirenti) del distretto giudiziario in cui la Procura ha iniziato l' indagine che richiede l' uso di intercettazioni . I tre rappresentanti popolari verrebbero indicati dai cittadini residenti nel territorio del distretto giudiziario mediante elezione diretta tra quanti , in possesso di un titolo di studio di almeno secondo grado ed assolutamente incensurati senza carichi pendenti , risultino iscritti volontariamente in apposita lista unica depositata presso il Tribunale competente .Le Camere Regionali , una per ogni regione , e quella Nazionale avrebbero la stessa composizione di 6 membri . Le Regionali vedrebbero nominati i 3 giudici componenti dal CSM tra i magistrati ( non inquirenti ) operanti nel territorio della regione interessata mentre gli altri 3 verrebbero eletti dal popolo scegliendo tra gli iscritti volontari alla lista unica presentata , con le stesse modalità e requisiti di quelle distrettuali , presso il tribunale della città capoluogo di regione . Qualora distretti giudiziari dovessero interessare territori appartenenti a diverse regioni , competente sarebbe la Camera di Intercettazione della regione in cui il presumibile indagato rivesta la carica elettiva regionale . Per la Camera Nazionale verrebbero indicati dal CSM numero 3 magistrati scelti tra quelli in servizio presso la Corte di Cassazione mentre i 3 rappresentanti del popolo andrebbero eletti su scala nazionale tra i cittadini , in possesso di abilitazione forense , assolutamente incensurati e senza carichi pendenti , scelti tra quelli volontariamente disponibili presenti in una lista unica nazionale depositata presso la Suprema Corte di Cassazione . Le fasi di nomina ed elezione dei componenti delle varie Camere di Intercettazione potrebbero svolgersi in concomitanza con i vari gradi di consultazioni elettorali per Comuni , Regioni ed elezioni Politiche . La durata del mandato di tutti i singoli componenti , togati e popolari ,non potrebbe superare in nessun caso la durata di numero 5 anni , come la massima durata di una legislatura . I mandati non sarebbero rinnovabili ed , in caso di dimissioni , decessi od altri impedimenti , subentrerebbero per i magistrati quelli indicati sempre dal CSM , mentre per i componenti popolari eletti si ricorrerebbe allo scorrimento delle relative liste elettorali . Gli incarichi verrebbero retribuiti per i magistrati secondo quanto previsto dallo ordinamento giudiziario mentre per i rappresentanti popolari mediante gettoni di presenza , reale e certificata , legati alle corrispondenti indennità previste per i dirigenti di seconda fascia dello Stato relativamente alle Camere Distrettuali e Regionali ed a quelle dei dirigenti dello Stato di prima fascia per quelli appartenenti alla Camera Nazionale .

Le proposte di autorizzazione alle intercettazioni , sempre per esponenti politici eletti nei singoli incarichi rappresentativi , verrebbero presentate dai magistrati inquirenti alle competenti Camere di Intercettazioni , anche con procedura di urgenza , con la rappresentazione concreta di atti , prove , ipotesi fondate od altro che motivino la richiesta . Le Camere , esaminati gli atti e sentiti i magistrati inquirenti , dovrebbero , in tempi ragionevolmente brevi , rapportati alle urgenze dei singoli casi ,esprimere il proprio assenso o diniego ,in ogni caso motivato per iscritto , alla necessità di procedere alle intercettazioni richieste . La decisione dovrebbe sempre essere presa o alla unanimità del plenum della Camera oppure con minimo i 4/5 di maggioranza . Un voto di parità significherà il respingimento della richiesta di autorizzazione alle intercettazioni e non sarebbe , per la stessa ipotesi di reato , reiterabile . Le proposte dei magistrati inquirenti , l' esame degli atti , la discussione sugli stessi , le varie posizioni espresse , verrebbero certificate e sottoscritte dai componenti intervenuti . Verrebbero quindi secretate ed il personale amministrativo addetto alla trascrizione degli atti , così come tutti i componenti delle Camere per tutti e tre i livelli , sarebbero tenuti alla massima riservatezza giacchè il tutto andrebbe , per legge , sempre equiparato al segreto di stato , sanzioni comprese .


_________________________________________________
01.02.11....continua...     

BRUCIANO I PAESI ARABI 

Travolti dalla collera popolare iniziano a cadere i regimi arabi filo occidentali .                                                                                           I Popoli di Tunisia , Egitto , Yemen ed altri hanno
rovesciato , o stanno per farlo,le corrotte dittature tra loro unite da un filo comune : la dipendenza diretta dagli USA e la complicità con Israele .                                                       Obama si è presto venduto i vari Ben Ali e Mubarak e lo
stesso farà con i prossimi stati che verranno contagiati dal sacrosanto furore della collera popolare : Giordania ,  Libano , Arabia Saudita e pure altri . Questione di tempo . Si vedrà successivamente se questi Popoli riusciranno ad affrancarsi realmente dallo sfruttamento capitalista e dal gioco militare degli USA .
Importante è che stiano tentando di ritrovare la dignità ed il diritto di governarsi secondo la propria volontà e civiltà di Nazioni .  E che possano avere la piena libertà di scegliere i propri governi senza il ricatto dei dollari e delle minacce militari . Questi sarebbero gli esempi da seguire pure in Europa , altro che storie ! 

IRIB 
http://italian.irib.ir/notizie/politica/item/88722-egitto-pronti-a-rivedere-risultati-voto-oggi-mega-protesta

MNP http://mnpcoordinamentoregionalepuglia.blogspot.com/

RNCR  RSI http://rsicontinuitaideale.blogspot.com/

_________________________________________________

Ho letto che il cosidetto europarlamento , eletto solo dalla minoranza degli Europei e quindi rappresentante ufficiale del proprio fallimento , avrà in calendario la discussione di una altra perla . Punire penalmente chiunque sulla rete osi criticare israele oppure schierarsi contro di essa in maniera "antisionista" . Si ! State leggendo una notizia vera , controllate pure . Gli eurodeputati di destra Potito Salatto , Rivellini e Tatarella , raccogliendo le proposte dei vari Alfano , Alemanno , Pacifici , Di Porto ed altri , proporranno di codificare il tutto nelle prossime sedute dell' europarlamento . I siti che criticano israele verranno oscurati e , possibilmente , perseguiti penalmente in quanto di contenuto antisionista ! La enormità della proposta , ripeto portata avanti da ESPONENTI DI DESTRA , spero apra gli occhi a quanti ancora guardano a queste formazioni con spirito di contiguità . A parte la liberticida manifestazione di cosa intenda la democratica Europa ufficiale per libertà di espressione è bene CHIARIRE CHE TUTTI NOI.....CE NE FREGHIAMO ALTAMENTE !!!!

  







Radioanchio 01.02.11

Non crede lei ed i suoi ospiti che il democratico occidente dovrebbe rispettare qualunque forma di governo uscisse da questi rivolgimenti ? Senza rovesciare quelli sgraditi se islamici come già sperimentato in algeria , gaza ed altrove ?

Start 31.01.11

Sento Cazzullo che pontifica più della Chiesa di allora sul risorgimento e resistenza . Come al solito voi parlate degli altri con sufficienza come se non fossero storici od altro pure loro . E mai li fate parlare . Altro che imparzialità !



----------------------------------------------------------------------------------------
pubblicato il Sole 24ore    26.01.11

Coraggio , siamo al 40%  !! 

La percentale di ASTENSIONISMO è fornita da alcuni istituti di sondaggio che la indicano per questa mai raggiunta vetta di NON VOTO . Peraltro ad essa vanno aggiunte pure le schede nulle e bianche presenti ad ogni elezione . Sappiamo tutti bene che il NON VOTO è il minore dei danni della democrazia e che rappresenta una galassia eterogenea delle più varie posizioni . Dalla protesta più radicale a quella più indifferente . Ovvero da chi NON VOTA per consapevole scelta a chi se ne frega allegramente . Cosa accomuna tutti i fautori del NON VOTO ? La sfiducia nel sistema . La convinzione o la percezione della inutilità del voto a fronte di un modo di governare che ha portato l' Italia e gli italiani in queste condizioni . Governi di qualunque colore da chiunque guidati . Questa è la novità ! Non sta a chi NON VOTA indicare soluzioni , non avendo rappresentanza . Quando il sistema implodera' le soluzioni verranno da sole . 

RAI  e Media  20.01.11

Abbonamento Rai : arrivata la cartolina precetto ! Il canone si paga
entro il 31 gennaio , poi si diventa evasori ! Qui non si ammette
replica e non la ammettono neppure i vari conduttori delle trasmissioni
radiotelevisive che lo ripetono a piè sospinto . Vorrei vedere...
potessimo conoscere quanto guadagnano !! Ma questa informazione è tabù .
Parlano , straparlano (ovviamente con qualche dovuta eccezione) ,
pontificano su tutto e tutti , decidono a chi
dare voce e chi abbandonare all' oblio . Promuovono libri , canzoni e quant'altro di
esclusivo gradimento (si potrebbe pure pensare peggio) . Alla gran
parte di Italiani (perlomeno un terzo) che non si riconoscono , non
votando , nel regime partitocratico non concedono neppure la minima
attenzione . Le trasmissioni , anche le più insulse , sono zeppe di
ospiti funzionali al sistema : politici , giornalisti , economisti ,
intellettuali , sindacalisti , professionisti..e simili , tutti
rigorosamente partitocratici e , meglio ancora , se di sinistra .
Per la Rai e per i suoi profeti ...tutto il resto è noia ! Chi dice o
propone diverse soluzioni , o semplici opinioni non ha alcun  diritto !                                              Solo quello di pagare il canone !!         Alla faccia del servizio pubblico !

http://www.isasindacato.com/dettaglio.asp?id=506

http://rsicontinuitaideale.blogspot.com/

http://mnpcoordinamentoregionalepuglia.blogspot.com/
____________________________________________


Acca Larentia : cosa commemorano gli esponenti del potere ?             Il 7 gennaio 1978 , nella sede del MSI , venivano assassinati dalle brigate rosse Bigonzetti e Ciavatta mentre il camerata Recchioni veniva freddato da un ufficiale dei carabinieri con un colpo di pistola mirato , nel corso degli incidenti successivi . Camerata Recchioni , si proprio , come gli altri due . Perché Fascisti erano e tali si sentivano . E perché , in quanto Fascisti , sono stati assassinati . Magari , ma non credo , se fossero vissuti e cresciuti avrebbero abiurato il Fascismo seguendo Fini a Fiuggi e poi avrebbero scelto da che parte stare , nella faida politica con Berlusconi . Fini e il Berlusca però uniti nell' essere antifascisti . E ieri , leggo dal giornale , un ministro di questo governo , all'epoca forse neppure imberbe , si è recata ad Acca Larentia a "commemorare" . A parte il gesto , di umana comprensione , lo ritengo un insulto "politico" alla memoria delle vittime . Fasciste . Che da Fascisti e come Fascisti avrebbero dovuto essere commemorati . Spero che qualcuno abbia provveduto anche in tal senso . Per mia quota , nel deserto di una azione unitaria , lo ho fatto da lontano...ma in un desolante silenzio . Vincenzo Mannello


LA SICILIA  07.01.11  Pubblicato

Mi sia consentito ripartire da dove Tony Zermo si è fermato : sulla vergogna (da parte di tutti) per il prossimo abbandono di Termini Imerese da parte della FIAT . Convenendo con i contenuti dello articolo riguardo l' azienda , Marchionne , sindacati , politici e lavoratori , mi sento di rilanciare una proposta che ho già fatto , con scarsissima fortuna , fin dal momento in cui lo stesso Marchionne ha preannunciato la sicura chiusura di Termini . Mi sembrava quantomai opportuno minacciare il boicottaggio da parte della Sicilia "ufficiale" e dei Siciliani verso tutto ciò che fosse FIAT , in primis le auto . Ovvero come la FIAT abbandonava la Sicilia così i Siciliani e la Sicilia avrebbero abbandonato la FIAT . Le più opinabili osservazioni avevano bollato questa idea come "fuori dal mondo". Ora , a giochi fatti , la rilancio perché ancora valida nella sostanza (ovviamente a mio parere) . 
Vincenzo Mannello

Benvenuto 2011.......,

come sarai ? Solitamente tutti ci aspettiamo , anzi speriamo , che l' anno appena entrato sia migliore di quello trascorso . Salvo poi , con il passar degli anni , rimpiangere...i bei tempi . Ma che dire , siamo , con le dovute eccezioni , fatti così . Speranze e rimpianti , che si alternano ed a volte si sovrappongono facendoci guardare la realtà con occhi e sentimenti non propriamente obiettivi . I rimpianti non fanno bene nè all' anima e neppure alla salute , lasciamoceli dietro , se ci riusciamo . Spazio alla speranza , totale ed onnicomprensiva , dalle vicende personali a quelle collettive . Guardare avanti e cercare di fare il meglio per se stessi e per gli altri , ciascuno secondo le proprie possibilità e capacità . Gli errori , probabilissimi , troveranno così la collocazione che spetta loro e , pur parzialmente , la naturale giustificazione . Quanto verrà fatto bene porterà beneficio a chi lo riceve e , sopratutto , a chi lo avrà fatto . Scusate la disgressione e....andiamo avanti . 
                              Vincenzo Mannello  
   


                       


 _____________________________________________________                                          
                                            al  31  dicembre  2010
__________________________________________

il Messaggero ed il Tempo  28.12.10  Pubblicato

NON appartengo certo al folto gruppo di persone "sistemate" qua e là dagli esponenti del centro - destra che hanno abiurato pubblicamente diventando antifascisti . Ritengo sia un onore ed un onere non avere padrini politici di tal fatta . Però..scatenare un tal casino per delle frasi scritte da qualcuno su Facebook (anche se in servizio all' Atac di Roma ) ed espresse come giudizio personale , è la solita esagerazione . Ma come , cortei non autorizzati hanno scorazzato per le strade di Roma e d' Italia , perlomeno violando decine di leggi e compiendo violenze , tra il plauso di certa stampa e la sostanziale impunità giudiziaria ed il pericolo numero uno diviene chi scrive su Facebook esprimendo i propri convincimenti ? Certo , la comunità ebraica ha levato i soliti lai ..., ma un pò di sobrietà non guasterebbe ! E , per chi è interessato , che bella presa di posizione hanno assunto i politici ex "fascisti" !


Istruzioni per l'uso  28.12.10

Sig.ra Falcetti , anche se registrate , le parole restano retoriche ed interessate . Ma quale risorgimento e resistenza ! Sapesse quanti , per fortuna , se ne fregano delle opinabili sentenze che sentono nella trasmissione . E , quando dice "salta fuori uno" che contesta quei periodi storici , dovrebbe valutare che si tratta di fior di storici e giornalisti . Per non contare di parte della gente comune , quella che esiste e non è disposta a farsi infinocchiare da imbonitori organizzati . Anche queste sono "istruzioni per l'uso" .


Conparolemie Radiouno  27.12.10

Una così bella trasmissione si arena sul conformismo antifascista ? Peraltro sempre più vetero . Marzabotto , Reder , l'immacolato Pertini , abbiamo sentito dalla culla questa versione . E le altre ? Chi erano i partigiani ? Quali crimini (tutti a tradimento) anzi quali imprese hanno compiuto massacrando decine di migliaia di italiani e tedeschi , pure nel dopoguerra ed in gran parte civili ? Già , la Rai figurati se va a riportare cosa scrive un Pansa ! Gli eredi di Pertini non lo permettono di certo . 

LA SICILIA  22.12.10  Pubblicato

Leggendo i dati forniti a La Sicilia dallo istituto di sondaggi Demopolis risulta evidente una cosa : quanto siano non corretti . Punto fondamentale : dove sono finiti gli astensionisti ? Come , si fa un sondaggio senza quantificare il numero dei probabili "non votanti" ? Eppure , visti gli ultimi precedenti (europee e regionali) , tale percentuale è notevole ed aggiungendo schede bianche e nulle (delle quali non vengono più resi noti i dati ) si presume che circa un 40% dello elettorato non voterà o voterà nulla e bianca . Pertanto una indagine corretta dovrebbe riportare dati "al netto" , indicando la percentuale "reale" della intenzione di voto dello elettorato . In pratica , per non risultare incomprensibile al lettore e non essendo un matematico , se il partito X è dato al 28% dei voti , in realtà rappresenterebbe il 28% del 60% . L' equazione (complicata) la faccia cortesemente Demopolis . Personalmente non ne sono capace .                                     

LA SICILIA 16.12.10  Pubblicato

Avendo traversato moltissimi eventi protestatari , da anche prima del 1968 in poi (anni di piombo compresi ), mi permetto di fare una riflessione . Sanno gli studenti e le categorie che protestano oggi che , per prima cosa , dovrebbero guardare nella casa politica della sinistra per trovare i responsabili dello sfascio di scuole ed università ? Se non lo sanno è grave . Basta che si rendano conto come molti (non tutti) dei leader del '68 e successivi abbiano svenduto allora quelle aspirazioni e proteste (pure violente ) in cambio di comode poltrone politiche e professionali . Sono divenuti infatti professori universitari , presidi , giornalisti radio televisivi , onorevoli e pure magistrati . Stesso cammino , con predilezione per gli incarichi politici e di sottogoverno , hanno seguito i più famosi del '68 sindacale . Ovvero : dalla rivoluzione (o quasi ) alla difesa del "sistema" partitocratico . Berlusconi altro non è che la stessa faccia allo specchio .

______________________________________________________________

TG3 15.12.10

Dott.ssa Berlinguer , visto il tg3 di stasera , le suggerisco , quando manda in onda le immagini di studenti e lavoratori che protestano , di evitare quelle che mostrano drappi , striscioni ed altro rosso , magari con supporto di foto di "eroi" comunisti oppure con kefhia impropriamente indossate ma chiaramente "di parte". Sa , intervistando poi gli innocenti pargoletti che proclamano la loro estraneità a violenze , occupazioni di strade , stazioni , aeroporti ed altro tipo di reato , ci si sente presi per imbecilli da chi li vuole fare passare come imbelli manifestanti non comunisti . E poi , suvvia , io ero fiero di essere considerato eversivo , non bisogna nascondere il proprio essere rivoluzionari .

____________________________________________

AI  MEDIA  13.12.10

La gente , almeno una gran parte , se ne frega di tutto questo can can mediatico su quello che accadrà
domani al Parlamento italiano .
Stando ai media , tutti legati più o meno al sistema partitico vigente in Italia , sembrerebbe di essere in
procinto della terza guerra mondiale . 
Poco fa Radiouno parlava dei titoli di giornali stranieri ,  
i più rinomati , che facevano sembrare l' attesa dell' evento come il 12 dicembre del 2012 . 
Con milioni e milioni di persone nel mondo in
attesa di sapere se Berlusconi verrà sfiduciato o meno !!!!
Ma se in Italia il mondo della astensione alle ultime Europee ha toccato circa il 60% dello elettorato (schede bianche e nulle comprese) , si rendono conto gli stessi
media (certo non tutti in assoluto dato che
esistono pure le dovute eccezioni ,grandi e piccole ) 
della bufala che stanno propinando gonfiando l' avvenimento ?
Secondo il mio modestissimo parere.....si !!!
Ma fa parte del gioco dell' inganno .                             
____________________________________________

ASSANGE  LIBERO  !!!

Nella bufera che si è scatenata nel mondo per la pubblicazione su
www.wikileaks.ch dei famosi file riservati della diplomazia USA , l' intervento sottostante precisa un aspetto . L' altro , il più importante , ritengo sia questo : i documenti pubblicati sono veri o falsi ? Dubbi non ne esistono , sono veri . Che poi siano importanti , più o meno inquadrati in contesti diversi , che facciano o non facciano il gioco di chissà chi , che piacciano o non piacciano , WikiLeaks ha rivelato delle verità . Assange se ne è preso il peso e la responsabilità . È in ballo la libertà di informazione , specie su internet . Pertanto ritengo mio dovere stare da una parte sola : con Julien Assange .


AI  MEDIA  08.12.10

Continuate a trasmettere e pubblicare le dichiarazioni di Frattini ma nessuno , per quanto io sappia , ha posto la più semplice delle domande : ma cosa sta dicendo ? Assange è in stato di arresto per un "reato sessuale" : gli si è rotto il preservativo !! Tutte le castronerie che Frattini afferma come se Assange fosse stato arrestato per terrorismo o spionaggio sono solo tali . Che Ministro degli Esteri ! Trattato dagli USA come al servizio di un leader , Berlusconi , rincoglionito dalle orge e dai troppi affari con Putin , invece di avere un sussulto di dignità e protestare con chi ha scritto i rapporti se la prende con chi li ha coraggiosamente pubblicati ! Spero che qualcuno dei media segnali quanto sopra . Vincenzo Mannello

AI  MEDIA  05.12.10

Zapatero : Stalin o Franco ? Con piglio dittatoriale il compagno Zapatero , dopo aver dichiarato lo "stato d'allerta" (che solo Franco si poteva permettere di invocare in Spagna) contro il pericolo costituito dai controllori di volo che osavano scioperare contro le sue decisioni , ha risolto con pugno (chiuso) duro la vicenda . Bravo !! Stalin si starà rallegrando nella tomba . Oltre Cina , Corea e qualche altra dittatura rossa , pure il prode Zapatero promette bene : in pieno Occidente . Vincenzo Mannello

LA  SICILIA  05.12.10  Pubblicato

Nel ringraziare l' AMT per la cortese e sollecita risposta prendo conoscenza , assieme agli altri lettori , delle modalità di informazione possibili per orari , linee e percorsi . Prima non le conoscevo ma , sinceramente , tra le indicazioni delle paline e quelle fornite da spesso gentile personale AMT non ho mai avuto eccessivi problemi . Mi auguro che per i turisti stranieri sia la stessa cosa tramite la opportuna segnalazione presso i vari punti di arrivo (stazione ferroviaria ed autolinee , aeroporto , caselli autostradali ) . Che siano messi nelle condizioni di poter girare al meglio nella nostra bella Catania . Magari si potrebbero posizionare , nei punti chiave , dei cartelli in italiano (non si sa mai ) , inglese , francese e tedesco in cui sia scritto quanto esposto dallo Ufficio Stampa AMT . Anche perché credo non sia , senza preventiva informazione , molto semplice per un giapponese sapere identificare un graduato della Azienda Municipale Trasporti . Vincenzo Mannello


____________________________________________

il  1 dicembre ha concluso il Suo ciclo terreno il

                                  Camerata
                         PAOLO  SIGNORELLI

Si è sempre battuto per le comuni idee senza che
niente e nessuno , neppure 10 anni di galera , Lo
potessero piegare.........
     Un  pensiero di vicinanza alla Famiglia 
e la  certezza che il Suo operato non andrà mai
disperso .  
       _______________________________________  
                                                                                        

  
   



LA SICILIA Pubblicato  02.12.10

Pregherei chi di competenza , in attesa dei vari piani riguardanti l' Amt ed i trasporti in genere , di voler provvedere a posizionare in piazza Borsellino perlomeno un gabbiotto informazioni (mi sembra non ci sia) . Nei giorni scorsi ho visto , attendendo un bus per parecchi minuti , un cospicuo numero di turisti giapponesi che vagavano per tutte le paline (mi sembra si scriva così ) cercando quella dove attendere il bus . Ma , ancor più palesemente , sperando di intravedere un punto di riferimento cui far capo per informarsi . A solo titolo di curiosità ho notato che , per orientarsi su dove fossero , avevano in mano le vecchie care cartine topografiche e non i più recenti navigatori satellitari . Forse avevano paura che qualcuno glieli scippasse ! 

EXIT 01.12.10

Ma lo stesso diritto a manifestare senza permessi , ad occupare edifici , autostrade , stazioni e quant'altro perché non viene riconosciuto ad altre categorie di cittadini ? Ad esempio lavoratori , forze sociali o politiche varie ? Di solito si viene arrestati , denunziati e pure picchiati senza la tutela dei media . Specie se trattasi di proteste non orientate a sinistra .


IRIB    29.11.10   Pubblicato

In Italia i media radio-televisivi hanno dato la notizia degli attentati mirati con lo spazio minimo possibile e senza approfondire la notizia . E già è tanto !! Se non ci fosse internet con i vari siti e blog neppure darebbero queste informazioni . Perche ? Per il motivo che , in Italia , chiunque segua gli avvenimenti legati all' Iran ed al suo diritto alla energia nucleare , se libero ed indipendente come non sono i media ed i politici italiani , non ha alcun dubbio su chi possano essere mandanti ed esecutori . Basta leggere le rivelazioni che escono in continuazione su Wiki Leaks sull'operato degli USA e dei loro protetti .

 

http://italian.irib.ir/notizie/iran-news/item/86843-iran/-attentati-a-teheran-salehi-nemici-stanno-giocando-con-il-fuoco 

______________________________________________________________



il  GIORNALE  29.11.10  Pubblicato

GIORNALE DI SICILIA 26.11.10 Pubblicato

- Irlanda , Portogallo e , forse , Spagna : l' Europa colpisce ancora ! Come al solito , dopo la Grecia e gli antipasti fatti ingozzare ad alcuni Paesi (vedi Italia con pensione pubbliche dipendenti ) , la UE ha stabilito che a pagare i conti delle pessime gestioni della politica e del mondo economico (banche in testa) di queste Nazioni debbano essere i soliti noti . Lavoratori pubblici e privati , pensionati , precari e disoccupati . Con la partecipazione degli studenti , dei malati , delle donne -madri e delle categorie più deboli . Tagli , tagli e sempre più tagli allo stato sociale . Giù stipendi , salari e pensioni . Meno armottizzatori sociali possibili . Soldi solo alle banche , alle imprese ed ai soliti speculatori ! Una volte valeva solo per l' Italia ..ora siamo europei : ah serva Europa , non donna di virtude ma...bordello !! E pensare che oltre il 60% dei cittadini non ha votato per sfiducia in questi euro-governanti !

VIENI VIA CON ME  26.11.10

Premesso che personalmente sono per il diritto alla scelta se "staccare la spina" o no , mi sembra giusto ricordare qualcosa agli autori e conduttori . Signori Fazio e Saviano , è ovvio che abbiate le vostre idee e palese che le manifestiate apertamente . Ma dovreste mettervi in testa che la RAI svolge servizio pubblico e , cosa più importante , obbliga TUTTI i cittadini a pagare il canone per mantenerla . Quindi TUTTI avrebbero diritto ad essere rispettati nella propria possibilità di espressione . E quindi pure chi "non stacca la spina" . Ed il discorso vale per ogni tema trattato e per qualunque schieramento e tesi manifestata . Specie quelle di quanti non fanno parte della partitocrazia imperante e sono sempre esclusi . Non è così ? Allora , visto il successo di ascolto e di pubblicità , passate al privato , magari indipendente , se esiste . Create voi una tv e fate quel che volete . Ma non alla RAI .

VITTORIO FELTRI DIRETTORE IL GIORNALE 26.11.10

 

Non è che io sia spesso d' accordo con Lei . Peraltro , rivendicando la mia posizione di fascista 61enne non rinnegato , so bene cosa significhi ostracismo e pure peggio . Ma è indegno sia il provvedimento che La ha colpito sia il livore con cui viene attaccato . Le cose che scrive , nell' ambito cui si riferiscono , sono sempre e comunque senza peli sulla lingua . E questo , ovviamente , non piace mai . Ma dato che , in ogni caso , le espone benissimo , sono certo che continuerà a farlo .

GUSTO TG5 25.11.10

Scusi ma sempre più spesso mi chiedo : ma cosa sarebbero le porzioni che mostrate sempre su Gusto ? Mini assaggi ? Peso a prezzo pieno ! E non dite mai una parola ! Amici degli chef non certo dei consumatori .

EXIT 24.11.10

Questa si che è una trasmissione che favorisce il non voto per "tanto fanno tutti schifo " ! Vedrete come aumenterà l'astensionismo e la nullità delle schede . Con grande soddisfazione di coloro che , come me , si battono per questa libera scelta .

 

ISTRUZIONI PER L'USO 24.11.10

 

Quant'è comprensiva e delicata con i pargoletti di sinistra e dei centri sociali ! Come istruzioni per l'uso significa che è "comprensibile" fare manifestazioni non autorizzate , portare scudi e caschi in testa ed anche passamontagna . E pure gettare uova e scorazzare per le strade di Roma . Non credo avrebbe parlato così se fossero stati di altro orientamento .


LA  SICILIA      Pubblicato  20.11.10

L'articolo di Giuseppe Farkas su l' Italia dei cavilli pone giustamente degli interrogativi su certe norme che , giudicate evidentemente troppo "garantiste" , provocano risultati poco comprensibili non solo in Europa ma pure tra le persone "ragionevoli" . Però , se La Sicilia me lo consente , desidererei porre alcune riflessioni "all' incontrario" . Di fatto si attacca il vigente (ancora per poco) Statuto dei Lavoratori che vieta il controllo a distanza dei lavoratori e permette quindi di "rubare" . Già , è vero , il rischio esiste . Il fatto è che , non esistendo la norma , anzi già da tempo malgrado la norma , il controllo a distanza prospera , eccome ! E non serve a controllare "i ladri" ma , tramite le tracce telematiche , quantità e qualita' del lavoro di quanti hanno a che fare con computer o catene automatizzate di produzione . Con il risultato di poter stabilire sempre più autonomamente parametri produttivi anche fuori dalla realtà senza la contrattazione aziendale.E , liberalizzando il controllo a distanza , seguendo il bau bau dell' Europa sempre invocata quando trattasi di eliminare norme di alto contenuto sociale ma mai per aumentare stipendi e salari , si arriverà facilmente al controllo ufficiale ed alla punibilità delle pause WC . E non scrivo certo qualcosa di paradossale . Ultima osservazione : per i ladri , come per tutti i comuni mortali , non dovrebbe bastare la denunzia alla pubblica autorità ? E , per finire , la Magistratura e l' Europa darebbero la stessa ragione ad un lavoratore che , licenziato o privato del posto e della liquidazione , riuscisse a provare tramite telecamere , intercettazioni od investigatori privati che il datore di lavoro sta "imbrogliando" e che se la passa benissimo ? O questo ultimo caso non è "furto" ?

IL MESSAGGERO 20.11.10

A volte critico , ma sempre con intento costruttivo dato che sono un lettore da sempre de Il Messaggero , desidero esprimere alla giornalista Francesca Pierantozzi i miei complimenti (per quel che possono valere) per l' articolo su "Teheran e la guerra dei filosofi" . Rispettoso della cronologia dei fatti , delle diverse posizioni e , sopratutto , senza prevenzioni o censure di alcun genere . Neppure entro nei contenuti , mi dichiaro soddisfatto . Sarò solo un semplice lettore ma credo sia sempre un piacere per la redazione e per il direttore .



RADIOANCHIO  19.11.10

Se può e vuole spieghi al suo ospite della Comunità di S. Egidio che la pena di morte è esistita ben prima del Fascismo . Quindi invece di parlare di stati fascisti poteva riferirsi agli stati pontifici oppure nominare la parola comunista . Ma evidentemente gli veniva indigesto pronunziarle .


AI MEDIA 15.11.10

Questa non è male. L' USIGRAI , il sindacato dei giornalisti , tuona: "tra i fallimenti di Berlusconi c'è anche il non essere riuscito a piegare lo spirito di liberta' e di servizio ai cittadini che c'è diffusamente in RAI " . Leggere o sentire queste affermazioni , espresse da chi campa con i soldi dei contribuenti e dimostra abbondantemente di fregarsene di tutta la gran parte degli elettori (quelli berlusconiani ) e , ancor di più , di quel 40% di italiani che non votano (senza considerare schede bianche e nulle ) farebbe solo sorridere me e quanti , tantissimi , certamente non seguaci di Berlusconi , da sempre segnaliamo la vergognosa "parzialità del cosidetto servizio pubblico" . Solo che prima di sorridere , ci viene in mente che dobbiamo pagare il canone per mantenere questo tipo di giornalisti , molti (ex) comunisti od ex qualcosa ma tutti , dico tutti , al servizio del regime partitocratico .


AI MEDIA 13.11.10

La barzelletta della settimana : presentata all' ONU una mozione per il rispetto in Libia dei diritti delle donne . Prima firmataria ? Israele ...proprio il modello ideale in materia di rispetto dei diritti umani !! E , naturalmente , Gheddafi se ne è sbattuto .



ROBERTO BAGGIO VINCE LA COPPA PIU' IMPORTANTE

Roberto Baggio vince la Coppa del Mondo più
importante : "Uomo della Pace 2010" !
Seguo Baggio da quando giocava nel Vicenza : già a
17 anni incantava gli amanti del Calcio , quelli dello
sport , non degli affari .
Della sua carriera sportiva tutti sanno tutto :
dai Mondiali del '90 alla massima ascesa come Pallone
d' Oro , ai Mondiali del '94 a quelli del '98 .
E poi , tra un infortunio e l'altro , le invidie meschine ,
gli obbligati cambi di squadre , non tutto ma di tutto .
Ho partecipato , con il concorso di familiari , amici ed
un gran numero di tifosi alla difesa pubblica , non solo
sportiva , di questo immenso Talento .
Ho scritto di lui e per lui in alcuni siti di tutto il mondo
cercando di dare una risposta a quanti , davvero
tantissimi , non comprendevano il perchè di una lotta
così spietata al Divin Codino .
E , già da allora , si trattava di un Campione che non
era tale solo in campo .
Quanta serenità sapeva trasmettere alle persone con
le quali entrava in contatto come Uomo .
Si sapeva benissimo che , nella massima riservatezza ,
prendeva iniziative sociali e benefiche ovunque
occorresse , specie nei confronti dei bambini .
Più tardi , ritiratosi , ha evidentemente continuato nella
sua opera meritoria tanto che ben 100 Premi Nobel
lo hanno indicato come Uomo della Pace 2010 .
Ancora oggi quindi , fuori dal campo di calcio , è stato
capace di mostrarsi un Fuoriclasse assoluto .
Anzi.......un grandissimo Uomo .

10.11.10
_________________________________________

IL  MESSAGGERO  10.11.10

Israele , con la solita arroganza notifica al mondo la propria decisione di continuare l' invasione di Gerusalemme con i coloni estremisti . Altre 1000 case nel quartiere arabo pretesto alla prossima pulizia etnica secondo modelli già sperimentati . Alla faccia dell' ONU , di Obama ed a scendere (molto) della UE e dei vari Frattini e soci . E pure dei rabbini e della comunità ebraica italiana che , in questi casi , ovviamente non strepita come al solito . Il tutto con il concorso complice dei media nostrani .

BALLARO' 09.11.10

Bene continuate così e il non voto e le schede bianche continueranno a crescere . Anche se non considerate degna di attenzione questa parte di italiani .



FASCISMO , FASCISTI , CAMERATI e...magliari


Non essendo né un intellettuale né una persona di elevata cultura spero di riuscire ad andare al sodo specificando sinteticamente questi concetti : - Fascismo , ovvero il più moderno dei movimenti politici del '900 che , frutto della elaborazione del pensiero e della azione di Benito Mussolini con il fattivo concorso della esperienze più varie di altri personaggi di grande spessore portò , specie con la esperienza della Repubblica Sociale Italiana , al superamento dei principali modelli imperanti in quell' epoca ovvero liberalesimo , marxismo e capitalismo . Riuscendo a coniugare capitale e sociale , mettendo l' Uomo in quanto tale al centro della vita economica e politica si riuscì a sintetizzare Spirito e Materia , cioè i bisogni dell' anima e del vivere terreno , in una struttura articolata in Stato . Una impresa enorme che non potè ovviamente trovare compiuta realizzazione vista la situazione storica che portò ad una sconfitta militare ed al tragico epilogo della vita terrena dello stesso Mussolini . Quindi una certezza , almeno per quanto mi riguarda : né destra , né sinistra né , tantomeno centro . Il Fascismo è un' altra cosa , non collocabile in schemi precostituiti in quanto dinamico e sempre in Movimento . Chiaramente lo Stato Nazionale del Lavoro , le varie evoluzioni teorizzate dal Duce e da altri grandi cervelli , trovarono sbocco nei 18 Punti di Verona enunciazione , non solo teorica , dei pilastri dello Stato Fascista . E Fascisti possono definirsi ed essere definiti quanti , fin dal 1919 , aderirono e parteciparono a pieno titolo a questo progetto , prima ideale e poi politico , che andò a realizzarsi sia con la esperienza del Ventennio sia più compiutamente , come già scritto , nella Repubblica Sociale Italiana . Dall' inizio alla fine , sia ben chiaro , senza scuse di vario genere . Sempre Fascisti , ancora a mio modestissimo parere , vanno quindi anche considerati quanti , non avendo partecipato per ragioni anagrafiche a quella fase , abbiano però aderito lo stesso al progetto Fascista riprendendo le tesi pilastro della RSI , magari portando un contributo di nuove idee e cercando di adeguare più che altro la tattica ai diversi tempi e pure alle persecuzioni poste in essere dallo avvento del regime antifascista . Risulta pertanto evidente come Camerati e Fascisti debbano considerarsi quanti , anche se in modo diverso tra loro , pure tra eventuali contrasti su tematiche non fondamentali , abbiano scelto od abbiano continuato a scegliere il Fascismo della RSI come punto di riferimento . Coloro che hanno abiurato nel corso degli anni , più o meno pubblicamente , non possono e non devono , come pur fanno ancora in privato , definirsi Camerati . È una grande offesa alla memoria di Mussolini , dei Camerati caduti , in guerra e dopo , per un Ideale che certamente non tramonterà ma anzi troverà attuazione non importa quando . La forza delle idee va ben oltre lo scorrere del tempo . E quanti , tantissimi , hanno costruito le loro misere fortune politiche , economiche e sociali partendo dall ' essere Camerati e finendo con il far parte a pieno titolo di questo sistema di schifo , vero e proprio regime , passando dalla totale abiura delle proprie origini , altro non so come appellare , oltre che traditori e rinnegati . Forse , però , pure ...magliari !

______________________________________________



LA SICILIA 05.11.10   Pubblicato 09.11.10 

Riprendo l'articolo di Nello Pogliese , della cui amicizia mi onoro conoscendone lo spessore culturale , professionale ed umano , per esporre la mia opinione sull' argomento "tricolore ed Unità d' Italia ". Con la solita intelligenza l' avv. Pogliese ha la accortezza di "unificare" tutte le ideologie ed i personaggi che , nei vari periodi storici , hanno adottato il tricolore come simbolo della unità nazionale andando oltre le singole preferenze . Ma , almeno dal mio punto di vista , non è che , pur riconoscendosi in uno dei modelli richiamati (personalmente io prediligo quello della RSI ), ciò significhi che la realtà unitaria sia la stessa del periodo di riferimento . O che , ancor meglio , impedisca di esaminare come quella unità venne realizzata ed a quali risultati abbia oggi portato . Diamo una occhiata alla Italia attuale : le condizioni della stessa non favoriscono di fatto spinte secessioniste ? E di "nazioni" artefatte non è piena la storia ? 
______________________________________________

CON PAROLE MIE Radiouno 05.11.10

Sto ascoltando la trasmissione di oggi che parla del Pantheon e non solo . Ecco un vero servizio pubblico : la cultura offerta a chi ascolta con semplicità e raffinatezza . Grazie , come sempre .
______________________________________________________ 

START Radiouno 05.11.10

Seguo quando posso la trasmissione che è interessante specie le puntate sui mestieri che i giovani non vogliono fare , quelli artigiani o professionali . Ho sentito molte verità ma pure molte omissioni da parte dei vostri ospiti . Avrete certo preso atto che nessuno risponde alla domanda su "quanto" vengono a guadagnare i giovani che tentano questa strada . È chiaro che i "più bravi" avranno prima o poi buone possibilità economiche ma tutti i settori non sono fatti solo dalle eccellenze ma da grandi numeri di media normalità . Pertanto , nel decennio di formazione dei ragazzi "normali" come devono campare questi ragazzi ? Secondo i dati ufficiali abbastanza male essendo per lo più pagati poco e pure in nero . 

__________________________________

A  PROPOSITO DI RADIOANCHIO......02.11.10

In seguito all' attentato di Baghdad contro una
Chiesa cristiana di rito orientale , rivendicato da
Al Qaeda , in cui hanno perso la vita quasi 60 
persone , Radioanchio di oggi si è collegata 
con il Cairo per sentire le novità dal giornalista
Mark Innaro .
Premettiamo che , come potete leggere su molti
quotidiani di oggi , Al Qaeda ha comunicato che
tale azione è stata posta in essere causa la
incarcerazione in Egitto di due donne , legate a membri della Chiesa Copta , colpevoli di essersi
convertite all' Islam .
Quale migliore occasione , da parte del conduttore
Ruggero Po , per chiedere a chi era sul posto 
conferma od almeno notizie sul fatto ?
Ma , non tanto stranamente , questa interessante
domanda non è stata posta .
La avrà dimenticata il Dott. Po ?
Non era a conoscenza della vicenda ?
Mah.......!!
Come potete leggere di seguito , mediante mms
alla mail della trasmissione la possibilità di porla
era stata data :
-----------------------------
Ma scusi , perché non ha chiesto ad Innaro che fondamento ha l'accusa agli egiziani di aver sequestrato le due donne che si erano convertite ? Per avere un quadro più chiaro occorre saperne di più . Vincenzo Mannello
-------------------------------
Ovviamente , come al solito , e non solo in questa
trasmissione Rai , il conduttore si è ben guardato
dal prendere in considerazione la domanda .
Alla faccia della completezza della informazione ,del
servizio pubblico , di quanto spesso sbandierato  
e pure del rispetto verso un abbonato che , ritengo ,
non ha certo scritto una castroneria .
____________________________________________________________


LA  SICILIA  27.10.10
 
 
Lo scrivo a La Sicilia perchè è in Sicilia , relativamente alla    
 lotta alla mafia , che il problema sta toccando il picco .
 Mori , De Donno ed altri Carabinieri per Provenzano .
 Narracci , qualche altro dell' ultima ora , l' immancabile
 ( come diretto superiore ) Contrada per l' AISI ed i servizi 
 segreti in generale riguardo la strage Borsellino .
 Senza contare le famose  "nebbie" inerenti Giuliano ed il
 Col. Luca .
 In definitiva da sempre emerge il sospetto di responsabilità
 della collusione tra mafia ed elementi  "deviati" delle forze
 dell' ordine e dei servizi segreti .
 Per ampliare ricordiamo che i  "deviati" sono stati anche
 protagonisti del terrorismo e pure presenti in molti degli
 altri eventi della storia nazionale .
 Dato che parecchie delle persone tirate in ballo sono state
 addirittura decorate per i servizi resi all Stato , la confusione
 è totale .
 Ma una riflessione sorge spontanea : si è mai sentito di
 "deviazioni" individuali ?
 No !
 
Quindi esisteva ed esiste un gradino superiore che dava
 e tuttora dà a queste branche riservate e segrete direttive
 di comportamento .
 Sperando si comprenda quel che desidero esprimere ,
 ritengo che sia nel passato remoto , prossimo e ,
 sicuramente , nel futuro ci saranno sempre settori ,
 non singoli individui , che faranno , su disposizione
 superiore  "il lavoro sporco" ma che , andando male le cose ,
 verranno abbandonati al loro destino , almeno ufficialmente .
 Infatti tutte , dicesi tutte , le inchieste ed i processi non 
 hanno mai individuato e , forse , neppure cercato eventuali
 "responsabilità di Stato" .
 Chiarendo che quanto sopra non ha alcuna attinenza 
 specifica con la posizione giudiziaria delle persone prima
 citate , presumo risulti evidente a quanti seguono con più 
 attenzione questo genere di cose , la logica delle mie
 perplessità .

_____________________________________________________________


AI  MEDIA  25.10.10

Finalmente dalla Chiesa Cattolica una presa di posizione obiettiva sulla questione palestinese ed una forte condanna di Israele per la politica di occupazione dei Territori . Ci voleva il Sinodo dei Vescovi medio orientali per sentire e vedere nero su bianco riportate le realtà che tutto il Mondo conosce e che i governi occidentali fanno finta non esistano : Israele occupa , alla faccia dell' ONU , dal 1967 i Territori e Gerusalemme che oggi vuole annettersi ; per creare uno Stato ebraico di 4-5 milioni di persone , gli occidentali hanno permesso la espulsione dalla terra in cui vivevano da 1600 anni di quasi 3 milioni di Palestinesi ; facendosi scudo della Bibbia , Israele , con la scusa della Terra Promessa , attua una politica imperialista e razzista verso gli Arabi anche israeliani . Quanto sopra , ed anche di peggio , è stato segnalato e denunziato da sempre dal sottoscritto ed abbondanti riferimenti (quelli più recenti) li trovate cliccando su Senza Risposta .

E , mentre che ci siamo , diamo una occhiata pure alle rivelazioni "ufficiali " contenute nel sito www.wikileaks.org sui crimini di guerra commessi in Irak dalle truppe USA ed occidentali con il concorso dei loro lacche' irakeni nei confronti della popolazione civile e degli oppositori combattenti e non . Anche di questo potete trovare in Senza Risposta precisi riferimenti 

PUBBLICATO SU  BLOG  M.N.P. PUGLIA :

http://mnpcoordinamentoregionalepuglia.blogspot.com/

_________________________________________________



Che gente...in Francia ! 
Sindacati uniti , lavoratori pure , studenti , disoccupati ,
emarginati e pensionati tutti insieme si sono ribellati 
attivamente e non a chiacchere alla decisione di Sarkozy
di aumentare l' età pensionabile a 62 anni e con la trappola
dei  "punti alla tedesca" inseriti nella legge di conversione .
 Eppure non è certo la peggiore tra le norme pensionistiche applicate dai governi sotto la scusa che "lo vuole l' Europa " .
Vedi l' Italia ove , senza neppure una protesta verbale seria ,
le dipendenti pubbliche si sono ritrovate 5 anni di "malus" da un giorno allo altro e dove lavoratori vengono ogni giorno licenziati e perdono pure sempre maggiori diritti civili .     
O come la Grecia , la Spagna , l' Irlanda e tutti gli altri Paesi in cui a pagare la crisi sono sempre più le categorie medio basse  e non certo i ricchi .
Ma la Francia del Popolo resiste , come spesso ha fatto nella
propria Storia .
Mentre in Italia è già tanto che si protesti vivacemente
per.......la spazzatura .......



_________________________________________________


AI  MEDIA  17.10.10

La comunità ebraica ha ordinato : galera per i "negazionisti " ! Fini e le istituzioni obbediscono subito : presto la legge per sbattere in carcere chi osi confutare la shoah e non importa se sia uno studio od una opinione !! Caspita , siamo nella civilissima , democratica ed antifascista italia ! Vogliamo essere da meno della germania e dell' austria ? O della europa o degli usa o , con il consenso della chiesa , pure di israele ?? Sia mai !! Che democrazia compiuta sarebbe senza la persecuzione delle idee e delle tesi diverse da quelle imperanti ? Mah ! Il fascismo lamentano perseguitasse l' antifascismo , ma l' antifascismo non perseguita il fascismo ? Che differenza etica esiste tra le due persecuzioni ? Io la conosco : hanno vinto la guerra russi ed americani !
________________________________________________

IRIB  15.10.10  PUBBLICATO


http://italian.irib.ir/notizie/iran-news/item/85594-ahmadinejad-rientrato-a-teheran




Ai Media 15.10.10

Il viaggio di Ahmadinejad in Libano , accolto da una marea di popolo , totalmente d' accordo con le sue tesi e proposte , non è che la conferma della voluta faziosità dei media italiani sulle realtà del Medio Oriente e non solo . Infatti ne condividono le analisi pure in varie parti della America Latina e del resto del Mondo . Risulta perfettamente inutile che i media italiani ed occidentali , tutti allineati alle posizioni israeliane e succubi delle varie comunità ebraiche parlino di pazzia e di minaccia iraniana e perseguitino gli occidentali che dicono le stesse cose . Internet ed alcune voci alternative riescono a diffondere anche queste opinioni perseguitate nel "libero e democratico" occidente . Nasconderle ed irriderne i contenuti significa davvero non comprendere le ragioni degli altri e perseguire una impostazione imperialista che poi porta alle situazioni tipo Afghanistan . 

http://italian.irib.ir/gallerie/item/85570-libano-visita-ahmadinejad

________________________________________________

08.10.10

ANCORA  4  GIOVANI  VITE  DI  MILITARI  ITALIANI
SONO  STATE  TRONCATE  MENTRE  COMPIVANO
IL  LORO  DOVERE  :
UN  OMAGGIO  ALLA  MEMORIA  ED UN PENSIERO  ALLE  FAMIGLIE .........

COME GIA' PIU' VOLTE SCRITTO NEI CONTENUTI ,
RIBADITO SULLA STAMPA E VERBALMENTE NEGLI
ANALOGHI CASI PRECEDENTI , OCCORRE RENDERSI CONTO CHE L' ITALIA , OCCUPA MILITARMENTE , ASSIEME ALLE ALTRE FORZE ARMATE OCCIDENTALI , UN PAESE STRANIERO !
AL FIANCO DI UN GOVERNO FANTOCCIO E CORROTTO CHE STA CERCANDO DI SALVARE SE
STESSO ACCORDANDOSI CON I TALEBANI .
QUESTI ULTIMI , I FATTI LO DIMOSTRANO , PIACCIA
O MENO , RAPPRESENTANO GRAN PARTE DELLA
POPOLAZIONE .
UNA SOLA STRADA E' POSSIBILE PER EVITARE 
FUTURI SIMILI ACCADIMENTI , SE NON PEGGIORI :

VIA  DALL'  AFGHANISTAN !!!

_________________________________________________

CON  UNA  CERTA SODDISFAZIONE , DATO CHE E' UNA    
DIMOSTRAZIONE DELLA BONTA' DI ALCUNE OPINIONI ESPRESSE TRAMITE QUESTO SITO , APPRENDIAMO CHE 
IL NOBEL DELLA PACE E' STATO ATTRIBUITO AL 
DISSIDENTE CINESE  LIU  XIAOBO , ATTUALMENTE IN
GALERA . QUESTO TRA GLI STREPITI E LE MINACCE DEL
GOVERNO CINESE .

LA LETTERA DI CUI SOTTO E' STATA INVIATA PRIMA CHE
TALE NOMINA VENISSE RESA PUBBLICA .

LA  SICILIA  07.10.10

Leggo , senza stupore , due notizie su  La Sicilia che la dicono
lunga sulla ipocrisia dilagante in Occidente , Europa , Italia e
Sicilia in materia di diritti umani .
La prima relativa all'accordo con la Cina per eventuali prossimi sviluppi  economici pure nella nostra Isola .
La seconda , invero una locandina pubblicitaria , rende noto
che "La Musica adotta Sakineh". Iniziativa patrocinata ,
presumo pure con soldi pubblici , dalla Provincia Regionale
di Palermo assieme ad una banca , ad una società di 
scommesse ed eseguita dalla Orchestra Sinfonica Siciliana .
Ma , assodato che Sakineh non finirà lapidata , (come pure
a me sembra più che giusto) e , forse , neppure giustiziata ,
perchè tutte queste istituzioni pubbliche e private , le cui virtù
etiche sono giornalmente sotto gli occhi di tutti , non hanno
intrapreso la stessa iniziativa per le centinaia di persone 
giustiziate o massacrate in Cina o negli USA , disabili 
compresi come la Taylor ?
E perchè non hanno fatto la morale alla Cina , esempio di
fulgida democrazia popolare ?
Non escludo anzi che , tra gli esponenti del mondo politico
ed economico presenti a Roma ad omaggiare il Presidente
della Repubblica Popolare Cinese ci possano essere pure
rappresentanti di coloro che suonano ,scrivono o parlano
in favore di Sakineh .
Gli affari sono affari , lo capisco pure io , ma almeno costoro
non credano di infinocchiare proprio tutti .



 



Alla Rai

atupertu Rai 01.01.10

Veramente interessante la puntata su Montgomery con le risposte del figlio . Anche un modo di scoprire nuovi dettagli . Buon proseguimento .

il Comunicattivo radiouno 27.10.10

Gent.mo Dott. Righetti , da suo ascoltatore quasi sempre presente mi permetto una osservazione : comunichi pure con il 40% degli italiani che non votano . È si un coacervo di posizioni singole e collettive estremamente diverse ma pure una realtà che esiste fuori dalla ufficialita' del sistema . E moltissime delle sue tematiche sono perlomeno comuni con questo mondo . Grazie per l'attenzione .

Rai

Il mess che segue è stato inviato a Baobab in relazione a quanto dichiarato dal giornalista Cazzullo che promuoveva il suo libro e criticava autore di diversa opinione senza alcun contraddittorio . Ed il conduttore , come sempre fatto in occasioni precedenti si è guardato bene anche dal riferire la critica al critico da me espressa : in fin dei conti sono pure un abbonato oltre che un cittadino ascoltatore ! - Ma come si permette di parlare così questo signore di criticare altri giornalisti , storici e comuni persone che su dati storici scrivono parlano e pensano diversamente da quanto fa lui per conformismo di convenienza ? E coloro che fecero le stragi nel Sud erano piemontesi non italiani studi la storia . Per non parlare di quanto ha detto sul re e sul tradimento del 43 .

 

Radiouno 26.10.10

 

Parlate parlate ma non tenete conto di chi non vota e non voterà una massa sempre maggiore che farà esplodere ed implodere questo sistema e quello occidentale .

atupertu Rai 25.10.10

Bella ed interessante puntata con uno dei giovani "geni" italiani che si fanno onore all'estero . Due piccole osservazioni : non fanno certo onore alla Italia che di fatto , anche per loro scelta , li ha portati ad andare via ; e pur dicendo molte cose condivisibili il professore ha parlato e dato speranza solo a quanti sono o si dimostreranno "bravi" . Ma non tutti sono geni e questi sono tali perché la maggioranza sta nella media della preparazione . Credo che non si debba ragionare in termini solo egoistici ma pensare pure alla maggior parte delle persone . In tutti i campi . Grazie .




SULLA  RAI  04.10.10 

Di seguito trovate ulteriori rilievi fatti presenti ad alcune trasmissioni Rai . Specifico però , ritenendomi non fazioso ma obiettivo (per quanto lo si possa essere ) che la Rai , specie in Radio e Radiouno in particolare , propone una serie di trasmissioni veramente di grande valore professionale e di contenuti . Da Ho perso il Trend (veramente insuperabile per la satira goliardica che riesce a proporre ) alla raffinata Con Parole Mie che ti imbocca riferimenti culturali espressi di immediata comprensione . Da Tornando a Casa , condotta da una Bonaccorti eccezionale , che individua sempre temi veramente vicini alle esigenze della gente comune al Comunicattivo , breve ma graffiante trattazione di varie tematiche . Senza contare la varietà di informazioni offerte dai giornali radio e dalle stesse trasmissioni di approfondimento tipo Radioanchio che , fuori dai temi legati alla politica istituzionale di "sistema" , offrono anche essi spunti di alto livello .

Radioanchio 30.09.10

Ricordo a Lei ed a tutti i suoi ospiti che oltre il 40% degli elettori neppure vota e quindi di tutte queste interessate analisi se ne frega .

Istruzioni per l'uso 29.09.10

Per capire il manifesto , squallido ed offensivo , deve rivedere la richiesta di alcuni deputati svizzeri di una legge che punisca il lavoro in nero e sottocosto offerto dai frontalieri ed accettato dagli stessi svizzeri . È una legge civile che protegge i diritti dei lavoratori normali e della collettività dallo sfruttamento . Però la degenerazione è evidenziata dal manifesto .

Con parole mie 09.09.10

Grazie per la magnifica trasmissione , a Lei che ha condotto ed a tutti quanti hanno insieme confezionato Con Parole Mie . A risentirci al più presto .


                        I.S.A.  28.09.10
http://www.isasindacato.com/dettaglio.asp?id=490

SE...SIAMO NELLA M..... FINO AL COLLO , LA COLPA È DELLE ISTITUZIONI EUROPEE E NAZIONALI CHE CI HANNO RIDOTTO COSÌ !

Il 29 settembre si svolgerà a Bruxelles una manifestazione a livello di mobilitazione "europea" di lavoratori organizzata dalla Confederazione Europea dei Sindacati (CES) . Noi, che non abbiamo ricevuto mai alcun invito ad operare assieme a questa o altra "megastruttura", facciamo presente solo una cosa : se in gran parte d' Europa i lavoratori ed i pensionati sono ridotti alla fame , se la disoccupazione e la precarietà sono il nuovo incubo del millennio , se i ricchi diventano sempre più ricchi sulle spalle dei sempre più poveri , se lo stato sociale viene smantellato da tutti i singoli governi , se...SIAMO NELLA M..... fino al collo , la colpa è delle istituzioni europee e nazionali che ci hanno ridotto così ! Con la complicità ed il concorso del potere economico , politico e sociale , grandi sindacati compresi , e di quanti li hanno eletti , votati e mantenuti ! Noi , certamente No !

 

Vincenzo Mannello

28/09/2010


 

Non è mia intenzione , per educazione , formazione culturale e pure ignoranza , intromettermi negli affari religiosi , di tutte le Religioni e di quella Cattolica in caso specifico . Ma quando , spesso , con la scusa della religione o partendo da essa si finisce in politica , non sempre si può restare zitti , perlomeno per se stessi e per la distorsione evidente delle verità storiche . La premessa è necessaria per spiegare la sottostante richiesta inviata ad una trasmissione Rai che , la domenica , precede l' Angelus del Papa . Con cronisti ed ospiti religiosi e laici di area . Domenica 26 , presi tutti dalla euforia del festeggiamento unitario della breccia di Porta Pia , si è udito alla radio persino che Pio IX fosse addirittura pronto alla guerra di indipendenza contro l' Austria e , successivamente , nel 1866 , disponibile alla unità d' Italia . Con cessione del potere temporale . Peccato che così illustri storici e cronisti non abbiano spiegato perché , per Porta Pia , il Papa Pio IX abbia scomunicato Cavour e soci . Scomunica non rimessa dallo stesso Pio IX fin quando visse . E che produsse una frattura , tra Stato e Chiesa sanata solo dai Patti Lateranensi di Mussolini , oggi adittato dalla Chiesa ufficiale come uno dei "mali del secolo " . Copia del messaggio è stata pure inviata a Radio Maria , emittente di prestigio e punto di riferimento di molti cattolici , in quanto da quel microfono , con la sua "Storia della Chiesa" la Prof.ssa Angela Pellicciari , storica di grande levatura , da sempre esprime le sue tesi sul Risorgimento e la Unità d' Italia che sono ben diverse da quelle che , per motivazioni solo politiche , da qualche tempo ci sentiamo propinare . Scusate la lunga premessa .

AD OGGI 2000 (Radiouno) 26.09.10

Così parziali ed in linea..perché non avete riportato la opinione della Prof.sa Angela Pellicciari ? Mi pare che se non la conoscete voi , la conoscano un mare di cattolici . Quanto alle giravolte della Chiesa potranno venire Papi che diranno l'opposto degli ultimi ed allora troveranno commentatori disponibili a rivalutare pure la Inquisizione come oggi ho ascoltato rivalutare la democrazia cristiana !




IRIB  20.09.10  PUBBLICATO

http://italian.irib.ir/notizie/notizie-in-breve/item/85132-afghanistan-capo-esercito-shindand-gruppi-talebani-in-zona-italiani



LA  SICILIA  19.09.10   PUBBLICATO

Che i soldati italiani combattano in Afghanistan e pure una guerra "sporca" fatta di caccia ed agguati ai "nemici" talebani molti , tra cui il sottoscritto , lo avevano già da tempo segnalato ai media . E con la morte del Ten. Romani , esempio del meglio che l' Italia può schierare in zona operativa , abbiamo pure avuto la conferma della guerra tecnologica . Droni , elicotteri da combattimento Mangusta , visori , intercettazioni ed altro , usati per scovare ed uccidere i talebani (magari con qualche morte civile collaterale ) dimostrano che costoro , a parte un notevole consenso di popolo ed un gran coraggio , sono ben lungi dal possedere armi "di distruzione di massa e neppure troppo sofisticate dato che non riescono quasi mai ad abbattere un elicottero che vola o staziona "basso" . Quindi , nel nome dello ennesimo caduto , che svolgeva con onore il proprio compito , finiamola con le ipocrisie e lasciamo al più presto l' Afghanistan . ____________________________________________________________   

PERLE  DALLA  COSTITUZIONE  :

Art. 1  - l' Italia è una Repubblica democratica fondata sul
            lavoro .
            La sovranità appartiene al popolo che la esercita
            nelle forme e nei limiti della Costituzione .
Art. 53  Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche
            in ragione della loro capacità contributiva .

Belle e nobili parole , certo che i Padri Costituenti hanno 
fatto un grande sforzo intellettivo per scrivere concetti da
tutti condivisibili !
Infatti oggi , ci rendiamo  conto di quanto siano state
profetiche......il lavoro è una tanto grande conquista della
dmocrazia che , in pratica , ce ne è di meno dei tempi
passati , e quello che c'è produce ricchezza per pochissimi
e problemi , insicurezza e quasi povertà per la gran parte
dei lavoratori .
Collegato a quanto sopra , ed in stretta relazione , l'obbligo
di contribuire alle spese pubbliche secondo la propria
capacità contributiva .
Più fallimento di questo precetto costituzionale non ritengo
si possa trovare esempio lampante .
Le tasse in Italia le pagano solo i lavoratori dipendenti ed
i pensionati e qualche anima pia degli altri settori .
Questa sperequazione , che nessuno può contestare ,
spiega tutto il malessere economico e sociale italiano .
Se chi deve pagasse le tasse e se i vari Governi democratici
le facessero pagare davvero , l' Italia sarebbe addirittura
ricca e tutti staremmo meglio .

Quanto alla sovranità che appartiene al Popolo , diamo
una occhiata ai rappresentanti eletti e chiediamoci quanto
e come possano rappresentarci !!
Personalmente , assieme a tanti altri , provo senzazioni così
negative verso tutti costoro che il sentimento più bonario è
quello della.......VERGOGNA !!!

E che queste non siano parole senza costrutto basta a
dimostrarlo il fatto che già non vota oltre il 40% degli aventi          diritto ,senza considerare schede bianche e nulle .


Altre perle costituzionali.....in seguito .    

_______________________________________

SEGUIAMO CON OVVIA ATTENZIONE TUTTA
LA MANFRINA DEL VOTO O NON VOTO
ANTICIPATO .
QUANDO AVREMO , IO ED ALTRE PERSONE ,
MAGGIORI DATI , DIREMO LA NOSTRA..........

FIN DA ADESSO PERO' POSSO ASSICURARE
CON ASSOLUTA CERTEZZA CHE ....................
CE NE FREGHIAMO !!!!!!!

QUI'  ED IN TANTI ALTRI POSTI.......

NON  SI  VA NEPPURE  A  VOTARE  !!!!!!!




Rai - radioanchio 07.09.10


Anche stamani una trasmissione , Radioanchio , per il 60% circa degli Italiani che votano e con i loro rappresentanti .                                                   &nb